Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

lunedì 23, luglio 2018

Torna in su

Cima

Nessun commento

A Gossolengo prima giornata di educazione stradale

A Gossolengo prima giornata di educazione stradale

| il 08, mag 2018

Si tiene oggi a Gossolengo, al Parco di Educazione stradale, la prima giornata di educazione stradale che coinvolge, come da qualche anno a questa parte, le scuole secondarie di secondo grado, attraverso un percorso preparato con la collaborazione di Unasca, Polstrada, sotto l’egida dell’Osservatorio regionale di sicurezza stradale. Obiettivo, sensibilizzare i più giovani delle attività di guida sicura, di pronto soccorso, di contrasto a comportamenti erronei del ciclista, del motociclista e del pedone. La seconda giornata prevista si svolgerà martedì 22 maggio e sarà rivolta alle scuole secondarie di primo grado, sempre dalle ore 9:00 alle ore 12:00. I ragazzi verranno suddivisi in 4 gruppi di circa 15-20 ragazzi dai 14 ai 16 anni, che a turno svolgeranno attività che simulano la circolazione stradale. Ai ragazzi in possesso di patente A1 o AM sarà data la possibilità di utilizzare veicoli elettrici a disposizione nell’area, mentre gli altri metteranno in pratica quanto ripassato in aula, utilizzando i velocipedi. Una pattuglia della Polizia Stradale illustrerà e sensibilizzerà i ragazzi riguardo alle conseguenze anche penali dell’abuso di alcol e droga, e potrà soddisfare le curiosità dei ragazzi circa i tipi di controllo effettuati e la casistica degli incidenti nelle nostre zone. Dei volontari della CRI (Croce Rossa Italiana) coinvolgeranno i ragazzi in una simulazione di pronto soccorso, che di solito riscuote molto successo, con nozioni che, in caso di bisogno, potranno attuare nella vita quotidiana. Nel circuito stradale potranno esercitarsi sulle norme della circolazione, molto spesso note ma trascurate, ma in un ambiente sicuro e protetto. Da parte di Unasca un vivo ringraziamento all’Associazione Vivo Triathlon per aver fornito anche quest’anno i velocipedi indispensabili per l’attività pratica.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...