Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

giovedì 24, ottobre 2019

Torna in su

Cima

Nessun commento

REVIVE, come si reagisce alle emergenze post incidente?

REVIVE, come si reagisce alle emergenze post incidente?

| il 19, giu 2019

Si è aperta martedì 18 giugno la due giorni di riunione a Bruxelles sulla sicurezza stradale organizzata dall’ETSC, European Transport Safety Council. La Conferenza “REVIVE” che identifica e loda le buone pratiche in risposta alle emergenze post incidente stradale. Gli obiettivi di questo progetto sono la mappatura dei servizi di Emergenza Medica, Soccorso Stradale e Vigili del Fuoco nei 28 paesi della UE.

L’evento ha raccolto i diversi attori coinvolti negli interventi quotidiani, dagli operatori del soccorso agli agenti in prima linea. È stata un’occasione per approfondire il lavoro svolto nel progetto REVIVE e attivare discussioni sui più significativi esempi attualmente in corso in Europa. “Conferenza molto interessante e ricca di spunti. Complimenti a tutta l’organizzazione e agli amici di ETSC. È un vero onore fare parte di questa grande famiglia”, dichiara Manuel Picardi, delegato UNASCA.

Mercoledì 19 i lavori si sono svolti presso la Norway House, che da diversi anni ospita la cerimonia di assegnazione del PIN Award. Il 2019 è stato l’anno dell’Irlanda a cui viene assegnato il prestigioso premio, associato all’impegno per ottenere una significativa riduzione delle vittime da incidente stradale. Antonio Avenoso, Direttore Esecutivo di ETSC, evidenzia la strategia della sicurezza stradale nazionale irlandese che ha prodotto 144 misure con chiare responsabilità e scadenze, una valutazione nel medio termine della stessa strategia, una eccezionale cooperazione e collaborazione tra i diversi attori coinvolti, il gran lavoro svolto dall’Autorità irlandese della Sicurezza Stradale e la raccolta dati e le politiche basate su evidenze scientifiche.

Con l’occasione è stato pubblicato il 13° PIN Report di ETSC, scaricabile da giovedì 20 giugno dal sito www.unasca.it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...