Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

sabato 16, dicembre 2017

Torna in su

Cima

Nessun commento

Stretta sulla guida con il cellulare, obbligo dispositivi antiabbandono

Stretta sulla guida con il cellulare, obbligo dispositivi antiabbandono

| il 07, dic 2017

Stretta sull’uso del cellulare alla guida e seggiolini anti-abbandono. La commissione Trasporti della Camera ha approvato alcuni emendamenti alla manovra, che ora passeranno all’esame della commissione Bilancio

Alla Camera la commissione deputata ai Trasporti ha approvato un emendamento per un’ulteriore “stretta” sull’uso dei cellulari mentre si è alla guida. Sono state votate, infatti, ulteriori sanzioni in merito e per promuovere i nuovi seggiolini “anti abbandono”, che dovrebbero prevenire i tragici abbandoni di bambini in auto. Le penalità previste sino ad oggi sono state praticamente raddoppiate in termini economici, ma non solo. Chi viene sorpreso con il telefono in mano mentre è alla guida del proprio mezzo rischia fino a 6 mesi di sospensione della patente. Ora il nuovo emendamento andrà vagliato dalla commissione del Bilancio, che dovrà deliberare anche sull’inserimento dei seggiolini dotati di allarme acustico. Chi sarà sorpreso a telefonare senza auricolari, #Bluetooth o non in viva voce sarà passibile di una sanzione amministrativa che va da 322 a 1294 euro. Ma il deterrente maggiore sarà la penalità accessoria di sospensione della patente, da 1 a 3 mesi. Se la persona multata viene sanzionata per la seconda volta in 2 anni, cioè è “recidiva”, la multa raddoppia, da 644 a 2588 euro, e la sospensione della patente partirà da 2 mesi fino a 6. Era da un po’ che si parlava di inasprire le sanzioni per contrastare l’uso smodato e pericoloso del celulare alla guida; il giro di vite era scontato dal momento che la maggior parte degli incidenti oggi ha luogo a causa di distrazioni durante la guida, parecchie delle quali sono da imputare all’uso del cellulare. Rimane inoltre la già prevista decurtazione di cinque punti dalla patente.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...