Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

lunedì 20, maggio 2019

Torna in su

Cima

Nessun commento

Motorizzazione, UNASCA incontra la DGT Centro

Motorizzazione, UNASCA incontra la DGT Centro

| il 13, mar 2019

Quarto incontro per la Segreteria nazionale Autoscuole UNASCA con le Direzioni generali della Motorizzazione. Mercoledì 13 marzo al tavolo con l’Ing. Giovanni Lanati, Direttore DGT Centro, c’erano per l’Associazione, assieme al Segretario nazionale Autoscuole Emilio Patella, Lorenzo Daniele, componente della Segreteria nazionale; Marco Silvi, Coordinatore interregionale Lazio – Umbria; Giampaolo Nannini, Segretario provinciale di Firenze; Luca D’Agapiti, Segretario provinciale di Latina; Andrea Arzilli, Segretario provinciale di Pisa; Domenico Proietti, Segretario provinciale di Perugia.

Anzitutto, in agenda la situazione delle piste per le prove d’esame delle moto. L’Ing. Lanati ha ricordato come siano quasi tutte pronte, con l’eccezione di Perugia per la quale i tempi richiedono un’ulteriore attesa. L’ufficio provinciale si è organizzato intanto utilizzando alcune aree in affitto messe a disposizione da strutture private, mentre sono state nel frattempo adeguate quelle all’interno delle strutture degli UMC. A partire dal mese di aprile, quindi in breve tempo si dovrebbe recuperare l’arretrato dei fogli rosa. Situazione critica anche in Sardegna, per la quale l’Ing. Lanati ha dato il suo impegno per cercare di smaltire gli arretrati.

Sul tema corsi esaminatori, l’aspetto più delicato. I rinforzi sono in arrivo, ai nastri di partenza dei corsi molte più persone del previsto. La DGT Centro infatti si è trovata con circa 600 domande, che renderebbero i tempi di corsi ed esami più lunghi di quanto la situazione permetta di fronteggiare. L’Ing. Lanati si è assunto l’impegno di fare in modo che anche per la DGT Centro i corsi e gli esami rispettino i tempi del resto del Paese, per immettere in ruolo il nuovo personale più o meno in contemporanea con la tabella di marcia del resto d’Italia.

Anche per la situazione di Pisa si sono affrontate in modo franco ed aperto le criticità legate al trasferimento della sede della Motorizzazione, con un canale di dialogo sempre aperto con l’Amministrazione comunale per trovare una soluzione che non ne interrompa il servizio per gli utenti e gli operatori professionali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...