Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

lunedì 21, maggio 2018

Torna in su

Cima

Nessun commento

Etilometro laser in arrivo dall’Europa

Etilometro laser in arrivo dall’Europa

| il 30, giu 2014

E’ ancora in fase di test, ma potrebbe presto arrivare anche in Italia

In tutta Europa il dispositivo creato da un pool di ricercatori polacchi dell’Università Militare di Varsavia che stanno lavorando su un etilometro innovativo che avrà l’obiettivo di bloccare le auto in cui si è certi di trovare un occupante che ha bevuto alcol.

Il sistema, simile a un autovelox portatile, funziona puntando un laser, presumibilmente innocuo, nell’abitacolo per avere un riscontro sulla concentrazione di alcol che c’è nell’auto con una precisione di 0,1 g/l. I ricercatori ammettono che, anche se lo sviluppo della tecnologia è ad uno stadio avanzato, l’analisi dei vapori presenti nell’abitacolo può essere influenzata dai finestrini aperti, dall’aria condizionata o dare falsi positivi se sono i passeggeri ad aver bevuto alcolici ma non il guidatore.


In Bulgaria, Danimarca, Francia, Malta, Portogallo e Regno Unito non si fa distinzione rispetto al limite dei conducenti standard

Tuttavia, affermano che ci sono ampi margini di miglioramento per rendere i controlli della Polizia ancora più precisi ed efficienti anche in presenza di uno scarso numero di etilometri standard a disposizione. Nel frattempo, la Commissione del Parlamento europeo per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (ENVI) ha votato a marzo a favore di una proposta dell’UE di ridurre il consumo di alcol da parte dei minori che un giorno saranno neopatentati. Sono pochi, infatti, gli Stati membri in cui vige la tolleranza zero o quasi per i neopatentati, mentre in Bulgaria, Danimarca, Francia, Malta, Portogallo e Regno Unito non si fa distinzione rispetto al limite dei conducenti standard.

Nel Regno Unito e a Malta, in particolare, vale per tutti i guidatori il limite spropositato di 0,8 g/l mentre all’estremo opposto si pongonoUngheria, Slovacchia, Repubblica Ceca e Romania, dove nessuno può bere (limite di 0 g/l di alcol) se intende mettersi al volante. I paesi scandinavi e baltici hanno recentemente inasprito ulteriormente i controlli e le sanzioni per chi viene beccato al volante con un tasso alcolemico superiore al limite.

In Danimarca, dove il limite è 0,5 g/l per tutti, dal 1 luglio 2014, scatta la confisca dell’auto se il guidatore viene fermato con una quantità di alcol nel sangue superiore a 2 g/l, anche se è la prima volta. Sarà invece previsto il sequestro dell’auto da 1,2 g/l di alcol nel sangue se lo stesso conducete è stato trovato positivo negli ultimi tre anni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...