Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

domenica 24, ottobre 2021

Torna in su

Cima

Nessun commento

Meno vittime sulle strade londinesi

Meno vittime sulle strade londinesi

| il 26, set 2014

Le iniziative hanno come obiettivo quello di ridurre le vittime gravi della strada del 40 %, entro il 2020

Tfl, Trasport for London, dichiara di ottenere buoni progressi in termini di sicurezza stradale da quando, lo scorso anno, ha pubblicato un rapporto, assieme al sindaco di Londra Boris Johnson, che prevedeva 56 misure chiave a tutela di pedoni, ciclisti, motociclisti. Le iniziative hanno come obiettivo quello di ridurre le vittime gravi della strada del 40 %, entro il 2020. I dati raccolti da Tfl rivelano che lo scorso anno c’è stato un calo del 23% del numero di morti e feriti gravi sulle strade di Londra: 2324 vittime (il valore più basso mai registrato). Il 36% di queste erano pedoni, il 22% motociclisti, il 21% ciclisti e il 14% automobilisti. Sono molte le iniziative che incentivano questi progressi tra cui la creazione della cosiddetta London Vehicle Innovation Task Force con l’obiettivo di individuare e supportare nuovi sistemi di feedback al conducente dell’auto come, ad esempio, nel caso della frenata d’emergenza. Inoltre, è stata creata una mappa open-source digitale della città di Londra che riporta le velocità limite fornendo così agli sviluppatori di questo tipo di tecnologie informazioni accurate e precise. Spiga Ben Johnson, Senior Manager di Tfl:

“Questo impegno a fornire dati aperti permetterà ai fornitori di tecnologie di sviluppare e portare sul mercato prodotti che aiutano a ridurre le vittime e, si spera, incoraggerà altre autorità a considerare come, migliorando l’accesso ai dati, si possa contribuire a creare strade più sicure per tutti”.

 

Clicca qui per leggere l’articolo originale

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...