Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

lunedì 25, giugno 2018

Torna in su

Cima

Nessun commento

Mercato auto: i ponti hanno frenato le immatricolazioni di aprile

Mercato auto: i ponti hanno frenato le immatricolazioni di aprile

| il 17, mag 2017

Il calendario delle festività e dei ponti di aprile ha reso più difficile il mercato delle auto in Europa. Secondo i dati comunicati dall’associazione di settore ACEA – European Automobile Manufacturers’ Association – le immatricolazione sarebbero scese del 6,8%, portandosi a 1,23 milioni di unità. Nonostante questa leggera battuta d’arresto, però, il 2017 dovrebbe confermarsi ancora positivo e crescere ulteriormente dopo il record dello scorso anno, in cui le immatricolazioni sono volate al massimo in nove anni. Tra i primi dieci produttori di auto in Europa, solo Toyota ha visto crescere le immatricolazioni. La quota di mercato Renault è salita dal 10,1% al 10,6%, anche a fronte di un calo delle immatricolazioni del 2,9%. In Germania, mercato dell’auto numero uno in Europa, le immatricolazioni sono scese dell’8%, mentre in Italia e Francia rispettivamente del 4,6% e del 6%. Anche FCA ha assisito a una flessione delle vendite, ma l’azienda guidata da Sergio Marchionne è riuscita a strappare quote di mercato al leader Volkswagen, e anche a Ford Motor, quinta nella classifica delle immatricolazioni europee. Su aprile, FCA vanta una leggera flessione delle vendite pari a -0,5% , con una crescita della quota di mercato al 7,3%, in rialzo di 0,5 punti percentuali. Vero e proprio exploit per Alfa Romeo, le cui registrazioni sono aumentate del 52,2%. Panda e 500 dominano le vendite tra le city car, con una quota del 29,4% del segmento.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...