Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

martedì 19, settembre 2017

Torna in su

Cima

Nessun commento

Piano Nazionale della Sicurezza Stradale Orizzonte 2020

Piano Nazionale della Sicurezza Stradale Orizzonte 2020

| il 12, ago 2014

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato il documento di sintesi delle osservazioni pervenute in merito alla prima versione del PNSS Orizzonte 2020

Con la nota dell’8 agosto 2014, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato il documento di sintesi delle osservazioni pervenute in merito alla prima versione del PNSS Orizzonte 2020, elaborata dal Ministero ed oggetto di consultazione pubblica nel mese di marzo 2014, con il contributo, tra le altre realtà, di UNASCA, AISCAT, ANAS, ANCI, ANIA.

Il periodo di consultazione, dice la nota, ha permesso di acquisire pareri e suggerimenti sul testo. Ne è scaturito un documento di sintesi delle osservazioni, che contiene diverse argomentazioni. Ad esempio, le buone pratiche saranno oggetto di separata pubblicazione e saranno rese disponibili, inoltre è previsto un documento da allegare al PNSS Orizzonte 2020 che includa le possibili misure scelte proprio in base alle migliori pratiche emerse. Uno degli obiettivi del Piano, poi, è la raccolta e l’analisi dei dati sugli incidenti per tutte le categorie di utenti della strada, inclusi ciclisti e pedoni.

“Non è possibile introdurre interventi di calmierazione delle tariffe delle autoscuole, perché sarebbero in contrasto con il principio di libera concorrenza nel ‘mercato’ e inoltre esula dalle finalità del Piano”

Tra le misure che potranno essere inserite nel PNSS Orizzonte 2020 inerenti la formazione troviamo l’obbligatorietà di corsi di teoria per il conseguimento delle patenti di guida di tutte le categorie, corsi di aggiornamento periodici anche per i titolari di patenti A-B, la formazione continua dei conducenti al momento del rinnovo della patente, percorsi formativi con un minimo di guide obbligatorie da certificare per ogni categoria di patente. Inoltre, l’aumento dei controlli anche con strumenti informatici o automatizzati, compresi i controlli sulle autoscuole. Mentre, si legge, “non è possibile introdurre interventi di calmierazione delle tariffe delle autoscuole, perché sarebbero in contrasto con il principio di libera concorrenza nel ‘mercato’ e inoltre esula dalle finalità del Piano”.

Clicca qui per leggere il documento di sintesi delle osservazioni

Clicca qui per rileggere la prima versione del PNSS Orizzonte 2020, oggetto di consultazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...