Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

giovedì 24, ottobre 2019

Torna in su

Cima

Nessun commento

| il 24, giu 2019

Conoscenza dei processi, tecnica e partecipazione. Sono queste le tre coordinate fondamentali emerse dal primo dei seminari che il Centro Studi Cesare Ferrari ha dedicato sabato 22 giugno al Documento unico di circolazione.

Al Segretario nazionale Studi di consulenza UNASCA il compito di dare il via ai lavori e di ribadire la linea politica dell’Associazione. Al Presidente del Centro Studi, Nicola Ligorio, il compito di ribadire l’impegno per mettere a disposizione degli Associati non solo una serie di nozioni tecniche, ma una visione complessiva dei processi, nella loro genesi, nel loro sviluppo sino ad impattare nell’operatività quotidiana degli Studi.

Ed è questa la linea scelta dalla dottoressa Miriam Nardelli, funzionario del Dipartimento dei Trasporti Terrestri, che ha esposto il percorso legislativo della Riforma Madia, delle modifiche al Codice della strada e relative disposizioni di coordinamento, per poi arrivare all’istanza unificata e alle novità di Prenota Plus.
 
Mentre la dottoressa Roberta Benci, funzionario Aci-Pra, ha mostrato il processo di sottoscrizione dei documenti digitali, l’atto di vendita e il fascicolo digitale, sino alle nuove casistiche degli atti che possono essere autenticati e, infine, le innovazioni di Copernico 3. Non solo. L’occasione è stata utile anche per ricordare le radiazioni e le altre formalità escluse dal Dlgs 98/2017, che hanno reso l’attività formativa del seminario di Roma veramente interessante sotto ogni profilo.
 
Infine la sessione tecnica, grazie al contributo del Gruppo Sermetra: dalla firma digitale alle procedure informatiche applicate al nuovo sistema; passo dopo passo nel nuovo cammino digitale che il Documenti unico rappresenta. A proposito di partecipazione, buona la prima, per gli Associati presenti a Roma. Ma c’è anche un aspetto partecipativo che è stato ricordato dalle rappresentanti delle Amministrazioni. MIT e ACI/PRA, infine, hanno ribadito quanto sia fondamentale mettersi in gioco e aderire alla fase sperimentale che si apre dal primo di luglio sino a fine settembre.

Prossime date dei seminari sul Documento unico: a Napoli il 29 giugno, a Bologna il 6 luglio, a Milano il 20 luglio, a Catania il 14 settembre e a Oristano il 28 settembre.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...