Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

lunedì 22, luglio 2024

Torna in su

Cima

Ancona: ennesimo tentativo di truccare il quiz della patente

Ancona: ennesimo tentativo di truccare il quiz della patente

| il 12, giu 2015

Nei guai insieme a due indiani,  anche un anconetano di 33 anni che all’esterno della Motorizzazione civile suggeriva loro le risposte, comodamente seduto in auto, sfogliando il manuale.

Avevano organizzato tutto nei minimi dettagli: un cellulare per immortalare il quiz e trasmettere la foto via sms ad un complice all’esterno e un ricetrasmettitore con cui comunicare con lui.  Ma avrebbero fatto meglio a studiare i due indiani trentenni che si sono rimediati una denuncia per truffa. Nei guai pure un anconetano di 33 anni che all’esterno della Motorizzazione civile suggeriva loro le risposte, comodamente seduto in auto, sfogliando il manuale. Anche lui è stato denunciato.
L’operazione è stata condotta dalla squadra di polizia giudiziaria del compartimento Polizia Stradale Marche. La duplice truffa è stata scoperta nella sala esami della Motorizzazione delle Marche. Sì perché i due indiani hanno sostenuto la prova per il conseguimento della patente automobilistica in due distinte occasioni, il primo 3 giugno, l’altro il giorno successivo. Entrambi hanno operato nella stessa maniera. Sotto i vestiti nascondevano un cellulare che fungeva da telecamera.
Un clic e le domande arrivavano direttamente al suggeritore, l’anconetano sistemato in auto, che sfogliando il manuale dettava, una dietro l’altra, le risposte esatte. La comunicazione avveniva attraverso un auricolare che funzionava in modalità bluetooth, adeguatamente occultato, sfruttando come ponte un altro cellulare nascosto dagli stessi indiani. Gli investigatori della Stradale si sono mischiati tra i candidati delle due prove d’esame, fingendo di doverla sostenere. Hanno notato il nervosismo dei due indiani nelle due distinte sessioni, quindi sono intervenuti, sequestrando le apparecchiature di cui erano in possesso. Poi si sono portati all’esterno, dove hanno sorpreso e denunciato anche l’anconetano che fungeva da suggeritore. In corso accertamenti per verificare collegamenti con l’associazione di pakistani e indiani che organizzava “agevolazioni” illegali ai candidati: furono denunciate 26 persone.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...