Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

venerdì 24, novembre 2017

Torna in su

Cima

Nessun commento

Ancona, l’incontro con il nuovo Dirigente territoriale della Motorizzazione

Ancona, l’incontro con il nuovo Dirigente territoriale della Motorizzazione

| il 31, gen 2017

I responsabili Unasca del territorio a colloquio con l’Ingegnere Roberto Danieli

Il nuovo Dirigente territoriale delle Marche, l’Ingegnere Roberto Danieli, già responsabile territoriale per l’Abruzzo e ora a capo dell’Ufficio che coordina le Motorizzazioni di Ascoli (Fermo), Macerata, Ancona e Pesaro-Urbino, ha incontrato i responsabili Unasca della regione. Lunedì 23 gennaio, nella sede di Ancona, erano presenti il Coordinatore regionale autoscuole Nicola Spaccasassi, insieme al coordinatore regionale Studi Alberto Fabbroni e ai Segretari provinciali Roberta Cervesi (per la provincia di Pesaro-Urbino), Giuliana Satulli e Eugenio Raffaele, rispettivamente segretari provinciali autoscuole e studi per le province di Fermo e Ascoli Piceno.

“Pur a fronte di una semplificazione delle operatività, qui nelle Marche, come altrove, siamo in presenza di un crescente numero di pensionamenti – spiega Spaccasassi – abbiamo quindi discusso con l’Ing. Danieli, perché si possa porre rimedio a questa criticità prima che la situazione muti in una vera e propria minaccia di annientamento dei servizi al cittadino, aumentando i fattori di rischio per la sicurezza stradale e il blocco delle nostre attività.

Nell’ottica di un lavoro di cooperazione, il nuovo Dirigente ha già provveduto affinché tecnici per le revisioni ed esaminatori possano cooperare con province limitrofe qualora queste ultime si trovino in difficoltà. L’intento comune è quello di migliorare sempre l’operatività vicendevolmente”. L’incontro si inserisce nella volontà del nuovo Dirigente di interfacciarsi con la realtà associativa, voce del territorio, per realizzare un’attività programmatica. Nell’agenda di Danieli sono infatti previsti incontri con tutti coloro che operano nelle province di competenza, di modo che ognuna di queste possa esprimere opinioni e criticità personali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...