Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

lunedì 14, ottobre 2019

Torna in su

Cima

Nessun commento

Brescia, Autoscuole UNASCA: chiusura sportelli, 450 posti in più per esami

Brescia, Autoscuole UNASCA: chiusura sportelli, 450 posti in più per esami

| il 22, lug 2019

Brescia, da martedì 23 luglio gli sportelli della Motorizzazione civile chiudono di martedì e giovedì: inizia un primo recupero degli arretrati, sino a fine settembre. Una prima stima per i Fogli rosa vede aumentare di circa 450 posti le sedute d’esame di guida.

«Si intravvedono i primi effetti positivi della chiusura degli sportelli al pubblico – commenta Federico Scaini, Segretario provinciale delle Autoscuole UNASCA di Brescia -. Sono state programmate per martedì 23 cinque sedute mattutine e cinque pomeridiane per iniziare a risolvere il problema dei fogli rosa. Certo, ora abbiamo un’idea più chiara dei numeri; in particolare degli esaminatori potrebbero uscire a fronte della chiusura degli sportelli. Poi bisognerà verificarne l’effettiva disponibilità».

Con quattro, forse cinque, esaminatori disponibili di martedì e giovedì fino alla prima settimana di agosto si inizia ad affrontare la montagna di fogli rosa in scadenza. In una situazione, in ogni caso, in cui la Motorizzazione già ora lavora a pieno regime.

«Il numero è incoraggiante – prosegue Scaini – e questo ha portato a far sì che le scadenze siano rispettate e cioè che tutti riescano a fare almeno una prova nei sei mesi di validità del foglio rosa. Sembra una cosa incredibile, ma il problema era che avevamo allievi che non riuscivano a fare nemmeno un prova nei sei mesi di validità. Non è la soluzione ma è un primo passo importante, concordato con grandissima disponibilità della Motorizzazione».

Ora rimane un altro elemento di fragilità: i prossimi pensionamenti. A fronte dei quali anche i nuovi arrivi in rinforzo della pianta organica rischiano di risultare poi insufficienti.

«Con i sette funzionari provenienti da altri dipartimenti del Ministero, già promossi, più tre o quattro ingegneri che dovrebbero arrivare dal concorso, al netto dei prossimi pensionamenti, rischiamo di ritrovarci realmente con sette persone in più, nella migliore delle ipotesi. Potrebbe non essere sufficiente perché attualmente abbiamo una percentuale di soddisfazione delle richieste che è al di sotto del 20 per cento e con questi posti in più, nei prossimi mesi, stimiamo di arrivare al massimo al 21 per cento e cioè al limite della prova singola nei sei mesi di validità del foglio rosa», conclude Scaini.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...