Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

domenica 9, agosto 2020

Torna in su

Cima

Nessun commento

Esami, Bergamo: Unasca mobilita la politica nazionale

Esami, Bergamo: Unasca mobilita la politica nazionale

| il 10, gen 2020

Nell’Auditorium del Consorzio Proguida di Treviglio, UNASCA Bergamo ha organizzato un incontro con tutte le autoscuole bergamasche per illustrare le proposte che il direttivo provinciale ha suggerito all’ufficio locale della motorizzazio e alla Direzione generale territoriale del Nord-Ovest (DGT) per superare le difficoltà che da un oltre un anno e mezzo hanno fortemente condizionato l’operatività dell’ufficio per ciò che riguarda gli esami per il conseguimento delle patenti.

Per illustrare le nuove modalità all’incontro hanno partecipato l’Ing. Callegari Direttore della DGT, l’Ing. Casarini Direttore dell’Ufficio Provinciale di Bergamo e il Dott. Greco Direttore dell’ufficio di Brescia.

Per supportare il nuovo corso sono stati invitati anche gli onorevoli Daniele Belotti, Elena Carnevali e la senatrice Simona Pergreffi, eletti nelle circoscrizioni bergamasche, che nei mesi precedenti hanno sostenuto l’azione di Unasca sia a livello nazionale che locale con diverse sollecitazioni a diversi organismi istituzionali. In particolare sono stati promotori di un Ordine del Giorno alla Camera dei Deputati e al Senato, che impegna il Governo a valutare l’opportunità di velocizzare il passaggio di qualifica da “Addetti” ad “Assistenti” per quei funzionari già abilitati al ruolo di esaminatori ma ancora privi della necessaria qualifica per esercitare. A seguito di questa azione e delle sollecitazioni dell’associazione l’iter si è già avviato e nei prossimi giorni dovremmo avere dei riscontri positivi.

Durante l’incontro, aperto dai saluti del Segretario Provinciale Antonio Fallarino e moderato da Cesare Galbiati della Segreteria Nazionale Autoscuole, sono state illustrate le nuove modalità di utilizzo del personale esaminatore della DGT che andrà a supportare l’ufficio di Bergamo in modo da garantire circa 2000 esami al mese per i prossimi mesi a partire dal mese di febbraio.

Le province confinanti con quella di Bergamo invieranno esaminatori nei paesi a ridosso del confine provinciale per esaminare i candidati delle autoscuole presenti in quelle aree. In questo modo verranno ridotti al minimo gli spostamento degli esaminatori e i relativi tempi e costi di trasferta, consentendo agli esaminatori bergamaschi di operare nelle aree centrali della provincia. In questo modo sarà possibile ridurre il disagio di utenti ed operatori che ad oggi erano costretti ad aspettare fino ad oltre i quattro mesi per sostenere la prima prova di guida.

Il Segretario Nazionale Emilio Patella nel suo discorso conclusivo ha esortato i politici presenti a stimolare la politica nazionale nel definire il ruolo della Motorizzazione civile e dotarla delle giuste risorse perché possa svolgere la sua funzione con efficienza ed efficacia.

Diversamente, si renderà necessario una ridefinizione dei compiti ipotizzando anche l’opportunità di demandare ai privati anche la funzione di esaminare i candidati per il conseguimento delle patenti lasciando al pubblico la funzione di controllo e di certificatore. Un tema di grande attualità e di grande interesse che vedrà Unasca impegnata in prima linea per esaltare il ruolo e la professionalità delle autoscuole italiane.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...