Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

lunedì 10, dicembre 2018

Torna in su

Cima

Nessun commento

“Scegli la tua strada”, per promuovere la sicurezza stradale tra i giovani

“Scegli la tua strada”, per promuovere la sicurezza stradale tra i giovani

| il 08, mar 2016

Il convegno “Scegli la tua strada”, tenutosi lo scorso sabato ad Acireale, ha visto la partecipazione in sala degli istituti superiori acesi.

Sabato 5 marzo, presso la Villa Belvedere di Acireale, in provincia di Catania, il salone “Pinella Musmeci” ha ospitato il convegno intitolato “Scegli la tua strada”. L’evento è rientrato nell’omonimo progetto della Cooperativa Promozione, iniziativa che dal 2009 (data nella quale il Ministero della Gioventù ha deciso di stanziare un finanziamento per appoggiarla) promuove l’educazione ad una guida sicura e responsabile con la collaborazione di Unasca, dell’Università Kore di Enna e dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria.

La giornata ha permesso ai relatori di illustrare tematiche quali le normative vigenti e l’introduzione del reato di omicidio stradale e lesioni personali, con l’obiettivo di sensibilizzare gli studenti acesi presenti al convegno sul tema della sicurezza stradale. Tra i numerosi interventi riportiamo quello di Giuseppa Cassaniti Mastrojeni, Presidente di AIFVS, l’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus, che ha perso la figlia Valeria, 17enne, in un incidente stradale: “Mia figlia è morta a causa di un atto di prepotenza sulla strada e di un atto criminale legato alla trasgressione della norma. Oltre alle leggi, bisogna incrementare il tema della prevenzione e della formazione. Non bisogna perdere altro tempo”.

Gli studenti coinvolti, oltre al ruolo di spettatori, hanno affrontato un questionario che ha indagato il loro grado di consapevolezza sulle problematiche e le responsabilità che derivano dalla guida di un veicolo, uno dei molti strumenti del progetto “Scegli la tua strada”, che proseguirà attraverso varie modalità, tra le quali anche alcuni corsi di guida sicura.

“Questi convegni – ha dichiarato Simone Battiato, studente dell’Istituto Galileo Ferraris – servono per sensibilizzare noi giovani a temi molto importanti. I neo patentati, soprattutto, devono essere più informati. Si deve stare attenti mentre si è alla guida di un veicolo, perchè la minima distrazione può cambiare la vita”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...