Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

venerdì 22, giugno 2018

Torna in su

Cima

Nessun commento

Progetti e risposte del Consiglio Nazionale Studi

Progetti e risposte del Consiglio Nazionale Studi

| il 24, giu 2014

Nel corso del Consiglio Nazionale Studi che si è tenuto il 18 Maggio ognuno dei presenti ha dato il proprio contributo di idee

Sottolineando il proprio impegno quotidiano per accrescere la professionalità di questo lavoro con un rinnovato approccio verso la formazione. Nella giornata milanese, culminata con l’incontro pomeridiano con il Ministro Lupi, si è tenuto il Consiglio Nazionale Studi al quale hanno partecipato circa 350 persone. Naturalmente all’ordine del giorno dei lavori era l’archivio unico con tutte le sue variabili legate al momento. Il Segretario Nazionale Pignoloni ha ritenuto dare parola ai presenti chiedendo loro di intervenire per offrire spunti di discussione da porre al Ministro.

Hanno preso la parola i Colleghi Mauro Roboni, segretario provinciale di Ferrara, Emilio Crugnola, socio di Varese, il già presidente giorgio Miceli (molto applaudito e apprezzata la sua presenza), Alessandro Bigliardi, segretario provinciale di La Spezia, Mimmo Fontana, coordinatore regionale della Sicilia, Angelo Pedrocchi , coordinatore della Lombardia, Eros De Stefani, socio di Treviso, Giannantonio Capuzzo, coordinatore del Triveneto, Giovanna Villa, socia di Varese, Antonino Leopardi, segretario provinciale di Messina e Filippo Ciarleglio, socio di bologna.

All’ordine del giorno dei lavori era l’archivio unico con tutte le sue variabili legate al momento. 

Ognuno di loro fornendo il proprio contributo d’idee e rimarcando le diverse peculiarità caratterizzanti il nostro lavoro al servizio della collettività, meritevoli tutti di essere posti all’attenzione del Ministro. Sono poi intervenuti i componenti della Segreteria Nazionale per illustrare alcune novità. Luigi Michelini ha relazionato sulla nascita della SCUOLA DI FORMAZIONE PERMANENTE, un progetto che coinvolge il Centro Studi (capofila ideatore), le due Segreterie Nazionali Unasca, il Sermetra e La Nuova guida, oltre ad esperti e professionisti. Un vecchio pallino del nostro settore con l’obiettivo di favorire la crescita professionale attraverso una serie di percorsi che, partendo dal programma base (del tipo accesso alla professione), si svilupperà a vari livelli per un aggiornamento continuo e specifico per tipologia di attività. Un rinnovato approccio della formazione più vicino alle diverse esigenze, disponibile permanentemente e in grado di fornire conoscenze per nuove opportunità di lavoro che a breve sarà ufficializzato dal Centro Studi Cesare Ferrari.

Giuseppe Guarino ha relazionato in merito allo sviluppo dello strumento Facebook con l’invito a tutti i colleghi, non appena sarà attiva, di farsi promotori della nostra pagina ufficiale tra i loro amici, e la creazione di un gruppo chiuso chiamato “gruppo UNASCA” dove poter interagire tra colleghi con l’immediatezza e la freschezza che lo strumento consente, con foto e commenti anche goliardici, in modo tale da essere tutti più coinvolti, giovani compresi.

Di Andrea Cinerari

Pubblicato sul numero 06/2014 del magazine Il Tergicristallo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...