Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

mercoledì 20, marzo 2019

Torna in su

Cima

Nessun commento

Sicurezza stradale, Volvo torna tra i banchi di scuola

Sicurezza stradale, Volvo torna tra i banchi di scuola

| il 04, mar 2019

Volvo Truck Italia torna sui banchi di scuola e nelle autoscuole. Seconda edizione di “Stop, Look & Wave – Italia”, il progetto dedicato alla sicurezza stradale tra i più giovani, che si estende anche adesso alle medie e medie superiori. Nel 2019 grazie a una più stretta collaborazione con UNASCA, è in distribuzione anche nelle autoscuole degli Associati il questionario pensato quest’anno per gli studenti delle scuole superiori. Obiettivo, un “Patto contro la distrazione” tra diverse generazioni. L’Associazione, per questa edizione, inoltre, sarà presente nella giuria che decreterà i lavori migliori per comunicare ai ragazzi, con le idee e gli strumenti scelti dai ragazzi, il tema della sicurezza stradale.

Nell’edizione precedente, Volvo Truck Italia aveva chiesto ai più piccoli di ripensare e ridisegnare i segnali stradali “a misura di bambino”, per capire quale fosse la percezione tra gli allievi delle materne e delle elementari dei pericoli della strada e come si dovesse ripensare, a modo loro, il sistema di protezione e avvertimento visuale della segnaletica. Nel 2019 il concorso nazionale si allarga alle scuole medie e alle superiori e individua dei canali comunicativi differenti per fasce di età. Il messaggio che deve emergere da questi lavori, sarà ancora quello di “fermarsi, guardare bene attorno e muovere la mano per farsi notare” da tutti gli utenti della strada. Il comportamento virtuoso al volante, così come per i pedoni, infatti, è quello attento, che legge le informazioni che arrivano dal mondo esterno e lascia perdere le notifiche dello smartphone che distraggono dai potenziali pericoli.

Pensati per i differenti gradi di scuola frequentati, quest’anno sono tre i bandi aperti sino al 7 maggio, per un totale di 9mila euro di premi in materiali scolastici o in servizi che le scuole stesse potranno scegliere. Premi da 1.500 euro ciascuna per due materne ed elementari, altrettanti per due scuole medie e per due superiori.

Agli studenti delle scuole superiori viene chiesto di aiutare le istituzioni e le forze dell’ordine indicando le azioni più efficaci per interiorizzare il comportamento virtuoso di utenti della strada e cioè con zero distrazioni. Nel questionario si chiede, tra le altre, ai ragazzi una valutazione del proprio livello di distrazione, quale sia il motivo che li ha spinti a riflettere sulla sicurezza stradale e che cosa serva a loro per diventare più attenti e responsabili; oltre a proposte tagliate su misura per le città in cui vivono. Il questionario è elaborato da UNASCA assieme a Ragazzi on the Road, AIVFS, Consorzio Global e Volvo Trucks Italia. I risultati verranno analizzati in classe e prenderanno forma in un elaborato finale.

Per le medie inferiori, i ragazzi si cimenteranno in uno spot pubblicitario sul concetto di attenzione all’attraversamento pedonale. Lo spot potrà essere un breve filmato, un poster o un’immagine, o uno sketch teatrale o anche un testo musicale.

Per materne e primarie, gli studenti più piccoli, i loro insegnanti ed i loro genitori sono invitati a raccontare la loro esperienza quotidiana di percorso casa-scuola, che spesso rappresenta la prima forma di autonomia e consapevolezza sulla strada. A piedi con un genitore, in auto, in bici con la mamma e per i più grandicelli in autonomia con i circuiti piedibus o con i nonni volontari, sappiamo quanto il percorso scuola-casa porti alla conoscenza dell’ambiente ed alla capacità di orientamento e socializzazione, destando mille emozioni e sensazioni multisensoriali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...