Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

martedì 13, novembre 2018

Torna in su

Cima

Nessun commento

Cremona, addio Click Day per la patente

Cremona, addio Click Day per la patente

| il 11, set 2018

Quando la carenza di personale della Motorizzazione civile si scontra con le prenotazioni in eccesso per le prove su strada da parte delle autoscuole, il risultato è sempre un ingorgo. A Cremona, però, UNASCA ha trovato la quadra e ha convinto la Motorizzazione a rinunciare al Click Day, in favore di una soluzione ancora digitale ma più semplice e flessibile: un gruppo Whatsapp.

«Il Click Day – spiega Vadim Ravani, Segretario provinciale Autoscuole UNASCA di Cremona – non era sufficiente, anzi aveva creato diversi problemi. Si tratta di uno strumento poco flessibile, perché quando qualcuno si trovava costretto a rinunciare all’esame, ovviamente, non era più possibile riaprire le prenotazioni. Chi c’era, c’era. Il problema è che quasi sempre le autoscuole si trovavano a prenotare in alcuni casi più posti; se non addirittura meno, in altri, di quel che davvero serviva».

Altra complicazione era la sostituzione dei candidati a pochi giorni dalla chiusura della sessione d’esame, per quella del mese successivo. Questione di preparazione dei candidati, certo. Ma anche in questo caso il rischio era di creare prenotazioni in eccesso e rinunce dell’ultimo minuto. Un equilibrio fragile, che non giovava di certo al personale della Motorizzazione, costretto a riorganizzare il calendario quasi sempre in emergenza. Con una capacità effettiva di tre esami al giorno, e cioè circa 60 esami di guida al mese per 6 candidati, lo scarto che via via si sta azzerando era pur sempre di 140 posti al mese.

La soluzione arriva quasi come una sfida, anzitutto tra autoscuole. «Per evitare questi sprechi organizzativi e di tempo – continua Ravani -, UNASCA su mandato anche di autoscuole non associate ha raccolto tutte le prenotazioni. Nel caso le prenotazioni superino i 588 posti disponibili, ci facciamo carico noi di ridurre le quote spalmandole su tutte le autoscuole. Perché se la categoria ha un problema, deve diventare davvero un problema di tutti. Inoltre abbiamo costruito una griglia in cui distribuire le richieste che poi giriamo alla Motorizzazione. In questo modo abbiamo dato un sostegno organizzativo alla Pubblica Amministrazione e abbiamo tolto l’ansia da Click Day che spesso produceva una richiesta in eccedenza proprio per il timore di vedere i posti esauriti in pochissimi minuti. Abbiamo trovato la disponibilità del direttore della Motorizzazione di Brescia, l’ingegner Lorenzo Loreto, e della coordinatrice della sezione di Cremona, rag. Maria Montone, ora aiutiamo a gestire anche la parte degli esami di guida».

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...