Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

lunedì 27, settembre 2021

Torna in su

Cima

Legge 264/91, compleanno analogico e futuro digitale

Legge 264/91, compleanno analogico e futuro digitale

| il 30, lug 2021

Unasca festeggia a Roma, sabato 7 agosto, all’hotel Rome Cavalieri, il compleanno della 264/91, «la legge che ha creato una categoria professionale», come dice il Segretario nazionale Studi Giuseppe Guarino. Dopo tanti incontri digitali, ecco l’occasione per gli Associati di incontrarsi in presenza e, tutti, incontrare politica, istituzioni, Amministrazione pubblica, interlocutori a vari livelli del settore degli Studi di consulenza.

La 264, dieci articoli, testo semplice, questi primi trent’anni li porta bene. Il contesto però è mutato profondamente. Perciò, nella festa di compleanno, ecco un convegno per fare il punto proprio sul digitale. “Il consulente automobilistico nell’era digitale”, vedrà ospiti all’Hotel Rome Cavalieri la Viceministra al MIMS Teresa Bellanova e Marco Silvestroni, componente della IX Commissione Trasporti della Camera dei Deputati, che interverranno, rispettivamente, su “La visione del Governo sulla consulenza automobilistica” e “L’evoluzione normativa nella mobilità”. Nel mezzo, un panel di interventi che occuperà tutta la mattina, tra cui quello del presidente dell’ACI Angelo Sticchi Damiani; per poi proseguire, dopo il pranzo, con il ricordo storico di come alla 264 ci si è arrivati, con una intervista a Michele Ciccarone, Presidente onorario di Unasca, che di quel testo fu l’estensore materiale. Modera gli interventi la giornalista di Isoradio, Elena Carbonari.

«Festeggiare questa legge – prosegue Guarino –, significa evolvere. Per essere espliciti, il Documento unico è un piccolissimo passo rispetto a quel che potrà accadere nei prossimi anni. Allora, vogliamo decidere quale sarà il nostro ruolo in questo nuovo mondo così diverso da quello del 1991 quando la legge fu promulgata? Abbiamo contribuito a far sparire i ritardi della PA di trent’anni fa, contribuiremo a modificare il paesaggio della complessità di domani. Oggi trasformiamo documenti cartacei in file digitali. Domani utilizzeremo il digitale in modo nativo. Sarà un ulteriore passaggio dove vogliamo vedere riconosciuto il nostro ruolo professionale, per esempio per garantire la correttezza formale di una pratica. Lo spirito della 264 è ancora attuale e va rinnovato ogni giorno, come dirò nel mio intervento il 7 agosto. Per questo la festeggiamo».

Interverranno al Rome Cavalieri: il professor Stefano Pollastrelli, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza della Università di Macerata, su “Il Consulente dei trasporti un percorso universitario di valore”; il presidente dell’Automobile Club d’Italia Sticchi Damiani interverrà su “Una rete di professionisti al servizio dei cittadini”, il professor Paolo Coppola, Dipartimento di Informatica dell’Università di Udine, su “Lo Studio di Consulenza nell’era della digitalizzazione: tra disintermediazione e re-intermediazione”. Ci sarà attenzione non solo alla trasformazione e preparazione professionale ma anche agli aspetti economici delle imprese di consulenza, con Marco Petrucci, partner di Fulcros consulenti per l’impresa. Per sottolineare la centralità del consulente automobilistico nell’ampio sistema dell’automotive se ne vedranno le connessioni fondamentali con il settore dell’autotrasporto, con l’intervento di Andrea Manfron, Segretario Generale FAI Conftrasporto, che interverrà su “Il consulente automobilistico, un valore aggiunto per il comparto dell’autotrasporto”. Ci sarà anche il neo DG della Motorizzazione civile Pasquale D’Anzi che interverrà su “La Motorizzazione Civile e il consulente automobilistico nell’evoluzione normativa”.

Si ripercorreranno impatto e prospettive della 264 sulla nautica, con Marco D’Agliano, responsabile nautica nella Segreteria nazionale Studi, cultore del Diporto nautico nelle università di Macerata e Pisa, che coordinerà gli interventi di dirigenti del Ministero, ufficiali del Comando generale della Guardia Costiera, il responsabile Rapporti Istituzionali di Confindustria Nautica, Roberto Neglia e il Presidente di Assonautica Romana, l’Avv. Antonio Bufalari. Nel pomeriggio, si riprendono i lavori, introdotti dal Presidente Antonio Datri, con una intervista a Michele Ciccarone, Presidente onorario Unasca, che ripercorrerà la storia della legge 264 e infine verrà consegnato un presente ai dirigenti dell’Associazione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...