Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

mercoledì 28, febbraio 2024

Torna in su

Cima

Nessun commento

Alcol test: in Europa sorpresi oltre 15mila automobilisti

Alcol test: in Europa sorpresi oltre 15mila automobilisti

| il 19, feb 2014

Dati emersi dal controllo delle Polizie europee TISPOL. Svizzera, Portogallo e Svezia inaspriscono le norme.

Il network delle Polizie europee TISPOL ha condotto un controllo sulle arterie principali di collegamento in 31 paesi comunitari, dal 9 al 15 dicembre 2013, scoprendo 15.305 persone positive all’alcol test su un totale di 1.141.058 prove.

I reati di detenzione di stupefacenti, inoltre, sono stati accertati nei confronti di 2133 automobilisti. “Questi risultati – ha affermato Koen Ricour, Presidente di TISPOL – mostrano che troppe persone sono ancora disposte a rischiare alla guida dopo aver assunto alcol o droghe. Indipendentemente dal limite di legge è di vitale importanza per tutti sapere e accertare che anche un solo drink riduce in modo significativo la capacità di guidare”.

Troppe persone sono ancora disposte a rischiare alla guida dopo aver assunto alcol o droghe.

Come riporta Sicurauto.it, Svizzera, Portogallo e Svezia hanno recentemente introdotto misure per contrastare questo fenomeno. In Svizzera, dal 1 gennaio 2014, i neopatentati (per i primi tre anni al volante) e i conducenti professionali (senza limiti di tempo) sono soggetti a un limite pari a zero alcol. In Portogallo il limite di alcol è stato abbassato da 0,5 g/l a 0,2 g/l per i neopatentati e per alcune categorie di conducenti professionisti. In Svezia è stato avviato il progetto pilota “Alcol Gate”, che prevede che tutti gli automobilisti che sbarcano dai traghetti debbano effettuare l’alcol test.

Sicurauto.it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...