Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

domenica 24, settembre 2017

Torna in su

Cima

Nessun commento

Istituzioni e professionisti del settore, pilastri di una mobilità sicura e moderna: Convegno a Locri (RC)

Istituzioni e professionisti del settore, pilastri di una mobilità sicura e moderna: Convegno a Locri (RC)

| il 19, dic 2013

“Istituzioni e professionisti del settore, pilastri di una mobilità sicura e moderna” è stato il tema del convegno tenutosi martedì 26 maggio scorso a Locri (RC), nell’aula magna dei Licei Mazzini, organizzato dal Segretario Regionale Unasca Calabria, Santo Bagalà.

Prima dell’inizio dei lavori è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare Melissa Bacci e le altre vittime del barbaro fatto di Brindisi.

I complessi temi della giornata sono stati moderati da Fortunato Colloca, amministratore di un’Autoscuola di Tropea federata Unasca, e ha iniziato il suo intervento sul tema della mobilità dell’uomo moderno. Dopo aver evidenziato che non c’è libertà senza libera mobilità, ha esaminato tutti gli aspetti e i problemi correlati alla mobilità su ruota: “mobilità ed economia”, “mobilità e inquinamento (atmosferico e acustico)”, “mobilità e malattie sociali”, “mobilità e incidenti stradali (e relativi costi affettivi e sociali)”. Quest’ultimo punto è stato il più doloroso per il moderatore in quanto, a seguito di un incidente stradale, ha perso l’unico figlio all’età di diciotto anni. Ha specificato che una società moderna non può dirsi civile se non regolamenta la mobilità con norme chiare ed efficaci, se non dispone di soggetti idonei che sappiano interpretarla, gestirla e codificarla, che sappiano formare a tutto tondo gli “utenti-attori” della strada, con un chiaro riferimento alle scuole e autoscuole, se gli apparati esecutivi non sono capaci di far osservare le regole. Mobilità e legalità, quindi, quale alveo migliore per proporre questa equazione.

Il prof. Rosario Lucifaro, dirigente dei Licei Mazzini, dopo aver ringraziato gli ospiti ed essersi complimentato con Santo Bagalà per lo sforzo profuso nella realizzazione dell’evento, ha esortato i ragazzi a partecipare attivamente ai lavori e a coglierne tutti gli aspetti per arricchire la loro formazione.

L’insostituibile funzione delle Autoscuole nel processo formativo dei nuovi conducenti è stato il tema dell’intervento di Santo Bagalà che ha ricordato gli aspetti qualificanti dei servizi che quotidianamente erogano. Si tratta di una multiformità che generalmente sfugge all’utenza. Ha poi elencato tutti gi aspetti dell’offerta formativa dell’Unasca per un continuo aggiornamento dei docenti. Bagalà ha poi approfondito vari aspetti come la CIG, “Guida Accompagnata” e “Guida Certificata” tracciandone le rispettive caratteristiche e le ricadute positive sull’utenza, la società e le Autoscuole chiamate a realizzarle.
Il Segretario Regionale Unasca Calabria ha poi offerto ai presenti uno spaccato reale delle Autoscuole “etiche e serie”, che in gran numero quotidianamente si prodigano senza clamori per la qualificazione dell’uomo e molto si distanziano dalle attività omologhe che animano fatti di cronaca purtroppo spesso offerti anche dalla trasmissione “Striscia la notizia”.

Remo Pavone, Componente della Segreteria Nazionale Autoscuole, ha spaziato nel suo intervento tracciando una panoramica completa della materia oggetto del convegno, partendo dal ruolo formativo, educativo e sociale dell’Autoscuola al rapporto di collaborazione con le istituzioni quali i Ministeri dei Trasporti, dell’Istruzione, della Gioventù, della Salute.
Pavone ha poi ricordato i compiti rilevanti per il settore come la certificazione della preparazione dei CIG, CQC, Guida Accompagnata, Guide Certificate, recupero punti, Corsi Insegnanti e Istruttori. Non ha dimenticato le novità normative, il tema della Sicurezza Stradale e il piano d’azione europeo 2010/2020.

Quasi informale il qualificato intervento dell’ing. Francesco Nolè, Direttore della DGT Sud e Sicilia, che si è soffermato sulla Sicurezza Stradale e sui progetti del Ministero dei Trasporti per una collaborazione tra tutti i soggetti chiamati a intervenire su tale argomento come Autoscuole, Polizia Stradale ecc. Per quanto riguarda i giovani, Nolè ha esaltato il comportamento di quelli virtuosi e ha auspicato nuove possibilità di interventi nelle scuole al fine di depositare quei semi che possano generare nuove sensibilità . E’ stata molto apprezzata la chiarezza del suo messaggio sia dagli addetti ai lavori che dai ragazzi.

Nella foto
Il tavolo dei lavori

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...