Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

sabato 16, dicembre 2017

Torna in su

Cima

Nessun commento

Formazione nuovi esaminatori. Unasca scrive a Delrio

Formazione nuovi esaminatori. Unasca scrive a Delrio

| il 12, mag 2017

Unasca da anni si batte perché venga risolto il problema della carenza di personale della Motorizzazione.

Il Segretario Autoscuole Patella: “Bene i corsi, ora aumenti il personale. Per controllare i quiz delle patenti professionali non possiamo impiegare ingegneri, che devono potersi occupare di esami di guida, collaudi e revisioni. Basta una firma per cambiare la situazione. Quella del Ministro Delrio per mettere in formazione i nuovi esaminatori, che finalmente sarebbero formati per occuparsi di questo ruolo di controllo”

“A nome dell’Associazione Unasca e del settore autoscuole che rappresento, esprimo soddisfazione e un sentito ringraziamento per l’inizio dei corsi di formazione periodica degli esaminatori della Motorizzazione. E’ il primo corso strutturato a livello nazionale e siamo certi sia foriero di buoni risultati”. Comincia così la lettera che Emilio Patella, Segretario nazionale Autoscuole Unasca, ha inviato ieri al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio.

“Secondo le statistiche del Ministero sulle prove del 2016, ci sono ancora differenze impressionanti: un divario tra province con una percentuale di respinti che arriva oltre il 30%, altre che si fermano sotto l’1%” spiega Patella. Un’altra problematica che porta disagi sul territorio è quella della carenza di personale della Motorizzazione. “Abbiamo salutato positivamente la notizia dell’assunzione di circa 30 ingegneri presso la Motorizzazione Civile. Speriamo sia l’inizio di un’inversione di tendenza che per decenni ha visto il blocco delle assunzioni e di conseguenza il diminuire del personale addetto agli esami di guida e delle revisioni dei veicoli”.

“Per poter mettere i nuovi assunti in condizione di operare – prosegue ancora il Segretario Patella – è necessario che gli stessi frequentino un corso di formazione iniziale e superino gli esami di abilitazione, secondo nuove modalità, imposte da direttive comunitarie. Chiediamo la pubblicazione urgente di un apposito Decreto Ministeriale, per portare una boccata di ossigeno agli UMC, oberati da operazioni e richieste da parte dell’utenza. Allo stesso modo sono a sollecitare la pubblicazione del DPR che modifica la “tabella esaminatori” allegata al Regolamento di Esecuzione del Codice della Strada. Questo intervento permetterebbe alla maggior parte degli esaminatori di effettuare esami di teoria per qualsiasi categoria di patente, liberando gli “ingegneri” da questa incombenza ormai anacronistica, soddisfacendo le migliaia di richieste di esami per patenti professionali”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...