Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

martedì 7, luglio 2020

Torna in su

Cima

Nessun commento

DGT Sud incontra Unasca: in arrivo novità per le cqc

DGT Sud incontra Unasca: in arrivo novità per le cqc

| il 11, giu 2020

L’Ingegner Pasquale D’Anzi incontra i dirigenti delle Autoscuole Unasca del Sud Italia per fare il punto sulla ripresa degli esami di teoria e annuncia una importante nuova procedura che semplificherà le procedure per le cqc. La riunione, su piattaforma digitale, era l’occasione per capire come sono ripresi gli esami di teoria o di guida e dove, in particolare, tra Campania, Calabria e Puglia si siano presentate criticità da segnalare al Direttore D’Anzi.

«La situazione esami su Napoli – riassume Alfredo Boenzi, referente per il Sud nella Segreteria nazionale Autoscuole UNASCA – è abbastanza regolare dove sono ripresi anche gli esami di guida. Le sedute di teoria sono tutte riempite. Anche a Benevento e Avellino sono partiti gli esami di teoria, mentre rimane lo scoglio di una buona percentuale del personale in organico a Salerno che lavora a tutt’oggi in smart working e che di conseguenza ha ridotto l’erogazione dei servizi. Spostandoci dalla Campania alle altre Regioni, abbiamo sottolineato la criticità di Potenza, dove sebbene gli esami di teoria siano partiti l’8 giugno ancora molti esaminatori non ritengono sicura la procedura del Ministero e non permettono di svolgere gli esami di guida. A Bari, in Puglia, si è accettato il metodo dei gruppi di prenotazione che a Napoli è ormai consolidato da trent’anni. Modello che abbiamo chiesto di estendere anche a Foggia. Migliore la situazione a Lecce. Altre criticità sono state segnalate per la Calabria, dove le sessioni non sono state tutte occupate, forse per l’imminente avvio degli esami di Stato della scuola superiore e lo stop delle sedute degli esami della patente nautica a Vibo Valentia su cui l’Ingegner D’Anzi ha assicurato un pressing sulle Capitanerie di Porto. C’è poi un altro tema caldo, che riguarda la concorrenza sleale per i corsi ADR che viene fatta a Malta su cui andrebbe fatta luce con controlli a livello europeo. Sebbene il tema travalichi le sue competenze territoriali, il Direttore D’Anzi si è fatto interprete anche di questo problema».

Ma è sul fronte delle cqc che il Direttore della DGT Sud, da sempre attento a soluzioni innovative e di semplificazione, ha annunciato la novità più importante che taglia un peso burocratico e ottimizza i tempi delle autoscuole.

«Più incisività sulle procedure di dematerializzazione dei documenti, senz’altro e poi la novità di voler sostituire la vidimazione del registro su cui vengono registrati presenti e assenti dei moduli dei corsi per la cqc. L’Ingegner D’Anzi vuole tagliare i tempi morti che ci vedono portare il registro cartaceo negli uffici della Motorizzazione per la vidimazione pagina per pagina. La soluzione più semplice, anziché inviare il Modulo 10 per ogni corso attivato, è inviare una semplice foto della pagina del registro via mail. Si ottiene lo stesso risultato, l’elenco non si può modificare, e fa guadagnare tempo alla didattica».

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...