Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

domenica 23, settembre 2018

Torna in su

Cima

Nessun commento

Car sharing: nuove agevolazioni per gli operatori del settore

Car sharing: nuove agevolazioni per gli operatori del settore

| il 21, apr 2016

La mobilità alternativa di Milano modello per le città italiane.

Un nuovo bando triennale è stato approvato oggi, nelle sue linee principali, dalla Giunta della città di Milano con la finalità di ingrandire e sviluppare il sistema di mobilità sostenibile alternativo all’automobile.

L’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran ha sottolineato quanto le nuove regole e agevolazioni per gli operatori di car sharing consentano di ampliare un vero e proprio sistema complementare al trasporto pubblico: “Milano in tre anni ha rivoluzionato la mobilità in sharing e il suo modello è stato esportato in tutte le principali città italiane. L’apertura ai privati ha consentito di ottenere un’offerta ampia di car sharing in città con oltre 2.000 auto a disposizione di tutti i cittadini per una media 9.300 noleggi al giorno e 300mila utenti attivi. Un risultato che, insieme alle altre politiche di mobilità sostenibile come Area C e il potenziamento di mezzi pubblici, ha consentito di ridurre significativamente il numero di auto private in circolazione. Il nuovo bando non solo apre il mercato a nuovi operatori, ma fissa gli obiettivi per il futuro: estensione verso la città metropolitana, conversione verso l’elettrico, servizi innovativi attraverso le future ‘aree della mobilità’ che consentano di garantire il servizio verso le aree a domanda debole e i principali punti di interscambio col trasporto pubblico. Inoltre chi premia gli utenti con tariffe vantaggiose viene premiato dall’Amministrazione Comunale”.

Verrà infatti ridotto, grazie alle nuove agevolazioni previste dal bando, il canone mensile forfetario di 100 euro al mese per auto che gli operatori devono al Comune (con eccezione delle elettriche) per l’utilizzo suolo comunale, accesso all’Area C e la sosta gratuita. Per poter partecipare al bando, gli operatori di car sharing devono garantire un minimo di 400 vetture per la loro flotta e provvedere a migliorare il servizio di call center per gli utenti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...