Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

mercoledì 22, maggio 2019

Torna in su

Cima

Nessun commento

Parco veicolare: ultima proroga

Parco veicolare: ultima proroga

| il 03, mar 2015

E’  stato prorogato al 30 giugno 2015 il termine di adeguamento del parco veicolare delle autoscuole, previsto dal DM 317/95 e successive modificazioni.

Il 28 febbraio è stata pubblicata sulla G.U. la legge 27.02.2015 n° 11 che converte il cd “Decreto Milleproroghe”. E’  stato prorogato al 30 giugno 2015 il termine di adeguamento del parco veicolare delle autoscuole, previsto dal DM 317/95 e successive modificazioni. E’ sicuramente l’ultima proroga che viene concessa, in quanto la normativa relativa ai veicoli per le autoscuole sta per essere completata. Sta per essere completata, poiché è in via di pubblicazione un decreto che modificherà  il DM 317 in relazione ai veicoli  delle categorie C1, C1E,D1, D1E. Questi veicoli non saranno più “ obbligatori” ma potranno essere messi a disposizione di terzi che ne autorizzano l’uso, in analogia a quanto avviene con i veicoli per le categorie B1, BE. E’ quindi il caso di richiamare l’attenzione che dal 1 luglio 2015 tutte le autoscuole, anche quelle di tipo b),  dovranno avere in dotazione un veicolo per la categoria AM,  un motociclo per la categoria A1, uno per la categoria A2 e uno per la categoria A, oltre naturalmente all’autovettura.

Le autoscuole ad insegnamento completo devono avere (già dal 30 settembre 2013) anche un autobus con relativo rimorchio e un veicolo della categoria C con relativo rimorchio, oppure un autotreno. Unasca coglie l’occasione per comunicare che da parte di Unascabile ci viene richiesto un censimento di quelle autoscuole o consorzi di autoscuole che hanno una autovettura multi adattata per il conseguimento o la riqualificazione di patenti speciali, in modo da poter pubblicizzare all’utenza le strutture attrezzate.

Siete pregati di inviare  una segnalazione all’indirizzo unasca@unasca.it .

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...