Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

lunedì 21, ottobre 2019

Torna in su

Cima

Nessun commento

Tutto in una notte

Tutto in una notte

| il 20, gen 2014

“Aspettiamo, aspettiamo”

“Aspettiamo, aspettiamo” dice Ottorino Pignoloni quando lo chiamo per sapere che ne pensa della notizia “Bomba” del mese. La redazione è in subbuglio, il caporedattore arriva con il menabò: cambiamo? Dobbiamo rifare il giornale, l’hanno fatto… Ma cosa? L’archivio unico! Come l’hanno fatto? Si, la Camera ha votato l’emendamento! Ah, caspita! Ma quando? Stanotte. Ma vedi che gli si dice che non fan nulla e poi in una notte…Ma che giorno è oggi: il 17 dicembre. E chiama, e manda mail, è tutto un via vai di trilli, ritrilli e ticchiettii sulla tastiera. E Ottorino cosa dice? “è lunga, è lunga potrebbe cambiare tutto” ecco cosa dice Ottorino e poi: “Oh Damià, ma ce lo dobbiamo mettere in copertina sta storia, è la notizia del mese…” Eh, la fa semplice, devo andare in stampa con il giornale: ma questa è una bomba. Cambiamo, allora eh? Si, cambiamo tutto!

Pazzie da Archivio Unico (to be continued)

L’Emendamento:

Nell’ambito del ridimensionamento di cui al presente comma, nonché al fine di conseguire un risparmio di spesa a carico dell’amministrazione e degli utenti, il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, con uno o più regolamenti, da emanare ai sensi dell’articolo 17, comma 2, della legge 23 agosto 1988, n. 400, e successive modificazioni, adotta misure volte all’unificazione in un unico archivio telematico nazionale dei dati concernenti la proprietà e le caratteristiche tecniche dei veicoli attualmente inseriti nel pubblico registro automobilistico e nell’archivio nazionale dei veicoli. Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti provvede all’adozione dei conseguenti provvedimenti attuativi e all’individuazione delle relative procedure.

Pubblicato sul numero 01/2014 del magazine Il Tergicristallo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...