Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

domenica 16, dicembre 2018

Torna in su

Cima

Nessun commento

UNASCA ospite in Albania

UNASCA ospite in Albania

| il 24, set 2018

I giorni 11 e 12 Luglio l’Associazione Autoscuole Albanesi “Siguria Ne Rruge” ha ospitato l’UNASCA a Tirana. All’interno di un percorso di integrazione europea, la neonata Associazione albanese si è messa in contatto con l’omologa italiana per meglio comprendere le dinamiche associative sia nazionali che internazionali. L’incontro è stato caratterizzato da una serie di visite presso le istituzioni locali (la Motorizzazione, la Direzione Generale e la Direzione Generale della Polizia Stradale) per meglio far comprendere agli ospiti il sistema nazionale.

La prima tappa si è tenuta presso la Motorizzazione di Tirana, dove si è stati ricevuti dal direttore regionale Arnis Hoxha. I rappresentanti italiani hanno sottolineato le problematiche relative ai periodi di preparazione dell’acquisizione delle conoscenze teoriche e pratiche ed il periodo di attesa per poter sostenere gli esami. I rappresentanti dell’Associazione alanese hanno evidenziato le necessità di poter effettuare on-line la registrazione dei candidati e di non dover ripetere l’esame di teoria in caso di esito negativo dell’esame di guida. I rappresentanti della direzione regionale hanno espresso la volontà di cooperare con l’EFA nello snellimento del quadro normativo, allineandosi appena possibile alla legislazione europea ai sensi della direttiva UE 2006/126.

La seconda tappa ha comportato la visita presso la Direzione Generale dei Trasporti di Tirana. I rappresentanti di entrambe le associazioni sono stati accolti dal vice direttore Shkëlqim Gruda. I funzionari statali hanno sottolineato che a partire da gennaio 2017 la Direzione si è adoperata per poter rilasciare le patenti di guida in conformità delle direttive UE, ovvero per poter consentire il riconoscimento reciproco dei documenti in un prossimo futuro. I rappresentanti italiani hanno affrontato il problema della qualificazione iniziale e continua degli esaminatori, mentre i rappresentanti albanesi hanno sollevato il problema delle modifiche necessarie riguardanti l’età minima per diventare istruttori di guida, chiedendo un abbassamento a 25 anni (attualmente sono 30) e la frequenza obbligatoria ad un corso di formazione presso scuole guida con programmi confezionati dal mondo accademico, e non per ultimo la necessità di corsi di formazione per conducenti sia di Taxi che per il trasporto di merci pericolose (ADR). L’ultima riunione si è tenuta negli uffici dal direttore generale della polizia stradale, Mitat Tola. Durante l’incontro si è discusso sul ruolo delle autoscuole nell’educazione alla sicurezza stradale ed è stata evidenziata la riduzione del numero di vittime di incidente stradale durante il 2017.

I delegati UNASCA hanno sottolineato l’importanza di prevedere una formazione congiunta, se non fisica, quantomeno nei contenuti, di esaminatori ed istruttori di guida. L’Associazione albanese ha espresso la volontà di svolgere periodicamente questi corsi. Parlando di patente graduale, il direttore generale ha indicato la necessità di seguire corsi di formazione ed esami post patente, nelle diverse modalità svolte a livello internazionale. UNASCA ha dimostrato disponibilità a lavorare congiuntamente per stilare un progetto in comune.

Due giorni pieni di appuntamenti. Molto soddisfatte le parti. Lamtumirë (Arrivederci)!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...