Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

mercoledì 20, marzo 2019

Torna in su

Cima

Nessun commento

Motorizzazione, UNASCA incontra la DGT Sud

Motorizzazione, UNASCA incontra la DGT Sud

| il 12, mar 2019

Circuiti prove per le moto e corsi per esaminatori, così come corsi ADR e un nuovo progetto di educazione stradale a Napoli. Sono i temi principali in agenda dell’incontro di martedì 12 a Napoli tra UNASCA e l’Ing. Pasquale D’Anzi, Direttore della DGT Sud. Per l’Associazione erano presenti il Segretario nazionale Emilio Patella; il Vice Antonio Datri; Giovanni Mancini, componente della Segreteria nazionale Autoscuole e poi i coordinatori regionali Remo Pavone, Alfredo Boenzi, Santo Bagalà assieme ai Segretari provinciali di Napoli Bruno Bove, di Bari Raffaele Moretti e di Foggia Giuseppe Tuosto.

Dopo una prima ricognizione su alcune problematiche locali, il Direttore ha comunicato che non ci sono particolari criticità per i  circuiti moto tranne che a Matera. Per giugno, come previsto, arriveranno i cronometri automatici. I corsi per i nuovi esaminatori stanno per iniziare e termineranno entro il 30 maggio, sono oltre 300 i candidati che si sono iscritti. A giugno, infine, gli esami di abilitazione. 

Si è poi sottolineato da entrambe le parti la necessità di procedure uniformi che garantiscano correttezza ma che non vadano a gravare in maniera eccessiva sugli utenti finali. Il Segretario Patella ha chiesto un impegno del Ministero per verificare la regolarità di alcuni corsi per conducenti di merci pericolose effettuati da enti stranieri sul territorio nazionale e sulle migrazioni di autisti italiani in altri Paesi per conseguire o rinnovare il titolo. L’Ing. D’Anzi si è preso impegno di portare avanti la questione.
 
Da ultimo, UNASCA si è impegnata a collaborare con la DGT Sud per un progetto di educazione stradale e di avviamento alla patente di guida rivolto ai ragazzi disagiati di un quartiere popolare di Napoli. Lo stesso progetto potrà in seguito essere esportato in altre città, come Bari e Reggio Calabria. 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...