Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

domenica 24, giugno 2018

Torna in su

Cima

Nessun commento

Storica condanna per “patenti facili” a Lecce

Storica condanna per “patenti facili” a Lecce

| il 19, mag 2017

Tre condanne, 12 rinvii a giudizio, 50 patteggiamenti dopo l’inchiesta coordinata dalla DDA di Lecce

Raggiunge un epilogo con tre condanne, 12 rinvii a giudizio e 50 patteggiamenti l’inchiesta “patenti facili” coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Lecce e condotta dai Carabinieri della Compagnia di Manduria. L’inchiesta parte da 67 persone coinvolte, e in particolare due persone: un 60enne di Villa Castelli e un manduriano di 48 anni, titolare di un’autoscuola, entrambi accusati di aver ideato un sistema per rilasciare o rinnovare patenti e Cqc. Autoscuole e agenzie da un lato, che avrebbero trovato poi un complice all’interno della Motorizzazione di Taranto, tanto che venivano rilasciate patenti senza esami né requisti. Il giudice ha condannato a due anni di reclusione tre imputati, ne ha rinviati a giudizio 12, che saranno sottoposti a processo dal prossimo 18 settembre. Una persona, invece, è stata assolta, in quanto estranea ai fatti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...