Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

sabato 18, novembre 2017

Torna in su

Cima

Nessun commento

Sicurezza stradale: in Umbria verso la prima legge regionale

Sicurezza stradale: in Umbria verso la prima legge regionale

| il 10, gen 2014

È stato approvato in Giunta regionale il disegno di legge “Disposizioni per la sicurezza stradale”.

Per poter essere definitivamente approvato in Consiglio regionale il disegno di legge dovrà passare poi all’esame delle Commissioni consiliari regionali. Nel disegno di legge vengono indicate le azioni prioritarie della Regione per la programmazione della promozione della cultura alla sicurezza e all’eduzione stradale a partire da una procedura di valutazione per migliorare l’efficacia della spesa, alimentata con i proventi delle sanzioni per trasgressioni al Codice della Strada.

Viene istituito il Piano regionale della sicurezza stradale, con misure di incentivazione per interventi di soggetti pubblici o privati competenti in materia; viene istituito il Centro regionale umbro di monitoraggio della sicurezza stradale – Crums – per la gestione del sistema informativo sulla sicurezza stradale e per il censimento degli interventi in tal senso; viene istituita la Consulta regionale sulla sicurezza stradale e verrà elaborato un Rapporto regionale sulla sicurezza stradale. Viene prevista la creazione di aree e percorsi casa-scuola per gli spostamenti a piedi o in bicicletta e la possibile predisposizione di un libretto regionale dell’educazione alla mobilità sicura e sostenibile.

“L’Umbria sta dimostrando con i numeri e i fatti di essere capace di migliorare la sicurezza delle sue strade, di ridurre le vittime e il costo sociale degli incidenti stradali”

Viene istituita, inoltre, la Giornata regionale della sicurezza stradale. “L’Umbria sta dimostrando con i numeri e i fatti di essere capace di migliorare la sicurezza delle sue strade, di ridurre le vittime e il costo sociale degli incidenti stradali”, afferma l’assessore regionale alla sicurezza stradale Stefano Vinti, e riguardo alla proposta avanzata dal Ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri: “Di certo l’omicidio stradale non servirà a far diminuire gli incidenti causati da chi si mette alla guida sotto l’effetto dell’alcol e di stupefacenti, anzi potrebbe avere l’effetto contrario, di incoraggiare ulteriormente la fuga di chi causa un incidente. La sicurezza stradale si garantisce con poderosi investimenti da destinare ai controlli, alle infrastrutture e soprattutto all’educazione stradale”.

Per informazioni:
www.regione.umbria.it/sicurezza-stradale-verso-la-prima-legge-regionale

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...