Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

lunedì 16, luglio 2018

Torna in su

Cima

Nessun commento

Unasca insieme ad Autostrade per l’Italia e Polizia di Stato per la “cultura della sicurezza stradale”

Unasca insieme ad Autostrade per l’Italia e Polizia di Stato per la “cultura della sicurezza stradale”

| il 05, mag 2017

Verranno distribuiti 400mila volantini dedicati al problema della distrazione alla guida e alla sicurezza in galleria, per influenzare positivamente sulle abitudini di guida, esortando gli automobilisti ad assumere comportamenti prudenti e rispettosi del Codice della Strada

Torna anche quest’anno l’iniziativa che coinvolge Autostrade per l’Italia, Polizia Stradale, Unasca e Confarca, e le principali associazioni di Autoscuole in Italia, volta a promuovere e diffondere la “cultura della sicurezza stradale”. L’iniziativa di quest’anno prevede la distribuzione nelle autoscuole di tutta Italia di oltre 400.000 volantini dedicati al problema della distrazione alla guida e alla sicurezza in galleria. La distrazione alla guida, causata dall’utilizzo improprio del cellulare, è diventata un’abitudine errata di chi si mette al volante e negli ultimi anni sta determinando una crescita esponenziale degli incidenti gravi: il 90% di quelli mortali è infatti dovuto a comportamenti errati dei conducenti, tra i quali anche l’utilizzo improprio del telefonino, senza gli adeguati dispositivi auricolari o vivavoce. L’obiettivo di Autostrade per l’Italia, assieme alla Polizia Stradale ed alle Autoscuole con il progetto “cultura della sicurezza stradale”, è proprio quello di influire positivamente sulle abitudini di guida, esortando gli automobilisti ad assumere comportamenti prudenti e rispettosi del Codice della Strada. Lo strumento principale dell’iniziativa è un leaflet che parla “per immagini”, rendendo visibile e tangibile il pericolo della distrazione e informando sulle norme del Codice della Strada.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...