Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

domenica 23, settembre 2018

Torna in su

Cima

Nessun commento

Formazione e nuove prospettive: Convegno Autoscuole a Torino

Formazione e nuove prospettive: Convegno Autoscuole a Torino

Si è svolta sabato scorso 17 giugno a Torino una giornata di formazione e dibattito a cui hanno preso parte una settantina di titolari e personale di autoscuole. L’incontro è stato organizzato dal coordinamento dei Consorzi del Piemonte con il contributo di Unasca, La Nuova Guida, la partecipazione della Regione Piemonte, Motorizzazione, Inail e Confarca.

“Il motore dell’evento è stato il collega Marco Conforti – ha puntualizzato Emilio Patella, Segretario Nazionale Autoscuole Unasca – che ha dato un ulteriore impulso al coordinamento tra i vari Consorzi della regione, mettendo in contatto varie realtà che ruotano attorno al mondo dell’autoscuola e della formazione dei conducenti. Quindi un’iniziativa locale, nata dal basso, ma che in qualche modo si ricollega al lavoro che stiamo facendo da mesi (i vari convegni organizzati a Cagliari, Roma, Napoli, Firenze e Venezia) e che ci ha dato la possibilità di parlare ad una ampia platea, riavvicinando ulteriormente Consorzi e Associazione”

Nel suo intervento, Patella ha toccato i temi della formazione e illustrato le recenti delibere del Consiglio Nazionale, la sinergia necessaria tra Associazione, Autoscuole e Consorzi per dare risposte concrete alla crisi, agli investimenti che vengono richiesti e alle nuove prospettive, “ma anche la sinergia tra noi e le Istituzioni (Motorizzazione, Province, Regioni) – ha precisato – per dare un miglior servizio ai cittadini”.

E’ stata una giornata da valutare in modo nettamente positivo.

Torino_17giu13

Nelle foto

(in piccolo)Marco Conforti, organizzatore della manifestazione, durante il suo intervento

in apertura da sinistra: Stefano Simonetta, psicologo, relatore nel corso comunicazione; Marco Conforti; Luca Andreoli, Presidente Sermetra e A.D. La Nuova Guida.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...