Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

martedì 7, luglio 2020

Torna in su

Cima

Nessun commento

Gran Bretagna: richiesto all’esame della patente anche l’uso del navigatore

Gran Bretagna: richiesto all’esame della patente anche l’uso del navigatore

| il 18, apr 2017

I ragazzi dovranno dimostrare di saper utilizzare il Gps. La durata dell’esame verrà raddoppiata, da 10 a 20 minuti.

Grandi novità in arrivo a partire da dicembre 2017 per i giovani esaminandi inglesi. Per stare al passo coi tempi, le autorità britanniche hanno imposto di testare anche le abilità tecnologiche degli aspiranti conducenti. I ragazzi dovranno infatti dimostrare di saper utilizzare il Gps, e per questo motivo la durata dell’esame verrà raddoppiata, da 10 a 20 minuti. La decisione ha incontrato il favore del popolo al volante: secondo un sondaggio proposto da Driver and Vehicle Standards Agency (DVSA), un automobilista inglese su due possiede un navigatore satellitare a bordo e il 70% degli intervistati si dice soddisfatto dell’introduzione di questa novità all’esame della patente. Secondo il ministro dei Trasporti, Andrew Jones, si tratta di “una misura che contribuirà a ridurre il numero dei morti e dei feriti sulle strade”, perché “il GPS aiuta a pianificare un tragitto, rispettare i divieti e regolare il traffico”.

La riforma dell’esame di guida prevede anche altro: i livelli d’intensità del traffico spingeranno gli esaminatori a verificare le abilità di manovra dei ragazzi nelle zone ad alta densità, più che nelle vie semi-vuote. Potrebbe essere introdotto anche un giornale di bordo, che registra i progressi del praticante e indirettamente suggerisce quando gli studenti sarebbero realmente pronti per affrontare l’esame. Secondo lo chief executive di DVSA, Gareth Llewellyn, “assicurarsi che l’esame della patente valuti al meglio le capacità del conducente di guidare in maniera sicuro e indipendente fa parte della nostra strategia per aiutare gli studenti a guidare in sicurezza sulle strade della Gran Bretagna”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...