Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

sabato 4, dicembre 2021

Torna in su

Cima

Udine, prima Segreteria provinciale Studi: la guida Giorgia Passelli

Udine, prima Segreteria provinciale Studi: la guida Giorgia Passelli

| il 22, ott 2021

Giorgia Passelli, 37 anni, è stata eletta alla guida della segreteria provinciale degli Studi di consulenza di Udine, che si forma per la prima volta. Animo battagliero, impara a conoscere il lavoro del consulente automobilistico quando, più o meno quattordicenne, va a curiosare nell’agenzia di cui è titolare la madre e che si associa quasi subito a Unasca. La passione per il mondo automotive sboccia dunque presto.

Questa di Segretaria provinciale è la sua prima carica associativa, in un contesto peculiare come il rapporto con la Motorizzazione in una Regione autonoma qual è il Friuli-Venezia Giulia che ha iniziato un processo di riorganizzazione territoriale degli Uffici. Udine, in particolare, si specializzerà per i servizi all’autotrasporto nel Nordest della galassia di PMI e piccole o microimprese di trasporto. Passelli ha per vice Davide Del Mestre, i tre consiglieri sono Lucio Salterini, che è stato fiduciario, Giorgio Guarda e Pradeep Cossi.

«Affronto questo incarico con ottimismo, sul solco del lavoro iniziato dall’ingegner Giuseppe Galasso. Con il nuovo direttore Sebastiano Cacciaguerra i rapporti devono ancora instaurarsi, ma con noi il dialogo sarà sempre aperto così come è rimasto sempre aperto da parte dell’Amministrazione di recente», dichiara Passelli.

Ottimismo che deve temperarsi su due scenari prossimi. «Purtroppo – prosegue la neo Segretaria provinciale – è verosimile che entro la fine del 2022, se non prima, almeno una trentina di persone tra tecnici e sportellisti saranno pensionati. E dunque il tema del turnover va messo nell’agenda dei nostri incontri con la Direzione. E poi il tema del Centro prove a Codroipo, in fase di stallo completo. Lì abbiamo i collaudi degli ATP certificati. Già oggi vediamo che si inizia a venir dirottati su altri centri. Vorremmo non dover temerne la chiusura, visto che Codroipo è una sede distacca del Centro Prove di Verona».

(Nella foto: Giorgia Passelli)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...