Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

sabato 26, maggio 2018

Torna in su

Cima

Un commento

Esami patente e revisioni a rischio. Dopo Catania, l’allarme Unasca per Ragusa

Esami patente e revisioni a rischio. Dopo Catania, l’allarme Unasca per Ragusa

| il 11, gen 2018

 

Unasca ricorda che gli esami di guida hanno una rilevanza fondamentale per la sicurezza stradale. La non certezza di quando verrà sostenuta la prova di esame determina una preparazione approssimativa e alla base della sicurezza c’è soprattutto una corretta revisione dei veicoli.

Non solo a Catania, anche a Ragusa senza un adeguato numero di personale negli Uffici della Motorizzazione, le pratiche per la patente, le revisioni dei mezzi pesanti, e tutte quelle attività che riguardano da vicino cittadini, futuri automobilisti e imprese dell’autotrasporto sono a rischio. È l’allarme lanciato dai rappresentanti locali di Unasca, l’Unione Nazionale Autoscuole e Studi di Consulenza Automobilistica, l’associazione di settore più rappresentativa sul territorio nazionale.

Salvatore Cadile, Segretario Provinciale degli Studi di consulenza di Catania, aveva già sollevato la questione per il rispettivo Ufficio della Motorizzazione cittadino, e dopo il tavolo tecnico di lunedì 8 gennaio si dice fiducioso. Si aspettano, però, i fatti dopo le buone intenzioni. “C’è il cosiddetto fenomeno delle migrazioni – spiega Cadile – che interessa veicoli che vengono immatricolati in Italia, nuovi o usati, ma che sono di provenienza estera, rivolgendosi agli uffici che non sono quelli di competenza, non rispettando il criterio della residenza dell’acquirente o del cedente. Un fenomeno che è noto al Ministero dei Trasporti, che interessa tutto il territorio nazionale e che si aggiunge al problema della mancanza di personale, provocando rallentamenti oltre i 10 giorni previsti per il nulla osta alla nazionalizzazione, o nel peggiore dei casi migrazioni ingiustificate”. Se da un lato a Catania vengono fatti piani di intervento sull’organico, a Ragusa la situazione rimane molto precaria. “A Ragusa – spiega il Segretario provinciale Autoscuole Unasca Salvatore Tasca – oltre al direttore della Motorizzazione, sono rimasti un solo esaminatore e un dirigente. Per poter svolgere gli esami di guida, gli esaminatori vengono fatti arrivare da Agrigento, grazie ad un intervento per arginare la problematica da parte della Dirigenza Regionale ministeriale. Per noi la questione più importante non sono i candidati che provengono da altre province, come rimarcato da altri, ma la regolarità e la qualità dei servizi da erogare”. Unasca ricorda che gli esami di guida hanno una rilevanza fondamentale per la sicurezza stradale. La non certezza di quando verrà sostenuta la prova di esame determina una preparazione approssimativa e alla base della sicurezza c’è soprattutto una corretta revisione dei veicoli.

1 Comment on Esami patente e revisioni a rischio. Dopo Catania, l’allarme Unasca per Ragusa

Paolo said : Guest Jan 12, 2018 at 9:20 AM

Togliete gli esami di guida alle motorizzazioni!! Portate a 20/25 ore le ore obbligatorie e dopo di che a discrezione dell'autoscuola si rilascia la patente! Alla motorizzazione il compito di vigilare il corretto svolgimento delle guide obbligatorie

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...