Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

giovedì 25, luglio 2024

Torna in su

Cima

Finalmente qualcosa si muove.

Finalmente qualcosa si muove.

| il 10, lug 2024

Finalmente qualcosa si muove.
Il lavoro dell’associazione, in quest’ultimo periodo si è concentrato molto sulla lotta contro tutti i soggetti che a vario titolo hanno ritenuto di delegittimare il lavoro professionale e costante del mondo delle autoscuole attraverso la creazione di App e società che effettuano pseudo-corsi online.
Proprio in tal senso, l’Onorevole Andrea Caroppo, da sempre vicino ed attento alle dinamiche che ruotano intorno al nostro mondo ha presentato, con nostro enorme piacere, la seguente interrogazione parlamentare al Ministro dei Trasporti.
Leggetela con attenzione!
CAROPPO. — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. — Per sapere – premesso che:
Ormai da diverso tempo si protrae una situazione che sta arrecando notevoli danni al comparto italiano delle autoscuole e che mette a serio rischio la sicurezza della circolazione stradale e l’incolumità degli utenti della strada, derivante dal battage pubblicitario da parte di molte società, attraverso la rete internet ed in particolare sui social network, riguardante la possibilità di effettuare corsi, esclusivamente da remoto, per il conseguimento della patente di guida;
la grave situazione è stata riportata da numerosi organi di stampa e da associazioni di categoria che hanno evidenziato come la pratica del mercato per il conseguimento della patenti contravvenga ad uno specifico decreto ministeriale (n. 317 del 1995), che vieta espressamente i corsi di formazione attraverso il sistema di e-learning ma prevede, al contrario, la frequenza in presenza di corsi regolarmente svolti dalle autoscuole, attraverso una formazione professionale adeguata, in linea con le normative vigenti e che coniuga una componente pratica ed una interattiva, diretti da personale qualificato e competente;
il fenomeno incide negativamente anche a livello economico sulle autoscuole, che devono far fronte a numerosi obblighi concernenti l’allestimento delle aule, il materiale didattico, la capacità finanziaria ed i corsi di aggiornamento per il personale, che comportano oneri di notevole entità;
si ritiene necessario un intervento urgente diretto a garantire la regolare frequenza dei corsi di scuola guida per il conseguimento della patente e, di riflesso, la sicurezza della circolazione stradale, garantita da un’adeguata conoscenza e dal rispetto delle sue regole –:
quali iniziative di competenza il Ministro interrogato intenda porre in essere, alla luce di quanto descritto in premessa, al fine di impedire lo sviluppo delle pratiche irregolari dirette a facilitare il conseguimento della patente di guida, in spregio alla normativa in materia e a quella degli altri Paesi europei. (5-02606)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...