Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

venerdì 25, maggio 2018

Torna in su

Cima

Nessun commento

Olanda, si muore più in bici che in auto per colpa delle e-bike

Olanda, si muore più in bici che in auto per colpa delle e-bike

| il 03, mag 2018

Sopravvalutando le proprie capacità fisiche, gli over 65, tornati in sella grazie alle bici elettriche, sono sempre più spesso vittime di incidenti. Il sindacato dei ciclisti propone corsi di formazione per l’uso delle ebike, mentre l’autorità per la sicurezza stradale vorrebbe piste ciclabili più ampie, per fronteggiare l’aumento del traffico

Con 206 morti contro 201, per la prima volta il numero dei ciclisti vittime della strada in Olanda ha superato quello degli automobilisti. Nei Paesi Bassi le due ruote a pedali, oltre che “simbolo” della nazione, sono anche il principale mezzo di trasporto utilizzato dai cittadini, ma il dato non significa solo che si muore di più in bici anziché in auto perchè i ciclisti continuano a crescere mentre gli automobilisti a diminuire, ma è dovuto anche all’aumento di biciclette elettriche circolanti per strada. Questo almeno secondo i numeri: non sono però le elettriche ad essere più pericolose, bensì gli utenti che le utilizzano, vale a dire gli anziani over 65, il cui numero, grazie alla pedalata assistita, dal 2016 al 2017 è più che raddoppiato. Soluzione? Promuovere corsi di formazione per l’uso delle biciclette elettriche. Questa la proposta fatta dal sindacato dei ciclisti Fietsersbond, alla quale si aggiunge quella  discussa dall’autorità olandese per la sicurezza stradale che vorrebbe la creazione di piste ciclabili più ampie, capaci cioè di fronteggiare il sempre crescente numero di ciclisti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...