Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

domenica 24, ottobre 2021

Torna in su

Cima

Nessun commento

Targa a Vasco Rossi

Targa a Vasco Rossi

| il 05, ago 2014

È diventato un appuntamento annuale l’incontro con Vasco Rossi e l’associato Unasca Alberto Pea.

In onore del tour del cantante “Live Kom 011” (Komandante 2011), infatti, Alberto Pea aveva donato all’artista una targa personalizzata, nel 2012. Da allora, ogni anno, si rinnova questo gesto con i ringraziamenti dell’artista. Riportiamo la lettera di quell’anno dell’associato, che scriveva queste parole alla segreteria dell’Unasca:
“Dopo tanta frenesia, dopo tanti anni di associazione e di lavoro, dopo tanti anni di soddisfazioni, batoste e delusioni, mi sono sempre dimenticato di ringraziarvi per una cosa che mi avete insegnato e che oggi invece mi sono preso la libertà di condividere.

Oggi il grande Vasco mi ha ringraziato per la targa che gli ho regalato che è stata fatta con la nostra tanto amata ‘macchinetta per fare le targhe prova’. Volevo condividere con voi questo momento perché, se mi ringrazia Vasco per una cosa del genere, mi sembra più che doveroso che io ringrazi voi che ad ogni riunione, convegno, consiglio o riunione mi avete sempre detto che se uno crede in qualcosa ci deve credere fino in fondo e non deve aver paura di nulla. Mi avete sempre ripetuto che se una persona è nel giusto lo è sempre e lo resta.

Quindi grazie Unasca che in tutti questi anni mi avete insegnato cosa vuol dire fare una cosa e farla bene..

Che la tenacia viene sempre ripagata prima o poi anche ‘solo’ con il rispetto che già di per sé vale molto! Quindi grazie Unasca che in tutti questi anni mi avete insegnato cosa vuol dire fare una cosa e farla bene, crederci fino in fondo e non aver paura. Mi avete insegnato che è importante seguire ciò che è lecito e svegliarsi la mattina non avendo paura di affrontare la giornata. Anche se la sera, dopo aver lottato, si va a letto stanchi, è bello lottare per qualcosa in cui si crede per il bene di tutti senza essere egoisti. Mi avete insegnato a portare ovunque a testa alta la mia professione affrontando gli uffici pubblici ed i clienti con la convinzione di chi è nel giusto e di chi si comporta lecitamente e crede nei valori legali e morali”.

Alberto Pea

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...