Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

venerdì 16, novembre 2018

Torna in su

Cima

Nessun commento

Esami su strada, Roma azzera l’overbooking

Esami su strada, Roma azzera l’overbooking

| il 10, ott 2018

Scuole guida, Roma azzera l’overbooking delle sessioni d’esame su strada. Anche nella Capitale si è messo un freno alla rincorsa della prenotazione a tutti i costi delle sedute d’esame, un gioco a somma zero che sottraeva quote di candidati alle scuole guida che invece potevano portarne all’esame il numero indicato. In più, la collaborazione della Motorizzazione civile ha permesso di rimediare alla cronica carenza di personale e di turnover. Il cambio di passo è degli ultimi dodici mesi.

«Roma fa eccezione rispetto ad altre province – racconta Domenico Cici, Segretario provinciale delle Autoscuole UNASCA -, il motivo è dato dalla recente organizzazione e distribuzione delle sedute d’esame. Certo, se ne avessimo parlato solo un anno fa, avrei detto che la situazione era drammatica». E mentre UNASCA ribadisce da anni sul tavolo negoziale con il Ministero la necessità di nuove assunzioni o di privatizzare il ruolo del funzionario esaminatore, sul territorio prevale il buon senso.

Si è modificato il sistema per assegnare le sedute d’esame – prosegue Cici -, attraverso la sensibilizzazione dei colleghi a sfruttare in modo più efficiente le sedute d’esame. Niente overbooking. Le richieste di prove d’esame vengono ordinate in base al numero di fogli rosa che si ha in azienda. La richiesta di chi ha più fogli rosa pesa rispetto a quella di altri colleghi. Posso chiedere 30 sessioni ma se ho meno candidati rispetto a un collega, passo in seconda fila e così via. Mentre prima se ne chiedevano cinque per averne tre. Oltre a questo cambio di procedure, l’ingegner Paolo Amoroso, Direttore dell’ufficio di Roma, ha spesso adottato misure di emergenza per contenere l’eccessiva richiesta di sedute d’esame, mettendo in campo tutte le risorse, e facendo uscire gli esaminatori anche al mattino, mostrando così estrema attenzione alla soluzione di un problema che resta parziale, in attesa di rinforzi alla pianta organica del personale».

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...