Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

sabato 18, novembre 2017

Torna in su

Cima

Nessun commento

Presentato il progetto Patente Unascabile all’Osservatorio del Ministero

Presentato il progetto Patente Unascabile all’Osservatorio del Ministero

| il 28, gen 2016

Ieri Unasca in audizione al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali

Si è svolta ieri, come annunciato, l’audizione presso l’Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilità del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, per presentare Unasca, il progetto Unascabile e in particolare il progetto di revisione dei quiz per le patenti di guida per migliorarne la leggibilità da parte di persone con problemi di dislessia, ritardi nell’apprendimento o anche di comprensione della lingua italiana. Sono intervenuti Emilio Patella, Segretario Nazionale Autoscuole Unasca e Francesco Osquino, responsabile del progetto Unascabile, sottolineando come un linguaggio comprensibile apporterebbe un indubbio vantaggio a tutti gli utenti e come l’obiettivo dell’esame sia la verifica della preparazione del candidato, della conoscenza delle regole, del possesso di informazioni adeguate ad una circolazione consapevole, e non del livello di conoscenza della lingua italiana. È stato quindi presentato il lavoro e il criterio scientifico adoperato dai ricercatori del CNR di Pisa per analizzare i quiz della patente AM. Un progetto condiviso dall’Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilità, che ne ha riconosciuto la valenza. “Ci auspichiamo – ha affermato Carlo Francescutti, Coordinatore dell’Osservatorio – che vengano individuate le risorse economiche necessarie per lo sviluppo di questo strumento di valutazione. Da parte nostra sussiste l’impegno a seguire l’evoluzione del progetto e supportarlo”. Si attendono quindi le conclusioni dell’Osservatorio e lo studio di fattibilità da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Un linguaggio comprensibile apporterebbe un indubbio vantaggio a tutti gli utenti. L’obiettivo dell’esame è la verifica della preparazione del candidato, della conoscenza delle regole, del possesso di informazioni adeguate ad una circolazione consapevole, e non del livello di conoscenza della lingua italiana

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...