Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

venerdì 14, dicembre 2018

Torna in su

Cima

Nessun commento

Un anno di prove. Ma alla fine il successo è per noi e per il cittadino

Un anno di prove. Ma alla fine il successo è per noi e per il cittadino

| il 20, dic 2017

Dare voce agli associati, alle richieste del pubblico, per questo siamo nati e per questo intendiamo continuare. Buon Natale a tutti Voi!

Ci siamo. Questo periodo dell’anno ci invita come sempre a fare un bilancio della nostra azione e a fare buoni propositi e progetti per l’anno che sta arrivando. Mi preme ringraziare prima di tutto tutti i colleghi e gli associati che hanno, in questo importantissimo anno di celebrazioni per il compleanno di Unasca, partecipato agli eventi e agli incontri che via via si sono susseguiti a sostegno della nostra storia e delle nostre due categorie. Questa unione ci dà la forza e il coraggio di proseguire su questa strada che, nonostante sia piena di insidie, ci permetterà di ottenere i risultati prefissi.
L’Associazione è stata chiamata nel corso di questo anno ad un lavoro continuo, abbiamo vigilato sulle evoluzione dei primi due decreti attuativi emanati con la Legge Madia e quelli in via di emanazione. Questo anno ci ha messo alla prova, come non accadeva forse da tanto tempo, date le innumerevoli criticità che da più parti si riversano su noi operatori e pure sui cittadini. Le prospettive per il 2018 sono quelle di continuare la fatica fin qui svolta, come ribadito del resto nel corso dell’ultimo consiglio nazionale, occasione di rinnovata fiducia alla segreteria nazionale e di riaccordo di tutti gli strumenti della grande orchestra che è Unasca. Indubbiamente ci sono ancora molti elementi che devono trovare la giusta collocazione, ma l’esperienza della nostra lunga storia mi insegna che il tempo mette ordine a tutte le cose. Sono onorata e felice di condividere con tutti voi le emozioni, le gioie, le ansie e le battaglie vinte. L’impegno è e resterà comune. Sempre. Il mio migliore augurio è che si delinei al meglio il futuro assetto degli Studi, sicuramente esposti alle regole della competizione imprenditoriale, ma anche forti di un processo di consolidamento del nostro ruolo di pubblica utilità ormai inarrestabile.
Concludo dandovi appuntamento al prossimo Consiglio Nazionale che terremo non appena ci saranno nuovi e importanti sviluppi della riforma, per continuare a ragionare insieme a voi ed essere supportati nel lavoro quotidiano che siamo chiamati a svolgere. Buona fine e buon inizio a tutti voi.

Yvonne Guarnerio
Segretario Nazionale Settore Studi di Consulenza

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...