Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

lunedì 19, agosto 2019

Torna in su

Cima

Nessun commento

Stato di ebbrezza: da quando decorre il triennio di revoca della patente

Stato di ebbrezza: da quando decorre il triennio di revoca della patente

| il 11, lug 2016

La sentenza del Consiglio di Stato interpreta il Codice della Strada: il decorso del triennio di revoca della patente di guida slitta in avanti, punendo più gravemente chi viene scoperto alla guida in stato di ebbrezza.

Il Consiglio di Stato, con la sentenza n. 2416 del 6 giugno 2016, ha decretato che il triennio di revoca della patente a causa della guida in stato di ebbrezza decorre dal passaggio in giudicato della sentenza penale di condanna, e non dall’accertamento dell’infrazione.

La querelle legale riguardava il caso di una donna che, a causa di un tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro, aveva perso i sensi alla guida del suo veicolo schiantandosi contro un muro. Palazzo Spada ha scelto di adottare una lettura restrittiva della normativa, stabilendo che il periodo durante il quale non è possibile conseguire una nuova patente di guida – pari appunto a tre anni – decorre dalla data di irrevocabilità della sentenza penale, allungando di fatto la pena del colpevole.

La motivazione della sentenza è da ricercarsi nell’interpretazione dell’art. 219, comma 3-ter del Codice della Strada. “Il Codice a volte fa riferimento all’accertamento dei fatti – ha spiegato il giudice d’appello -, altre volte all’accertamento del reato”, e l’articolo in oggetto si riferisce all’accertamento del reato senza mai citare la “data di commissione del fatto” o la “data di accertamento del fatto in sede amministrativa”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...