Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

lunedì 14, ottobre 2019

Torna in su

Cima

Nessun commento

Autotrasporto, 25 milioni per rinnovo veicoli

Autotrasporto, 25 milioni per rinnovo veicoli

| il 19, lug 2019

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli ha firmato venerdì 19 luglio lo schema di decreto ministeriale per le modalità di erogazione degli incentivi 2019 per il rinnovo del parco mezzi dell’autotrasporto: 25 milioni sui 240 milioni di euro totali stanziati dal Governo a sostegno del settore per il triennio 2019 – 2021.

Dei 25 milioni di questa prima tranche, 9,5 milioni sono destinati all’acquisizione di autoveicoli nuovi adibiti al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate a trazione alternativa a metano CNG, gas naturale liquefatto LNG, ibrida (diesel/elettrico) ed elettrica, nonché per l’acquisizione di dispositivi idonei per la riconversione di autoveicoli per il trasporto merci a motorizzazione termica in veicoli a trazione elettrica.

Altri 9 milioni di euro per la radiazione per rottamazione di veicoli pesanti di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate con contestuale acquisizione di veicoli nuovi conformi alla normativa euro VI di massa complessiva a pieno carico a partire da 7 tonnellate, nonché per l’acquisizione di veicoli commerciali leggeri euro 6 di massa complessiva pari o superiore a 3,5 tonnellate fino a 7 tonnellate, in assenza di rottamazione.

Gli ulteriori 6 milioni di euro sono destinati all’acquisizione di rimorchi e semirimorchi nuovi per il trasporto combinato ferroviario e marittimo, nonché per trasporti in regime ATP. Infine 500.000 euro per l’acquisto di casse mobili e rimorchi o semirimorchi porta casse per facilitare l’utilizzazione di differenti modalità di trasporto in combinazione tra loro senza alcuna rottura di carico.

Le modalità di ripartizione degli incentivi erano già state oggetto di approfondimento specifico nell’ambito del tavolo dell’autotrasporto e approvate dalle associazioni rappresentative del settore presenti al tavolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...