Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

giovedì 28, ottobre 2021

Torna in su

Cima

Veicoli pesanti, le tappe verso le emissioni zero nel 2050

Veicoli pesanti, le tappe verso le emissioni zero nel 2050

| il 24, mag 2021

Veicoli pesanti, ACEA (European Automotive Manufacturers Association) indica gli obiettivi per le infrastrutture di ricarica o di rifornimento per le propulsioni a basse o zero emissioni entro il 2025. Le due tecnologie chiave per l’autotrasporto saranno sia la propulsione elettrica che quella a idrogeno. Per assicurare che il numero necessario di punti di ricarica sia disponibile entro quella data, dovrebbero essere fissati degli obiettivi vincolanti per ogni Stato.

ACEA ha pubblicato questo mese un documento di sintesi con gli obiettivi per il raggiungimento del numero di punti di ricarica per i veicoli pesanti a basse o zero emissioni. Al momento, come mostra questo position paper, l’infrastruttura indispensabile per far funzionare, caricare e rifornire questi camion manca quasi completamente.

L’AFID (Alternative Fuel Infrastructure Development) deve essere rivista per tenere conto dei requisiti dei veicoli pesanti e per facilitare la rapida introduzione di una densa rete di ricarica e rifornimento in tutti gli stati membri europei e arrivare a stabilire un obiettivo di 10.000-15.000 punti di ricarica pubblici e di destinazione (di potenza superiore) entro il 2025, e 40.000-50.000 punti di ricarica entro il 2030. Inoltre, un obiettivo di almeno 40.000 punti di ricarica notturna pubblici di potenza inferiore (100 kW) nelle aree di parcheggio dei camion lungo le autostrade dovrebbe essere fissato per il 2030.

I produttori europei di camion sono impegnati a raggiungere la “carbon neutrality” nel trasporto merci su strada al più tardi entro il 2050. I veicoli a basse e soprattutto zero emissioni giocheranno un ruolo cruciale nel raggiungimento di questo obiettivo e il loro numero e la loro gamma aumenteranno rapidamente nei prossimi anni.

Inoltre, dovrebbe essere fissato un obiettivo di circa 300 stazioni di rifornimento di idrogeno per camion entro il 2025, e almeno 1.000 entro il 2030. Inoltre, un sito di rifornimento di idrogeno dovrebbe essere disponibile ogni 200 km sulla rete centrale TEN-T entro il 2030. Una stazione di rifornimento di idrogeno per camion dovrebbe avere una capacità minima giornaliera di almeno sei tonnellate di H2 con almeno due distributori per stazione.

(foto: Pixabay)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...