Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

domenica 19, agosto 2018

Torna in su

Cima

Nessun commento

Camera, arriva l’ok per l’obbligo dei dispositivi salva bebè in auto

Camera, arriva l’ok per l’obbligo dei dispositivi salva bebè in auto

| il 06, ago 2018

La proposta di legge “salva bebè”, per rendere obbligatoria l’installazione di sensori anti abbandono sui seggiolini auto dei bambini, incassa l’ok dalla Camera dei Deputati. “Un primo risultato importantissimo per tentare di evitare tante tragedie dovute a una banale distrazione – si legge in una nota del MIT – Un segnale luminoso e uno acustico avviseranno i genitori della presenza del bambino in auto anche quando si spegne la macchina, così da evitare che i bimbi vengano dimenticati dentro l’abitacolo. Un piccolo dispositivo che può salvare tantissime vite”.

Il Ministro Danilo Toninelli ha ribadito l’impegno “ad assicurare incentivi congrui per l’acquisto dei sensori”. Le coperture finanziarie potrebbero essere previste già nella legge di Bilancio; in queste settimane e nei prossimi mesi, infatti, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti lavorerà in stretta collaborazione con il Ministero dell’Economia proprio su questo fronte.

“Quella dell’obbligo dei sensori anti abbandono è una battaglia che il ministro Danilo Toninelli ed io portiamo avanti sin dall’inizio del nostro mandato – sostiene il sottosegretario Michele Dell’Orco – Con l’approvazione di questa legge si porta a compimento un primo tassello per evitare tante morti assurde dovute a una banale distrazione. Proprio per l’importanza che per noi rivestono i dispositivi salva-bebè, il nostro impegno é quello di garantire incentivi fiscali per l’acquisto. Come ribadito dallo stesso ministro Toninelli nelle sue linee programmatiche, la sicurezza sulle strade è tra le priorità del nostro mandato – continua Dell’Orco – Proprio allo scopo di diminuire i morti sulle strade italiane, dopo la piena attuazione delle misure salva bimbi, modificheremo il codice della strada per tutelare la mobilità dolce”.

Il Ministero auspica che la proposta di legge venga approvata in tempi brevissimi anche dal Senato, così da diventare legge a tutti gli effetti.

Qui la nostra intervista al Sottosegretario Michele Dell’Orco, che abbiamo incontrato recentemente proprio per parlare della sicurezza dei bambini in auto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...