Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

venerdì 6, dicembre 2019

Torna in su

Cima

Nessun commento

Sicurezza stradale, UNASCA al VII convegno U.di.con.

Sicurezza stradale, UNASCA al VII convegno U.di.con.

| il 18, nov 2019

“Sicurezza Stradale: Direzione Obbligatoria”, settima edizione per il convegno nazionale organizzato dall’U.di.con. al Teatro Italia di Roma, venerdì 15 novembre. L’Unione per la Difesa dei Consumatori ha messo insieme giovani, professionisti e istituzioni. Gli studenti delle scuole superiori provenienti da tutta Italia hanno così avito modo di assistere agli interventi sui rischi in cui si incorre se non si segue il Codice della Strada, ma non solo. Moderato dalla giornalista Rai Camilla Nata, il convegno ha visto intervenire Denis Nesci, Presidente U.di.con., a partire dai dati ISTAT sull’incidentalità stradale. Ai ragazzi, Nesci ha spiegato quanto sia importante per sé e per gli altri, guidare responsabilmente e consapevolmente.

La parola poi agli interventi di Marco Silvestroni, deputato componente della IX Commissione della Camera, Antonello Aurigemma, Consigliere regionale del Lazio, il Prof. Luigi Carbone, specialista di Medicina e chirurgia di accettazione e di urgenza presso il Policlinico Universitario Agostino Gemelli, iMario Avagliano, responsabile delle relazioni esterne e comunicazione in Anas, Stefano Spagnoli, segretario nazionale COISP, Giacomo Carbonari, segretario generale della Fondazione Forum Permanente ANIA Consumatori e infine Marco Bove, responsabile Sicurezza stradale UNASCA.

«UNASCA – ha detto Bove – pensa da sempre che l’educazione alla sicurezza stradale sia un’arma fondamentale per combattere i comportamenti violenti e sbagliati alla guida o sulle strade. Credo fermamente che i giovani non rappresentino “il problema” ma possano invece, grazie ad un buon percorso educativo, diventare “la soluzione”».

L’evento ha ottenuto prestigiosi patrocini da parte della Camera dei Deputati, del Senato della Repubblica, del Ministero della Difesa, dell’ANAS e della Regione Lazio, e ha inoltre ottenuto la medaglia dalla Presidenza della Repubblica.

«I progetti di educazione stradale e di educazione alla legalità – continua Marco Bove – stanno riscuotendo un interesse crescente nelle scuole locali, di ogni ordine e grado, e rappresentano occasioni importanti per sensibilizzare i bambini e i ragazzi sui temi che caratterizzano la vita quotidiana di ogni cittadino. Il nostro obiettivo come Associazione è proprio quello di continuare a investire in queste iniziative, puntando sulla formazione e sull’educazione dei cittadini del futuro».  

Un grande messaggio di forza e di coraggio è stato quello trasmesso dai testimonial del convegno: il pilota Omar Bortolocelli e Antonella Naso, rappresentante dell’Associazione Teodoro Naso –Tango November, che ha fatto emergere due proposte molto importanti, sia l’istituzione della sicurezza stradale come materia da far studiare nelle scuole così da educare sin da subito i ragazzi all’importanza del rispetto del Codice della Strada, sia l’istituzione di controlli reali rivolti agli over 70 finalizzati al rinnovo delle patenti di guida, in quanto ad oggi basterebbe un’autocertificazione.

Al convegno hanno preso parte il Liceo scientifico statale Gaetano Rummo di Benevento, l’IIS Adriano Tilgher di Ercolano, l’ITT Enrico Fermi di Frascati, il Campus Leonardo Da Vinci di Umbertide, il Liceo Classico Melchiorre Delfico e l’Istituto Paritario Guglielmo Cameli di Teramo, il Liceo Statale Niccolò Machiavelli ed il Liceo Classico Statale Bertrand Russell di Roma. E’ stata premiata la classe 5° sez. F dell’Istituto Tecnico Tecnologico “Enrico Fermi” di Frascati, vincitrice del concorso dell’U.Di.Con. indetto in occasione del convegno nazionale, sulla realizzazione di una campagna di comunicazione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...