Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

giovedì 13, giugno 2024

Torna in su

Cima

Vicenza: la Motorizzazione nel caos saltano 400 esami di guida

Vicenza: la Motorizzazione nel caos saltano 400 esami di guida

| il 10, ott 2016

Il personale della Motorizzazione civile annuncia il blocco degli straordinari per il mese di novembre e circa 400 esami di guida rischiano di slittare. Unasca e Confarca in attesa di aggiornamenti.

Quattrocento esami che slittano, fogli rosa che scadono e personale che annuncia il blocco degli straordinari. E’ l’impietosa fotografia della Motorizzazione di Vicenza che, come molte altre in tutta Italia, soffre la mancanza di personale e, in questo caso, il mancato corrispettivo degli straordinari ai dipendenti della Motorizzazione con conseguente seria difficoltà per le autoscuole del territorio  che subiscono sedute di esami dimezzate, ingolfamento degli uffici e della pratiche, scadenze dei fogli rosa che hanno durata di sei mesi.  Unasca e Confarca auspicano un tavolo di concertazione con le sigle sindacali e la dirigenza della Motorizzazione civile di Vicenza per far fronte a questa situazione di caos, proprio in queste ore sono in corso trattative a livello sia nazionale che locale. Lo stato di agitazione permane, ma la situazione potrebbe evolversi. Una prima parziale soluzione è quella che propone il responsabile dell’ufficio vicentino, l’ing. Calogero Calì,  pronto a programmare un certo numero di sedute in “conto Stato“ (nell’orario di lavoro ordinario) nella sede di strada delle Caperse. Così facendo si riuscirebbe a garantire l’esame pratico a un centinaio di candidati alla settimana, che dovebbero recarsi in città per affrontare la prova. Tutti gli altri dovrebbero invece slittare al mese successivo. Una soluzione che non sarebbe comunque a “costo zero” per il sistema motorizzazione, perché andrebbe a incidere a cascata su tutti gli altri servizi: collaudi, revisioni, sportello, che subirebbero notevoli rallentamenti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...