Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

mercoledì 22, maggio 2019

Torna in su

Cima

Focus

News a cura di:
logo-top-1


lavoro nazionale 7 21-MAG-19 17:08 Vino: Sannio Falanghina, premio Vitigno Italia 2019 a Floriano Panza Vino: Sannio Falanghina, premio Vitigno Italia 2019 a Floriano Panza

Benevento, 21 mag. (Labitalia) - Premio VitignoItalia 2019 a Floriano Panza, coordinatore della Capitale europea del vino, “per aver trasformato la vocazione vinicola di un'area in un progetto di cooperazione territoriale capace di contaminare e coinvolgere imprese e operatori, istituzioni e cittadini, dando vita in Campania ad un vero e proprio distretto del vino, sostenibile e responsabile”. Il premio, assegnato al sindaco di Guardia Sanframondi (Benevento) per la sezione 'Territorio', si propone di promuovere le migliori esperienze e stimolare processi di contaminazione culturale sui temi della responsabilità sociale e della sostenibilità nel comparto vitivinicolo, come leva strategica di sviluppo.

“Questo premio - spiega il sindaco Floriano Panza - è un importante riconoscimento a tutti i sindaci e a tutti i territori che hanno creduto nel progetto Sannio Falanghina sin dal primo momento, ma rappresenta soprattutto uno stimolo a continuare insieme per raggiungere risultati molto più ambiziosi. Ancora una volta, grazie alla Falanghina si sono accesi i riflettori sulla valle del vino, a testimonianza delle energie che stiamo mettendo in campo per promuovere e valorizzare la nostra terra. La Falanghina significa vino ma parla al mondo di turismo, tradizione, paesaggio, cultura e sviluppo sostenibile”.

La Regione Campania ha partecipato a VitignoItalia con le iniziative di assessorato all’Agricoltura, Enoteca regionale - Vigna Felix, e con le degustazioni dei vini campani - prodotti da oltre cento cantine selezionate con manifestazione d’interesse - a cura dei sommelier dell’Ais Campania. Presenti anche le Camere di commercio di Benevento e Avellino.


lavoro nazionale 7 21-MAG-19 16:23 Imprese: Carmine Bruno Rea alla presidenza di Cial Imprese: Carmine Bruno Rea alla presidenza di Cial

Roma, 21 mag. (Labitalia) - Si è riunito il nuovo consiglio di amministrazione di Cial (Consorzio nazionale imballaggi alluminio) eletto nel corso dell'ultima assemblea. All'ordine del giorno, la nomina del presidente e la definizione di deleghe e poteri per i prossimi tre anni. Nel corso della seduta, tre produttori di materia prima da imballaggio e tre produttori di imballaggio, oltre a un rappresentante della categoria 'utilizzatori industriali' e due della categoria 'recuperatori', hanno confermato Carmine Bruno Rea alla presidenza del Consorzio, carica da lui ricoperta già nel triennio precedente.

Nato a Napoli nel 1963, laurea in Economia e Commercio, Carmine Bruno Rea è attualmente direttore commerciale e acquisti Alluminio del Gruppo Laminazione Sottile spa, specializzato nella produzione e verniciatura di laminati in alluminio e packaging.

Confermato alla vicepresidenza del Consorzio anche Lorenzo Garbellini, amministratore delegato di Ball Beverage Packaging Italia srl, azienda leader nella produzione di lattine per bevande in alluminio. Fanno parte del nuovo cda di Cial anche: Giorgio Bertolini (direttore generale di Carcano Antonio Spa), Franco Bove (direttore generale di Guala Closures Group); Alessandro Della Valle (presidente di Univetro); Gianmatteo Martinelli (director operations and engineering di Novelis); Giulia Miceli (public affairs manager di Coca Cola Hbc Italia); Paolo Miselli (direttore produzione food crown Imballaggi Italia); Marco Ravagnani (presidente di Assosele).


dati nazionale 7 21-MAG-19 16:18 Sistema duale, 29mila ragazzi e 3.300 contratti di apprendistato Il sottosegretario Cominardi: "Tracciare una via italiana che contrasti abbandoni formativi" Sistema duale, 29mila ragazzi e 3.300 contratti di apprendistato

Roma, 21 mag. (Labitalia) - Il sistema duale della formazione, ossia quello che prevede percorsi sia in aula sia on the job, in raccordo diretto con il mondo del lavoro, interessa in Italia 29 mila ragazzi e conta su 3.300 contratti di apprendistato attivati. A fare il punto è stato un convegno a Roma, in cui ministero del Lavoro, Anpal, Inapp, parti sociali ed enti di formazione hanno tracciato un bilancio dei primi tre anni di sperimentazione del sistema.

Nelle 15 Regioni che hanno avviato i percorsi di sperimentazione del sistema duale nella stagione 2017-2018 risultano iscritti ad attività formative 28.926 allievi di cui circa il 60% frequenta percorsi per il conseguimento della qualifica; 3.306 i ragazzi assunti con contratto di apprendistato di primo livello.

Questi i dati più significativi del primo anno di sperimentazione del sistema duale, il modello formativo integrato tra scuola e lavoro mutuato dalla Germania e già applicato con successo nei Paesi del Nord Europa con riflessi positivi sui tassi di disoccupazione giovanile nel medio-lungo periodo, presentato oggi dal ministero del Lavoro nel corso di un convegno a Roma assieme a Regioni, Parti sociali, Anpal, Inapp ed enti di formazione.

“Si tratta di strumenti sicuramente importanti - ha detto Claudio Cominardi, sottosegretario al ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - in quanto offrono ai giovani nuove opportunità di apprendimento e di conseguenza incrementano il loro potenziale di occupabilità. Il sistema consente ai giovani di acquisire conoscenze e competenze utili all'inserimento nel mercato del lavoro. Sappiamo anche i Paesi europei che utilizzano il sistema duale riescono meglio di tutti a contrastare gli effetti della crisi sull'occupazione, in particolare di quella giovanile. Occorre però tracciare una via italiana al sistema duale incrementando le iniziative che mirano a contrastare l'abbandono dei percorsi formativi".

Ad evidenziare punti di forza e di debolezza della sperimentazione ci ha pensato Paola Nicastro, direttore generale di Inapp: "Se da un lato il duale ha il merito di aver recuperato molti giovani che avevano abbandonato gli studi, permangono differenti velocità di sviluppo sul territorio e soprattutto uno scarso utilizzo del contratto di apprendistato".

Nicastro ha presentato i dati del Monitoraggio sulla sperimentazione del sistema duale all’interno dei percorsi della Iefp (percorsi di Istruzione e formazione professionale) per l’annualità 2016-17, e la tendenza per l’annualità successiva. Alla prima annualità sperimentale risultano complessivamente iscritti ai percorsi formativi in duale 25.508 allievi. Il dato più consistente è costituito dalla partecipazione ai percorsi Iefp, che raccolgono il 73,5% del totale dei partecipanti; seguono gli apprendisti che compongono il 13,1% del totale.

I partecipanti ai percorsi modulari, con 1.753 unità in Emilia-Romagna, costituiscono, il 6,9%. I percorsi Ifts, realizzati in Lombardia e in Emilia-Romagna, registrano la partecipazione di 1.673 unità, pari al 6,6% del totale dei corsisti della sperimentazione duale. L’avvio della sperimentazione sembra, quindi, aver privilegiato la filiera Iefp. In particolare, emerge la preferenza per i percorsi finalizzati all’acquisizione del diploma professionale, con un’offerta Iefp di quarto anno che registra 6.746 iscritti, pari al 26,4% del totale dei partecipanti a tutta la sperimentazione.

"Il duale è un'opportunità di crescita -ha dichiarato Cristina Grieco, portavoce della Conferenza delle Regioni e assessore al Lavoro della Regione Toscana- sia per il sistema formativo che per le imprese. Dalle Regioni è stato fatto un grande lavoro per individuare un modello efficace di formazione professionale. Purtroppo, i numeri segnalano uno scenario a due velocità mentre altre criticità persistono nel mismatch tra domanda e offerta di profili professionali in linea con il mercato del lavoro e nella scarsa collaborazione tra i ministeri coinvolti".

Raffaele Ieva, dirigente della Divisione IV in Anpal, ha sottolineato che "la finalità degli interventi è stata quella di adottare misure di breve e lungo periodo che agevolano le transizioni e riducono il divario in termini di competenze tra scuola e impresa". "L'obiettivo finale resto quello di agevolare l'entrata dei giovani nel mercato del lavoro. La scelta di Anpal è stata quella di investire su un intervento strategico a favore dello sviluppo del sistema della transizione come uno degli ambiti principali delle politiche attive del lavoro", ha concluso.


lavoro nazionale 7 21-MAG-19 16:07 Food: a pizzAward 100 pizzaioli in gara Food: a pizzAward 100 pizzaioli in gara

Napoli, 21 mag. (Labitalia) - Torna il contest internazionale #pizzAward 'griffato' Mysocialrecipe. Il format, giunto alla sua quarta edizione, è stato presentato nell’ambito del Tuttopizza, la tre giorni dedicata alla regina della gastronomia partenopea e italiana, dalla nutrizionista Francesca Marino, Ceo della piattaforma, insieme al giornalista Luciano Pignataro e al segretario di giuria Tommaso Esposito. Tante le novità. Innanzitutto, quest’anno viene introdotta la 'fase social', che si va ad aggiungere a quelle web e live, tutta giocata su Facebook, che si è conclusa nei giorni scorsi e ha visto una partecipazione eccezionale da tutto il mondo. In pochi giorni di apertura della fase social, circa 400 le pizze candidate e un milione di visualizzazioni.

I pizzaioli più votati dalla community di Fb hanno guadagnato il diritto ad accedere alla 'fase web', prevista dal 22 maggio al 26 luglio, che quest’anno si rinnova e diventa una vera e propria gara a numero chiuso. Soltanto 100 candidati, provenienti da tutto il territorio nazionale e anche dall’estero, secondo quote di accesso definite dal regolamento. Ogni pizzaiolo potrà partecipare con massimo due pizze e potrà scegliere in quale categoria candidare la propria: tradizione o innovazione.

I dieci finalisti, le cinque migliori proposte tra le pizze di tradizione e le cinque migliori proposte tra le pizze di innovazione si scontreranno in una gara live il 26 novembre a Napoli, per scegliere la migliore interpretazione della tradizione e la pizza più originale del 2019. Rinnovata quest’anno anche la Pizza Academy, costituita da un panel di quindici esperti del settore, cui spetterà invece il compito di attribuire gli award al pizzaiolo protagonista dell’anno e alla pizzeria dell’anno.


previdenza nazionale 7 21-MAG-19 15:22 Aumentano i certificati di malattia Sia per il settore privato (+1,2%) che per il settore pubblico (+5,4%). E' quanto emerge dai dati Inps per il primo trimestre del 2019 Aumentano i certificati di malattia

Roma, 21 mag. (Adnkronos/Labitalia) - Nel primo trimestre dell’anno 2019, si registra un incremento del numero dei certificati di malattia inviati dai medici all'Inps rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, sia per il settore privato (+1,2%) che per il settore pubblico (+5,4%). A livello territoriale, per il settore privato l’aumento del numero di certificati è prevalente al Centro (+4,0%), anche per il settore pubblico l’incremento risulta più consistente al Centro (+9,6%). E' quanto emerge dai dati del 'Polo unico di tutela della malattia' dell'Inps per il primo trimestre del 2019.

E, come spiegano i dati dell'Inps, sia nel settore privato che nel settore pubblico, all’aumento del numero dei certificati corrisponde un aumento meno che proporzionale del numero dei giorni di malattia (rispettivamente +0,7% e +2,0%). In termini relativi, la percentuale dei lavoratori con almeno un giorno di malattia sul totale dei lavoratori rimane stabile nel settore privato al 25%, mentre nel settore pubblico la percentuale sale dal 36% del 2018 al 37% del 2019. Stabile anche il numero medio dei certificati dei lavoratori sia nel settore pubblico che in quello privato (rispettivamente di 7 e 4 certificati ogni 10 lavoratori).

L'Inps precisa che qualsiasi confronto sul numero di certificati tra il settore pubblico e privato va sempre interpretato tenendo conto della diversa struttura per età dei lavoratori e della diversa normativa di riferimento. Il numero medio di giornate di malattia per lavoratore con almeno un giorno di malattia diminuisce lievemente sia per il settore privato, passando da 10,5 a 10,4 giorni, che per il settore pubblico da 8,9 a 8,8 giorni.

IN AUMENTO VISITE VERIFICA MALATTIA NELLA PA - Dai dati del Polo unico di tutela della malattia dell'Inps emerge inoltre che aumentano le visite per la verifica dello stato di malattia dei lavoratori. Nel primo trimestre 2019, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, si registra un incremento del numero di visite per il settore pubblico del Polo unico (+53,8%) e una minima diminuzione per il settore privato (-0,5%). In termini relativi per il primo trimestre 2019, spiega ancora l'Istituto, si conferma la notevole differenza del numero di visite mediche del settore pubblico rispetto a quello del settore privato (rispettivamente 78 e 26 ogni mille certificati); da un confronto tendenziale emerge che nel primo trimestre 2019 il numero medio di visite per il settore pubblico è in aumento mentre quello del settore privato rimane stabile.

E per l'Inps il tasso di idoneità misura il numero di visite con esito idoneità al lavoro rispetto al numero di visite effettuate: per il primo trimestre 2019, ogni cento visite effettuate nel pubblico, 32 risultano con esito di idoneità, contro 22 nel privato. Da un confronto tendenziale, nello stesso trimestre del 2019, si registra una forte diminuzione del tasso di idoneità per entrambi i settori ma maggiormente nel settore privato, passando da 37 visite con idoneità nel primo trimestre 2018 a 22 visite con idoneità nello stesso periodo del 2019. Altro indicatore importante nel valutare gli effetti delle visite, spiegano dall'Inps, è il tasso di riduzione della prognosi che misura il numero di visite con riduzione della prognosi rispetto al numero di visite effettuate. Tale indicatore risulta essere basso e in diminuzione per entrambi i settori e in particolare quello del pubblico è molto inferiore rispetto a quello del privato (circa il triplo).

Il numero medio di giorni di riduzione prognosi nel primo trimestre 2019 risulta essere per entrambi i settori pari circa a 5 giorni. Da un confronto tendenziale si rileva che nel settore privato tale numero medio è in aumento da 2,9 giorni nel primo trimestre 2018 a 5,6 giorni nel primo trimestre 2019. Nel settore pubblico le visite sono effettuate soprattutto su richiesta dei datori di lavoro, solo l’11% sono disposte d’ufficio e anche il tasso di idoneità è molto diverso nelle due fattispecie: 35 ogni 100 visite richieste dal datore di lavoro contro 13 ogni 100 disposte d’ufficio. Nel settore privato invece si osserva una proporzione inversa con il 62% delle visite mediche di controllo disposte d’ufficio.


previdenza nazionale 7 21-MAG-19 15:21 Cazzola: "Il miliardo risparmiato con reddito cittadinanza? Vada a taglio cuneo fiscale" L'economista: "Se consideriamo risparmi da sistema pensionistico altri 7 mld in tre anni' Cazzola: "Il miliardo risparmiato con reddito cittadinanza? Vada a taglio cuneo fiscale"

Roma, 21 mag. (Labitalia) - "Dovrebbe essere destinato al taglio del cuneo fiscale, insieme alle risorse che saranno risparmiate sulle pensioni". Così Giuliano Cazzola, economista ed esperto di politiche previdenziali, parla con Adnkronos/Labitalia del miliardo risparmiato sulla spesa per il reddito di cittadinanza.

Proprio sul risparmio della spesa pensionistica e sull'effetto 'Quota 100', si sofferma Cazzola. "Di questo aspetto non si parla -dice ancora- ma io trovo plausibile una stima fatta nei giorni scorsi dalla Fondazione Di Vittorio della Cgil, secondo la quale a fronte di un preventivo di spesa, stanziato in bilancio, di 21 miliardi in un triennio saranno impiegati solo 13,7 miliardi. Vi sarà quindi un residuo di risorse che non verranno utilizzate, sempre nel triennio 2019-2021, pari ad oltre 7 miliardi, cosi suddivisi: 1,6 miliardi nel 2019, 3 miliardi nel 2020, 2,6 miliardi nel 2021". Si tratta di "errori di previsione molto gravi -stigmatizza Cazzola- se si pensa all’ammontare di risorse che avrebbero potuto avere un’allocazione produttiva e quindi di maggior stimolo alla crescita e all’occupazione". "In sostanza -conclude Cazzola- gli esponenti del governo hanno scelto la via della spesa, ma si sono rivelati incapaci anche di fare assistenza".

Cazzola commenta poi le dichiarazioni rilasciate ad Adnkronos dall'ex ministro del Lavoro, Elsa Fornero e dice: "Ha ragione. Che l’Inps inviti ad andare in pensione è uno scandalo". Senza indugi. "Che gli italiani non potessero più andare in pensione se non in età avanzata -rimarca Cazzola- è una balla. In Italia, non ci sono mai state tante pensioni anticipate quante ne ha consentite la riforma Fornero. Nei flussi (le nuove pensioni) degli ultimi anni nel Fondo pensioni lavoratori dipendenti, ogni 100 pensioni di vecchiaia ne venivano liquidate 220 di anzianità". "Quanto alla legge Fornero, è vero che si sono aperte temporaneamente e sperimentalmente solo dei percorsi di deroga (triennale per quota 100, fino al 2026 per l’aggancio automatico all’attesa di vita). Peraltro, i risultati dei pensionamenti sono inferiori alle attese, tuttavia la riforma è in sofferenza, è un po’ in apnea. Queste misure lasceranno comunque delle conseguenze".

E come si uscirà da queste misure quando esse varranno a scadenza? "Anche se -risponde Cazzola- la maggiore spesa (rebus sic stantibus) risulterà inferiore ai 48 miliardi previsti in un decennio, con queste misure ci siamo mangiati la metà dei risparmi previsti nella stesso arco di tempo grazie alla riforma Fornero (che aveva già avuto dei ritocchi non da poco)".


lavoro nazionale 7 21-MAG-19 15:20 Europee: Galassi (Api), 'all'Europa chiediamo efficienza e concretezza' Europee: Galassi (Api), 'all'Europa chiediamo efficienza e concretezza'

Roma, 21 mag. (Labitalia) - "In vista del voto del 26 maggio, le pmi associate ad Api hanno le idee chiare. Non snocciolano decaloghi ma chiedono che i candidati, se eletti, contribuiscano a rendere l’Europa concreta, efficiente e che metta in atto azioni di politica industriale dedicate alla crescita delle pmi. I dati sono chiari: ci sono 23 milioni di piccole e medie imprese in Europa, che rappresentano il 99% del totale delle aziende. Un dato forte. Garantiscono il 67% dei posti di lavoro e creano l'85% di tutti i nuovi posti di lavoro". Così il presidente di Api, Francesco Galassi.

"L'Ue va migliorata, va resa più efficiente -spiega Galassi- per rispondere ai bisogni delle imprese, vanno uniformate le regole in tutti i Paesi, se vogliamo che le aziende competano ad armi pari e ci sia concretamente un mercato unico. Altrimenti, è solo un gioco che fa male a tutti. Le imprese associate si aspettano, quindi, che le scelte siano a favore del loro sviluppo. Bisogna lavorare per far sentire la voce che spetta all’Italia, alla seconda potenza manifatturiera europea. Questo favorirà lo sviluppo del sistema Italia e, come stato membro, dell’Ue".

"Deve, finalmente, essere varata - prosegue - una politica industriale che abbia però ascoltato e compreso le esigenze reali delle pmi, attraverso le associazioni di imprese che le rappresentano. La visione sul futuro dell’Europa, per le pmi di Api, è: sostegno alla competitività e la garanzia di un approccio sistemico, che tenga conto di tutti gli aspetti e dell'impatto delle nuove norme. Per le pmi -conclude il presidente Galassi- è necessario completare la riforma dell’unione monetaria e l’Unione bancaria, migliorare le condizioni per gli investimenti e l’accesso al credito, sostegno per ridurre la pressione fiscale e il costo dell’energia, infrastrutture fisiche e digitali adeguate e funzionali, agevolazioni per gli investimenti in innovazione, internazionalizzazione, assunzioni, formazione del capitale umano. Ci sono 5 anni per farlo, le imprese faranno la loro parte. Ci aspettiamo altrettanto dai futuri eurodeputati".


lavoro nazionale 7 21-MAG-19 15:14 Immobili: Zorgno (CleanBnB), 'affitti brevi valvola ossigeno per mercato' Immobili: Zorgno (CleanBnB), 'affitti brevi valvola ossigeno per mercato'

Roma, 21 mag. (Labitalia) - "In uno scenario in cui i gravami sugli immobili sono particolarmente onerosi e i prezzi di vendita non entusiasmanti, nessuno può permettersi il lusso di avere una seconda casa vuota. La locazione a breve termine rappresenta una vera valvola d’ossigeno per il mercato". A ribadirlo Francesco Zorgno, presidente e founder di CleanBnB, property manager degli affitti brevi. "L’affitto breve, in Italia, è esploso nel 2015 - ricorda Zorgno - in concomitanza con l’Expo, che non ha riguardato solo Milano, ma ha portato in tutto il Paese un’ondata di persone interessate a soggiorni di pochi giorni e che non potevano contare solo sulla disponibilità della ricettività tradizionale".

"Il mondo degli affitti brevi in Italia - spiega - si trova in una posizione molto interessante, nel punto di incrocio tra ampia disponibilità di immobili, i cui proprietari sono propensi alle locazioni brevi, e importanti flussi di viaggiatori in cerca di una sistemazione e disponibili a pagare tariffe superiori alla media a fronte di un servizio adeguato. Si tratta di ospiti in arrivo soprattutto dall’estero, e che quindi possono avere disponibilità economiche slegate dalla situazione congiunturale italiana. Ecco la chiave di un settore che funziona”.

Oggi, infatti, ci sono molti più flussi di viaggiatori rispetto a qualche anno fa. “Voli, treni e pullman low-cost, la possibilità di organizzarsi da soli il viaggio tramite Internet: tutto questo - fa notare - rende molto più facile, economico e veloce viaggiare, per turismo così come per motivi di lavoro, di studio, familiari o sanitari. Stiamo assistendo a un continuo aumento dei flussi di viaggiatori, soprattutto dall’estero ma anche all’interno del territorio nazionale. Soggetti come CleanBnB devono avere la capacità di intercettare, con un’offerta di ospitalità di elevato livello, questi flussi che rappresentano il motore dell’affitto a breve termine”.

In realtà, è cambiato anche l’atteggiamento delle persone che vanno in appartamento. “Forse qualche anno fa si soggiornava in appartamento soprattutto per risparmiare - ammette il founder di CleanBnB - ma oggi lo si fa perché si vuole vivere un’esperienza diversa, e si è disposti a spendere anche di più se questa esperienza è al livello delle aspettative dell’ospite. Se per una notte il soggiorno in albergo è di norma preferibile, per permanenze più lunghe la tendenza è quella di scegliere l’appartamento".

"Il settore è tipicamente anticiclico, perché in un momento di generalizzata crisi congiunturale - avverte - gli affitti brevi funzionano e portano in Italia denaro dall’estero. Contemporaneamente, vediamo apparire più immobili sul mercato. Non perché prima ce ne fossero meno, ma perché ora i proprietari sono più disponibili ad affittarli a breve termine. Pochissimi oggi - aggiunge - si possono permettere di avere una seconda casa vuota; non potendo quindi vendere a valori soddisfacenti, ecco che la messa a reddito di un affitto breve rappresenta una soluzione estremamente semplice ed efficace”.

Ma cosa rende più interessante l’affitto breve rispetto a un affitto tradizionale? “Con la locazione a breve termine - risponde Zorgno - si può guadagnare di più e non si corre il rischio di morosità perché l’inquilino paga in anticipo. Lo scorso anno abbiamo gestito circa 13mila soggiorni e non abbiamo avuto nessun problema di questo tipo. A fronte di tanti vantaggi, l’affitto breve è però più complicato da gestire. Bisogna dedicarci tempo, pubblicare e gestire gli annunci, mettere in atto strategie di revenue management con gestione dinamica dei prezzi, occuparsi degli ospiti e accoglierli. Un lavoro che non tutti possono permettersi di seguire; ecco perché sono nati property manager come CleanBnB che gestiscono tutto liberando il proprietario da ogni pensiero. L’affitto breve, inoltre, rappresenta un’ottima soluzione in attesa di una vendita dell’immobile perché il proprietario non è vincolato da un contratto di quattro o di sei anni e può vendere in qualunque momento gli si presenti una buona offerta”, conclude.


lavoro nazionale puglia 7 21-MAG-19 15:07 Turismo: Wonderful Italy difende la 'lenitura' a calce in Valle d'Itria Turismo: Wonderful Italy difende la 'lenitura' a calce in Valle d'Itria E' la caratteristica imbiancatura delle case -Appuntamento a Ostuni a fine maggio

Bari, 21 mag. (Labitalia) - In occasione della 'settimana bianca' di Ostuni, che si terrà nel centro storico della città pugliese dal 27 maggio al 2 giugno, Wonderful Italy, startup innovativa nel settore turistico esperienziale e nella vacation rentals fondata da Oltre Venture, sarà a fianco dell’associazione culturale ‘Lu Scupariedde’ in un importante progetto per preservare una delle arti più importanti del territorio della Valle d'Itria: la lenitura ovvero l’imbiancatura a calce.

Negli ultimi anni la bellezza della 'Città Bianca' di Ostuni è stata messa a rischio da contingenze economiche che hanno impedito ad alcuni proprietari delle case in centro storico di curare e garantire l’imbiancatura a calce delle abitazioni.

"Il bianco che colora ogni muro e ogni casa e che ci ha resi noti e unici in tutto il mondo come 'Ostuni città bianca' sta scomparendo. E’ nostro dovere civico e morale recuperare il mondo del bianco nella dimensione identitaria riscoprendo le radici attraverso la riacquisizione delle testimonianze antiche e sensibilizzando la comunità locale dal punto di vista culturale. Proponiamo soluzioni concrete facendo da ponte tra comune, proprietari di case nel centro storico e maestranze specializzate nella lenitura a calce", ha dichiarato Beniamino Farina, presidente dell’associazione culturale 'Lu Scupariedde'.

Wonderful Italy, la cui mission è quella di creare valore per il territorio, ha così firmato un protocollo d’intesa insieme all’associazione 'Lu Scupariedde', in cui si impegna a contribuire al mantenimento della originaria bellezza della città bianca attraverso la donazione di una parte dei guadagni derivanti dalla propria attività in Puglia: il contributo verrà utilizzato per reimbiancare le zone della città di Ostuni ormai trascurate.

La collaborazione porterà inoltre alla realizzazione di workshop e corsi di formazione per imparare il mestiere di lenitore e preservarne la storia, all’organizzazione di eventi con le maestranze, tour esperienziali dedicati al 'bianco' per i turisti e iniziative varie per coinvolgere la comunità in attività di tutela del patrimonio artistico.

"Lo sviluppo turistico di un territorio -ha aggiunto Michele Ridolfo, ad di Wonderful Italy- coincide con lo sviluppo sociale dello stesso. Wonderful Italy si impegna a supportare le realtà territoriali dove è presente, favorendo ed incoraggiando la loro crescita a vantaggio di tutta la comunità locale. Vogliamo far scoprire ai nostri ospiti le meraviglie nascoste della nostra splendida Italia e proprio l’esempio di Ostuni e la riscoperta del bianco e della calce è un ottimo esempio di come vogliamo essere a fianco della comunità locale per far scoprire la bellezza delle sue terre e di tutta la Valle d’Itria".


lavoro nazionale 7 21-MAG-19 15:01 Immobili: affitti brevi, a Roma incontro di Hospitality News e CleanBnB Immobili: affitti brevi, a Roma incontro di Hospitality News e CleanBnB

Roma, 21 mag. (Labitalia) - Sarà Roma il 23 maggio la quarta tappa di un secondo ciclo di incontri, organizzati dal portale d'informazione Hospitality News in partnership con il property manager degli affitti brevi CleanBnB, nelle più importanti piazze italiane, volti a conoscere meglio le realtà locali, incontrando e coinvolgendo i principali operatori dell’ospitalità in un confronto sulle opportunità di crescita del turismo, del mercato immobiliare, dell’economia e del territorio legate al cosiddetto fenomeno Airbnb.

Il fenomeno degli affitti brevi, che ha contribuito a rompere gli schemi tradizionali della domanda e dell'offerta turistica, rappresenta infatti un'opportunità anche in una destinazione complessa e numericamente grande come quella di Roma. Ma, proprio nella destinazione italiana più desiderata e ricercata in tutto il mondo, si aprono nuovi scenari per gli operatori che hanno le professionalità e le competenze per affrontare le sfide di un mercato dalla normativa sovrapposta e ancora poco chiara, difficoltà logistiche e operative, trasversalità dei settori coinvolti.

Questo evento, organizzato da Hospitality News in collaborazione con CleanBnB, la startup specializzata in gestione di immobili in affitto breve che in solo due anni è arrivata a essere il più diffuso player a livello nazionale e con il contributo di alcuni importanti operatori del settore (a partire da Booking insieme a Edgar Smart Concierge, Icnea e Vikey), si pone l'obiettivo di comprendere al meglio la realtà di una città fortemente turistica che sta vivendo in pieno il fenomeno degli affitti brevi, al fine di orientare e diventare protagonisti del cambiamento.

"Roma è sicuramente la località italiana col maggior potenziale di sviluppo per il settore degli affitti di breve periodo”, commenta Francesco Zorgno, founder e presidente di CleanBnB, che non è solo partecipante, ma promotore degli eventi stessi insieme al portale Hospitality News che dedica una sezione e rubriche specifiche sugli affitti brevi.

“I flussi di viaggiatori - continua Zorgno - sono significativi ma anche molto eterogenei. Turismo culturale e religioso, affari e pubblica amministrazione, motivi sanitari e di studio: questi sono solo i principali motivi di spostamento, che garantiscono un basso livello di stagionalità e permettono alti tassi di occupazione durante tutto l'anno".

"Si tratta tuttavia di viaggiatori sempre più esigenti: è compito dei property manager come CleanBnB identificare le necessità degli ospiti e garantire non solo soggiorni in strutture di livello sempre più elevato, ma un elevato standard dei servizi di accoglienza", conclude.


sindacato nazionale 7 21-MAG-19 14:04 Canziani (Confapi): "Favorire capacità creativa giovani generazioni" Canziani (Confapi): "Favorire capacità creativa giovani generazioni"

Milano, 21 mag. (Labitalia) - "L'Europa deve favorire l'eccezionale capacità creativa e imprenditoriale che ancora connota le giovani generazioni. Il mezzo inevitabile per mantenersi competitivi in un'economia globale al cospetto delle grandi potenze è certamente l'incentivazione della nostra capacità innovativa". Così Mario Canziani, imprenditore Sapra elettronica srl e membro della giunta di presidenza del Gruppo Giovani Imprenditori Confapi con delega alla cultura e alla formazione e focus sull’accademia delle pmi, commenta l'appello in vista delle elezioni europee lanciato, in un'intervista nei giorni scorsi ad Adnkronos/Labitalia, dal presidente dei giovani imprenditori di Confapi, Jonathan Morello Ritter, secondo cui le istituzioni europee che usciranno dalle elezioni del prossimo 26 maggio dovranno dare "una programmazione decisa, veloce ed equa con priorità ai temi quali infrastrutture, ambiente ed energia, perché le imprese, soprattutto le piccole imprese, siano indirizzate ad investire in maniera corretta nei settori giusti".

"L'innovazione - spiega - non può più essere un optional per pochi, bensì deve diventare un elemento strutturale dell'impresa moderna. L'Europa può e deve creare strumenti e incentivi per favorire la penetrazione di questa nuova cultura imprenditoriale: i giovani e la piccola e media impresa giocano certamente un ruolo di primo piano".

"Oggi - ricorda Canziani - l’Italia è al secondo posto in Europa per stanziamenti nell’ultima programmazione: 44,6 miliardi di euro, seconda solo alla Polonia a cui sono stati destinati 86 miliardi. Ma a livello pro capite le cose stanno diversamente, il nostro paese riceve circa un quinto di quello che arriva in Estonia e in molti paesi dell’Est Europa".


lavoro nazionale lazio/roma 7 21-MAG-19 13:59 Vino: Wasabix, piattaforma e-commerce full service per business internazionali Vino: Wasabix, piattaforma e-commerce full service per business internazionali

Roma, 21 mag. (Labitalia) - Una piattaforma di e-commerce full service specializzata nel supportare le aziende vinicole nel loro business internazionale, sia in ambito tecnologico che burocratico, fornendo un servizio chiavi in mano anche per la semplificazione delle pratiche legislative necessarie nei vari Paesi. E' l'italiana Wasabiz che vanta diversi clienti nel settore vinicolo a cui fornisce un servizio chiavi in mano, gestendo ogni fase del commercio elettronico: dalla gestione, logistica e vendita online con soluzioni full service, grazie alla sua piattaforma di alto profilo e personalizzabile. Dallo sviluppo del piano strategico alla creazione e implementazione dello shop, alla logistica e gestione completa di magazzino, consegne, pagamenti, assistenza pre e post vendita, fino al customer care, Wasabiz fornisce un perfetto collegamento del sito web con la supply chain e il customer care, garantendo stabilità, scalabilità dell’intera piattaforma.

"Oggi - spiega Stefano Scardigli, titolare dell’azienda Le Fraine sul Lago di Santa Luce (Pisa) - tutto passa attraverso il canale telematico: i social e le piattaforme di vendita on-line fanno ormai la parte del leone. Anche il commercio del vino si è adeguato a questo sistema innovativo data l’elevata visibilità, la moltiplicazione esponenziale dei contatti, la semplicità d’acquisto, unitamente alla velocità: ciò ne spiega il successo e la scelta di aderirvi". Nella piattaforma è stato sviluppato anche un servizio automatico di booking per le degustazioni in cantina che semplifica l’agenda dell’azienda: prenotazioni, acconti, numero e conferme sono sempre aggiornate, senza alcun impegno da parte del cliente.

"Il servizio booking di Wasabiz - afferma Enrico Neri, titolare della Cantina Neri di Orvieto (Terni) - ha semplificato notevolmente la nostra gestione delle visite in cantina. Prima di implementare questa funzionalità gestivamo le prenotazioni per telefono o email, generando spesso incomprensioni soprattutto con visitatori stranieri. Oggi viene tutto gestito tramite sito ed i clienti hanno piena autonomia nell’organizzare il proprio tour". "Siamo orgogliosi - commenta Andrea Accica, titolare di Wasabiz - di contribuire a promuovere le eccellenze made in Italy nel mondo fornendo un servizio pressoché unico sul mercato italiano. La maggior parte dei nostri clienti è costituita da piccole e medie aziende agricole per cui il prodotto è il risultato di un impegno e passione costanti, di cui ci rendiamo partecipi e a cui garantiamo i servizi di logistica e trasporti internazionali a costi concorrenziali".


lavoro nazionale lazio/roma 7 21-MAG-19 13:52 Professioni: l'influencer, poca strategia spontaneità e brand di fiducia Professioni: l'influencer, poca strategia spontaneità e brand di fiducia

Roma, 21 mag. (Labitalia) - Professione influencer? Poca strategia e tanta spontaneità. A dirlo all'Adnkronos/Labitalia Federico Piras, influencer del settore fitness e sport, classe 1994. "Ho deciso di aprire il mio profilo Instagram - racconta - quando abitavo in America, chiamandolo 'ohmyfred' (caro Fred) esattamente come un diario che tenevo durante il mio viaggio negli Stati Uniti. Dopo anni vissuti con problemi di peso comincio a postare, qualcosa che non avevo mai pubblicato prima: una foto senza maglietta. Da qui in poi, l’ascesa. Oggi sono contattato da brand di rilevanza importanti: costumi da bagno, abbigliamento, marchi di nutrizione sportiva".

"Così - spiega - sono diventato un influencer; ovvero un individuo con un discreto seguito di pubblico che ha la capacità di influenzare i comportamenti di acquisto dei consumatori in determinate aree di interesse. Personalmente, non amo la parola 'influenzare', perché onestamente non è carino fare il 'lavaggio del cervello' a qualcuno propinandogli un qualcosa di cui forse nemmeno ha bisogno nella sua vita. Userei più la parola 'consigliare' un prodotto, che dopo un’analisi personale ritengo essere adatto in un determinato campo d’interesse".

"Influencer - precisa - non significa solo ricevere prodotti omaggio con lo scopo di farli acquistare e ricevere un compenso, ma ha anche il dovere di guadagnarsi la fiducia e la credibilità da parte di chi lo segue. C’è una linea molto sottile tra il fare commercio e, quindi, cadere in un baratro di pubblicità occulta, e il comunicare con il consumatore in modo tale che esso prenda quella propaganda come un semplice consiglio che viene dall’esperienza personale dell’influencer. Infatti, un bravo influencer non ti vuole manipolare per comprare un qualcosa, ma ti fa capire che forse ne hai bisogno".

"Il primo passo per diventare influencer - continua Federco Piras - è instaurare un rapporto di fiducia con le persone che ti seguono. Se loro si fidano di te, si fideranno anche di ciò che consigli, e quindi la tua sarà una strada in discesa; se invece il tuo obiettivo è propinare oggetti o prodotti scadenti, i tuoi seguaci si sentiranno presi in giro, di conseguenza ti abbandoneranno. Instagram conta 1 miliardo di utenti attivi: brillare in mezzo alla folla è molto difficile ma non impossibile. Un pizzico di fortuna (come in tutte le cose) gioca sempre il ruolo fondamentale: devi sperare di essere notato. Per far si che ciò avvenga, per prima cosa devi concentrarti su una sfera di pubblico in particolare: sport, cibo, moda, make-up e lavorare su quella".

"I bei fisici - sottolinea - fanno sempre colpo, e onestamente è quello su cui ho puntato maggiormente. E’ vero, le palestre non esistono solo nella mia città e chiunque può iscriversi e mettere su un bel fisico, ma che cosa frena le persone ad iscriversi? Lo stimolo! Stimolare le persone a condurre una vita sana e sportiva per ottenere i risultati che poi mostro in foto nei vari post è stato il mio obiettivo principale. Se la vostra strategia funziona, le vostre foto possono arrivare agli occhi di brand importanti - assicura - e, se dovessero decidere di lavorare con te, il gioco è fatto. Ormai, ci troviamo in un’epoca storica dove le aziende hanno capito l’importanza che possono avere i social network, in particolare Instagram. Se piaci a loro, hai ufficialmente un lavoro digitale retribuito".

"Un altro consiglio - avverte - che mi sento di dare a chi vuole intraprendere questo cammino è di essere spontanei. Un influencer non pubblica solamente di continuo prodotti e consigli pubblicitari, la gente si fida di quello che dite perché fondamentalmente gli state simpatici. Interagite con i vostri followers nella vostra vita quotidiana, e soprattutto dategli parola".

"Se avete in mente - prosegue - di cambiare taglio di capelli, chiedete a loro come vi starebbero meglio, o se avete intenzione di comprare un nuovo vestito chiedete di che colore sarebbe meglio acquistarlo; insomma, un rapporto amichevole con migliaia e migliaia di persone che vi seguono non è per niente semplice, ma ignorare chi ha fatto di voi quello che siete non sarebbe per niente giusto. E, poi, attenti a quello che pubblicate, una mossa falsa potrebbe mettervi tutti contro: le discussioni di interesse politico e/o governativo lasciatele per le cene con gli amici; chi vede le vostre foto e i vostri video vuole divertirsi".

A proposito di guadagni, Piras dice che, "non avendo un lavoro fisso, anche in questo campo devi guadagnarti ciò che vuoi ottenere". "Sostanzialmente, tutto dipende - dice - da tre fattori principali. Il valore del tuo guadagno è direttamente proporzionale al numero delle persone che ti seguono. Le quote che ottieni sono il risultato dato dal numero di pubblico che raggiungi. Generalmente, i brand che decidono di collaborare con te chiedono un dato del profilo che si chiama engagement rate. Questo dato (conosciuto come er%) consente di sapere il tasso di coinvolgimento del pubblico all’interno di un determinato profilo, in parole più semplici esprime quanto quell’account riesce ad interagire con il suo pubblico".

"Questo dato - avverte - è fondamentale per due motivi: il primo è che un er basso significa che il tuo pubblico non è interessato minimamente a ciò che pubblichi, quindi perché un’azienda dovrebbe investire su un profilo che non ha nessun seguito comunicativo? Il secondo motivo è perché esistono svariati siti in cui è possibile acquistare followers fasulli; questi account però essendo inattivi non metteranno 'mi piace' alle tue foto e non le commenteranno nemmeno, di conseguenza sarà inutile investire su un profilo con un alto numero di followers ma che di fatto non possono interagire".

"Il valore del guadagno di un influencer - sottolinea - dipende da quante persone comprano ciò che tu consigli. Le aziende generalmente per tenere traccia di quanto un account abbia fatto loro guadagnare nuovi clienti offrono all’influencer un codice personalizzato che i compratori useranno in fase d’acquisto. Un piccolo trucco da parte dell’influencer è quello di accordarsi con l’azienda per associare uno sconto al codice personale che poi verrà distribuito ai propri seguaci; in questo modo, sarà più facile invogliare una persona a comprare un prodotto con uno 'sconto-amico'. In un mese composto da 31 giorni si possono guadagnare tranquillamente sopra i 500 euro con solo una collaborazione attiva".

"Il valore del guadagno mensile di un influencer - ammette Piras - dipende da quante collaborazioni decidi di accettare. Lo so, quando ti vengono offerti soldi per pubblicare semplicemente una foto è difficile dire no, ma attenzione, perché l’avarizia punisce sempre. Se non concentri e focalizzi i tuoi consigli su una sfera specifica di prodotti (ad esempio fitness e sport), la gente non troverà tanta differenza tra il tuo account e un semplice sito di acquisti online: se il tuo profilo diventa una bancarella la gente si stuferà di seguirti. Si possono accettare - continua - diverse collaborazioni ma sempre su un determinato ambito. Per esempio, una volta aver capito che le persone che seguono il mio profilo sono interessate a due rami, ovvero bel fisico e come ottenerlo, ho deciso di stringere collaborazioni con aziende che puntano sul primo ramo (quindi intimo e abbigliamento casual) e aziende che puntano sul secondo ramo (integrazione alimentare sportiva); in questo modo, le entrate mensili sono diverse senza spaziare tra gli altri ambiti".

Ma nel futuro di Federico Piras non c'è solo Instagram. "Senza dubbio - afferma - terrò i piedi per terra, il mondo dei social oggi funziona molto, ma domani potrebbe svanire e tutti torneremmo ad avere la stessa valenza di ogni altra persona. Ecco perché, nonostante questo, ho deciso di proseguire i miei studi e laurearmi come infermiere; tenere un profilo serio e professionale e uno più leggero come quello da influencer mi stimola tantissimo, perché essendo a contatto con la gente ogni giorno riesco a portare sui social ciò che vedo nella vita delle persone, sapere di cosa hanno bisogno e cosa vorrebbero". "Quattro anni fa non credevo di poter raggiungere il seguito di adesso, forse tra qualche anno potrò dire di nuovo la stessa cosa sul Federico del presente. In ogni caso, mettere il cuore per raggiungere i nostri sogni ci da la forza per ottenerli, ma metterci il cervello in tutto ciò che facciamo ci farà arrivare", conclude.


lavoro nazionale 7 21-MAG-19 13:47 Made in Italy: S.Pellegrino, Diamond week per celebrare 120 anni Made in Italy: S.Pellegrino, Diamond week per celebrare 120 anni

Roma, 21 mag. (Labitalia) - S.Pellegrino entra nel vivo delle celebrazioni dell’importante anniversario che ricorre quest’anno: a 120 anni esatti dalla fondazione della Società Anonima delle Terme di San Pellegrino, avvenuta il 21 maggio 1899, la celebre acqua dalla stella rossa dà il via alla Diamond Week, una esclusiva iniziativa che vedrà protagonista l’'Edizione dell’anniversario'. Da oggi, le tavole di 220 ristoranti stellati di tutta Italia, da Nord a Sud, saranno impreziosite da una speciale limited edition realizzata in occasione del 120mo anniversario di S.Pellegrino.

"Si tratta di un autentico oggetto da collezione: l’iconica bottiglia in vetro è stata arricchita da un motivo che reinterpreta la sfaccettatura del diamante, simbolo della purezza della celebre acqua minerale. L’'Edizione dell’anniversario' è stata concepita come omaggio al gusto per la condivisione, all’insegna della storica partnership di S.Pellegrino con il fine dining e il mondo dell’alta gastronomia, in un connubio che la vede, da oltre un secolo, protagonista sulle tavole dei più prestigiosi ristoranti di oltre 150 paesi in cinque continenti, in qualità di ambasciatrice del gusto e dell’arte di vivere all’italiana", spiega una nota.

"Durante la Diamond Week, il pubblico avrà l’opportunità di gustare e apprezzare i piatti dei migliori chef stellati Michelin d’Italia, accompagnati dal gusto inconfondibile di S.Pellegrino, servita nella preziosa bottiglia limited edition, per rendere ancor più unici e indimenticabili i momenti trascorsi attorno alla tavola", conclude.


lavoro nazionale campania/napoli 7 20-MAG-19 17:44 A Scampia l'innovazione Protom incontra ragazzi Istituto Ferraris A Scampia l'innovazione Protom incontra ragazzi Istituto Ferraris

Napoli, 20 mag. (Labitalia) - Un momento di dialogo per conoscersi, comprendersi e, insieme, raccontare come la digitalizzazione stia trasfigurando il mercato del lavoro e generando sfide che possono diventare opportunità di crescita che restituiscano valore al territorio. Con questo obiettivo oggi si sono incontrati gli alunni dell’istituto tecnico Galileo Ferraris di Scampia e Protom, azienda focalizzata sulla realizzazione di soluzioni di digital transformation e advanced engineering. Due realtà accomunate dalla volontà di valorizzare il talento, vero driver di sviluppo per un territorio, come quello di Napoli, che negli ultimi anni ha dimostrato costantemente di essere in grado di abbattere stereotipi e stigmi attraverso la capacità di cavalcare l’onda del cambiamento innescata dalla rivoluzione digitale. L’Istituto tecnico Galileo Ferraris si distingue da anni per l’eccellenza dei risultati raggiunti e la qualità della preparazione dei propri studenti, riconosciuta a livello nazionale da big player come Cisco, che qui nel 2006 ha scelto di istituire la Cisco Networking Academy per formare e potenziare le competenze di docenti e studenti in ambito Ict.

Protom realtà da oltre 25 anni impegnata nella ricerca dell’innovazione sui mercati europei, nasce ed è tutt’oggi fortemente radicata a Napoli, da dove ha scelto di far partire un progetto di creazione di percorsi formativi mirati a reclutare e valorizzare i talenti che domani diventeranno i professionisti della digital transformation. Si tratta del primo passo verso la creazione di una Academy che capitalizza il vantaggio competitivo derivante da un’esperienza ormai consolidata nel settore dell’it e delle interactive technologiey, come la realtà virtuale e aumentata. L’incontro ha inteso rafforzare un dialogo tra due realtà profondamente vicine per lungimiranza e visione, come spiega il presidente e fondatore di Protom, Fabio De Felice: "La qualità, la tensione al miglioramento, la fiducia nei nostri talenti e la ferma convinzione che questi si meritino non solo la possibilità di crescere, ma di diventare a loro volta veicolo di sviluppo e valore aggiunto per il nostro territorio: ecco cosa ci lega all’istituto Ferraris, che da anni semina su un terreno spesso accidentato, ma, per sua natura, fertile di capacità, di voglia di fare bene. Dove c’è impegno, loro ne sono la prova, fioriscono le opportunità".

"E il nostro impegno - sottolinea - comune dovrà essere quello di colmare quel gap esistente tra il mondo della scuola e quello del lavoro. Le tecnologie digitali hanno cambiato volto alla nostro modo di vivere e lavorare e questi ragazzi sono al posto giusto, nel momento giusto per essere gli attori protagonisti di un’epoca di rinascimento sociale e culturale". Il dirigente scolastico del Ferraris, Saverio Petitti, esprime soddisfazione e ringrazia Protom Group, azienda leader del settore, per l’attenzione riservata. Il buon livello di preparazione dei diplomati dell’Istituto nel campo dell’innovazione tecnologica è testimoniato peraltro dalle numerose richieste provenienti da società e aziende del settore.

"Il livello professionale dei docenti - dice Petitti - la capacità loro e dell’intero staff dell’istituto, di trasferire passione per il settore formativo, uniti all’impegno degli studenti, hanno come risultato tangibile la richiesta dei diplomati del Ferraris da parte di molte imprese altamente qualificate".

A distanza di pochi mesi dal conseguimento del diploma sono numerosi i giovani che iniziano a lavorare presso aziende del territorio. L’iniziativa For.Ce (formare-orientare-certificare) finanziata dall'Anpal e realizzata da Protom costituisce una reale opportunità rivolta ai diplomati con specializzazioni nel campo Ict.

Il dirigente sottolinea: "Non abbiamo dubbi perciò gli studenti, che si apprestano a superare il prossimo esame di Stato e che vogliano intraprendere un percorso lavorativo, accettino la sfida e la vincano. Sarebbe un ennesimo traguardo superato per il nostro istituto e per tutti coloro che hanno a cuore le sorti dei giovani del nostro territorio".


lavoro nazionale 7 20-MAG-19 17:32 Imprese: Callipo cresce nel 2018, fatturato supera 57 mln euro (+10%) Imprese: Callipo cresce nel 2018, fatturato supera 57 mln euro (+10%)

Roma, 20 mag. (Labitalia) - Callipo Conserve Alimentari, l’azienda calabrese con una storia di 106 anni nelle conserve ittiche di qualità, continua il trend positivo e chiude il 2018 con un fatturato di 57.350.000 euro, in aumento del 10% rispetto al 2017. Un incremento a doppia cifra che evidenzia la capacità dell’azienda di presidiare il mercato storico di riferimento delle conserve ittiche, ma anche di ottenere buone performance anche nel settore 'non ittico' in cui l’azienda è entrata nel 2016 con il lancio del brand Callipo Dalla Nostra Terra. Il marchio propone una selezione di composte e confetture con i prodotti tipici del territorio, come la famosa ‘nduja di Spilinga, la composta di cipolla rossa di Tropea Calabria Igp, la Confettura Biologica al Bergamotto.

La crescita del fatturato e il contestuale contenimento dei costi derivanti dalla gestione caratteristica, grazie alle politiche aziendali volte ad aumentare l’efficienza dei singoli processi operativi, e il favorevole andamento dei costi delle materie prime strategiche hanno comportato nel corso del 2018 un notevole miglioramento degli indicatori economici e patrimoniali.

Per quanto riguarda il primo trimestre del 2019 si evidenzia un segno più del 25%, rispetto allo stesso periodo del 2018, con un fatturato di 12 milioni di euro. Tale risultato è principalmente dovuto a una costante crescita nella linea filetti in vaso di vetro e nelle confetture a marchio Callipo Dalla Nostra Terra che registrano nel loro segmento un aumento del 50%. Positivo anche l’export nel primo trimestre 2019 che vale per il 13.5% del fatturato globale e supera 1,7 milioni in crescita del 70%. I mercati esteri più interessanti in questo periodo sono stati Libia, Canada e Australia.

“La qualità e l’affidabilità riconosciute al brand Callipo ci hanno permesso di ottenere consensi anche sui prodotti del comparto 'non ittico' e questa è un’ulteriore leva per continuare a puntare all’eccellenza in ogni ambito, come facciamo da oltre un secolo e da cinque generazioni. Per il 2019 puntiamo a un aumento del fatturato del 10% e con questo obiettivo abbiamo investito molto in R&S per proporre sul mercato prodotti innovativi e unici come i Filetti di tonno Callipo al naturale in acqua di mare Aquamaris che abbiamo appena lanciato”, dichiara Giacinto Callipo, proprietario e rappresentate della quinta generazione.

L’azienda, inoltre, sta realizzando investimenti per un valore complessivo di 5 milioni di euro, finalizzati al miglioramento della qualità del prodotto e all’aumento della produttività. Sono stati già realizzati investimenti che mirano all’ottimizzazione e a un aumento dell’efficienza delle risorse energetiche, nonché al miglioramento e all’ampliamento dei luoghi di lavoro volti a garantire soprattutto maggiore sicurezza ai lavoratori. La Callipo è stata fondata nel 1913 da Giacinto Callipo e oggi fa parte di un Gruppo guidato dal Cavaliere del Lavoro Filippo Callipo e dai due figli Giacinto e Filippo Maria, che rappresentano la quinta generazione.

Il Gruppo, che occupa nel complesso circa 390 dipendenti, comprende, oltre alla Callipo Conserve Alimentari: la holding Callipo Group Srl, che si occupa di fornire consulenza e servizi alle società controllate; la Callipo Gelateria Srl, che produce i gelati della tradizione di Pizzo di Calabria; il Popilia Country Resort, struttura turistico-alberghiera a 4 stelle; la Callipo Sport Srl, che gestisce le attività della squadra di Volley maschile che milita nel campionato di Superlega A1; la Callipo Turismo Srl, società che ha come oggetto sociale l’attività turistica. A gennaio 2019 si è aggiunta la società Med Frigus Srl, con sede a San Ferdinando (Rc) interporto di Gioia Tauro, che si occupa di logistica e stoccaggio di merci a bassa temperatura. Filo conduttore di tutte le aziende del Gruppo è il territorio, la Calabria, e la volontà di contribuire allo sviluppo economico, sociale e culturale della comunità.


lavoro nazionale lombardia/milano 7 20-MAG-19 15:27 Imprese: Bcg, al via quarta edizione di The future makers Imprese: Bcg, al via quarta edizione di The future makers Il percorso per i 100 i migliori talenti italiani fra i 23 e i 26 anni

Milano, 20 mag. (Labitalia) - Giuseppe Falco, amministratore delegato di Boston Consulting Group, ha aperto la quarta edizione di The future makers: 100 studenti, 50 ragazzi e 50 ragazze, provenienti da tutte le università e le regioni italiane che per l’intera settimana si confronteranno a Milano con le più autorevoli voci dell’economia e della società. Sono 50.000 gli studenti che sono stati coinvolti nelle attività di The future makers nei primi 4 anni di vita dell’iniziativa, 400 i giovani selezionati che hanno preso parte al progetto.

Fra gli ospiti dell’edizione 2019 Marco Alverà, amministratore delegato di Snam, Brunello Cucinelli, fondatore dell’omonimo brand, Matteo Del Fante, amministratore delegato di Poste Italiane, Fabrizio Salini, amministratore delegato di Rai, Davide Dattoli, fondatore di Talent Garden e molti altri. Il titolo scelto per l’edizione di quest’anno è 'Unlocking the potential', con l’obiettivo di accelerare e sostenere il percorso dei giovani talenti italiani per poter esprimere tutto il loro potenziale. Per la prima volta, grazie a una partnership con Ispi, il focus dei lavori si allargherà anche alle grandi sfide geopolitiche. A Paolo Magri, presidente di Ispi, e Staffan de Mistura, già inviato Onu in Siria, si aggiungerà il contributo dell’ambasciatore italiano al Cairo, Giampaolo Cantini.

'The future makers' è la piattaforma nata nel 2016 alla quale hanno partecipato, come speaker, i maggiori nomi nel mondo delle grandi imprese, dell’imprenditoria e del made in Italy, del sociale, dello sport e della cultura. Da Claudio Descalzi, ceo di Eni, a Francesco Starace, ceo di Enel, da Jean Pierre Mustier, ceo di UniCredit, a Diego Piacentini, vp di Amazon. Da Riccardo Zacconi, fondatore di Candy Crush a Elena Zambon, dell’omonimo gruppo farmaceutico, a Bebe Vio, atleta olimpica, Christian Greco, direttore del Museo Egizio.

Giuseppe Falco ha commentato: "Anche quest’anno, a fianco del mondo dell’economia e del sociale, abbiamo scelto di impegnarci con l’obiettivo di contribuire alla formazione delle future generazioni chiamate a guidare imprese e istituzioni, rafforzando la loro leadership per prepararsi a essere le voci dei prossimi anni. In un Paese come l’Italia il vero asset è rappresentato dal capitale umano, il mondo dell’economia sente forte l’esigenza di supportare, sostenere e sviluppare questo capitale, e il programma di The future makers ne è una testimonianza vibrante".

"The future makers - ha sottolineato Rich Lesser, global ceo di Bcg, nel suo intervento di fronte agli studenti - è un’iniziativa che ci è particolarmente cara. Si tratta di un’esperienza unica al mondo, un percorso che, anno dopo anno, prepara nuove generazioni di leader grazie al confronto con i leader del presente".


lavoro nazionale 7 20-MAG-19 15:21 Design: Un talento per la scarpa, in 124 da cinque continenti Design: Un talento per la scarpa, in 124 da cinque continenti Concorso internazionale per giovani stilisti

Forlì, 20 mag. (Labitalia) - Sono 124 e arrivano da tutto il mondo i partecipanti al concorso internazionale per giovani stilisti 'Un talento per la scarpa', promosso da Sammauroindustria. L’edizione numero 19 dedicata al tema Urban chic: la décolleté irrompe nello street style, ha registrato partecipanti da ben cinque continenti, confermando di essere un laboratorio di culture creative da più parti del mondo. Entrando nel dettaglio, sono stati 47 i partecipanti d’oltreconfine. Dall’Europa: Albania, Germania, Grecia, Macedonia, Polonia, Romania, Russia, Spagna, Ucraina. Poi, dal Nord America, Messico e Stati Uniti, mentre dal Sud America hanno presentato lavori da Argentina, Colombia, Perù. E ancora, da Africa (Marocco e Senegal), e Asia (Cina, Israele, India, Tailandia, Turchia e Pakistan). Per quanto riguarda le scuole, 8 sono quelle partecipanti, di cui 3 straniere.

Al vincitore va un periodo formativo nella scuola del Cercal e 6 mesi in una delle aziende di Sammauroindustria (Casadei, Gianvito Rossi, Giuseppe Zanotti, Pollini, Sergio Rossi). In quel periodo formativo riceverà un rimborso di 4mila euro. Il nome del vincitore sarà comunicato nel corso della premiazione, prevista il 14 giugno a San Mauro Pascoli (Forlì-Cesena).

"Ancora una volta - afferma il presidente di Sammauroindustria, Miro Gori - 'Un talento per la scarpa' attesta la sua caratura a livello internazionale E’ la conferma della formula vincente di questa iniziativa rivolta ai giovani, che non offre denaro ma un investimento formativo sul proprio futuro, e conferma l’attrattività del distretto della scarpa di San Mauro Pascoli, ancora una volta polo di riferimento nella calzatura di qualità".


sindacato nazionale 7 20-MAG-19 14:08 Besson (Confapi): "In Europa serve legislazione uniforme per costo lavoro" Besson (Confapi): "In Europa serve legislazione uniforme per costo lavoro"

Milano, 20 mag. (Labitalia) - "L'Europa dovrebbe essere sempre più unita, con legislazione uniforme soprattutto per il costo del lavoro, per poter così costituire una macro area omogenea, più forte nella concorrenza con aree extra Ue". Così Clara Besson, imprenditrice Globalchimica srl e membro della giunta di presidenza del Gruppo Giovani Imprenditori Confapi con delega alla cultura e alla formazione e focus sull’accademia delle pmi, commenta l'appello in vista delle elezioni europee lanciato, in un'intervista nei giorni scorsi ad Adnkronos/Labitalia, dal presidente dei giovani imprenditori di Confapi, Jonathan Morello Ritter, secondo cui le istituzioni europee che usciranno dalle elezioni del prossimo 26 maggio dovranno dare "una programmazione decisa, veloce ed equa con priorità ai temi quali infrastrutture, ambiente ed energia, perché le imprese, soprattutto le piccole imprese, siano indirizzate ad investire in maniera corretta nei settori giusti".

"In Europa infatti - sottolinea - c’è uno scostamento insostenibile del costo del lavoro che crea conflitti interni all’Europa stessa. Si pensi che da dati Eurostat la media europea del costo orario lordo è di 22,68 euro. Ma a Bruxelles il costo orario è di 44 euro l’ora mentre in certe zone della Bulgaria gli operai si pagano 4 euro".


lavoro nazionale 7 20-MAG-19 13:55 Giustizia: Battaglia (Confsal Unsa), 'criminali a piede libero, Bonafede intervenga' Giustizia: Battaglia (Confsal Unsa), 'criminali a piede libero, Bonafede intervenga' Il 22 a Torino un sit-in di protesta davanti a Palazzo di Giustizia

Roma, 20 mag. (Labitalia) - "Da Nord a Sud migliaia e migliaia di sentenze di condanna non eseguite per mancanza di personale, cui si aggiungono istituti penitenziari per adulti e per minori che scoppiano, e questo governo litiga ogni giorno invece di trovare soluzioni". Lo afferma Massimo Battaglia, segretario generale della federazione Confsal-Unsa.

"Chiedo che il miliardo di euro risparmiato per il reddito di cittadinanza venga immediatamente messo a disposizione per la giustizia italiana. Il 22 maggio l’Unsa effettuerà un sit-in di protesta a Torino (Palazzo di Giustizia) per rivendicare assunzioni e risorse e per evitare altri casi gravissimi, come quello dei Murazzi a Torino, dove il giovane Stefano Leo è stato barbaramente ucciso da un condannato ancora in libertà", avverte.

Battaglia conclude: "Il personale è stanco. Se non ci saranno risposte a breve, Confsal-Unsa, prima organizzazione sindacale del dicastero, farà seguire altre iniziative di rilevanza mediatica, fino ad arrivare allo sciopero e a paralizzare i palazzi di giustizia del paese".


sindacato nazionale 7 20-MAG-19 13:17 Besson (Confapi): "In Europa serve legislazione uniforme per costo lavoro" Besson (Confapi): "In Europa serve legislazione uniforme per costo lavoro"

Milano, 20 mag. (Labitalia) - "L'Europa dovrebbe essere sempre più unita, con legislazione uniforme soprattutto per il costo del lavoro, per poter così costituire una macro area omogenea, più forte nella concorrenza con aree extra Ue". Così Clara Besson, imprenditrice Globalchimica srl e membro della giunta di presidenza del Gruppo Giovani Imprenditori Confapi con delega alla cultura e alla formazione e focus sull’accademia delle pmi, commenta l'appello in vista delle elezioni europee lanciato, in un'intervista nei giorni scorsi ad Adnkronos/Labitalia, dal presidente dei giovani imprenditori di Confapi, Jonathan Morello Ritter, secondo cui le istituzioni europee che usciranno dalle elezioni del prossimo 26 maggio dovranno dare "una programmazione decisa, veloce ed equa con priorità ai temi quali infrastrutture, ambiente ed energia, perché le imprese, soprattutto le piccole imprese, siano indirizzate ad investire in maniera corretta nei settori giusti".

"In Europa infatti - sottolinea - c’è uno scostamento insostenibile del costo del lavoro che crea conflitti interni all’Europa stessa. Si pensi che da dati Eurostat la media europea del costo orario lordo è di 22,68 euro. Ma a Bruxelles il costo orario è di 44 euro l’ora mentre in certe zone della Bulgaria gli operai si pagano 4 euro".


lavoro nazionale 7 20-MAG-19 13:08 Tlc: da 5G grandi opportunità lavoro per consulenti Tlc: da 5G grandi opportunità lavoro per consulenti Non più solo telefonia, oggi per questi professionisti spazi in industria 4.0, Iot, digitale

Roma, 20 mag. (Labitalia) - Un cambiamento epocale nel settore della tecnologia e, per chi opera nel mondo delle telecomunicazioni, una grande sfida e una grande opportunità: è la rivoluzione tecnologica 5G che per essere pienamente applicata, tra le altre cose, ha bisogno di profili professionali specializzati. Infatti, i ruoli lavorativi che gravitano intorno al 5G si stanno rivoluzionando e la figura del consulente di telecomunicazioni (Tlc) non fa eccezione: chi opera nel settore ha dovuto aggiornare la sua professione.

Ieri l’agente o consulente di Tlc si occupava di telefonia; nell’immaginario comune era la persona a cui rivolgersi per la sim o la tariffa del telefono, ma oggi il consulente Tlc è molto di più: è un professionista che propone e trova soluzioni innovative per rispondere ad esigenze specifiche. Il 5G, e non solo, sta creando un mondo sempre più connesso; si parla di 1 milione di dispositivi connessi nel raggio di un chilometro quadrato e di una velocità di connessione fino a 20 volte superiore rispetto a quella del 4G. Questa potenza, insieme alla copertura capillare e all’efficienza elevatissima, saranno la base di una vita sempre più smart dove ogni cittadino interagirà in modo diverso con lo spazio urbano creando nuove relazioni e scambi di dati e informazioni.

In ogni ambito ci sarà connessione e dove c’è connessione diventa imperativo, per chi opera nelle Tlc, esserci per creare soluzioni ma soprattutto per anticipare bisogni. Se è vero che 'smart' è il nuovo mantra, è altrettanto vero che inserirsi e operare in questo settore richiede impegno e dedizione. Diventare un professionista nel mondo delle Tlc prevede un percorso fatto di impegno, studio, motivazione e approfondimento; è un mondo dove la superficialità non si sposa con il successo. La costanza premia i consulenti che in questo settore possono godere di grandi opportunità e, a maggior ragione, a coloro che collaborano con agenzie ben strutturate.

Piramis è una di queste: Excellent Partner di Vodafone Business e Consumer ha fatto della professionalità, competenza, formazione e informazione le basi per i suoi oltre 1.000 collaboratori. Ma qual è il profilo di questi collaboratori? E quali requisiti sono necessari per entrare a far parte di un team di professionisti, come quelli che operano per Piramis? Intanto, soft skills, che permettono di interfacciarsi con qualsiasi tipo di interlocutore, e capacità di ascolto per comprendere le effettive esigenze del cliente, hanno il loro peso. L’orientamento agli obiettivi è fondamentale, così come il problem solving e le capacità organizzative e di pianificazione, che permettono di lavorare autonomamente ma con metodo. In ultimo, la negoziazione che, assieme alla comunicazione efficace, è un supporto per concludere positivamente l’attività di consulenza e vendita.

L’aggiornamento delle competenze è fondamentale, ed è il motivo per cui in realtà strutturate come Piramis è previsto un percorso di formazione fatto di e-learning a cui si aggiungono giornate in aula per raggiungere, step by step, competenze conoscenze certificate. Non mancano il supporto di coach e momenti di confronto: fra i nomi noti che hanno supportato la squadra di Piramis spicca Roberto Re per la formazione e crescita personale e Lorenzo Dornetti per la Neurovendita.

Alla teoria si affianca la pratica e, i case history di successo delle oltre 52.000 aziende che Piramis ha nel suo portafoglio clienti, sono contributo fondamentale per portare soluzioni sempre più evolute e promuovere così un network di idee.

Due percentuali per capire meglio la redditività della figura del consulente: oltre il 70% dell’intero fatturato viene sviluppato sulla Customer Base e oltre il 50% di questo deriva da servizi che lo scorso anno non esistevano. Una Customer Base importante, con un’alta percentuale di fedeltà, è il risultato dell’impegno e della professionalità: essere consulenti Tlc porta a risultati nel breve, ma soprattutto nel lungo periodo attraverso la creazione e la gestione di un proprio portafoglio clienti.

Pochi settori offrono opportunità in termini di crescita paragonabili a quello delle telecomunicazioni: pensiamo alle opportunità create dall’industria 4.0, la digitalizzazione, il 5G, l’Iot e non per ultimo l’hardware. Ciò implica un continuo ampliamento del mercato e della rete vendita per essere capillari ed offrire sempre nuovi servizi e soluzioni.

Chi si impegna per diventare un consulente Tlc a 360 gradi ha davanti a sé, dunque, una miriade di occasioni di sviluppo del business e di specializzazione, ma non solo: essendo imprenditore di se stesso ha anche la possibilità di creare il connubio perfetto tra soddisfazione economica, lavorativa e qualità della vita.


lavoro nazionale 7 20-MAG-19 12:11 Articolo1: Roberto de Marco ad, Gianni Scaperrotta in Cda Articolo1: Roberto de Marco ad, Gianni Scaperrotta in Cda Cambiano i vertici delle agenzie per il lavoro Articolo1 e Idea Lavoro

Roma, 20 mag. (Labitalia) - Roberto de Marco è il nuovo amministratore delegato di Articolo1 e Idea Lavoro, mentre Gianni Scaperrotta, che mantiene il ruolo di direttore generale, entra a far parte del Consiglio di amministrazione che vede l’ingresso anche di Carlo Passino, Cfo di Articolo1 e Idea Lavoro.

Ne dà notizia una nota delle agenzie per il lavoro che precisa: "Nei giorni scorsi sono state deliberate le nuove nomine di Articolo1 e Idea Lavoro che consentiranno alle aziende di mantenere le quote di mercato raggiunte e procedere nel trend di crescita costante registrato negli ultimi anni".

Roberto de Marco, romano, classe 1968, laureato in Economia e Commercio presso l’Università 'La Sapienza' di Roma, dottore commercialista, revisore legale, ha maturato una profonda esperienza nella gestione e amministrazione di aziende dal 2013, in qualità di amministratore delegato e consigliere di amministrazione.


dati nazionale lombardia/milano 7 20-MAG-19 12:05 Axa Italia, da Angels for women 100mila euro per Orange Fiber Axa Italia, da Angels for women 100mila euro per Orange Fiber

Milano, 20 mag. (Labitalia) - Alla startup sostenibile Orange Fiber arriva il primo investimento di 100mila euro da Angels for women. Nato grazie all’iniziativa del Gruppo Axa Italia in partnership con Impact Hub Milano lo scorso dicembre, Angels for women, è il primo network di Business Angels in Italia dedicato all’investimento in startup al femminile ad alto potenziale.

E, infatti, fatta da donne per le donne, Orange Fiber è attualmente una delle più promettenti realtà imprenditoriali del made in Italy. L’azienda, fondata nel 2014 da Adriana Santanocito ed Enrica Arena, ha sviluppato e brevettato un innovativo processo produttivo per creare tessuti sostenibili a partire dagli agrumi. Orange Fiber crea un prodotto di alta qualità partendo dalle centinaia di migliaia di tonnellate di residui che l’industria di trasformazione agrumicola genera ogni anno e che altrimenti andrebbero smaltite. Un esempio di economia circolare che tutela l’ambiente.

"Siamo orgogliosi - ha dichiarato Patrick Cohen, ceo del Gruppo Axa Italia - di annunciare che Orange Fiber sarà la prima startup dove investirà Angels for women, il network italiano di Business Angel che abbiamo promosso insieme a Impact Hub Milano per valorizzare le startup al femminile. Orange Fiber, che ha sviluppato un processo produttivo per creare tessuti sostenibili partendo dagli agrumi, unisce la tecnologia tipica delle startup con lo stile e la qualità made in Italy del nostro tessuto di piccole e medie imprese. Questo investimento ci permette di continuare a fare empowerment femminile, investendo in innovazione e imprenditorialità, e avere un impatto positivo sulla società grazie alla scelta di attività sostenibili, in linea con l’impegno di Axa nei confronti dell'ambiente".

"Siamo onorate - ha commentato Enrica Arena, ceo e co-founder di Orange Fiber - che Axa e le socie di A4W abbiano creduto in noi e nelle potenzialità della nostra azienda. L'investimento e l'accesso alla rete di socie e alle loro competenze significa molto per noi e per la nostra crescita. Crediamo che sia un segnale forte per il mondo dell'imprenditorialità, femminile e maschile, verso un futuro in cui donne e uomini ricopriranno in sinergia ruoli dirigenziali all'interno di società ed istituzioni".

Angels for women si inserisce nel piano di azioni concrete promosse da Axa Italia a favore dell'empowerment femminile, a partire dal flash mob #iononballodasola per dire no alla violenza sulle donne che ha portato poi all'inaugurazione, in partnership con WeWorld onlus, di 'Punto donna', per offrire servizi di counselling e supporto a favore di donne vittime di esclusione sociale o violenze.

Con Angels for Women, il Gruppo Axa si pone l’obiettivo di diventare un vero partner delle donne per aiutare a realizzare le proprie ambizioni. Inoltre, Angels for women riflette lo spirito della nuova brand promise del gruppo: Know you can, portando supporto tangibili alle donne imprenditrici nel loro percorso di crescita. Infatti, secondo la ricerca 'Why women- owned startups are a better bet', pubblicata dal Boston Consulting Group a giugno 2018, le startup fondate da donne nei primi 5 anni generano il 10% in più di ricavi rispetto a quelle maschili, con una probabilità maggiore del 75% di avere una crescita dimensionale veloce.


lavoro nazionale nordamerica 7 17-MAG-19 17:20 Food: Italian exhibition group, da domani Sigep nuovamente negli Usa Food: Italian exhibition group, da domani Sigep nuovamente negli Usa

Roma, 17 mag. (Labitalia) - Un road show firmato Sigep all’insegna dell’internazionalità, che entro fine 2019 raggiungerà 10 paesi e 3 continenti. Dopo essere stato protagonista al Global speciality coffee expo di Boston (11-14 aprile 2019), il salone internazionale della Gelateria, pasticceria, panificazione artigianali e caffè di Italian exhibition group (41° edizione, 18-22 gennaio 2020, Fiera di Rimini, assieme ad A.B. Tech Expo), torna da domani negli Usa per il National restaurant association show 2019 di Chicago (18-21 maggio), il più importante appuntamento annuale per la ristorazione e ospitalità in terra statunitense.

Sigep partecipa al National restaurant association show con un’area promozionale dedicata, insieme ad espositori top del food service provenienti dai principali paesi nel mondo, per presentare in anteprima sul suolo americano al mondo professionale le principali novità dell’edizione 2020 - a cominciare da layout della manifestazione e nuovi contenuti - ad aziende, professionisti top, buyers, distributori e importatori con gusti e tendenze della più rinomata tradizione del Made in Italy.

Sul fronte consumer, il road show annovera il calendario del Gelato Festival, di cui Sigep e Carpigiani sono i principali partner, e che quest’anno prevede una serie di eventi B2C a Barcellona, Okinawa, Berlino, Boston, Varsavia, Vienna Baden, Londra, Chicago, Yokohama GWT, Washington DC, West Hollywood LA, per la promozione della filiera del gelato artigianale. Tra i prossimi appuntamenti B2B in programma, il World of coffee di Berlino (6-8 giugno 2019) e l’Ibie di Las Vegas - International baking industry exposition, manifestazione dedicata alla filiera della panificazione (7-11 settembre 2019), a cui Sigep prenderà parte per incrementare le opportunità di business e di networking in ambito internazionale.


dati nazionale 7 17-MAG-19 16:31 Il sociologo Roma: "Giovani naturalmente europeisti, in politica meno" Il sociologo Roma: "Giovani naturalmente europeisti, in politica meno" Giuseppe Roma, "l'Ue non è un soggetto politico forte e manca un leader europeo"

Roma, 17 mag. (Labitalia) - "Per i giovani l'Europa è una realtà vissuta, soprattutto per i giovani nati negli ultimi 20 anni che si muovono liberamente per studiare, per turismo, per lavoro. Si può dire che i giovani sono naturalmente europeisti, anche se poi c'è da chiedersi se questa realtà così intensamente praticata sia anche amata, perché in realtà l'Europa politica, come concetto unico, non esiste ancora". Lo dice ad Adnkronos/Labitalia il sociologo Giuseppe Roma, per molti anni direttore generale del Censis nonché attuale presidente e segretario generale di Rur (Rete urbana delle rappresentanze, Centro di ricerca economica e territoriale, attivo da quasi 30 anni).

Roma interviene nel dibattito suscitato dall'intervista ad Adnkronos/Labitalia del presidente di Confapi Giovani, Johnatan Morello Ritter. "Purtroppo, l'Europa -aggiunge Roma- è ancora evanescente come soggetto politico, i suoi simboli non sono percepiti, non c'è un leader europeo forte e conosciuto, nessuno sa chi sono i commissari, media e social non ne parlano".

Per questo, "i cittadini fanno fatica anche a percepire questa Unione Europea, c'è alla base un gran difetto di comunicazione", spiega Roma che esemplifica: "Se adesso si prende un mutuo in banca pagando gli interessi al 3% mentre 20 anni fa i tassi di interesse erano del 16%, il merito è dell'Europa. Ma non sempre si dice".

"Un'Europa di 28 Paesi anche molto diversi tra loro, non ha ancora consolidato un insieme reale di governo e non fa percepire le sue reali funzioni e i suoi vantaggi", sottolinea ancora Roma.

Per questo, poi, "molti giovani naturalmente europeisti nella vita, poi sono antieuropeisti nella politica", spiega il sociologo. "Ad esempio, la mancanza di un leader unico che si confronti con la politica internazionale - avverte - è una grave carenza perché oggi la politica è innanzitutto personalizzazione della politica, mentre il 'governo' europeo è spersonalizzato al massimo".

Tuttavia, Roma è ottimista sulle sorti dell'Ue. "Dell'Unione europea c'è bisogno: nel mondo le dimensioni contano e parecchio, dunque -conclude- è necessario stare insieme. Ormai la geopolitica è fatta da blocchi continentali di almeno 1 miliardo di persone: cosa potrebbero contare l'Italia o l'Ungheria da sole?".


lavoro nazionale lombardia/pavia 7 17-MAG-19 15:07 Nuova Pasticceria: acquisisce 100% Offelleria per 900mila euro Nuova Pasticceria: acquisisce 100% Offelleria per 900mila euro

Pavia, 17 mag. (Labitalia) - Nuova Pasticceria, tra le più importanti aziende di pasticceria fresca Nord Italia, ha acquisito il 100% di Offelleria di Parona (Le specialità srl), biscottificio di riferimento della Lomellina, in provincia di Pavia, investendo complessivamente nell’operazione di acquisizione e sviluppo 900 mila euro entro il prossimo triennio. "Questa partnership - spiega all'Adnkronos/Labitalia Giovanni Brambilla, amministratore delegato di Nuova Pasticceria - nasce dalla volontà di creare le condizioni ideali per promuovere e accelerare la crescita futura della società in mercati globali sempre più competitivi, costituendo un nuovo gruppo che, operando sul mercato della pasticceria in senso globale, possa diventare un punto di riferimento per il mercato italiano, valorizzando l’italianità e le specificità territoriali della produzione".

"E' nostra intenzione - sottolinea - dare continuità alle scelte strategiche adottate dall’azienda nel recente periodo e favorirne l’espansione, con nuovi investimenti innanzitutto di carattere tecnico-produttivo (layout dello stabilimento e macchinari) per un totale di 200 mila euro". "Escludiamo assolutamente licenziamenti - avverte Giovanni Brambilla - in quanto l’azienda è in condizioni finanziarie ottimali. I manager di Nuova Pasticceria affiancheranno gli attuali responsabili di Parona in una logica di integrazione e accrescimento, nel segno della continuità di gestione. Sono, inoltre, previste nuove assunzioni, nello specifico l’inserimento di tre nuovi profili: un plant manager, un capo reparto e un customer service".

"Considerato il trend di mercato nel settore - osserva - siamo convinti che continueremo a crescere ed è nostra intenzione attuare tutte le azioni che vadano in tale direzione. Attualmente l’azienda ha un portafoglio prodotti di un biscottificio tipico del territorio della Lomellina (Offelle di Parona, Risin della Lomellina, Krumiri, Baci di dama, ecc)". "La nostra intenzione - aggiunge - è quella di sviluppare una serie di nuove referenze che possano coprire un’intera gamma di biscotteria da the. Gli investimenti in r&d dei prossimi anni saranno importanti".


lavoro nazionale lombardia/milano 7 17-MAG-19 15:02 Imprese: Hunters group, +15% richiesta facility manager Imprese: Hunters group, +15% richiesta facility manager

Milano, 17 mag. (Labitalia) - Cresce del 15% la richiesta di facility manager, il professionista che si occupa di definire le strategie e le procedure della gestione operativa di un’azienda, pianificare gli interventi di manutenzione, controllare tempi e costi, contattare e gestire la trattativa commerciale con i fornitori e far fronte alle richieste dei clienti. Si occupa anche della gestione dell’accoglienza degli ospiti in azienda, della telefonia e degli alloggi di rappresentanza. "Il facility manager - dichiara Davide Boati, executive director di Hunters group, società di head-hunting leader nella ricerca e selezione di personale specializzato - sta assumendo un ruolo sempre più cruciale all’interno delle aziende. Non dobbiamo pensare, infatti, che i suoi compiti siano soltanto operativi e di poco conto, anzi".

"Il facility manager - spiega - deve saper utilizzare i migliori strumenti e le migliori metodologie per poter influenzare le scelte dell’azienda, per garantire la crescita del business e deve essere in grado di coinvolgere e far interagire tra loro, nel modo più proficuo possibile, persone e strutture. Potremmo dire, magari esagerando un po’, che il facility manager può essere considerato uno dei maggiori influencer dell’azienda per cui lavora". Un buon facility manager deve quindi saper abbinare, oltre alle conoscenze tecniche di settore, anche spiccate doti e qualità personali e possedere un elevato grado di managerialità. Sono indispensabili, ovviamente, ottime capacità organizzative, strategiche e relazionali per confrontarsi sia con i diversi dipartimenti interni aziendali, sia con l’esterno.

“Il mondo del facility management - aggiunge Davide Boati - è in piena trasformazione digitale e questo si traduce, inevitabilmente, in un cambiamento radicale nelle metodologie, nei processi e negli obiettivi. E questo influisce anche sugli economics per gli operatori del settore: secondo una ricerca di Research and markets, il mercato globale delle soluzioni e degli strumenti legati al mondo del facility management è destinato a passare da 34,65 miliardi di dollari del 2019 a 59,33 miliardi nel 2023, con un tasso medio di crescita annuo dell’11,4%. "Non è un caso, dunque, che anche le retribuzioni per questi professionisti siano molto interessanti: chi ha almeno 5 anni di esperienza può guadagnare fino a 45.000 euro l’anno, mentre chi ne ha almeno 20 addirittura anche 80.000", conclude.


lavoro nazionale 7 17-MAG-19 13:27 Premi: Pavoncella alla creatività femminile, ecco le 5 scrittrici finaliste Premi: Pavoncella alla creatività femminile, ecco le 5 scrittrici finaliste Entra nel vivo l’ottava edizione del premio

Sabaudia (Lt), 17 mag. (Labitalia) - Irene Di Caccamo con 'Dio nella macchina da scrivere' (La nave di Teseo); Carla Maria Russo con 'L’acquaiola' (Piemme); Eva Cantarelli con 'Gli amori degli altri - tra cielo e terra, da Zeus a Cesare' (La nave di Teseo); Alice D’Arrigo con 'Volpe' (Baldini-Castoldi); Eloisa Donadelli con 'Le voci delle betulle' (Sperling & Kupfer). Sono le cinque scrittrici finaliste per la sezione letteraria, dell’ottava edizione del Premio 'Pavoncella alla creatività femminile', che vivrà il suo momento conclusivo il 15 giugno a Sabaudia.

Insieme alle due vincitrici della sezione libri si conosceranno i nomi e le personalità delle altre 'eccellenze in rosa' che, nelle sezioni della ricerca scientifica, dell’imprenditoria e del sociale riceveranno il 'Pavoncella', che conferma anche quest’anno la dimensione internazionale. Particolarmente viva l’attesa per le due personalità alle quali è stato assegnato ex-aequo lo speciale 'Riconoscimento di donna dell’anno 2019' e per colei cui andrà quello di 'Donna dello Stato', per lo Stato per scelta unanime e insindacabile della giuria del 'Pavoncella' presieduta da Carolina Rosi.

Nel ricordo di Lea Mattarella, che della giuria del 'Pavoncella' fu componente generosa e intelligente, verranno assegnate, come da tradizione due borse di studio ad altrettante allieve dell’Accademia di Belle Arti di Roma e dell’Accademia di BelleArti di Napoli che la ebbero come docente.


lavoro nazionale lombardia/milano 7 17-MAG-19 13:21 Estate: il Bon ton non va in vacanza, al via corso per gestione residenza estiva Estate: il Bon ton non va in vacanza, al via corso per gestione residenza estiva Promosso da Associazione italiana maggiordomi

Milano, 17 mag. (Labitalia) - Si è aperto il nuovo corso di 'Bon ton in vacanza & gestione della residenza estiva', promosso da Associazione italiana maggiordomi, presso la sede Aibes-Associazione italiana barmen e sostenitori di Milano. Un corso di 80 ore con teoria e tanta pratica in aula, in via Antonio Baldissera 2, a Milano, zona Porta Venezia. Il percorso didattico tocca vari argomenti: si può partecipare all’intero corso o solo a una lezione di otto ore.

Le prossime date di maggio sono il 18 e 19, 25 e 26; a giugno 8 e 9, 15 e 16, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18. I docenti sono professionisti del settore, con un lungo percorso professionale sviluppato anche in ambito internazionale, e porteranno in aula e nella pratica l’esperienza di anni nel settore dei servizi di alta gamma. Per chi completa l’intero corso di 80 ore è disponibile un certificato di frequenza, in accordo con i docenti. Il corso è indirizzato per gli appassionati del buon vivere e della buona tavola.

Per i proprietari di residenze o per il personale di casa che vuole acquisire tecniche e metodologie di livello superiore. Per giovani che si sposano o si apprestano alla convivenza, a single che vogliono essere ineccepibili, e per chi nutre una passione e desidera confrontarsi con esperti del settore.

Diversi gli argomenti trattati. - Una vacanza bon ton: aprire la casa delle vacanze; decorare con ciò che offre il luogo; bon ton al mare ed in montagna e relativo dress code. - Il galateo, come nasce e perché: regole di galateo e norme comportamentali, le precedenze, rispettare le differenze culturali, mangiare correttamente portate diverse. La corretta disposizione dei posti a tavola.

- Management della casa: analisi dell'ambiente, i materiali, la loro manutenzione, procedure di pulizia, manutenzione ordinaria e straordinaria. - L'arte della tavola: l'apparecchiatura, i diversi pasti e la pianificazione dei differenti tipi di servizio a seconda dell'occasione. silver service (butler). Il servizio di portate speciali (caviale, foie gras); piccola colazione, brunch. Organizzare un pic nic. Prove pratiche.

- Procedure di lavanderia e stireria: pulizia di materiali preziosi, mobili, porcellana, argenti, quadri, tappeti e gioielli, prove pratiche. - Vitigni e vini pregiati italiani, il servizio delle bevande; gli abbinamenti al menù. champagne; rum; sigari. Prove pratiche. - Come intrattenere i bambini; valigia compatta, scegliere i nuovi materiali, tutto in un bagaglio a mano. - Cura dell'immagine personale; il dress code appropriato per ogni occasione. Gli accessori. Sviluppare i soft skills attraverso una comunicazione appropriata ed efficace: verbale, non verbale, paraverbale. La prossemica. - Ripasso generale, verifiche e approfondimenti. Prove pratiche e presentazione personale. Dubbi e curiosità.


sostenibilita nazionale 7 21-MAG-19 18:17 Economia dell'usato, in Italia vale 23 miliardi Economia dell'usato, in Italia vale 23 miliardi

Roma, 21 mag. - (AdnKronos) - L’economia dell’usato in Italia vale 23 miliardi di euro (21 miliardi nel 2017), pari all’1,3% del Pil, in costante aumento negli anni grazie soprattutto all’online che pesa 9,8 miliardi di euro, ovvero il 43% del totale, e segna un +81% rispetto al 2014. Lo rileva l’Osservatorio Second Hand Economy 2018 condotto da Doxa per Subito, piattaforma per vendere e comprare con oltre 11 milioni di utenti unici mensili.

Secondo la quinta edizione della ricerca, 1 italiano su 2 ha venduto e/o comprato usato, il 43% l’ha fatto nell’ultimo anno; il 60% degli italiani che fanno 'second hand' ha comprato e/o venduto almeno una volta ogni 6 mesi. I settori più importanti in termini di valore sono 'Motori' (12,9 miliardi di euro), 'Casa&Persona ed Elettronica' (3,8 miliardi), 'Sports&Hobby' (2,3 miliardi). Le regioni in cui l’economia dell’usato genera più valore sono Lazio (qui vale 3,9 miliardi di euro), Lombardia (3,8 miliardi) e Veneto (2 miliardi).

Nel 2018 chi ha venduto oggetti usati ha guadagnato in media 725 euro all’anno, ma in diverse aree del Paese di registra un dato decisamente più alto: le prime tre regioni per guadagno pro-capite sono Toscana (1.713 euro), Campania (1.241 euro) e Lombardia (1.231 euro).

Secondo Melany Libraro, Ceo di Subito, la 'Second Hand Economy' è ormai "un comportamento sempre più diffuso, parte integrante della vita quotidiana degli italiani". A trainare la crescita dell’economia dell’usato, c'è l’online: tra coloro che nel 2018 hanno acquistato o venduto oggetti usati, il 56% ha scelto di farlo attraverso l’online (era il 42% nel 2017), considerato il canale privilegiato soprattutto per la sua velocità (78%), ma anche per la sua accessibilità (48%), semplicità e comodità di utilizzo (41%).

Ma cosa comprano gli italiani online? Principalmente oggetti della categoria Casa&Persona (74%) ed Elettronica (60%). Seguono Sports&Hobby (58%) e il mondo dei Veicoli, che cresce in modo costante anno su anno (37% vs 28% nel 2017). Casa&Persona e Sport&Hobby hanno percentuali simili anche offline, mentre l’elettronica ha numeri decisamente più piccoli (27%), così come i Veicoli (20%).

Per quanto riguarda invece la vendita online, gli italiani vendono principalmente oggetti della categoria Casa&Persona (64%, anche se in questa categoria l’offline la fa ancora da padrone, soprattutto per l’abbigliamento, con 84%), mentre nelle altre 3 categorie è l’online il canale preferito per vendere: Sports& Hobby (53% vs 42% offline), Elettronica (52% vs 28%) e il mondo dei veicoli (25% vs 14%)

Comprare e vendere usato si conferma al quarto posto tra i comportamenti sostenibili più diffusi degli italiani (50%), subito dopo la raccolta differenziata (95%), l’acquisto di lampadine a Led (78%) e prodotti a km 0 (55%). Se tra chi acquista da un lato scende quindi la percentuale di chi fa second hand per risparmiare (60% vs 70% del 2017), dall’altro cresce la scelta dettata dalla volontà di trovare pezzi unici o vintage (50%) e di contribuire all’abbattimento degli sprechi e al benessere ambientale attraverso il riutilizzo (43%).

Entrando invece nel merito delle ragioni che spingono alla vendita, il primo driver si conferma essere anche per il 2018 la necessità di liberarsi del superfluo (81%), che fa pensare alla voglia di leggerezza e “decluttering”, mentre il 41% vende perché crede nel riutilizzo ed è contro gli sprechi e il 37% per guadagnare. Per quanto riguarda invece le occasioni di vendita, entrano in gioco per la prima volta la voglia di cambiare per passare a un modello superiore dello stesso oggetto (34%) e il sopraggiungere di cambiamenti di tipo famigliare come il matrimonio o la nascita di un figlio (22%) o un trasloco (19%).

Ma come possono essere descritti i protagonisti della compravendita dell’usato? I giovani (under 30) sono piuttosto polarizzati tra donne e uomini. Il tecnologico nativo digitale (9%), vende soprattutto per comprare un modello superiore. Nuovo o usato è indifferente, ciò che è importante è essere sempre all’avanguardia. La giovane metropolitana invece (7%), segue le mode ma con consapevolezza, ama cambiare per togliersi qualche sfizio senza sensi di colpa.

Passando a un target più adulto (30-45 anni), troviamo la famiglia eco-friendly (34%), sostenibile e attenta al proprio impatto. Compra e vende per adattarsi alla famiglia che cambia e ai suoi bisogni sempre in evoluzione. Non manca poi il target più maturo (over 45), dove ritornano le forti differenze tra uomini e donne.

La smart chic (14%) è una donna over 50, che compra e vende per trovare oggetti unici per sé e per la propria casa, divertendosi con un occhio alla sostenibilità e in maniera tecnologica. Il target maschile invece è equamente diviso in due. L’ingegnoso (18%) acquista soprattutto ciò che lo appassiona, che sia per collezionismo o per hobby; l’utilitarista (18%) invece vende, solo quando ha bisogno, per guadagnare e fare spazio.

Per il 73% degli intervistati la second hand economy è destinata a crescere ancora nei prossimi cinque anni, guidata da stili di vita intelligenti e consapevoli (68%), dall’opportunità di fare ottimi affari (46%) e di rendere i consumi accessibili a più persone (31%). Nel corso del 2018, il 72% degli italiani che conoscono Subito hanno visitato la piattaforma e di questi il 45% lo fa almeno una volta al mese.


sostenibilita risorse nazionale 7 21-MAG-19 13:40 Capodogli spiaggiati in Italia, c'è plastica nel 33% dei casi Capodogli spiaggiati in Italia, c'è plastica nel 33% dei casi In Italia si spiaggiano fino a 160 cetacei l'anno

Roma, 21 mag. - (AdnKronos) - In Italia si spiaggiano in media 150-160 cetacei l’anno. Per un 30% dei soggetti, le cause di morte sono direttamente legate ad attività antropiche, prime tra tutte il traffico marittimo e la pesca. In aumento, però, le evidenze della contaminazione da plastica: negli ultimi 10 anni nel 33% dei capodogli spiaggiati sono stati ritrovati frammenti di plastica nello stomaco; il 4% era avvolto da resti di reti abbandonate. Lo rileva lo studio presentato oggi dai ricercatori del dipartimento di Biomedicina comparata e alimentazione dell’Università degli Studi di Padova, in occasione della presentazione oggi del tour "Mayday Sos Plastica" di Greenpeace e The Blue Dream Project.

Dall’inizio dell’anno sono ben sei i capodogli spiaggiati sulle coste italiane. L’ultimo caso risale a poche ore fa: un cetaceo è stato trovato morto sulla spiaggia di Palermo, poco distante da un altro che si era spiaggiato venerdì scorso a Cefalù con lo stomaco pieno di plastica. A fine marzo, a Porto Cervo era stata trovata una femmina di capodoglio gravida con ben 22 kg di plastica nello stomaco.

"E’ ancora da capire se la plastica sia stata la causa o una concausa della morte dei i capodogli spiaggiati. Questi eventi, però, sottolineano come l’inquinamento da plastica sia sicuramente un grave problema emergente per la salute e la sopravvivenza di questi animali e che sono necessari studi approfonditi in merito per garantire la conservazione di queste specie", spiega Sandro Mazzariol dell’Università degli Studi di Padova.

I numeri della plastica. Circa 8,3 miliardi di tonnellate di plastica sono state prodotte a partire dagli anni ‘50. Ciò equivale, approssimativamente al peso di un miliardo di elefanti o a quello di 47 milioni di balenottere azzurre. Ma - secondo i dati diffusi da Greenpeace - solo il 9% di tutta la plastica prodotta a livello mondiale a partire dagli anni ‘50 è stata correttamente riciclata, il 12% è stata bruciata negli inceneritori e il 79% è finita nelle discariche o nell’ambiente. Ogni anno fino a 12,7 milioni di tonnellate di plastica finiscono nei mari del Pianeta. Ogni minuto, di ogni giorno, l'equivalente di un camion pieno di plastica finisce nei mari del Pianeta. Alcune stime dicono che ci sono cinquemila miliardi di pezzi di plastica nei nostri oceani, abbastanza per circondare 400 volte la Terra. Dalle analisi condotte dal Cnr e dall’Università Politecnica delle Marche in collaborazione con Greenpeace nel 2017, circa il 25-30% di organismi marini analizzati aveva ingerito microplastiche, incluse specie di pesci destinate al consumo umano come merluzzo, sgombro, acciuga, triglie, gamberi e cozze. Recenti ricerche hanno rilevato che in alcune zone del Tirreno si raggiungono livelli di concentrazione di microplastiche di 10.000 grammi per chilometro quadrato, in particolare nella zona del canale di Corsica.L’impatto della contaminazione da plastica è stato già accertato in 700 specie marine: 9 uccelli marini su 10, 1 tartaruga marina su 3 e più della metà delle specie di balene e delfini ingeriscono plastica. Nell'Artico canadese, l'87% degli uccelli ha ingerito plastica di qualche tipo. I crostacei trovati nel punto più profondo dell'oceano, la Fossa delle Marianne, avevano ingerito plastica. Sempre nella Fossa delle Marianne (circa 11 km di profondità) è stato trovato il sacchetto di plastica più profondo del Pianeta.

Parte la spedizione sulle tracce della plastica in mare. "L’inquinamento da plastica ha raggiunto proporzioni ormai inaccettabili. Nelle prossime settimane navigheremo per monitorare il suo impatto sugli ecosistemi marini: dalla foce dei fiumi, come Tevere e Sarno, che spesso sono le strade dei rifiuti verso il mare, seguiremo le rotte dei cetacei, particolarmente abbondanti nell’area e sempre più colpiti dall’inquinamento da plastica, fino ai potenziali vortici di accumulo generati dalle correnti marine", dice Giuseppe Ungherese, responsabile Campagna Inquinamento di Greenpeace Italia, presentando "Mayday Sos Plastica", la spedizione di ricerca, monitoraggio e documentazione sull’inquinamento da plastica che vede insieme Greenpeace e The Blue Dream Project. La missione si concentrerà nel Mar Tirreno Centrale, area potenzialmente esposta a fenomeni di accumulo di rifiuti plastici in mare. Per tre settimane, toccherà sia alcune aree marine protette (Ventotene, il Regno di Nettuno-Ischia, Tavolara-Punta Coda Cavallo, Arcipelago Toscano) che zone fortemente colpite dall’inquinamento per concludersi l’8 giugno all’Argentario, in occasione della Giornata mondiale degli Oceani. Alla spedizione parteciperanno ricercatori del Cnr-Ias (Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto per lo studio degli Impatti Antropici e Sostenibilità in ambiente marino) di Genova e dell’Università Politecnica delle Marche.


sostenibilita nazionale 7 17-MAG-19 17:30 "Made in Italy è il top, per restarci occorre strategia" "Made in Italy è il top, per restarci occorre strategia"

Mantova, 17 mag. (AdnKronos) - "Partire dalla ricerca, perché il Made in Italy è riconosciuto in tutto il mondo ed è fondamentale che questo non cambi". Lo afferma Franco Manzato, sottosegretario Mipaaft, intervenuto al Food&Science Festival di Mantova. "Per rimanere al top ci vuole però tanta strategia: in Italia valiamo poco come quantità di produzione, ma tanto come qualità. La ricerca deve essere quindi il nostro punto di partenza, e per questo stiamo lavorando a un progetto che gestirà il sottosegretario Alessandra Pesce che coinvolgerà mondo accademico e stakeholders. Questa la visione strategica a cui stiamo lavorando", aggiunge.

"L'agricoltura in Italia è un settore in grande evoluzione. Quella italiana è la prima economia agricola per valore assoluto, nonostante le difficoltà, con 1,1 milioni di aziende agricole e 12 milioni di ettari di superficie. Sono 61 i miliardi che porta all’economia italiana l’industria alimentare, 33 soli dall’agricoltura", spiega Riccardo Vanelli, amministratore delegato di Syngenta. "Anche noi, come il sottosegretario Manzato, siamo convinti che la ricerca sia fondamentale. Per questo investiamo ogni anni 1,4 miliardi di euro in ricerca e sviluppo, con oltre 5mila collaboratori impegnati in tutto il mondo in questo campo".


sostenibilita nazionale 7 17-MAG-19 15:48 Cattolica Assicurazioni presenta Bilancio di sostenibilità 2018 Sostenibilità Cattolica Assicurazioni presenta Bilancio di sostenibilità 2018

Roma, 17 mag. - (AdnKronos) - Integrità, coesione, coraggio di fare e di imparare, meritocrazia, orientamento al risultato. Sono i cinque capitoli della “Dichiarazione consolidata di carattere non finanziario” (Dnf) del Gruppo Cattolica Assicurazioni, presentata in occasione dell’undicesima tappa del Giro d’Italia del Salone della Csr e dell’Innovazione sociale.

“Siamo partiti lo scorso anno - dichiara Emanuela Vecchiet, direttore Comunicazione e Relazioni Istituzionali di Cattolica Assicurazioni - con l’obiettivo di dare una disclosure trasparente ed esaustiva delle attività di sostenibilità del Gruppo. Questa Dnf è un segno tangibile del patto sociale che abbiamo stretto con i nostri stakeholder: i valori di Cattolica, radicati nella Dottrina Sociale della Chiesa, sono l’humus nel quale si innestano tutte le attività della Compagnia ed esplicitano il legame con il territorio nel quale operiamo”.

Con la Dnf 2018, redatta in conformità ai “Global Reporting Initiative Sustainability Reporting Standards”, i principi più diffusi in ambito internazionale, il Gruppo Cattolica conferma l’impegno a recepire e incorporare le best practice e la filosofia della sostenibilità in un’attività di Corporate Social Responsibility in grado di coinvolgere in misura crescente ogni livello dell’organizzazione e di favorire la diffusione della cultura della sostenibilità e un’innovazione sempre più responsabile, avendo quale punto di riferimento costante gli stakeholder aziendali e i territori in cui opera.

La Dnf, anche nota come Rapporto di sostenibilità, amplia e migliora il lavoro intrapreso con il primo documento pubblicato lo scorso anno da Cattolica Assicurazioni e rappresenta con maggiore dettaglio le iniziative intraprese, gli obiettivi delineati e i progressi realizzati.

I capitoli della Dnf raccontano Cattolica partendo dai cinque valori della Compagnia (integrità, coesione, coraggio di fare e di imparare, meritocrazia, orientamento al risultato) che differenziano la Compagnia nel suo modo di essere e di operare, anche in ambito Csr. Una narrazione per macro tematiche che pongono di volta in volta l’accento sull'Esg Investing, servizio al cliente, legame con la comunità e il territorio, risorse umane, risultati economici e l’ambiente, con relativo focus su Ca’ Tron, la più vasta tenuta agricola a corpo unico del Veneto.


sostenibilita nazionale 7 17-MAG-19 15:41 L'agricoltura si fa smart L'agricoltura si fa smart

Mantova, 17 mag. (AdnKronos) - Focus sull’agricoltura smart nel Food&Science Festival di Mantova, sia sul tema produzione, sia su quello del monitoraggio ambientale. "Fondamentale la tutela delle acque superficiali. Con l’applicativo VandA (visualize and assess) in Lombardia possiamo inserire nel tool i dati con i rilevamenti sensibili ottenuti, così da avere una mappa della situazione ambientale delle acque in Regione. L’obiettivo è quello di prevenire possibili inquinamenti", afferma Beniamino Cavagna del servizio fitosanitario della Regione Lombardia.

"In questo senso serve diffondere l’innovazione, raggiungendo anche le aziende per aiutare a mitigare il rischio di inquinamento agrozootecnico, se serve anche attraverso la nuova figura del consulente alla mitigazione", aggiunge Luca Serrati, technical support manager di Syngenta.

"Nella produzione sono fondamentali sostenibilità e competitività", spiega Dario Manuello, marketing manager corn & dfc Syngenta Italia. "In questo può essere utile il tool Farmshots, sviluppato da Syngenta, che mira ad aumentare qualità e quantità della produzione. Questo strumento è in grado di rilevare e riportare lo stato dei campi, mostrando eventuali problematiche e la loro estensione, così da dare la possibilità di agire come e dove è necessario".


sostenibilita nazionale 7 17-MAG-19 13:19 'La favola del riciclo', dalla realtà virtuale al libro 'La favola del riciclo', dalla realtà virtuale al libro

Roma, 17 mag. (AdnKronos) - Un progetto educativo tra scienza e nuove tecnologie. Waste Travel 360°, programma di realtà virtuale applicata all'economia circolare approdato in tante scuole italiane, oggi diventa anche una pubblicazione 'La favola del riciclo: L'economia circolare, un gioco da ragazzi'.

Il progetto è realizzato da Ancitel Energia e Ambiente con il contributo ed in collaborazione con alcuni dei più importanti Consorzi di Filiera quali Cial per l’alluminio, Comieco per carta e cartone, Corepla per la plastica, Coreve per il vetro, Ricrea per l’acciaio oltre al Cdcnpa (Centro di Coordinamento Pile e Accumulatori), Cic-Consorzio Italiano Compostatori, Conau (abiti usati), Cobat (batterie usate), Greentire (penumatici) e Conou (oli minerali usati).

Waste Travel 360°, nato per far capire alle nuove generazione il valore del rifiuto inteso come risorsa, proseguirà anche il prossimo anno scolastico il suo tour nelle scuole proprio con il supporto della pubblicazione 'La favola del riciclo: L'economia circolare, un gioco da ragazzi'.

Il libro è accompagnato dalla prefazione di Salvatore Micillo, sottosegretario all'Ambiente con delega all’educazione ambientale, e contiene tutti i risultati del 2018 con i commenti degli studenti raccolti durante il tour nella Penisola dello scorso anno.

La pubblicazione sarà distribuita gratuitamente ai Consorzi di filiera, alle scuole e tutti coloro che hanno fatto parte di questa esperienza.

"Waste Travel 360° ha il patrocinio del ministero dell’Ambiente perché sosteniamo tutte quelle iniziative che lavorano con noi alla diffusione di una sensibilità ambientale nuova - spiega Micillo - La tecnologia può essere uno strumento meraviglioso e in questo caso ci dà la possibilità, attraverso la Virtual Reality, di accompagnare i bambini in impianti all’avanguardia dove si può quasi toccare con mano la differenza tra un rifiuto correttamente gestito e quella che siamo soliti considerare volgare spazzatura. Così la raccolta differenziata ed il rispetto dell’ambiente diventano materia di studio con lo scopo di divertire ma soprattutto di insegnare le buone pratiche ai giovanissimi".

"Il progetto è nato dall’esigenza di educare i giovani alla cultura del riciclo, portandoli in un mondo di immagini e nozioni più adatto al loro linguaggio di nativi digitali - dichiara Filippo Bernocchi, presidente Ancitel Energia e Ambiente - È il mondo della trasformazione della materia a fine vita, del ciclo vitale di un prodotto, destinato quasi mai ad esaurirsi ma a prendere forme diverse. È il mondo della scienza, delle conoscenze e delle nuove tecnologie. Creando strumenti fluidi, facili e non retorici puntiamo quindi ad accelerare il processo di raggiungimento degli obiettivi di legge stabiliti dall’Unione Europea: entro il 2050 niente sarà più destinato allo scarto e ogni oggetto verrà progettato per essere riutilizzato e avviato al riciclo".

Waste Travel 360° è un viaggio virtuale negli impianti di valorizzazione dei rifiuti. Composto da immagini a 360°, navigabili da tutti i dispositivi, permette ai bambini di compiere una visita immersiva e interattiva nel mondo della valorizzazione dei rifiuti, interagendo direttamente con i materiali, dall’alluminio alla carta, dalle pile all’organico dai Raee agli oli usati. Il viaggio negli impianti è accompagnato dalla figura virtuale del rapper Blebla in veste di supereroe.

Waste Travel 360° è stato accompagnato da un tour in tutta Italia che dal 2017 ad oggi ha coinvolto 50mila studenti.


sostenibilita appuntamenti nazionale lombardia/milano 7 17-MAG-19 11:15 Dall'economia circolare alla gestione dei rifiuti, il convegno Cesisp Dall'economia circolare alla gestione dei rifiuti, il convegno Cesisp All'Università di Milano-Bicocca il 20 maggio convegno annuale del Centro economia e regolazione dei servizi

Roma, 17 mag. - (AdnKronos) - L'Italia potrebbe risparmiare oltre 700 milioni di euro all’anno in bollette su un totale di circa 10 miliardi. E' la stima, dei ricercatori del Cesisp, dei costi del mancato ricorso, in alcune regioni, a impianti di trattamento e termovalorizzazione in sostituzione delle discariche. Sarà questo uno dei temi al centro del convegno annuale organizzato dal Cesisp, il Centro di Economia e regolazione dei servizi, dell’industria e del settore pubblico dell’Università di Milano-Bicocca. L’appuntamento è per lunedì 20 maggio in Aula Martini (Edificio U6, piazza dell’Ateneo Nuovo 1).

L'incontro servirà a tracciare un bilancio sul servizio di gestione dei rifiuti urbani alla ricerca di possibili modelli virtuosi per il futuro. Sarà anche presentata la prima classifica in Italia delle città più performanti sul piano della sostenibilità e dell’economia circolare, ovvero di quell'economia basata sul riutilizzo delle risorse e sulla riduzione degli sprechi, all'insegna dell’eco-sostenibilità.

Dopo i saluti di Arturo Patarnello, direttore del dipartimento di Scienze economico-aziendali e diritto per l’economia, e di Livia Pomodoro, presidente del comitato scientifico Base (Bicocca ambiente società economia) dell’ateneo, al centro della sessione mattutina (ore 10-13.30) sarà il primo dei due argomenti: la regolazione della gestione dei rifiuti urbani.

Confrontandosi con i rappresentanti delle istituzioni e dei principali operatori del settore, Massimo Beccarello e Giacomo Di Foggia, rispettivamente direttore scientifico e ricercatore del Cesisp, affronteranno il tema con un focus sulla governance del settore tra politiche comunitarie e regolamentazione del ciclo integrato dei rifiuti urbani, sul modello di mercato, sugli obiettivi della regolazione incentivante e sul sistema Tariffario Efficiente per promuovere comportamenti virtuosi degli utenti.

Nella sessione pomeridiana del convegno (ore 14.30-17) verrà presentata una mappatura delle politiche di economia circolare adottate nei centri urbani italiani con oltre 300mila abitanti. Con una particolare attenzione al caso milanese. Basandosi su una serie di venti indicatori, dalla produzione fotovoltaica alla raccolta differenziata, dalla presenza di volontariato al fatturato delle vendite dell’usato, dalla diffusione di auto elettriche o in sharing all'utilizzo dei trasporti pubblici, i ricercatori del Cesisp hanno stilato una classifica delle principali città italiane, uno strumento di analisi e supporto che sarà utile sia alla comunità scientifica che alle autorità locali e nazionali.


sostenibilita risorse nazionale 7 15-MAG-19 16:27 Raccolta e riciclo, tutti i numeri della plastica Raccolta e riciclo, tutti i numeri della plastica

Roma, 15 mag. - (AdnKronos) - La raccolta differenziata degli imballaggi in plastica continua a crescere. Nel 2018 sono oltre 1.200.000 le tonnellate (+13,6% rispetto al 2017) raccolte in modo differenziato. Il dato medio nazionale di raccolta pro capite 2018 è di 20 kg ad abitante contro i 18 del 2017. Le Regioni piu virtuose d’Italia si confermano Veneto e Sardegna con poco più di 28 kg/ab/anno. Sono questi numeri che sintetizzano il 2018 di Corepla, il Consorzio nazionale senza scopo di lucro per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica, che ieri nell'assemblea ordinaria ha approvato il bilancio di esercizio.

È capillare il servizio di raccolta. Sono oltre 7.200 i Comuni serviti (91%) e 57.781.901 i cittadini coinvolti. Nel 2018 sono stati riconosciuti da Corepla oltre 351 milioni di euro ai Comuni o ai loro operatori delegati, a copertura dei maggiori oneri sostenuti per l’effettuazione dei servizi di raccolta differenziata degli imballaggi in plastica. Il valore economico direttamente distribuito dal Consorzio ammonta a 654 milioni di euro, dove la quota di valore principale è quella destinata ai Comuni e/o convenzionati da loro delegati.

Cresce il riciclo. Sono 643.544 tonnellate (+9,7% rispetto al 2017) i rifiuti di imballaggio in plastica provenienti dalla raccolta differenziata domestica riciclate nel 2018 da Corepla (58%) di cui 27.366 ton provenienti dalle piattaforme da superfici private. A questa cifra vanno aggiunti i quantitativi di imballaggi in plastica riciclati da operatori industriali indipendenti provenienti dalle attività commerciali e industriali (376.000 ton) per un riciclo complessivo nazionale di oltre 1 milione di ton.

Sono stati recuperati anche quegli imballaggi che ancora faticano a trovare sbocchi industriali verso il riciclo meccanico e il mercato delle plastiche riciclate. Infatti Corepla ha avviato a recupero energetico circa 383.000 tonnellate che sono state utilizzate per produrre energia al posto di combustibili fossili.

È importante anche il contributo Corepla al bilancio energetico del Paese. Con il riciclo degli imballaggi in plastica provenienti dalle raccolte differenziate, nel 2018 sono stati risparmiati oltre 9 mila GWh. Nel corso del 2018, il consorzio si è avvalso della collaborazione di 63 dipendenti. La presenza femminile tra i dipendenti è del 50%.

La qualità e il rispetto dell’ambiente sono ulteriori obiettivi Corepla. Complessivamente nel 2018 sono state effettuate 1.698 attività di audit e controllo su clienti e fornitori con una copertura totale dei soggetti coinvolti.

Secondo il presidente Corepla, Antonello Ciotti, "l’industria della produzione e trasformazione della plastica rappresenta una realtà di rilievo e costituisce una parte significativa del sistema economico dell’Italia che è seconda solo alla Germania in questo settore. Nel corso degli anni inoltre, l’Italia ha saputo applicare anche al riciclo degli imballaggi in plastica creatività e capacità di innovare, da sempre tratto caratteristico del comparto".

Tra gli esempi più recenti, Ciotti segnala "l’Accordo Eni Corepla per la trasformazione di rifiuti plastici eterogenei in idrogeno, la forte crescita della raccolta e del riciclo del polistirolo, la sperimentazione del riciclo chimico di alcune tipologie di imballaggi difficili da riciclare. Infine Versalis e Montello (il più grande stabilimento del circuito Corepla) hanno siglato un accordo per la produzione di granulo di Pe in parte con materia prima vergine e in parte con plastica riciclata. È l’Italia che innova, in veloce trasformazione verso un’economia circolare".


sostenibilita nazionale 7 15-MAG-19 15:20 Flavio Bizzoni nuovo presidente Consorzio Italiano Compostatori Cic Flavio Bizzoni nuovo presidente Consorzio Italiano Compostatori

Milano, 15 mag. -(AdnKronos) - Flavio Bizzoni è il nuovo presidente del Consorzio Italiano Compostatori (Cic), organizzazione senza fini di lucro che si occupa di promuovere e valorizzare le attività di riciclo della frazione organica dei rifiuti e ha come finalità la produzione di compost e biometano. Bizzoni è stato eletto nel corso dell’assemblea dei soci che si è svolta oggi a Milano.

“Nel 2018, secondo dati ufficiali Ispra, è stata confermata la costante crescita della quantità dei rifiuti urbani raccolti in modo differenziato e il ruolo di primaria importanza del nostro settore. Rimarchiamo purtroppo la mancanza di impianti soprattutto nelle aree del Sud del Paese che rappresenta oggettivamente un limite infrastrutturale importante”, sottolinea Flavio Bizzoni.

“L’aumento delle raccolte differenziate del rifiuto organico non è risultato omogeneo per le due frazioni verde e umido: il Cic ha stimato una diminuzione di circa 200mila tonnellate nel 2017, la causa è da attribuire alla frazione verde, venuta meno a causa dell’esclusione di sfalci e potature dal campo di applicazione della norma sui rifiuti - dichiara il neopresidente del Consorzio Italiano Compostatori - Oltre al danno al settore, è da segnalare la letterale sparizione di grandi quantitativi di scarti vegetali che purtroppo non sono più tracciati, addirittura si ignora dove siano finiti. Nonostante nel corso del 2018 sia stato costante l’impegno del Consorzio, la legge europea 2018 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale e nell’articolo 20 va a sanare solo parzialmente l’esclusione della gestione dei cosiddetti ‘sfalci e potature’ all’interno della normativa sui rifiuti. Il Cic continuerà a battersi affinché agli sfalci e alle potature urbane sia garantito un ‘fine vita’ tracciato, regolato, economicamente e ambientalmente sostenibile e sulla questione terrà costantemente informati tutti i propri soci”.

Classe 1960, Bizzoni ha partecipato attivamente alla rifondazione del Consorzio Italiano Compostatori: dal 1998 al 2001 è stato membro del comitato tecnico e dal 2001 del Consiglio di Amministrazione; negli ultimi 4 mandati ha ricoperto la carica di vicepresidente con delega ai marchi (qualità e compostabile).

Bizzoni è socio e presidente del consiglio di amministrazione di Biofactory Spa, impianto di compostaggio per il recupero di Forsu e Verde presente in provincia di Bergamo dal 1996 e dal 1998 iscritto al Cic. Nel 2003 Biofactory ha ottenuto il marchio di qualità per l’ammendante compostato misto e nel 2016 ha ottenuto il marchio di qualità per l’ammendante compostato verde. Inoltre, è socio di Fertil Srl, azienda specializzata nella vendita di ammendanti e substrati.

Il Consorzio, che conta centotrenta consorziati, riunisce e rappresenta soggetti pubblici e privati produttori o gestori di impianti di compostaggio e di digestione anaerobica, associazioni di categoria, studi tecnici, laboratori, enti di ricerca, produttori di macchine e attrezzature e altre aziende interessate alle attività di compostaggio e di gestione dei rifiuti organici.


sostenibilita nazionale 7 15-MAG-19 15:18 Canovai (Cic): "Per rifiuti organici servono 20 impianti" Canovai (Cic): "Per rifiuti organici servono 20 impianti"

Milano, 15 mag.(AdnKronos) - Il fabbisogno di impianti in Italia per il trattamento dei rifiuti organici, "è stimato, a seconda delle dimensione degli stessi, in una ventina di impianti, dal Centrosud fino al Sud Italia; il Nord è ben dotato di infrastrutture". Così Alessandro Canovai, presidente uscente del Cic - Consorzio italiano compostatori, a margine dell’Assemblea dei soci che si è svolta oggi a Milano.

"Da un pezzo di Toscana al Lazio, la Capitale merita degli impianti, fino al Sud, la Campania e così via. Tra l’altro - continua - l’Italia è un’eccellenza tecnologica; quindi, ci sono, si possono fare e danno risultati positivi. Non possiamo più permetterci di esportare questi rifiuti".


sostenibilita nazionale 7 15-MAG-19 14:16 Energia, online nuovo numero newsletter Gme Energia, online nuovo numero newsletter Gme

Roma, 15 mag. (AdnKronos) - E' online, scaricabile dal sito www.mercatoelettrico.org, il nuovo numero della newsletter del Gestore dei mercati energetici (Gme). La newsletter si apre con un intervento di Agata Gugliotta del Rie sul mercato europeo di ultima istanza del Gas Naturale Liquefatto.

"Nel 2018, così come nei primi mesi del 2019, il mercato del Gas naturale liquefatto (Gnl) è stato contraddistinto da una serie di dinamiche importanti che riguardano non solo i fondamentali del mercato ma anche la sfera geopolitica e i rapporti fra gli Stati. Tra tutte, l’aumento significativo delle importazioni di Gnl in Europa, è sicuramente, fra le più rilevanti", evidenzia l'analista del Rie.

Più in generale, per il quinto anno consecutivo, il commercio internazionale di Gnl ha segnato "un aumento sull’anno precedente, +8,3%" per un volume commercializzato "prossimo ai 315 milioni tonnellate (Mt). A supportare la crescita, l’incremento dei volumi prodotti, grazie alla capacità aggiuntiva di Australia (+11,1 Mt) e Stati Uniti (+8,4 Mt), che hanno più che compensato il calo produttivo di alcuni paesi (Algeria, Nigeria, Malesia e Papua Nuova Guinea)", sottolinea Gugliotta aggiungendo che in simile contesto, ancora una volta, l’Asia si è confermata come "il principale driver della domanda, assorbendo un volume pari al 76% delle importazioni globali (238,6 Mt) e in crescita del 13% sul 2017".

Il Giappone, aggiunge, "rimane il primo paese importatore di Gnl con 82,5 Mt (pur in presenza di consumi in calo); segue la Cina con 54 Mt, dove, in ragione della politica ambientalista del governo che punta allo switch da carbone a gas, l’import di GNL è raddoppiato in due anni".

Lungi dall’essere un mercato completamente liquido, prosegue l'esperta del Rie, "è innegabile la strada intrapresa verso una maggiore 'commoditizzazione' del Gnl, con cambiamenti negli accordi commerciali, diventati più flessibili in termini di destinazione del gas, volumi da prelevare, durate, e nella formazione del prezzo a livello internazionale, non più interamente legato al petrolio".

Aspetto che si è riflesso anche nelle dinamiche di prezzo, con valori "sostenuti fino ad inizio autunno. A partire da ottobre, tuttavia, i prezzi sono tornati a contrarsi - osserva Gugliotta -, ripiegando sotto i 10 doll/Mbtu. Domanda debole, offerta abbondante e discesa dei prezzi del petrolio le principali ragioni di questo trend".

Per quanto riguarda, invece, l'aumento significativo dell'export verso il Vecchio Continente, le principali ragioni sono legate innanzitutto "ai prezzi spot del Gnl in Asia in calo, tali da rendere più conveniente per gli esportatori di quasi tutto il mondo movimentare questa fonte verso il Vecchio Continente dove i margini di guadagno sono stati più elevati”, prosegue l'analista del Rie.

Ma non solo. All'interno del medesimo discorso rientrano "l'abbondanza di volumi flessibili di Gnl, non legati cioè a vincoli contrattuali di lungo periodo, provenienti soprattutto dalla Russia che, grazie alla partenza dell’impianto di Yamal, è stata in grado di mandare in Europa volumi 3 volte superiori a quelli dell’inverno precedente, superando fornitori storici come Qatar, Nigeria e Algeria - e dagli Stati Uniti che segnano un +420%".

E quello legato al declino della produzione domestica europea, "specie di quella olandese, dopo la decisione del governo di limitare, per diminuire il rischio sismico, l’attività di estrazione del grande giacimento di Groningen" unita a una "contemporanea, seppur modesta, ripresa della domanda". Cosa attendersi, dunque, per i prossimi mesi? L’Europa continuerà ad essere il mercato finale di molti carichi di Gnl oppure l’approssimarsi della stagione estiva, tipicamente high consumption per l’Asia, invertirà il trend? "Per nulla scontata, né unanime la risposta a questa domanda – chiosa Gugliotta -. Se ad inizio aprile, le previsioni erano di un ridimensionamento immediato dei volumi inviati al Vecchio Continente, in ragione soprattutto di una ripresa dei prezzi asiatici, nel momento in cui si scrive, invece, gli ultimi dati indicano un livello ancora molto elevato delle importazioni in Europa".

All’interno del nuovo numero sono pubblicati, inoltre, i consueti commenti tecnici, relativi i mercati e le borse elettriche ed ambientali nazionali ed europee, la sezione dedicata all’analisi degli andamenti del mercato del gas italiano e la sezione di analisi sugli andamenti in Europa, che approfondisce le tendenze sui principali mercati europei delle commodities.


sostenibilita nazionale 7 15-MAG-19 14:11 Energia, online nuovo numero newsletter Energia, online nuovo numero newsletter

Roma, 15 mag. (AdnKronos) - E' online, scaricabile dal sito www.mercatoelettrico.org, il nuovo numero della newsletter del Gestore dei mercati energetici (Gme). La newsletter si apre con un intervento di Agata Gugliotta del Rie sul mercato europeo di ultima istanza del Gas Naturale Liquefatto.

"Nel 2018, così come nei primi mesi del 2019, il mercato del Gas naturale liquefatto (Gnl) è stato contraddistinto da una serie di dinamiche importanti che riguardano non solo i fondamentali del mercato ma anche la sfera geopolitica e i rapporti fra gli Stati. Tra tutte, l’aumento significativo delle importazioni di Gnl in Europa, è sicuramente, fra le più rilevanti", evidenzia l'analista del Rie.

Più in generale, per il quinto anno consecutivo, il commercio internazionale di Gnl ha segnato "un aumento sull’anno precedente, +8,3%" per un volume commercializzato "prossimo ai 315 milioni tonnellate (Mt). A supportare la crescita, l’incremento dei volumi prodotti, grazie alla capacità aggiuntiva di Australia (+11,1 Mt) e Stati Uniti (+8,4 Mt), che hanno più che compensato il calo produttivo di alcuni paesi (Algeria, Nigeria, Malesia e Papua Nuova Guinea)", sottolinea Gugliotta aggiungendo che in simile contesto, ancora una volta, l’Asia si è confermata come "il principale driver della domanda, assorbendo un volume pari al 76% delle importazioni globali (238,6 Mt) e in crescita del 13% sul 2017".

Il Giappone, aggiunge, "rimane il primo paese importatore di Gnl con 82,5 Mt (pur in presenza di consumi in calo); segue la Cina con 54 Mt, dove, in ragione della politica ambientalista del governo che punta allo switch da carbone a gas, l’import di GNL è raddoppiato in due anni".

Lungi dall’essere un mercato completamente liquido, prosegue l'esperta del Rie, "è innegabile la strada intrapresa verso una maggiore 'commoditizzazione' del Gnl, con cambiamenti negli accordi commerciali, diventati più flessibili in termini di destinazione del gas, volumi da prelevare, durate, e nella formazione del prezzo a livello internazionale, non più interamente legato al petrolio".

Aspetto che si è riflesso anche nelle dinamiche di prezzo, con valori "sostenuti fino ad inizio autunno. A partire da ottobre, tuttavia, i prezzi sono tornati a contrarsi - osserva Gugliotta -, ripiegando sotto i 10 doll/Mbtu. Domanda debole, offerta abbondante e discesa dei prezzi del petrolio le principali ragioni di questo trend".

Per quanto riguarda, invece, l'aumento significativo dell'export verso il Vecchio Continente, le principali ragioni sono legate innanzitutto "ai prezzi spot del Gnl in Asia in calo, tali da rendere più conveniente per gli esportatori di quasi tutto il mondo movimentare questa fonte verso il Vecchio Continente dove i margini di guadagno sono stati più elevati”, prosegue l'analista del Rie.

Ma non solo. All'interno del medesimo discorso rientrano "l'abbondanza di volumi flessibili di Gnl, non legati cioè a vincoli contrattuali di lungo periodo, provenienti soprattutto dalla Russia che, grazie alla partenza dell’impianto di Yamal, è stata in grado di mandare in Europa volumi 3 volte superiori a quelli dell’inverno precedente, superando fornitori storici come Qatar, Nigeria e Algeria - e dagli Stati Uniti che segnano un +420%".

E quello legato al declino della produzione domestica europea, "specie di quella olandese, dopo la decisione del governo di limitare, per diminuire il rischio sismico, l’attività di estrazione del grande giacimento di Groningen" unita a una "contemporanea, seppur modesta, ripresa della domanda". Cosa attendersi, dunque, per i prossimi mesi? L’Europa continuerà ad essere il mercato finale di molti carichi di Gnl oppure l’approssimarsi della stagione estiva, tipicamente high consumption per l’Asia, invertirà il trend? "Per nulla scontata, né unanime la risposta a questa domanda – chiosa Gugliotta -. Se ad inizio aprile, le previsioni erano di un ridimensionamento immediato dei volumi inviati al Vecchio Continente, in ragione soprattutto di una ripresa dei prezzi asiatici, nel momento in cui si scrive, invece, gli ultimi dati indicano un livello ancora molto elevato delle importazioni in Europa".

All’interno del nuovo numero sono pubblicati, inoltre, i consueti commenti tecnici, relativi i mercati e le borse elettriche ed ambientali nazionali ed europee, la sezione dedicata all’analisi degli andamenti del mercato del gas italiano e la sezione di analisi sugli andamenti in Europa, che approfondisce le tendenze sui principali mercati europei delle commodities.


sostenibilita tendenze nazionale 7 15-MAG-19 12:47 Lotta ai cambiamenti climatici, italiani scettici rispetto al ruolo guida dell'Ue Lotta ai cambiamenti climatici, italiani scettici rispetto al ruolo guida dell'Ue

Roma, 15 mag. - (AdnKronos) - Secondo gli italiani, sono le amministrazioni locali i principali enti pubblici di riferimento per la lotta ai cambiamenti climatici, prima ancora dell’Unione Europea e del governo nazionale. E' quanto emerge dalla sesta edizione dell'indagine sul clima della Banca europea per gli investimenti (Bei), in collaborazione con YouGov, società internazionale di analisi dell’opinione pubblica.

In particolare, il sondaggio analizza come i cittadini percepiscono i cambiamenti climatici nell'Unione europea, negli Stati Uniti e in Cina e quest'ultima serie di risultati è dedicata alle aspettative dei cittadini nei confronti dell'Ue in termini di lotta ai cambiamenti climatici e alle loro preferenze per quanto riguarda le strategie climatiche da adottare.

Dall'indagine emerge che gli italiani vedono le amministrazioni locali come gli enti pubblici più rilevanti nella lotta ai cambiamenti climatici e quindi, anche più importanti dell’Unione Europea e del governo nazionale. Il 21% degli italiani si sente sostenuto dalle amministrazioni locali nelle loro azioni e nei comportamenti rispettosi del clima.

Si tratta di una percentuale che è di 3 punti superiore rispetto al sostegno percepito dall’Unione Europea (18%) e superiore di 11 punti rispetto ai governi nazionali (10%). La percezione degli italiani dell’Unione Europea è di 9 punti al di sotto della percezione generale in tutta l’Europa, con il 27% degli europei che si sentono sostenuti dall’Ue nei loro sforzi per combattere il cambiamento climatico.

Nel complesso, gli italiani non ritengono soddisfacente l’efficacia delle misure attuate dalle istituzioni pubbliche per contrastare i cambiamenti climatici. Sono infatti solo il 25% quelli che ritengono efficaci le azioni intraprese dall'Ue per combattere i cambiamenti climatici.

Gli italiani si mostrano ancora più severi nei confronti di altre realtà pubbliche: ad esempio le attività dei governi nazionali hanno ricevuto una valutazione positiva solo da parte del 18% dei partecipanti. Le politiche locali, invece, sono ritenute efficaci dal 26% degli intervistati.

Va ancora rilevato che le opinioni descritte variano considerevolmente a seconda dell'età degli intervistati, dal momento che la generazione più giovane esprime valutazioni più positive. Sono infatti il 36% gli italiani tra i 18 e i 34 anni che ritengono efficaci le misure attuate dall'Ue, mentre sono solo il 21% i connazionali over 55 che la pensano allo stesso modo.

Riguardo alle tre principali strategie climatiche che adotterebbero se fossero primi ministri, i nostri connazionali hanno risposto, nel 40% dei casi, che opterebbero per "premere affinché entro il 2050 la totalità della produzione elettrica derivi da fonti energetiche rinnovabili", mentre il 38% ritiene preferibile "cessare i disboscamenti entro il 2025". Si tratta delle stesse due misure classificate ai primi posti anche dal resto dei cittadini europei.

A livello regionale si osserva che il 42% degli Europei e il 41% dei Cinesi metterebbero al primo posto, in termini di priorità politiche, la cessazione dei disboscamenti entro il 2025, contro un 30% di cittadini statunitensi che ritiene invece prioritario l'obiettivo di produrre elettricità esclusivamente da fonti energetiche rinnovabili entro il 2050.


sostenibilita risorse nazionale 7 15-MAG-19 11:47 Rinnovabili, nel 2018 cresce la produzione e scendono gli incentivi Rinnovabili, nel 2018 cresce la produzione e scendono gli incentivi

Roma, 15 mag. - (AdnKronos) - Nel 2018 cresce la produzione di energia da fonti rinnovabili e scendono gli incentivi. A tracciare il quadro è il Rapporto Attività 2018 del Gestore dei servizi energetici (Gse). In particolare, l’Italia, dopo aver superato gli obiettivi europei al 2020 in materia di consumi energetici coperti da fonti rinnovabili (settori elettrico, termico e trasporti) ha raggiunto, nel 2018, il 18,1% del fabbisogno energetico totale da rinnovabili e il 34,4% di consumi di energia elettrica coperti da impianti di produzione a fonti rinnovabili: ciò significa che ogni 10 kWh prodotti in Italia, più di 3 sono verdi.

Quanto all'impatto ambientale, le attività portate avanti dal Gse hanno consentito nel 2018 di risparmiare 45 milioni di tonnellate di Co2 e quasi 117 milioni di barili equivalenti di petrolio e attivare investimenti nel settore green per circa 2,6 miliardi di euro. Inoltre, le iniziative supportate dal Gse hanno impiegato 45.000 occupati a tempo pieno. Nello scorso anno, i 54,4 Gw (1 Gw in più rispetto al 2017) di potenza istallata, per oltre 800.000 impianti, hanno generato 114,7 TWh di energia elettrica, incrementando così la produzione da fonti rinnovabili in Italia di 11 TWh rispetto al 2017, principalmente grazie all’idroelettrico..

I costi sostenuti dal Gse per l’incentivazione e il ritiro dell’energia elettrica sono stati di 13,4 miliardi di euro, in calo rispetto ai 14,2 miliardi di euro del 2017, per via del termine del periodo incentivante di impianti ex-CV (certificati verdi) e Cip6, oltre che per una minor produzione fotovoltaica. Inoltre, ritirando e collocando sul mercato elettrico 30,6 TWh, nel 2018 il Gse ha realizzato un ricavo di 1,8 miliardi di euro, circa 100 milioni in più del 2017.

Dunque il netto degli incentivi in bolletta è stato nel 2018 di 11,6 miliardi di euro. Si tratta di un abbattimento della componente Asos (ex componete A3 della bolletta elettrica) di quasi un miliardo di euro rispetto ai 12,5 miliardi del 2017. Complessivamente nel 2018 le attività del Gse hanno consentito di destinare alla promozione della sostenibilità circa 15,4 miliardi di euro, di cui 11,6 miliardi per l’incentivazione dell’energia elettrica da fonti rinnovabili, 1,7 miliardi ascrivibili all’efficienza energetica e alle rinnovabili termiche, 600 milioni relativi ai biocarburanti e 1,4 miliardi riconducibili ai proventi derivanti dall’Ets (Emission trading scheme).

I numeri del rapporto attività 2018, spiega l'amministratore delegato del Gse, Roberto Moneta, "sottolineano l’importanza dell’azione del Gse a sostegno e nella promozione della sostenibilità ambientale in Italia. Per raggiungere gli obiettivi al 2030 sarà importante avere il contributo di tutti. Il Gse è ora impegnato a garantire alle amministrazioni pubbliche e agli operatori il pieno supporto e l’assistenza all’accesso ai meccanismi incentivanti, al fine di rendere possibile la transizione energetica già in atto”.

Francesco Vetrò, presidente del Gse, nel sottolineare la rilevanza delle attività svolte nel corso dell’ultimo anno, ricorda che “il Gse, nello svolgimento del suo ruolo istituzionale, mette a disposizione anche del sistema produttivo il proprio patrimonio di conoscenze, competenze e dati, al fine di rendere più evidenti le opportunità di investimento nell’ambito delle fonti rinnovabili e dell’efficienza energetica, nell’ottica del raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità fissati dal Pniec".

Secondo Vetrò, "un dialogo aperto e un coinvolgimento attento di tutti gli attori del settore energetico, sono fondamentali affinché il Gse possa assolvere al ruolo di propulsore per lo sviluppo sostenibile del Paese, fornendo un essenziale apporto collaborativo ai decisori pubblici e alle istituzioni al fine della definizione e della attuazione di politiche mirate alla riuscita del processo di transizione energetica”.

Il Gse, nel 2018, ha fornito supporto tecnico alla Cabina di regia per l’efficienza energetica ai fini dell’accesso al Programma di riqualificazione energetica della Pubblica Amministrazione centrale (Prepac). Anche grazie alla consulenza attiva del Gse sono state presentate 100 proposte progettuali per una spesa totale di oltre 177 milioni di euro.

Il Gse ha supportato oltre 1.500 Comuni italiani nell’individuazione di ambiti d’investimento orientati a una crescita ecocompatibile e alla riqualificazione energetica degli edifici pubblici. Sottoscrivendo diversi protocolli d’intesa con grandi città (Milano e Roma in primis) e Regioni, è stato ampliato il perimetro delle attività di supporto del Gse alle pubbliche amministrazioni. Il Gse cura una costante attività di comunicazione, informazione e formazione attraverso numerosi canali. Sul fronte della formazione, con il progetto "GSE incontra le scuole", nel 2018 sono stati coinvolti oltre 4.200 studenti di 40 scuole sui temi e sui valori della sostenibilità ambientale, delle fonti rinnovabili e dell’efficienza energetica.


sostenibilita nazionale 7 14-MAG-19 16:26 "Dopo Vaia ancora 5 mln di m3 di legname da recuperare" "Dopo Vaia ancora 5 mln di m3 di legname da recuperare"

Bolgare (Bergamo), 14 mag. (AdnKronos) - Occorre fare presto o si rischia non solo di sprecare una risorsa preziosa ma anche di danneggiare il resto della vegetazione. Nei boschi colpiti dalla tempesta Vaia lo scorso anno restano ancora "5 milioni di m3 di legname a terra", spiega Antonio Brunori, segretario generale Pefc Italia.

"Il 28 e 29 ottobre la tempesta Vaia ha abbattuto oltre 20 milioni di alberi per circa 8,5 milioni di m3 di legname, 7 volte quanto si taglia in un anno. Attualmente sulla base di stime fatte a livello locale, dalla Lombardia al Friuli Venezia Giulia parliamo di 3-3,5 milioni di m3 esboscati. C’è tanto da lavorare e si spera entro due anni di riuscire a portare fuori la maggior parte del legname. Non tutto verrà esboscato, noi vogliamo come Pefc creare una filiera solidale per dare un valore aggiunto a questo legname", continua.

"E importante procedere in questa operazione per due motivi - spiega - uno è quello economico perché è un legname che ha un valore, invece di importarlo dall'estero come avviene oggi per l'80% del legname da opera, possiamo usare quello che abbiamo; l’altro è di tipo fitosanitario, perché presto il legno verrà attaccato da insetti che poi una volta cresciuti andranno ad attaccare le piante vive". I tempi sono stretti. "E fondamentale lavorare adesso, tutta l’estate, e parte del prossimo anno", conclude.


sostenibilita nazionale 7 14-MAG-19 16:21 Al via l'Energy Valley, 80 mln per trasformazione Val D'Agri Al via l'Energy Valley, 80 mln per trasformazione Val D'Agri

Roma, 14 mag. (Adnkronos) (Eca//Adnkronos) - Dal Centro Olio Val D'Agri all'Energy Valley. L'Eni, annuncia l'ad Claudio Descalzi in occasione dell'assemblea degli azionisti, si appresta a trasformare l'area intorno al centro olio Val D'Agri, che attualmente produce circa 75 mila barili al giorno. L'investimento, in una prima fase, rileva, sarà di 80 milioni di euro e prevede "la creazione di 200 posti di lavoro nella fase di realizzazione, e 100 posti nella fase di gestione". Il progetto prevede in particolare un impianto fotovoltaico con due moduli da 2mw, un centro di eccellenza per le energie rinnovabili, la gestione sostenibile dell'acqua, lo sviluppo del progetto 'Agrivanda', un centro di formazione e sperimentazione agraria e un centro di monitoraggio ambientale.


sostenibilita nazionale 7 14-MAG-19 15:37 Coripet, entra il gruppo Gardaplast Coripet, entra il gruppo Gardaplast

Roma, 14 mag. - (AdnKronos) - Gardaplast Spa, società che opera nell’ambito della produzione di preforme e bottiglie in Pet, entra in Coripet, consorzio che lo scorso aprile ha ottenuto dal ministero dell’Ambiente il via libera a operare autonomamente nella gestione del riciclo delle bottiglie Pet. Composto inizialmente da sei aziende produttrici di acque minerali e bevande analcoliche (Acque Minerali d’Italia, Ferrarelle Spa, Lete Spa, Maniva Spa, Gruppo Sanpellegrino e Drink Cup) e tre aziende di riciclo di Pet (Aliplast, Dentis Recycling Italy e Valplastic), Coripet ha segnato di mese in mese la crescita della propria struttura consortile.

Dopo l’avvio nello scorso dicembre dell’attività di riciclo del Pet opaco, grazie all’entrata in Coripet della Centrale del latte di Brescia, di Granarolo e di Parmalat, è ora la volta di Garda Plast Spa che, con la controllata Ifap Spa rappresenta un soggetto importante perché con questa nuova adesione Coripet può intervenire anche all’interno del processo di progettazione dell’imballaggio.

Gli obiettivi di Coripet: rendere concreto il ciclo “da bottiglia a nuova bottiglia” e arrivare a raccogliere, riciclare, recuperare il 90% delle bottiglie di plastica Pet immesse sul mercato dalle aziende produttrici consorziate.

Prima tappa raggiungere, dal primo anno, la quantità obbligatoria per legge, almeno il 60%, attraverso due modalità: da un lato integrandosi nell’attuale sistema di raccolta e selezione tramite accordi con Anci e gli impianti di selezione e, dall’altro, installando eco-compattatori presso i supermercati o gli altri soggetti interessati.

Le bottiglie che saranno raccolte con gli eco-compattatori saranno avviate a nuova vita attraverso i riciclatori soci in Coripet, tutti in possesso del parere positivo di Efsa per la produzione di Rpet idoneo al diretto contatto alimentare.


sostenibilita nazionale 7 14-MAG-19 12:57 Eni, net zero Carbon footprint al 2030 Eni, net zero Carbon footprint al 2030

Roma, 14 mag. (Adnkronos) - Intensità delle emissioni di gas effetto serra (GHG) ridotta, in linea con l’obiettivo di -43% al 2025 rispetto al 2014 nelle operazioni upstream. E poi c'è l'obiettivo, annunciato a marzo, di raggiungere la 'net zero carbon footprint' nel settore upstream per il 2030, aumentando l’efficienza delle attività, riducendo le emissioni di GHG e sviluppando progetti di conservazione delle foreste. Sono alcuni dei dati relativi al percorso di decarbonizzazione intrapreso da Eni e illustrati in "Eni For 2018", il tredicesimo report di sostenibilità pubblicato oggi.

Eni For include il percorso di decarbonizzazione, un documento interamente dedicato, per il secondo anno consecutivo, alla strategia di Eni sul clima, che segue le raccomandazioni della Task force on Climate-related Financial Disclosure (TCFD), di cui Eni è stato membro sin dalla sua fondazione, unica nell’industria Oil Gas.

Il rapporto di sostenibilità di Eni illustra come l’azienda stia evolvendo per affrontare le sfide globali e per contribuire al raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite. Cambiamento climatico, ambiente, salute e sicurezza, rispetto per i diritti umani, istruzione e formazione professionale, sviluppo locale sono le aree di interesse prioritario per Eni.

Per soddisfare queste priorità, Eni si è concentrata sulla creazione di partnership sia con il settore pubblico che con organizzazioni della società civile, come strumenti chiave per realizzare le proprie ambizioni in materia di sostenibilità e per contribuire al raggiungimento degli SDGs. Le partnership sono fondamentali per affrontare le sfide di maggiore rilievo, in quanto permettono di costruire obiettivi comuni guidati dai valori condivisi.

A tal fine, Eni ha lavorato con governi, organizzazioni internazionali, ong ed altre aziende private. Eni ha firmato accordi con il Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (Undp) per sviluppare energia sostenibile in diversi Paesi africani e con l’Organizzazione per l’Alimentazione e l’Agricoltura (Fao) per costruire pozzi d’acqua a energia solare in Nigeria. Eni ha continuato il suo programma di sminamento in Angola con Halo Trust, la più grande organizzazione umanitaria al mondo che si occupa di rimozione di mine. In linea con la propria strategia sul clima, Eni ha rilanciato il suo impegno tramite la Oil and Gas Climate Initiative aderendo al target collettivo di riduzione dell’intensità delle emissioni di metano.


sostenibilita nazionale 7 14-MAG-19 12:55 Eni, Marcegaglia: "Grande soddisfazione per risultati 2018" Eni, Marcegaglia: "Grande soddisfazione per risultati 2018"

Roma, 14 mag. (Adnkronos) (Eca//Adnkronos) - "Il cda di Eni ha discusso, approfondito e approvato le strategie della società ed esprime grande soddisfazione per i risultati raggiunti nel 2018 innanzitutto dal punto di vista della resilienza finanziaria. Abbiamo inoltre rafforzato la nostra eccellenza nell’esplorazione e il nostro modello operativo nell’upstream. Oggi tutti nostri business sono in equilibrio, capaci di generare cassa anche in scenari congiunturali difficili". Così il presidente di Eni, Emma Marcegaglia, nel corso del suo intervento all’Assemblea degli azionisti dell’Eni.

"Abbiamo implementato una forte strategia di riposizionamento geografico nell’upstream, rafforzando la nostra posizione in Norvegia, Indonesia, Messico e soprattutto entrando in Medio Oriente dove siamo diventati i principali partner tecnologici nei vari paesi", ha detto Marcegaglia.

Inoltre il Cda di Eni "sta approfondendo due possibili innovazioni" al sistema di corporate governance, "tenendo presenti anche le esperienze internazionali: lo staggered board e il sistema monistico di amministrazione e controllo", ha spiegato poi il presidente di Eni, sottolineando che "prima della fase propositiva" è in corso un dibattito anche con gli azionisti su questi due punti.

"Lo staggered board, già incluso tra le proposte di governance avanzate da Eni nel 2011, - ha sottolineato – consente la scadenza differenziata degli amministratori, assicurando in tal modo la conservazione delle competenze e delle esperienze maturate nel tempo, che possono essere compromesse dal rinnovo integrale dell’organo di amministrazione, specie in società complesse come Eni. E’ inoltre il metodo di rinnovo degli amministratori adottato da molte imprese internazionali".

Il sistema monistico, nel quale, ricorda Marcegaglia, "l’organo di controllo è un’articolazione del Cda, è oggetto di attenzione sia perché è il sistema più simile a quello delle altre compagnie e quindi più facilmente comprensibile dal mercato, sia perché appare più efficiente, integrando i controlli nella gestione e razionalizzandoli. E’ necessario a tal fine un cambiamento culturale sul concetto di controllo, da vedere maggiormente legato alla gestione aziendale, in tutto il suo ciclo, dalla pianificazione strategica alla fase di attuazione".

E’ un sistema, aggiunge Marcegaglia, "che può funzionare bene in società, come Eni, dotate di strutture interne di controllo molto forti, mentre potrebbe presentare criticità in società meno strutturate da questo punto di vista". Per l’adozione del modello monistico, aggiunge, "ci sono ancora aspetti da approfondire e alcune criticità da risolvere, legate alla scarna disciplina normativa e alla ridotta esperienza applicativa nel nostro paese".


sostenibilita nazionale 7 14-MAG-19 12:53 Eni: "Portare energia pulita e innovativa dove serve" Eni: "Portare energia pulita e innovativa dove serve"

Roma, 14 mag. (Adnkronos) (Mst//Adnkronos) - "Con una popolazione mondiale che nel 2040 potrebbe superare i 9 miliardi, avvertiamo la responsabilità, in quanto compagnia del settore dell’energia, di portare energia innovativa e più pulita dove necessario". Così l’amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi, oggi in occasione dell'assemblea degli azionisti, durante la quale è stato presentato anche "Eni For 2018", il tredicesimo report di sostenibilità pubblicato oggi.

"Possiamo contribuire a promuovere lo sviluppo economico, investire nell’istruzione e nella formazione, migliorare le condizioni di salute e l’accesso all’acqua", ha continuato Descalzi.

"L'attenzione per la sostenibilità ambientale è parte integrante del nostro sistema di corporate governance. Eni ha adottato una strategia di decarbonizzazione all'avanguardia, sfidante per gli obiettivi e innovativa per gli strumenti che prevedono, tra l'altro, partecipazione a progetti di forestry", ha aggiunto la Emma Marcegaglia, presidente Eni.


sostenibilita nazionale 7 14-MAG-19 12:30 Una filiera virtuosa per il recupero del legno post-Vaia Una filiera virtuosa per il recupero del legno post-Vaia

Bolgare (Bergamo), 14 mag. (Adnkronos) - Risorse, territorio e comunità. La ripresa del post-Vaia, la tempesta che, sei mesi fa, con piogge e raffiche di vento stimate oltre i 150 km/h, ha danneggiato le foreste di Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, lasciando a terra 8,5 milioni di m3 di legname, passa attraverso la sinergia di questi elementi. Per aiutare le regioni colpite Pefc Italia ha creato la Filiera Solidale, proponendo un logo per il legname proveniente da quelle aree e incentivando le aziende a utilizzare il legno che deriva dalle piante abbattute da Vaia, sostituendo in parte le importazioni.

"Il danno è enorme  per l’economia di tutto il settore -  dichiara Maria Cristina D’Orlando, Presidente di Pefc Italia - i proprietari pubblici e privati con i boschi distrutti dovranno ora sostenere maggiori costi di taglio ed esbosco del legname, perdita di valore del legno, programmazione da rivedere, costi del ripristino. Anche lavorare in bosco, in queste condizioni, sarà più costoso (+30%) e pericoloso in zone dove la viabilità è stata compromessa dalle rovinose piogge associate alla tempesta. Inoltre la grande quantità di legname sul mercato ha innescato un’aspettativa di ribasso che sta condizionando tutti gli operatori della filiera e, per almeno 2-3 anni, si dovrà lavorare con volumi di legname straordinari facendo investimenti importanti".

"Raccogliendo le sollecitazioni di associazioni e singole persone e per contribuire al ripristino dei danni, Pefc Italia ha lanciato il progetto Filiera Solidale, proponendo un logo per il legname proveniente dall’allestimento delle piante abbattute da Vaia che lo accompagnerà fino ai prodotti finali con la tracciabilità attraverso le varie trasformazioni - prosegue D’Orlando - L’Italia ha un settore di trasformazione del legno importante, che importa l’80% della materia prima: Pefc chiede alle imprese di utilizzare il legno proveniente da Vaia, sostituendo in parte le importazioni, e propone ai consumatori di scegliere i prodotti fatti con questo legno: un’azione di solidarietà per il ripristino delle foreste distrutte da parte di tutto il settore del legno e della società civile italiana".

"La priorità - conclude D’Orlando - è ora organizzare il recupero delle piante danneggiate e la loro valorizzazione produttiva: il settore della trasformazione del legno è chiamato a favorire l’utilizzo del legno a terra, contribuendo così al ripristino delle aree danneggiate".  E la filiera si è già attivata: numerose segherie hanno già aderito al progetto, impegnandosi a comprare il legno delle aree danneggiate al posto di quello di importazione; alcuni imprenditori della trasformazione successiva acquisteranno il legname proveniente dai boschi danneggiati per il fabbisogno dei prossimi anni. Non solo, vari soggetti stanno pensando a progetti da realizzare con il legname Vaia, sostenendo e dando visibilità al progetto. Obiettivo: creare un mercato che recupera risorse disponibili sul territorio e attiva sinergie tra imprese attraverso una filiera sostenibile e solidale.

In Lombardia, spicca l’impegno della Comunità Montana di Valle Camonica, che promuove la certificazione forestale quale strumento per la valorizzazione dei boschi e dei prodotti forestali legnosi e non legnosi del proprio territorio. In particolare, Marlegno, azienda che realizza su misura case in legno certificato Pefc, si è impegnata ad acquistare legname proveniente da aree colpite da Vaia e gestite dai Consorzi Pefc locali.

"L’attenzione e la consapevolezza dell’importanza dei boschi e delle foreste è parte integrante del nostro business e del nostro modo di fare impresa - afferma Angelo Luigi Marchetti, ad di Marlegno. "Per questo motivo, acquistiamo solo legno proveniente da foreste certificate Pefc. Il nostro impegno quotidiano è quello di soddisfare i desideri dei nostri clienti, che scelgono una casa in legno soprattutto in ottica di sostenibilità ambientale e risparmio energetico. Come Marlegno, quindi, acquistare legno proveniente da foreste lombarde devastate dalla tempesta Vaia, è una scelta assolutamente naturale: sappiamo che, se inutilizzato, tutto questo materiale andrebbe perso creando un ulteriore danno all'area", aggiunge Marchetti.

Prende parte alla Filiera Solidale anche la Segheria Romelli Legnami Srl (BS), realtà specializzata nella progettazione, lavorazione, gestione logistica e montaggio completo di strutture in legno massiccio e lamellare. La Segheria Romelli si è impegnata ad acquistare materiale Pefc proveniente dai cantieri di bonifica e dagli schianti causati da Vaia, cantieri gestiti dal Consorzio Forestale Allione e altri Consorzi della Valle Camonica.

Da parte sua, il Consorzio Forestale e Minerario della Valle Allione, che gestisce secondo le regole indicate dalla certificazione Pefc un territorio di 7.390 ettari di superficie che comprende i comuni amministrativi di Capo di Ponte, Cerveno, Malonno, Ono San Pietro, Paisco Loveno e Sellero, si impegna a valorizzare  il legname proveniente dai cantieri di sgombero degli schianti forestali e ha avviato interventi di ripristino dei boschi danneggiati da vento in località Val di Scala-Latte-Medel.


sostenibilita csr lombardia nazionale trentino-alto-adige 7 13-MAG-19 17:48 Innovazione e gestione strategica, Cap al Festival dell'Acqua Innovazione e gestione strategica, Cap al Festival dell'Acqua

Roma, 13 mag. - (AdnKronos) - Studiare, analizzare e comprendere i cambiamenti climatici, difendere e preservare il territorio, ridurre i consumi di acqua potabile, rendere efficienti reti e strutture. E poi innovazione, automazione ed economia circolare. Gruppo Cap, gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, porta la sua visione del futuro della gestione del servizio idrico integrato al Festival dell’Acqua, la manifestazione biennale organizzata da Utilitalia, a Bressanone fino al 15 maggio.

Una visione che si svilupperà in una serie di iniziative concrete grazie al piano di sostenibilità realizzato dalla monoutility pubblica e che prevede azioni fino al 2033. “L’acqua è l’elemento cruciale delle nostre vite - afferma Alessandro Russo, presidente e amministratore delegato di Gruppo Cap - Noi operatori del settore abbiamo il dovere di dare risposte concrete alle sfide ambientali, economiche e sociali che i cambiamenti climatici e i rischi idrogeologici ci impongono. Cap lo ha fatto proiettando la propria strategia al 2033, ripercorrendo l’evoluzione degli scenari futuri con l’obiettivo di contribuire allo sviluppo del settore e dei territori in cui opera”.

Il Festival dell’Acqua ospita appuntamenti dedicati ai temi chiave della governance del sistema idrico integrato a livello nazionale ed europeo, alla luce delle dinamiche ambientali, politiche economiche in costante mutamento. Cap partecipa a sei panel di approfondimento: dai macro-temi di climate change e siccità alle nuove sfide da affrontare in ambito europeo dopo le elezioni, dalle tecnologie applicate all’innovazione della rete idrica come i dispositivi Early Warning fino alla gestione delle acque meteoriche e alla grande sfida dell’automazione.

“Risulta più che mai cruciale - spiega ancora Russo - il confronto con gli operatori italiani ed europei, per discutere e ragionare sul ruolo del settore idrico nel contribuire a cambiare il nostro modo di produrre e consumare. Con l’obiettivo di uno sviluppo veramente sostenibile del territorio e dell’utilizzo razionale delle risorse”.

L’azienda pubblica lombarda porta al Festival alcune delle sue best practice: prima azienda in Italia ad aver adottato il Water Safety Plan (Wsp), Gruppo Cap nel 2018 ha esteso il Piano per la sicurezza dell’Acqua a 7 nuovi sistemi acquedottistici della Città metropolitana di Milano, con la prospettiva di implementarlo entro il 2022 in tutti i 134 Comuni serviti. Il Wsp prevede l’applicazione di tecnologie e competenze avanzate come, l’innovativo sistema di monitoraggio Early Warning che consente di controllare i parametri dell’acqua in tempo reale e 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Per Cap, reti e impianti saranno sempre più smart, grazie a un incremento degli investimenti progressivo che raggiungerà nel 2033 quota 50 milioni. Un mix di investimenti e implementazioni con tecnologia 4.0 applicata in ogni ambito: dall’automazione delle attività industriali a partire da quelle ad alto rischio (5 impianti) alla conversione integrale di 15 impianti a controllo remoto, dallo sviluppo di una nuova control room con tecnologie di cloud computing e di analisi di dati in tempo reale, all’introduzione della modellazione in continuo su 5.000 km di reti acquedottistiche, passando dalla formazione high-tech per i dipendenti.


sostenibilita risorse nazionale 7 10-MAG-19 12:31 Nuovo record imballaggi acciaio, avviato a riciclo 78,6% Nuovo record imballaggi acciaio, avviato a riciclo 78,6% Il Consorzio rende noti i dati dell’ultimo anno (2018): 386.895 le tonnellate di acciaio riciclate

Roma, 10 mag. (AdnKronos) - Barattoli, scatole, scatolette, lattine, fusti, secchielli, bombolette, tappi e chiusure in acciaio. In Italia il riciclo degli imballaggi di acciaio è da record, registrando nel 2018 il più alto tasso di riciclo di sempre, pari al 78,6% dell’immesso al consumo, in crescita del 5% rispetto all’anno precedente (73,6%). I dati sono stati resi noti oggi, in occasione dell’assemblea annuale, da Ricrea, il Consorzio nazionale senza scopo di lucro per il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Acciaio.

Nel 2018 sono state avviate al riciclo 386.895 tonnellate di imballaggi in acciaio, pari al peso di 13 portaerei Cavour. Un dato in forte crescita (+7,1% rispetto al 2017), che evidenzia non solo l’aumento della raccolta che ha raggiunto le 459.187 tonnellate (+6,8%), ma anche che la qualità del materiale raccolto sta migliorando progressivamente.

"Il tasso di riciclo degli imballaggi in acciaio del 78,6% è il più alto di sempre per il nostro Paese - spiega Domenico Rinaldini, presidente Ricrea - Grazie alla continua attività di sensibilizzazione e valorizzazione dell’importanza della raccolta differenziata siamo molto vicini all’obiettivo europeo dell’80% da raggiungere entro il 2030. A questo traguardo importante hanno contribuito in modo particolare le Regioni del Sud Italia, come ad esempio Sicilia, Calabria e Puglia, un tempo poco reattive, ma oggi sempre più attente e in miglioramento per quanto riguarda i quantitativi raccolti".

Anche i valori di copertura territoriale sono in costante aumento, sia sul totale dei Comuni coinvolti (5.970) che sugli abitanti serviti (86% sul totale), con un incremento considerevole del numero delle convenzioni attive (+10% rispetto al 2017), stipulate sulla base dell’Accordo Quadro Anci-Conai, lo strumento attraverso il quale il sistema consortile garantisce ai Comuni italiani la copertura dei maggiori oneri sostenuti per svolgere le raccolte differenziate dei rifiuti di imballaggi.

L'acciaio è un materiale permanente che viene riciclato all’infinito senza perdere le proprie intrinseche qualità. Grazie alle 386.895 tonnellate di acciaio recuperato dagli imballaggi, nel 2018 nella nostra Penisola si è ottenuto un risparmio diretto di 735.094 tonnellate di minerali di ferro e di 232.137 tonnellate di carbone, oltre che di 692.553 tonnellate di CO2.


sostenibilita risorse nazionale 7 09-MAG-19 12:21 Overshoot day, Italia e Ue hanno esaurito tutte le risorse Overshoot day, Italia e Ue hanno esaurito tutte le risorse Il 10 maggio per l'Ue, il 15 per l'Italia. Con i nostri stili di vita ci servirebbero 2,8 pianeti

Roma, 9 mag. - (AdnKronos) - Overshoot Day, il giorno in cui si può considerare esaurita la biocapacità del pianeta, cioè la capacità che gli ecosistemi hanno di rinnovarsi nell'arco di un anno e continuare quindi a fornire 'servizi' indispensabili all'umanità: cibo, fibre, legname, capacità di assorbimento del carbonio e terreni dove poter costruire infrastrutture. Un anno, appunto, ma l'overshoot day per l'Europa arriva il 10 maggio, o a soli 5 mesi dall'inizio del 2019. E per l'Italia cade solo 5 giorni dopo, il 15 maggio. Perché consumiamo troppo e sfruttiamo le risorse naturali decisamente più velocemente del tempo loro necessario per rinnovarsi.

Per mantenere l'attuale stile di vita dei cittadini europei, servirebbero 2,8 Terre, e non le abbiamo. Ma questo non ha impedito ad Europa e Italia di esaurire in 5 mesi il 'budget di natura' a disposizione nell'arco di un anno: nonostante la popolazione europea rappresenti solo il 7% di quella globale, usa infatti l 20% della biocapacità del pianeta. L'impronta ecologica pro capite, cioè l’ammontare di risorse naturali terrestri e marine consumate da ogni cittadino Ue, è la più alta del pianeta insieme a quella degli Stati Uniti.

A lanciare l'allarme da Sibiu, in Romania, in occasione del Summit informale del Consiglio europeo in cui si discute del futuro dell’Europa, sono Wwf e Global Footprint Network. "L'Overshoot Day dell'Ue costituisce un duro promemoria sul fatto che il consumo dell'Ue sta contribuendo al crollo ecologico e climatico del pianeta", dice Ester Asin, direttrice dell'Ufficio per le politiche europee del Wwf.

L’Earth Overshoot Day, cioè la data entro la quale l'umanità può considerare di aver utilizzato tutte le risorse ecologiche degli ecosistemi dell’intero pianeta, nel 2018 è arrivato il 1 agosto. Attualmente l’umanità nel suo complesso utilizza la capacità rigenerativa delle risorse biologiche di un 1,7 pianeta Terra per ricreare i servizi degli ecosistemi che utilizziamo annualmente. In pratica, tagliamo gli alberi prima che diventino adulti, peschiamo più pesce di quanto gli ecosistemi oceanici siano in grado di rigenerarli, emettiamo più carbonio nell’atmosfera di quanto le foreste e gli oceani siano in grado di assorbire.

Secondo i calcoli del Global Footprint Network il nostro mondo ha iniziato il suo 'overshoot' a partire dal 1970. Le conseguenze? Diminuzione degli stock delle risorse disponibili (da quelle ittiche a quelle forestali), rapido accumularsi di rifiuti che i sistemi naturali non sono in grado di assorbire o riciclare, crescente concentrazione di carbonio in atmosfera, cambiamenti climatici.

L’Impronta Ecologica (Ecological Footprint) misura l’ammontare dell’area di terra e dei mari biologicamente produttivi richiesti per produrre tutte le risorse dovute al consumo della popolazione e all’assorbimento dei suoi rifiuti (l’impronta ecologica in questo ambito calcola solo la capacità di assorbimento del carbonio prodotto dalle attività umane).

La biocapacità (Biocapacity) è costituita dall’area biologica produttiva che consente agli ecosistemi di rigenerare le risorse biologiche e assorbire i rifiuti generati dall’umanità. Include l’area biologica produttiva (o biocapacità) necessaria per le coltivazioni agricole, pascoli, infrastrutture, aree di pesca e prodotti degli ambienti forestali. Include anche l’area di foresta necessaria ad assorbire le emissioni addizionali di biossido di carbonio (o anidride carbonica) che non possono essere assorbite dagli oceani.

La Biocapacità e l’Impronta Ecologica sono espresse in un’unità definita 'ettaro globale' (Global Hectare-gha). L’ettaro globale rappresenta la produttività biologica di un ettaro di superficie rispetto alla produttività media mondiale. Le emissioni di carbonio derivanti dall’uso dei combustibili fossili costituiscono la maggiore componente dell’Impronta Ecologica dell’umanità da oltre mezzo secolo e continuano a mostrare un trend in crescita.


sostenibilita csr nazionale 7 09-MAG-19 10:22 Saipem crea valore, è di 11 mld il beneficio generato nel mondo Saipem crea valore, è di 11 mld il beneficio generato nel mondo

Roma, 9 mag. - (AdnKronos) - Creare valore nel paese in cui si opera è parte integrante della strategia di sostenibilità di Saipem, che nel 2018, grazie alla sua attività in oltre 60 paesi, ha generato un beneficio economico complessivo di 11 miliardi di euro. Ma come Saipem contribuisce a creare valore nei paesi? Lo spiega all’Adnkronos, Raffaella Bersani, della funzione sostenibilità della società: “la nostra società crea occupazione locale, contribuisce allo sviluppo di competenze e favorisce l’economia dei paesi, utilizzando fornitori locali per beni e servizi”.

Per valutare l'impronta socio-economica generata, Saipem, utilizza già dal 2010 il modello Selce (Saipem Externalities Local Content Evaluation), costruito e adeguato alla propria attività: “i moltiplicatori -spiega Bersani- sono sviluppati grazie ad analisi e interviste ai nostri fornitori, cercando, dunque, di acquisire dati specifici direttamente da loro”.

Il modello ha permesso di quantificare in oltre 7 miliardi di euro il contributo economico diretto generato dal gruppo nel mondo nel 2018, in 11 miliardi il beneficio economico totale e in 117mila posti di lavoro l’impatto in termini di occupazione.

Il beneficio economico “è calcolato per il paese ma anche per alcuni singoli progetti” con una serie di esempi applicati in Nigeria, Angola, Perù, Brasile, Messico, Canada, Francia, Australia, Kazakistan, Indonesia, e anche Italia.

“Nonostante siano relativamente limitate le attività operative in Italia, Saipem comunque acquista moltissimo da fornitori italiani anche per progetti che vengono svolti all’estero” spiega Bersani sottolineando che nel 2014 la società ha comprato un miliardo e 700 mln di euro di beni e servizi da fornitori italiani. A questo si aggiungono i 7mila dipendenti diretti italiani che lavorano sia sul territorio che all’estero, ma Saipem ha calcolato che sono circa 13mila i posti di lavoro in Italia associati all’attività del gruppo lungo la sua catena di fornitura.

"Il valore generato nei paesi è una delle componenti della sostenibilità del business di Saipem che dal 2006 realizza il bilancio di sostenibilità ed è pioniera anche su questo tema della rendicontazione trasparente verso i suoi stakeholder” conclude Bersani.


sostenibilita tendenze nazionale 7 08-MAG-19 16:42 Nuovi modelli di business cambiano la filiera dell'eWaste Nuovi modelli di business cambiano la filiera dell'eWaste

Roma, 8 mag. (AdnKronos) - Nuove tecnologie e nuovi modelli di business; urbanizzazione e digitalizzazione; sharing economy. Si delineano nuovi modelli di consumo e con essi nuove modalità di gestione del fine vita dei prodotti elettrici ed elettronici che in alcuni casi potrebbero portare anche ad una minore produzione di rifiuti.

È quanto emerso nel corso della presentazione del Rapporto Cobat 2018, tenutasi oggi al Maxxi di Roma. Quest’anno il consorzio che si occupa di economia circolare in Italia dal 1988, oltre a pubblicare i dati della raccolta e del riciclo dei rifiuti tecnologici nel Paese, ha lanciato la ricerca 'Scenari e strategie future di gestione dei rifiuti tecnologici', realizzata da Althesys, società di consulenza professionale indipendente che opera nei settori chiave di ambiente, energia, infrastrutture e utility.

Al centro della ricerca gli impatti sulla filiera dei rifiuti tecnologici delle innovazioni di prodotto e di consumo oltre agli effetti delle tendenze del contesto economico, normativo e ai fattori ambientali.

"La filiera dei prodotti tecnologici e del loro fine vita non cambierà solo per l’applicazione dei principi dell’economia circolare, ma anche (in qualche caso soprattutto) perché si evolverà il modo di produrre, vendere e utilizzare i prodotti - spiega Alessandro Marangoni, Ceo di Althesys - Molti di questi non saranno più acquistati dai consumatori ma diventeranno servizi: non 'pay for goods', ma 'pay for use'. Muteranno i canali di vendita, sempre più online, e con questi le modalità di gestione del fine vita".

"L’innovazione tecnologica modificherà anche materiali e componenti dei prodotti, cambiando cicli di vita e flussi delle materie prime. Alcune saranno strategiche (per esempio, terre rare), altre porranno nuove questioni e soluzioni per il recupero (batterie nell’automotive). Tutto ciò richiederà un più efficiente uso delle risorse e il riciclo, favorendo il recupero di materie prime seconde da diversi flussi, con particolare focus su quelli dei dispositivi elettronici", continua Marangoni.

"Per decenni il ruolo di Cobat è stato garantire la raccolta e il riciclo prima di pile e accumulatori esausti, poi di rifiuti elettronici e pneumatici fuori uso - sottolinea Michele Zilla, direttore generale del consorzio - Oggi continuiamo il nostro impegno, ma ci siamo trasformati per anticipare le nuove sfide tecnologiche e normative: la nostra storia e il nostro know-how sono diventati la base per fare di Cobat un sistema con capacità progettuale e visione industriale".

"Oltre che all’ambiente, la corretta gestione del ciclo dei rifiuti e il riuso dei materiali fanno bene a intere filiere produttive e proprio dal riciclo delle materie prime può derivare un pezzo importante della nostra green economy. Un’economia che guarda al futuro ed è competitiva proprio perché scommette sull’innovazione, sull’ambiente e sulla qualità e che va sostenuta", osserva Ermete Realacci, presidente della Fondazione Symbola.

"Risulta evidente come nei prossimi anni, per quanto riguarda la raccolta ed il trattamento dei rifiuti elettrici ed elettronici, sarà necessario confrontarci con nuove sfide ed opportunità che dovremo essere capaci di affrontare e cogliere - conclude Marco Imparato, direttore generale di Applia Italia - questo sarà però possibile solo analizzando e risolvendo le attuali falle del sistema. Attuare soluzioni semplicistiche non ci permetterà di raggiungere gli obiettivi attesi, solo un impegno corale di cittadini, industria, aziende della raccolta, Comuni, distribuzione e delle istituzioni porterà a dei risultati soddisfacenti. È tempo ormai per un reale ed oggettivo confronto su questi temi, i produttori sono pronti".


sostenibilita nazionale 7 08-MAG-19 14:21 Batterie, pile, Raee e Pfu, Cobat gestisce oltre 140mila tonnellate Batterie, pile, Raee e Pfu, Cobat gestisce oltre 140mila tonnellate

Roma, 8 mag. (AdnKronos) - Cobat nel 2018 ha avviato al riciclo oltre 140mila tonnellate di rifiuti tecnologici, tra batterie al piombo, pile portatili, Raee e Pfu. E' quanto emerge dal Rapporto Cobat 2018.

"Cobat da oltre 30 anni - afferma Giancarlo Morandi, presidente Cobat - è il braccio operativo di un’economia circolare che trasforma in nuove materie prime montagne di prodotti non più utili, erroneamente considerati rifiuti. Aggiustiamo costantemente il nostro lavoro al cambiare degli orizzonti, normativi e tecnologici. Seguiamo gli andamenti, tutt’altro che rettilinei, della politica e del mercato in Italia e in Europa. Oggi finalmente possiamo dire che l’economia circolare sta iniziando a diventare quello che tutti noi speravamo: la normalità".

Nel 2018 il Consorzio ha raccolto oltre 116mila tonnellate di batterie al piombo esauste. Le Regioni che registrano il maggiore incremento dei quantitativi di raccolta sono Molise (+17%), Campania (+11%) e Lazio (+8%). In termini assoluti, invece, Lombardia, Veneto e Campania raggiungono i migliori risultati rispettivamente con oltre 22mila tonnellate la prima e oltre 12mila tonnellate le altre due.

Nel 2018 sono state oltre 6mila le tonnellate di pile portatili esauste raccolte in tutta Italia. Nel 2018 si registra una diminuzione della raccolta di pile portatili, circa il 10% a livello nazionale; l’andamento è legato principalmente alle diminuzioni riscontrate in Lombardia (-30%), Veneto e Lazio, che restano tuttavia in termini assoluti le Regioni più virtuose, rispettivamente con 353 tonnellate, 245 tonnellate e 96 tonnellate di pile portatili esauste raccolte.

Le differenze di raccolta su base regionale - spiega Cobat - sono riconducibili principalmente alla riassegnazione delle Province di competenza ad opera del Cdcnpa-Centro di Coordinamento Nazionale Pile e Accumulatori valida per il biennio 2018-2020.

Il 2018 ha rappresentato per Cobat un anno significativo nella gestione dei Raee-Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche: i 1.392 Punti di Raccolta gestiti in tutta Italia hanno prodotto quasi 19mila tonnellate di Raee (+35,43%).

Nel 2018 si registra una crescita di raccolta costante in tutti i Raggruppamenti, in particolare il Raggruppamento R2 (altri grandi bianchi, +381%), seguito dal Raggruppamento R4 (piccoli elettrodomestici, +113%). Il Raggruppamento R3 (Tv e monitor), con oltre 8mila tonnellate, resta in assoluto quello in cui il Consorzio registra la maggior quantità raccolta.

Per quanto riguarda i Raee professionali, la raccolta è gestita direttamente dal Consorzio con operatori logistici altamente qualificati ed è passata dalle 1.360 tonnellate del 2017 alle 1.401 tonnellate del 2018.

Il quantitativo di Pfu-Pneumatici Fuori Uso nel 2018 ha superato le 2mila tonnellate (+6,5%).


sostenibilita nazionale 7 08-MAG-19 13:45 Mangiare bene e sprecare meno? Si impara a mensa con il 'nudging' Mangiare bene e sprecare meno? Si impara a mensa con il 'nudging' Frutta e verdura più visibili, pane integrale in primo piano tra le 'spintarelle' per stimolare il cambiamento

Roma, 8 mag. - (AdnKronos) - Metti frutta e verdura in primo piano, dai visibilità al pane integrale, riposiziona le bibite a favore dell'acqua. Ripensare gli spazi può stimolare comportamenti virtuosi a tavola e spingerci a fare le scelte più sane. Per influire sul comportamento a tavola di studenti e lavoratori e favorire stili di vita sani, migliorando la resa nello studio e nel lavoro, l'Università di Milano-Bicocca ha un piano: la riorganizzazione delle mense, una strategia basata su interventi di 'nudging'.

Di cosa si tratta? I nudging sono 'spintarelle' introdotte in un dato contesto per influire sui comportamenti e sulle scelte degli individui, stimolando quelli più virtuosi. Queste sono alcune delle 'spintarelle' introdotte nella mensa: è stata maggiormente valorizzata l’offerta di cibi salutari, resi più evidenti tra le scelte del menù con dei bollini con la scritta ”So Good”; il percorso è stato direzionato verso l’area frutta e verdura; nella linea fredda, i dessert confezionati sono stati separati dalle insalate e resi meno visibili; vicino ai vassoi si trova il pane integrale; l’allocazione delle bibite gassate è stata riposizionata per dare maggiore visibilità all'acqua.

Grazie a un accordo tra il gruppo Base (Bicocca ambiente società economia) dell’ateneo, Iescum (Istituto europeo per lo studio del comportamento umano) e Sodexo, la società che gestisce il servizio di ristorazione, Milano-Bicocca ha adottato in via sperimentale da inizio maggio nella mensa della sede centrale.

Nel caso specifico, dopo un sopralluogo nelle aree di ristorazione e in accordo con Sodexo, sono state messe in atto soluzioni concrete per modificare gli spazi in modo da stimolare negli utenti scelte di cibi più sani ed equilibrati (per esempio frutta e verdura), rendendone la dieta più varia. Cosa che può incidere positivamente, per esempio, sui livelli di attenzione e apprendimento degli studenti. Ulteriore obiettivo: ridurre gli sprechi alimentari.

Per valutare l’efficacia degli interventi di nudging nella promozione di una alimentazione più sana tra studenti e personale universitario, verranno monitorati i contenuti dei vassoi alle casse in tre periodi differenti, a distanza di tre settimane. Alla fine, il team di ricercatori di Base e di Iescum strutturerà l'impalcatura delle nuove mense: l’obiettivo è farle diventare dei veri e propri ristoranti universitari capaci di fornire prodotti di qualità combinati nel modo corretto. Non è escluso il coinvolgimento futuro di altre realtà universitarie o aziendali.

"È ormai ampiamente dimostrato che una nutrizione ottimale è importante per assicurare salute e benessere – afferma Paola Palestini, docente di Biochimica dell’Università di Milano-Bicocca – e allo stesso tempo rendere minimo il rischio di malattia. Con questo progetto vorremo consigliare i nostri studenti, ma anche tutti i dipendenti di Bicocca, a scegliere in modo oculato la loro alimentazione, all'inizio spingendoli verso scelte salutari ma nello stesso tempo educarli ad una alimentazione sana. La possibilità di conoscere quali sono gli alimenti salutari, quali sono le combinazioni alimentari ottimali e le porzioni corrette, dovrebbe rendere le persone sempre più consapevoli verso scelte alimentari sane".

Gli studenti di Milano-Bicocca mostrano già di avere consapevolezza e attenzione al cibo, stando ai dati dell’indagine “Mangiare in Bicocca. I luoghi della ristorazione”, condotta dal gruppo Base: il 77% degli intervistati è risultato normopeso mentre circa 12% in sottopeso (soprattutto donne) e il rimanente 10% in sovrappeso (soprattutto uomini).

Il piano di Milano-Bicocca sarà presentato domani, giovedì 9 maggio, durante il workshop “Sostenibilità alimentare” promosso dal centro di ricerca Best4Food in occasione della Milano Food Week. Durante l'incontro saranno anche presentati i risultati dell'indagine "Mangiare in Bicocca".


sostenibilita csr nazionale 7 07-MAG-19 17:33 Le performance economiche, ambientali e sociali di Iren Le performance economiche, ambientali e sociali di Iren

Roma, 7 mag. (AdnKronos) - Oltre 2,4 milioni di tonnellate di emissioni di CO2 evitate; 87% della produzione energetica da fonte eco-compatibile (media nazionale 35%); raccolta differenziata al 64,3% (media nazionale al 55,5%), valore già in linea con l’obiettivo Ue al 2035. Sono i dati del Bilancio di Sostenibilità/Dichiarazione non finanziaria 2018 di Iren che rendiconta le performance economiche, ambientali e sociali del Gruppo e rappresenta uno strumento di monitoraggio degli obiettivi del Piano Industriale al 2023.

Nel piano industriale al 2023, la sostenibilità è declinata in cinque aree prioritarie: decarbonizzazione, economia circolare, risorse idriche, città resilienti e persone, aspetti sui quali il Gruppo Iren ha definito specifici obiettivi e target al fine di dare evidenza dei risultati raggiunti.

Sul fronte della decarbonizzazione, rispetto al 2017, il Gruppo ha ridotto del 3% sia i consumi energetici diretti, ottenendo un risparmio complessivo di oltre 558.000 tonnellate di petrolio equivalente, sia le emissioni di CO2 derivanti dai processi produttivi, mentre sono state più di 2,4 milioni le tonnellate di CO2 evitate.

La produzione energetica da fonti eco-compatibili (rinnovabili o assimilate) si è attestata all’87% della produzione totale, contro una media nazionale del 35%, generando rilevanti effetti positivi nella riduzione delle emissioni. Tali risultati hanno trovato un riconoscimento da parte del Carbon Disclosure Project 2018 che ha assegnato la valutazione A- ad Iren.

Per quanto riguarda l'economia circolare, il Gruppo ha focalizzato il proprio impegno sulla crescita della raccolta differenziata, sull’estensione della tariffazione puntuale, sull’incremento del recupero di materia e sulla valorizzazione energetica dei rifiuti non recuperabili. Nel dettaglio, nel bacino servito dal Gruppo, la raccolta differenziata a fine 2018 ha raggiunto il 64,3% rispetto a una media nazionale del 55,5% e ormai in linea con l’obiettivo del 65% fissato dall’Unione Europea per il 2035.

Alcuni territori, con valori di differenziata prossimi all’80%, rappresentano un’eccellenza a livello nazionale, così come il dato di crescita del 7% dei materiali separati per abitante anno rispetto al 2017. I sistemi porta a porta, attivi per oltre 1,4 milioni di abitanti (+6% rispetto al 2017), sono la modalità più diffusa per la raccolta dei rifiuti separati dai cittadini, con effetti positivi sia sulla riduzione della produzione sia sulla qualità del rifiuto avviato a recupero di materia. Inoltre, la valorizzazione energetica dei rifiuti ha consentito, nel 2018, di produrre l’energia necessaria a soddisfare il fabbisogno annuo di circa 210.000 famiglie.

Per un uso sostenibile delle risorse idriche, il Gruppo ha concentrato il focus sulla gestione delle reti acquedottistiche, sulla riduzione dei prelievi di acqua dall’ambiente, oltre che sull’incremento della qualità della depurazione. Rispetto al 2017, grazie ad azioni mirate, sono stati abbattuti del 2,5% i consumi di acqua destinata ai processi produttivi e ridotti del 2,5% i prelievi di acqua dall’ambiente per la distribuzione ad uso potabile, con un conseguente risparmio di 400 tonnellate di petrolio equivalente grazie a importanti investimenti e interventi sulle reti acquedottistiche.

Il potenziamento e il rinnovamento del parco impianti, a oggi più di 1.300, ha inoltre permesso di migliorare la capacità depurativa e restituire 'acqua pulita' all’ambiente.

A questo si aggiungono progetti per il risparmio di risorse, quale ad esempio il recupero delle acque di depurazione a scopi irrigui, che ha consentito di riutilizzare circa 6 milioni di metri cubi di risorsa (+10% rispetto al 2017) per colture di qualità.

Nell’ottica di accrescere la resilienza delle città, nel 2018 Iren ha investito nell’estensione del teleriscaldamento urbano, raggiungendo 93,7 milioni di metri cubi di volumetrie servite, in crescita dell’8% rispetto al 2017, con un conseguente impatto positivo sulla qualità dell’aria cittadina.

Grazie all’ammodernamento dei sistemi di illuminazione pubblica, in comuni di medie e grandi dimensioni, le comunità locali hanno potuto ridurre la spesa energetica risparmiando 3.000 tonnellate di petrolio equivalente (Tep), che si aggiungono al risparmio di oltre 1.130 Tep derivanti dalla riqualificazione degli impianti termici di 100 edifici pubblici.

Infine, con il progetto IrenGo, è stato avviato un programma per la mobilità elettrica che offre una vasta gamma di servizi a clienti e cittadini e contribuisce a rendere più sostenibile il parco mezzi della società che, rispetto al 2017, vede crescere del 55% la componente ad alimentazione ecologica.

L'attenzione alle persone si conferma un elemento centrale per Iren come testimoniato dall’assunzione di 313 nuove risorse (72% sotto i 30 anni), da un programma di formazione che ha coinvolto il 95% degli oltre 7.000 dipendenti, mentre 300 persone hanno partecipato al progetto sperimentale di smart-working.

Positivo il tasso di soddisfazione globale dei clienti, attestatosi al 90% grazie anche agli importanti investimenti effettuati, pari a 447 milioni di euro, così come significative sono le ricadute territoriali: nel 2018 il Gruppo ha emesso ordini per oltre 725 milioni di euro (+7% rispetto al 2017), ha realizzato più di 60 progetti di educazione alla sostenibilità, coinvolgendo più di 560 scuole, ed è stato in prima linea in più di 260 iniziative in ambito culturale, sportivo e ambientale, con un investimento di oltre 9,5 milioni di euro. Infine, nel 2018 il Gruppo ha generato e distribuito un valore aggiunto pari a 1.363 milioni di euro, in crescita del 7% rispetto al 2017.

"La responsabilità sociale di impresa sta assumendo sempre più importanza per la competitività delle imprese - ha dichiarato il presidente Paolo Peveraro - Forti di questa consapevolezza abbiamo confermato la sostenibilità come un pilastro strategico del piano industriale del Gruppo al 2023: oltre la metà dei 3 miliardi di investimenti complessivi previsti in arco piano sarà indirizzato al raggiungimento degli obiettivi presi nei confronti delle Nazioni Unite e interamente destinato sui nostri territori". "L’approccio integrato e strategico alla responsabilità sociale di impresa - sottolinea il vicepresidente, Ettore Rocchi, titolare delle deleghe di Corporate Social Responsibility - è alla base del nostro Piano Industriale al 2023 che impegna il Gruppo a giocare un ruolo proattivo verso le comunità e l’ambiente".


sostenibilita csr nazionale emilia-romagna 7 07-MAG-19 17:17 L'impegno di Hera, creare valore condiviso L'impegno di Hera, creare valore condiviso Di cui 336 milioni nella sola provincia di Bologna. Online il Bilancio 2018

Roma, 7 mag. - (AdnKronos) - Quasi 2 miliardi di euro distribuiti agli stakeholder del territorio servito, di cui 336 milioni nella sola provincia di Bologna. Il dato è contenuto nel Bilancio di Sostenibilità 2018 del Gruppo Hera e sottolinea l'impegno della multiutility per la creazione di valore condiviso. Nel 2018 il Gruppo ha generato una quota di Mol “a valore condiviso” di 375 milioni di euro, in crescita del 14% rispetto allo scorso anno, pari a oltre un terzo del totale e prevista al 40% entro il 2022.

Il valore economico complessivamente distribuito sul territorio servito è stato di 1.913 milioni di euro, di cui 632 milioni ai fornitori locali. Ammonta a 336 milioni il valore economico distribuito nella sola Città Metropolitana di Bologna a lavoratori, azionisti, finanziatori e istituti bancari, pubblica amministrazione e comunità locale, fornitori locali, creando un indotto occupazionale di 1.144 posti di lavoro. I dipendenti di Hera nella provincia sono circa 2.500 e nel 2018 sono state 143 le assunzioni.

Nell’ambito dell’uso efficiente delle risorse, le attività rendicontate nel Bilancio di Sostenibilità da Hera riguardano principalmente l’economia circolare e la gestione sostenibile della risorsa idrica. Sul primo tema, nel 2018 la Città Metropolitana di Bologna ha registrato un ulteriore incremento della raccolta differenziata, giunta al 62%, e non ci sono stati conferimenti in discariche. Per quanto riguarda i costi del servizio di raccolta rifiuti, sul territorio di Bologna la spesa annua per una famiglia è stata di 286 euro, il 14% in meno della media italiana, percentuale che cresce ancora e arriva a -29% se si considerano le utenze non domestiche.

Grazie al progetto FarmacoAmico, che coinvolge 52 farmacie della provincia in 10 Comuni, si riutilizzano farmaci non scaduti per un valore di 331.000 euro all’anno mentre 111 tonnellate di ingombranti in buono stato hanno trovato una seconda vita grazie al progetto Cambia il finale, svolto in collaborazione con le onlus del territorio. Prosegue l'impegno per la sostenibilità del comparto fognario-depurativo. Nel territorio bolognese il 100% degli agglomerati urbani superiori a 2.000 abitanti equivalenti serviti dalla depurazione è adeguato alla normativa e lo è anche il 65% degli agglomerati inferiori ai 2.000 abitanti, con l’obiettivo di arrivare al 100% entro il 2021.

In questo ambito, grazie all’accordo siglato tra Hera, la Regione Emilia-Romagna e il Consorzio della Bonifica Renana, l’acqua in uscita dal depuratore Idar di Bologna viene riutilizzata a beneficio dell’equilibrio ecologico-ambientale, in particolare nei periodi di siccità, dei due principali canali del nodo idraulico cittadino, il Navile e il Savena Abbandonato. Nel 2018 sono stati utilizzati a questo scopo circa 500 mila metri cubi di acqua.

Sempre nel 2018 Hera ha fornito energia elettrica da fonti rinnovabili al 100% delle famiglie con contratto a mercato libero presenti nel territorio bolognese, dove il 15% dei clienti (circa 87mila) ha già aderito a offerte commerciali che favoriscono l’efficienza energetica o l’analisi dei consumi, il servizio gratuito che permette alle famiglie di confrontare i propri consumi energetici con quelli di un nucleo familiare simile. A questo si aggiungono le partnership, otto fino a ora, avviate con aziende del territorio per progetti di riduzione dei consumi.

Un esempio è l’accordo con Bio-on spa per la realizzazione e gestione nella sua sede a Castel San Pietro Terme di un nuovo polo tecnologico-energetico, con un impianto di trigenerazione di nuova concezione. Il risparmio energetico generato è di oltre 800 tonnellate di petrolio all’anno, equivalente a una riduzione di CO2 pari all’assorbimento annuale di un bosco di 320 ettari oppure pari all’eliminazione di 810 auto a gasolio dalle strade delle nostre città.

Complessivamente grazie a questi interventi e a quelli realizzati nelle sedi e impianti Hera nel bolognese, dal 2007 a oggi, sono state evitate 37mila tonnellate di CO2. Un ulteriore esempio è l’impianto per la produzione di biometano realizzato dalla multiutility a S. Agata Bolognese, senza ulteriore consumo di suolo e con un investimento di 37 milioni di euro. La sua capacità produttiva è di 7,5 milioni di metri cubi annui di biometano e 20 mila tonnellate di compost per l’agricoltura, ricavati da 135mila tonnellate di organico e verde/potature provenienti dalla raccolta differenziata dei cittadini.

Questo processo circolare è una filiera trasparente e certificata. Ogni metro cubo di biometano prodotto, infatti, è certificato da Bureau Veritas Italia, leader a livello mondiale nei servizi di ispezione, verifica di conformità e certificazione. Già oggi, a Bologna quattro autobus cittadini e una ventina di taxi viaggiano utilizzando il biometano dell’impianto di Hera, contribuendo così allo sviluppo sostenibile della città.

In ambito innovazione, il 40% dei contatori gas installati da Hera sono già elettronici. Sul tema inclusione sociale, è sempre alta l’attenzione di Hera nei confronti di chi ha più bisogno: sono state 20.000 le famiglie aiutate con la rateizzazione delle bollette, per un valore complessivo di 23 milioni di euro. Sui servizi erogati, annualmente viene effettuata una indagine tra i clienti e nel 2018 l’indice di soddisfazione sul territorio di Bologna ha ottenuto il punteggio di 72/100, rappresentativo di una elevata soddisfazione.


comunicati salute-e-benessere nazionale 7 22-MAG-19 08:57 Amgen announces a recommended public cash offer to the shareholders of Nuevolution Amgen announces a recommended public cash offer to the shareholders of Nuevolution

- The Offer is not being made, and this press release may not be distributed, directly or indirectly, in or into, nor will any tender of shares be accepted from or on behalf of holders in, Australia, Canada, Hong Kong, Japan, New Zealand or South Africa, or any other jurisdiction in which the making of the Offer, the distribution of this press release or the acceptance of any tender of shares would contravene applicable laws or regulations or require further offer documents, filings or other measures in addition to those required under Swedish law.

Shareholders in the United States should refer to the section entitled "Important Information to U.S. Shareholders" at the end of this press release.

Amgen Inc. ("Amgen") (NASDAQ:AMGN) today announces a recommended public cash offer to the shareholders of Nuevolution AB (publ) ("Nuevolution") to tender all their shares in Nuevolution to Amgen (the "Offer"). Nuevolution's shares are listed on Nasdaq Stockholm, Small Cap.

The Offer in brief

Background and reasons for the Offer

Amgen is one of the world's leading biotechnology companies, with a vision deeply rooted in innovative science. As a global biotechnology pioneer, Amgen is committed to unlocking the potential of biology for patients suffering from serious illnesses by discovering, developing, manufacturing and delivering innovative human therapeutics.

Nuevolution is a leading small molecule drug discovery platform biotech company founded in 2001, headquartered in Copenhagen, Denmark. Nuevolution partners its proprietary discovery platform and programs with pharmaceutical and biotechnology companies to seek future benefit of patients in need of novel medical treatment options. Nuevolution's internal programs are focused on therapeutically important targets within inflammation, oncology and immuno-oncology. Among other products, Nuevolution is the inventor of Chemetics®, a patent protected DNA-encoded library drug discovery platform, which enables efficient discovery of novel small molecule drug candidates. The platform provides access to screening of billions of molecules and efficient optimization of drug properties in the process of identifying the drug candidate. Chemetics® has been successfully applied in numerous drug discovery and technology licensing partnerships, including difficult-to-drug biological disease targets, where other approaches had failed.

Since October 2016, Amgen and Nuevolution have participated in a multi-target collaboration. Two of the cancer programs under this collaboration have progressed at high speeds, with Amgen having exercised its contractual opt-in right for these first two programs. A business combination of Amgen and Nuevolution will enable a closer integration of Nuevolution's technology and drug discovery expertise with Amgen's experience and capabilities in research and development, manufacturing and commercialization, which will enhance Amgen's ability to serve patients across its chosen therapeutic areas.

Management and employees

Amgen values the skills and talents of Nuevolution's management and employees, and intends to continue to safeguard the excellent relationship that Nuevolution has with its employees. Given Amgen's current knowledge of Nuevolution and in light of current market conditions, Amgen does not intend to change the composition of the management team and key employees following the implementation of the Offer, nor does Amgen currently intend to alter the operations of Nuevolution or locations where Nuevolution conducts business.

Amgen has decided to offer all full-time employees of Nuevolution a retention arrangement (the "Arrangement"), for the purpose of motivating these individuals to remain with Nuevolution after completion of the Offer and during a subsequent integration phase. Under the Arrangement, Amgen would pay sign-on compensation to those individuals who remain employed by Nuevolution or Amgen after the closing of the Offer, which would consist of cash payments during a period of up to three years after closing of the Offer and of Restricted Stock Units ("RSUs") linked to Amgen's shares listed on NASDAQ in the United States. Both the cash compensation and the vesting of the RSUs will be conditional upon continued employment during the relevant period. The current aggregate value of the sign-on compensation would not exceed approximately USD 8.5 million over up to three years. As part of the Arrangement, the employees may also be offered amended employment terms and a right to participate in Amgen's existing global long-term incentive program.

The Swedish Securities Council (Sw. Aktiemarknadsnämnden) has in its statement 2019:20 concluded that the Arrangement is in compliance with the Takeover Rules, provided that Nuevolution's Board of Directors approves the Arrangement and that the Nuevolution shareholders and the securities market are informed of the Arrangement. Nuevolution's Board of Directors has approved the Arrangement.

The Offer

Amgen offers SEK 32.50 in cash for each share in Nuevolution. If Nuevolution pays dividends or makes any other distributions to shareholders, for which the record date occurs prior to the settlement of the Offer, the Offer Price will be reduced accordingly.

No commission will be charged in respect of the settlement of the Nuevolution shares tendered to Amgen under the Offer.

The Offer represents a premium of:

The total value of the Offer amounts to approximately SEK 1,610 million, which corresponds to approximately USD 167 million.(4)

The Offer is not subject to any financing condition. The Offer is fully financed by cash on hand.

Neither Amgen nor any closely related companies or closely related parties own any financial instruments in Nuevolution that give financial exposure to Nuevolution shares at the time of this announcement, nor has Amgen acquired or agreed to acquire any Nuevolution shares or any financial instruments that give financial exposure to Nuevolution shares during the six months preceding the announcement of the Offer. For further information about undertakings by larger shareholders to accept the Offer, please see "Undertakings to accept the Offer" below.

The Offer does not include warrants issued by Nuevolution to participants under the incentive programs implemented by Nuevolution. Amgen will offer the participants a fair treatment in connection with the Offer.

Amgen may acquire, or enter into arrangements to acquire, shares in Nuevolution (or any securities that are convertible into, exchangeable for or exercisable for such shares) outside the Offer. Any purchases made or arranged will be in accordance with Swedish law and the Takeover Rules and will be disclosed in accordance with applicable rules.

Recommendation from the Board of Directors of Nuevolution

Nuevolution's Board of Directors unanimously recommends that the shareholders of Nuevolution accept the Offer.(5)

Undertakings to accept the Offer

Sunstone, Skandinaviska Enskilda Banken AB (publ) and Industrifonden, which own approximately 21%, 20% and 18%, respectively, of the outstanding shares and votes in Nuevolution, have under separate agreements undertaken to accept the Offer, subject to certain conditions. In total, the undertakings correspond to 59% of the total number of shares and votes in Nuevolution. The irrevocable undertakings given by Sunstone, Skandinaviska Enskilda Banken AB (publ) and Industrifonden relate to their entire respective holdings of Nuevolution shares. The undertakings are conditional only upon the Offer being declared unconditional not later than 1 September 2019 and upon Amgen not committing any material breach of the Takeover Rules or other laws and regulations applicable to the Offer, including the EU Market Abuse Regulation (596/2014/EU).

Conditions to the Offer

Completion of the Offer is conditional on:

Amgen reserves the right to withdraw the Offer in the event it becomes clear that any of the above conditions is not satisfied or cannot be satisfied. With regard to conditions (b) – (g), however, such withdrawal will only be made if the non-satisfaction is of material importance to Amgen's acquisition of the shares in Nuevolution.

Amgen reserves the right to waive, in whole or in part, one or more of the conditions above, including, with respect to condition (a) above, to complete the Offer at a lower level of acceptance.

Brief description of Amgen

Amgen is committed to unlocking the potential of biology for patients suffering from serious illnesses by discovering, developing, manufacturing and delivering innovative human therapeutics. This approach begins by using tools like advanced human genetics to unravel the complexities of disease and understand the fundamentals of human biology.

Amgen focuses on areas of high unmet medical need and leverages its biologics manufacturing expertise to strive for solutions that improve health outcomes and dramatically improve people's lives. A biotechnology pioneer, Amgen has grown to be one of the world's leading independent biotechnology companies, has reached millions of patients around the world and is developing a pipeline of medicines with breakaway potential.

Amgen's shares are listed on NASDAQ in the United States. Further information about Amgen is available at www.amgen.com. The website address is not intended to function as a hyperlink, and the information contained on our website is not intended to be a part of this press release.

Brief description of Nuevolution

Nuevolution is a leading small molecule drug discovery platform biotech company founded in 2001, headquartered in Copenhagen, Denmark. Nuevolution partners its proprietary discovery platform and programs with pharmaceutical and biotechnology companies to seek future benefit of patients in need of novel medical treatment options. Nuevolution's internal programs are focused on therapeutically important targets within inflammation, oncology and immuno-oncology.

Nuevolution's shares are listed on Nasdaq Stockholm, Sweden (ticker: NUE.ST). Further information about Nuevolution is available at www.nuevolution.com.

Due diligence

Amgen has conducted a customary confirmatory due diligence review of Nuevolution in connection with the preparation of the Offer.

Nuevolution has informed Amgen that Amgen has not received any inside information in connection with this due diligence exercise.

Indicative timetable

Amgen reserves the right to extend the acceptance period and to postpone the date of settlement. Amgen will announce any extension of the acceptance period and/or postponement of the settlement by a press release in accordance with applicable laws and regulations.

Compulsory acquisition and delisting

If Amgen becomes the owner of more than 90% of the shares in Nuevolution, Amgen intends to initiate a compulsory acquisition procedure in respect of the remaining shares in Nuevolution under the Swedish Companies Act (Sw. aktiebolagslagen (2005:551)). In connection therewith, Amgen will act in furtherance of a delisting of the Nuevolution shares from Nasdaq Stockholm.

Applicable law and disputes

The Offer as well as the agreements entered into between Amgen and the Nuevolution shareholders as a result of the Offer, shall be governed and construed in accordance with substantive Swedish law. Any dispute regarding the Offer, or which arises in connection therewith, shall be exclusively settled by Swedish courts, and the City Court of Stockholm (Sw. Stockholms tingsrätt) shall be the court of first instance.

The Takeover Rules and the Swedish Securities Council's (Sw. Aktiemarknadsnämnden) rulings and statements on the interpretation and application of the Takeover Rules, including, where applicable, the Swedish Securities Council's rulings and statements on the interpretation and application of the formerly applicable Rules on Public Offers for the Acquisition of Shares issued by the Swedish Industry and Commerce Stock Exchange Committee (Sw. Näringslivets Börskommitté), are applicable to the Offer. Furthermore, on 20 May 2019, Amgen has, in accordance with the Swedish Takeover Act (Sw. lag (2006:451) om offentliga uppköpserbjudanden på aktiemarknaden), contractually undertaken towards Nasdaq Stockholm to comply with said rules, rulings and statements and to submit to any sanctions that can be imposed on Amgen by Nasdaq Stockholm in the event of a breach of the Takeover Rules. On 22 May 2019, Amgen informed the Swedish Financial Supervisory Authority (Sw. Finansinspektionen) of the Offer and the abovementioned undertakings towards Nasdaq Stockholm.

Advisers

Amgen has retained PJT Partners and SEB(6) as financial advisers and Sullivan & Cromwell LLP and Mannheimer Swartling as legal advisers in connection with the Offer.

Information about the Offer

Information about the Offer is made available at: www.amgen.com/amgen/announcement and www.sebgroup.com/prospectuses.

For further information, please contact:

Investors: Arvind Sood, Amgen Inc., +1 805-447-1060.

Media: Trish Hawkins, Amgen Inc., +1 805-447-5631.

Amgen discloses the information provided herein pursuant to the Takeover Rules. The information was submitted for publication on 22 May 2019, 08:00 CEST.

Important information

This press release has been published in Swedish and English.

The Offer, pursuant to the terms and conditions presented in this press release, is not being made to persons whose participation in the Offer requires that any additional offer document is prepared or registration effected or that any other measures are taken in addition to those required under Swedish law.

This press release is not being published in or distributed to or into and must not be mailed or otherwise distributed or sent in or into any jurisdiction in which the distribution or offering would require any such additional measures to be taken or would be in conflict with any laws or regulations in such jurisdiction. Persons who receive this press release (including, without limitation, nominees, trustees and custodians) and are subject to the laws of any such jurisdiction will need to inform themselves about, and observe, any applicable restrictions or requirements. Any failure to do so may constitute a violation of the securities laws of any such jurisdiction. To the fullest extent permitted by applicable law, Amgen disclaims any responsibility or liability for the violations of any such restrictions by any person. Any purported acceptance of the Offer resulting directly or indirectly from a violation of these restrictions may be disregarded.

The Offer is not being made, and will not be made, directly or indirectly, in or into, Australia, Canada, Hong Kong, Japan, New Zealand or South Africa by use of mail or any other means or instrumentality of interstate or foreign commerce, or of any facilities of a national securities exchange, of Australia, Canada, Hong Kong, Japan, New Zealand or South Africa. This includes, but is not limited to facsimile transmission, electronic mail, telex, telephone, the internet and other forms of electronic transmission. The Offer cannot be accepted and shares may not be tendered in the Offer by any such use, means, instrumentality or facility of, or from within Australia, Canada, Hong Kong, Japan, New Zealand or South Africa or by persons located or resident in Australia, Canada, Hong Kong, Japan, New Zealand or South Africa. Accordingly, this press release and any documentation related to the Offer are not being and should not be mailed or otherwise transmitted, distributed, forwarded or sent in or into Australia, Canada, Hong Kong, Japan, New Zealand or South Africa or to any Australian, Canadian, Hong Kong, Japanese, New Zealand or South African persons or any persons located or resident or with a registered address in Australia, Canada, Hong Kong, Japan, New Zealand or South Africa. Banks, brokers, dealers and other nominees holding shares for persons in Australia, Canada, Hong Kong, Japan, New Zealand or South Africa must not forward this press release or any other documents received in connection with the Offer to such persons. Amgen will not deliver any consideration from the Offer into Australia, Canada, Hong Kong, Japan, New Zealand or South Africa.

Any purported acceptance of the Offer resulting directly or indirectly from a violation of these restrictions will be invalid and any purported acceptance by a person located in Australia, Canada, Hong Kong, Japan, New Zealand or South Africa or any agent, fiduciary or other intermediate acting on a non-discretionary basis for a principal giving instructions from within Australia, Canada, Hong Kong, Japan, New Zealand or South Africa will be invalid and will not be accepted. Each holder of shares participating in the Offer will represent that it is not an Australian, Canadian, Hong Kong, Japanese, New Zealand or South African person, is not located in Australia, Canada, Hong Kong, Japan, New Zealand or South Africa and is not participating in such Offer from Australia, Canada, Hong Kong, Japan, New Zealand or South Africa and that it is not acting on a non-discretionary basis for a principal that is an Australian, Canadian, Hong Kong, Japanese, New Zealand or South African person, that is located in Australia, Canada, Hong Kong, Japan, New Zealand or South Africa or that is giving an order to participate in such Offer from Australia, Canada, Hong Kong, Japan, New Zealand or South Africa.

Notwithstanding the foregoing, Amgen reserves the right to permit the Offer to be accepted by persons not resident in Sweden if, in its sole discretion, Amgen is satisfied that such transaction can be undertaken in compliance with applicable laws and regulations.

To the extent permissible under applicable law or regulation, Amgen or its brokers may purchase, or conclude agreements to purchase, shares in Nuevolution, directly or indirectly, outside of the scope of the Offer, before, during or after the period in which the Offer remains open for acceptance. This also applies to other securities which are directly convertible into, exchangeable for, or exercisable for Nuevolution shares, such as warrants. These purchases may be completed via the stock exchange at market prices or outside the stock exchange at negotiated prices. Any information on such purchases will be disclosed as required by law or regulation in Sweden.

Important information to U.S. shareholders

The Offer described in this announcement will be made for the shares in Nuevolution, a Swedish company. The Offer will be made in the United States pursuant to an exemption from certain U.S. tender offer rules provided by Rule 14d‐1(c) under the U.S. Securities Exchange Act of 1934, as amended (the "U.S. Exchange Act"), in compliance with Section 14(e) of the U.S. Exchange Act and otherwise in accordance with the requirements of Swedish law. Accordingly, the Offer will be subject to disclosure and other procedural requirements, including with respect to withdrawal rights, the offer timetable, settlement procedures and timing of payments that are different from those applicable under U.S. domestic tender offer procedures and laws. It may be difficult for U.S. shareholders to enforce their rights and any claim arising out of the U.S. federal securities laws, since Nuevolution is organized in a non‐U.S. jurisdiction, and some or all of its officers and directors may be residents of a non‐U.S. jurisdiction. U.S. shareholders may not be able to sue a non‐U.S. company or its officers or directors in a non‐U.S. court for violations of the U.S. securities laws. Further, it may be difficult to compel a non‐U.S. company and its affiliates to subject themselves to a U.S. court's judgement. The receipt of cash pursuant to the Offer by shareholders who are U.S. taxpayers may be a taxable transaction for U.S. federal income tax purposes and under applicable U.S. state and local, as well as foreign and other tax laws. Each shareholder is urged to consult his or her independent professional adviser regarding the tax consequences of the Offer.

In accordance with normal Swedish practice and pursuant to Rule 14e‐5(b) of the U.S. Exchange Act, Amgen and its affiliates or brokers (acting as agents for Amgen or its affiliates, as applicable) may from time to time, and other than pursuant to the Offer, directly or indirectly purchase, or arrange to purchase outside the United States, shares in Nuevolution that are the subject of the Offer or any securities that are convertible into, exchangeable for or exercisable for such shares before or during the period in which the Offer remains open for acceptance. These purchases may occur either in the open market at prevailing prices or in private transactions at negotiated prices. To the extent information about such purchases or arrangements to purchase is made public in Sweden, such information will be disclosed to U.S. shareholders of Nuevolution. In addition, the financial advisors to Amgen may also engage in ordinary course trading activities in securities of Nuevolution, which may include purchases or arrangements to purchase such securities.

For purposes of this section "United States" and "U.S." means the United States of America (its territories and possessions, all states of the Unites States of America and the District of Columbia).

Forward-looking statements

This press release contains forward-looking statements that are based on the current expectations and beliefs of Amgen. All statements, other than statements of historical fact, are statements that could be deemed forward-looking statements, including any statement on the outcome of the Offer and any resulting transactions, the benefits and synergies of any such transactions, the potential consequences of the Offer for those shareholders of Nuevolution who choose not to accept the Offer, future opportunities for Amgen or Nuevolution and any estimates of revenues, operating margins, capital expenditures, cash, other financial metrics, expected legal, arbitration, political, regulatory or clinical results or practices, customer and prescriber patterns or practices, reimbursement activities and outcomes and other such estimates and results. Forward-looking statements do not represent facts and involve significant risks and uncertainties, including those discussed above and more fully described in the U.S. Securities and Exchange Commission reports filed by Amgen, including its most recent annual report on Form 10-K and any subsequent periodic reports on Form 10-Q and current reports on Form 8-K. Unless otherwise noted, Amgen is providing this information as of the date of this press release and, unless required under the Takeover Rules or applicable law, does not undertake any obligation to update any forward-looking statements contained in this document as a result of new information, future events or otherwise. No forward-looking statement can be guaranteed and actual results may differ materially from those Amgen projects.

Notes

(1) If Nuevolution pays dividends or makes any other distributions to shareholders, for which the record date occurs prior to the settlement of the Offer, the Offer Price will be reduced accordingly.

(2) The total value of the Offer is based on 49,524,903 shares, which represents the total number of issued and outstanding shares in Nuevolution. Nuevolution does not hold any of its own shares in treasury. The total value of the Offer in USD is based on the exchange rate (as published by Bloomberg on 21 May 2019, 17:30 CEST) of SEK 9.66 to USD 1.00.

(3) Since Sunstone has entered into an undertaking to tender its Nuevolution shares in the Offer (please see "Undertakings to accept the Offer"), Board member Søren Lemonius, who is a Partner of Sunstone Capital, an affiliate of Sunstone, has not participated in the Nuevolution Board of Directors' decision to recommend the Offer. The other members of the Nuevolution Board of Directors who did participate in such decision unanimously recommended the Offer.

(4) The total value of the Offer is based on 49,524,903 shares, which represents the total number of issued and outstanding shares in Nuevolution. Nuevolution does not hold any of its own shares in treasury. The total value of the Offer in USD is based on the exchange rate (as published by Bloomberg on 21 May 2019, 17:30 CEST) of SEK 9.66 to USD 1.00.

(5) Since Sunstone has entered into an undertaking to tender its Nuevolution shares in the Offer (please see "Undertakings to accept the Offer"), Board member Søren Lemonius, who is a Partner of Sunstone Capital, an affiliate of Sunstone, has not participated in the Nuevolution Board of Directors' decision to recommend the Offer. The other members of the Nuevolution Board of Directors who did participate in such decision unanimously recommended the Offer.

(6) Any US regulated activity will be conducted by SEB Securities Inc. pursuant to Rule 15-a-6 promulgated under the Securities Exchange Act.

Logo - https://mma.prnewswire.com/media/152881/amgen_logo.jpg  


salute nazionale 7 21-MAG-19 18:05 Sanità: Fnomceo su aggressione a dottoresse, ormai bollettino di guerra Sanità: Fnomceo su aggressione a dottoresse, ormai bollettino di guerra Grillo al Comitato centrale del 13 giugno

Roma, 21 mag. (AdnKronos Salute) - "Ormai le aggressioni contro i medici e gli operatori si susseguono al ritmo di un vero e proprio bollettino di guerra, e costituiscono un’emergenza di sanità pubblica, in quanto mettono in pericolo non solo la vita dei professionisti, ma anche quella dei pazienti, che rischiano di non essere assistiti nella maniera migliore". A dirlo il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici e degli odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli, all’indomani dell’ennesima aggressione avvenuta, come ha riferito l'Adnkronos Salute, ai danni di due dottoresse dell’ospedale San Giovanni di Roma, minacciate da un paziente che brandiva un bisturi.

Il presidente dei medici italiani ringrazia, in particolare, "le due colleghe, che, seppur tenute sotto scacco dal loro aggressore, non hanno esitato a soccorrere un altro paziente che si trovava in pericolo di vita. E' profondamente ingiusto, ed eticamente inaccettabile, che un medico si trovi costretto a rischiare la vita per poter portare a termine la sua missione di salvare quella di un suo assistito", aggiunge Anelli annunciando che, sul tema, la ministra della Salute Giulia Grillo parteciperà al Comitato centrale della Fnomceo il 13 giugno.

"Il ministro Grillo - ha aggiunto - ha promesso che non lascerà soli i medici: la aspettiamo quindi per trovare tutti insieme una strategia d’azione su più livelli. Auspichiamo che questo non sia che l’inizio di un percorso condiviso anche con le altre professioni sanitarie e sociali, che ci veda tutti insieme a un tavolo permanente per dire finalmente 'basta' a questa forma di violenza, tanto più inutile e vigliacca perché si ritorce contro gli assistiti, i fragili, mettendo a rischio l’intero sistema delle cure. E' per questo - conclude il presidente Fnomceo - che non ci stancheremo mai di ripetere che, come ammoniva una nostra campagna di comunicazione, chi aggredisce un medico aggredisce se stesso".


salute nazionale 7 21-MAG-19 18:03 Animali: capodogli spiaggiati, plastica nel 33% Animali: capodogli spiaggiati, plastica nel 33% In Italia si spiaggiano fino a 160 cetacei l'anno

Roma, 21 mag. (AdnKronos Salute) - In Italia si spiaggiano in media 150-160 cetacei l'anno. Per un 30% dei soggetti le cause di morte sono direttamente legate ad attività antropiche, prime tra tutte il traffico marittimo e la pesca. In aumento, però, le evidenze della contaminazione da plastica: negli ultimi 10 anni nel 33% dei capodogli spiaggiati sono stati ritrovati frammenti di plastica nello stomaco; il 4% era avvolto da resti di reti abbandonate. Lo rileva uno studio presentato oggi dai ricercatori del Dipartimento di biomedicina comparata e alimentazione dell'università degli Studi di Padova, in occasione della presentazione del tour 'Mayday Sos Plastica' di Greenpeace e The Blue Dream Project.

Dall'inizio dell'anno sono 6 i capodogli spiaggiati sulle coste italiane. L'ultimo caso risale a poche ore fa: un cetaceo è stato trovato morto sulla spiaggia di Palermo, poco distante da un altro che si era spiaggiato venerdì scorso a Cefalù con lo stomaco pieno di plastica. A fine marzo, a Porto Cervo era stata trovata una femmina di capodoglio gravida con ben 22 kg di plastica nello stomaco.

"E' ancora da capire se la plastica sia stata la causa o una concausa della morte dei i capodogli spiaggiati - spiega Sandro Mazzariol dell'ateneo padovano - Questi eventi, però, sottolineano come l'inquinamento da plastica sia sicuramente un grave problema emergente per la salute e la sopravvivenza di questi animali, e che sono necessari studi approfonditi in merito per garantire la conservazione di queste specie".


salute nazionale 7 21-MAG-19 17:59 Sanità: studio Fimmg, medici famiglia puntano sul digitale Sanità: studio Fimmg, medici famiglia puntano sul digitale

Roma, 21 mag. (AdnKronos Salute) - I medici di famiglia italiani puntano sul digitale e sono pronti a investire sul questi strumenti. E' quanto emerge da un'indagine condotta dall'Osservatorio Innovazione digitale in sanità della School of Management del Politecnico di Milano, in collaborazione con il Centro studi della Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg) e con il supporto di Doxapharma. Nel dettaglio, i dottori di famiglia sono interessati a investire sulla diagnostica di primo livello, dotata del possibile supporto di telerefertazione, per renderla disponibile nel proprio studio medico.

In particolare: l'83% già utilizza o vorrebbe utilizzare l'elettrocardiografia, l'82% la spirometria, il 75% l'holter pressorio, il 69% l'holter cardiaco, il 67% la teledermatologia. Per queste opportunità il 24% degli intervistati è disponibile a investire fino a 50 euro al mese, il 31% da 50 a 100 euro, il 14% da 100 a 150 euro. Il trend di investimento della categoria nel digitale - si legge in una nota - si conferma in stabile incremento in questi anni con una previsione di spesa complessiva nel 2019, proiettata sull'intera professione, superiore allo scorso anno di circa 2,7 milioni di euro. Dal sondaggio, realizzato su un campione rappresentativo di 602 medici di famiglia, si conferma consolidato l'utilizzo di nuove modalità di contatto con i pazienti come e-mail (85%), Sms (65%) e WhatsApp (64%), in assenza di piattaforme di contatto certificate per le quali il 44% riferisce interesse all'uso qualora disponibili.

Un'altra forte necessità evidenziata dal campione degli intervistati è quella di disporre di sistemi che garantiscano continuità informativa: il 97% del campione utilizza o sarebbe interessato a utilizzare soluzioni digitali per cooperare con gli specialisti, il 90% con i colleghi della continuità assistenziale, l'85% con gli infermieri. In parte, a queste esigenze potrebbe essere trovata risposta nell'uso del Fascicolo sanitario elettronico, giudicato molto utile/utile dal 92% dei medici di medicina generale per condividere referti, verbali e lettere di dimissioni, dal 91% per condividere il dossier farmaceutico del paziente, e dall'87% per condividere il profilo sanitario sintetico e le vaccinazioni. Si rileva però che, sul Fascicolo sanitario elettronico, siano poco o per niente informati i pazienti (per il 92% degli intervistati) e gli stessi medici (per l'81% di essi).

"I dati dimostrano che tra i medici di medicina generale resta alto l'interesse per il digitale applicato alla professione - afferma Paolo Misericordia, responsabile del Centro studi della Fimmg - Questi numeri sono destinati a un sicuro e rapido aumento nelle prossime stagioni, a seguito del ricambio generazionale che sta impattando con forza sulla nostra categoria. Alle elevate disponibilità agli investimenti della categoria, è lecito adesso attendersi quadri normativi e contrattuali che ricomprendano queste ipotesi per dare risposte organizzative convincenti".

"Il Fascicolo sanitario elettronico può rappresentare uno strumento molto utile nella presa in carico dei pazienti, ma ad oggi i medici di medicina generale non conoscono appieno i benefici e nemmeno i cittadini sono consapevoli della sua esistenza (solo il 21% ne ha mai sentito parlare)", dichiara Chiara Sgarbossa, direttore dell'Osservatorio Innovazione digitale in sanità del Politecnico di Milano.

"Occorre quindi investire su una comunicazione efficace verso medici e cittadini - evidenzia - affinché il Fascicolo sanitario elettronico, ad oggi disponibile in quasi tutte le regioni italiane, possa non essere solo un contenitore di referti, ma uno strumento fondamentale per la continuità di cura".


salute nazionale 7 21-MAG-19 17:56 Chirurgia: cuore trapassato da dardo di 30 cm, salvato a Torino Chirurgia: cuore trapassato da dardo di 30 cm, salvato a Torino

Roma, 21 mag. (AdnKronos Salute) - Aveva cuore e polmone trapassati da parte a parte da un dardo di 30 centimetri l'uomo salvato questa notte alle Molinette di Torino grazie a un intervento senza precedenti. Un caso di "eccezionale rarità", sottolineano dalla Cardiochirurgia dell'ospedale. Il 47enne era giunto al Pronto soccorso dell'ospedale di Aosta dopo un incidente con una balestra. L'uomo era stato trafitto da un dardo nel torace "per ragioni ancora in corso di accertamento", si legge in una nota della Città della Salute e della Scienza del capoluogo piemontese.

Il dardo "ha trapassato, oltre alla parete toracica, il ventricolo sinistro (la più importante delle camere cardiache) con un punto di entrata e uno di uscita, per poi conficcarsi nel polmone sinistro, senza che ciò determinasse il decesso immediato". Il paziente è sempre stato sveglio, ma la rimozione del dardo dalla sua sede avrebbe potuto disinnescare un'emorragia incontrollabile. I responsabili della Centrale operativa del 118 piemontese hanno coordinato un trasporto in elisoccorso alle Molinette, dove l'équipe di Cardiochirurgia universitaria diretta da Mauro Rinaldi, preventivamente allertata, ha eseguito l'intervento cardiochirurgico salvavita.

Dopo l'instaurazione di una circolazione extracorporea d'emergenza per supportare le funzioni cardio-respiratorie, spiegano i sanitari, è stato possibile estrarre il dardo dal cuore e riparare le lesioni cardio-polmonari. L'intervento è "perfettamente riuscito" e "il paziente è stato già estubato e svegliato poche ore dopo".

Il caso "è da ritenersi eccezionale, in particolare per il coinvolgimento delle strutture più critiche del cuore, ma altrettanto è da ritenersi il risultato - sottolineano dalla struttura - legato a una sinergia tra équipe multidisciplinari della Città della Salute di Torino, che consentono l'ottimizzazione di tempi di intervento e l'attivazione di risorse" di eccellenza.


salute nazionale 7 21-MAG-19 17:55 Sanità: Grillo, 'ho lottato per la Calabria, non c’è salute senza legalità' Sanità: Grillo, 'ho lottato per la Calabria, non c’è salute senza legalità'

Roma, 21 mag. (AdnKronos Salute) - "La sanità è stata spesso un bancomat per la cattiva politica ma adesso questo sta cambiando. Ho lottato per la Calabria, perché i cittadini calabresi hanno il diritto di avere un servizio sanitario degno di questo nome. Non c’è salute senza legalità". Così il ministro della Salute Giulia Grillo, parlando a Roma, alla conferenza stampa per il lancio della ‘fase 2’ del governo.

Il vicepremier Luigi Di Maio ha elogiato l’operato di Grillo. "Giulia ha avuto il coraggio di commissariare una delle sanità più infiltrate d’Italia, quella calabrese. Sono contento - ha aggiunto - che la settimana scorsa in Parlamento abbiamo approvato una prima norma che dice per la prima volta che si porta il merito ai vertici degli ospedali".


comunicati salute-e-benessere nazionale 7 21-MAG-19 17:09 LifeScan stipula un accordo con Sanvita Medical per mettere in commercio e distribuire dispositivi di monitoraggio continuo del glucosio (CGM) LifeScan stipula un accordo con Sanvita Medical per mettere in commercio e distribuire dispositivi di monitoraggio continuo del glucosio (CGM)

- MALVERN, Pennsylvania, 21 maggio 2019 /PRNewswire/ -- LifeScan, un leader mondiale nel monitoraggio della glicemia e produttore del classico brand OneTouch®, ha annunciato oggi di aver stipulato un accordo esclusivo con Sanvita Medical, LLC, per la messa in commercio di sensori per il monitoraggio continuo del glucosio (CGM). Sanvita Medical è una sussidiaria di Nova Biomedical Corporation, un leader mondiale incentrato sull'accuratezza e l'affidabilità di analizzatori per gli esami del sangue e il monitoraggio della glicemia dalla tecnologia avanzata.

Attraverso questa collaborazione le aziende intendono lanciare sistemi CGM in Nord America e in paesi europei selezionati già a partire dalla metà del prossimo anno, per poi espandersi in altri mercati in tutto il mondo. I nuovi prodotti CGM si integreranno con il portafoglio digitale OneTouch Reveal® di LifeScan, che include l'app OneTouch Reveal®.

Vi è un'enorme domanda insoddisfatta nella gestione del diabete e in quanto leader mondiale nelle cure per il diabete siamo entusiasti di collaborare con Sanvita per aiutare i pazienti ad affrontare tale necessità con tecnologie CGM progettate specificamente con in mente le loro preoccupazioni e i loro obiettivi", ha affermato Valerie Asbury, Presidente e AD di LifeScan.  "Per LifeScan si tratta di un ampliamento naturale della nostra visione che intende creare un mondo senza limiti per le persone diabetiche e rafforza il nostro immutabile impegno nei confronti delle cure per il diabete".

In quanto leader mondiale nel monitoraggio della glicemia e nella produzione di strisce di test, l'aggiunta di CGM al portafoglio di prodotti di LifeScan è parte dei piani di espansione e crescita dell'azienda. L'azienda ha una lunga storia nella produzione e messa in commercio di sistemi di monitoraggio della glicemia definiti da semplicità, accuratezza e fiducia, fra cui misuratori di glicemia, strisce di test, lancette, sistemi per utilizzo clinico e soluzioni digitali integrate. "Presto saremo in grado di offrire l'intero spettro di soluzioni di monitoraggio per il diabete, dai nostri sistemi di monitoraggio della glicemia ai nostri prodotti digitali, fino alle tecnologie CGM in collaborazione con Sanvita", ha affermato Asbury.

Informazioni su LifeScanCon la visione di creare un mondo senza limiti per le persone diabetiche, LifeScan è un leader mondiale nel monitoraggio della glicemia: in tutto il mondo, più di 20 milioni di persone dipendono dai prodotti a marchio OneTouch per la gestione del proprio diabete. Da più di 35 anni LifeScan ha dimostrato un impegno immutabile al miglioramento della qualità di vita delle persone diabetiche sviluppando prodotti definiti da semplicità, accuratezza e fiducia. Per ulteriori informazioni, visitare www.LifeScan.com e www.OneTouch.com.

Logo - https://mma.prnewswire.com/media/749088/Lifescan_Logo.jpg

 


salute nazionale 7 21-MAG-19 16:00 Chirurgia: cuore trapassato da dardo di 30 cm, salvato a Torino Chirurgia: cuore trapassato da dardo di 30 cm, salvato a Torino

Roma, 21 mag. (AdnKronos Salute) - Aveva cuore e polmone trapassati da parte a parte da un dardo di 30 centimetri l'uomo salvato questa notte alle Molinette di Torino grazie a un intervento senza precedenti. Un caso di "eccezionale rarità", sottolineano dalla Cardiochirurgia dell'ospedale. Il 47enne era giunto al Pronto soccorso dell'ospedale di Aosta dopo un incidente con una balestra. L'uomo era stato trafitto da un dardo nel torace "per ragioni ancora in corso di accertamento", si legge in una nota della Città della Salute e della Scienza del capoluogo piemontese.

Il dardo "ha trapassato, oltre alla parete toracica, il ventricolo sinistro (la più importante delle camere cardiache) con un punto di entrata e uno di uscita, per poi conficcarsi nel polmone sinistro, senza che ciò determinasse il decesso immediato". Il paziente è sempre stato sveglio, ma la rimozione del dardo dalla sua sede avrebbe potuto disinnescare un'emorragia incontrollabile. I responsabili della Centrale operativa del 118 piemontese hanno coordinato un trasporto in elisoccorso alle Molinette, dove l'équipe di Cardiochirurgia universitaria diretta da Mauro Rinaldi, preventivamente allertata, ha eseguito l'intervento cardiochirurgico salvavita.

Dopo l'instaurazione di una circolazione extracorporea d'emergenza per supportare le funzioni cardio-respiratorie, spiegano i sanitari, è stato possibile estrarre il dardo dal cuore e riparare le lesioni cardio-polmonari. L'intervento è "perfettamente riuscito" e "il paziente è stato già estubato e svegliato poche ore dopo".

Il caso "è da ritenersi eccezionale, in particolare per il coinvolgimento delle strutture più critiche del cuore, ma altrettanto è da ritenersi il risultato - sottolineano dalla struttura - legato a una sinergia tra équipe multidisciplinari della Città della Salute di Torino, che consentono l'ottimizzazione di tempi di intervento e l'attivazione di risorse" di eccellenza.


salute nazionale 7 21-MAG-19 15:02 Ricerca: 'mini-scosse' al cervello per curare l'obesità, studio a Milano Ricerca: 'mini-scosse' al cervello per curare l'obesità, studio a Milano

Roma, 21 mag. (AdnKronos Salute) - Non solo diete, farmaci e bisturi: l'obesità si cura a partire dal cervello. Un nuovo studio su circa 50 pazienti, condotto a Milano, dimostra l'efficacia e la sicurezza della stimolazione magnetica transcranica profonda per il trattamento dei pazienti obesi. Dal lavoro dei ricercatori dell'Irccs Policlinico San Donato guidati da Livio Luzi, responsabile dell'area di Endocrinologia e Malattie metaboliche dell'ospedale e ordinario di Endocrinologia presso l'università degli Studi di Milano, arriva "la conferma definitiva dell'efficacia e della sicurezza" della "tecnica non invasiva e non dolorosa in cui il paziente - ricordano gli esperti - indossa una sorta di casco leggero che applica dall'esterno una sollecitazione elettromagnetica a differenti regioni del cervello, corticali e subcorticali".

Lo stesso gruppo di ricerca aveva già descritto in diversi congressi internazionali sia l'efficacia della stimolazione magnetica transcranica profonda nel modificare i batteri intestinali, il cosiddetto microbiota, favorendo il calo ponderale nei soggetti obesi, sia la validità della stessa tecnica nel ridurre il desiderio impellente di mangiare - il cosiddetto 'food craving' - grazie alla sua azione regolatoria sui meccanismi cerebrali coinvolti nella gratificazione associata all'assunzione di cibo. Il nuovo studio, randomizzato, in doppio cieco e controllato con trattamento sham (finto), che è stato interamente effettuato presso il Policlinico San Donato e recentemente pubblicato dsu 'Diabetes, Obesity and Metabolism', costituisce la dimostrazione decisiva sull'efficacia e la sicurezza della tecnica nel trattamento dell'obesità.

"L'obesità è un'emergenza globale e fornire una terapia non invasiva ai soggetti obesi è una sfida cruciale, anche dal punto di vista sociale, sia per il numero di vittime dell'obesità, in crescita costante, sia per i significativi costi che la complessità di questa patologia e delle patologie correlate rappresentano per la comunità. La continuità del nostro gruppo di ricerca su questo tema e i risultati stabiliti in quest'ultima pubblicazione ci rendono fiduciosi nell'auspicare che questa terapia, facilmente somministrabile e sicura per i pazienti, diventi in un prossimo futuro una terapia d'elezione per l’obesità", spiega Luzi.

"Sappiamo che la fame è regolata da fattori legati alle nostre scelte e al nostro metabolismo - continua Luzi - ma sappiamo anche che nei comportamenti alimentari anomali sono implicate alcune disfunzioni nei circuiti cerebrali della ricompensa, modulati dalla dopamina. La stimolazione magnetica transcranica è già usata con buoni risultati in ambito neurologico per modulare il sistema dopaminergico in malattie neuropsichiatriche come la depressione maggiore e le dipendenze (da nicotina, alcool e cocaina). La nostra ipotesi era che si potesse usare anche per ridurre il desiderio di cibo, supportando così le terapie comportamentali classiche per la perdita di peso, incentrate sull'attività fisica e la dieta".

Lo studio ha coinvolto circa 50 pazienti, di cui 33 sono seguiti per oltre un anno, e ha somministrato 15 sedute di stimolazione 3 volte alla settimana per 5 settimane, riscontrando "una perdita di peso e una riduzione dell'indice di massa corporea molto significative, in media dell'8,4% del peso corporeo iniziale", spiegano gli studiosi. Quasi 9 chili separano i pazienti che si sono sottoposti a stimolazione magnetica transcranica dal gruppo di controllo, con effetti stabili nel corso dell'intero anno di follow-up.

Il lavoro "costituisce il punto di partenza di un approccio altamente innovativo, non farmacologico, non invasivo, a basso costo e ripetibile nel tempo per trattare le persone obese e, idealmente, in un futuro non lontano, anche per prevenire lo sviluppo dell'obesità nella fascia di età più a rischio, cioè gli adolescenti. Il nostro gruppo di ricerca è infatti impegnato a sperimentare anche altri tipi di stimolazione cerebrale ancora più agevoli da utilizzare, ad esempio micro-correnti elettriche, per modulare, in modo non invasivo, i circuiti cerebrali coinvolti nella regolazione della fame sia metabolica sia voluttuaria", conclude Luzi.


salute nazionale 7 21-MAG-19 15:01 Salute: studio Cnr, mercurio in acque minerali italiane sotto la soglia Salute: studio Cnr, mercurio in acque minerali italiane sotto la soglia

Roma, 21 mag. (AdnKronos Salute) - Livelli di mercurio sotto la soglia nelle acque in bottiglia in vendita nel nostro Paese. A rassicurare i consumatori, e non solo, è uno studio coordinato dall'Istituto per la dinamica dei processi ambientali (Idpa) del Consiglio nazionale delle ricerche, pubblicato sulla rivista 'Chemosphere'. La ricerca, con una tecnica analitica specifica per la determinazione del metallo contaminante, ha confermato i livelli trascurabili per la salute della popolazione. "I dati raccolti forniscono informazioni fino ad oggi assenti, confermando i livelli trascurabili di concentrazioni di mercurio (Hg) nelle acque in bottiglia italiane, circa mille volte inferiori rispetto al valore limite di 1 microgrammo per litro previsto dalla Direttiva europea 2003/40/Ce", spiega Massimiliano Vardè del Cnr-Idpa.

"Nel biennio 2014-2016 sono state raccolte e analizzate in laboratorio, con una tecnica analitica specifica per la determinazione del mercurio (Hg) in ultra-tracce, 244 acque confezionate in bottiglia di 164 marche, rappresentanti il 64% dell'intero mercato italiano", riferisce ancora Vardè. "Il mercurio è uno dei contaminanti più dannosi e indesiderabili, in particolare nell'ambiente acquatico. L'esposizione ad esso, anche a basse dosi - spiega il ricercatore - induce effetti avversi sul sistema nervoso centrale del feto, del bambino e dell'adulto e provoca, inoltre, significativa tossicità renale ed epatica, diminuzione della fertilità, alterazioni del sistema immunitario e danni al sistema cardiovascolare".

Oltre alla valutazione della qualità dell'acqua rispetto all'elemento tossico, la ricerca - condotta in collaborazione con l'Istituto di nanotecnologia (Cnr-Nanotec), l'Università della Calabria (Unical), le università Sapienza di Roma, degli Studi di Ferrara, Ca' Foscari di Venezia e Magna Graecia di Catanzaro - ha fornito importanti indicazioni in merito all'origine del mercurio nelle acque sotterrane.

"Ha messo in luce infatti - aggiunge Vardè - una relazione diretta fra le concentrazioni di Hg misurate e le caratteristiche litologiche degli acquiferi e quindi ai processi di interazione acqua-roccia innescati durante il deflusso profondo. E' stata osservata una correlazione diretta dei livelli di Hg in acquiferi di aree di origine vulcanica e nei siti geotermici e minerari (estrazione di metalli), dimostrando come in queste aree vi siano condizioni favorevoli in termini di disponibilità e mobilità dell'elemento. L'approccio proposto può rappresentare così un'alternativa economica per ottenere una prima indicazione sulla chimica del mercurio nelle acque sotterrane su scala nazionale".


salute nazionale 7 21-MAG-19 14:51 Sanità: 2 dottoresse aggredite al S.Giovanni Roma, 'abbiamo paura' Sanità: 2 dottoresse aggredite al S.Giovanni Roma, 'abbiamo paura' Minacciate di morte con un bisturi una rianimatrice e un'internista, 'aggressore è libero'

Roma, 21 mag. (AdnKronos Salute) - Minacce di morte con un bisturi a due dottoresse impegnate, durante il turno di notte, a salvare un paziente in crisi respiratoria. Ad aggredire le due donne, all'ospedale San Giovanni di Roma domenica notte, un altro paziente, tossicodipendente e con problemi psichiatrici. Convinto - nel suo stato di alterazione - di non essere adeguatamente assistito. Con un epilogo inquietante. L'aggressore, all'arrivo delle forze dell'ordine, non è stato fermato perché non sorpreso in flagranza di reato e privo ormai dell'arma. Così le due dottoresse lo hanno ritrovato al bar, la mattina dopo, e sono state nuovamente minacciate di morte e di ritorsioni sulla famiglia. A raccontare la vicenda all'Adnkronos Salute è una delle due dottoresse, che chiede di non divulgare il suo nome.

"Io e la mia collega - spiega - ora abbiamo paura. Non abbiamo denunciato personalmente l'aggressore, perché si tratta di una persona pericolosa e abbiamo paura che possa vendicarsi. Sappiamo che ha un Daspo e che non è nuova ad episodi di aggressione. Subito dopo l'aggressione sono stati chiamati i carabinieri, e speravamo in un intervento risolutivo. Ma ci è stato detto che senza la nostra denuncia e in mancanza di flagranza di reato le forze dell'ordine non possono fare nulla. E così l'agressore è stato lasciato libero di circolare in ospedale. Questo è assurdo".

"Domenica notte - racconta ancora la dottoressa - io e la mia collega siamo state chiamate in un reparto per soccorrere un ricoverato in grave crisi respiratoria. Ci siamo però imbattute nel nostro aggressore, che si aggirava per l'ospedale e ci si è parato davanti, ci ha insultate e minacciate. Prima a parole, poi con il bisturi. E' stato un momento drammatico anche perché dovevamo occuparci del paziente in pericolo di vita, cosa che abbiamo fatto anche se con gravi difficoltà per la presenza di questo individuo che urlava e avvicinava il suo viso al nostro minacciandoci. Siamo comunque riuscite ad allertare la vigilanza e le forze dell'Ordine".

L'uomo però è rimasto in ospedale, libero. E le due dottoresse si sentono ancora in pericolo. "Siamo aiutate solo dai nostri colleghi. Noi, come medici del servizio pubblico, siamo pubblici ufficiali. Quando chiediamo l'aiuto delle forze dell'ordine è necessario un intervento risolutivo. E anche le aziende dovrebbero attuare misure di sicurezza concrete. I vigilantes possono essere impiegati solo per la tutela del patrimonio e, nella pratica, non possono realmente difenderci", conclude la dottoressa.


comunicati salute-e-benessere nazionale 7 21-MAG-19 10:08 80% of Children Would Eat Healthier Food if They Knew Their Heroes Did Too, Finds Survey by Beko 80% of Children Would Eat Healthier Food if They Knew Their Heroes Did Too, Finds Survey by Beko

- Only one fifth of children identified the daily fruit and vegetable recommendation

ISTANBUL, May 21, 2019 /PRNewswire/ -- Today Beko, the leading domestic appliance brand in Europe, released the results of a global survey that reveals a gap in children's knowledge in healthy eating compared to their knowledge and interest in football.

Last month, Beko, with support from partners FC Barcelona, the Barça Foundation and UNICEF, surveyed over 13,500 children aged 6-10 across 18 countries. The findings show that children are significantly better informed about football than they are about healthy eating, and when it comes to making healthy food choices, they can be positively influenced.

When asked why they eat healthy food, over two-thirds across all 18 countries said they do so because they understand that it is good for them. A further 80%1 of children said they would be more interested in eating healthy food if they knew their hero took healthy eating seriously too.

Over 70%2 of children could identify the number of players in a professional football team, but only one fifth3 knew the recommended portions of fruit or vegetables that they should eat each day. Children in France and in the UK set an impressive example to their global counterparts with 78% and 68% of children answering correctly in comparison to the US (16%), Brazil (11%), Russia (9%), and China (3%).

Beko understand that children may need a helping hand from their heroes to further their knowledge around healthy eating.  Beko's 'Eat Like A Pro' campaign is rooted in inspiring children to eat like their heroes. By sharing FC Barcelona players' favourite healthy recipes online, Beko hope that families worldwide will be inspired to recreate the meals at home.4

The 'Eat Like A Pro' initiative, in partnership with UNICEF and the Barça Foundation, was launched with the mission to help prevent childhood obesity worldwide. After enlisting support from FC Barcelona heroes in an award-winning online campaign, Beko donated €1 million euros to fund six UNICEF programmes targeting over 500,000 children.

Beko releases the global survey alongside a video starring FC Barcelona player and Eat Like A Pro global ambassador Gerard Piqué, who surprised a group of school children to quiz them on their knowledge of football and food, and inspire them by revealing his own healthy habits.

Although 7 in 105 children admitted they would rather learn a new football skill than learn about healthy eating, Beko is determined to enact positive change and encourage children to engage with FC Barcelona football heroes on this topic.

Zeynep Yalim Uzun, Chief Marketing Officer at Beko commented: "Through our partnerships with FC Barcelona, the Barça Foundation and UNICEF we have developed a campaign that tackles a serious global issue, and one we felt we could make a difference to. The findings of this study confirm the job we still have to do to help prevent childhood obesity, but they show that Eat Like A Pro can play a key role in helping families and inspiring children around the world to lead healthier lives."

Roland Kupka, Senior Advisor for Nutrition at UNICEF global commented: "UNICEF is concerned about the increasing rates of overweight and obesity in children worldwide. Promoting healthy eating among children to reverse this worrisome trend is of paramount importance. Our partnership with Beko and FC Barcelona is part of UNICEF's strategy to make healthy eating and active lifestyles the norm among children and adolescents, everywhere."

FC Barcelona Player Gerard Piqué added: "When I was young, I wasn't really interested in healthy eating, I only cared about football, but that all changed when I joined Barça and started to learn with the team nutritionists. It's fantastic to see the passion for the beautiful game among children around the world, and to know that me and my teammates are inspiring them is fantastic. We have an important role to inspire children to eat healthily, and I'm very happy to be able to do that through the Beko Eat Like A Pro campaign."

Go to www.beko.com/eatlikeapro to discover more.

References:

1 80% of over 13,500 children asked2 72% of over 13,500 children asked3 21% of over 13,500 children asked4 www.beko.com/eatlikeapro5 71% of over 13,500 children asked

Photo - https://mma.prnewswire.com/media/888578/Pique_Global_Ambassador.jpg  Photo - https://mma.prnewswire.com/media/888579/Pique_Eat_Like_a_Pro.jpgPhoto - https://mma.prnewswire.com/media/888580/Beko_Infographic.jpgLogo - https://mma.prnewswire.com/media/888537/Beko_Logo.jpg

 


salute nazionale 7 21-MAG-19 09:56 Sanità: Pescara, incendio in clinica privata, due morti Sanità: Pescara, incendio in clinica privata, due morti

Roma, 21 mag. (AdnKronos Salute) - Due persone sono morte in un incendio divampato ieri in una clinica privata, 'Villa Serena', a Città Sant'Angelo, nel pescarese. Secondo le prime informazioni le vittime sarebbero due uomini, pazienti della struttura sanitaria. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco che hanno domato le fiamme, il 118 e i carabinieri. Sono in corso le indagini per capire cosa abbia causato l'incendio: al momento del rogo la clinica sembra ospitasse una sessantina di pazienti.


salute sanita nazionale 7 20-MAG-19 17:53 'Killfie', numeri da brivido Rapporto Italia 2019 dell'Eurispes: "In 6 anni, tra l'ottobre 2011 e novembre 2017, nel mondo sono state 259 le persone rimaste uccise nel tentativo di scattarsi un selfie" 'Killfie', numeri da brivido

Roma, 20 mag. (AdnKronos Salute) - Lanciare la macchina a 220 chilometri orari per farsi un selfie, ma ecco il tragico schianto mortale. L'ultimo tragico 'killfie' avvenuto alla guida di un'auto sull'A1 è documentato da un video postato da due amici in diretta su Facebook prima dello schianto. I numeri da brivido di queste sfide sui social sono stati raccolti nel Rapporto Italia 2019 dell'Eurispes. "In 6 anni, tra l'ottobre 2011 e novembre 2017, nel mondo sono state 259 le persone rimaste uccise nel tentativo di scattarsi un selfie - sottolinea l'Eurispes - per il gusto di sperimentare un'esperienza estrema e il piacere di rendere pubblica l'immagine di sé attraverso i social". I dati emergono da uno studio dell'India Institute of Medical Sciences di Nuova Delhi.

"La fascia d'età con la più alta incidenza è quella compresa tra i 20 e i 29 anni con 106 vittime, seguita dai più giovani 10-19enni (76 vittime) - prosegue l'Eurispes - Queste due fasce d'età rappresentano il 70,3% del totale dei morti a causa di un selfie. Altre 20 vittime si contano nella fascia tra i 30 e i 39 anni, 2 tra i 50 e i 59 anni e 3 persone tra i 60 e i 69 anni. Delle 259 vittime, 153 sono uomini, 106 sono donne". Dallo studio emerge che le 259 morti sono legate a 137 incidenti: l'84% di questi sono stati determinati "da giovani tra i 10 e i 29 anni che non hanno calcolato bene i rischi".

"In particolare, 70 persone sono annegate, 51 sono rimaste vittime di incidenti legati a mezzi di trasporto, 48 sono state le cadute sfidando la legge di gravità; 48 persone sono rimaste bruciate, 16 fulminate da scariche elettriche, 11 colpite da arma da fuoco, 8 vittime di attacchi da parte di animali selvatici", conclude il rapporto.

"Per quanto riguarda gli incidenti: 41 sono avvenuti per caduta da altezze estreme come palazzi, montagne, scogliere, 32 per annegamento, 13 per folgorazione, 7 causati da animali selvatici, 1 a causa del fuoco, 11 per arma da fuoco, 28 sui mezzi di trasporto. In quest'ultimo caso, i treni detengono il primato".


salute nazionale 7 20-MAG-19 17:48 Salute: esperto Iss, 'dopo 9 casi epatite presto esami integratori curcuma' Salute: esperto Iss, 'dopo 9 casi epatite presto esami integratori curcuma'

Roma, 20 mag. (AdnKronos Salute) - Il ministero della Salute, attraverso le Regioni, "ha iniziato il campionamento dei lotti di integratori coinvolti nei 9 casi di epatite colestatica acuta, non infettiva e non contagiosa, riconducibili al consumo di curcuma. E presto procederemo alle analisi insieme ai colleghi del ministero della Salute". A spiegarlo all'Adnkronos Salute è Marco Silano, direttore dell'Unità operativa Alimentazione, nutrizione e salute dell'Istituto superiore di sanità. "L'obiettivo è anche tracciare la provenienza delle materie, perché il problema potrebbe essere legato proprio a queste ultime", aggiunge l'esperto.

Dopo le prime segnalazioni, l'Istituto superiore di sanità ha alzato a nove il totale dei casi di epatite collegati finora in qualche modo all'assunzione di integratori alla curcuma, spiegando che sono in corso verifiche sul territorio da parte delle autorità sanitarie. Gli ultimi prodotti segnalati sono "Curcuma complex Bai aromatici per conto di Vitamin shop, Tumercur Sanandrea Movart Scharper Spa stabilimento a Nichelino, Curcuma Meriva 95% 520mg Piperina 5 mg Farmacia dr. Ragazzi, Malcontenta, Curcuma "Buoni di natura" Colfiorito, che si aggiungono ai prodotti già segnalati il 10 e il 16 maggio scorsi (Curcumina Plus 95%, lotto 18L823 Niva prodotto da Frama, Curcumina 95% Kline lotto 18M861 Niva prodotto da Frama, Curcumina Plus 95% piperina linea@ lotto 2077-Lot 198914 Niva prodotto da Frama, Curcumina Plus 95% piperina linea@ 18e590 Niva prodotto da Frama). I consumatori "sono invitati a titolo precauzionale a sospendere temporaneamente il consumo di tali prodotti", scrive il ministero.

Dopo i primi episodi "le Regioni - continua Silano - hanno sensibilizzato Asl e ospedali a dar conto di segnalazioni di possibili reazioni avverse, inoltre il ministero della Salute ha lanciato, attraverso il sistema europeo, una richiesta agli altri Stati per capire se ci sono stati eventuali casi simili". In Italia, nel frattempo, sono in corso le verifiche per individuare la causa responsabile dei casi di epatite.

"La situazione ora è sotto controllo - conclude l'esperto dell'Iss - le ditte produttrici sono state sensibilizzate, e alcune hanno stabilito il ritiro volontario dei lotti". Se il ministero di Lungotevere Ripa ha invitato i consumatori a sospendere temporaneamente, a titolo precauzionale, il consumo dei lotti, "l'indicazione ai cittadini è quella di segnalare al medico eventuali disturbi", conclude Silano.


salute nazionale 7 20-MAG-19 17:47 Salute: studio in Emilia a 7 anni da sisma, 1 su 2 ha pensieri ossessivi Salute: studio in Emilia a 7 anni da sisma, 1 su 2 ha pensieri ossessivi 1.940 interviste telefoniche

Roma, 20 mag. (AdnKronos Salute) - A sette anni dal sisma che ha colpito l'Emilia, le province di Modena, Ferrara, Mantova e Reggio Emilia, sono stati pubblicati i risultati dell'indagine 'Este', condotta Azienda Usl Irccs di Reggio Emilia tra il novembre 2014 e il marzo 2016, che ha valutato gli esiti a medio termine del sisma del maggio 2012 su stato di salute, stili di vita e ricorso ai servizi di prevenzione territoriali. "Anni dopo l’evento, una persona su due riferiva ancora un pensiero intrusivo, cioè ricordava gli eventi anche quando non voleva o li ricordava a partire da altre situazioni - riporta l'indagine - Questo a testimonianza di come il sisma sia stato un evento pervasivo nella storia e nei vissuti di molti cittadini, rappresentando uno spartiacque tra la vita prima e dopo il terremoto".

L'indagine ha raccolto 1.940 interviste telefoniche di persone residenti in data 19 maggio 2012 nei 21 comuni delle province di Modena e Reggio Emilia colpiti dal sisma indipendentemente dalla residenza al momento dell'intervista. I dati utilizzati per il confronto pre e post-sisma provengono dal sistema di sorveglianza epidemiologica Passi. La ricerca 'Este', inoltre, ha anche fatto tesoro dell’esperienza maturata con l'indagine CoMeTeS, condotta all'Aquila dopo il sisma del 2009.

A partire dalle dichiarazioni degli intervistati, le domande hanno permesso di indagare aspetti come i danni economici, la perdita di lavoro e dell’abitazione, disagi relazionali, lavorativi e abitativi. 'Este' ha fornito il quadro di "una popolazione resiliente che non ha riferito evidenti cambiamenti nello stato complessivo di salute percepito" ma il sisma rimane "un evento pervasivo nella storia e nei vissuti di molti cittadini, rappresentando uno spartiacque tra la vita prima e dopo il terremoto", evidenzia l'indagine.


salute nazionale 7 20-MAG-19 17:26 Tumori: intelligenza artificiale di Google batte medico in diagnosi polmone Tumori: intelligenza artificiale di Google batte medico in diagnosi polmone Studio Google Health

Roma, 20 mag. (AdnKronos Salute) - Intelligenza artificiale 'targata' Google Health batte radiologi esperti nella diagnosi precoce del tumore ai polmoni. Un nuovo sistema di intelligenza artificiale in grado di rilevare piccoli noduli polmonari maligni dalle tomografie computerizzate al torace, "con prestazioni analoghe o superiori a quelle di radiologi esperti", è descritto dal team di ricercatori del Google Health Research di Mountain View e della Northwestern Medicine su 'Nature Medicine'. Questo sistema offre un sistema automatizzato di valutazione delle immagini per migliorare l'accuratezza della diagnosi precoce del cancro del polmone.

In Usa il carcinoma polmonare è la causa più comune di morte correlata al cancro, con circa 160.000 decessi nel 2018. Grandi studi clinici in tutti gli Stati Uniti e in Europa hanno ormai dimostrato che lo screening del torace può identificare precocemente il cancro e ridurre il tasso di mortalità. Tuttavia ancora oggi molti tumori polmonari vengono rilevati in fasi avanzate, quando sono difficili da trattare. Il team di Daniel Tse ha sviluppato un modello di intelligenza artificiale ad hoc, addestrandolo con 42.290 immagini di tomografie computerizzate, per 'insegnargli' a riconoscere la malignità dei noduli polmonari senza la necessità di un coinvolgimento umano. In pratica, questa volta il 'dottor Google' ha lavorato da solo.

I ricercatori hanno scoperto che il sistema basato sull'intelligenza artificiale era in grado di individuare minuscoli noduli polmonari maligni con un'accuratezza del 94% nei 6.716 casi utilizzati per il test. Il modello ha superato tutti e sei i radiologi coinvolti quando non era disponibile un esame precedente, e li ha eguagliati in caso di disponibilità di una tomografia precedente. "Quest'area di ricerca è incredibilmente importante, poiché il cancro ai polmoni ha il più alto tasso di mortalità tra tutti i tumori", ha affermato la dottoressa Shravya Shetty, responsabile tecnico di Google.

"Il nostro lavoro esamina i modi in cui l'intelligenza artificiale può essere utilizzata per migliorare l'accuratezza e ottimizzare il processo di screening. I risultati - ha detto Shetty - sono promettenti, e non vediamo l'ora di continuare il nostro lavoro con partner e colleghi". Gli scienziati avvertono che questi risultati dovranno essere validati clinicamente su ampie popolazioni di pazienti, ma suggeriscono anche che questo approccio potrà rivelarsi utile nella diagnosi precoce del tumore ai polmoni.


salute nazionale 7 20-MAG-19 17:25 Tumori: studio italiano, non ci si ammala per sfortuna, cause nell'ambiente Tumori: studio italiano, non ci si ammala per sfortuna, cause nell'ambiente Ricerca Ieo e Statale Milano entra in polemica scientifica su cancro come casualità e predestinazione

Milano, 20 mag. (AdnKronos Salute) - Era il 2015 e le conclusioni di un team della Johns Hopkins School of Medicine in uno studio pubblicato su 'Science' fecero scalpore: chi è colpito da un tumore in molti casi è stato solamente "colpito da sfortuna", era in poche parole l'esito della ricerca che con modelli matematici mostrava come il collegamento con stili di vita o difetti genetici fosse di ben minore impatto rispetto alla casualità, contrariamente a quanto la scienza da più parti aveva sostenuto fino ad allora. Si aprì un'accesa polemica. E oggi è uno studio italiano a segnare una nuova svolta nel dibattito. Pubblicato su 'Nature Genetics', il lavoro targato Istituto europeo di oncologia e università Statale di Milano suggerisce che "non ci si ammala di cancro per caso o per sfortuna".

I risultati confermano che le cause della malattia sono da rintracciare nell'ambiente e che le cosiddette 'traslocazioni cromosomiche', particolari alterazioni geniche fra le più frequenti e importanti per lo sviluppo dei tumori non avvengono casualmente. Niente predestinazione. Lo studio è finanziato dall'European Research Council (Erc). I ricercatori guidati da Piergiuseppe Pelicci, direttore della Ricerca Ieo e professore di Patologia generale all'università degli Studi di Milano, e Gaetano Ivan Dellino, ricercatore Ieo e di Patologia generale della Statale, in collaborazione col gruppo diretto da Mario Nicodemi, docente dell'ateneo di Napoli Federico II, spiegano che le traslocazioni cromosomiche sono prevedibili e provocate dall'ambiente esterno alla cellula.

"Nel corso della vita, un uomo su 2 e una donna su 3 si ammalano di cancro - spiega Pelicci - Perché? Un tumore si sviluppa quando una singola cellula accumula 6 o 7 alterazioni del Dna a carico di particolari geni: i geni del cancro. La domanda diventa quindi cosa causa quelle alterazioni. La ricerca di una risposta ha creato due scuole di pensiero: una che identifica la causa principale nell'ambiente in cui viviamo e nel nostro stile di vita, e l'altra che ne attribuisce l'origine alla casualità e dunque, in ultima analisi, alla sfortuna". I tumori contengono due tipi di alterazioni a carico dei cosiddetti geni del cancro (oncogeni): le mutazioni che causano piccoli cambiamenti della struttura di un gene, e le traslocazioni cromosomiche che causano fino alla fusione di due geni.

La rivista Science ha pubblicato più lavori (nel 2016, 2017 e 2018) firmati dall'autorevole scienziato Bert Vogelstein, che dimostrano in maniera inequivocabile che due terzi delle mutazioni trovate nei tumori si formano durante la normale vita dei nostri tessuti, quando le cellule duplicano il proprio Dna per moltiplicarsi. Siccome queste mutazioni sono considerate inevitabili, perché dovute ad errori casuali, Vogelstein ha dovuto concludere che le stesse avverrebbero in ogni caso, anche se il nostro fosse un pianeta perfetto, e i nostri stili di vita irreprensibili.

Quindi non potremmo fare nulla per evitare di ammalarci ma solo sperare non tocchi a noi, contando sulla fortuna. I tre lavori pubblicati da Science sono solidi, osservano i ricercatori tricolore, e hanno stimolato un grande dibattito nella comunità scientifica e nella società. Se la maggioranza delle mutazioni che causano il cancro sono casuali, la possibilità di determinare la propria salute mediante scelte consapevoli ne esce compromessa. In particolare, quanto è ancora importante la prevenzione? "Nel numero di oggi della rivista Nature Genetics - dice Dellino - pubblichiamo un lavoro che mette in discussione la casualità delle traslocazioni cromosomiche, uno dei due tipi di alterazioni geniche trovate nei tumori".

Le traslocazioni, prosegue l'esperto, "sono la conseguenza di un particolare tipo di danno a carico del Dna, ossia la rottura della doppia elica. Come per le mutazioni, pensavamo che questo tipo di danno avvenisse casualmente nel genoma, ad esempio durante la divisione cellulare come ipotizzato da Vogelstein. Al contrario, però, studiando le cellule normali e tumorali del seno, abbiamo scoperto che né il danno al Dna né le traslocazioni avvengono casualmente nel genoma. Il danno avviene all'interno di geni con particolari caratteristiche e in momenti precisi della loro attività. Si tratta di geni più lunghi della media e che, pur essendo spenti (non stanno cioè producendo le molecole che trasferiscono la loro informazione, l'Rna), sono perfettamente attrezzati per accendersi (hanno tutte le molecole necessarie ma sono in pausa)".

La rottura del Dna, assicura Dellino, "avviene nel momento in cui arriva un segnale che li fa accendere, ed è indispensabile perché possano 'srotolarsi' e produrre l'Rna. Studiando queste caratteristiche, possiamo prevedere quali geni si romperanno e quali no, con una precisione superiore all'85%. Tuttavia, non tutti i geni che normalmente si rompono daranno poi origine a traslocazioni (cioè alla fusione di due geni rotti), ma solo una piccola parte di essi, cioè quelli che sono più spesso a stretto contatto tra loro per coordinare la loro attività di accensione o spegnimento, all'interno di strutture particolarmente 'appiccicose' del genoma (i cosiddetti Domini di associazione topologica)".

La questione che cambia la prospettiva della casualità del cancro, chiarisce lo scienziato, "è che l'attività di quei geni è controllata da segnali specifici che provengono dall'ambiente nel quale si trovano le cellule, che a sua volta è influenzato dall'ambiente in cui viviamo e dai nostri comportamenti. Dall'apporto di energia, dal tipo di microbi con cui conviviamo, dalle sostanze che ingeriamo", conclude Dellino. "Questa scoperta - gli fa eco Pelicci - ci insegna che la sfortuna non svolge alcun ruolo nella genesi delle traslocazioni e non esiste base scientifica che ci autorizzi a sperare nella fortuna per evitare di ammalarci. Anzi, abbiamo un motivo scientifico in più per non allentare la presa sulla prevenzione dei tumori: negli stili di vita, nel tipo di mondo che pretendiamo, nei programmi di salute che vogliamo dal servizio sanitario. Anche nel tipo di ricerca che vogliamo: ad oggi, i fondi per quella in prevenzione sono solo il 5-10% del finanziamento totale alla ricerca sul cancro".

Inoltre, prosegue l'esperto, "abbiamo aperto una finestra sul meccanismo molecolare alla base delle traslocazioni, che forse potremo usare in futuro come marcatore per identificare il rischio di sviluppare la malattia, o come bersaglio per disegnare farmaci che aiutino a prevenire il cancro. Per ora non abbiamo capito quale sia esattamente il segnale che induce la formazione delle traslocazioni, ma abbiamo capito che proviene dall'ambiente, pur ignorando ancora luoghi e circostanze".

E' possibile infine, aggiunge Pelicci, "che il medesimo meccanismo, o uno simile, possa essere anche alla base delle mutazioni studiate da Vogelstein. Ci stiamo lavorando". Ad oggi si conoscono con certezza alcuni dei fattori ambientali che causano il cancro, riepilogano gli scienziati: fumo, alcol, obesità, inattività fisica, eccessiva esposizione al sole, una dieta ad alto contenuto in zuccheri e carni rosse o processate, e a basso contenuto di frutta, legumi e vegetali. La comunità scientifica concorda sul fatto che se tutti questi fattori fossero eliminati - e ciascuno è eliminabile - potremmo prevenire il 40% dei tumori.

Si conoscono anche alcuni virus e batteri che causano cancro: il virus Hpv per cervice e faringe, il virus Hbv per il fegato, il batterio Helicobacter pylori per lo stomaco. La vaccinazione contro quei virus e l'uso degli antibiotici contro quel batterio hanno dato risultati nella riduzione dell'incidenza dei tumori, e hanno il potenziale di evitare, da soli, il 15% dei tumori nel mondo, dicono i ricercatori. Anche l'esposizione ad agenti inquinanti ambientali, occupazionali o industriali è causa di una frazione di casi. Ma a parte alcune eccezioni come l'amianto, non è chiaro ancora quali siano e quanto incidano.

"Un pianeta più pulito, e ambienti di lavoro più sani, intuibilmente, non possono che farci bene - conclude Pelicci- e per quanto oggi sappiamo ciascuno di noi può scegliere se prevenire il 40% dei tumori, con pochi e precisi cambiamenti del modo in cui viviamo. La comunità scientifica lavorerà sul restante 60%. A patto che ci siano fondi sufficienti per la ricerca".


salute psichiatria nazionale 7 20-MAG-19 16:28 'Killfie', numeri da brivido Rapporto Italia 2019 dell'Eurispes: "In 6 anni, tra l'ottobre 2011 e novembre 2017, nel mondo sono state 259 le persone rimaste uccise nel tentativo di scattarsi un selfie" 'Killfie', numeri da brivido

Roma, 20 mag. (AdnKronos Salute) - Lanciare la macchina a 220 chilometri orari per farsi un selfie, ma ecco il tragico schianto mortale. L'ultimo tragico 'killfie' avvenuto alla guida di un'auto sull'A1 è documentato da un video postato da due amici in diretta su Facebook prima dello schianto. I numeri da brivido di queste sfide sui social sono stati raccolti nel Rapporto Italia 2019 dell'Eurispes. "In 6 anni, tra l'ottobre 2011 e novembre 2017, nel mondo sono state 259 le persone rimaste uccise nel tentativo di scattarsi un selfie - sottolinea l'Eurispes - per il gusto di sperimentare un'esperienza estrema e il piacere di rendere pubblica l'immagine di sé attraverso i social". I dati emergono da uno studio dell'India Institute of Medical Sciences di Nuova Delhi.

"La fascia d'età con la più alta incidenza è quella compresa tra i 20 e i 29 anni con 106 vittime, seguita dai più giovani 10-19enni (76 vittime) - prosegue l'Eurispes - Queste due fasce d'età rappresentano il 70,3% del totale dei morti a causa di un selfie. Altre 20 vittime si contano nella fascia tra i 30 e i 39 anni, 2 tra i 50 e i 59 anni e 3 persone tra i 60 e i 69 anni. Delle 259 vittime, 153 sono uomini, 106 sono donne". Dallo studio emerge che le 259 morti sono legate a 137 incidenti: l'84% di questi sono stati determinati "da giovani tra i 10 e i 29 anni che non hanno calcolato bene i rischi".

"In particolare, 70 persone sono annegate, 51 sono rimaste vittime di incidenti legati a mezzi di trasporto, 48 sono state le cadute sfidando la legge di gravità; 48 persone sono rimaste bruciate, 16 fulminate da scariche elettriche, 11 colpite da arma da fuoco, 8 vittime di attacchi da parte di animali selvatici", conclude il rapporto.

"Per quanto riguarda gli incidenti: 41 sono avvenuti per caduta da altezze estreme come palazzi, montagne, scogliere, 32 per annegamento, 13 per folgorazione, 7 causati da animali selvatici, 1 a causa del fuoco, 11 per arma da fuoco, 28 sui mezzi di trasporto. In quest'ultimo caso, i treni detengono il primato".


salute nazionale 7 20-MAG-19 16:00 Animali: bocca malata per 80% cani 'over 3', taglie 'toy' più a rischio Animali: bocca malata per 80% cani 'over 3', taglie 'toy' più a rischio L'appello del veterinario nel mese dedicato all'igiene orale, spazzolate i denti ai vostri pet

Milano, 20 mag. (AdnKronos Salute) - Anche Fido e Micio possono soffrire di disturbi del cavo orale, esattamente come l'uomo. Anche per loro l'alitosi è un campanello d'allarme che può nascondere problemi seri a denti e gengive. E anche per loro lo spazzolino è l'arma fondamentale con cui difendersi quotidianamente dagli attacchi dei batteri, che nei quattrozampe possono con facilità mettere a rischio la salute di tutto l'organismo, dal cuore al fegato. Eppure l'informazione sull'igiene orale dei pet "è poca" e il problema viene "troppo spesso sottovalutato", avverte Mirko Radice, senior president della Siodocov, Società italiana di odontostomatologia e chirurgia orale veterinaria.

"Nonostante patologie come la parodontopatia, che è quella che veniva definita 'piorrea' nell'uomo, siano estremamente diffuse", spiega l'esperto all'AdnKronos Salute. Solo considerando i cani, "l'80% di quelli con un'età al di sopra dei 3 anni ne viene colpito". Con un accanimento particolare per le taglie mini, i cosiddetti 'toy dog'. Proprio ai Fido d'Italia e alla salute della loro bocca è dedicata la campagna di informazione ed educazione in corso fino alla fine di maggio, il Mese dell'igiene orale del cane 2019, promosso da Mars Italia in collaborazione con la Siodocov, con cui l'azienda - attraverso i suoi brand Pedigree*, Dentastix* e Greenies* - vuole mettere i petowner in contatto con medici veterinari specializzati.

I proprietari di cani potranno recarsi per tutto il mese nei negozi specializzati per incontrare esperti e ricevere consigli su come prendersi cura dell'igiene orale del proprio pet. Anche nelle principali catene della grande distribuzione sarà possibile trovare dei punti informativi sul tema. Il messaggio di quest'anno: "Anche i cani hanno le mani: sono i denti", il loro mezzo di contatto col mondo, con cui comunicano, mangiano, giocano, afferrano. E la prima 'spia' che qualcosa non va, spiega Radice, "o almeno il campanello d'allarme percepito dai proprietari è sicuramente l'alitosi. Nel momento in cui c'è questo problema, significa che qualcosa non sta funzionando in maniera corretta all'interno del cavo orale. La parodontopatia porta a retrazione gengivale e alla formazione di tasche parodontali nelle quali i batteri proliferano e danno vita a delle forme di putrefazione dei residui di alimenti che rimangono nella cavità orale, con la produzione di solfuri che sono poi i responsabili del cattivo odore".

La tendenza, prosegue lo specialista, "molto spesso è quella di considerare la parodontopatia e patologie di questo tipo come legate esclusivamente al cavo orale. In realtà è stato dimostrato da numerosi articoli pubblicati come ci siano delle ripercussioni a livello sistemico estremamente importanti. Ci può essere un interessamento ad esempio del cuore con delle forme di endocardite - elenca Radice - un interessamento a livello renale con delle forme di glomerulonefrite e quindi un'insufficienza renale che può essere acuta o cronica. E ancora, si può avere un interessamento a livello epatico con un'insufficienza epatica; eventuali formazioni di ascessi sia a livello epatico che cerebrale per un fenomeno di tromboembolismo, quindi di passaggio dei batteri dal cavo orale attraverso il circolo ad altri organi".

Esistono dei fattori di rischio e delle predisposizioni, aggiunge l'esperto: "I cani di piccola taglia hanno una predisposizione decisamente superiore rispetto ai cani di grossa taglia". E quindi razze come barboncini, yorkshire, volpini di Pomerania, maltesi, pastori dello Shetland. Nonostante ciò, solo il 10% dei proprietari ne è consapevole. Questa predisposizione è determinata "sia dalle caratteristiche genetiche sia dal fatto che il rapporto fra le dimensioni del dente e la quantità di osso presente è decisamente a sfavore dell'osso nei soggetti di piccola taglia", dice lo specialista. Risultato? "Una piccola tasca parodontale in un cane di grossa taglia può non influire in maniera pesante". Mentre in un mini dog, "in cui la quantità di osso e quindi di supporto del dente è decisamente minore, anche un tasca di piccole dimensioni può comportare un problema grave".

Purtroppo, ragiona Radice, "viene fatta decisamente poca informazione da questo punto di vista. E invece tutti i petowner dovrebbero sapere che la profilassi rappresenta il punto principale per il trattamento e la prevenzione di queste patologie. Bisognerebbe dunque abituare i cani - e anche i gatti, con i quali è certamente più difficile - a farsi spazzolare i denti giornalmente".


salute nazionale 7 20-MAG-19 15:59 Animali: l'igiene orale del pet in 5 mosse, i consigli dell'esperto Animali: l'igiene orale del pet in 5 mosse, i consigli dell'esperto Dai trucchi per abituare il cane allo spazzolino giocando ai check up da non dimenticare

Milano, 20 mag. (AdnKronos Salute) - Anche Fido ha diritto a un sorriso smagliante. Ed è per questo che nell'angolo dell'igiene quotidiana lo spazzolino deve diventare un 'must'. Parola di esperti. L'impresa scoraggia? Il consiglio è di "farlo diventare un gioco, creando nel tempo un'interazione" con l'amico a 4 zampe, "abituandolo a farsi toccare il muso, magari mentre lo si coccola e gratificandolo dopo lo spazzolamento". Regola numero uno: dentifricio ("specifico e non di quelli a uso umano che hanno grosse concentrazioni di fluoro") e spazzolino vanno usati ogni giorno, "perché la placca mineralizza e diventa tartaro nell'arco di 48-72 ore".

E quando succede, "lo spazzolino finisce per non essere più in grado di rimuoverla e quindi si deve ricorrere a una profilassi professionale, che richiede un'anestesia ed è comunque un intervento un po' più complesso", spiega all'AdnKronos Salute Mirko Radice, senior president di Siodocov (Società italiana di odontostomatologia e chirurgia orale veterinaria), in occasione del Mese dell'igiene orale del cane, la campagna di informazione ed educazione lanciata da Mars Italia in collaborazione con la società scientifica e in corso fino alla fine di maggio. Come garantire una corretta igiene orale? L'obiettivo si raggiunge in 5 passi, secondo i consigli dell'esperto. "Fare profilassi rappresenta il primo step per evitare tutta una serie di problematiche a livello del cavo orale", avverte Radice. Ed è per questo che lo specialista ha stilato una 'golden list', una sorta di promemoria per i petowner.

Ecco i punti: 1) Ascolta i piccoli segnali: il dolore non impedirà al pet di continuare a usare i propri denti. Il proprio animale domestico continuerà a usare la bocca e a mangiare anche in presenza di infiammazione del cavo orale e di dolore. Per questo, per individuare una sospetta patologia paradontale, basterà prestare attenzione a fenomeni comuni ma che spesso celano un problema di igiene orale, come: l'alitosi, la presenza di tracce di sangue nella ciotola o sui giocattoli da masticare, maggiori secrezioni nasali, riluttanza al gioco e al movimento.

2) Effettua un check up del cavo orale dal veterinario almeno una volta l'anno, per prevenire il manifestarsi dei segnali critici e garantire il benessere cosante del pet. Alcuni cani potrebbero necessitare di un maggiore controllo - ad esempio 2 volte l'anno - se particolarmente inclini all'accumulo di placca e quindi maggiormente esposti al rischio di sviluppo di disturbi gengivali, come avviene nei soggetti di piccola taglia.

3) Lavare i denti ogni giorno: una routine quotidiana anche per il cane. Spazzolare i denti del cane regolarmente, infatti, è il miglior modo per mantenere le gengive e i denti più sani e combattere le malattie gengivali. È preferibile utilizzare prodotti appositamente studiati per i pet e, se non abituato sin da cucciolo, un cane adulto può comunque essere 'educato' a questa pratica introducendo gradualmente la spazzolatura. Per i cani anziani, è consigliabile chiedere al veterinario di valutare la necessità di una detartrasi professionale, seguendo poi i consigli forniti.

4) Controlla regolarmente i denti e le gengive del tuo cane a casa. Alcune semplici valutazioni ci possono dare indicazioni della presenza di un problema orale. La maggior parte dei proprietari tende a valutare la salute di un dente in base alla quantità di tartaro presente su di esso: è questa una falsa convinzione. Non è infatti detto che anche denti privi di tartaro, non celino patologie sottostanti. Le gengive arrossate o gonfie sono generalmente già indicative di un problema e devono essere trattate più precocemente possibile, aspettare significa spesso dover effettuare l'estrazione di questi denti.

5) L'utilizzo di snack specificamente studiati per l'igiene orale aiuta a mantenere la bocca del cane in salute, aiutano a ridurre la formazione del tartaro fino all'80%. Durante la fase d'acquisto è importante valutare la composizione e la consistenza del prodotto: ad esempio, la presenza del tripolifosfato di sodio ed il solfato di zinco contribuiscono a rallentare il processo di formazione della placca; da evitare prodotti di consistenza eccessivamente dura che possono portare a fratture dentali.


salute nazionale 7 20-MAG-19 15:43 Animali: sempre più in ospedale a trovare padroni, mappa del 'pet-visiting' Animali: sempre più in ospedale a trovare padroni, mappa del 'pet-visiting' Dal Lazio al Piemonte, chi viene ricoverato può ricevere i propri cani, gatti e conigli

Roma, 20 mag. (AdnKronos Salute) - Non solo figli, zii, nonni, amici. Anche i quattrozampe possono ormai fare visita ai propri padroni ricoverati in ospedale. L'ultimo in ordine di tempo a prevedere questa possibilità è stato l'ospedale dei Castelli (Roma), nel Lazio, che ha inaugurato l'area '4 Zampe con te', dove i degenti hanno la possibilità di incontrare gli amici cani, gatti e conigli. Ma gli esempi di corsie 'pet-friendly' in Italia sono sempre più numerosi e vanno da Nord a Sud. Ecco quindi una mappa del 'pet-visiting' in Italia.

Nel Lazio è stato recentemente emanato un decreto che consente e disciplina l'accesso degli amici a quattro zampe ai pazienti di strutture sanitarie e ospedaliere, pubbliche e private. La Lombardia ha adottato una normativa simile già nel 2016, che è stata recepita dalla maggioranza delle aziende sanitarie e che vale anche per le case di riposo: un esempio è l'Asst Lariana, che ha aperto alla possibilità di portare i pet in visita ai degenti degli ospedali Sant'Anna di San Fermo della Battaglia, Sant'Antonio Abate di Cantù e 'Felice Villa' di Mariano comense, anche se la visita non è possibile in Anestesia e Rianimazione, Medicina d'urgenza/Pronto soccorso, Chirurgia, Chirurgia d'urgenza e Terapia intensiva neonatale.

In Umbria, l'ingresso di cani e gatti nelle strutture ospedaliere è disciplinato da un regolamento e avviene in aree riservate, in determinati orari, su richiesta dei pazienti, sempre nel rispetto delle norme igieniche e di sicurezza e con tutte le accortezze del caso. In Toscana, fin dal 2014, sono molte le realtà sanitarie che consentono queste 'visite speciali': a questo scopo, ad esempio, l'Ausl Toscana Centro, ha anche avviato un percorso di formazione di 15 operatori sanitari dell'ospedale Santa Maria Nuova. All'Hospice Universo Salute - Don Uva di Bisceglie (Bat) è invece partito il primo progetto di questo genere in Puglia. Anche all'ospedale Gaslini di Genova, in Liguria, cani e gatti possono entrare nel reparto di Neuropsichiatria Infantile per dare sollievo ai piccoli degenti.

Ci sono poi casi di animali molto speciali, arruolati a sostegno dei pazienti, soprattutto bambini: il reparto pediatrico dell'ospedale Santa Maria Annunziata di Firenze ha aperto le porte al cane Serena, un Basset hound che, due volte al mese, va a trovare i bambini ricoverati e in particolare i piccoli che sono stati sottoposti a interventi di tonsillectomia e adenoidectomia. Serena li accompagna in sala operatoria e soprattutto li aspetta al loro ritorno o al loro risveglio. I bimbi hanno così la possibilità di distrarsi e passare in compagnia del cane le ore in attesa o dopo l'intervento.

Come ricorda all'Adnkronos Salute Marco Melosi, presidente dell'Associazione nazionale medici veterinari italiani (Anmvi), "gli ultimi dati Censis ci hanno confermato che il 35% delle persone che possiedono un animale lo considerano esattamente come un figlio. Anche Federanziani ha evidenziato che, nel tempo libero, i nostri nonni preferiscono come prima cosa leggere un libro, ma come seconda prendersi cura del loro cane o gatto. Tutti gli studi scientifici assicurano che il rapporto con gli animali ha un effetto positivo sulla persona, con una riduzione della pressione sanguigna e del battito cardiaco quando li si accarezza, oltre a portare una ventata di speranza per la guarigione. Per non parlare della 'pet therapy', su cui abbiamo solo dati positivi".

Occorre accogliere il proprio animale in ospedale, però, con piccole precauzioni: "Deve essere sano a livello clinico e soprattutto deve essere abituato a trovarsi in un ambiente frequentato da tante persone. Deve quindi avere un temperamento socievole, una indole docile. Altra cosa importante è che, soprattutto d'estate, abbia fatto una profilassi accurata nei confronti degli ectoparassiti come pulci e zecche, e un controllo sulla presenza di micosi".

"L'ambiente ospedaliero è un ambiente protetto e bisogna fare attenzione a non introdurre possibili pericoli, informandosi anche se all'interno del padiglione o della camera non ci siano soggetti allergici al pelo o alla forfora di cane e gatto. A proposito del pelo, è buona regola - suggerisce - spazzolare l'animale prima che entri nella struttura sanitaria. Pulizia del pelo, buone condizioni di salute, buon temperamento sono quindi le condizioni accertate le quali è sicuramente possibile, e molto positivo anche per lo stesso animale, portare il quattrozampe in visita in corsia".


salute nazionale 7 20-MAG-19 15:34 Salute: video e poi lo schianto, 259 vittime 'killfie' in 6 anni nel mondo Salute: video e poi lo schianto, 259 vittime 'killfie' in 6 anni nel mondo Rapporto Italia 2019 dell'Eurispes, 7 su 10 sotto i 30 anni

Roma, 20 mag. (AdnKronos Salute) - Lanciare la macchina a 220 chilometri orari per farsi un selfie, ma ecco il tragico schianto mortale. L'ultimo tragico 'killfie' avvenuto alla guida di un'auto sull'A1, e' documentato da un video postato da due amici in diretta su Facebook prima dello schianto. I numeri da brivido di queste sfide sui social sono stati raccolti nel Rapporto Italia 2019 dell'Eurispes: "in 6 anni, tra l'ottobre 2011 e novembre 2017, nel mondo sono state 259 le persone rimaste uccise nel tentativo di scattarsi un selfie - sottolinea l'Eurispes - per il gusto di sperimentare un'esperienza estrema e il piacere di rendere pubblica l'immagine di sé attraverso i social". I dati emergono da uno studio dell'India Institute of Medical Sciences di Nuova Delhi.

"La fascia d'età con la più alta incidenza è quella compresa tra i 20 e i 29 anni con 106 vittime, seguita dai più giovani 10-19enni (76 vittime) - prosegue l'Eurispes - Queste due fasce d'età rappresentano il 70,3% del totale dei morti a causa di un selfie. Altre 20 vittime si contano nella fascia tra i 30 e i 39 anni, 2 tra i 50 e i 59 anni e 3 persone tra i 60 e i 69 anni. Delle 259 vittime, 153 sono uomini, 106 sono donne". Dallo studio emerge che le 259 morti sono legate a 137 incidenti: l'84% di questi sono stati determinati "da giovani tra i 10 e i 29 anni che non hanno calcolato bene i rischi".

"In particolare, 70 persone sono annegate, 51 sono rimaste vittime di incidenti legati a mezzi di trasporto, 48 sono state le cadute sfidando la legge di gravità; 48 persone sono rimaste bruciate, 16 fulminate da scariche elettriche, 11 colpite da arma da fuoco, 8 vittime di attacchi da parte di animali selvatici", conclude il rapporto.

"Per quanto riguarda gli incidenti: 41 sono avvenuti per caduta da altezze estreme come palazzi, montagne, scogliere, 32 per annegamento, 13 per folgorazione, 7 causati da animali selvatici, 1 a causa del fuoco, 11 per arma da fuoco, 28 sui mezzi di trasporto. In quest'ultimo caso, i treni detengono il primato".


salute nazionale 7 20-MAG-19 13:50 Medicina: studio promuove nuove valvole aortiche Medicina: studio promuove nuove valvole aortiche Realizzate con l'innovativo tessuto pericardico bovino Resilia*

Roma, 20 mag. (AdnKronos Salute) - Le protesi valvolari aortiche chirurgiche biologiche realizzate con l'innovativo tessuto pericardico bovino Resilia* mantengono prestazioni emodinamiche e profilo di sicurezza favorevoli su una mediana di 4 anni di follow-up, senza alcun evento di deterioramento strutturale della valvola (Svd). A presentare i dati dello studio clinico Commence in occasione del 99esimo congresso dell'American Association for Thoracic Surgery (Aats) è Edwards Lifesciences Corporation, leader nelle malattie cardiache strutturali e nel monitoraggio in terapia intensiva.

Lo studio Commence - informa una nota - ha arruolato 694 pazienti, di cui 144 (21%) di età inferiore a 60 anni al momento della sostituzione chirurgica della valvola. "Questo studio preliminare - ha commentato Pierluigi Stefano, direttore Cardiochirurgia, Azienda ospedaliero-universitaria Careggi, Firenze - è molto importante per la sicurezza di impianto di questa nuova protesi. I risultati dimostrano assenza di deterioramento strutturale della valvola in una mediana di quattro anni in pazienti giovani. La protesi con tessuto Resilia, conservato a secco e non in glutaraldeide, presenta tutti i presupposti per essere più resistente nel tempo alle calcificazioni che sono alla base della degenerazione protesica".

"Il nuovo sistema di trattamento e di conservazione del tessuto pericardico Resilia, infatti - continua - riduce in modo significativo il legame con le aldeidi libere che sono alla base del processo di calcificazione e quindi di degenerazione della protesi biologica tradizionale. Questi dati incoraggiano all’utilizzo di questa protesi nei pazienti più giovani ed attivi che non vogliono sottoporsi a vita al trattamento anticoagulante dopo impianto di protesi meccanica, lasciando presupporre una libertà da re-intervento maggiore e una eccellente qualità della vita".

Il tessuto Resilia, studiato e realizzato da Edwards, prevede, infatti, una nuova tecnologia di conservazione dell'integrità, che può eliminare un fattore chiave nei processi di calcificazione che stanno alla base del deterioramento delle protesi valvolari. La tecnologia consente inoltre di conservare la valvola in condizioni di confezionamento a secco, facilitando l’impiego in sala operatoria. "Edwards - ha affermato Daveen Chopra, Corporate Vice President Surgical Structural Heart di Edwards - è orgogliosa della propria capacità di innovazione tecnologica. Il tessuto Resilia può aiutare a migliorare l'assistenza e i risultati a lungo termine dei pazienti. La piattaforma Resilia è stata creata con l’obiettivo di estendere la durabilità delle valvole per una popolazione di pazienti sempre più attiva, riducendo allo stesso tempo la necessità di ricorrere all’impiego di anticoagulanti a lungo termine. Questi dati dello studio Commence sono incoraggianti e suggeriscono che siamo sulla strada giusta verso il raggiungimento di quell’obiettivo".

Lo studio Commence è uno studio clinico prospettico, non randomizzato, multicentrico, a braccio singolo, investigational device exemption condotto in 27 centri clinici negli Stati Uniti e in Europa. Ha arruolato 694 pazienti di età pari o superiore a 18 anni, con malattia valvolare aortica diagnosticata e in procinto di sottoporsi a sostituzione della valvola con o senza innesto di bypass aorto-coronarico. Commence è uno studio premarket approval (Pma) ed è disegnato per determinare, fino a cinque anni, con un sottogruppo di pazienti valutato per 10 anni, la sicurezza e l'efficacia delle protesi valvolari aortiche chirurgiche con tessuto Resilia in questa popolazione. Allo stadio attuale, lo studio ha registrato 2.533 pazienti-anno di follow-up.

È importante evidenziare, inoltre, come risultati positivi a 5 anni, siano stati mostrati anche da uno studio europeo di fattibilità su una protesi valvolare aortica biologica in tessuto Resilia, presentati il mese scorso al congresso annuale della Heart Valve Society. Si trattava di uno studio clinico osservazionale prospettico a braccio singolo di 133 pazienti, condotto in due centri in Europa, che non ha rilevato eventi di deterioramento strutturale della valvola durante il periodo di indagine.

Edwards valuterà il tessuto Resilia anche con lo studio Resilience, un’indagine a lungo termine che coinvolgerà fino a 250 pazienti di età inferiore ai 65 anni, che hanno ricevuto una valvola Edwards con tessuto Resilia. Lo studio esaminerà i livelli di calcificazione, il deterioramento emodinamico e strutturale delle valvole a 5, 7, 9 e 11 anni, come potenziali fattori predittivi della durabilità delle valvole.


comunicati salute-e-benessere nazionale 7 20-MAG-19 08:58 A New Approach to Treating Alzheimer's Disease Receives Major NIA Backing A New Approach to Treating Alzheimer's Disease Receives Major NIA Backing

- RESEARCH TRIANGLE PARK, North Carolina, May 20, 2019 /PRNewswire/ -- T3D Therapeutics, a clinical stage drug development company engaged in the development of T3D-959 (the "Company"), a new orally administered treatment for Alzheimer's disease (AD), announced today that it has received a grant expected to total $9 million dollars over four years from the National Institute on Aging (NIA), part of NIH, to help fund a Phase 2 clinical study of T3D-959, a novel, metabolic-focused AD drug treatment.

The Phase 2 PIONEER study (Prospective therapy to Inhibit and Overcome Alzheimer's Disease Neurodegeneration via Brain EnErgetics and Metabolism Restoration) is expected to initiate patient dosing in early 2020. PIONEER is a double-blind, placebo-controlled, parallel-group Phase 2 safety and efficacy study expected to enroll up to 252 adults with mild-to-moderate Alzheimer's disease (MMSE 16-26). PIONEER will enroll subjects who will receive one of three different doses of T3D-959 or a placebo for 24 weeks.

"We see this grant award as recognition that improving inherent metabolic defects in Alzheimer's disease is a vital and largely unexplored therapeutic avenue in need of pursuit is a testament to the potential for T3D-959 to treat AD, a disease that we view as a chronic anorexia of the brain" said Chief Executive Officer John Didsbury, Ph.D. "We are truly honored by the support of the NIA and the confidence that our peers have shown in the science underpinning T3D-959."

"Given the enormous and growing impact of Alzheimer's on patients and families, there is an urgent need to develop and rigorously evaluate a larger and more diversified portfolio of promising late clinical stage treatments," said George Vradenburg, Chairman and Co-Founder of UsAgainstAlzheimer's. "NIA's support of Phase 2 studies - including this study from T3D Therapeutics - is to be commended and scaled if we are going to achieve our national goal of effectively treating Alzheimer's in the near future."

"NIA/NIH and its peer review system are to be lauded for supporting the logic of this new approach and excellent science of the T3D-959 program" said Robert Ingram, former Chief Executive Officer and Chairman of Glaxo/Wellcome.

Warren Strittmatter, M.D., Chief Medical Officer of T3D Therapeutics, Emeritus Professor of Neurology at Duke University Medical Center and Alzheimer's Association Zenith Award winner said, "During my lengthy tenure treating AD patients I have seen firsthand the frustrations of caregivers and patients at the lack of an effective therapy with the plethora of recent drug development failures causing them to lose hope.  This award provides great support for our promising new therapy to give them renewed optimism. AD is being increasingly recognized as resulting from abnormal brain metabolism.  T3D-959 is targeted toward those metabolic pathways which appear to ultimately produce amyloid plaques, tau tangles, inflammation and, most importantly, the dementia." 

PIONEER is supported by the NIA under award number R01AG061122.

About T3D Therapeutics, Inc.

T3D Therapeutics, Inc. is a privately-held, Research Triangle Park, NC-based company. The Company has an exclusive license to T3D-959, its lead product candidate, and a platform of structurally-related molecules. T3D Therapeutics' mission is to develop and commercialize T3D-959 for the treatment of Alzheimer's disease and Mild Cognitive Impairment. T3D-959 is a small molecule, orally-delivered, brain-penetrating PPAR delta/gamma dual nuclear receptor agonist designed to improve glucose and lipid metabolism dysfunctions present in AD and other neurodegenerative disorders.

For more information visit http://www.t3dtherapeutics.com/.

Investor Contact

John Didsbury, Ph.D., CEOT3D Therapeutics, Inc.1-919-237-4897Email: info (at) t3dtherapeutics (dot) com


salute nazionale 7 17-MAG-19 17:23 Tumori: costruire carta d'identità molecolare, al via studio italiano Tumori: costruire carta d'identità molecolare, al via studio italiano

Roma, 17 mag. (AdnKronos Salute) - Si chiama Next Generation Sequencing (Ngs), ed è la tecnologia alla base del test per la profilazione genomica, che permette di costruire la 'carta di identità' molecolare di ogni tumore, identificando le alterazioni genetiche e i meccanismi indispensabili per l’oncologia di precisione. La nuova frontiera della diagnostica cambierà il paradigma delle cure, con terapie non più legate all'organo colpito dal tumore ma personalizzate sulla mutazione genetica evidenziata dal test e che può nascondersi in tante neoplasie. E' su queste basi che parte lo studio clinico 'Rome - From Histology to target', presentato oggi a Roma in occasione del congresso 'Implementing Precision Medicine In Cancer Care 2019'. La ricerca sarà condotto dalla Fondazione per la Medicina di Precisione (Fmp) insieme all’Istituto Superiore di Sanità.

Lo studio ha proprio l’obiettivo di valutare l'efficacia della terapia 'target' guidata dalla profilazione genomica rispetto allo standard di cura. Si tratta di uno studio prospettico di fase II controllato randomizzato a due bracci che coinvolgerà 52 centri di eccellenza nel territorio italiano e circa 1200 pazienti con tumore del polmone, tumore della mammella, tumori del tratto gastroenterico (esclusi i tumori del colon retto) e tumori rari in progressione ad un trattamento standard. Con il supporto di Roche, che fornirà gratuitamente i test per la profilazione genomica di Foundation Medicine, sarà possibile nell’ambito dello studio clinico mettere a confronto gli standard di cura finora utilizzati con la 'target therapy'.

Grazie ai test di profilazione genomica sarà possibile identificare la mutazione che guida il tumore di ogni paziente e raccomandare, attraverso un gruppo interdisciplinare in cui siano integrate le competenze oncologiche, di anatomia patologica, e di esperti bioinformatici e di genomica (il cosiddetto 'Molecular tumor board') la più appropriata terapia target, indipendentemente dall’indicazione terapeutica dei farmaci identificati.

La quantità e complessità delle informazioni derivanti dall’analisi molecolare del tumore rende necessario registrare i dati. Le piattaforme digitali attualmente disponibili permettono non solo di registrare i dati di sequenziamento per ciascun paziente, ma anche di correlare queste informazioni ai dati di letteratura scientifica, ai trial clinici a disposizione o a eventuali allocazioni off-label potenzialmente associati a alle alterazioni molecolari identificate.

"Grazie alla caratterizzazione di quelle che sono le specificità di ogni singolo paziente, è possibile offrire loro percorsi terapeutici sempre più personalizzati: la ricerca clinica, e in particolare lo studio presentato oggi, si muove ora infatti verso l’identificazione di mutazioni che possono essere bersaglio di una specifica soluzione terapeutica indipendentemente dalla sede da cui nasce il tumore, rispetto al modello tradizionale che finora ha visto negli studi randomizzati controllati l’unico strumento di riferimento", ha affermato Paolo Marchetti, presidente nazionale della Fondazione per la medicina personalizzata (Fmp) tra i relatori dell'evento e direttore del reparto dell’Uoc Oncologia B dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico Umberto I.

"Risulta però necessario raccogliere e convogliare tutti i nuovi flussi di informazioni oggi in possesso dei medici nei 'Molecolar tumor board' - aggiunge Marchetti - ovvero team multidisciplinari che integrano competenze di diverse professionalità e che si incontrano con regolarità con l’obiettivo primario di prendere decisioni terapeutiche calibrate sullo specifico tumore di ciascun paziente". Oggi i costi di una profilazione genomica "si aggirano su circa 2000 euro a test - ha aggiunto Marchetti - Se pensiamo che una ciclo di terapia oncologica tradizionale può arrivare a costare anche circa 150 mila euro, si può capire come il cambio di paradigma possa essere anche sostenibile. Ma serve fare rete tra tutti i protagonisti del Ssn".

Secondo Giuseppe Curigliano, direttore Sviluppo nuovi farmaci per terapie innovative dell'Istituto europeo di Oncologia (Ieo), tra i relatori del convegno, "fino a meno di dieci anni fa i tumori del polmone venivano trattati solo con la chemioterapia, oggi abbiamo la possibilità di selezionare il paziente giusto per la terapia: la medicina di precisione è una realtà - sottolinea - Se si riuscisse a fare questo su un prelievo di sangue periferico isolando il Dna del tumore circolante, l'obiettivo della biopsia liquida, e studiare le variabilità genetiche potremmo combattere il tumore al meglio e identificare anche la malattia minima residua con questo approccio".

"C'è stato un grande salto tecnologico nella profilazione genomica che ci permette oggi di valutare tutte insieme le mutazioni - osserva Giancarlo Pruneri, responsabile Struttura Anatomia patologica della Fondazione Ircss Istituto nazionale dei tumori di Milano, nel suo intervento - Bastano un migliaio di cellule prelevate da una lesione e su queste si possono rilevare le mutazioni più frequenti per caratterizzare il tumore e curarlo. Anche quelle rarissime".

Le terapie a bersaglio molecolare si sono dimostrate più efficaci rispetto alla chemioterapia e hanno nel corso degli ultimi anni progressivamente portato a un prolungamento dell’aspettativa di vita dei pazienti. Inoltre, diverse metanalisi pubblicate su riviste a elevato 'impact factor' dimostrano che in tutti i tipi di studi sperimentali la scelta di un trattamento mirato in base ai biomarcatori comporta un miglioramento statisticamente significativo del tasso di sopravvivenza, della sopravvivenza libera dalla progressione e del tasso di risposta.

Presso il Polo oncologico dell'Università Sapienza di Roma è stata insediata la prima piattaforma genomica (Virtual Consultation System - Vcs) a supporto del 'Molecular tumor board' della Sapienza. Il Virtual Consultation System permette la consulenza via web tra i presidi delle reti di eccellenza per le malattie rare o oncologiche attraverso lo scambio di dati clinici e genomici e immagini diagnostiche in alta qualità. Le funzionalità principali della piattaforma consentono teleconsulenza su casi clinici complessi, condivisione online delle immagini diagnostiche, condivisione dei dati genomici e il supporto per il raggiungimento del consenso sulla diagnosi, con l’obiettivo di raccomandare in maniera integrata la migliore soluzione terapeutica al paziente oncologico in linea con i progressi e le innovazioni nell’ambito della diagnostica e della ricerca clinica.


salute nazionale campania 7 17-MAG-19 17:22 Sanità: Grillo su sparatoria in ospedale, 'serve risposta immediata e forte' Sanità: Grillo su sparatoria in ospedale, 'serve risposta immediata e forte'

Roma, 17 mag. (AdnKronos Salute) - "Gli spari in ospedale non si erano mai verificati e questo è un segnale che deve preoccupare tutti. Serve una risposta immediata e forte, dobbiamo tutelare i nostri ospedali". Lo scrive su Facebook la ministra della Salute Giulia Grillo, sottolineando che la "sparatoria nel cortile del Pellegrini di Napoli è l'ennesima dimostrazione di come la sanità campana sia abbandonata a se stessa".

"Non possiamo permettere - ha aggiunto - che i luoghi di cura diventino un luogo di scontro per la delinquenza. Da ministro e da medico non posso sopportare che pazienti e operatori sanitari siano messi a rischio nel punto più sensibile per la nostra salute. Incontrerò nei prossimi giorni l'Ordine dei medici perché devono sapere che il loro ministro non li lascia soli. La sicurezza di tutti i lavoratori, dei pazienti e delle loro famiglie sono il mio primo pensiero".


salute nazionale 7 17-MAG-19 17:20 Bellezza: novità filler contro 'dark circle', vitamina A e radiofrequenza Bellezza: novità filler contro 'dark circle', vitamina A e radiofrequenza

Roma, 17 mag. (AdnKronos Salute) - Nuove soluzioni contro le temute occhiaie ('dark circle'), interventi soft che scolpiscono viso e corpo senza bisturi e nuove applicazioni della vitamina A sempre in estetica. Sono solo alcune delle novità presentate al 40.esimo congresso nazionale della Società italiana di medicina estetica (Sime), che si apre oggi a Roma.

Per quanto riguarda le occhiaie, tante sono le cause alla base di questo inestetismo: genetico-costituzionali in primo luogo, ma anche dermatiti da contatto, allergie, pelle sottile e vascolarizzata. E se a questi fattori si associano circostanze sfavorevoli - poche ore di sonno oppure una cattiva digestione - e cattive abitudini - fumo e alcool - la situazione si può accentuare ulteriormente.

"Negli ultimi anni - sottolinea Emanuele Bartoletti, presidente della Sime - sono stati messi a punto degli acidi ialuronici appositamente studiati per poter essere iniettati in questa zona per correggere le occhiaie. Si tratta di filler che non attivano acqua e quindi non gonfiano minimamente, che hanno la capacità di riempire i solchi delle occhiaie, ma anche, essendo miscelati con principi attivi biostimolanti, di migliorare la qualità della cute ispessendola e rendendola meno scura e meno trasparente".

C'è poi la radiofrequenza endodermica. "A mio avviso si tratta della più interessante novità della medicina estetica degli ultimi 10 anni - sottolinea Nicolò Scuderi, professore di Chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica all'Università Sapienza di Roma - in quanto consente di intervenire su zone difficilmente trattabili con altre metodiche e fornisce risultati molto evidenti, tanto da rivaleggiare in qualche caso anche con quelli chirurgici. È inoltre sinergica con altre metodiche medico estetiche, (con i filler ad esempio) ed è estremamente duttile: variando i parametri di calore e di energia prodotti dal macchinario, si possono avere effetti diversi, che vanno da un effetto tensivo a un effetto fibrolitico, fino ad attuare un'azione lipolitica mirata".

La procedura consiste nell'inserimento sottocutaneo dell'agocannula e di una sonda che trasmette il calore generato dalla radiofrequenza ai tessuti. Lo specialista può selezionare la temperatura adatta all’ottenimento del risultato desiderato: con una temperatura di circa 50 gradi C, il passaggio dell'agocannula produce la retrazione delle strutture collageniche del derma (con conseguente 'effetto lifting') e attiva i fibroblasti fondamentali per riparare il derma stimolando la produzione di collagene; a circa 60 gradi C ha un effetto fibrolitico, ovvero riesce a eliminare aderenze tissutali derivanti da traumi o interventi chirurgici. Alzando ulteriormente la temperatura e arrivando intorno ai 70 gradi C, ha un’azione lipolitica e permette di eseguire una liposcultura anche in zone 'difficili' come quella sotto-mentaliera, delle braccia e dell'interno cosce".

Riflettori puntati anche sulla vitamina A, sostanza protagonista della cosmetica (e non solo) del 2019. Un interesse motivato dai benefici che può apportare all'organismo e per le interessanti frontiere che ha recentemente aperto la sua somministrazione sistemica. "L'acido retinoico topico (vitamina A acida) nella cute invecchiata - spiega Bartoletti - è un vero e proprio riprogrammatore cellulare che ha la capacità di riportare indietro i danni da invecchiamento cutaneo fotoindotto con un miglioramento incredibile del colorito della cute, della sua vascolarizzazione e delle rughe su di essa presenti. Un farmaco meraviglioso che nelle mani di un medico estetico esperto riesce a ringiovanire la cute in maniera radicale".

Ma attenzione a farsi trascinare dalla moda, perché anche le vitamine possono provocare effetti collaterali se assunte sconsideratamente. "Esistono due tipi di vitamine, quelle liposolubili e quelle idrosolubili - spiega Domenico Centofanti, specialista in Scienza dell’alimentazione, vicepresidente della Sime - la vitamina A è una vitamina liposolubile, questo vuol dire che può accumularsi nell’organismo. Un uso sconsiderato di integratori contenenti vitamina A (ma anche altre vitamine liposolubili, la D, la E e la K, ad esempio) può creare dei problemi di salute, come cute molto secca e fessurata, unghie e capelli fragili, gengiviti, irritabilità e astenia. Per questo motivo le integrazioni vanno seguite da un medico e consigliate solo se effettivamente servono".


salute nazionale 7 17-MAG-19 17:14 Salute: in acqua con delfini per riabilitare bimbi disabili, trial in corso Salute: in acqua con delfini per riabilitare bimbi disabili, trial in corso

Roma, 17 mag. (AdnKronos Salute) - Sfrutta un organo complesso presente nella scatola cranica del delfino, e punta alla riabilitazione dei bimbi disabili. E' la delfino terapia, protagonista di un trial italiano in corso, che ha già visto il trattamento di due bambine disabili al delfinario di Dubai. "Non è una vera e propria Pet therapy, in quanto il delfino non viene adoperato a scopo ludico - sottolinea all'Adnkronos Salute la fisioterapista Francesca Mangraviti di Studio Vertebral, che ha approfondito la delfino terapia in Messico, al delfinario di Puerto Vallarta - La Bio sonar dolphin therapy si avvale del Mellon, una sorta di ecolocalizzatore presente nella scatola cranica del mammifero marino. Nell'interazione con il paziente, il delfino verosimilmente lo 'scannerizza', e questa interazione ha effetti sui pazienti".

"L'evidenza clinica, descritta in letteratura e da noi registrata nei casi trattati di recente e nel passato - continua Mangraviti - indica effetti positivi e duraturi sotto il profilo della spasticità, dell'interazione sociale e del ritmo sonno-veglia manifestati dai pazienti". Con la prima sperimentazione, iniziata nei mesi scorsi a Dubai e che prevederà una serie di sessioni, "puntiamo a passare dalla fase empirica a quella scientifica". E i primi dati sembrano positivi. "Gli elettroencefalogrammi eseguiti sulle pazienti hanno mostrato una modifica dell'attività cerebrale".

A marzo scorso, infatti, i fondatori di Studio Vertebral, Mangraviti e Alessandro Pisani (ortopedico e chirurgo vertebrale) hanno organizzato ed effettuato la prima sessione di delfino terapia al Dubai Dolphinarium all'interno del Dubai Healthcare City. Protagoniste, oltre ai delfini, due giovanissime pazienti, una delle due affetta da microcefalia con spasticità, l’altra da epilessia farmacoresistente, rispettivamente di 11 e 7 anni. Dell'equipe ha fatto parte anche un neuropsichiatra, un biologo e altri terapisti, e le bimbe sono state sottoposte a una serie di esami prima e dopo la sessione.

Ma come funziona l'effetto-delfino? Un generatore del segnale acustico è contenuto all'interno del cranio del mammifero: il passaggio dell'aria attraverso un complesso sistema di strutture ossee produce un impulso sonoro. L’onda acustica viene modulata dal Mellon, costituito da tessuto adiposo a densità differenziate, che governa la frequenza delle onde sonore e può essere paragonato al cristallino dell'occhio. L'insieme di queste strutture anatomiche "costituisce un vero e proprio biosonar", aggiunge l'esperta.

Grazie a questo biosonar il delfino "verosimilmente, interagisce con l'attività elettrica del sistema nervoso centrale del paziente. Si ipotizza che queste interazioni determinino delle modificazioni durature delle funzioni neurologiche alterate", aggiunge. All'ingresso in acqua del paziente, il delfino effettua una scansione iniziale, attraverso il biosonar, del suo sistema nervoso; inizia quindi uno scambio di frequenze che vengono continuamente rimodulate.

Questa interazione tra le onde emanate dal delfino e l’attività cerebrale del bambino "genera proprio il fenomeno che noi vogliamo studiare", dice Mangraviti. La procedura prevede un contatto diretto tra la regione frontale del delfino e le aree occipitale, cervicale, dorsale e lombosacrale del pazienti, immersi in acqua e sostenuti dal terapista.

Qual è l'obiettivo della ricerca? "Vogliamo cercare di capire la frequenza delle onde ultrasonore in acqua mediante l’impiego di un sonar, che permette anche di rilevare eventuali ciclicità e variazioni in base alle patologie dei bambini", dice l'esperta. I pazienti dovranno fare un follow up sia in ingresso che in uscita, e verranno studiati e valutati dal punto di vista clinico generale da un neuropsichiatra infantile. Dovranno essere effettuati degli esami strumentali (elettroencefalogramma prima e dopo, esami di risonanza magnetica funzionale per vedere quali zone del cervello vengono attivate prima e dopo, un emocromo per vedere se i parametri bioumorali vengono modificati). Le sessioni previste per la delfino terapia sarebbero due l’anno. Ogni sessione deve avere la durata di sei giorni per circa trenta minuti giornalieri. "La prossima sessione dovrebbe tenersi a luglio", aggiunge Mangraviti.

La terapia non sostituisce le altre che il bambino ha già intrapreso, farmacologiche, riabilitative, di neuro psicomotricità, di logopedia, spiegano gli esperti di Studio Vertebral. Questo approccio "nasce per i disturbi della sfera autistica ma può avere risultati anche sui bambini tetraplegici o con patologie neurologiche più o meno complesse". È indicata anche "per pazienti adulti, esiti post-traumi e post coma".


comunicati salute-e-benessere nazionale 7 17-MAG-19 17:01 Dermatiti infantili: sono comuni, ma i numeri richiedono soluzioni più efficaci Dermatiti infantili: sono comuni, ma i numeri richiedono soluzioni più efficaci

(Milano, 17 maggio 2019) - Milano, 17 maggio 2019 - La dermatite infantile è un'infiammazione della pelle che si presenta come cute secca, prurito e macchie rosse. Si presenta piuttosto di frequente e circa il 30% della popolazione infantile viene colpita da questa malattia e il fenomeno è in crescita. Anche tra gli adulti si è verificato un aumento dei casi di dermatiti professionali, ossia quelli in cui il problema è causato dal contatto con sostanze utilizzate nell'ambito lavorativo, nonostante l'intensificarsi delle misure preventive contro questa malattia. Il motivo di questo aumento del fenomeno è dovuto alla presenza sempre più massiccia di prodotti dermolesivi, cioè che aggrediscono la pelle, nuovi prodotti chimici, e l'impiego di altre sostanze che non solo rendono la pelle sempre più sensibile, ma la danneggiano direttamente.

In ambito lavorativo, circa l'1% dei lavoratori contrae una dermatite, un eczema o un'infiammazione della pelle. Statisticamente parlando, su un gruppo di 20 milioni di lavoratori, circa 2 milioni si ammalano, con relativa perdita delle giornate lavorative.

In questa casistica rientra anche un valore secondo il quale circa il 50-80% è rappresentato dagli eczemi a carattere professionale e nell'80% di questi casi, si tratta di dermatiti da contatto. Oltre a questo valore, ci sono altre manifestazioni, anche più gravi, come le follicoliti, le ulcere dei cromatori, le ipercheratosi, ecc.

La categoria di lavoratori maggiormente colpita da questa malattia è quella dei cementisti e dei muratori, che rappresentano circa il 33% dei casi, seguiti dai verniciatori, i litografi, i nichelcromatori, gli operai addetti alla lavorazione di materiale plastico, con percentuali rispettive dal 12% allo 0,6%. Infine, la prevalenza della malattia sul sesso maschile è solo apparente: infatti, in quegli ambiti lavorativi dove la presenza di uomini e donne si equivale, la percentuale maggiore di soggetti colpiti è donna.

Dermatite da contatto negli infanti: sintomi e prevenzione

La pelle dei neonati è notoriamente quella più delicata e sensibile e per difenderla da eventuali infezioni o infiammazioni, è bene fare molta attenzione ai materiali utilizzati per la realizzazione degli oggetti e gli abiti che dovranno essere usati per loro, soprattutto per le tutine neonato che, si può affermare con certezza, sono l’indumento in assoluto più indossato nei primi mesi di vita. Nei bambini, le dermatiti più comuni sono quelle da contatto, che possono essere prevenute prendendo alcuni semplici accorgimenti.

Innanzitutto è bene sapere che si tratta di una reazione allergica che si scatena al contatto con i cosiddetti allergeni, i quali possono trovarsi ovunque, dagli oggetti come giocattoli, cosmetici e sui vestiti. Le dermatiti infantili colpiscono soprattutto quei neonati con pelli particolarmente sensibili e delicate, nei quali ancora non si sono manifestate reazioni allergiche o intolleranze. Il problema di solito si manifesta immediatamente, nel momento in cui la pelle entra in contatto con delle sostanze, a volte anche di origine naturale, o materiali, che sono causa dell'eczema.

Dermatiti infantili: ecco i diversi tipi e come riconoscerli

In linea generale esistono due tipi di dermatiti da contatto: quella allergica e quella irritativa. Nel primo caso si tratta di un'irritazione dovuta al contatto con degli allergeni, che possono essere chimici, ma anche naturali, ed è caratterizzata dalla comparsa di macchie o puntini rossi, prurito e bruciore. Nel caso della dermatite irritativa, si tratta invece di una reazione infiammatoria della pelle, scaturita sempre dal contatto con sostanze chimiche o allergeni, ma in questo caso si manifesta con la comparsa di vesciche sierose e arrossamento delle zone della pelle corrispondenti all'irritazione. In buona parte dei casi, il problema si manifesta quando si utilizzano tessuti o indumenti sintetici, prodotti chimici o altri allergeni, che sono presenti in quegli elementi che entrano in contatto col bambino.

Eritema da pannolino e dermatite atopica

L'eritema da pannolino è un problema che può capitare molto facilmente e si presenta come un arrossamento. In casi peggiori può causare perfino dei tagli sul sedere del bambino e sui genitali. La causa è l'umidità provocata dal ristagno delle urine e delle feci all'interno del pannolino, le quali, oltre a causare l'avvizzimento della pelle e piccole ferite, favoriscono la riproduzione di batteri e microrganismi. Sono proprio questi infatti, che dopo essersi riprodotti, diventano molto aggressivi sulla pelle.

Per prevenire l'insorgere di questo problema, è bene cambiare il pannolino prima di nutrire il bambino e, se possibile, anche dopo ogni espletamento di urine o feci, per evitare che la pelle vi resti per lungo tempo a contatto. Al cambio del pannolino è bene effettuare un'accurata pulizia delle parti interessate con acqua fresca, rimuovendo residui di urina, feci e crema lenitiva vecchia, ed eseguire quindi un risciacquo con sapone di Marsiglia e acqua corrente.

Il nuovo pannolino va richiuso solo dopo aver asciugato le parti per bene, soprattutto nelle pieghe, tra i glutei e nell'inguine, quindi, passare uno strato sottile di crema lenitiva che ha il compito di creare una sorta di barriera per la pelle, oltre che idratarla e mantenerla fresca. Inoltre, è bene prendere l'abitudine di togliere il pannolino e lasciare il bimbo senza, almeno per un’ora al giorno. In questo modo, si permette all'aria di circolare e quindi alla pelle di respirare, mantenendola sana ed elastica.

L'eczema o dermatite atopica, invece, è un problema della pelle di origine allergica che può essere influenzato anche da precedenti familiari, e si verifica spesso in quei casi dove vi sono già problemi preesistenti, come succede per l'intolleranza o allergia al latte vaccino.

Si presenta come delle piccole macchioline rosse, con pelle secca e desquamazione, con prurito che può essere anche molto intenso. La parte interessata può essere piccola e limitata, ma il fastidio può estendersi anche a diverse parti. Ci sono alcuni fattori noti, responsabili della comparsa di questo problema, per cui, conoscerle, è già un buon modo per prevenirle o evitarle.

Il freddo o il caldo intenso possono essere causa di dermatite atopica. Il freddo secca la pelle, soprattutto quella del viso e delle mani, mentre il caldo eccessivo o l'esposizione ai raggi diretti del sole, favoriscono l'insorgere della dermatite. Nel caso in cui in famiglia ci siano casi di dermatiti, è bene utilizzare saponi o detergenti liquidi a base oleosa. Questi prodotti infatti aiutano a mantenere intatta la pellicola grassa della pelle, prevenendo la disidratazione. Evitare invece i prodotti a base di mais, germe di grano o averne, poiché sono elementi che, seppur naturali, possono causare la dermatite.

Per il bagno, mantenere la temperatura dell'acqua sui 34 gradi, così che il calore non favorisca arrossamenti e, successivamente, asciugare la pelle tamponando con un telo di spugna morbida. Infine, può aiutare cospargere il corpo con qualche goccia di olio idratante, in modo che la pelle resti elastica e protetta.

Come prevenire le dermatiti infantili da contatto

La prevenzione delle dermatiti infantili, nasce dall'adottare piccoli e semplici accorgimenti che possono evitare irritazioni, reazioni allergiche e problemi molto fastidiosi per i neonati. La prima cosa a cui bisogna prestare attenzione è l'uso di cosmetici e prodotti aggressivi. Spesso i prodotti cosmetici per bambini, nonostante siano elementi mirati per i neonati, contengono comunque delle sostanze aggressive, che nei casi di pelli particolarmente sensibili, possono causare irritazioni, arrossamenti e perfino dermatiti ed eczemi. La scelta ideale sarebbe quelle di usare prodotti con formule delicate e senza prodotti chimici, pensati proprio per le pelli più sensibili dei bambini.

Anche gli oggetti che entrano in contatto col bambino possono rappresentare fonte di allergie, arrossamenti, eczemi e irritazioni molto fastidiose ed estese. Ogni oggetto può rappresentare un problema, dal ciuccio al pannolino, fino ai giocattoli, soprattutto quelli in gomma. Per il lavaggio di questi oggetti è bene non utilizzare detergenti aggressivi che potrebbero causare irritazioni. Inoltre, è bene sostituire spesso il pannolino per evitare arrossamenti e irritazioni delle parti intime del bambino.

Infine, elemento non trascurabile o meno importante, è la presenza del bambino in ambienti eccessivamente umidi o caldi. L'elevata umidità o le temperature troppo elevate, possono essere causa d'infiammazioni della pelle, arrossamenti e dermatiti, quindi bisogna tenere gli ambienti sempre ben areati, o garantire in qualche modo un riciclo dell'aria.

Dermatite da contatto: quali tessuti utilizzare per prevenirla

Nei neonati, la dermatite da contatto si manifesta soprattutto in caso di contatto con tessuti particolari, come quelli sintetici o realizzati con fibre di origine non naturale. È possibile prevenire il problema, utilizzando abbigliamento neonato prodotto esclusivamente con tessuti di origine naturale che, per le loro caratteristiche, non causano dermatiti, arrossamenti, eczemi o altri problemi alla cute.

I materiali maggiormente indicati per vestire un neonato sono il lino, il cotone, la seta e tessuti anallergici realizzati appositamente per prevenire l'insorgere d'irritazioni e arrossamenti. Tra questi, il cotone organico è particolarmente indicato per la biancheria intima o altri indumenti, specialmente per gli infanti nei primi anni di vita. Esistono poi altri materiali molto delicati, come il lino e la fibra di latte, dei tessuti organici traspiranti, usati soprattutto per i periodi estivi più caldi.

I materiali da evitare per il vestiario dei bambini, sono tutti quei tessuti che presentano fibre di origine non naturale, che non permettono la traspirazione e che favoriscono la formazione di arrossamenti e irritazioni, come il licra, il perlon e il nylon. Nonostante sia un materiale naturale, anche la lana non è adatta per l'abbigliamento dei bambini, poiché tendere a mantenere alta la temperatura, a favorire la sudorazione e quindi può causare la comparsa di eritemi e arrossamenti. Inoltre, il contatto diretto con la pelle può causare problemi più gravi, come la comparsa di bollicine e vesciche.

La prevenzione delle dermatiti infantili parte quindi dall'adozione di piccoli accorgimenti, sia nella scelta di prodotti specifici per l'igiene e la cosmesi del bambino che non contengono allergeni o sostanze chimiche o irritanti e negli indumenti realizzati con tessuti di origine naturale, evitando quindi acetato, viscosa, licra, nylon, rayon e altri. Inoltre, il lavaggio degli indumenti per bambini va fatto sempre utilizzando detergenti specifici e non dovrebbe mai essere fatto a mano, prediligendo l'impiego di prodotti come candeggina e ammorbidente. Il lavaggio in lavatrice è il metodo più indicato e, di norma, il prodotto più sicuro e consigliato è il sapone di Marsiglia. Nel periodo estivo, infine, è sconsigliato fare indossare al bambino costumi da bagno in licra, poiché favoriscono l'insorgere delle dermatiti da contatto.

Tutineneonato.it è oggi il più grande negozio online specializzato in capi di abbigliamento da 0 a 12 mesi. La scelta aziendale si è focalizzata su capi realizzati da manifatture italiane, alla ricerca della qualità e della nostra tradizione.

Per informazioni:

Mail: clienti@tutineneonato.itTel. & WhatsApp: +39 3924569877 Facebook: https://www.facebook.com/tutineneonato


economia nazionale 7 **Libia: Boccia, 'con Europa divisa e Italia debole conto sarà salato'**

Roma, 22 mag. (AdnKronos) - "La divisione dell'Europa alimenta la divisione della Libia: la debolezza dell'Italia, da una parte, e la disinvoltura di qualche partner europeo, dall'altra, presenteranno presto il conto che per noi sarà salato con i flussi di migranti che inizieranno ad arrivare con l'estate". Così il leader di Confindustria, Vincenzo Boccia, dal palco dell'assemblea generale. "L'Europa parli con una voce sola alle fazioni libiche con cui mettere alle strette i contendenti costringendoli ad un accordo", aggiunge.

22-MAG-19 10:48

economia nazionale 7 **Politica: Boccia, 'è bulimia di consensi, basta like, si torni a studiare'**

Roma, 22 mag.(AdnKronos) - "La bulimia di consenso immediato affida ai social la ricerca di una popolarità che si misura in termini di like. E il presentismo imperante è una malattia molto grave perché impedisce di vedere oltre il finire del giorno. La superficialità si fa regola. Noi invece abbiamo bisogno di studiare, progettare, costruire". E' il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, ad appellarsi alla politica che dovrebbe guardare a "decisioni capaci d'incidere a lungo, anche se possono risultare impopolari".

22-MAG-19 10:48

economia nazionale 7 Inps: Tridico, 'sono figlio del welfare, grande successo Rdc'

Roma, 22 mag. (AdnKronos) - "Sono un figlio del welfare e dei diritti sociali conquistati dalla Repubblica". Così il presidente dell'Inps, Pasquale Tridico in un'intervista a 'Panorama' sottolineando che sul reddito di cittadinanza "non mi aspettavo un successo così grande" : "siamo a 1.125.960 cittadini richiedenti. Dopo il primo boom sono arrivate altre 100 mila domande al mese, un ritmo pù sostenuto di quanto immaginassimo", sottolinea Tridico. "La stima più prudente è di 1,3 mln di domande. Cioè almeno un milione accolte, la più grande opera sociale mai realizzata in Italia. Se questo 'è poco', vorrei capire cos'è 'molto'", aggiunge.

22-MAG-19 10:39

politica nazionale 7 Governo: Gelmini, 'alleanza Lega-M5S innaturale, ricette fallimentari'

Roma, 22 mag. (AdnKronos) - "Bisogna sicuramente mettere fine ad un governo che politicamente è già fallito". È il commento di Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera, a margine dell’Assemblea di Confindustria in corso a Roma.

"È un’alleanza innaturale quella tra il Movimento 5 Stelle e la Lega. Un’alleanza - continua Gelmini - che non ha prodotto nulla di buono. Siamo in stagnazione: i provvedimenti prodotti, dal reddito di cittadinanza al blocco delle grandi opere passando per lo splafonamenti dei soldi pubblici, hanno determinato solo recessione. Credo - ha concluso - che questa ricetta sia assolutamente fallimentare".

22-MAG-19 10:36

economia nazionale 7 Imprese: Istat, in 2019 investimenti fissi lordi italiani +0,3%

Roma, 22 mag. (AdnKronos) - Per l’anno corrente il deciso rallentamento delle aspettative sui livelli produttivi dell’area euro e dell’economia italiana sono attesi incidere in misura significativa sulle scelte di investimento delle imprese. Sia gli investimenti in macchinari e attrezzature sia quelli in costruzioni sono attesi evolvere in misura decisamente più contenuta rispetto agli anni precedenti. Nel 2019, gli investimenti fissi lordi italiani aumenterebbero (+0,3%) beneficiando in misura contenuta anche delle agevolazioni inserite nel decreto crescita. Lo rende noto l'Istat nelle sue Prospettive per l'economia italiana nel 2019.

22-MAG-19 10:23

economia nazionale 7 Lavoro: Istat, in 2019 disoccupazione sale al 10,8%

Roma, 22 mag. (AdnKronos) - Dopo 10,6% nel 2018, il tasso di disoccupazione nel 2019 dovrebbe salire al 10,8%. E' quanto stima l'Istat nelle sue previsioni diffuse oggi. Nel 2019, rileva l'Istituto di statistica, si prevede che l’occupazione rimanga sui livelli dell’anno precedente (+0,1%) mentre si registrerebbe un lieve aumento del tasso di disoccupazione (10,8%). Le retribuzioni lorde per unità di lavoro dipendente sono attese evolvere in linea con il deflatore della spesa delle famiglie residenti (+0,9%).

22-MAG-19 10:20

economia nazionale 7 Consumi: Istat stima, in 2019 spesa famiglie +0,5%

Roma, 22 mag. (AdnKronos) - Nel 2019, in Italia la spesa delle famiglie e delle Isp in termini reali è prevista crescere dello 0,5%, in lieve rallentamento rispetto al 2018 (+0,6%). Lo rende noto l'Istat nelle sue previsioni.

I consumi della Pa, invece, dovrebbero registrare una lieve diminuzione (-0,2% rispetto a +0,2% del 2018). In presenza di un miglioramento del potere di acquisto, l’attuale fase di incertezza porterebbe le famiglie ad assumere comportamenti precauzionali, determinando un aumento della propensione al risparmio.

22-MAG-19 10:16

cronaca nazionale sicilia 7 Falcone: Pg Scarpinato, 'su stragi la verità ufficiale non regge'

Palermo, 22 mag. (AdnKronos) - "La verità ufficiale sulle stragi mafiose del 1992 non regge". Ne è convinto il Procuratore generale di Palermo Roberto Scarpinato che oggi, sul Fatto quotidiano, spiega come "la narrazione semplificata è messa a dura prova da verità che vanno oltre il livello mafioso". "Più trascorrono gli anni e più cresce la mia sensazione di disagio nel partecipare il 23 maggio e il 19 luglio alle pubbliche cerimonie commemorative delle stragi di Capaci e di Via D'Amelio - dice Scarpinato - La retorica di Stato ha i suoi rigidi protocolli ed esige che il discorso pubblico consegni alla memoria collettiva una narrazione tragica e, nello stesso tempo, semplice e pacificata, che si può riassumere nei seguenti termini: Giovanni Falcone e Paolo Borsellino furono assassinati perché uomini simbolo di uno Stato che con le condanne inflitte con il maxiprocesso aveva sferrato un colpo mortale a Cosa nostra, mandando in frantumi il mito della sua invincibilità".

"I carnefici, i portatori del male di mafia, sono stati identificati e condannati - dice Hanno i volti noti di coloro che l'immaginario collettivo ha già elevato a icone assolute e totalizzanti della mafia: Riina, Provenzano d altri personaggi di tale fatta". "A tutti furono taciute le causali esterne di quella campagna stragista - prosegue - in parte coincidenti con gli interessi dell'organizzazione, in parte invece talmente divergenti da alimentare progressivamente in taluni capi e persino negli esecutori, la certezza che Riina e i suoi fedelissimi, tra i quali i fratelli Graviano e Matteo Messina Denaro, componenti di quelli che Riina aveva definito la 'Super Cosa', non dicevano tutta la verità". E ricorda i collaboratori di giustizia che non "hanno mai riferito alcunché delle riunioni che nel 1991 si svolsero nelle campagne di Enna e nel corso delle quali i massimi vertici regionali della mafia discussero dell'attuazione di un complesso piano di destabilizzazione politica suggerito da entità esterne".

Occhi puntati anche sulla sentenza del Borsellino 'quater'. La Corte d'assise ha accertato che le "dichiarazioni di Vincenzo Scarantino sono state al centro di uno dei più gravi depistaggi della storia giudiziaria italiana". Scarpinato si pone degli interrogativi sulle "eventuali finalità di occultamento della responsabilità di altri soggetti per la strage, nel quadro di una convergenza di interessi tra Cosa nostra e altri centri di potere che percepivano come un pericolo l'opera del magistrato". "Interrogativi ancora senza risposta - conclude Scarpinato - e che forse possono spiegare anche il pervicace silenzio mantenuto dai fratelli Graviano sui segreti delle stragi che coinvolgono centri di potere rimasti temibili e la straordinaria longevità della latitanza di Messina Denaro".

22-MAG-19 10:12


economia nazionale 7 Conti pubblici: Cottarelli, 'non semplice trovare coperture per aumenti spesa'

Roma, 22 mag. (Adnkronos) - "Sono stati decisi aumenti di spesa correnti e non so come troveranno le coperture, che ora non ci sono, per 27 o 28 miliardi di euro e non è semplice". Lo ha detto, entrando all'assemblea di Confindustria, l'ex commissario alla spending review, Carlo Cottarelli. "C'è una necessità di spending review - ha detto ancora - ma farla in pochi mesi non sarebbe stato facile. Non so se al momento sia ferma, so che ci sono state difficoltà con i commissari".

22-MAG-19 10:10

economia nazionale 7 Pil: Istat, pil stimato a +0,3% in 2019, in deciso rallentamento su 2018

Roma, 22 mag. (AdnKronos) - Nel 2019 il prodotto interno lordo (Pil) è previsto crescere dello 0,3% in termini reali, in deciso rallentamento rispetto all’anno precedente (pil a +0,9% nel 2018). Lo rende noto l'Istat nelle sue Prospettive per l'economia italiana nel 2019.

Nel 2019, rileva l'Istituto di statistica, il Pil è atteso decelerare rispetto all’anno precedente (+0,3%), supportato esclusivamente dalla domanda interna. I consumi delle famiglie, seppure in marginale rallentamento rispetto all’anno precedente, costituiranno la principale componente a sostegno della crescita mentre la spesa per gli investimenti segnerà una decisa decelerazione. La moderazione del commercio mondiale determinerebbe una riduzione del volume di esportazioni e importazioni con un conseguente contributo nullo della domanda estera netta.

Il mercato del lavoro è atteso risentire della decelerazione del Pil, confermando livelli occupazionali analoghi a quelli dello scorso anno. Le retribuzioni mostrerebbero un rallentamento con tassi di crescita in linea con quelli del deflatore della spesa delle famiglie residenti.

22-MAG-19 10:08

economia nazionale 7 Fisco: cambia calendario dichiarazioni 2019, più tempo per i contribuenti

Roma, 22 mag. (AdnKronos) - Modifiche in vista per il calendario fiscale del 2019. Gli emendamenti al decreto crescita, non appena sarà convertito in legge, cambieranno alcuni termini previsti. Il termine per l'invio telematico del modello Redditi di società e persone fisiche e della dichiarazione Irap può slittare già da quest'anno dal 30 settembre al 30 novembre (in realtà quest’anno al 2 dicembre in quanto la nuova scadenza cadrebbe di sabato). E' l'effetto dell'emendamento al dl crescita che riprende una delle norme già approvate alla Camera nella proposta di legge sulle semplificazioni.

Un'altra novità a effetto immediato, se sarà approvato l'emendamento che riprende un'altra delle modifiche della proposta di legge sulle semplificazioni, riferisce 'Il Sole 24 Ore' che fa il punto sulla situazione, è il differimento del termine di presentazione della dichiarazione Imu-Tasi dal 30 giugno al 31 dicembre. Anche se l'obbligo è stato circoscritto, si tratta comunque di sei mesi in più per i contribuenti interessati dalla comunicazione delle variazioni intervenute nel 2018.

Sempre legato alle scadenze del calendario fiscale, sottolinea il quotidiano economico, va letto l’emendamento al decreto crescita sul ravvedimento applicabile anche al versamento parziale delle imposte. Un’interpretazione autentica che avrebbe effetto retroattivo, questa volta a favore del contribuente. Da subito, poi, si applicherebbe anche la norma che vieta all’amministrazione finanziaria di richiedere i dati di cui è già in possesso in caso di controlli documentali.

22-MAG-19 10:00

economia nazionale 7 Europee: Pellicanò, 'auspico chiarimento situazione politica, deve tornare fiducia'

Roma, 22 mag. (Adnkronos) - "Spero che queste elezioni europee portino un chiarimento nella situazione politica, così che il governo possa rispettare gli obblighi con l'Europa rientrando nei parametri richiesti, facendo in modo che ripartano investimenti e consumi, che riprenderanno solo con il ritorno della fiducia di famiglie e imprese". Lo ha detto Ercole Pellicanò, presidente dell'Anspc, entrando all'assemblea di Confindustria.

Salvini, ha proseguito, "ha fatto troppe concessioni ai Grillini. Ora abbiamo un debito pubblico fuori controllo, non sappiamo dove potranno prendere i capitali per la flat tax che promettono, non si sa come possiamo tenere la situazione sotto controllo", ha concluso.

22-MAG-19 09:55

economia nazionale lombardia 7 70 start up per Call for Innovation di Eni

Milano, 22 mag. (AdnKronos) - Settanta è il numero totale di start up che hanno risposto alla Call 'Smart&Efficient Buildings' for Innovation di Eni gas e luce, rivolta a start up e Pmi innovative, che hanno inviato la propria candidatura attraverso il portale Open Innovation. Di queste ne verranno selezionate 10 e saranno invitate a partecipare all'Innovation Day che si terrà il prossimo 26 giugno al Talent Garden di Milano. Per i candidati che saranno selezionati si profila la possibilità di accedere alla fase di co-design, durante la quale lavoreranno ulteriormente sulla propria soluzione.

"Siamo molto soddisfatti -dice Mauro Fanfoni, Head of Strategy e Business Transformation di Eni gas e luce - perché riteniamo che, con questi numeri, essendo questa la prima Call for innovation di Eni gas e Luce, abbiamo suscitato un interesse e abbiamo in qualche modo messo in moto delle energie interessanti. Devo anche dire che siamo molto soddisfatti anche dal punto di vista della qualità delle proposte che sono state presentate".

La Call è strutturata in tre differenti aree e quella che ha suscitato maggiore interesse è stata Energy Efficiency for a Sustainable Building con il 69% delle candidature, seguita da Digital Service for a better living con il 16% e Safety and Security con il 15%. Nella prima categoria i progetti presentati interessano i temi di riqualificazione energetica, sismica e digitalizzazione degli edifici esistenti. Uno dei progetti candidati fa riferimento a un sistema che riduce il consumo energetico degli impianti termici degli edifici insieme ad un'App dedicata che consente all'utente di monitorare in tempo reale i propri consumi domestici. Tutto ciò attraverso tecniche di machine learning.

Per la categoria del Safety and Security, Eni ha ricevuto un progetto di sistema per il contro bilanciamento della struttura, innescato dal movimento dell'edificio nel momento in cui si verifica un sisma. Per l'ultima area di interesse Digital Service for a better living spicca una proposta su una piattaforma Cloud per i condomini in grado di digitalizzare e velocizzare l'interazione tra condomini e amministratori.

"Siamo arrivati ad un punto molto importante della nostra call for innovation smart and efficient building, l’avevamo lanciata in occasione della design week 2019 a Milano, e domenica scorsa si è conclusa la prima fase, quella in cui start up e pmi innovative dovevano presentare le loro soluzioni attraverso il nostro portale".

La qualità delle proposte è "interessante perché ha raccolto molto bene la sfida, che era quella di aggiungere una componente smart digitale - continua Fanfoni - legata ai dati, ai servizi che noi oggi già offriamo ai nostri clienti. E quindi abbiamo riscontrato in tutte le categorie per esempio l’utilizzo di algoritmi di mash and learning per andare ad ottenere dei benefici di efficienza energetica, piuttosto che di maggiore sicurezza degli edifici, e questo è esattamente quello che andavamo cercando".

22-MAG-19 09:40

economia nazionale 7 Sky: Unc, sì condizionato ad operazione R2? avremmo preferito divieto

Roma, 22 mag. (AdnKronos) - "Avremmo preferito un divieto. Anche se è evidente che di fatto il gruppo Mediaset sta oramai abbandonando Mediaset Premium, visto che non ha più lo sport, e rafforzando Infinity, ora Sky consolida ulteriormente la sua posizione dominante nel mercato della pay-tv, pur con le limitazioni decise dall'Antitrust". Così Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori, dopo che l'Antitrust ha dato una via libera condizionato all'operazione Sky-R2.

"Ora vigileremo per tutelare i consumatori e verificare che non si registrino aumenti degli abbonamenti e violazioni dei diritti degli utenti", conclude Dona.

22-MAG-19 09:36

economia energia nazionale 7 Carburanti: prezzi fermi anche oggi

Roma, 22 mag. (AdnKronos) - Fermi anche oggi i prezzi consigliati dei carburanti alla pompa. Quotazioni dei prodotti raffinati in calo. E' quanto emerge dalle rilevazioni della Staffetta.

Queste sono le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all'Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 15mila impianti: benzina self service a 1,631 euro/litro (+1 millesimo, compagnie 1,638, pompe bianche 1,609), diesel a 1,519 euro/litro (+1, compagnie 1,526, pompe bianche 1,497). Benzina servito a 1,750 euro/litro (invariato, compagnie 1,790, pompe bianche 1,655), diesel a 1,646 euro/litro (+1, compagnie 1,687, pompe bianche 1,544). Gpl self service a 0,611 euro/litro, servito a 0,643 euro/litro (invariato, compagnie 0,651, pompe bianche 0,631), metano self service 0,986 euro/kg, servito a 0,997 euro/kg (invariato, compagnie 1,011, pompe bianche 0,985), Gnl 0,932 euro/kg (compagnie 0,948 euro/kg, pompe bianche 0,941 euro/kg).

Queste le medie dei prezzi praticati in autostrada: benzina self service 1,719 euro/litro, servito 1,904 euro/litro, gasolio self 1,613 euro/litro, servito 1,825 euro/litro, Gpl 0,739 euro/litro, metano 1,106 euro/kg, Gnl 0,984 euro/kg. Queste le quotazioni dei prodotti raffinati in Mediterraneo alla chiusura di ieri: benzina a 469 euro per mille litri (-2), diesel a 493 euro per mille litri (-5, valori arrotondati).

22-MAG-19 09:29

economia nazionale 7 Banche: Rossi, 'Bankitalia ha vigilato al meglio delle sue possibilità' (2)

(AdnKronos) - Rossi sottolinea che sì è provato ad ottenere che in Europa si facessero norme più adatte. "Quando nel 2013-14 era in discussione la direttiva Brrd sulla risoluzione delle crisi bancarie, Banca d’Italia e il ministero dell’Economia - sottolinea - ci provarono: presentammo assieme un documento tecnico in cui si sosteneva che il cosiddetto 'bail-in', ossia il salvataggio delle banche con i soldi di chi ce li aveva messi, a partire dagli azionisti, e non il 'bail-out', che si faceva invece con i soldi pubblici, non poteva essere retroattivo e che ci sarebbe voluto un periodo di transizione perché tutti si abituassero alle nuove regole".

Ma, rileva Rossi, "non potevamo contrastare una tendenza che si affermava in tutta l’Europa a guida tedesca. Era anche scoppiata la crisi dei debiti sovrani che aumentava i sospetti tra Paesi del Nord e del Sud Europa". La Germania, intanto, aveva già salvato le sue banche con i soldi pubblici: "Sì, tanto che si potrebbe attribuire alla Germania questo pensiero: 'Noi abbiamo salvato le nostre banche, adesso non diamo il permesso agli altri di salvare le loro'. Anche per il clima di sfiducia che si era creato", sottolinea Rossi.

L’Unione bancaria, osserva Rossi, "non è nata anche per un ideale, come è stato per l’unione dei mercati o della moneta, ma solo per rispondere ai rischi di un possibile circolo vizioso: la preoccupazione che i debiti sovrani in pancia alle banche provocassero anche una crisi bancaria e aggravassero i problemi dei sovrani. La risposta avrebbe dovuto essere che se una banca fosse entrata in difficoltà il sistema europeo l’avrebbe salvata quasi subito, per evitare il diffondersi di crisi; poi, per i motivi che ho detto, le cose sono andate in un altro modo; si è deciso che una banca in crisi andava salvata dai suoi soci, obbligazionisti e depositanti".

22-MAG-19 09:26

economia nazionale 7 Banche: Rossi, 'Bankitalia ha vigilato al meglio delle sue possibilità'

Roma, 22 mag. (AdnKronos) - "Sì la Banca d'Italia ha vigilato al meglio delle sue possibilità" sulle banche italiane. Ad affermarlo, in un'intervista a 'La Repubblica', è l'ex direttore generale di Bankitalia, Salvatore Rossi ripercorrendo i suoi ultimi sei anni nel Direttorio e le crisi che hanno colpito alcune banche italiane in questi anni.

"Sono convinto che Bankitalia non avrebbe potuto fare altro con le norme che aveva a disposizione. Il dibattito allora si può spostare sulla giustezza di quelle norme, ma quel che è certo è che il Direttorio ha agito sempre in buona fede e nel rispetto delle leggi", sottolinea Rossi.

22-MAG-19 09:26

economia nazionale 7 Fondazioni: Guzzetti, 'autonomia non si tocca'

Roma, 22 mag. (AdnKronos) - "L'autonomia delle Fondazioni non si tocca, lo dice la Corte Costituzionale. Ed è la premessa per fare quello che devono: innovare, stimolare la politica, sostenerla con finanza paziente, mettere insieme voci e bisogni. Intesa? Tutto è partito dalla scelta di vendere Cariplo a Ambroveneto, che offrì molto più della Comit. Cuccia non c’entra nulla. L’artefice è stato Bazoli che offriva un futuro industriale alla Cariplo banca e un patrimonio alla Fondazione che è diventato il suo potente motore per la missione filantropica. Ora un ruolo fondamentale è nelle mani di Messina, che ha già dimostrato di essere un grande banchiere, lo dicono anche i riconoscimenti internazionali". Così Giuseppe Guzzetti che martedì lascerà fondazione Cariplo, in un'intervista con 'Il Sole 24 Ore' ripercorrendo una storia lunga 22 anni.

"Ho voluto bene a tutti i progetti" con Fondazione Cariplo. "Quello di cui sono più orgoglioso è il rapporto con le istituzioni, Regione Lombardia e Comune di Milano su tutti. In questi 22 anni in questo grande capoluogo si sono succeduti sindaci di appartenenze politiche diverse: da Formentini ad Albertini e Moratti, da Pisapia a Sala. Con tutti loro abbiamo sempre avuto un rapporto corretto e trasparente. E da parte mia, che provengo dall’esperienza dell’autonomia e delle regioni, c’è sempre stato il massimo rispetto di tutti".

Per Guzzetti le Fondazioni oggi "devono essere capaci di innovare, dialogare con le istituzioni, arrivare là dove lo stato sociale non riesce. E di mettere insieme: voci, bisogni e risorse del territorio".

22-MAG-19 09:05

economia nazionale 7 Start up: da Israele un’app per smartphone per tenere sott’occhio il cuore (4)

(AdnKronos) - Ma diventare ricco non sembra essere l’obiettivo principale di questo ’genio degli algoritmi’: "le mie giornate lavorative durano 20 ore e non ne ho mai abbastanza". "Vogliamo fornire ai nostri clienti soluzioni pronte per l’uso, laddove il 90% dei progetti di AI non entra mai in produzione": anche perché il cammino dell’intelligenza artificiale, nonostante i progressi fatti, è ancora molto lontano dall’arrivare alla consapevolezza della nostra mente.

"Basti pensare che per simulare su un Pc un solo secondo di attività del cervello umano servono 46 mila processori al lavoro contemporaneamente per 26 minuti. Il 'computer pensante' HAL di ‘2001 Odissea nello spazio’ è ancora lontano - conclude - ma prima o poi ci arriveremo".

22-MAG-19 08:56

economia nazionale 7 Start up: da Israele un’app per smartphone per tenere sott’occhio il cuore (3)

(AdnKronos) - Oltre ai giapponesi, in coda ci sono altri grandi nomi come Huawei e Samsung, ma anche il servizio sanitario del Regno Unito o il costruttore di componentistica auto Denso. Che, aggiunge Maman, "sta lavorando sulla guida autonoma e potrebbe usare i nostri sistemi per capire lo stato di salute di un passeggero. Magari dello stesso guidatore, valutando se sia il caso di portarlo a destinazione pure in ospedale".

Ma il sistema di esame medico via smartphone non è che una delle molte soluzioni su cui lavorano le 20 persone impegnate in Binah.AI che è, per inciso, la 13ma start up messa in piedi da Maman. Un imprenditore visionario che lavora da quando era giovanissimo, da metà degli anni Novanta, che ha già venduto (molto bene) alcune delle sue ‘creature’ e che ha provato a fermarsi per godersi un po’ di più la vita: "Ma è stato un periodo terribile - spiega - io sono fatto per lavorare, anche perché dormo solo 3 ore a notte".

Per diventare incredibilmente ricco, in fondo, gli basterebbe sfruttare un’altre delle soluzioni di intelligenza artificiale rata da Binah: una serie di pacchetti capaci di prevedere - con uno scarto inferiore al millesimo grazie all’esame di quantità incredibili di dati - l’andamento dei mercati dei cambi o di borsa nei minuti successivi.

22-MAG-19 08:56

economia nazionale 7 Start up: da Israele un’app per smartphone per tenere sott’occhio il cuore (2)

(AdnKronos) - Volendo, spiegano alla Binah.AI, è possibile arrivare a capire se il soggetto esaminato sta mentendo, oppure se ha un infarto in corso. "Il nostro algoritmo identifica il viso, seziona la parte che ci interessa, compensa gli spostamenti e l’illuminazione e poi da’ la risposta. E il margine d’errore è inferiore allo 0,1% contro il 28% di errore degli esami e delle valutazioni compiute dagli umani".

Difficile pensare a un sistema più semplice per tenere sotto controllo alcuni parametri fondamentali e non a caso la soluzione creata in questa anonima palazzina alla periferia di Tel Aviv ha già conquistato clienti importanti come Sompo, la seconda compagnia assicurativa giapponese, che da due anni ha aperto un hub tecnologico in Israele per tenere sott’occhio le start up più interessanti.

La soluzione di Binah, spiega la compagnia, "fornisce risposte pratiche a sfide cruciali, riducendo la distanza fra i dati e le valutazioni". Perché la prossima sfida, aggiunge Sompo, è quella di "sviluppare servizi di healthcare che permettano ai clienti di comprendere il proprio stato di salute e avere suggerimenti".

22-MAG-19 08:56

economia nazionale 7 Start up: da Israele un’app per smartphone per tenere sott’occhio il cuore

Tel Aviv, 23 mag. (AdnKronos) - (Di Massimo Germinario) - Guardando da lontano si potrebbe pensare che David Maman si stia facendo un selfie, seduto nel suo ufficio di Tel Aviv. Invece, fissando lo schermo del suo smartphone questo vulcanico imprenditore israeliano sta verificando, come fa una ventina di volte al giorno, l’affidabilità dell’ultimo prodotto della sua start-up, Binah.AI. Dove AI sta per quell’intelligenza artificiale che fa funzionare l’app che permette - attraverso l’immagine ripresa dalla telecamera frontale del telefonino - di valutare il battito cardiaco, il livello della pressione sanguigna e altri parametri in grado di definire il livello di stress, o anche il sopraggiungere di qualche problema di salute.

Il tutto, ci spiega, "senza valutare elementi ‘riconoscibili’, come gli occhi o le labbra, ma solo esaminando una piccola porzione del viso, quella posta al di sotto della palpebra e nella parte superiore delle guance. Ci bastano un paio di minuti, e alla fine la nostra app è in grado di fornire i dati richiesti".

Per ora la valutazione è limitata ai parametri base dell’attività cardiaca ma, aggiunge Maman, "sappiamo da decenni che l’esame dell’HRV, la variabilità del battito cardiaco, permette di ottenere indicazioni preziose su problemi al cuore, rischio di morte improvvisa, livelli di insulina o perdita di funzioni cognitive".

22-MAG-19 08:56

economia nazionale 7 Giappone: ad aprile surplus commerciale scende a 60,4 mld yen

Tokyo, 22 mag. (AdnKronos/Dpa) - Il surplus commerciale del Giappone è sceso ad aprile a 60,4 miliardi di yen (circa 490 mln di euro) , in calo del 90,3% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Lo rende noto il ministero delle Finanze giapponese. Le esportazioni hanno registrato una flessione del 2,4% mentre le importazioni hanno registrato una crescita del 6,4%.

22-MAG-19 08:48

economia nazionale 7 Sky: operazione R2, Antitrust impone misure per ripristinare concorrenza (2)

(AdnKronos) - A conclusione dell’istruttoria, l'Antitrust, infatti, ha rilevato che la realizzazione dell’operazione di concentrazione ha comportato "il rafforzamento della posizione dominante del gruppo Sky sul mercato dei servizi al dettaglio della televisione a pagamento (mercato della pay-tv), tale da eliminare o ridurre in modo sostanziale e durevole la concorrenza in tale mercato e nei mercati ad essi connessi - il mercato della fornitura all’ingrosso di canali televisivi preconfezionati per la televisione a pagamento e i suoi possibili sub-segmenti (basic e premium) e il mercato della licenza dei diritti di trasmissione di contenuti audiovisivi e i suoi sub-segmenti".

L’operazione, rileva l'Antitrust, "ha generato evidenti effetti anticoncorrenziali, con la conseguente scomparsa anche in chiave prospettica della pressione concorrenziale esercitata, negli anni passati, da Mediaset Premium. Tali effetti sono irreversibili e le condizioni concorrenziali precedenti alla concentrazione non sono state ripristinate a seguito della restituzione di parte della società R2 S.r.l. al gruppo Mediaset".

22-MAG-19 08:45

economia nazionale 7 Sky: operazione R2, Antitrust impone misure per ripristinare concorrenza

Roma, 22 mag. (AdnKronos) - L'Antitrust autorizza l'operazione di concentrazione Sky-R2, la società che contiene la piattaforma del digitale terrestre usata da Premium, ma impone a Sky "per 3 anni misure atte a ripristinare la concorrenza nel mercato della pay-tv". Lo rende noto l'Autorità che il 20 maggio ha concluso l’istruttoria relativa all’acquisizione di alcuni asset della televisione a pagamento sulla piattaforma digitale terrestre di Mediaset Premium da parte di Sky Italian Holding (gruppo Sky).

L'operazione di concentrazione "ha generato evidenti effetti anticoncorrenziali" con "effetti irreversibili": "le condizioni concorrenziali precedenti alla concentrazione non sono state ripristinate a seguito della restituzione di parte della società R2 al gruppo Mediaset". Pertanto l'Antitrust "ha deciso di imporre, per un periodo di tre anni, misure atte a ripristinare la concorrenza nel mercato della pay-tv. In particolare, le misure consistono in un divieto, per il gruppo Sky, di stipulare esclusive per i contenuti audiovisivi ed i canali lineari per le piattaforme internet in Italia".

Con questa decisione l'Antitrust ritiene "che la concorrenza potenziale delle offerte televisive a pagamento via internet possa garantire, in futuro, un’adeguata pressione concorrenziale, che permetta una riduzione dei prezzi per i consumatori e un incremento dei contenuti audiovisivi a disposizione degli stessi".

22-MAG-19 08:45

cronaca nazionale sicilia 7 Palermo, Brahms e Sostakovich all'Orchestra sinfonica siciliana

Palermo, 22 mag. (AdnKronos) - Ultimo concerto della 60ma stagione con altri due ottimi solisti al Politeama Garibaldi venerdì 24 alle ore 21 e sabato 25 maggio alle ore 17,30. L’Orchestra Sinfonica Siciliana sarà condotta dal direttore principale ospite, Evgeny Bushkov, con Sergej Krylov al violino ed Enrico Dindo al violoncello. In programma: Dmitrij Šostakovič (1906-1975) Sinfonia n.15 in la maggiore op.141; Johannes Brahms (1833- 1897), Concerto in la minore op.102 per violino, violoncello e orchestra.

La Sinfonia n. 15 in la maggiore (Op. 141). Šostakovič la compose nel 1972. Fu eseguita per la prima volta dalla All-Union Radio and Television Symphony Orchestra, diretta da Maksim Šostakovič figlio del compositore. Si tratta della sua ultima sinfonia e racchiude molte citazioni sia di opere proprie, sia di altre composizioni del passato, quali l'Overture del Guglielmo Tell (opera) di Gioachino Rossini, con il celebre squillo di trombe, e del tema del Fato della tetralogia L'anello del Nibelungo, di Richard Wagner. La Sinfonia è divisa in quattro movimenti: Allegretto; Adagio, Largo, Adagio, Largo, Allegretto; Adagio, Allegretto, Adagio, Allegretto.

22-MAG-19 08:06

economia energia nazionale 7 Engie: Kocher, 'jv con Edp per diventare numero 2 mondiale eolico offshore'

Parigi, 22 mag. (AdnKronos) - Con Edp, la società energetica portoghese, il gruppo francese Engie crea una joint venture paritetica "per diventare un numero due mondiale nell'eolico offshore, dietro al numero uno danese Orsted. Lavoriamo con Edp dal 2013 siamo già in consorzio in due progetti in Francia a Tréport, in Normandia e Noirmoutier, in Vandea e siamo in lizza per un progetto a Dunkerque, nel Nord della Francia". Così in un'intervista a 'Les Echos' l'ad di Engie, Isabelle Kocher, il giorno dopo la firma di un accordo strategico con il gruppo portoghese per creare una joint venture controllata pariteticamente al 50% nel settore dell'eolico offshore.

"Inizieremo - spiega Kocher - con 1,5 gw in costruzione e 4 gw in sviluppo. Il nostro obiettivo è raggiunge 5-7 gw in sviluppo o in costruzione entro il 2025 e 5-10 gw in sviluppo avanzato entro 2025".

Il potenziale dell'eolico offshore in Europa "non è esaurito e questo accordo - sottolinea ancora l'ad del gruppo energetico francese- ci permette di entrare nel settore negli Stati Uniti dove Edp ha numerosi progetti. Alcuni paesi in Asia ci interessano come la Corea o il Giappone. Abbiamo partnership con Mitsui, Marubeni o Mitsubishi".

22-MAG-19 07:56

cronaca nazionale sicilia 7 Sicilia: ministra Grillo in visita a Catania

Palermo, 22 mag. (AdnKronos) - Il ministro della Salute Giulia Grillo oggi e domani sarà a Catania e in altri centri della Sicilia Orientale. Nel corso della sua visita sarà impegnata in una serie di appuntamenti istituzionali.

22-MAG-19 07:45

politica nazionale 7 Radio radicale: Brugnaro, 'vogliono mettere a tacere voce libera'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Vogliono mettere a tacere Radio Radicale una voce libera e indipendente che dal 1976 ha raccontato la nostra democrazia attraverso le aule del Parlamento e la voce del popolo. #Venezia difenderà sempre la libertà di informazione". Lo scrive su twitter il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro.

21-MAG-19 22:03

cronaca nazionale sicilia 7 Palermo, sul sito Procura spazio aperto per ricordare Falcone

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - Uno spazio aperto per ricordare i giudici Falcone e Borsellino. L'idea è del Procuratore di Palermo Francesco Lo Voi che oggi ha aperto il sito della Procura creando un 'muro' per affiggere i pensieri dei cittadini. "Il 23 maggio e il 19 luglio del 1992 sono due date che fanno riaffiorare tragici ricordi. Le stragi di Capaci e via d'Amelio segnarono profondamente l'anima di tutti i magistrati italiani e di tutti i cittadini onesti - scrive Lo Voi - Da allora, nessuno potè più dire che la mafia non esisteva, che non fosse strumento di morte e di vessazione. Da allora, tanti hanno parlato di mafia e di antimafia. Da allora, tanti hanno fatto sentire la loro voce contro la mafia e molti (non tutti) si sono battuti e si battono tuttora contro la mafia".

Da qui l'idea di aprire il sito ai pensieri. "Quelli che hanno avuto minori opportunità di farlo sono stati i comuni cittadini, magari quelli che la mafia la vedono ancora ogni giorno; e anche quelli, e sono tanti, che col loro impegno o facendo semplicemente il loro dovere, hanno supportato questa lotta. Ecco perché quest'anno la procura di Palermo, nel suo sito internet ufficiale, ha deciso di dare voce ai cittadini - dice - Chiunque potrà inviare un messaggio che verra' pubblicato sul sito e che sara' quindi visibile a tutti. Dal 23 maggio al 19 luglio raccoglieremo e pubblicheremo tutti i messaggi che ci saranno inviati. Seguiremo questo periodo non solo coi nostri ricordi, ma anche con quelli di tutti coloro che si riconoscono nell'azione comune contro la mafia e soprattutto - Lo speriamo fortemente - con quello dei giovani, anche di quelli che nel 1992 non erano ancora nati. Perché è per il loro futuro che questa lotta viene portata avanti e deve essere vinta".

21-MAG-19 21:57

politica nazionale 7 Radio radicale: Verducci, 'governo vuole zittire voci libere'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Vogliono chiudere Radio Radicale, e vanno avanti brutalmente. L'ennesimo no alla proroga della Convenzione è un atto politico voluto e ostentato contro la libertà di informazione. Il bavaglio a Radio Radicale è un colpo in piena regola alla nostra democrazia. Questa maggioranza di governo ha una concezione illiberale. E’ un pericolo. Vogliono zittirci, ma non ci riusciranno”. Francesco Verducci del Pd commenta così la conferma dell'inammissibilità agli emendamenti pro Radio Radicale.

21-MAG-19 21:54

politica nazionale 7 Radio Radicale: Delrio, 'vogliono spegnere voce libera e indipendente'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "L’ostinato rifiuto di ritenere ammissibili gli emendamenti finalizzati a evitare la chiusura di Radio radicale da parte dei presidenti delle Commissioni Bilancio e Finanze della Camera è un chiaro segnale del disegno di spegnere una voce libera e indipendente dell’informazione qual è Radio radicale". Lo ha detto il capogruppo Pd alla Camera, Graziano Delrio.

"Viene impedito ai parlamentari di discutere e votare. Nel ribadire l’impegno del gruppo del Pd a proseguire nella battaglia per Radio radicale, con la risolutezza che sta dimostrando Roberto Giachetti nella sua azione non violenta, rinnovo a Roberto l’invito a sospendere lo sciopero della fame e della sete".

21-MAG-19 21:50

politica nazionale 7 Radio radicale: non riammesso emendamento per proroga convenzione/Rpt

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Non è stato riammesso l'emendamento della Lega per la proroga della convenzione a Radio radicale. Questa la decisione delle commissioni Bilancio e Finanze della Camera. **Claudio** Borghi ha chiesto se tutti i gruppi fossero d'accordo a far rientrare il caso della convenzione a Radio radicale nel dl Crescita. Ma, a quanto riferiscono fonti dem, i 5 Stelle avrebbero detto di no.

21-MAG-19 21:48

politica nazionale 7 Sicurezza: Salvini, 'decreto bis pronto, Cdm anche domani' (2)

(AdnKronos) - "E' pronto il decreto sicurezza bis. A questo decreto ci ho lavorato fino all'una di notte ieri a palazzo Chigi. E' pronto per essere approvato domani. Quindi spero che il Cdm sia convocato domani o dopodomani, io ci sono, faccio il ministro, il decreto è pronto", aggiunge Salvini.

"Articolo 1: possono essere confiscate le navi delle Ong che non rispettano le leggi. Sono 17 gli articoli che si occupano di immigrazione clandestina e poi c'è un articolo a cui sono particolarmente legato che aumenta le pene per chi aggredisce uomini in divisa durante le manifestazioni. Poi ci sono 800 assunzione per personale della giustizia".

21-MAG-19 21:48

politica nazionale 7 **Governo: Salvini, 'domenica non si vota su esecutivo, basta polemiche'**

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Basta polemiche. Il governo c'è e va avanti. Il voto di domenica non è un voto sul governo. Io mantengo la parola. Sono persona leale". Lo ha detto Matteo Salvini in diretta Fb.

21-MAG-19 21:40

politica nazionale 7 Europee: Salvini, 'Lega prenderà percentuale mai presa'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "La Lega prenderà una percentuale mai presa nella storia della Lega. Sarà un orgoglio incredibile essere il primo partito italiano ma se saremo tra i primi partiti in Europa, pensate quanto conterà l'Italia in Europa dal 27 maggio". Lo ha detto Matteo Salvini in diretta Fb.

21-MAG-19 21:38

politica nazionale 7 Modena: Salvini, 'grazie a dl sicurezza migrante sarà espulso'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Il nord africano non era stato espulso perchè aveva dichiarato di essere minorenne e aveva fatto richiesta di protezione umanitaria. Ora è stato beccato, abbiamo scoperto che aveva dato 4 identità diverse e analisi confermamo che non è minorenne e grazie al decreto Salvini: a casa. Col primo barcone, perchè l'aereo non lo meriterebbe". Lo dice Matteo Salvini in diretta Fb su quanto accaduto a Mirandola.

"Grazie al decreto sicurezza questo si può espellere, come quel nigeriano che ha staccato un pezzo di dito a un poliziotto. Via via via. E poi qualcuno vuole i porti aperti, ma io li voglio blindare in tutta Italia e tutta Europa".

21-MAG-19 21:35


politica nazionale 7 Sicurezza: Salvini, 'decreto bis pronto, Cdm anche domani'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Porti non chiusi ma blindati grazie il decreto sicurezza bis. E c'è chi dice che non è urgente... E' pronto. Spero che il Cdm sia convocato domani". Lo dice Matteo Salvini in diretta Fb.

21-MAG-19 21:33

politica nazionale 7 **Lega: Salvini, 'polemiche surreali su crocefisso e rosario'**

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Surreali le polemiche di questi giorni sul rosario e crocefisso. E' un disvalore credere che c'è qualcuno sopra di noi e chiedere la protezione di Maria. Qualcuno ha detto non si può parlare di Cristo, della Madonna.. ma stiamo scherzando?". Lo dice Matteo Salvini in diretta Fb.

"Io voglio andare in Europa per dare un futuro ai giovani ma anche per ridare orgoglio alle nostre tradizioni. Ringrazio i tantissimi uomini di Chiesa che mi dicono 'grazie'.

21-MAG-19 21:33

cronaca nazionale sicilia 7 Migranti: comandante Sea watch, 'nave in Italia perché Malta era più lontana'

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - La nave Sea watch ha superato le acque territoriali italiane "perché Malta era più lontana". E' quanto detto dal comandante della nave Arturo Centore, nel corso dell'interrogatorio davanti al Procuratore aggiunto di Agrigento Salvatore Vella. L'equpaggio ha chiesto per diverse ore un porto sicuro, come racconta ancora Centore "ma non è arrivata alcuna risposta e le autorità hanno risposto solo dopo 12 ore".

21-MAG-19 21:16

politica nazionale 7 Radio radicale: Marcucci, 'grave conferma stop emendamenti, sopruso M5S'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "La decisione di non riammettere gli emendamenti per #radioRadicale è di una gravità inaudita. Faremo di tutto per salvare articolo 21 della Costituzione contro i soprusi del #M5S". Lo scrive su twitter il capogruppo del Pd al Senato, Andrea Marcucci.

21-MAG-19 21:15

politica nazionale 7 Radio radicale: Sensi, 'M5S staccano spina ma battaglia non finisce qui'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "I Cinque stelle in commissione staccano la spina a @RadioRadicale non consentendo l’ammissibilità degli emendamenti che la volevano salvare. La battaglia per la radio non finisce qui, contro l’arroganza e la mancanza di dignità di questa maggioranza". Lo scrive su twitter Filippo Sensi del Pd.

21-MAG-19 21:13

politica nazionale 7 Radio radicale: non riammesso emendamento per proroga convenzione

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Non è stato riammesso l'emendamento della Lega per la proroga della convenzione a Radio radicale. Questa la decisione delle commissioni Bilancio e Finanze della Camera. Enrico Borghi del Pd ha chiesto se tutti i gruppi fossero d'accordo a far rientrare il caso della convenzione a Radio radicale nel dl Crescita. Ma, a quanto riferiscono fonti dem, i 5 Stelle avrebbero detto di no.

21-MAG-19 21:13

cronaca nazionale sicilia 7 **Migranti: in corso perquisizione Sea watch**

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - E' in corso una perquisizioni della Guardia di finanza a bordo della nave "Sea Watch 3", ancorata a Licata, dove è arrivata ieri mattina dopo il sequestro. L'equipaggio, come si apprende, sta collaborando con le forze dell'ordine. Tranne una giornalista americana, iscritta come facente parte dell'equipaggio, si sarebbe rifiutata di consegnare la telecamera con la quale ha filmato tutto.

21-MAG-19 21:12

politica nazionale 7 Rai: Morani, 'Lega vuole asservire anche Agcom'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Ormai è chiaro che la Lega non vuole solo asservire il servizio pubblico ma anche tutti quei poteri che, come le autorità indipendenti, rischiano di sfuggire al suo tentativo di asservimento”. Lo dichiara Alessia Morani, della presidenza del gruppo Pd alla Camera, a proposito delle parole del leghista Alessandro Morelli sull’Agcom.

“Le dichiarazioni di Morelli -continua- parlano chiaro. Dietro il pretesto della libertà di espressione si nasconde l’allergia per qualunque organo che osi sollevare critiche contrarie alla rappresentazione propagandistica di Salvini e del suo partito. Ci stupisce, anzi, che Salvini non sia ricorso alla solita formula secondo cui l’Agcom avrebbe dovuto candidarsi per avanzare delle critiche”.

“Davanti a un tentativo del genere i 5 Stelle hanno nulla da dire? Per loro va bene che la Lega, dopo aver normalizzato la Rai, zittisca anche gli organi che, per legge, devono controllare e fare critiche?”, conclude.

21-MAG-19 20:59

cronaca nazionale sicilia 7 **Migranti: comandante Sea watch, 'Rifarei tutto quello che ho fatto'**

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - "Rifarei tutto quello che ho fatto, per salvare vite umane in mare rifarei tutto". Così, lasciando il Palazzo di giustizia di Agrigento, Arturo Centore, comandante della "Sea Watch 3", al termine del lungo interrogatorio.

21-MAG-19 20:37

politica nazionale 7 Migranti: fonti M5S, 'decreto sicurezza vuoto, aspettiamo rimpatri'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Leggiamo che la Lega avrebbe tolto ogni misura dal decreto sicurezza. In pratica è diventato un decreto vuoto, ora a che serve non si sa. Salvini dopo il caso Mirandola pensi piuttosto a un decreto sui rimpatri, perché se ci pensiamo noi poi dice che invadiamo il suo campo”. Così fonti m5s.

21-MAG-19 20:35

politica nazionale 7 Modena: M5S, 'Salvini responsabile sicurezza, chiarisca su mancata espulsione'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Questa mattina un pazzo ha dato fuoco agli uffici della Polizia Locala a Mirandola uccidendo due persone. Dal Viminale abbiamo sentito dire sempre la stessa cosa: porti chiusi. Bene, peccato che la persona in questione, di origini nordafricane, era già in Italia, proprio come il folle che a San Donato milanese assali’ un bus pieno di bambini. E non solo era già in Italia, ma aveva anche una notifica di espulsione non attuata". Si legge nel blog M5S.

"In sostanza non doveva nemmeno starci nel nostro Paese e il Viminale che fa? Invece di spiegare perché non lo ha espulso fa campagna elettorale? È assurdo. Quest’uomo era peraltro già stato fermato alla stazione Termini di Roma il 14 maggio. Chi si occupa della sicurezza interna? Il ministro degli Interni! Chi deve rispondere se un delinquente è libero di circolare in Italia compiendo delle stragi? Il ministro degli Interni, nessun altro!"

"Ora, con molta pacatezza dal ministro degli Interni vorremmo sapere: perché questa persona non è stata espulsa nonostante la notifica e perché girava liberamente in Italia?Il punto è questo: sono le competenze e la responsabilità. Non può essere colpa sempre degli altri. Quindi visto che il Viminale si diverte tanto a fare campagna su questo caso, ci spieghi ora perché non avevano espulso quel criminale!", si conclude.

21-MAG-19 20:29

politica nazionale 7 Governo: Tajani a Salvini, 'elettori vogliono centrodestra'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Salvini può fare tutti i giochini politici che vuole ma il popolo italiano ogni volta che si è espresso dopo il 4 marzo (in Abruzzo, in Sardegna e in Basilicata) ha detto di volere un governo di centrodestra, perché vogliono che i problemi siano risolti, non che le poltrone dei ministri di due partiti rimangano lì". Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani (FI), a Otto e mezzo su La7.

21-MAG-19 20:13

politica nazionale 7 Governo: Tajani, 'Conte brava persona ma è premier solo di nome'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Conte è una brava persona ma non ha alcun potere decisionale, sono solo Di Maio e Salvini che prendono le decisioni, togliendogli ogni credibilità a livello internazionale. Un premier di nome ma non di fatto". Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani (FI), a Otto e mezzo su La7.

21-MAG-19 20:13

politica nazionale 7 Governo: Tajani, 'non decide nulla, è un non-governo'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Il governo ormai è immobile, i contrasti tra le forze che lo compongono paralizzano qualsiasi decisione. Non c’è un argomento su cui si trovino d’accordo, solo sul Reddito di Cittadinanza e Quota100, che però non mi sembra abbiano portato grandi risultati. Un governo che non decide è un non-governo". Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani (FI), ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7.

21-MAG-19 20:11

politica nazionale 7 M5S: Tajani, 'votando 5 Stelle italiani hanno fatto danno a loro stessi'

Roma, 21 mag.(AdnKronos) - "Gli italiani votando i 5 Stelle hanno fatto un danno a loro stessi, e la Lega - anche se ha detto di essere contraria a diversi provvedimenti dei loro alleati - ha votato a loro favore. Quella di Berlusconi è una provocazione per dire che semplicemente gli italiani hanno votato per chi poi ha tradito le loro aspettative. (…) Gente come Toninelli altrove farebbe altro anziché il ministro". Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani (FI), a Otto e mezzo su La7.

21-MAG-19 20:11

cronaca nazionale sicilia 7 Migranti: Comandante Sea watch resta unico indagato 'Responsabilità solo mie'

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - Arturo Centore, il comandante della nave Sea watch, resta l'unico indagato dell'inchiesta per favoreggiamento all'immigrazione clandestina coordinata dalla Procura di Agrigento. Come apprende l'Adnkronos, il comandante, ascoltato per quasi sette ore dal Procuratore aggiunto Salvatore Vella, nel corso dell'interrogatorio, si sarebbe assunto la piena responsabilità di quanto accaduto sulla rotta della nave fino all'arrivo a Lampedusa. L'interrogatorio è terminato solo poco fa.

21-MAG-19 19:56

politica nazionale 7 Governo: Chef Rubio, 'pallottola a Salvini? puzza di ca...'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Quanto te piace fa la vittima eh FelpaPig? Menestrello degli interni, così facendo ti rendi ancora più patetico e imbarazzante. Potrai vince alle europee, potrai avecce tutti i soldi che te pare e l’amici più potenti de sto mondo, ma sarai sempre e comunque un bozzo. Tuo Rubio". Lo scrive Chef Rubio su twitter postando un video in cui avanza dei dubbi sulla busta con proiettile recapitata a Matteo Salvini. "Me puzza de caz... a sto punto, dopo la settima busta che ti arriva con la pallottola, facci sapere a che punto sono le indagini, se avete trovato i colpevoli di queste misteriose buste... Insomma, renditi un più credibile".

21-MAG-19 19:43

politica nazionale 7 Radio radicale: slitta alle 20.30 decisione su ricorsi

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - E' slittata alla 20.30 la decisione dei presidenti della commissioni Bilancio e Finanze sui ricorsi presentati contro lo stop per inammissibilità all'emendamento per la proroga della convenzione a Radio radicale.

21-MAG-19 19:40

cronaca nazionale sicilia 7 **Migranti: terminato interrogatorio comandante Sea watch**

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - E' terminato pochi minuti fa, dopo più di sei ore, l'interrogatorio di Arturo Centore, il Comandante della 'Sea Watch 3', indagato per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Il Procuratore aggiunto Salvatore Vella ha interrogato il capitano della nave sequestrata a Lampedusa dopo lo sbarco dei 47 migranti, alla presenza dei suoi legali, gli avvocati Leonardo Marino e Alessandro Gamberini.

21-MAG-19 19:31

politica nazionale 7 Radio radicale: Grasso, 'insostituibile contributo a democrazia'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "La convenzione di Radio Radicale con il Ministero dello sviluppo economico scade oggi e, al momento, non sarà rinnovata. In tanti, come me, sperano ancora in un ripensamento. Vogliono davvero spegnere una voce storica del nostro Paese?". Lo scrive il senatore Pietro Grasso (LeU) in un post su Facebook.

"Per decenni Radio Radicale ha connesso le persone e il centro della vita politica e istituzionale del nostro Paese, ha trasmesso sedute parlamentari, udienze dei processi, convegni, rubriche importanti e la più seguita rassegna stampa del Paese. Un lavoro straordinario e insostituibile. Un contributo reale alla democrazia e all’informazione. Siete ancora in tempo: ripensateci!”.

21-MAG-19 19:20

economia nazionale lombardia 7 70 start up per Call for Innovation di Eni

Milano, 21 mag. (AdnKronos) - Settanta è il numero totale di start up che hanno risposto alla Call 'Smart&Efficient Buildings' for Innovation di Eni gas e luce, rivolta a start up e Pmi innovative, che hanno inviato la propria candidatura attraverso il portale Open Innovation. Di queste ne verranno selezionate 10 e saranno invitate a partecipare all'Innovation Day che si terrà il prossimo 26 giugno al Talent Garden di Milano. Per i candidati che saranno selezionati si profila la possibilità di accedere alla fase di co-design, durante la quale lavoreranno ulteriormente sulla propria soluzione.

"Siamo molto soddisfatti -dice Mauro Fanfoni, responsabile Strategy, Innovation and Energy Management di Eni gas e luce - perché riteniamo che, con questi numeri, essendo questa la prima Call for innovation di Eni gas e Luce, abbiamo suscitato un interesse e abbiamo in qualche modo messo in moto delle energie interessanti. Devo anche dire che siamo molto soddisfatti anche dal punto di vista della qualità delle proposte che sono state presentate".

La Call è strutturata in tre differenti aree e quella che ha suscitato maggiore interesse è stata Energy Efficiency for a Sustainable Building con il 69% delle candidature, seguita da Digital Service for a better living con il 16% e Safety and Security con il 15%. Nella prima categoria i progetti presentati interessano i temi di riqualificazione energetica, sismica e digitalizzazione degli edifici esistenti. Uno dei progetti candidati fa riferimento a un sistema che riduce il consumo energetico degli impianti termici degli edifici insieme ad un'App dedicata che consente all'utente di monitorare in tempo reale i propri consumi domestici. Tutto ciò attraverso tecniche di machine learning.

Per la categoria del Safety and Security, Eni ha ricevuto un progetto di sistema per il contro bilanciamento della struttura, innescato dal movimento dell'edificio nel momento in cui si verifica un sisma. Per l'ultima area di interesse Digital Service for a better living spicca una proposta su una piattaforma Cloud per i condomini in grado di digitalizzare e velocizzare l'interazione tra condomini e amministratori.

"Siamo arrivati ad un punto molto importante della nostra call for innovation smart and efficient building, l’avevamo lanciata in occasione della design week 2019 a Milano, e domenica scorsa si è conclusa la prima fase, quella in cui start up e pmi innovative dovevano presentare le loro soluzioni attraverso il nostro portale".

La qualità delle proposte è "interessante perché ha raccolto molto bene la sfida, che era quella di aggiungere una componente smart digitale - continua Fanfoni - legata ai dati, ai servizi che noi oggi già offriamo ai nostri clienti. E quindi abbiamo riscontrato in tutte le categorie per esempio l’utilizzo di algoritmi di mash and learning per andare ad ottenere dei benefici di efficienza energetica, piuttosto che di maggiore sicurezza degli edifici, e questo è esattamente quello che andavamo cercando".

21-MAG-19 19:18

economia nazionale 7 **Spazio: Battiston, 'grande onore entrare nella Hall of Fame della Iaf'**

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "È un grande onore entrare in un gruppo di persone che hanno segnato la storia della ricerca scientifica e delle tecnologie spaziali". Così Roberto Battiston, docente di fisica nell'Università di Trento ed ex presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana, commenta il suo prossimo ingresso nella prestigiosa Hall of Fame della Iaf. La cerimonia che formalizzerà il riconoscimento a Battiston è prevista il 25 ottobre a Washington, in chiusura del Congresso Internazionale di Astronautica e l'ufficialità del riconoscimento è attesa nelle prossime ore.

21-MAG-19 19:06

economia nazionale 7 Astaldi: Salini Impregilo proroga al 15 luglio termini offerta

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Il Cda di Astaldi ha preso atto che, ieri, Salini Impregilo ha comunicato il positivo avanzamento delle condizioni apposte all’offerta vincolante, presentata dalla stessa Salini Impregilo il 14 febbraio e successivamente prorogata il 28 marzo, relativamente alle tematiche regolatorie e antitrust, nonché delle interlocuzioni con gli Istituti finanziari, per la definizione del cosiddetto 'Progetto Italia', in cui la soluzione della procedura concordataria di Astaldi, nei termini di cui all’Offerta, riveste un ruolo centrale. E' quanto si legge in una nota di Astaldi.

Salini Impregilo, in particolare, comunica di ritenere che il completamento delle fasi istruttorie e deliberative degli Istituti finanziari coinvolti possa collocarsi tra la fine di giugno e la prima decade di luglio e, pertanto, ha esteso al 15 luglio 2019 il termine indicato nell’offerta per l’avveramento di talune condizioni, impegnandosi al contempo a fornire un ulteriore aggiornamento entro il 19 giugno, ai fini dell’udienza fissata dal Tribunale di Roma ad Astaldi spa, per formulare i chiarimenti e le integrazioni richiesti sulla proposta concordataria presentata lo scorso 14 febbraio.

Il Cda di Astaldi informa, altresì, di avere ultimato il processo di selezione del Chief Restructuring Officer (il 'Cro'), individuando la figura professionale ritenuta idonea. Il Cro verrà pertanto nominato, con l’attribuzione dei relativi poteri, nella prossima riunione del Consiglio di Amministrazione prevista entro la fine del corrente mese di maggio.

21-MAG-19 19:06

politica nazionale 7 Dl sicurezza bis, niente multe per salvataggio migranti

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Restano le multe alle navi che non rispettano le normative, ma sparisce nella nuova bozza del dl sicurezza bis -al centro di un braccio di ferro ieri in Cdm e di una lunga interlocuzione tra Palazzo Chigi e il Quirinale- il riferimento agli interventi di soccorso ai migranti. La dicitura "ove segua lo sbarco dei migranti in territorio italiano" è venuta meno nell'ultima versione, mentre vengono fatte salve le sanzioni.

Nella versione di ieri si prevedevano infatti multe da 10mila a 50mila euro per le navi che soccorrevano migranti violando le norme e le istruzioni "delle autorità responsabili dell'area in cui ha luogo l'operazione di soccorso". Ora le sanzioni restano invariate nell'importo, ma vengono limitate a chi viola il divieto di ingresso nelle acque italiane.

21-MAG-19 18:53

politica nazionale 7 Radio radicale: Marcucci e altri senatori Pd si iscrivono ai radicali

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "La drammatica situazione di Radio Radicale ha spinto un gruppo sempre più numeroso di senatori Pd ad iscriversi per rafforzare la battaglia per la vita di Radio Radicale al Partito Radicale". Si legge in una nota dem.

"Ha iniziato il presidente dei senatori dem Andrea Marcucci, già iscritto altre volte al Partito Radicale, a prendere la doppia tessera, seguito da Roberto Rampi, anche lui già da anni con la doppia iscrizione, poi si sono iscritti Mauro Laus e Davide Faraone, capogruppo Pd in Vigilanza Rai. La notte bianca per la vita di Radio Radicale -si spiega- ha visto la partecipazione di diversi esponenti del Pd, tra i quali l'ex ministro Valeria Fedeli che oggi si è iscritta insieme a Simona Malpezzi, vicepresidente del gruppo dem".

21-MAG-19 18:49

economia nazionale 7 Confindustria: da assemblea ok bilancio 2018, chiude con riduzione disavanzo

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Il Bilancio di Confindustria nel 2018 chiude in linea con il budget di periodo e con quanto previsto nel Preconsuntivo 2018, rilevando un disavanzo della gestione operativa e finanziaria di 273.024 euro, in netta riduzione rispetto alla perdita del 2017 di 696.344 euro. Ad approvarlo l'assemblea privata di Confindustria.

Il risultato, si legge in una nota, sconta oneri tributari per 746.660 euro ed è particolarmente significativo, considerando che l’esercizio in corso ha visto concretizzarsi importanti obiettivi di sviluppo previsti dal Piano Strategico approvato a novembre 2017 dal Consiglio Generale. Tra il 2017 e il 2018 è stata realizzata una riduzione dei Costi Gestionali di 1.355.175 euro e un ulteriore Progetto di Revisione Organizzativa che ha come obiettivo una maggiore qualità ed efficienza delle Risorse Umane.

Il Totale Oneri finanziari e da attività tipica, si attesta a 37,8 milioni di euro; il dato confrontato con la serie storica si presenta sempre in evidente riduzione rispetto ai valori del 2001. Il totale proventi 2018 è di 37,5 milioni di euro. Dal punto di vista patrimoniale Confindustria, conclude la nota, è finanziariamente solida. Presenta al 31 dicembre 2018 un patrimonio netto di 207 milioni di euro con una riserva attività istituzionali di 50,1 milioni di euro.

21-MAG-19 18:46

economia nazionale 7 Confindustria: domani assemblea, riflettori su Di Maio, imprese attendono fatti/Adnkronos (2)

(AdnKronos) - Sarà invece lasciato alle 'considerazioni finali' che leggerà domani alla presenza del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, al premier Giuseppe Conte e al vicepremier Luigi Di Maio (Salvini non sarà presente per altri impegni ), il tema dell'immigrazione.

Boccia si è invece poi soffermato sul caso Montante, espulso dall'associazione dopo la condanna in primo grado a 14 anni per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione: abbiamo applicato le nostre regole e non è vero che siamo stati troppo buoni con lui. Abbiamo atteso che andasse a sentenza e appena avuto il dispositivo della sentenza i probi viri sono intervenuti secondo le regole, dice ancora.

All'intervento di Boccia si sono poi succeduti altri 11 interventi tra cui quello del presidente di Confindustria Lombardia, Marco Bonometti, indagato per finanziamento illecito, che si è dichiarato estraneo alla vicenda: nessun finanziamento illecito perché sono sempre stato lontano dalla politica, avrebbe detto dal palco.

21-MAG-19 18:43

economia nazionale 7 Confindustria: domani assemblea, riflettori su Di Maio, imprese attendono fatti/Adnkronos

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Il governo prosegua nel dialogo con le imprese: il decreto crescita e lo sblocca cantieri vanno nella giusta direzione. C'è ora, dunque, un'attenzione diversa verso il mondo industriale: vediamo se questa disponibilità sarà suffragata dai fatti. Ma non è più l'ora di cavalcare ansie ma di dare certezze guardando al futuro con pragmatismo e realismo: per questo serve un piano a medio termine che coniughi le ragioni del consenso con quelle dello sviluppo perché il Paese non si può permettere di sforare il 3% del rapporto defici/pil. E' il leader di Confindustria, Vincenzo Boccia, dal palco di una affollata assemblea privata, che gli tributerà un lunghissimo applauso per l'ultima relazione del suo mandato, a dare voce così al 'sentiment' con cui il mondo industriale si appresta domani ad ascoltare l''intervento del ministro dello Sviluppo, Luigi Di Maio.

Il delicato momento economico e lo stallo che si ritrova a vivere il Paese, infatti, necessitano di interventi decisi: la sfida, dice, è tra tattica e presentismo: ci vuole più tattica oltre ad una visione e una strategia maggiore del mondo dell'industria italiana, prosegue Boccia.

Ma non è solo la contingenza economica ad alimentare le aspettative delle imprese; in gioco anche l'imminente scadenza elettorale Ue che potrebbe disegnare un'Europa diversa e lontana dall'idee imprenditoriali. Per questo Boccia consegna alla platea, ma lo farà ancora più minuziosamente domani dal palco dell'assemblea pubblica, la road map di interventi necessari: dal primato della politica alle politiche dei fini e dei grandi obiettivi, occupazione, giovani, competitività e infrastrutture.

21-MAG-19 18:43

sport calcio nazionale 7 Torna il memorial 'Niccolò Galli'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Calcio e solidarietà nel ricordo di Niccolò Galli. L’occasione arriva grazie alla XVIII edizione del Memorial 'Niccolò Galli', in programma il 24, 25 e 26 maggio agli impianti sportivi del centro tecnico federale di Coverciano e dell’U.S. Affrico.

Anche quest’anno il parterre dei premiati è di primissimo livello: Francesco Totti ha ritirato il 'Premio speciale alla carriera 2018' (non ritirato lo scorso anno per motivi di lavoro), il 'Giovane emergente' è stato assegnato a Hamed Junior Traorè, centrocampista dell’Empoli; a Carlo Pellegatti il premio 'Una voce per lo sport'; Ivan Zazzaroni ha ritirato il premio 'Giornalista dell’anno'. Presenti anche i campioni della Nazionale Italiana Amputati, Francesco Messori e David Bonaventura.

Il 'Premio speciale alla carriera 2019' va ad Antonio Cassano, che per ringraziare ha mandato un videomessaggio, mentre domenica 26 maggio 'Dal Niccolò Galli…alla Nazionale' verrà assegnato a Gianluca Mancini, difensore dell’Atalanta e della Nazionale Italiana Under 21 e Giusy Versace riceverà il riconoscimento 'Una vita per lo sport'.

Protagonisti saranno i ragazzi del torneo dedicato al calcio giovanile, nello specifico alla categoria Esordienti A (anno 2006), confermandosi così un appuntamento annuale appassionante, con tante formazioni di alto livello. A scendere in campo il prossimo weekend saranno le giovanili di Affrico, Atalanta, Bologna, Empoli, Fiorentina, Genoa, Inter, Juventus, Milan, Roma. Le partite si svolgeranno nell’arco delle intere giornate, a partire dal venerdì mattina, fino alla finale, in programma domenica 26 maggio, al termine della quale verranno assegnati i riconoscimenti al club vincitore da parte dell’organizzazione.

Ospiti d’eccezione del XVIII Memorial sono le Nazionali amputati di Italia e Spagna, che domenica 26 maggio, alle ore 15, si sfideranno sul campo dell’Affrico. Una partita significativa, per dimostrare quanto sia importante sostenere nello sport i ragazzi - ma anche gli adulti - con disabilità fisiche.

Obiettivo di questa edizione è la donazione di un mezzo per il trasporto di persone disabili alla Misericordia di Campo di Marte. Il memorial "Niccolò Galli" è organizzato dalla Fondazione Niccolò Galli onlus e U.S. Affrico, con il supporto di Enic meetings & events. Tante sono le iniziative di solidarietà che vengono portate avanti dalla famiglia di Niccolò, prematuramente scomparso all’età di 17 anni a seguito di un incidente stradale.

21-MAG-19 18:41

politica nazionale 7 **Migranti: cambia dl, restano multe navi ma via riferimento a sbarchi**

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Restano le multe alle navi che non rispettano le normative, ma sparisce nella nuova bozza del dl sicurezza bis -al centro di un braccio di ferro ieri in Cdm e di una lunga interlocuzione tra Palazzo Chigi e il Quirinale- il riferimento agli interventi di soccorso ai migranti. La dicitura "ove segua lo sbarco dei migranti in territorio italiano" è venuta meno nell'ultima versione, mentre vengono fatte salve le sanzioni.

Nella versione di ieri si prevedevano infatti multe da 10mila a 50mila euro per le navi che soccorrevano migranti violando le norme e le istruzioni "delle autorità responsabili dell'area in cui ha luogo l'operazione di soccorso". Ora le sanzioni restano invariate nell'importo, ma vengono limitate a chi viola il divieto di ingresso nelle acque italiane.

21-MAG-19 18:35

politica nazionale 7 Governo: Furlan, 'solidarietà a Salvini, va rispettato chi rappresenta istituzioni'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Solidarietà della Cisl al Ministro degli Interni Matteo Salvini. Chi rappresenta le istituzioni democraticamente elette va sempre rispettato. Il confronto anche aspro e la dialettica politica non devono mai arrivare alle minacce fisiche e a queste gravi forme di intimidazione". Lo scrive su twitter la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, commentando la notizia della busta con un proiettile indirizzata al ministro degli Interni, Matteo Salvini, intercettata oggi dalla Polizia di Stato.

21-MAG-19 18:34

economia ambiente nazionale europa 7 Ue: Circular Economy Network, direttiva plastica passo importante

Roma, 21 mag. - (AdnKronos) - “È un passo avanti importante. Il provvedimento ha una notevole forza innovativa: per la prima volta si impone una percentuale minima di utilizzo di materiale riciclato nella fabbricazione primaria dei prodotti”. Così Stefano leoni, Coordinatore scientifico del Circular Economy Network promosso dalla Fondazione per lo Sviluppo sostenibile e da 12 imprese e organizzazioni d’impresa, commenta il via libera formale da parte del Consiglio europeo alla direttiva che vieta dal 2021 oggetti in plastica monouso.

“Per ora la soglia stabilita è del 30% al 2030: non è molto ma servirà a sostenere un mercato del materiale riciclato. È auspicabile - continua - che questa soglia non solo salga, ma venga introdotta anche per altri prodotti, ad esempio vestiti, arredamento, auto, elettrodomestici, costruzioni. Intanto la palla passa ai governi: in fase di recepimento dovranno fissare quote di riciclo minimo dei rifiuti raccolti relativi ai prodotti quali filtri e prodotti del tabacco, palloncini, assorbenti igienici, salviette umidificate e prodotti della pesca”.

21-MAG-19 18:31

economia telecomunicazioni nazionale 7 Tlc: Sorial (Mise), 'oggi primo confronto necessario per temi settore' (2)

(AdnKronos) - Tra le possibili soluzioni per fronteggiare i momenti di difficoltà del settore, le parti hanno discusso sulla possibilità di creare un apposito fondo di solidarietà, di estendere gli effetti della clausola sociale, attualmente in vigore solo per i call center, ai lavoratori di tutti i settori delle telecomunicazioni. Infine si è affrontato il problema della concorrenza sleale e della delocalizzazione delle attività, conseguente all’utilizzo del criterio del massimo ribasso nelle gare d’appalto, che penalizza i lavoratori.

Una delle soluzioni potrebbe essere lo smart working da applicare agli addetti dei call center, al fine di migliorare la qualità di vita dei lavoratori e consentire un maggior risparmio per le aziende.

Il tavolo si articolerà in quattro macro aree per approfondirne gli aspetti. La prima riguarda il dumping contrattuale e la gestione degli appalti e vedrà la collaborazione della cabina di regia del Mise. Il secondo tema è quello della formazione continua e del reskilling. In questo caso la regia verrà affidata al Ministero del Lavoro insieme ad Anpal. Il terzo pilastro concerne tutto ciò che riguarda gli ammortizzatori sociali e la costituzione di un fondo con il contributo dell’azienda che possa tutelare i lavoratori del comparto in situazioni di crisi. Il quarto e ultimo è legato alle questioni regolamentari su cui sarà coinvolto il Mise in sinergia con Agcom e Agcm.

21-MAG-19 18:30

economia telecomunicazioni nazionale 7 Tlc: Sorial (Mise), 'oggi primo confronto necessario per temi settore'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Oggi al Mise si è insediato un tavolo tecnico che affronterà in maniera organica gli aspetti produttivi e occupazionali legati al settore delle telecomunicazioni, considerando la sua strategicità e le trasformazioni tecnologiche in atto. All’incontro, presieduto dal vice capo di Gabinetto Giorgio Sorial e dal consigliere giuridico del ministro Di Maio per le Telecomunicazioni e l’Innovazione digitale Marco Bellezza, hanno preso parte anche il ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Assocontact, Asstel e le organizzazioni sindacali.

"Abbiamo convocato questo tavolo allo scopo di affrontare in maniera strutturale e ampia la situazione delle telecomunicazioni.-ha dichiarato in apertura dei lavori il vice capo di Gabinetto Giorgio Sorial - Si tratta del proseguimento di un percorso iniziato con i tavoli di crisi su specifici casi aziendali, a seguito dei quali si è reso necessario un confronto sulle tematiche inerenti lo sviluppo economico di tutto il settore".

"E’ obiettivo del Governo favorire questa rapida trasformazione del settore investendo nello sviluppo di nuove tecnologie, come il 5G, e nel campo della formazione in modo tale che il know how dei lavoratori diventi un valore aggiunto per l’azienda" ha dichiarato il consigliere Bellezza.

21-MAG-19 18:30

economia energia nazionale 7 Terna: nuovo massimo storico per titolo

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Nuovo massimo storico per il titolo Terna che chiude la seduta 5,718 euro/azione (+1,2%). La performance di oggi conferma il trend positivo degli ultimi mesi: da inizio anno, infatti, il titolo ha aggiornato il proprio massimo storico ben 14 volte ed ha registrato una performance positiva di oltre il 15%.

21-MAG-19 18:20

economia nazionale 7 Economia dell'usato, in Italia vale 23 miliardi

Roma, 21 mag. - (AdnKronos) - L’economia dell’usato in Italia vale 23 miliardi di euro (21 miliardi nel 2017), pari all’1,3% del Pil, in costante aumento negli anni grazie soprattutto all’online che pesa 9,8 miliardi di euro, ovvero il 43% del totale, e segna un +81% rispetto al 2014. Lo rileva l’Osservatorio Second Hand Economy 2018 condotto da Doxa per Subito, piattaforma per vendere e comprare con oltre 11 milioni di utenti unici mensili.

Secondo la quinta edizione della ricerca, 1 italiano su 2 ha venduto e/o comprato usato, il 43% l’ha fatto nell’ultimo anno; il 60% degli italiani che fanno 'second hand' ha comprato e/o venduto almeno una volta ogni 6 mesi. I settori più importanti in termini di valore sono 'Motori' (12,9 miliardi di euro), 'Casa&Persona ed Elettronica' (3,8 miliardi), 'Sports&Hobby' (2,3 miliardi). Le regioni in cui l’economia dell’usato genera più valore sono Lazio (qui vale 3,9 miliardi di euro), Lombardia (3,8 miliardi) e Veneto (2 miliardi).

Nel 2018 chi ha venduto oggetti usati ha guadagnato in media 725 euro all’anno, ma in diverse aree del Paese di registra un dato decisamente più alto: le prime tre regioni per guadagno pro-capite sono Toscana (1.713 euro), Campania (1.241 euro) e Lombardia (1.231 euro).

Secondo Melany Libraro, Ceo di Subito, la 'Second Hand Economy' è ormai "un comportamento sempre più diffuso, parte integrante della vita quotidiana degli italiani". A trainare la crescita dell’economia dell’usato, c'è l’online: tra coloro che nel 2018 hanno acquistato o venduto oggetti usati, il 56% ha scelto di farlo attraverso l’online (era il 42% nel 2017), considerato il canale privilegiato soprattutto per la sua velocità (78%), ma anche per la sua accessibilità (48%), semplicità e comodità di utilizzo (41%).

Ma cosa comprano gli italiani online? Principalmente oggetti della categoria Casa&Persona (74%) ed Elettronica (60%). Seguono Sports&Hobby (58%) e il mondo dei Veicoli, che cresce in modo costante anno su anno (37% vs 28% nel 2017). Casa&Persona e Sport&Hobby hanno percentuali simili anche offline, mentre l’elettronica ha numeri decisamente più piccoli (27%), così come i Veicoli (20%).

Per quanto riguarda invece la vendita online, gli italiani vendono principalmente oggetti della categoria Casa&Persona (64%, anche se in questa categoria l’offline la fa ancora da padrone, soprattutto per l’abbigliamento, con 84%), mentre nelle altre 3 categorie è l’online il canale preferito per vendere: Sports& Hobby (53% vs 42% offline), Elettronica (52% vs 28%) e il mondo dei veicoli (25% vs 14%)

Comprare e vendere usato si conferma al quarto posto tra i comportamenti sostenibili più diffusi degli italiani (50%), subito dopo la raccolta differenziata (95%), l’acquisto di lampadine a Led (78%) e prodotti a km 0 (55%). Se tra chi acquista da un lato scende quindi la percentuale di chi fa second hand per risparmiare (60% vs 70% del 2017), dall’altro cresce la scelta dettata dalla volontà di trovare pezzi unici o vintage (50%) e di contribuire all’abbattimento degli sprechi e al benessere ambientale attraverso il riutilizzo (43%).

Entrando invece nel merito delle ragioni che spingono alla vendita, il primo driver si conferma essere anche per il 2018 la necessità di liberarsi del superfluo (81%), che fa pensare alla voglia di leggerezza e “decluttering”, mentre il 41% vende perché crede nel riutilizzo ed è contro gli sprechi e il 37% per guadagnare. Per quanto riguarda invece le occasioni di vendita, entrano in gioco per la prima volta la voglia di cambiare per passare a un modello superiore dello stesso oggetto (34%) e il sopraggiungere di cambiamenti di tipo famigliare come il matrimonio o la nascita di un figlio (22%) o un trasloco (19%).

Ma come possono essere descritti i protagonisti della compravendita dell’usato? I giovani (under 30) sono piuttosto polarizzati tra donne e uomini. Il tecnologico nativo digitale (9%), vende soprattutto per comprare un modello superiore. Nuovo o usato è indifferente, ciò che è importante è essere sempre all’avanguardia. La giovane metropolitana invece (7%), segue le mode ma con consapevolezza, ama cambiare per togliersi qualche sfizio senza sensi di colpa.

Passando a un target più adulto (30-45 anni), troviamo la famiglia eco-friendly (34%), sostenibile e attenta al proprio impatto. Compra e vende per adattarsi alla famiglia che cambia e ai suoi bisogni sempre in evoluzione. Non manca poi il target più maturo (over 45), dove ritornano le forti differenze tra uomini e donne.

La smart chic (14%) è una donna over 50, che compra e vende per trovare oggetti unici per sé e per la propria casa, divertendosi con un occhio alla sostenibilità e in maniera tecnologica. Il target maschile invece è equamente diviso in due. L’ingegnoso (18%) acquista soprattutto ciò che lo appassiona, che sia per collezionismo o per hobby; l’utilitarista (18%) invece vende, solo quando ha bisogno, per guadagnare e fare spazio.

Per il 73% degli intervistati la second hand economy è destinata a crescere ancora nei prossimi cinque anni, guidata da stili di vita intelligenti e consapevoli (68%), dall’opportunità di fare ottimi affari (46%) e di rendere i consumi accessibili a più persone (31%). Nel corso del 2018, il 72% degli italiani che conoscono Subito hanno visitato la piattaforma e di questi il 45% lo fa almeno una volta al mese.

21-MAG-19 18:17

politica nazionale 7 Europee: Vendola a Calenda, 'io mai volgare ma 'union sacree' roba vecchia' (2)

(AdnKronos) - “Mi spiace che Carlo Calenda -scrive Vendola- se la sia presa a male per il mio pezzo su di lui. Una rubrica che si chiama 'il dito nell’occhio' è in tutta evidenza uno spazio polemico, abitato dall’iperbole, dal sarcasmo, da sentimenti forti e talvolta alterati. Le notazioni di costume oppure fisiognomiche in ciò che scrivo (il sorriso imbalsamato di Di Maio, le scarpette rosse di Ratzinger, la fisicità squadristica di Salvini, il broncio infantile di Calenda, ecc.) sono richiami, anche caricaturali, al mondo valoriale e ideologico che vive nel vocabolario, nel look e persino nella mimica di ciascuno di questi protagonisti della vita pubblica".

"Per questo penso sia fuori luogo l’accusa di volgarità. Capisco il malumore di Calenda, ma la volgarità è un’altra cosa. Io sono d’accordo con lui nel dare enfasi alla scena grottesca e tragica del governo giallo-verde, nel denunciare i rischi di questa deriva della politica, della cultura, dello spirito pubblico del nostro Paese: ma il punto è capire perché siamo giunti a questo esito catastrofico. Rispondere col buon senso di sempre (non dividiamoci, anzi allarghiamoci fino a Macron, union sacrée contro i barbari) è un copione vecchio, una cosa già vista: è il film della rimozione delle ragioni della sconfitta storica della sinistra in Italia e nel mondo".

"Tra l’altro sorrido (ma vorrei piangere) pensando che mentre a sinistra qualcuno teorizzava l’anacronismo della divisione tra destra e sinistra, la destra è tornata in grande spolvero e miete consensi di popolo teorizzando ben altro: il ritorno al radicalismo ideologico, al suprematismo bianco, al razzismo camuffato da realismo, al fascismo rinverdito”, conclude.

21-MAG-19 18:13

politica nazionale 7 Europee: Vendola a Calenda, 'io mai volgare ma 'union sacree' roba vecchia'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Il botta e risposta via web e social va avanti da domenica, quando Nichi Vendola ha dedicato la sua rubrica, 'Il dito nell'occhio', sul sito michelesantoro.it a Carlo Calenda: 'Il più liberista tra i liberisti, il meno liberale tra i liberali, il perfetto 'homo confindustrialus', l’icona classica di come dovrebbe essere la sinistra politica secondo i desideri della destra economica. Che brividi!', scrive Vendola di Calenda.

"E che suggestioni: come mettere l’uomo di Neanderthal -aggiunge- a capo di un club di futurologia. Ecco: il nuovo Pd di Zingaretti ha lo charme archeologico del Pd di Renzi, del Renzi che ritrova Calenda come Albano con Romina (e questa non è solo politica, è grande letteratura)”. Sono seguite le repliche, via twitter, del diretto interessato. "Vecchioni ha dato una bella definizione di sinistra come 'chi è inclusivo'. Esiste al contrario una 'sinistra' la cui unica occupazione è collezionare luoghi comuni per escludere. È la 'sinistra' dei simboli prima dei contenuti. E che suggestioni: come mettere l’uomo di Neanderthal a capo di un club di futurologia".

E aggiunge l'ex-ministro dello Sviluppo: "Pensare che secondo me invece @NichiVendola è stato un buon governatore della Puglia. Abbiamo opinioni molto diverse, ma non mi sognerei mai di attaccarlo in modo così volgare e sgangherato mentre il paese è in mano a questi. Evidentemente abbiamo priorità diverse Ad maiora Nichi". Oggi è arrivata la controreplica di Vendola sempre sul sito di Michele Santoro. "Capisco il malumore di Calenda, ma la volgarità è un’altra cosa", scrive l'ex-governatore della Puglia e ribadisce il scetticismo sulla "union sacrée contro i barbari, un copione vecchio, una cosa già vista".

21-MAG-19 18:13

politica nazionale 7 **Governo: Di Maio, 'Lega paranoica, dopo 26 maggio M5S non tacerà'**

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Per me si deve andare avanti, ma nessuno si illuda che dopo il 26 maggio il Movimento 5 Stelle stia zitto, come sul caso dell'Autonomia che spacca in tre l'Italia o il fucile imbracciato il giorno di Pasqua". Lo mette in chiaro Luigi Di Maio, rispondendo alle domande dei cronisti a margine di un evento del M5S a Roma.

"Il tema è che negli ultimi mesi i rapporti" con la Lega "sono più tesi ma il vero problema per la Lega è stato il caso Siri, con la Lega che si è innervosita. Oggi addirittura ho letto che io guido le Procure: gli dico di non sopravvalutarmi, oltre che nervosi ormai sono anche paranoici", l'affondo del vicepremier.

21-MAG-19 18:10

politica nazionale 7 Governo: dubbi Quirinale su decreti, prosegue confronto (2)

(AdnKronos) - "E' normale ascoltare il Quirinale e avere la possibilità di raccogliere tutte le valutazioni e gli approfondimenti che proverranno", ha assicurato sempre questa mattina il presidente del Consiglio. Parole spia dell'interlocuzione in corso tra i vari uffici del governo e quelli del Colle che prosegue anche in queste ore.

Difficile prevedere quale sarà l'esito del confronto, visto che le considerazioni di natura tecnico-giuridica si intrecciano con quelle di carattere politico, con i due alleati di governo impegnati in un braccio di ferro in cui la posta in palio sono l'influenza che il via libera o meno dei provvedimenti potrebbe avere sul voto di domenica prossima.

Questione, quest'ultima, dalla quale si tiene ben distante Mattarella, preoccupato di garantire la compatibilità dei contenuti dei decreti con le norme costituzionali, senza naturalmente interferire in minima parte su tempi e modi della loro approvazione in Consiglio dei ministri.

Un atteggiamento che riflette la linea seguita in queste settimane di campagna elettorale, con il Presidente della Repubblica vigile e silenzioso rispetto al duro confronto in atto tra M5S e Lega, pronto naturalmente ad intervenire rispetto agli scenari che potrebbero aprirsi a partire dalla prossima settimana e alle conseguenze sulla stabilità del governo e più in generale sull'economia del Paese.

21-MAG-19 18:07

politica nazionale 7 Governo: dubbi Quirinale su decreti, prosegue confronto

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Il decreto legge sicurezza "è complesso e presenta dei profili che vanno approfonditi ancora". Le parole del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, all'indomani della riunione del Consiglio dei ministri, dimostrano come sia ancora in salita la strada che porta all'approvazione del provvedimento fortemente sponsorizzato dal ministro dell'Interno, Matteo Salvini. Ma complicazioni analoghe investono anche il testo sulla famiglia, sostenuto invece dal Movimento Cinquestelle.

Su entrambi i decreti si sono infatti accesi i fari del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ben attento in queste settimane a tenersi distante dalle polemiche elettorali, ma che naturalmente non può fare a meno di esercitare il suo ruolo di garante del rispetto delle norme costituzionali.

Così nei giorni scorsi sono arrivati in maniera riservata sul tavolo di Conte i rilievi del Quirinale sui due provvedimenti in gestazione: dubbi per le multe previste per chi soccorre i migranti in mare e per la ripartizione e il rispetto delle competenze tra i vari ministeri per quanto riguarda il tema della sicurezza; perplessità sulle coperture finanziarie relativamente alla questione della famiglia.

21-MAG-19 18:07

economia nazionale veneto 7 Benetton: l'ad Marco Patuano lascia Edizione srl

Treviso, 21 mag. (AdnKronos) - Il Consiglio di Amministrazione di Edizione riunitosi oggi ha preso atto della decisione dell’Amministratore Delegato, Marco Patuano, di risolvere anticipatamente il rapporto che lo lega a Edizione Srl, restando comunque in carica sino all’Assemblea che approverà i risultati di esercizio 2018 (convocata per il 24 giugno). Il Presidente e i Consiglieri hanno espresso sentiti ringraziamenti all'ad per il lavoro svolto durante gli anni del suo mandato, periodo nel quale ha contribuito in modo determinante al rafforzamento di Edizione e delle sue partecipate, aumentando significativamente l’internazionalizzazione del gruppo e la sua diversificazione.

"Dopo circa due anni e mezzo di impegno proficuo e di grande soddisfazione, considero di aver portato a termine il mandato ricevuto da Gilberto Benetton nel gennaio 2017 - afferma Patuano - In questo periodo, in un contesto di piena condivisione strategica, abbiamo investito in modo molto profittevole circa 2,5 miliardi di euro, nel pieno rispetto dei valori fondanti della holding. Ringrazio gli Azionisti, i Consiglieri di Amministrazione, i colleghi e i collaboratori per il percorso fatto insieme.”.

21-MAG-19 18:03

politica nazionale 7 Sicurezza: Di Maio, 'dl bis da chi nel primo ha dimenticato nodo rimpatri'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Io aspetto il testo definitivo" del dl sicurezza bis, "due-tre milioni di euro per i rimpatri non so cosa ci permettono di fare, servono diversi centinaia di milioni e li possiamo trovare. Noi in quel dl guardiamo soprattutto la norma su rimpatri, del resto se dobbiamo fare un dl bis e perché nel primo qualcuno si è dimenticato di affrontare la questione". Così Luigi Di Maio, nel corso dell'evento a Roma organizzato dal M5S al Tempio di Adriano.

21-MAG-19 18:03

politica nazionale 7 Famiglia: Di Maio, 'ok a dl anche dopo europee, non è spot elettorale'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Il dl famiglia per noi rappresenta il primo provvedimento della fase 2" del governo, "c'è un miliardo che avanza dal reddito di cittadinanza e noi lo vogliamo investire nelle famiglie", con "un meccanismo semplice" e che può contare "sulle coperture di cui abbiamo bisogno. Per me è importante, bisogna approvarlo, ma non è che si debba fare necessariamente prima di domenica, ed è la prova che per me non è un tema elettorale. Va bene anche se si approva lunedì, ma va approvato perché c'è un'emergenza". Così Luigi Di Maio, presentando i risultati del M5S in questi 10 mesi di governo.

21-MAG-19 17:59


politica nazionale 7 Sicurezza: Di Maio, 'se restano criticità inutile Cdm'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Sul dl sicurezza bis io so che ci sono interlocuzioni tra la presidenza del Consiglio e il Quirinale per eliminare alcuni dubbi di incostituzionalità, finché non sono eliminati quei dubbi è inutile parlarne in Cdm, ma spero" che l'empasse "si risolva prima possibile". Lo dice il vicepremier Luigi Di Maio, rispondendo alle domande dei cronisti nel corso di un evento a Roma.

21-MAG-19 17:53

cronaca nazionale veneto 7 Vicenza: da 20 anni rubava oro all'azienda orafa, operaio denunciato (2)

(AdnKronos) - Si è passati quindi, con la collaborazione del titolare, ad un’approfondita attività di osservazione e monitoraggio, conclusasi con un intervento dei Carabinieri a metà settembre: in tale occasione è stato bloccato un dipendente all’uscita dell’azienda, trovato in possesso a seguito di perquisizione di un “lingottino” d’oro dal peso di circa 150 grammi.

La successiva perquisizione nell’abitazione ha permesso di rinvenire ulteriore oro per un controvalore di circa 80000 euro, oltre ad una carabina calibro 22 alterata poiché provvista di silenziatore.

Si è scoperto quindi che il dipendente, addetto alla fusione dell’oro, ne sottraeva una parte sostituendolo con dell’argento prelevato sempre dalla ditta. L'operaio è stato pertanto denunciato per furto aggravato dal mezzo fraudolento e per la detenzione di arma alterata.

21-MAG-19 17:50

cronaca nazionale veneto 7 Vicenza: da 20 anni rubava oro all'azienda orafa, operaio denunciato

Vicenza, 21 mag. (AdnKronos) - Da sempre al fianco del cittadino ma anche dell’impresa, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Bassano del Grappa hanno portato alla luce il caso di un operaio infedele di una ditta orafa di Cassola (Vi). Il titolare aveva notato diversi ammanchi nel tempo, a suo dire negli ultimi 20 anni avrebbe perso metallo prezioso per oltre un milione di euro.

I suoi primi sospetti erano ricaduti sui macchinari, pensando ad una lavorazione non efficiente dell’oro che portava a perderne parte durante i processi produttivi: per tali motivi aveva recentemente provveduto ad una corposa riorganizzazione dei macchinari, con un costoso intervento di acquisto e ristrutturazione.

Tuttavia, persistendo gli ammanchi, nel luglio 2018 il titolare decide di rivolgersi ai Carabinieri, manifestando la sua difficoltà e chiedendo aiuto, arrivando a sospettare dei propri dipendenti. I Carabinieri hanno pertanto passato al setaccio l’impresa ed i suoi dipendenti, non individuando però dalla prima analisi soggetti con precedenti, pregiudizi o tendenze tali da poter indurre a sospettarne.

21-MAG-19 17:50

economia nazionale 7 **Confindustria: Boccia, 'basta cavalcare ansie servono certezze e realismo'**

Roma, 21 mag.. (AdnKronos) - "Non è più l'ora di cavalcare ansie ma di dare certezze guardando al futuro con pragmatismo e realismo: per questo serve un piano a medio termine che coniughi le ragioni del consenso con quelle dello sviluppo perché il Paese non si può permettere di sforare il 3% del rapporto defici/pil". Così , a quanto si apprende, il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia dal palco dell'assemblea privata di viale dell'Astronomia. "La sfida è tra tattica e presentismo: ci vuole più tattica oltre ad una visione e una strategia maggiore del mondo dell'industria italiana", conclude.

21-MAG-19 17:50

politica nazionale 7 Rai: Anzaldi, 'Gentiloni sbugiarda Salvini su migranti, ma in onda a notte fonda'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Ecco come l'ex premier Gentiloni sbugiarda la propaganda di Salvini sugli sbarchi e smentisce anche Vespa: arrivi già azzerati col ministro Minniti, basta vedere i dati di inizio 2018. Questa informazione, però, in Rai si vede solo a notte fonda". Lo scrive su Twitter il deputato del Partito democratico e segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi, pubblicando un video tratto dalla puntata di 'Porta a Porta' di ieri sera.

21-MAG-19 17:34

economia nazionale 7 **Confindustria: Boccia, 'governo prosegua dialogo'**

Roma, 22 mag.(AdnKronos) - Il governo prosegua nel dialogo con le imprese: il decreto crescita e lo sblocca cantieri vanno nella giusta direzione, c'è ora, dunque, un'attenzione diversa al mondo industriale: vediamo se questa disponibilità sarà suffragata dai fatti. Così, a quanto si apprende, il presidente Vincenzo Boccia al suo ultimo anno di mandato, parla all'affollata assemblea privata di Confindustria.

21-MAG-19 17:33

politica nazionale 7 **Difesa: Trenta, 'presto legge per difendere militari da uranio impoverito'**

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Presto ci sarà una legge per tutelare i diritti dei militari che si sono ammalati in teatro operativo e in particolare quelli che si sono ammalati a causa dall'uranio impoverito". E' uno degli obiettivi indicati dalla ministra alla Difesa, Elisabetta Trenta, nell'evento a Roma per rivendicare i risultati raggiunti dai 5 Stelle nei primi 10 mesi di governo.

La ministra, nel raccontare quanto fatto, ha sottolineato quello che è il suo obiettivo: "rendere sempre più vicini militari e cittadini, una grande risorsa del Paese. Sogno un cittadino che incontrando un militare possa dirgli, 'grazie per il tuo servizio', miro a questo e vediamo se ci arriviamo". m

21-MAG-19 17:26

politica nazionale 7 Governo: Buffagni, 'Rixi sotto pressione sta perdendo ragione'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "La Lega ha avuto un aumento dei consensi grazie alla nostra presenza, loro giovano della nostra presenza“. Lo dice a Un Giorno da Pecora, Stefano Buffagni, sottosegretario agli Affari Regionali e deputato M5S.

Buffagni ha poi parlato del collega sottosegretario Edoardo Rixi: “Da settimane continua ad attaccarci sui giornali, ci fa la morale. Dice che noi facciamo pressioni sulle procure? Sta perdendo un po' la ragione perché è agitato, capita a tutti noi quando abbiamo molta pressione addosso”. Se venisse condannato nell'inchiesta che lo vede coinvolto, si dovrebbe dimettere? “Lo dice il contratto di governo, io gli auguro di essere assolto”.

21-MAG-19 17:22

politica nazionale 7 Ponte Morandi: Toninelli, 'dato case e serenità a sfollati, orgogliosi'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Poche settimane fa ero a Genova per verificare i lavori di ricostruzione del Ponte Morandi, prima però di recarmi al cantiere sono stato orgoglioso di incontrare gli sfollati: ho trovato serenità riconquistata e dobbiamo andarne orgogliosi come governo, perché quella serenità l'abbiamo data noi come governo" con "250 case che abbiamo ridato loro. Quale altro governo di fronte ad emergenze del passato hanno agito con la stessa velocità e efficacia?". Così Danilo Toninelli, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, nel corso dell'evento organizzato dal M5S per snocciolare i risultati raggiunti nella fase 1 del governo.

Toninelli ha rimarcato di gestire "uno dei ministeri più complicati, dove passa il 40% degli investimenti, e noi vogliamo gestirli con l'attenzione del buon padre famiglia per creare benessere nel paese e fiducia nelle istituzione. Mentre mi attaccavano, io affrontavo un problema per volta".

21-MAG-19 17:21

politica nazionale 7 Ambiente: Costa, 'raddoppiati arresti eco-criminali, a breve legge terra mia'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Stiamo costruendo modelli nuovi. In otto ministri siamo stati a firmare il protocollo terra dei fuochi a Caserta. E lo dico da generale dei carabinieri: abbiamo raddoppiato gli arresti di quegli eco-criminali". Lo dice il ministro dell'Ambiente Sergio Costa, confermando che "nei prossimi mesi depositerò la legge Terra mia, una legge che dice che chi ha inquinato deve andare via dalla nostra terra".

21-MAG-19 17:14

economia nazionale 7 Canziani (Confapi): "Favorire capacità creativa giovani generazioni"

Milano, 21 mag. (Labitalia) - "L'Europa deve favorire l'eccezionale capacità creativa e imprenditoriale che ancora connota le giovani generazioni. Il mezzo inevitabile per mantenersi competitivi in un'economia globale al cospetto delle grandi potenze è certamente l'incentivazione della nostra capacità innovativa". Così Mario Canziani, imprenditore Sapra elettronica srl e membro della giunta di presidenza del Gruppo Giovani Imprenditori Confapi con delega alla cultura e alla formazione e focus sull’accademia delle pmi, commenta l'appello in vista delle elezioni europee lanciato, in un'intervista nei giorni scorsi ad Adnkronos/Labitalia, dal presidente dei giovani imprenditori di Confapi, Jonathan Morello Ritter, secondo cui le istituzioni europee che usciranno dalle elezioni del prossimo 26 maggio dovranno dare "una programmazione decisa, veloce ed equa con priorità ai temi quali infrastrutture, ambiente ed energia, perché le imprese, soprattutto le piccole imprese, siano indirizzate ad investire in maniera corretta nei settori giusti".

"L'innovazione - spiega - non può più essere un optional per pochi, bensì deve diventare un elemento strutturale dell'impresa moderna. L'Europa può e deve creare strumenti e incentivi per favorire la penetrazione di questa nuova cultura imprenditoriale: i giovani e la piccola e media impresa giocano certamente un ruolo di primo piano".

"Oggi - ricorda Canziani - l’Italia è al secondo posto in Europa per stanziamenti nell’ultima programmazione: 44,6 miliardi di euro, seconda solo alla Polonia a cui sono stati destinati 86 miliardi. Ma a livello pro capite le cose stanno diversamente, il nostro paese riceve circa un quinto di quello che arriva in Estonia e in molti paesi dell’Est Europa".

21-MAG-19 17:10

politica nazionale 7 Governo: Di Maio, 'bugia che M5S blocca infrastrutture, orgoglioso di Toninelli'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Il ministero guidato da Toninelli è un ministero crocevia dei tanti valori che incarna il M5S ma non posso sopportare che a noi venga rivolta l'accusa di aver bloccato le infrastrutture, poi quando chiedi l'elenco non ti sanno fare un solo nome di infrastruttura bloccata". Così Luigi Di Maio, presentando i risultati del M5S in questi 10 mesi di governo.

"Tu devi essere orgoglioso, Danilo, dei risultati che hai portato a casa - dice dunque il vicepremier rivolto a Toninelli - dopo Autostrade", per via "del ponte Morandi ti hanno massacrato, ma tu devi essere orgoglioso dei risultati che hai portato a casa".

21-MAG-19 17:09

economia energia nazionale 7 Sogin: in 2018 attività decommissioning 80,7 mln (+41%)

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Nel corso del 2018 è proseguita l’azione di ottimizzazione dei costi di funzionamento, di rilancio dei cantieri e di sviluppo dei progetti di decommissioning ad alto contenuto ingegneristico. Le attività commisurate all’avanzamento della dismissione degli impianti nucleari italiani hanno raggiunto nel 2018 un valore di 80,7 milioni di euro: il miglior risultato da quando Sogin è stata costituita (+41% rispetto alla media storica 2010-2017) e in netto miglioramento rispetto al valore, già elevato, di 63,2 milioni raggiunto nel 2017. Lo rende noto Sogin in un comunicato dopo che il Cda, che si è riunitosi oggi sotto la presidenza di Marco Ricotti, ha approvato il progetto del Bilancio dell’esercizio 2018 illustrato dall’Amministratore Delegato, Luca Desiata.

21-MAG-19 17:04

politica nazionale 7 Giustizia: Bonafede, 'ora riforma processo, certezza pena e tempi dimezzati'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Siamo a un passo da una rivoluzione, una rivoluzione che passa dalla riforma del processo civile e penale, perché tutti devono sapere che in Italia c'è certezza di pena e tempi, tempi che vanno almeno dimezzati rispetto a quello che è adesso". Lo dice il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, intervenendo all'evento del M5S per presentare la fase 2 del governo del cambiamento, rivolgendo un "grazie a chi porta avanti la macchina della giustizia: a loro dico sono al vostro fianco".

Il Guardasigilli ha rivendico la legge cosiddetta 'spazza corrotti', "arrivata dopo appena 6 mesi al governo. In quel momento mi è venuto in mente quello per cui ci siamo sempre battuti come M5S. Prima della politica i cittadini avevano capito, scandendo nelle piazze la parola onestà, che dietro la mazzetta paga tutta la collettività, o un giovane che è costretto a lasciare l'Italia perché dove c'è corruzione non c'è meritocrazia, o ci sono scuole ospedali e strutture perché dietro quelle costruzioni hanno fatto cresta. Noi abbiamo dato una risposta"

"Ai cittadini onesti abbiamo detto che lo Stato è dalla loro parte, restituendo fiducia nel paese". Bonafede ha poi ricordato la legge sui codici rossi, "che stiamo per approvare sul quale voglio fare un cenno: non lascia scampo a chi commette violenze sulle donne, perché le donne non si toccano".

21-MAG-19 16:59

politica nazionale 7 Autonomia: Gelmini, 'solo governo centrodestra può realizzarla'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - “Il governatore Zaia ha ragione quando lamenta la mancata attuazione del regionalismo differenziato e la continua presa in giro da parte del Movimento 5 Stelle su questo tema. Deve prendere atto però -insieme alla Lega- che i pentastellati l’autonomia non la vogliono: non hanno proposte alternative semplicemente perché sono centralisti e statalisti. Solo un governo di centrodestra può realizzarla e rispettare il voto dei cittadini di Lombardia e Veneto". Lo afferma Mariastella Gelmini, capogruppo di Fi alla Camera.

"Se poi la Lega vuole continuare a farsi prendere in giro da Di Maio & Co. è liberissima di farlo, ma se sei al governo da quasi un anno e non hai portato a casa uno straccio di accordo su un tema come questo -conclude l'esponente azzurra- diventi complice”.

21-MAG-19 16:57

politica nazionale 7 Europee: Verducci, 'da Tg2 sfregio a pluralismo'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "La diffida comminata dall'Agcom al Tg2 mette in luce una pericolosa deriva di un'importante testata del servizio pubblico che viene diretta come fosse proprietà privata di un partito politico. È inaccettabile questa continua e sfrontata violazione di legge e norme. Il tutto durante un importante passaggio elettorale come quello delle Europee". Lo sottolinea il senatore Pd Francesco Verducci, della commissione di Vigilanza Rai.

"I rilievi dell'Autorità sono gravissimi: si parla di informazione incompleta, parziale, non obiettiva, che crea confusione tra cronaca e notizia. La direzione di Sangiuliano è uno sfregio continuo al pluralismo, e questo è incompatibile con il mandato del servizio pubblico. Salini intervenga, non si può tacere di fronte a quanto sta avvenendo".

21-MAG-19 16:57

politica nazionale 7 Governo: Bernini, 'busta proiettile a Salvini segnale gravissimo'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "La busta contenente un proiettile destinata al ministro Salvini è un segnale gravissimo che rappresenta il culmine della preoccupante escalation di una campagna elettorale avvelenata dall’odio, con un clima di scontro politico in cui riprendono corpo e vigore le pulsioni eversive". Lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.

"E’ dovere di tutti abbassare la temperatura, isolare gli estremisti e riportare il dibattito democratico, nei giorni che mancano al voto, sui problemi reali dei cittadini e sul futuro dell’Europa. A Salvini giunga la mia piena solidarietà".

21-MAG-19 16:57

politica nazionale 7 Governo: Fontana, 'minacce non scalfiscono idee e coraggio Salvini'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - “Solidarietà, Matteo Salvini. Non c'è minaccia che potrà scalfire la forza delle idee e il tuo coraggio”. Lo scrive su Facebook il ministro per la Famiglia e le disabilità Lorenzo Fontana.

21-MAG-19 16:57

politica nazionale 7 Migranti: Buffagni, 'ingiuste multe per chi soccorre'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Se il decreto sicurezza bis sarà approvato prima delle europee? Ho sempre paura di approvare le cose sotto elezioni. Non ho letto l'ultima versione, qualcosa di buono c'è. E' chiaro però che sembra strumentale per la campagna elettorale: il decreto sicurezza non se lo è filato nessuno, continuano ad ammazzare le persone e non facciamo i rimpatri. Magari tiri fuori il sicurezza bis e crei un po' di consenso politico”. Lo ha detto a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, Stefano Buffagni, sottosegretario agli Affari Regionali e deputato M5S.

Non le piace l'idea che ci possano essere delle multe per chi soccorre i migranti in mare? “Facciamo un esempio: lei è su un gommone in mare, e ad un certo punto affonda. Sarebbe tranquillo se sapesse che chi la viene a prendere deve prima sapere se è un migrante o no? In mare c'è la legge del mare, bisogna aiutare chiunque. Poi c'è da combattere il business dell'immigrazione e gli scafisti. Le multe per chi soccorre una persona in mare non sono una cosa giusta”, ha sottolineato Buffagni.

21-MAG-19 16:56

politica nazionale 7 Europee: sala stampa nella sede di +Europa per risultati

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - +Europa seguirà domenica i risultati delle elezioni Europee nella sede di Roma, in via Santa Caterina da Siena, 46, dove sarà allestita una sala stampa aperta ai giornalisti dalle 21. Si legge in una nota.

21-MAG-19 16:56

politica nazionale 7 Governo: Buffagni, 'Salvini bacia rosario? Non si strumentalizza cosa seria'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Il bacio di Salvini al rosario? Poteva evitarselo, non è una cosa carina, dai”. Lo dice Stefano Buffagni, sottosegretario agli Affari Regionali e deputato M5S, a Un Giorno da Pecora. Anche lei ha un rosario sempre con sé? “No, io non strumentalizzo le cose serie. Io sono credente ma non mi porto il rosario in tasca..".

21-MAG-19 16:54

economia energia nazionale 7 Sogin: in 2018 valore produzione sale a 195,8 mln (2)

(AdnKronos) - Nel 2018 il gruppo Sogin ha proseguito la performance positiva nella stipula di contratti verso terzi, sia in Italia che all’estero, con la firma di accordi per 14,2 milioni di euro (+133% rispetto alla media storica 2007-2017). Questo risultato, sommato ai 20,8 milioni di euro del 2017 determina un importo complessivo raggiunto nel biennio 2017-2018 di 35 milioni di euro, un valore superiore al cumulato dei sette esercizi precedenti.

Gli indici di sicurezza sul lavoro di Sogin negli ultimi tre anni sono tutti migliorati con una diminuzione, rispetto al 2016, del 40% del numero complessivo di infortuni (da 15 a 9) anche a fronte di un 2018 che ha fatto registrare un significativo incremento delle attività.

Nel corso di questo esercizio la società si è impegnata, inoltre, nell’implementazione di una strategia di riduzione dell’impatto ambientale delle proprie attività di smantellamento basata sulla minimizzazione dei volumi dei rifiuti radioattivi, sull’efficientamento dei consumi energetici, sul riciclo dei materiali prodotti dagli smantellamenti e sul riutilizzo di edifici d’impianto per non costruirne di nuovi, in un’ottica di economia circolare. Il decommissioning degli impianti nucleari permetterà, infatti, di riciclare quasi 1,3 milioni di tonnellate di materiali (calcestruzzo, metalli, plastica ecc.), circa il 90% di quanto sarà complessivamente smantellato.

21-MAG-19 16:52

economia energia nazionale 7 Sogin: in 2018 valore produzione sale a 195,8 mln

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Sogin ha chiuso il 2018 con un valore della produzione di gruppo di 195,8 milioni di euro, in crescita rispetto ai 192,1 mln del 2017, al netto delle partite non ricorrenti legate alla chiusura del ciclo del combustibile. Con riferimento al bilancio consolidato di gruppo 2018, l’ebit è aumentato del 16,5%, passando dai 10,4 milioni di euro del 2017 ai 12,1 milioni del 2018. Il risultato operativo di Sogin (ebit) è stato pari a 8,0 milioni di euro (6,0 milioni nel 2017). Lo rende noto Sogin in un comunicato dopo che il Cda, che si è riunito oggi sotto la presidenza di Marco Ricotti, ha approvato il progetto del Bilancio dell’esercizio 2018 illustrato dall’amministratore delegato, Luca Desiata.

Anche nel 2018 è proseguito il trend volto alla riduzione strutturale della consistenza del personale di Gruppo, passata dalle 1.210 unità del 2017 alle 1.173 risorse al 31 dicembre 2018, con una riduzione di 37 unità (-3%). Rispetto alle 1.296 risorse presenti al 31 dicembre 2015, la riduzione complessiva del personale nel triennio di questo mandato (2016-2019) è stata di 123 unità (-9,5%). Il costo del personale del gruppo è pertanto sceso dai 92,8 milioni di euro del 2016, agli 89,0 milioni del 2017 per arrivare agli 86,9 milioni del 2018 (-5,9 milioni rispetto al 2016).

In termini complessivi, è proseguita la politica di riduzione dei costi, avviata nel 2016, che ha fatto registrare nel 2018 costi di esercizio (al netto dei commisurati, del combustibile, degli ammortamenti e degli accantonamenti) pari a 126 milioni di euro, -10% rispetto ai 140,6 milioni di picco registrati nel 2015.

21-MAG-19 16:52

politica nazionale 7 Europee: +Europa chiude a Milano con Bonino e Della Vedova

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Emma Bonino, Benedetto Della Vedova e i candidati di +Europa chiuderanno venerdì la campagna elettorale per le europee 2019 a Milano a Piazza della Scala alle ore 16.30. Si legge in una nota.

21-MAG-19 16:42

politica nazionale 7 Libia: M5S, stop a violazioni embargo armi

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Il primo passo per fermare la guerra civile che infuria alle porte di Tripoli e minaccia di estendersi a Sirte, per far cessare i sempre più violenti combattimenti che in poche settimane hanno già provocato oltre 500 morti e 75 mila sfollati, è porre fine alla sistematica violazione dell'embargo Onu sulle armi alla Libia da parte delle principali potenze arabe e di un Paese membro della Nato". Lo affermano i senatori M5S membri della commissione Affari esteri di Palazzo Madama.

"Negli ultimi giorni -aggiungono- si sono moltiplicate le notizie di massicce forniture militari illegali a entrambe le parti in conflitto: all'esercito di Haftar da parte di Emirati Arabi Uniti, Giordania ed Egitto, alle milizie di Al Serraj da parte dalla Turchia e Qatar. Navi cariche di blindati da combattimento di ultima generazione, missili anticarro e contraerei, munizioni e sofisticate attrezzature belliche sono attraccate sia a Tripoli che a Bengasi. La proliferazione di queste armi si tradurrà inevitabilmente in un ulteriore escalation dei combattimenti. Come ha ricordato il segretario generale delle Nazioni unite Antonio Guterres, l'Onu ha delegato la vigilanza sul rispetto dell'embargo alla missione europea Sophia che però non ha più le navi per svolgere questo mandato: un paradosso che va risolto se si vuole disinnescare la guerra in Libia".

21-MAG-19 16:42

politica nazionale 7 Europee: appello per 'La sinistra', da Mannoia a Bertinotti (2)

(AdnKronos) - E ancora. Hanno sottoscritto il testo esponenti del mondo della cultura e della società civile come Franco Berardi (Bifo), il filosofo Stefano Bonaga, Marina Boscaino insegnante, Enrico Calamai (l'ex diplomatico che salvò durante il regime argentino molti oppositori), l'ex magistrato Giovanni Palombarini, Gianni Mattioli.

Tra i firmatari figurano gli urbanisti Paolo Berdini e Vezio De Lucia, gli storici Alessandro Portelli e Aldo Giannuli, Paolo Cacciari, Luigi Ferrajoli, Gianni Ferrara, Maria Rosa Cutrufelli, Annamaria Rivera, Adrian Bravi, Romano Luperini, l'ex magistrato Luigi Saraceni , Francesca Koch - presidente della Casa internazionale delle donne, Lidia Menapace, Eugenio Melandri, Cecilia Mangini, Andrea Costa i giornalisti Daniele Biacchessi e Alberto Negri.

21-MAG-19 16:41

politica nazionale 7 Europee: appello per 'La sinistra', da Mannoia a Bertinotti

Romam 21 mag. (AdnKronos) - "La Ue così come è non ci piace per nulla e occorre rompere la gabbia dei trattati neoliberisti, ma lo spazio europeo è il terreno di lotta sul quale ha senso oggi battersi e costruire una solidarietà tra gli oppressi. Anche l'Italia e' segnata da profonde diseguaglianze, vi invitiamo a reagire e a battervi assieme a noi per sconfiggere il neoliberismo di Maastricht così come il nazionalismo xenofobo e razzista delle destre". Inizia cosi l'appello 'Perché il 26 maggio votiamo La Sinistra' che sta raccogliendo adesioni tra intellettuali, esponenti dei movimenti, artisti, esponenti della sinistra diffusa e del volontariato.

Tra i firmatari che finora hanno aderito: Rossana Rossanda, Luciana Castellina, Antonio Pizzinato, Giovanni Impastato, Nichi Vendola, Fausto Bertinotti, Haidi Gaggio Giuliani, Maurizio Acerbo, Fabio Mussi, Basilio Rizzo. Nel mondo dello spettacolo hanno firmato l'appello la cantante Fiorella Mannoia, gli attori Marcello Fonte, Massimo Dapporto, Peppino Mazzotta, David Riondino, il vignettista Vauro, lo scrittore Fulvio Abbate, la cantante Angela Baraldi, lo sceneggiatore Giorgio Arlorio, il cantautore Paolo Pietrangeli, Citto Maselli, Renzo Rossellini, Amedeo Fago, Benedetta Buccellato, Francesca Fornario e Andrea Gropplero regista.

21-MAG-19 16:41

economia energia nazionale 7 Petrolio: Up, ad aprile consumi +1,3%, in 4 mesi -0,9% (2)

(AdnKronos) - Ad aprile i consumi di carburanti autotrazione (benzina+gasolio), con un giorno lavorativo in più, sono risultati pari a poco più di 2,6 milioni di tonnellate, di cui 0,6 milioni di benzina e 2 milioni di gasolio, con un incremento del 4,1% (+102.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2018. In particolare la benzina totale ha mostrato un aumento del 2,7% (+16.000 tonnellate), mentre la benzina venduta sulla rete del 2,2% rispetto ad aprile 2018; il gasolio autotrazione evidenzia un incremento del 4,5% (+86.000 tonnellate), mentre il gasolio venduto sulla rete del 5,5% rispetto ad aprile 2018.

Ad aprile si ricorda che le immatricolazioni di autovetture nuove hanno evidenziato una crescita dell’1,5%. Quelle diesel, in decisa contrazione, hanno rappresentato il 40,4% del totale (era il 52,7% ad aprile 2018), mentre quelle a benzina il 45% (era il 34,3 % ad aprile 2018). Quanto alle altre alimentazioni, nel mese considerato il peso delle auto a Gpl è stato del 6,9%, quello delle ibride del 5,4%, quello del metano dell’1,7% e quello delle elettriche dello 0,6%. (segue)

21-MAG-19 16:18

economia nazionale 7 Philip Morris Italia entra in Anitec-Assinform

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Philip Morris Italia ha annunciato oggi l’ingresso dell’azienda in Anitec – Assinform, associazione aderente a Confindustria e socio fondatore della Federazione Confindustria Digitale, la Federazione di categoria che promuove lo sviluppo e la società digitale in Italia. Si tratta di un passaggio importante nel processo di trasformazione intrapreso da Philip Morris Italia, azienda leader nello sviluppo e commercializzazione di prodotti innovativi senza combustione, alternativi alle sigarette, con i quali l’azienda mira a costruire un 'mondo senza fumo'.

"L’ingresso di Philip Morris Italia nella più rappresentativa associazione Italiana di consumer electronics innovation è significativo dell’importanza crescente che la tecnologia riveste per la nostra azienda" ha commentato Marco Hannappel, amministratore delegato di Philip Morris Italia, confermato vicepresidente di Anitec-Assinform, che ha aggiunto – grazie a tecnologie che rappresentano l’avanguardia del nostro settore ci siamo impegnati a fornire delle valide alternative a tutti i fumatori adulti che diversamente continuerebbero a fumare sigarette".

"Si tratta di un cambiamento radicale, - ha detto Hannapel - e come tutte le innovazioni tecnologiche di successo è una rivoluzione a velocità crescente: far parte di un network di aziende leader nella tecnologia è un elemento molto importante per tenere costantemente il passo della trasformazione digitale".

L’ingresso dell’azienda nell’Associazione è stato ratificato nel corso del Consiglio Generale dello scorso 17 maggio e sarà effettivo da subito. Philip Morris Italia ha stimato che, al 31 marzo 2019, circa 7,3 milioni di fumatori adulti nel mondo hanno già smesso di fumare sigarette e sono passati ad IQOS, il dispositivo che scalda il tabacco che è al momento disponibile in 47 mercati a livello nazionale o solo in alcune città.

Philip Morris Italia, con circa 1000 dipendenti, si occupa della commercializzazione in Italia dei prodotti di PMI. Dal 2014 l’azienda è principalmente impegnata nella commercializzazione di prodotti del tabacco senza combustione, al fine di perseguire l’ambiziosa visione del gruppo di costruire un futuro senza fumo. Nel 2019 ha ricevuto per il 10° anno consecutivo la certificazione Top Employer ed è stata insignita della certificazione Equal Salary.

21-MAG-19 16:18

politica nazionale 7 Famiglia: De Micheli, 'penoso Di Maio contro Tria per qualche voto in più'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Penoso lo spettacolo cui assistiamo anche oggi con il vicepremier Di Maio, sostenuto dai parlamentari del M5S, che mette all’indice il ministro Tria perché avrebbe detto semplicemente la verità: non esiste nessun 'tesoretto' da impiegare subito per politiche di sostegno alle famiglie". Lo dice la vicesegretaria del Pd, Paola De Micheli.

"Crolla in questo modo l’ennesimo castello di carte montato ad arte dalla propaganda del M5S esclusivamente ai fini elettorali. Di Maio dimostra in questo modo che del sostegno concreto alle famiglie italiane non gli interessa nulla, ma che guarda esclusivamente ai piccoli interessi di bottega ovvero a qualche voto in più per arrestare l’emorragia di consensi da un anno a questa parte".

"Le politiche per la famiglia sono una cosa seria sulla quale ci siamo impegnati tutti e averle strumentalizzate in campagna elettorale si sta dimostrando un boomerang”, conclude.

21-MAG-19 16:05

economia energia nazionale 7 Energia: Ferraris, 'accompagnare transizione investendo su innovazione'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "La sfida dell'innovazione è importante. Terna è fortemente impattata. Siamo al centro di un cambiamento del sistema energetico sia nazionale che globale. Bisogna adeguare il nostro modo di fare imprese e di accompagnare questa transizione investendo sull'innovazione". Ad affermarlo è l'ad di Terna, Luigi Ferraris intervenendo all'Acea Innovation Day.

In questo senso, rileva Ferraris, "il nostro piano prevede investimenti per 700 milioni in innovazione e in digitale in 5 anni. Il grosso impatterà le attività tipiche della gestione della rete: dalla smartizzazione delle reti, alle rilevazioni dei sensori e delle informazioni, alla manutenzione fino alla gestione dei flussi di energia".

Le competenze necessarie in questa fase, aggiunge l'ad di Terna, "sono flessibilità e adattabilità. In Terna abbiamo lanciato una digital accademy interna per accelerare questi cambiamenti". E il gruppo guidato da Ferraris guarda anche alle startup: "qualche settimane fa abbiamo lanciato l'innovation hub sul territorio, aperto alle università locali e alle startup locali. Abbiamo iniziato a Torino e tappa dopo tappa andremo fino a Palermo. Siamo anche attenti a quello che ci sta in giro per il mondo".

21-MAG-19 16:05

cronaca nazionale veneto 7 Sanità: Azienda Zero Padova, mancanza medici? Sì ma non in tutte le specialità (2)

(AdnKronos) - A questo si aggiunge la perseveranza di Azienda Zero che continua a reiterare d’ufficio tutte le procedure che per carenza di specialisti vanno deserte o quasi. Ma la lunga stagione dei concorsi per Azienda Zero non si conclude qui. Nella seduta deliberativa del 15 maggio scorso sono state avviate ulteriori procedure concorsuali per Medico di Neuropsichiatria infantile, Pediatria, Ortopedia e Traumatologia, Direzione medica di presidio ospedaliero, Geriatria, Gastroenterologia, Otorinolaringoiatria, Nefrologia, Pronto Soccorso con particolare specificità.

I Direttori Generali una volta esaurita l’assunzione per soddisfare il proprio fabbisogno mettono a disposizione dell’intero sistema le graduatorie ed in questo contesto si inserisce l’Usl di Belluno, notoriamente in difficoltà a reperire professionisti per area geografica, la quale ha già inoltrato richiesta a tre Aziende Sanitarie con graduatorie capienti per poter assumere medici psichiatri utilizzando la procedura recentemente espletata da Azienda Zero.

21-MAG-19 15:55

cronaca nazionale veneto 7 Sanità: Azienda Zero Padova, mancanza medici? Sì ma non in tutte le specialità

Padova, 21 mag. (AdnKronos) - Mancano medici? Sì ma non in tutte le specialità. Ci sono infatti alcune branche della medicina che risentono meno della sottostimata programmazione nazionale e per le quali i concorsi non vanno deserti. Recentemente Azienda Zero di Padova ha concluso infatti procedure per Specialisti in Chirurgia generale, Neurologia, Psichiatria, Dermatologia, Medicina Interna ed Igiene Pubblica che hanno visto più camici bianchi idonei in graduatoria che posti messi a concorso e richiesti dai Direttori Generali.

La prima tranche di concorsi per medici che si è recentemente conclusa mostra infatti un segno “più”: 355 idonei rispetto ai 294 posti messi a bando, ora Azienda Zero sta lavorando su procedure per ulteriori 411 posti. Un risultato positivo, come mostrano i dati in dettaglio. Infatti, rispetto ai 15 posti di chirurgo generale richiesti dalle Aziende Sanitarie del Veneto, il concorso indetto da Azienda Zero si è concluso con 46 medici in graduatoria, per Neurologia a fronte dei 7 posti a concorso la procedura si è conclusa con 29 idonei.

E, ancora: la Dermatologia vede 6 idonei rispetto ai 2 posti a concorso, la Psichiatria conta 33 medici in graduatoria rispetto ai 17 richiesti, anche per le specialità di Igiene Pubblica e Medicina Interna i posti in graduatoria risultano superiori rispetto a quelli messi a bando, rispettivamente 6 a concorso e 29 in graduatoria e 4 posti a concorso e 28 in graduatoria finale. Complessivamente, rispetto ai relativi 51 posti banditi, gli idonei sono risultati 167, pertanto 116 sono i medici in graduatoria.

21-MAG-19 15:55

economia energia nazionale 7 Petrolio: Up, ad aprile consumi +1,3%, in 4 mesi -0,9%

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Ad aprile i consumi petroliferi italiani sono ammontati a 4,8 milioni di tonnellate, con un incremento dell’1,3% (+60.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2018. Lo rende noto Unione Petrolifera in un comunicato.

Nei primi quattro mesi dell'anno i consumi petroliferi italiani sono ammontati a 19,1 milioni di tonnellate, con un decremento dello 0,9% (-182.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2018.

21-MAG-19 15:47

politica nazionale 7 Conti pubblici: Di Maio, 'sforare deficit? Prima risorse con carcere evasori'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "L'esperienza di governo di questi 10 mesi ci insegna che, più che parlare di superare delle soglie, dobbiamo guardare la qualità di spesa. Anche l'Europa ci dice che possiamo fare investimenti in deficit, ma in un Paese che ha 300 miliardi di evasione fiscale, il carcere per i grandi evasori ci permetterebbe di recuperare decine di miliardi". Lo dice Luigi Di Maio, ospite del live di skuola.net.

"So che su questo - prosegue il vicepremier - la Lega è perplessa, perché su corruzione, evasione fiscale, taglio dei privilegi, abbiamo sensibilità diverse: noi siamo intransigenti. Invece io credo si debbano eliminare tutti i margini di spreco -ad esempio con il taglio delle province e degli Ato -combattiamo la grande evasione col carcere per i grandi evasori sul modello americano, e poi se dobbiamo fare investimenti in deficit li facciamo".

21-MAG-19 15:44

economia energia nazionale 7 Energia: Donnarumma, 'innovazione sfida di assoluta necessità'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "L'innovazione è una sfida di assoluta necessità. Non si può condurre un'azienda di questa complessità, che gestisce infrastrutture così importanti su territori ampi come i nostri, se non sappiamo usufruire dei vantaggi che la tecnologia e l'innovazione possono dare". Ad affermarlo è l'ad di Acea, Stefano Donnarumma, intervenendo all'Innovation Day organizzato oggi a Roma dal gruppo capitolino. Una giornata, questa, spiega, "che è un'opportunità per dialogare su questi temi di grandissima attualità con altre aziende molto importanti".

E Acea punta molto sull'innovazione."Nel nostro piano di 4 miliardi di euro di investimenti nei prossimi 5 anni, circa 500 milioni sono dedicati proprio all'innovazione tecnologica", spiega Donnarumma. Le competenze ricercate dal gruppo, rileva ancora, "sono le più diverse. Non si tratta esclusivamente di competenze legate all'analisi dei dati o alla gestione dei dati ma riguardano anche competenze trasversali a tutta l'azienda in modo da cavalcare bene la tecnologia che avanza".

Con le startup, sottolinea Donnarumma, "abbiamo rapporti importanti. Le start up rappresentano una delle strade per implementare l'innovazione tecnologica nell'azienda. Non l'unica ma una delle strade".

21-MAG-19 15:44

politica nazionale 7 Europee: La Sinistra, sala stampa per risultati presso Left-Spazio M3

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Per seguire i risultati delle elezioni europee del 26 maggio prossimo de La Sinistra verrà allestita una sala stampa per i giornalisti sarà presso Left - Spazio M3 in Via Ludovico di Savoia 2/B, Roma. Da quella sede sarà possibile seguire lo spoglio e si cominceranno a commentare i primi dati elettorali. Si legge in una nota.

21-MAG-19 15:39


cronaca nazionale sicilia 7 Trapani: arresto Unabomber, pronto ad assoldare killer (2)

(AdnKronos) - Nell’abitazione del 51enne, a Pantelleria, gli agenti hanno scoperto un vero e proprio laboratorio, dove preparare congegni esplosivi e miscelare sostanze chimiche molto pericolose. Nell’estate del 2016, a Palermo, l'uomo prese a pugni anche uno dei suoi difensori, responsabile, secondo lui, di non aver agito al meglio per evitare la vendita all’asta di un suo appartamento. "Le elevate capacità dell’arrestato di fabbricare esplosivi - spiegano dalla Questura - sono emerse anche dall’attività di un agente sotto copertura del Servizio centrale operativo della Polizia, al quale l’indagato ha venduto copia di alcuni manuali di esplosivistica e di chimica di laboratorio nonché diverse sostanze precursori di esplosivi". L'uomo deve rispondere anche di detenzione di materiale pedopornografico, rinvenuto dagli investigatori sul suo pc.

21-MAG-19 15:34

cronaca nazionale sicilia 7 Trapani: arresto Unabomber, pronto ad assoldare killer

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - Era pronto a tutto. Per 'difendere' il patrimonio ereditato dalle azioni legali di una serie di creditori, che si stavano rivalendo in sede civile, aveva pensato anche "all'eliminazione fisica" di uno di loro attraverso un killer da assoldare nel deep web. E' uno dei retroscena dell'operazione 'Unabomber Pantelleria', condotta dalla Squadra mobile di Trapani e dalla sezione di Polizia giudiziaria della Procura, che ha portato all'arresto di un disoccupato palermitano di 51 anni, Roberto Sparacio. Per gli investigatori è lui l'uomo che realizzò la pen drive che, nell'ottobre del 2018, esplose negli uffici della Procura di Trapani, ferendo gravemente un ispettore superiore della Polizia, Gian Camillo Aceto.

Gli agenti hanno dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Trapani per minacce aggravate, lesioni gravissime, tentata estorsione, fabbricazione, commercio e detenzione di materiale esplosivo e addestramento a preparare esplosivi. Le indagini, spiegano gli investigatori, hanno permesso di raccogliere "gravi indizi di colpevolezza" a carico dell’uomo e di far luce anche sull’esplosione, avvenuta a Palermo nel luglio 2016, di un'altra pen drive, che ha ferito gravemente un 25enne. Allora le indagini furono archiviate. Lo stesso gip ha sottolineato "la pericolosità, la spregiudicatezza e le elevate capacità dell’arrestato di fabbricare esplosivi e di utilizzare sostanze chimiche ed esplodenti per preparare trappole micidiali".

21-MAG-19 15:34

politica nazionale 7 Europee: Di Maio, 'Orban e Le Pen pensano ad affari loro, con loro Italia sola'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Queste elezioni europee sono le più importanti di tutte quelle del passato, perché a livello europeo cambieranno gli equilibri. Non ci sarà più una maggioranza schiacciante dei partiti tradizionali, questo è assodato". Lo dice il vicepremier Luigi Di Maio, ospite del live di Skuola.net.

L'obiettivo è "un nuovo gruppo parlamentare che possa essere ago della bilancia". In Europa "ci sono tante cose da cambiare - ha aggiunto - non ci sono sovranisti contro i partiti tradizionali, ci sono i banchieri, poi i partiti dell'est, come Orban", ma "anche la Le Pen, partiti che dicono: pensiamo agli affari nostri e l'Italia sono affari suoi".

21-MAG-19 15:29

politica nazionale 7 Famiglia: Di Maio a Tria, 'coperture ci sono, controlli su Rdc funzionano'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "L'Italia è l'ultimo paese che fa figli in Europa, si dice ai giovani 'fatevi una famiglia'", ma non ci sono le condizioni, "ora è avanzato 1 miliardo dal reddito di cittadinanza che nei prossimi mesi implementerà un fondo, che adesso istituisco con decreto, e lì ogni 4 mesi si prendono i soldi che avanzano dal rdc e si mettono per aiutare le famiglie che fanno figli". Lo dice Luigi Di Maio, ospite del live di Skuola.net.

"Ho visto che Tria dice che le coperture non ci sono, ci sono - assicura al contrario il viceprmier - per questo meccanismo che ho spiegato, perché conosco il rdc e l'Inps dice avanzerà un miliardo perché abbiamo lavorato bene sui controlli e abbiamo escluso un quarto di persone che non ne avevano diritto. Quei soldi li destineremo a tutte quelle giovani coppie che vogliono" mettere su famiglia.

21-MAG-19 15:28

politica nazionale 7 Lavoro: Di Maio, 'entro agosto via a salario minimo orario'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Il salario minimo orario, che deve essere anche europeo, io entro agosto lo voglio approvare qui in Italia", si tratta di un provvedimento "che dice che da ora in più non è possibile ci sia uno stipendio di due tre euro ma da 9 euro in su". Lo dice Luigi Di Maio, ospite del live di Skuola.net.

21-MAG-19 15:28

economia energia nazionale 7 Energia: Ripa (Open Fiber), 'innovazione è in nostro dna' (2)

(AdnKronos) - "Essendo noi un'azienda nuova - aggiunge Ripa - abbiamo la fortuna di poter collaborare con moltissime startup che vogliono provare ad integrare le loro soluzioni con una piattaforma innovativa e flessibile. Lavoriamo con moltissime aziende che propongono i loro servizi per essere integrati sulla nostra piattaforma", sottolinea l'ad di Open Fiber.

Per quanto riguarda le competenze, spiega l'ad di Open Fiber, "quello che cerchiamo sono di varie natura. Alcune sono specialistiche e molto legate alla realizzazione delle infrastrutture in fibra ottica. Siamo sempre alla ricerca di esperti informatici ma ci servono anche tantissimi 'data analyst'. Poi - aggiunge- servono competenze trasversali per far dialogare tutte queste figure tra di loro".

21-MAG-19 15:27

economia energia nazionale 7 Energia: Ripa (Open Fiber), 'innovazione è in nostro dna'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - L'innovazione "la interpretiamo con grande determinazione poiché pensiamo che l'innovazione sia nel nostro dna, anzi vogliamo proprio abilitarla trasformando il paese , costruendo un'infrastruttura interamente in fibra che consentirà la rivoluzione digitale, non solo delle famiglie ma delle imprese italiane. E' molto importante per noi". Ad affermarlo è Elisabetta Ripa, l'amministratore delegato di Open Fiber, intervenendo all'Acea Innovation Day.

"Il nostro piano - sottolinea Ripa - ha un budget per l'investimento di 6,5 miliardi di euro da qui al 2023. Quindi un budget decisamente impegnativo. Siamo forse una delle aziende che investe di più nel nostro Paese: circa 1 mld di euro l'anno con grandissime ricadute sul territorio in quanto per lo più lavoriamo con aziende italiane su territorio".

21-MAG-19 15:27

cronaca nazionale veneto 7 Venezia: la Polizia Stradale sgomina la banda degli Autogrill (2)

(AdnKronos) - A volte foravano uno pneumatico per indurre i malcapitati a sostituire la ruota e potere così rubare i beni incustoditi sui sedili, direttamente dagli sportelli aperti, approfittando della distrazione dei legittimi proprietari, altre volte invece forzando le serrature delle vetture parcheggiate. Uno dei furti è costato ad un anziano signore la perdita della sua costosa apparecchiatura acustica.

Un 26enne e un 37enne, entrambi senza occupazione, gravati da numerose denunce per reati analoghi, sono risultati destinatari delle misure cautelari dell’obbligo di dimora e presentazione giornaliera alla P.G., mentre un giovane di 19 anni , è stato raggiunto dalla stessa ordinanza presso la casa circondariale dove è già recluso per fatti analoghi.

21-MAG-19 15:26


cronaca nazionale veneto 7 Venezia: la Polizia Stradale sgomina la banda degli Autogrill

Venezia, 21 mag. (AdnKronos) - Il Comando della Polizia Stradale di Venezia assieme al Commissariato di P.S. di Marghera ha avviato un’articolata attività d’indagine finalizzata al contrasto del crescente fenomeno dei furti perpetrati nelle aree di servizio autostradali presenti nel territorio veneziano ai danni di turisti ed avventori stranieri. L' attività investigativa, svolta attraverso la raccolta delle testimonianze e la visualizzazione e verifica dei filmati registrati dalle telecamere di sorveglianza, ha permesso di identificare dapprima le autovetture utilizzate e successivamente i tre autori, tutti italiani, accusati di essere i responsabili di ben sette furti commessi durante l’estate 2018, per un danno complessivo che supera i 30.000 euro.

I tre agivano con particolare scaltrezza: sceglievano accuratamente le auto parcheggiate, preferendo quelle condotte da persone anziane o particolarmente vulnerabili, poi entravano in azione approfittando della sosta degli automobilisti.

21-MAG-19 15:26

economia energia nazionale 7 Energia: Camerano, 'innovazione processo necessario, in piano 700 mln investimenti' (2)

(AdnKronos) - L'innovazione richiede anche nuove competenze. "Oltre alle competenze tecniche che riguardano l'intelligenza artificiale, la blockchain, la robotica che sono specifiche al settore - sottolinea Camerano-, è necessario che si lavori anche sulle competenze collegate alla capacità di cambiare di modificare, alla curiosità, alla resilienza, alla capacità di imparare rapidamente". Per l'ad di A2A bisogna puntare sulla "learning organization, su un'organizzazione che sia capace a tutti i livelli di intercettare un'idea, uno stimolo nuovo e portarlo a compimento in modo da arrivare ad un successo aziendale".

Le startup, aggiunge l'ad di A2A, "sono un tassello fondamentale dell'ecosistema dell'innovazione come le Università e i centri di ricerca. Ovviamente i soggetti entrano in una fase iniziale. Ma hanno anche un'intrinseca fragilità. Ecco perché devono essere accompagnate in questa fase, in modo anche ad essere funzionale al successo delle imprese. Nello stesso tempo le imprese aiutano le startup a solidificare i loro processi, a irrobustire e a trasformarle in un successo imprenditoriale".

21-MAG-19 15:02

economia energia nazionale 7 Energia: Camerano, 'innovazione processo necessario, in piano 700 mln investimenti'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - L'innovazione "è un processo necessario che riguarda integralmente il contesto aziendale" ma "deve essere una trasformazione che non deve essere eccezionale e straordinaria ma un fattore di normalità all'interno della strategia aziendale". Ad affermarlo è il Ceo di A2A, Luca Valerio Camerano, intervenendo all'Acea Innovation Day.

Nel piano industriale, rileva ancora Camerano, "abbiamo 700 milioni di euro per l'innovazione e la digitalizzazione tuttavia credo che molta parte dei nostri investimenti andranno anche sulla cultura, sulla trasformazione manageriale e quindi non solo sull'attivo, cioè gli asset ma anche sulle persone e sui processi".

21-MAG-19 15:02

economia energia nazionale 7 Energia: borsa elettrica, prezzo -4,8% a 52,17 euro/mwh

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Prezzo dell'elettricità in calo alla borsa elettrica. Nella settimana, da lunedì 13 a domenica 19 maggio, il prezzo medio di acquisto dell’energia nella borsa elettrica (Pun) scende a 52,17 euro/MWh, in calo di 2,66 euro/MWh rispetto alla settimana precedente (-4,8%). Lo rende noto il Gestore dei mercati energetici (Gme) in un comunicato.

In riduzione anche i volumi di energia elettrica scambiati in borsa, pari a 3,8 milioni di MWh (-3,2%), e la liquidità del mercato che ripiega a 70,1% (-2,6 punti percentuali). I prezzi medi di vendita sono variati tra 50,76 euro/MWh del Nord e 57,66 euro/MWh della Sicilia.

21-MAG-19 14:47

politica nazionale 7 Famiglia: Fantinati a Tria, 'le coperture ci sono'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "La solitudine dei numeri primi. Caro Tria, serve la politica per rendere più allegra la 'scienza triste' e questi numeri meno soli! Le coperture per il decreto famiglia ci sono. Questi soldi andranno alle famiglie. Ce lo chiedono gli italiani". Così Mattia Fantinati, sottosegretario alla Pubblica amministrazione eletto nelle file del M5S.

21-MAG-19 14:40

economia nazionale 7 Servizi pubblici: Colla (Cgil), 'pochi investimenti e qualità, divario Nord-Sud'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Nei servizi pubblici locali c’è la secessione: c'è un Nord e c’è un Sud". È il commento di Vincenzo Colla, vice segretario generale della Cgil nella presentazione del rapporto Ires -Veneto sui 'servizi pubblici a rete' in corso a Roma. "Si tratta - sottolinea Colla - di una secessione netta: dal punto di vista degli indicatori e degli investimenti".

"Prendo un dato - aggiunge - per far capire la situazione: Frosinone ha una perdita di acqua nelle condotte del 75%. Abbiamo società che, invece fanno grandi investimenti. I servizi pubblici locali, oggi - riflette il vice segretario Cgil - debbono essere visti come una grande piattaforma innovativa: il digitale, l’acqua, il gas, la gestione dei rifiuti rappresentano la nuova frontiera per un’idea di sviluppo sostenibile".

"Questi servizi sono fondamentali per l’aria, per la qualità dell’acqua, per il benessere della società. Questo Paese, al di la di quello che si può dire, ha tariffe basse ed investimenti bassi che determinano un servizio di bassa qualità. Preferirei avere - conclude Colla - un sistema dove le tariffe hanno condizioni collegate agli investimenti perché questi consentirebbero di attrarre capitale nonché di creare lavoro".

21-MAG-19 14:24

cronaca nazionale veneto 7 Maltempo: in Veneto preoccupano i livelli di alcuni corsi d'acqua

Venezia, 21 mag. (AdnKronos) - Continuano a preoccupare, in Veneto, i livelli idrometrici sostenuti su vari corsi d’acqua a causa delle abbondanti piogge di questi giorni. Alla luce della situazione attuale, e delle previsioni per le prossime 24 ore, che indicano nuove precipitazioni intermittenti e discontinue, anche a carattere di rovescio o temporale, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione Veneto ha emesso un avviso di criticità, valido fino alle ore 16.00 di domani, su alcuni bacini idrografici del territorio.

La situazione più complessa si registra sul bacino Basso Brenta-Bacchiglione, che interessa le province di Padova, Vicenza, Verona, Venezia e Treviso, dove è stato dichiarato lo Stato di Preallarme (allerta arancione) per criticità Idraulica sulla Rete principale.

Lo Stato di Attenzione (allerta gialla), sempre per Criticità Idraulica sulla Rete Principale, è invece stato dichiarato per i bacini Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone e Livenza-Lemene-Tagliamento. Lo Stato di Attenzione (allerta gialla) per Criticità Idrogeologica è stato dichiarato per i bacini Piave-Pedemontano e Basso Brenta-Bacchiglione.

21-MAG-19 14:19


economia nazionale 7 Servizi pubblici: Ires-Veneto, 'al Nord 1.515 mln di utili, al Sud 131 mln'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Le aziende complessivamente censite nei servizi pubblici locali sono, nel complesso delle 20 regioni, 1.630, di cui 234 hanno avuto ricavi per oltre 20 milioni di euro nel 2017". È questo il quadro sui servizi pubblici locali presentato da Giuseppe Barba dell’Ires Veneto nel convegno Cgil 'servizi pubblici a rete' in corso a Roma.

"Sono 203 - continua Barba - le aziende con bilanci in utile e 31 in perdita. Di queste 8 si trovano al Nord, 7 al Centro e 16 al Sud. Al Nord - sottolinea - gli utili totali ammontano a 1.515 milioni, le perdite a 57 (4%); al Centro gli utili totali sono di 440 milioni, le perdite ammontano a 141 milioni (32%); al Sud gli utili totali sono 131 milioni, le perdite 105 (80%)".

"Le aziende con maggiori perdite - aggiunge il ricercatore dell’Iires Veneto - sono tutte nel settore dei trasporti: Atac (con perdite che ammontano a 121 milioni), Amat (con perdite che ammontano a 50 milioni) e Gtt (33 milioni di perdite). Sette aziende, infine, non hanno presentato il bilancio 2017: Ama, Molise Acque, ABC, Ctp, Sorical, Ast, Me Amb".

21-MAG-19 14:17

economia nazionale 7 Tpl: Camanzi (Authority), 'modello da ripensare'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "I cambiamenti in corso nel sistema dei trasporti impongono di riflettere in termini nuovi sul servizio dei trasporti pubblici locali".E ' quanto afferma Andrea Camanzi, presidente dell’Autorità Trasporti nel corso del convegno Cgil sui 'servizi pubblici a rete'.

"La domanda dei servizi, con l’uso delle nuove tecnologie - riflette il Garante - accresce le modalità ed i tipi di richieste che i cittadini vogliono e l’offerta, naturalmente, si deve adeguare. Abbiamo stabilito come Authority, in una delibera dello scorso anno - aggiunge Camanzi - le condizioni minime di qualità che i contratti di servizio devono contenere, così come il sistema di sanzioni a quelle imprese che non rispettano questi requisiti".

Alla domanda poi, se esiste un 'caso Roma', la replica del Presidente del’Authority è stata: “Esiste un caso nei trasporti pubblici locali”.

21-MAG-19 14:17

economia nazionale veneto 7 Agricoltura: in Veneto intesa tra istituzioni contro il caporalato

Venezia, 21 mag. (AdnKronos) - “Vogliamo attivare tutte le antenne e gli strumenti per difendere qualità, competitività e sviluppo di un settore che conta 65 mila aziende, circa 174 mila occupati, 350 prodotti tipici e che vale 6 miliardi di Pil. L’agricoltura veneta è la seconda d’Italia, dopo la Lombardia, e non vogliamo che sia inquinata da fenomeni di sfruttamento e dalle reti deliquenziali del caporalato. Il caporalato rappresenta una nuova forma di schiavitù e una ‘droga’ della libera economia di mercato”. Questa la premessa che il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia ha voluto apporre alla firma odierna, a palazzo Balbi, del protocollo di intesa tra istituzioni per contrastare il caporalato e lo sfruttamento lavorativo in agricoltura.

Siglato tra tra Regione Veneto, Veneto Lavoro, Agenzia nazionale per le politiche del lavoro, Ispettorato interregionale del lavoro, Inps, Inail, sindacati, associazioni datoriali e rappresentanze delle cooperative del mondo agricolo, il patto impegna i sottoscrittori a condividere le banche dati e a fare squadra per prevenire e contrastare fenomeni di sfruttamento lavorativo e pratiche illegali nei lavori agricoli.

Il protocollo sarà strumento di supporto anche ai progetti operativi di prevenzione e contrasto al caporalato presentati da realtà venete in risposta al bando da 23 milioni di euro indetto dal Ministero del lavoro, con risorse Fami, su input del Tavolo nazionale di lotta al caporalato in agricoltura.

21-MAG-19 14:14

economia nazionale 7 Servizi pubblici: Valeri (Cgil), 'è un’Italia a due velocità'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Sui servizi pubblici locali il quadro che emerge è di un’Italia a due velocità". Lo afferma Gabriele Valeri responsabile dei servizi pubblici della Cgil nella conferenza sui 'servizi pubblici a rete' in corso a Roma.

"Il nord del paese - sottolinea - è più o meno in linea con la media europea. Qui si è realizzata un’industrializzazione tramite le multiutility che funziona con tariffe basse, investimenti ed utili. Al centro - aggiunge - ci sono situazioni molto contraddittorie. Al Sud, con l’eccezione dell’acquedotto pugliese del settore idrico, effettivamente, si assiste ad un mezzo disastro".

"Il disastro al Sud - aggiunge Valeri - dipende innanzitutto dal fatto che non sono stati realizzati processi di aggregazione. Quest’assenza non ha creato le condizioni per sviluppare industrie in grado di fare investimenti, di ottenere finanziamenti indispensabili - conclude il responsabile Cgil - per una progettualità nei servizi pubblici locali".

21-MAG-19 14:13

economia sindacato nazionale 7 Sicurezza: Baseotto, 'preoccupante clima di intimidazione e autoritarismo'

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - Il segretario nazionale Cgil Nino Baseotto, a Palermo per il direttivo del sindacato siciliano, ha espresso preoccupazione per "il clima di intimidazione e di autoritarismo che si respira nel Paese, tollerante verso i violenti e intollerante verso i deboli o anche verso chi rivendica solo il diritto di manifestare liberamente le proprie opinioni, si tratti di studenti, di lavoratori, di cittadini". "Questa è una pericolosa deriva - ha detto - e c’è da chiedersi se ci sia un nesso tra questa preoccupante recrudescenza e le voci che dicono che gli ultimi sondaggi darebbero in calo il partito del ministro degli Interni".

21-MAG-19 14:13

economia sindacato nazionale sicilia 7 Sud: Baseotto (Cgil), '22 giugno solo tappa di un percorso'

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - "La manifestazione nazionale del 22 giugno sul Mezzogiorno, che si terrà a Reggio Calabria, è solo una tappa di un percorso di lotta avviato il 9 febbraio che, in assenza di risposte da parte del governo riprenderà dopo l’estate, non escludendo anche la mobilitazione di carattere generale". Lo ha detto il segretario nazionale Cgil Nino Baseotto, intervenendo al direttivo della Cgil Sicilia, a Palermo. "Si è aperta un'importante stagione unitaria che non ha precedenti negli ultimi 30 anni e questa va consolidata a tutti i livelli" ha aggiunto.

21-MAG-19 14:12


economia nazionale 7 Ivass: in 2018 raccolta premi +2,9% su vita e danni

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Nel 2018 la raccolta premi nei rami assicurativi vita e danni è di 145 miliardi di euro, per oltre il 93% riferibile alle imprese vigilate dall’Ivass. La raccolta complessiva è cresciuta del 2,9% rispetto al 2017, sostenuta soprattutto dal settore vita (circa 107 miliardi di euro nel 2018) e in particolare dai prodotti con partecipazione agli utili, e cioè quelli dei rami I e V. Soffrono le polizze unit e index linked che subiscono un calo del 6% (- 2,1 miliardi) rispetto al 2017. E' quanto si legge in una nota Ivass.

La raccolta del settore danni (38 miliardi di euro nel 2018) ha contribuito alla crescita complessiva con circa 1 miliardo rispetto al 2017, confermando l’uscita dal ciclo regressivo iniziato alla fine del 2011. Le coperture “non auto” ammontano a 20,9 miliardi di euro e sono in aumento del 3,5%: tra i rami prevalenti cresce più decisamente l’R.C. generale, gli Altri danni ai beni, il ramo Malattia e il ramo Incendio ed elementi naturali.

Nella distribuzione dei prodotti vita, gli Sportelli bancari e postali confermano il primato nella raccolta di premi (58,8% del totale), mentre i Promotori finanziari perdono quote di intermediazione.La distribuzione del settore danni avviene prevalentemente tramite le Agenzie con mandato (70,7% del totale dei rami e l’84,0% della R.C. autoveicoli terrestri); seguono i Brokers e gli Sportelli bancari e postali.

21-MAG-19 14:06

cronaca nazionale sicilia 7 Aeroporti: Trapani, da luglio nuovo volo per Sharm El Sheikh

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - La compagnia aerea Egyptair effettuerà dei voli charter settimanali da Trapani per Sharm El Sheikh a partire dal 22 luglio e sino a tutto settembre 2019. Lo rende noto il presidente di Airgest, società di gestione dell’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani Birgi, Paolo Angius: "Un altro passo per incrementare le presenze turistiche nella provincia di Trapani".

21-MAG-19 14:06

economia ambiente nazionale 7 Ambiente: i numeri della plastica /Scheda (3)

(AdnKronos) - Recenti ricerche hanno rilevato che in alcune zone del Tirreno si raggiungono livelli di concentrazione di microplastiche di 10.000 grammi per chilometro quadrato, in particolare nella zona del canale di Corsica. L’impatto della contaminazione da plastica è stato già accertato in 700 specie marine: 9 uccelli marini su 10, 1 tartaruga marina su 3 e più della metà delle specie di balene e delfini ingeriscono plastica. Nell'Artico canadese, l'87% degli uccelli ha ingerito plastica di qualche tipo.

I crostacei trovati nel punto più profondo dell'oceano, la Fossa delle Marianne, avevano ingerito plastica. Sempre nella Fossa delle Marianne (circa 11 km di profondità) è stato trovato il sacchetto di plastica più profondo del Pianeta. Le popolazioni che vivono lungo i fiumi e le coste in Cina, Indonesia, Filippine, Tailandia e Vietnam sono tra le più colpite dall'inquinamento da plastica.

21-MAG-19 14:03

economia ambiente nazionale 7 Ambiente: i numeri della plastica /Scheda (2)

(AdnKronos) - Dalle analisi condotte dal Cnr e dall’Università Politecnica delle Marche in collaborazione con Greenpeace nel 2017, nel corso del Tour “Meno Plastica più Mediterraneo”, circa il 25-30% di organismi marini analizzati aveva ingerito microplastiche. Gli organismi analizzati includevano varie specie di pesci generalmente destinate al consumo umano come il merluzzo, lo sgombro, l’acciuga, le triglie, i gamberi e le cozze.

Le stesse analisi hanno segnalato che i livelli di contaminazione da microplastiche nella colonna d’acqua a Portici (Golfo di Napoli) e alle Tremiti erano paragonabili a quelli riscontrati nei grandi vortici oceanici. Inoltre, studi recenti indicano la presenza di zone di accumulo di detriti in plastica anche nei nostri mari, come il “Capraia Gyre”, a largo dell’isola di Capraia e all’interno del Santuario dei Cetacei.

21-MAG-19 14:03

economia ambiente nazionale 7 Ambiente: i numeri della plastica /Scheda

Roma, 21 mag. - (AdnKronos) - Circa 8,3 miliardi di tonnellate di plastica sono state prodotte a partire dagli anni ‘50. Ciò equivale, approssimativamente al peso di un miliardo di elefanti o a quello di 47 milioni di balenottere azzurre. Ma - secondo i dati diffusi da Greenpeace - solo il 9% di tutta la plastica prodotta a livello mondiale a partire dagli anni ‘50 è stata correttamente riciclata, il 12% è stata bruciata negli inceneritori e il 79% è finita nelle discariche o nell’ambiente.

Ogni anno fino a 12,7 milioni di tonnellate di plastica finiscono nei mari del Pianeta. Ogni minuto, di ogni giorno, l'equivalente di un camion pieno di plastica finisce nei mari del Pianeta. Alcune stime dicono che ci sono cinquemila miliardi di pezzi di plastica nei nostri oceani, abbastanza per circondare 400 volte la Terra.

La produzione annuale di plastica è aumentata vertiginosamente fin dagli anni '50, raggiungendo quasi 350 milioni tonnellate nel 2017. I dati risultano in aumento rispetto al 2016 (335 milioni di tonnellate) e al 2015 (269 milioni di tonnellate). Di queste, 64,4 milioni di tonnellate sono state prodotte in Europa.

21-MAG-19 14:03

politica nazionale sicilia 7 Pesca: Corrao (M5S), 'Europa difenda pescatori siciliani' (2)

(AdnKronos) - "E' essenziale - ha sottolineato Corrao - che alla riduzione della flotta europea non corrisponda un aumento insostenibile delle flotte nordafricane, perché uno scenario del genere renderebbe vano lo sforzo per migliorare lo stato di sfruttamento degli stock e i finanziamenti del Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP)". Fondamentale "istituire il sostegno diretto per i piccoli pescatori così come avviene per gli agricoltori. La prossima battaglia - aggiunge - deve essere riconoscere l’impegno dei piccoli pescatori con un sostegno al reddito che gli consenta di sopravvivere con dignità nonostante le difficoltà".

Infine, conclude, "occorrerà sempre di più intervenire sul caporalato del mare e il contrasto all’imposizione di nuove tariffe dalla malavita organizzata. Insomma, la nuova Europa deve cambiare direzione e metodo, ma soprattutto deve avere rispetto per i pescatori, i guardiani della storia e del futuro del nostro mare".

21-MAG-19 14:00

politica nazionale sicilia 7 Pesca: Corrao (M5S), 'Europa difenda pescatori siciliani'

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - "In questi anni mi sono battuto con forza per proteggere i pescatori siciliani da regole folli. In Europa, per esempio, abbiamo fatto scudo per evitare di caricare di burocrazia i pescatori siciliani. Ricordo anche con affetto l’impegno carismatico del compianto Giovanni Tumbiolo, insieme al quale abbiamo dato un contributo fondamentale alle negoziazioni. La nuova Europa che verrà da queste elezioni dovrà difendere i pescatori siciliani dalla concorrenza sleale delle flotte del Nord Africa che non rispettano le regole". Lo ha detto Ignazio Corrao, candidato del M5S alle Europee del 26 maggio.

"Il nostro comparto è in profonda crisi - ha aggiunto - Secondo un’indagine USB di Catania, in Sicilia negli ultimi 20 anni il numero dei pescherecci è calato da 4.500 a 2700, mentre le 22 barche industriali dedicate alla pesca e al tonno rosso sono rimaste in tre. I lavoratori ittici della filiera siciliana oggi sono solo 30mila, mentre 10 anni fa ce n’erano 18mila in più. Inoltre, lo stock di pescato si è sensibilmente ridotto del 40%. Ma l’Europa non ha fatto altro che indurre alla riduzione delle nostre flotte, non capendo che il problema è un altro".

21-MAG-19 14:00

politica nazionale 7 Famiglia: Carfagna, 'mancano coperture dl? Sprecati per propaganda'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - “Promuovere interventi per le famiglie, la maternità e la conciliazione è una priorità assoluta. Il ministro Tria dice che mancano le coperture per questi interventi. Ma un governo che ha sprecato miliardi per misure elettoralistiche e che ora non sa come finanziare il Dl Famiglia è un governo finito”. Così su Twitter Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia.

21-MAG-19 13:50

cronaca nazionale sicilia 7 Mafia: legale parte civile, 'Commissione su depistaggio? Ci potevano pensare nel '98' (2)

(AdnKronos) - Di recente il Procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho ha istituito un nuovo pool che si occupa delle 'entità esterne nelle stragi e negli altri delitti di mafia', un gruppo di lavoro che ha avuto il via libera dal Csm. Ne fanno parte tre pm che a lungo si sono occupati di mafia: Nino Di Matteo e Francesco Del Bene, entrambi pm del processo Trattativa, ma anche Franca Imbergamo. Un superpool coordinato dal Procuratore aggiunto della Dna Giovanni Russo che avrà poteri di coordinamento e impulso sulla stagione delle stragi del '92 e '93 di cui si occuparono le Procure di Caltanissetta e Firenze.

21-MAG-19 13:50


cronaca nazionale sicilia 7 Mafia: legale parte civile, 'Commissione su depistaggio? Ci potevano pensare nel '98'

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - "Mi rallegro che oggi ci si scandalizzi per i buchi neri sulla strage di via D'Amelio, ma forse ci potevano pensare nel 1998, perché nel frattempo sono emerse tutte le porcheria che potevano uscire...". Rosalba Di Gregorio è l'avvocato palermitano che assiste, come parte civile, tre di coloro che subirono un ingiusto ergastolo a causa del depistaggio accertato dalla sentenza del processo Borsellino Quater. Nel processo per il depistaggio, che si celebra davanti al Tribunale di Caltanissetta e che vede alla sbarra tre poliziotti, Mario Bo, Michele Ribaudo e Fabrizio Mattei, accusati di concorso in calunnia aggravata dall'avere agevolato Cosa nostra, Di Gregorio rappresenta Gaetano Murana, Giuseppe La Mattina e Cosimo Vernengo, ingiustamente accusati nei primi processi. Da oltre venti anni, l'avvocato Di Gregorio, insieme con altri legali, ha sempre fatto denunce sui 'buchi neri' della strage, alle autorità, compreso il Csm e il Ministero della Giustizia, ma anche conferenze stampa. "Ma a nessuno interessò", dice oggi. "Facemmo anche una riunione in pubblico di Camera Penale che fu registrata su Radio Radicale, dove io denunciai i fatti sui confronti e sulle accuse rivolte ai colleghi. A nessuno è interessato nulla".

Oggi Fabrizio Cicchitto chiede l'istituzione di una Commissione parlamentare nazionale di inchiesta sul depistaggio della strage di via D'Amelio. "No, non è tardi - dice in una intervista all'Adnkronos - perché ci sono 'pirtusi' (buchi ndr) nelle indagini che non sono mai stati scoperti. Noi non sappiamo tante cose, a distanza di 27 anni. Ad esempio, non sappiamo su ordine di chi i soggetti sotto processo abbiano. Non credo che Bo, Mattei o Ribaudo siano impazziti. E' evidente che eseguivano ordini, erano consapevoli certo, ma su ordine di chi agivano?". E ricorda la sentenza del processo Borsellino bis, quando il "Presidente della Corte disse che io ipotizzavo un complotto...".

E cita la deposizione fiume di Vincenzo Scarantino in aula, nei giorni scorsi, al processo per il depistaggio. "Secondo me le cose che ha detto in aula Scarantino in questi due giorni sono solo una parte delle cose dette nel 1998 quando fece la ritrattazione in aula a Como, al processo Borsellino bis. Ricordo ancora che in aula c'era tutta la stampa e lui improvvisamente disse: 'Ha ragione mio fratello' e tolse il paravento, gridando 'Non voglio più l'avvocato di prima'. Un'udienza movimentata. Perché non si decise allora di aprire una Commissione di inchiesta?". Secondo Cicchitto, "il depistaggio sulla strage di via D’Amelio ormai del tutto provato è un fatto di straordinaria gravità, ma su di esso nessuno parla". "E' evidente che non conviene ancora - dice ancora l'avvocato Rosalba Di Gregorio - Alcuni personaggi e interpreti non ci sono più perché sono morti, parecchi altri no. Sono vivi e vegeti, ma purtroppo non parlano".

21-MAG-19 13:50

cronaca nazionale sicilia 7 Mafia: Morra, 'Commissione inchiesta su depistaggio? Già istituito Comitato'

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - “Noi come commissione Antimafia abbiamo già istituito un apposito comitato sulla vicenda dei depistaggi: 'Rapporti tra mafie e potere politico: la trattativa Stato mafia; l’attacco alle istituzioni e la stagione delle stragi e dei depistaggi; le infiltrazioni mafiose nella pubblica amministrazione” ed è uno dei comitati centrali proprio per far fronte ai troppi perché delle stragi rimasti irrisolti”. A parlare con l'Adnkronos è il Presidente nazionale della Commissione antimafia Nicola Morra, commentando così la richiesta dell'ex deputato Fabrizio Cicchitto di aprire una Commissione parlamentare di inchiesta sul depistaggio sulla strage di via D'Amelio.

"Auspichiamo che s'istituisca una Commissione parlamentare d'inchiesta sul depistaggio avvenuto intorno alla strage di via D'Amelio che ha colpito Paolo Borsellino e la sua scorta perché su questo fatto gravissimo esiste una sorta di congiura del silenzio che solo la figlia di Borsellino, Fiammetta, cerca dirompere", dice Cicchitto. "I giudici e gli inquirenti nei primi processi, compreso il pm Di Matteo,non si accorsero di questa operazione fatta solo il loro naso dal defunto La Barbera e da alcuni poliziotti ai suoi ordini - scrive ancora Cicchitto - Il depistaggio fu realizzato attraverso le false deposizioni di Scarantino che fu costretto a farle".

21-MAG-19 13:48

economia sindacato nazionale sicilia 7 Sicilia: Pagliaro, 'mobilitazione per il sud'

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - La parola d’ordine è mobilitazione, "per ottenere dal governo nazionale provvedimenti per rilanciare l’economia e il lavoro nel Mezzogiorno", "per dare una scossa a un’azione politica del governo regionale stagnante". A parlare al direttivo della Cgil Sicilia, riunito a Palermo, è il segretario Michele Pagliaro. Il 22 giugno è in programma la manifestazione nazionale unitaria sul Mezzogiorno, che si terrà a Reggio Calabria. E prima in Sicilia , il 10 giugno, ci saranno le assemblee unitarie di Cgil, Cisl e Uil a discutere di linea e di percorso sindacale a sostegno delle rivendicazioni delle confederazioni.

"Al governo nazionale - ha detto - chiediamo misure per lo sviluppo, la crescita, l’occupazione ma anche per la dignità delle persone. Quanto alla Regione, vediamo che si continua a galleggiare sui problemi, che rimangono tali e quali, penso ad esempio ai precari, all’emergenza rifiuti, al tema della mobilità e delle ex province". Secondo il segretario della Cgil "il serrate le fila si rende necessario in una situazione così precaria, per dare una sponda seria e credibile a quanti soffrono di un disagio sociale crescente e alla società civile che vede messe sotto attacco le libertà fondamentali garantite dalla nostra Costituzione e la democrazia".

21-MAG-19 13:45

politica nazionale veneto 7 Autonomia: Zaia al M5S, 'basta dire che progetto così com'è non va bene'

Venezia, 21 mag. (AdnKronos) - "Non posso più accettare che dai cinque stelle arrivino frasi come 'cittadini di serie A e B' o che questo progetto 'cosi' com'e' non va bene'". Lo ha sottolineato il governatore del Veneto Luca Zaia a margine di una conferenza stampa oggi a Venezia.

"Io penso che l'autonomia sia uno dei pilastri fondamentali del governo - ha spiegato - Se chiedessero se il governo esisterebbe senza il reddito di cittadinanza, chiunque risponderebbe di no. Ma, il vero problema è che i pentastellati non hanno mai prodotto la loro idea di autonomia, e questo è imbarazzante".

21-MAG-19 13:41

cronaca nazionale sicilia 7 Palermo: percepiva reddito di cittadinanza ma lavorava in nero, denunciato

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - Beneficiava del reddito di cittadinanza e nel frattempo lavorava in nero per una ditta edile. Ad essere stato denunciato è un uomo di 52 anni, palermitano, trovato ad eseguire alcuni lavori di ristrutturazione nella frazione marinara di Sferracavallo. All'uomo, che aveva già percepito 300 euro del reddito di cittadinanza, è stata sequestrata la carta acquisti. Denunciato anche il datore di lavoro la cui ditta non era iscritta alla Camera di Commercio.

21-MAG-19 13:29

politica nazionale 7 Pil: Misiani, 'Italia in stagnazione, governo non pervenuto'

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - "Italia in stagnazione, per l'Ocse sarà un anno a crescita zero. E il governo? Non pervenuto. Conte rinvia ogni decisione, Lega e 5 Stelle litigano su tutto e il ministro Tria vuole abolire gli 80 euro" Lo scrive su Twitter il senatore del Pd Antonio Misiani, capogruppo in Commissione Bilancio a Palazzo Madama.

21-MAG-19 13:29

politica nazionale sicilia 7 FI: Giammanco, 'partito deve essere comunità umana'

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - "Un partito dovrebbe essere, prima di tutto, una comunità umana e Forza Italia deve puntare a esserlo in modo autentico. Le campagne elettorali finiscono ma i rapporti di rispetto tra le persone vanno sempre preservati. Nonostante l'enfasi dei comizi elettorali di questi giorni dovremmo sempre tenerlo a mente. Continuiamo a lavorare per il bene del partito e andiamo avanti per raggiungere il nostro obiettivo comune". Così Gabriella Giammanco, vice capogruppo di Forza Italia al Senato e candidata alle Europee, ha commentato le parole pronunciate dal commissario regionale in Sicilia Gianfranco Miccichè durante un comizio elettorale a Trapani.

"All'assessore per l'Economia della Regione Sicilia, Gaetano Armao, e all'onorevole Salvatore Cicu, candidato come me alle elezioni europee in Sicilia e Sardegna, mi legano profonda stima e amicizia - ha aggiunto - Un partito diventa forte solo unito e solo se ha persone valide e competenti che fanno squadra tra di loro".

21-MAG-19 13:29

politica nazionale veneto 7 Autonomia: Businarolo (M5S), 'dopo elezioni confronto serio, i veneti lo meritano'

Venezia, 21 mag. (AdnKronos) - “Vogliamo l’autonomia per cui i veneti hanno votato, ma va fatta bene. Purtroppo il clima elettorale non ha aiutato a trovare una soluzione concreta”. Lo assicura Francesca Businarolo, deputata del Movimento 5 Stelle, presidente della Commissione giustizia della Camera.

“I Veneti fanno bene ad essere impazienti. L’autonomia regionale è un tema fondamentale che è stato troppo a lungo tenuto in ostaggio per questioni squisitamente elettorali. Una questione così importante, tuttavia, non può essere ridotta ai voti che può garantire - sottolinea - Va trovata una soluzione che sia in grado di reggere la prova della costituzionalità, che non produca conseguenze negative sui servizi erogati ai cittadini, che sia sostenibile sul lungo periodo. Già in passato, noi parlamentari veneti del Movimento 5 Stelle, ci siamo più volte detti disponibili a lavorare con i colleghi di tutti gli schieramenti. Confido che già dalla prossima settimana si possa affrontare questo nodo con la dovuta serietà”.

21-MAG-19 13:27

cronaca nazionale veneto 7 Rovigo: bus a fuoco, tutti illesi i 20 studenti a bordo

Rovigo, 21 mag. (AdnKronos) - Alle 7,30 di questa mattina i vigili del fuoco sono intervenuti lungo la SR 482 a Giacciano con Baruchella(Ro) per l'incendio di un bus di linea: tutti illesi i 20 studenti a bordo. Il conducente mentre percorreva la strada all'altezza del centro commerciale 'Il Faro' ha notato che qualcosa non andava, si è fermato facendo scendere gli studenti, mentre il pullman prendeva fuoco.

I pompieri accorsi da Castelmassa e Rovigo, hanno spento le fiamme del pullman, andato completamente distrutto. Sul posto le forze dell’ordine per la deviazione del traffico. Le operazioni di soccorso dei vigili del fuoco sono terminate dopo circa un’ora e mezza con la rimozione del mezzo.

21-MAG-19 13:06

cronaca nazionale sicilia 7 Scuola: Pagliaro (Cgil), 'guardia alta per contrastare derive antidemocratiche'

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - "Quello che è accaduto alla professoressa Rosa Maria Dell'Aria è assurdo ed è un sintomo grave, al pari del divieto del prefetto di Siracusa di manifestare in 12 punti di accesso agli impianti petrochimici. La guardia deve dunque essere alta per contrastare pericolose derive antidemocratiche nel nostro Paese, fomentate da una politica irresponsabile, capace di strumentalizzare tutto". Così il segretario della Cgil Sicilia Michele Pagliaro, al direttivo del sindacato siciliano riunito oggi a Palermo, ha commentato la vicenda della docente palermitana sospesa dall'insegnamento per non aver vigilato su un lavoro dei suoi alunni che accostava il decreto sicurezza alle leggi razziali del periodo fascista.

21-MAG-19 13:01

sport nazionale veneto 7 Olimpiadi: Zaia, 'siamo in finale e il nostro è il più bel progetto'

Venezia, 21 mag. (AdnKronos) - "La sensazione e' positiva... siamo in finale e lo dedico a tutti quelli che mi dicevano che avevo sbagliato a presentare la domanda e che era una presa in giro". Lo ha detto il governatore del Veneto Luca Zaia parlando della riunione del Cio che il 24 giugno deciderà sulle candidature per le Olimpiadi Invernali del 2026.

"Noi abbiamo il più bel progetto, il più bel dossier, una squadra compatta e i cittadini dalla nostra parte: oltre l'80% dei cittadini delle località interessate vuole le Olimpiadi, cosa che a Stoccolma non accade". "Per noi sarà un rinascimento - ha concluso - non solo della montagna, ma anche del Veneto, della Lombardia perchè abbiamo un bel progetto di promozione diffusa dei nostri territori che farà bene a tutti".

21-MAG-19 12:54

cronaca nazionale sicilia 7 Palermo: fiumi di droga dalla Campania alla Sicilia, 19 arresti (2)

(AdnKronos) - A fornire la droga erano Giovanni Visiello e Savino Intagliatore che in più occasioni si sono spostati dalla Campania a Palermo per incontrare Di Maggio e Dragotto. Il ruolo di corriere del denaro per il pagamento delle fornitura era affidato a Pietro Morvillo che provvedeva anche alla cessione dello stupefacente ai pusher. Il cassiere dell'organizzazione era invece Tommaso Marchese che per nascondere il denaro utilizzava sia il distributore di carburante da lui gestito in viale Michelangelo che la casa dei suoceri, Vito Lo Grasso e Angela Caruso, ora ai domiciliari.

Ad occuparsi di nascondere la droga erano anche Giampiero Badagliacca e Silvana Greco, anche loro ai domiciliari, insieme a Daniele Spataro, collaboratore di Tarantino nell'attività di spaccio al dettaglio. L'organizzazione poteva anche contare su Michele Spartico, 26 anni, che si occupava di accompagnare in aeroporto i 'due Paoli' ma anche di prenotare gli alloggi per i corrieri e i fornitori di stupefacenti, partecipando a riunioni operative.

21-MAG-19 12:47

cronaca nazionale sicilia 7 Palermo: fiumi di droga dalla Campania alla Sicilia, 19 arresti

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - La droga, soprattutto hashish e marijuana, arrivava dalla Campania e dalla Calabria a Palermo e da qui riempiva le principali piazze di spaccio del capoluogo ma anche delle altre province della Sicilia. Sono in tutto 19 le persone arrestate all'alba di oggi dalla polizia, su richiesta della Dda, nell'ambito dell'operazione denominata Blacksmith. Un'organizzazione criminale con ruoli ben definiti, dall'acquisto allo stoccaggio sino alla rivendita sulle piazze. Un grammo di hashish veniva rivenduto anche a cinque euro. Gli agenti hanno sequestrato oltre 3000 chili di droga che avrebbero portato nelle casse dell'organizzazione più di 15milioni di euro nella vendita al dettaglio.

A capo di tutto 'i due Paoli', Paolo Dragotto, 58 anni, e Paolo Di Maggio, 35 anni. Le indagini sono partite da una precedente operazione della Squadra Mobile di Palermo che nel 2016 aveva portato alla luce una vasta attività di importazione di cocaina dal Sud America, gestita da Alessandro Bono, e dalla Calabria, gestita da Francesco Tarantino. Proprio il nome di Tarantino ha portato gli investigatori fino ai 'due Paoli'. Secondo la ricostruzione accolta dal gip, Dragotto e Di Maggio organizzavano trasporti di ingenti quantitativi di droga dalla Campania a Palermo, provvedendo anche allo stoccaggio temporaneo a Carini, in un sito messo a disposizione dai fratelli Basile e dai Flandina.

21-MAG-19 12:47

cronaca nazionale sicilia 7 Mafia: Cicchitto, 'Commissione inchiesta su depistaggio strage Borsellino'

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - Una Commissione parlamentare di inchiesta "per fare luce sul depistaggio sulla strage di via D'Amelio" è stata chiesta dall'ex deputato Fabrizio Cicchitto, dopo la deposizione dell'ex pentito di mafia Vincenzo Scarantino al processo di Caltanissetta, che vede imputati tre poliziotti, Mario Bo, Fabrizio Mattei e Michele Ribaudo, accusati di concorso in calunnia aggravato dall'avere favorito Cosa nostra. Cicchitto, in una lettera scritta al quotidiano 'Libero' dice: "Non abbiamo molta fiducia nelle Commissioni parlamentari d’inchiesta anche perché, malgrado che i presidenti di Camera e Senato della precedente legislatura abbiano proclamato che sono stati resi pubblici i lavori svolti e i documenti raccolti, invece le parti più delicate di essi rimangono secretate per cui rischierebbe una condanna di due o tre anni il parlamentare della Commissione stragi che rendesse noti alcuni documenti riguardanti la strage alla stazione di Bologna e la caduta dell’aereo dell’Itavia che mettono in discussione le versioni oggi prevalenti".

"Malgrado questo rilievo tuttavia auspichiamo che s’istituisca una Commissione parlamentare d’inchiesta sul depistaggio avvenuto intorno alla strage di via D’Amelio che ha colpito Paolo Borsellino e la sua scorta perché su questo fatto gravissimo esiste una sorta di congiura del silenzio che solo la figlia di Borsellino, Fiammetta, cerca dirompere".

"I giudici e gli inquirenti nei primi processi, compreso il pm Di Matteo,non si accorsero di questa operazione fatta solo il loro naso dal defunto La Barbera e da alcuni poliziotti ai suoi ordini - scrive ancora Cicchitto - Il depistaggio fu realizzato attraverso le false deposizioni di Scarantino che fu costretto a farle. Nella sua deposizione al nuovo processo in corso Scarantino ha raccontato particolari incredibili riguardanti le pressioni che gli furono fatte dal nucleo di poliziotti guidati da La Barbera". E ancora: "Successivamente, a processi avviati, costoro gli suggerirono di interrompere l’interrogatorio in aula, con la scusa di dover andare in bagno, quando si trovava in difficoltà e non sapeva rispondere perché così in quell’intervallo essi gli potevano suggerire le risposte".

21-MAG-19 12:45

politica nazionale veneto 7 Autonomia: Zaia, 'M5S prende in giro tutti i veneti e i lombardi'

Venezia, 21 mag. (AdnKronos) - "Non sono io preso in giro ma tutti i veneti, i lombardi, i cittadini dell'Emilia Romagna e tutti quelli che chiedono l'autonomia. Ma mi chiedo anche che alternativa c'e', mi chiedo se il Movimento Cinque Stelle ha un'alternativa perchè sento sempre dire che il progetto non va bene, ma ancora non si e' capito quale progetto hanno loro in testa. Probabilmente non ce l'hanno proprio". E' il duro j'accuse lanciato stamane dal governatore del Veneto Luca Zaia ai M5s rispondendo alle domande dei giornalisti.

"Non ti puoi presentare ai cittadini come portavoce di un popolo e poi quando un popolo ti chiede, addirittura con un referendum, l'autonoma fai finta di non aver capito" ha stigmatizzato.

21-MAG-19 12:40

economia nazionale veneto 7 Bpvi: Zonin, 'il crack? Non è stato colpa del cda'

Venezia, 21 mag. (AdnKronos) - Gianni Zonin, ex presidente della Banca Popolare di Vicenza, si è presentato questa mattina a sorpresa nell'aula bunker di Mestre all'udienza del processo in corso per il crack dell'istituto di credito veneto, che lo vede imputato per aggiotaggio e ostacolo alla vigilanza.

"Sono convinto che piano piano in questo processo emergerà la verità, e sono qui per collaborare, ha detto al Tgr del Veneto. E l'ex presidente della banca vicentina, ha poi tenuto a sottolineare che: "I clienti li abbiamo sempre aiutati, quelli che hanno perso sono stati i soci purtroppo, ma posso assicurare che non è colpa del consiglio della nostra banca".

E Zonin amaramente ha quindi sottolineato che "Nessuno si poteva immaginare che finisse così, è un dispiacere grande per tutti, per il Cda, per tutti dipendenti, ma penso anche per tanti clienti che non hanno più la loro banca".

21-MAG-19 12:31

cronaca nazionale sicilia 7 Migranti: Agrigento, comandante Sea watch in Procura per interrogatorio

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - E' arrivato in Procura ad Agrigento il comandante della nave Sea watch Arturo Centore, indagato per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina dopo lo sbarco di 47 migranti a Lampedusa, che oggi sarà interrogato dal Procuratore aggiunto Salvatore Vella. "Non ho nulla da dichiarare, preferisco parlare prima con i pm", si è limitato a dire Centore ai cronisti all'esterno del Palazzo di giustizia. Centore è arrivato insieme con i suoi difensori, gli avvocati Alessandro Gamberini e Leonardo Marino, oltre ad alcuni rappresentanti di Sea Watch.

21-MAG-19 12:31

cronaca nazionale sicilia 7 Palermo: Ruperti, 'sequestrati 3mila chili di droga, avrebbero fruttato oltre 15 mln'

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - "Sono stati sequestrati oltre 3000 chili di hashish che avrebbero portato nelle casse di questa organizzazione criminale più di 15milioni di euro nella vendita al dettaglio. Un danno che ha una ricaduta non solo sui trafficanti palermitani e su chi li ha riforniti, ma anche su tutti quelli che da questo mercato trovavano profitti e sui gestori delle piazze di spaccio che sono sempre in qualche modo vigilate e controllate da Cosa Nostra". A fornire il dettaglio sull'operazione Blacksmith, che all'alba di oggi ha sgominato un'organizzazione che riforniva la Sicilia di droga proveniente della Calabria e dalla Campania, è il capo della Squadra Mobile di Palermo Rodolfo Ruperti. Un grammo di hashish veniva rivenduto anche a cinque euro.

L'operazione, che ha portato in carcere 14 persone e cinque agli arresti domiciliari, ha visto anche il sequestro di numerosi beni - ville appartamenti, terreni, aziende e numerosi autoveicoli - riconducibili agli indagati le cui entrate di diritto non corrispondevano al tenore di vita mantenuto. Fra le attività sequestrate anche La Bottega dell'Angolo, a Borgonuovo, intestata formalmente a Michele Spartico ma di fatto festita dai 'due Paoli', Paolo Di Maggio e Paolo Dragotto.

21-MAG-19 12:11


economia nazionale veneto 7 Confindustria: Pmi Nordest insieme per infrastrutture e semplificazione (2)

(AdnKronos) - “La nostra comune volontà – sottolinea Alvise Biffi, Presidente Piccola Industria di Confindustria Lombardia – è superare le logiche territoriali e convergere su concrete strategie per la crescita, per dare risposte adeguate alle esigenze dei sistemi produttivi regionali che rappresentiamo, diffondere i valori di cui le imprese sono portatrici e far comprendere il loro ruolo fondamentale per lo sviluppo e il benessere dei territori”.

“Il prezzo che le piccole imprese pagano alle carenze infrastrutturali – conclude Giovanni Baroni, Presidente Piccola Industria di Confindustria Emilia-Romagna − è molto elevato. Il deficit infrastrutturale riguarda l’intero Paese, le imprese e i cittadini, perché la mobilità delle merci e delle persone è oggi un fattore essenziale di competitività. Oltre al deficit delle grandi reti di collegamento con l’Europa e con il resto del Paese, sull’attività delle piccole imprese pesa la situazione di infrastrutture meno note, di cui magari non si occupano i media nazionali, ma sono vitali per quell’area. Un ponte sul Po bloccato da mesi, chiuso per il trasporto merci o per i trasporti eccezionali, significa costi enormi per una piccola impresa che lavora in quel territorio”.

21-MAG-19 12:10


economia nazionale veneto 7 Confindustria: Pmi Nordest insieme per infrastrutture e semplificazione

Venezia, 21 mag. (AdnKronos) - Si sono riuniti a Bologna i Comitati Piccola Industria delle Confindustrie Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto, per rafforzare le relazioni e i progetti comuni tra le piccole imprese delle aree manifatturiere più avanzate del Paese.

Dopo un approfondimento sugli andamenti economici delle tre regioni, gli industriali si sono confrontati su alcune tematiche di interesse della Piccola Industria, quali la cultura d’impresa e la rappresentanza, le infrastrutture e i trasporti.

“Abbiamo deciso – dichiara Paolo Errico, Presidente Piccola Industria di Confindustria Veneto – di dare un taglio pratico a questo ciclo d'incontri portando sul tavolo temi direttamente correlati alle esigenze del territorio e delle imprese, con particolare attenzione a infrastrutture, trasporti, semplificazione burocratico-amministrativa, ma non tralasciando l'importante partita che si sta giocando a livello europeo in merito ai nuovi Fondi di coesione 2021-2027, tuttora in fase di definizione”.

21-MAG-19 12:10

economia nazionale veneto 7 Nautica: Venezia pronta a diventare la capitale del settore

Venezia, 21 mag. (AdnKronos) - Dal 18 al 23 giugno l’Arsenale ospita la prima edizione del Salone Nautico Venezia. Presenti il meglio del comparto italiano e internazionale con 50 yacht e super yacht tra i 15 e i 50 metri. Tra questi spicca per dimensioni ed espressione del Made in Italy il nuovissimo Riva 50 metri in acciaio, un’ammiraglia del Gruppo Ferretti che sarà presente anche con tutti i suoi marchi. Partecipa Monte Carlo Yachts, con una gamma di motoryacht disegnati dallo Studio Nuvolari Lenard, e il cantiere Cranchi, che porterà due dei best sellers del marchio. Sul fronte della vela, hanno confermato Neo Yachts Composites con il suo nuovissimo Neo 350, il catamarano Unlimited C53, realizzato in alta tecnologia, e il The Fifty del marchio Eleva Yachts. Significativo inoltre lo spazio dedicato alle imbarcazioni ibride ed elettriche che vede la partecipazione anche di due costruttori provenienti dal Nord Europa, gli svedesi XShore e i finlandesi Q- Yachts. Non mancherà un’ampia rassegna di imbarcazioni tradizionali della laguna e di natanti storici civili e militari.

Ad affiancare la parte espositiva un nutrito programma congressuale e di incontri. Tutti gli appuntamenti e l’elenco completo degli espositori on line: www.salonenautico.venezia.it

“Siamo soddisfatti della risposte avute per la prima edizione di un percorso triennale di lancio di un salone nautico in Adriatico - annuncia il Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro - ci saranno importanti cantieri italiani e internazionali e oltre 100 espositori tra accessoristica, servizi per la nautica e altre imbarcazioni da diporto nella sezione indoor delle Tese delle Nappe e nelle aree esterne”.

21-MAG-19 11:56

cronaca nazionale sicilia 7 Palermo: Ruperti, 'Cosa Nostra ha ripreso ruolo in traffico stupefacenti'

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - "Cosa Nostra ha ripreso un ruolo nel traffico di stupefacenti o in maniera diretta o attraverso mediazioni. Gli indagati di oggi hanno parentele con soggetti anche importanti di Cosa Nostra". A dirlo è il capo della Squadra Mobile di Palermo Rodolfo Ruperti commentando l'operazione che all'alba di oggi ha sgominato un'organizzazione criminale che riforniva la Sicilia con ingenti quantità di droga provenienti dalla Campania e dalla Calabria.

21-MAG-19 11:30

cronaca nazionale 7 L'igiene orale di Fido in 5 mosse

Milano, 20 mag. (AdnKronos Salute) - Anche Fido ha diritto a un sorriso smagliante. Ed è per questo che nell'angolo dell'igiene quotidiana lo spazzolino deve diventare un 'must'. Parola di esperti. L'impresa scoraggia? Il consiglio è di "farlo diventare un gioco, creando nel tempo un'interazione" con l'amico a 4 zampe, "abituandolo a farsi toccare il muso, magari mentre lo si coccola e gratificandolo dopo lo spazzolamento". Regola numero uno: dentifricio ("specifico e non di quelli a uso umano che hanno grosse concentrazioni di fluoro") e spazzolino vanno usati ogni giorno, "perché la placca mineralizza e diventa tartaro nell'arco di 48-72 ore".

E quando succede, "lo spazzolino finisce per non essere più in grado di rimuoverla e quindi si deve ricorrere a una profilassi professionale, che richiede un'anestesia ed è comunque un intervento un po' più complesso", spiega all'AdnKronos Salute Mirko Radice, senior president di Siodocov (Società italiana di odontostomatologia e chirurgia orale veterinaria), in occasione del Mese dell'igiene orale del cane, la campagna di informazione ed educazione lanciata da Mars Italia in collaborazione con la società scientifica e in corso fino alla fine di maggio. Come garantire una corretta igiene orale? L'obiettivo si raggiunge in 5 passi, secondo i consigli dell'esperto. "Fare profilassi rappresenta il primo step per evitare tutta una serie di problematiche a livello del cavo orale", avverte Radice. Ed è per questo che lo specialista ha stilato una 'golden list', una sorta di promemoria per i petowner.

Ecco i punti:

1) Ascolta i piccoli segnali: il dolore non impedirà al pet di continuare a usare i propri denti. Il proprio animale domestico continuerà a usare la bocca e a mangiare anche in presenza di infiammazione del cavo orale e di dolore. Per questo, per individuare una sospetta patologia paradontale, basterà prestare attenzione a fenomeni comuni ma che spesso celano un problema di igiene orale, come: l'alitosi, la presenza di tracce di sangue nella ciotola o sui giocattoli da masticare, maggiori secrezioni nasali, riluttanza al gioco e al movimento.

2) Effettua un check up del cavo orale dal veterinario almeno una volta l'anno, per prevenire il manifestarsi dei segnali critici e garantire il benessere cosante del pet. Alcuni cani potrebbero necessitare di un maggiore controllo - ad esempio 2 volte l'anno - se particolarmente inclini all'accumulo di placca e quindi maggiormente esposti al rischio di sviluppo di disturbi gengivali, come avviene nei soggetti di piccola taglia.

3) Lavare i denti ogni giorno: una routine quotidiana anche per il cane. Spazzolare i denti del cane regolarmente, infatti, è il miglior modo per mantenere le gengive e i denti più sani e combattere le malattie gengivali. È preferibile utilizzare prodotti appositamente studiati per i pet e, se non abituato sin da cucciolo, un cane adulto può comunque essere 'educato' a questa pratica introducendo gradualmente la spazzolatura. Per i cani anziani, è consigliabile chiedere al veterinario di valutare la necessità di una detartrasi professionale, seguendo poi i consigli forniti.

4) Controlla regolarmente i denti e le gengive del tuo cane a casa. Alcune semplici valutazioni ci possono dare indicazioni della presenza di un problema orale. La maggior parte dei proprietari tende a valutare la salute di un dente in base alla quantità di tartaro presente su di esso: è questa una falsa convinzione. Non è infatti detto che anche denti privi di tartaro, non celino patologie sottostanti. Le gengive arrossate o gonfie sono generalmente già indicative di un problema e devono essere trattate più precocemente possibile, aspettare significa spesso dover effettuare l'estrazione di questi denti.

5) L'utilizzo di snack specificamente studiati per l'igiene orale aiuta a mantenere la bocca del cane in salute, aiutano a ridurre la formazione del tartaro fino all'80%. Durante la fase d'acquisto è importante valutare la composizione e la consistenza del prodotto: ad esempio, la presenza del tripolifosfato di sodio ed il solfato di zinco contribuiscono a rallentare il processo di formazione della placca; da evitare prodotti di consistenza eccessivamente dura che possono portare a fratture dentali.

21-MAG-19 11:29

cronaca nazionale 7 Bocca malata per 80% cani sopra i tre anni

Milano, 21 mag. (AdnKronos Salute) - Anche Fido e Micio possono soffrire di disturbi del cavo orale, esattamente come l'uomo. Anche per loro l'alitosi è un campanello d'allarme che può nascondere problemi seri a denti e gengive. E anche per loro lo spazzolino è l'arma fondamentale con cui difendersi quotidianamente dagli attacchi dei batteri, che nei quattrozampe possono con facilità mettere a rischio la salute di tutto l'organismo, dal cuore al fegato. Eppure l'informazione sull'igiene orale dei pet "è poca" e il problema viene "troppo spesso sottovalutato", avverte Mirko Radice, senior president della Siodocov, Società italiana di odontostomatologia e chirurgia orale veterinaria.

"Nonostante patologie come la parodontopatia, che è quella che veniva definita 'piorrea' nell'uomo, siano estremamente diffuse", spiega l'esperto all'AdnKronos Salute. Solo considerando i cani, "l'80% di quelli con un'età al di sopra dei 3 anni ne viene colpito". Con un accanimento particolare per le taglie mini, i cosiddetti 'toy dog'. Proprio ai Fido d'Italia e alla salute della loro bocca è dedicata la campagna di informazione ed educazione in corso fino alla fine di maggio, il Mese dell'igiene orale del cane 2019, promosso da Mars Italia in collaborazione con la Siodocov, con cui l'azienda - attraverso i suoi brand Pedigree*, Dentastix* e Greenies* - vuole mettere i petowner in contatto con medici veterinari specializzati.

I proprietari di cani potranno recarsi per tutto il mese nei negozi specializzati per incontrare esperti e ricevere consigli su come prendersi cura dell'igiene orale del proprio pet. Anche nelle principali catene della grande distribuzione sarà possibile trovare dei punti informativi sul tema. Il messaggio di quest'anno: "Anche i cani hanno le mani: sono i denti", il loro mezzo di contatto col mondo, con cui comunicano, mangiano, giocano, afferrano. E la prima 'spia' che qualcosa non va, spiega Radice, "o almeno il campanello d'allarme percepito dai proprietari è sicuramente l'alitosi. Nel momento in cui c'è questo problema, significa che qualcosa non sta funzionando in maniera corretta all'interno del cavo orale. La parodontopatia porta a retrazione gengivale e alla formazione di tasche parodontali nelle quali i batteri proliferano e danno vita a delle forme di putrefazione dei residui di alimenti che rimangono nella cavità orale, con la produzione di solfuri che sono poi i responsabili del cattivo odore".

La tendenza, prosegue lo specialista, "molto spesso è quella di considerare la parodontopatia e patologie di questo tipo come legate esclusivamente al cavo orale. In realtà è stato dimostrato da numerosi articoli pubblicati come ci siano delle ripercussioni a livello sistemico estremamente importanti. Ci può essere un interessamento ad esempio del cuore con delle forme di endocardite - elenca Radice - un interessamento a livello renale con delle forme di glomerulonefrite e quindi un'insufficienza renale che può essere acuta o cronica. E ancora, si può avere un interessamento a livello epatico con un'insufficienza epatica; eventuali formazioni di ascessi sia a livello epatico che cerebrale per un fenomeno di tromboembolismo, quindi di passaggio dei batteri dal cavo orale attraverso il circolo ad altri organi".

Esistono dei fattori di rischio e delle predisposizioni, aggiunge l'esperto: "I cani di piccola taglia hanno una predisposizione decisamente superiore rispetto ai cani di grossa taglia". E quindi razze come barboncini, yorkshire, volpini di Pomerania, maltesi, pastori dello Shetland. Nonostante ciò, solo il 10% dei proprietari ne è consapevole. Questa predisposizione è determinata "sia dalle caratteristiche genetiche sia dal fatto che il rapporto fra le dimensioni del dente e la quantità di osso presente è decisamente a sfavore dell'osso nei soggetti di piccola taglia", dice lo specialista. Risultato? "Una piccola tasca parodontale in un cane di grossa taglia può non influire in maniera pesante". Mentre in un mini dog, "in cui la quantità di osso e quindi di supporto del dente è decisamente minore, anche un tasca di piccole dimensioni può comportare un problema grave".

Purtroppo, ragiona Radice, "viene fatta decisamente poca informazione da questo punto di vista. E invece tutti i petowner dovrebbero sapere che la profilassi rappresenta il punto principale per il trattamento e la prevenzione di queste patologie. Bisognerebbe dunque abituare i cani - e anche i gatti, con i quali è certamente più difficile - a farsi spazzolare i denti giornalmente".

21-MAG-19 11:26

cronaca nazionale sicilia 7 Palermo: Area industriale Carini, Sos dai lavoratori aziende 'Regione che fa?'

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - Rilancio dell'area industriale di Carini: nuovo invito alla Regione per la costituzione di un tavolo. Al secondo incontro che si è svolto nella sede del Comune di Carini, tra il sindaco Giovì Monteleone, l'assessore alle attività produttive Alessandro Gambino, e la segreteria della Fiom Cgil Palermo, hanno partecipato le Rsu di aziende come Sirti, Omer, Italtel, Seli-Kab, Tmb e Tecnozinco che, nonostante la desertificazione del tessuto produttivo, resistono e chiedono risposte, come un piano di sviluppo per la zona che salvaguardi le aziende metalmeccaniche, dopo la crisi che ha causato la chiusura di tante sigle storiche.

“Dalle Rsu Fiom di tutte le aziende intervenute è arrivata sempre più pressante la richiesta di un coinvolgimento della Regione siciliana per costituire un tavolo istituzionale permanente sul rilancio dell'area - dichiarano il segretario Fiom Francesco Foti e Rosario Tomaselli, della segreteria provinciale Fiom – Le aziende non possono più aspettare, le proposte ci sono. La Regione, alla quale anche il sindaco di Carini si è rivolto, e malgrado i solleciti rivolti all'assessore alle attività Produttive Turano, non ha ancora risposto al nostro invito”. La Fiom ha posto l’esigenza di chiedere alla Regione siciliana un piano industriale per il sito di Carini, con il riconoscimento di area di crisi complessa e di Zes, zona economica speciale. E ha sollecitato l'attivazione dei contratti di programma, che riguardano le aree depresse, con investimenti per creare occupazione aggiuntiva e l'utilizzo dei contratto di sviluppo, a sostegno di programmi di investimento produttivi strategici.

A sollecitare la Regione siciliana sono innanzitutto i lavoratori delle le aziende, che fanno i confronti con l'operato di altre regioni italiane più attive. “La regione Lombardia è stata presente a tutti gli incontri sulla vertenza Sirti in corso al Mise e ha garantito un supporto economico a tutti i lavoratori lombardi coinvolti nell'accordo di solidarietà, firmando anche l'accordo ministeriale - dichiara Giuseppe Romano, Rsu Fiom di Sirti – Anche la regione Veneto contribuirà pagando direttamente ai lavoratori 2 euro per ogni ora di solidarietà. Mentre la regione siciliana continua a non riceverci”.

21-MAG-19 11:20

economia nazionale 7 Conti pubblici: Ocse, elevato debito/pil rende Italia vulnerabile a variazioni tassi

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - L'elevato rapporto debito/pil che nel 2019 toccherà 134,1% per poi raggiungere 135% nel 2020 "rende l'Italia vulnerabile alle fluttuazioni dei tassi di interesse, limitando le scelte politiche a stimolare crescita o a perseguire obiettivi sociali". Ad evidenziarlo nell'Economic Outlook è l'Ocse sottolineando che "un piano di riforma a medio termine chiaro e credibile per stimolare la crescita e ridurre il debito/pil è un prerequisito per migliorare la credibilità dei conti pubblici italiani e ridurre il tassi sui titoli di Stato".

Per l'organizzazione internazionale con sede a Parigi, "la spesa pubblica deve diventare più efficiente e mirata con una più equa distribuzione" e serve "un sistema progressivo a livello fiscale". Per l'Ocse "progettare e migliorare la spending review in vista della preparazione della prossima manovra, attuare efficacemente le misure permetterebbe di definire meglio le priorità e la spesa contribuendo a liberare risorse per programmi e investimenti pubblici efficaci".

21-MAG-19 11:06

economia nazionale 7 Pil: Ocse, a zero in 2019, +0,6% in 2020

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - Dopo +0,7% nel 2018 il pil nel 2019 dovrebbe registrare una stagnazione quest'anno a zero per poi tornare a crescere nel 2020 a +0,6%. E' quanto emerge dall'Economic Outlook del'Ocse sottolineando che "l'aumento del tasso di risparmio delle famiglie sta frenando i consumi privati mentre la domanda esterna debole e le tensioni nel commerciale globale stanno danneggiando le esportazioni".

Il basso livello di fiducia delle imprese e la domanda debole, sottolinea l'organizzazione internazionale con sede a Parigi, "pesano sugli investimenti privati mentre i ritardi nell'esecuzione dei progetti continuano ad ostacolare gli investimenti pubblici".

21-MAG-19 11:05

economia nazionale 7 **Conti pubblici: Ocse, debito/pil sale al 134,1% in 2019, al 135% in 2020**

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Nel 2019 il rapporto debito/pil salirà dal 132,2% del 2018 al 134,1%. Nel 2020 dovrebbe raggiungere il 135%. E' quanto stima l'Ocse nell'Economic Outlook diffuso oggi.

21-MAG-19 11:05

cronaca nazionale sicilia 7 Migranti: Miceli (Pd), 'molto grave norma ad personam contro Patronaggio'

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - "La norma ad personam contro il capo della procura di Agrigento, reo di aver indagato Salvini sul caso Diciotti e di non eseguire i diktat fuori legge del Governo in tema di migranti, sarebbe un atto di gravità inaudita, dagli evidenti profili incostituzionali, e richiamerebbe i tempi delle leggi ad personam di Berlusconi, stavolta col timbro M5s. Vigileremo sul Dl Sicurezza bis, se dovesse esserci una schifezza del genere ricorreremo in tutte le sedi". Lo dichiara il deputato del Partito democratico Carmelo Miceli, componente della commissione Giustizia della Camera e segretario dem di Palermo, in riferimento all'articolo 3 del Decreto che affiderebbe le indagini sui migranti esclusivamente alle procure di Palermo e Catania.

"Il Movimento 5 stelle si prepara davvero - prosegue Miceli - a dare il via libera ad un provvedimento così senza precedenti? Si scontrano, per finta, su tutto, ma non su questo. Mai si era visto un Governo che fa fuori per decreto il magistrato che ha chiesto il processo per il vicepremier e ministro dell'Interno. La legalità cinque stelle si ferma, come al solito, alla poltrona".

21-MAG-19 10:48

cronaca nazionale 7 Falcone, ad Agrigento la marcia contro la mafia

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - Da Piazza Vittorio Emanuele a piazza Pirandello, ad Agrigento, tutti in marcia contro la mafia e per la legalità. Anche quest'anno l'Amministrazione comunale ha promosso per giovedì 23 maggio in occasione della ricorrenza della strage di Capaci del '92, la Marcia per le vie della città. Il concentramento è previsto alle ore 9 e 30 davanti al palazzo della Prefettura. Il corteo si snoderà poi da piazza Vittorio Emanuele lungo via Atenea, dove è prevista una sosta di fronte al palazzo di piazza Gallo per ricordare il giudice Rosario Livatino, per poi raggiungere piazza Pirandello dove di fronte al palazzo comunale è stato allestito il palco per gli interventi conclusivi.

21-MAG-19 10:29

cronaca nazionale 7 Fondazione Cariplo-Gulbenkian, insieme per innovazione sociale

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - L’unione fa la forza. Soprattutto di fronte ai problemi sociali, per generare un maggiore impatto, trovare soluzioni e condividerle. Questo lo spirito che anima l’intesa a quattro siglata oggi: da un lato due tra le organizzazioni filantropiche più importanti in Europa, Fondazione Cariplo e Fundação Calouste Gulbenkian; dall’altro Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore e Maze Impact.

L'accordo prevede: progettazione e realizzazione di iniziative congiunte, con l’obiettivo di effettuare co-investimenti in progetti innovativi, lanciare programmi di incubazione e accelerazione comuni per startup a vocazione sociale ad alto potenziale, permettere lo scaling e l’internazionalizzazione di startup italiane e portoghesi, valorizzare le imprese a vocazione sociale presenti nei rispettivi portafogli e pipeline attraverso aggregazioni o combinazioni, rafforzare le azioni di advocacy e dialogo sia con le istituzioni europee sia con altre fondazioni internazionali già impegnate nei settori dell’impact investing e dell’innovazione sociale in Europa.

Non è la prima volta che Fondazione Cariplo avvia collaborazioni internazionali. "Gli interventi della Fondazione restano prevalentemente sul territorio della Lombardia, di Novara e del Verbano Cusio Ossola - spiega il presidente di Fondazione Cariplo, Giuseppe Guzzetti - ma siamo convinti che per aumentare l’impatto di ciò che facciamo sia necessaria una forte collaborazione tra chi fa filantropia in Europa. Abbiamo problemi simili legati alle grandi questioni che interessano le persone e le famiglie. Pur concentrandoci ciascuno a livello locale, dobbiamo insieme mirare a obiettivi condivisi, come del resto è ben indicato nell’agenda internazionale degli obiettivi SDGs".

"Siamo orgogliosi - rimarca Giovanni Fosti, presidente di Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore - di essere tra i protagonisti di un’intesa di ampio respiro internazionale, come quella siglata oggi. Fondazione Social Venture Gda, infatti, è fortemente impegnata nella diffusione della cultura dell’impact investing in Italia ed Europa; un’attività che realizza attraverso la promozione di percorsi convergenti tra welfare tradizionale, strumenti di capacity building e iniziative di open innovation indirizzate al nuovo ecosistema dell’imprenditoria sociale".

Per Pedro Norton, consigliere della Fondazione Calouste Gulbenkian, "l’intesa di oggi consentirà, non solo, di ottimizzare la condivisione di conoscenze e best practices tra queste Organizzazioni, ma favorirà le future azioni congiunte, volte alla promozione di iniziative a impatto".

"Per Maze - sottolinea Luis De Melo Jeronimo, consigliere di Maze impact S.A - lavorare in modo congiunto con queste Fondazioni leader in Europa è un’opportunità unica per favorire l’innovazione sociale e l’impact investing a livello internazionale, facendo leva sull’esperienza, le conoscenze e le capacità di aggregazione di queste Fondazioni".

21-MAG-19 09:37

cronaca nazionale emilia-romagna 7 Rogo in sede vigili, 2 morti Arrestato un giovane

Modena, 21 mag. (AdnKronos) - Due persone sono morte in un incendio divampato la notte scorsa in una palazzina a Mirandola, nel modenese. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e carabinieri di Carpi secondo i quali il rogo sarebbe stato appiccato volontariamente e, a pochi metri di distanza dalla palazzina, hanno arrestato un giovane. Le fiamme sono scoppiate al piano terra dello stabile, nelle sede della polizia locale e il fumo si è propagato ai piano superiori dove si trovano le abitazioni. Una terza persona rimasta intossicata versa in condizioni gravissime. Complessivamente sono una ventina gli intossicati.

Il ragazzo, probabilmente nordafricano ma in via di identificazione, è stato trovato con un accendino e un berretto della polizia municipale che avrebbe rubato nella sede dei vigili urbani. I carabinieri lo hanno arrestato in flagranza e al momento è accusato di furto e danneggiamento a seguito di incendio.

Dalla primissima ricostruzione dei carabinieri, il ragazzo si è introdotto negli uffici della municipale per rubare alcuni oggetti. Prima di scappare avrebbe appiccato il fuoco. I carabinieri lo hanno bloccato a una ventina di metri dallo stabile mentre fuggiva.

21-MAG-19 08:41

sport nazionale 7 Addio a Niki Lauda

(AdnKronos) - E' morta la leggenda austriaca della Formula 1 Niki Lauda. Il tre volte campione del mondo, che aveva 70 anni, è deceduto nel sonno. "Con profonda tristezza, annunciamo che il nostro amato Niki è morto pacificamente con la sua famiglia lunedì scorso", ha fatto sapere la famiglia con una nota pubblicata dal 'Sun'. "I suoi risultati unici come atleta e imprenditore sono e rimarranno - si legge ancora - indimenticabili, come il suo instancabile entusiasmo per l'azione, la sua schiettezza e il suo coraggio. Un modello e un punto di riferimento per tutti noi, era un marito amorevole e premuroso, un padre e nonno lontano dal pubblico, e ci mancherà".

L'ex pilota si era sottoposto a un trapianto di polmone l'anno scorso e a gennaio era stato ricoverato in terapia intensiva a causa di una grave influenza.

Nel 1976 il gravissimo incidente al Gran Premio di Germania che lo lasciò sfigurato per tutta la vita e che danneggiò i suoi polmoni. Nonostante questo continuò a gareggiare e a vincere. Lo schianto contro una recinzione durante la gara sulla pista tedesca di Nuerburgring avvenne a una velocità di 200 chilometri. "L'impatto è stato così violento che il casco mi si è tolto da solo", disse dell'incidente. La sua Ferrari fu avvolta dalle fiamme e per tirarlo fuori dalla macchina ci vollero 55 secondi. All'ospedale un prete gli diede l'estrema unzione, viste le sue condizioni. "Ma non volevo morire, volevo continuare a vivere", disse Lauda quattro decenni dopo l'incidente.

Ma non ha solo continuato a vivere, ha continuato a combattere. Solo 42 giorni dopo l'incidente, era di nuovo al volante conquistando il quarto posto nel Gran Premio d'Italia a Monza, chiudendo la stagione come secondo classificato dopo il rivale britannico James Hunt. "Ritornare rapidamente faceva parte della mia strategia, per non stare seduto a casa e pensare al motivo per cui mi era successo", disse.

Oltre ai problemi di salute persistenti, lo schianto gli 'lasciò' anche quel suo caratteristico berretto sportivo rosso. Il suo fisioterapista inizialmente glielo fece indossare per tenere le bende sulla testa, ma Lauda continuò a indossarlo in modo che le persone lo guardassero negli occhi piuttosto senza farsi distrarre dalle parti della sua testa ustionata.

Dopo il suo primo titolo mondiale di Formula 1 nel 1975, Lauda vinse altre due volte nel 1977 e nel 1984. Quando l'austriaco concluse la sua carriera agonistica nel 1985, aveva partecipato a 171 gare di Formula 1, vincendone 25 e salendo sul podio 54 volte.

"Oggi è un giorno triste per la F1. La grande famiglia della Ferrari apprende con profonda tristezza la notizia della morte dell’amico Niki Lauda, tre volte campione del mondo, due con la Scuderia (1975-1977). Resterai per sempre nei cuori nostri e in quelli dei tifosi. #CiaoNiki", si legge in un post pubblicato sul profilo Facebook della Ferrari.

"Tutti alla McLaren sono profondamente addolorati nell'apprendere che il nostro amico, collega e campione del mondo 1984 di Formula 1, Niki Lauda, è morto. Niki sarà per sempre nei nostri cuori e scolpito nella nostra storia", si legge in un post pubblicato su Facebook dalla casa automobilistica inglese. Su Instagram Jenson Button scrive: "Una leggenda ci ha lasciati. Riposa in pace Niki".

21-MAG-19 08:01


cronaca nazionale sicilia 7 Migranti: sequestro Sea watch, oggi interrogatorio comandante indagato

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - Verrà interrogato oggi, a mezzogiorno, nei locali della Procura di Agrigento, Arturo Centore, il comandante della nave Sea Watch 3, sequestrata domenica dopo lo sbarco di 47 migranti a Lampedusa. Centore è indagato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Ieri il ministro Matteo Salvini, dopo avere appreso dell'indagine su Centore, ha detto: “Il comandante della Sea Watch è stato indagato? Questo conferma che quello che dico non è sbagliato. Non sono io il cattivo con le Ong – ha aggiunto Salvini – e questo conferma quello che sostengo da mesi e cioè che favoriscono l’immigrazione clandestina e aiutano gli scafisti. E se c’è una Procura che lo conferma, il mio lunedì è un bel lunedì”. Da ieri la nave è ancorata al porto commerciale di Licata (Agrigento) come disposto dalla Procura agrigentina.

21-MAG-19 07:52

cronaca nazionale sicilia 7 Trapani: esplosione pen drive in Procura, arrestato un disoccupato

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - A otto mesi di distanza dall'esplosione di una pen drive avvenuta nella Procura di Trapani e che provocò il ferimento di un poliziotto, c'è una svolta nell'inchiesta. La Polizia di Stato ha arrestato un disoccupato di 51 anni ritenuto responsabile dell'esplosione. L'operazione, chiamata 'Unabomber Pantelleria', è stata condotta dalla Squadra mobile di Trapani, insieme alla Sezione di Polizia giudiziaria della procura della Repubblica. L'ispettore di Polizia della sezione di pg della Procura di Trapani, Gianni Aceto, rimase gravemente ferito alla mano sinistra mentre stava inserendo una chiavetta usb in un computer. La chiavetta, che conteneva esplosivo, contenuta in un plico, era stata inviata ad un avvocato che, insospettitosi, l'aveva a sua volta consegnata alla polizia.

21-MAG-19 07:25

cronaca nazionale sicilia 7 Palermo: droga dalla Calabria e dalla Campania, arresti e sequestri (2)

(AdnKronos) - L’operazione 'Blacksmith', che ha portato all'arresto di 19 persone, nasce da una precedente indagine della Squadra Mobile, condotta nel 2016, che aveva portato alla luce una vasta attività di importazione di cocaina dal Sud America e dalla Calabria, destinata a rifornire le piazze di spaccio palermitane. Con lo stesso provvedimento con cui sono state applicate le misure cautelari a carico degli indagati, è stato disposto anche il sequestro di alcune attività commerciali riconducibli a componenti dell’organizzazione.

21-MAG-19 07:11

cronaca nazionale sicilia 7 Palermo: droga dalla Calabria e dalla Campania, arresti e sequestri

Palermo, 21 mag. (AdnKronos) - E’ in corso dalle prime luci dell’alba una vasta operazione antidroga della Polizia di Stato, che ha disarticolato un sodalizio criminale che riforniva tutta la Sicilia con ingenti quantità di droga proveniente dalla Calabria e dalla Campania. Decine le misure cautelari disposte dal Gip presso il Tribunale di Palermo, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia ed eseguite dagli agenti della Squadra Mobile di Palermo. Le attività investigative hanno consentito di ricostruire nel dettaglio i precisi ruoli dei sodali nel complesso ingranaggio dell’organizzazione, che aveva istituito al suo interno precise figure di riferimento per le spedizioni, lo stoccaggio ed il pagamento della droga.

Svelata anche una fitta rete di attività a supporto logistico dell’organizzazione da parte di alcuni membri del sodalizio criminale che si occupavano di dare assistenza ai promotori dell’associazione e di provvedere anche alle esigenze alloggiative di corrieri e fornitori dello stupefacente.

21-MAG-19 07:10


politica nazionale 7 Sicurezza: cdm rinviato in attesa chiarimenti con Colle

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - A quanto apprende l'Adnkronos, il Cdm è stato rinviato in attesa di chiarimenti con il Quirinale sui profili di criticità emersi sul dl sicurezza bis. Il clima, viene ribadito dopo la riunione ristretta tra Conte, i due vicepremier e alcuni tecnici per sciogliere i nodi, è "sereno".

21-MAG-19 00:34

politica nazionale 7 Governo: Conte riunito con Di Maio e Salvini per sciogliere nodi

Roma, 21 mag. (AdnKronos) - A quanto apprende l'Adnkronos, in questo momento il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, è riunito con i due vicepremier, Luigi Di Maio e Matteo Salvini, e un gruppo di tecnici dell'ufficio legislativo di Palazzo Chigi per sciogliere alcuni nodi emersi sui provvedimenti sul tavolo del Cdm, a partire dal dl sicurezza bis sul quale sarebbero state sollevate alcune criticità dal Colle. Il Cdm è tutt'ora sospeso. Fonti di governo assicurano che il clima sarebbe disteso.

21-MAG-19 00:22

esteri nazionale 7 Europee: Bellamy, 'rifondare l'Europa, rafforzare confini Ue'

Parigi, 21 mag. (AdnKronos) - "Dobbiamo rifondare l'Europa in modo che possa suscitare nuovamente fiducia". Così nel corso del dibattito televisivo in Francia il candidato di 'Les Republicains' alle Europee, François Xavier Bellamy. Il candidato transalpino si dice favorevole ad inserire il concetto di 'radici cristiane' nel testo europeo: "la laicità viene esattamente di questa storia cristiana che è la nostra identità comune", sostiene Bellamy.

Per Bellamy, "come l'Italia, ogni paese deve poter gestire la sua politica migratoria. Abbiamo votato per rafforzare Frontex". Il candidato di 'Les Republicains', sostiene "la necessità di rafforzare i confini esterni dell'Europa".

21-MAG-19 00:17

cronaca nazionale abruzzo 7 Incendio in clinica privata, due morti

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Due persone sono morte in un incendio divampato in una clinica privata, 'Villa Serena', a Città Sant'Angelo, nel pescarese. Secondo le prime informazioni le vittime sarebbero due uomini, pazienti della struttura sanitaria. Sul posto i Vigili del Fuoco che hanno domato le fiamme, il 118 e i carabinieri.

Sono in corso le indagini per capire cosa abbia causato l'incendio: al momento del rogo la clinica sembra ospitasse una sessantina di pazienti.

21-MAG-19 00:02

esteri nazionale 7 Europee: Glucksmann, 'ritrovare visione sociale e politica dell'Ue'

Parigi, 20 mag. (AdnKronos) - Bisogna ritornare all'Europa che "faceva sognare", quella ad esempio dell'ex presidente francese socialista François Mitterrand e dell'ex cancelliere tedesco Helmut Kohl che simboleggiavano "la riconciliazione" : "l'Europa non può essere un progetto neo liberale e il 26 maggio bisogna ritrovare questa visione sociale e politica dell'Europa". Così nel corso del dibattito televisivo in Francia dei candidati alle Europee, Raphael Glucksmann, il candidato socialista che guida la lista del Partito Socialista francese.

Glucksmann, al termine del dibattito, ha mostrato la foto dell'attuale premier spagnolo Pedro Sanchez, che per il candidato francese "ha mostrato che sviluppando una reale politica di sinistra possiamo porre fine al dominio dei conservatori e dei liberali".

20-MAG-19 23:54

esteri nazionale 7 Europee: Bardella, 'Francia isolata, un'altra Europa è possibile'

Parigi, 20 mag. (AdnKronos) - "La Francia non è mai stata così isolata. Un'altra Europa è possibile, quella dell'armonia, dell'amicizia tra i popoli. Non viviamo una fatalità. Possiamo ridurre le tasse, rendere il potere, un po' di dignità. Voglio dare una parola di speranza". Così Jordan Bardella, il candidato del Rassemblement National che guida la lista del partito di Marine Le Pen in vista delle elezioni del Parlamento Europeo del 2019. Bardella, al termine del dibattivo con gli altri candidati alla tv francese, ha scelto simbolicamente, per concludere il suo intervento, una fotografia del vicepremier Matteo Salvini insieme a Marine Le Pen a Milano.

Bardella, nel corso del suo intervento televisivo, ha sottolineato in particolare, per quanto riguarda la questione migratoria, "che quando sento un Commissario Ue alle migrazioni spiegarci che i migranti rappresentano un 'imperativo morale' e che l'Europa deve accogliere 6 milioni di migranti aggiuntivi non ho voglia di affidargli le chiavi di casa mia".

Inoltre Bardella, più in generale, ha affermato che "non c'è una nazione europea ma delle nazioni europee. Difendiamo che questa importante Europa delle cooperazioni, dei progetti".

20-MAG-19 23:35

politica nazionale 7 **Governo: Cdm sospeso, a lavoro uffici legislativi**

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - E' momentaneamente sospeso il Consiglio dei ministri a Palazzo Chigi. La pausa, viene spiegato, è legata alla necessità di consultare gli uffici legislativi per sciogliere alcuni nodi emersi nel corso degli esami dei provvedimenti sul tavolo. La discussione sui due provvedimenti più attesi -dl sicurezza bis e famiglia- è stata affrontata simultaneamente nel corso della riunione.

20-MAG-19 23:32

esteri nazionale 7 Europee: Loiseau, 'su migranti proteggere nostri valori, non voglio l'Ue di Salvini'

Parigi, 20 mag. (AdnKronos) - "Auspico che in materia di accoglienza dei rifugiati vengano protetti i nostri valori. Non lascerò mai l'Europa diventare l'Europa di Matteo Salvini dove si deve pagare 5.500 euro di multa per soccorrere una persona che rischia di affogare". Così l'ex ministro degli Affari europei e la capolista del partito 'En Marche' alle elezioni europee, Nathalie Loiseau nel corso del dibattito televisivo in Francia tra i vari candidati alle elezioni europee.

Per Loiseau, che guida la lista 'Renaissance', "dobbiamo proteggere i nostri valori, l'accoglienza e nello stesso tempo proteggere anche i confini e riportare indietro i migranti illegali. Certo l'Europa deve essere più efficace ma non deve essere assente", aggiunge l'ex ministro francese.

20-MAG-19 23:16

politica nazionale 7 **Governo: continua gelo Di Maio-Salvini, nessun chiarimento in Cdm**

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Continua il gelo tra i due vicepremier, Luigi Di Maio da una parte, Matteo Salvini dall'altra. Tra i due un muro di silenzio, che è rimasto in piedi anche stasera durante il Cdm in corso: al momento non c'è stato nessun chiarimento né faccia a faccia tra i due, a quanto apprende l'Adnkronos. I due non si parlano dal giorno in cui è scoppiato il caso Siri -il 18 aprile scorso- e Di Maio ha chiesto pubblicamente un passo indietro del sottosegretario leghista messo fuori dal governo l'8 maggio scorso.

20-MAG-19 23:06

economia nazionale 7 Ocse: pmi retribuiscono dipendenti circa 20% in meno rispetto a grandi aziende (2)

(AdnKronos) - In molti paesi dell'area dell'Ocse, rileva l'organizzazione internazionale, "le creazioni di nuove imprese sono tornate ai livelli precedenti la crisi finanziaria". Tra il 2010 e il 2016, "le pmi guidavano la crescita dell’occupazione nel mercato dei servizi, in particolare nel commercio all’ingrosso e al dettaglio. La maggior parte dei nuovi ingressi e la creazione di posti di lavoro ha avuto luogo in settori che registrano livelli di produttività inferiori alla media e le nuove imprese sono spesso di più piccole dimensioni (di conseguenza sono propense a essere meno produttive)".

Inoltre, i divari di produttività tra imprese più piccole e più grandi sono aumentati, a livello aggregato di attività, anche se i risultati delle pmi superano quelli delle grandi imprese nel settore dei servizi, in molti Paesi.

Dal momento che l’attuale dinamica delle imprese incide negativamente sul reddito e sul benessere materiale, osserva l'Ocse, "possono sorgere preoccupazioni circa le possibilità di istruzione e di formazione della manodopera, la sostenibilità dei sistemi pensionistici, l’ampiezza della base imponibile e l’accettazione del cambiamento tecnologico e della globalizzazione da parte del pubblico".

20-MAG-19 22:44

economia nazionale 7 Ocse: pmi retribuiscono dipendenti circa 20% in meno rispetto a grandi aziende

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Sono aumentate notevolmente le nuove aziende nell'area dell'Ocse, in particolare nel settore dei servizi, ma i posti di lavoro che sono stati creati dalle pmi più recentemente sono concentrati in settori a produttività e salari bassi. E' quanto emerge da un report diffuso dall'Ocse sulle pmi e sull’Imprenditorialità.

"Un aumento delle occupazioni a produttività più bassa ha portato a un aumento delle occupazioni meno retribuite. Le pmi, anche le più grandi, retribuiscono abitualmente i dipendenti circa il 20% in meno rispetto alle grandi imprese", sottolinea l'organizzazione internazionale. Tra il 2010 e il 2016, in Francia, ad esempio, quasi il 90% dell’insieme dei nuovi posti di lavoro sono stati creati in attività con salari inferiori alla media, mentre questo rapporto si è attestato a due terzi per la Germania e il Regno Unito, e oltre a tre quarti negli Stati Uniti.

20-MAG-19 22:44

economia nazionale 7 Ocse: pmi area in ritardo in processo digitalizzazione

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Le pmi nell'area dell'Ocse "sono in ritardo nel processo di digitalizzazione e più l’impresa è piccola meno probabilità avrà di adottare pratiche imprenditoriali migliorate dalla digitalizzazione. Le pmi sono altresì meno proattive nella protezione dei loro dati e non sono altrettanto preparate per far fronte alle minacce di cybersicurezza. Ciò le espone al rischio di diventare punti di debolezza nei sistemi di infrastruttura complessi e iperconnessi". E' quanto emerge da un report diffuso dall'Ocse sulle pmi e sull’Imprenditorialità.

Le pmi, rileva l'organizzazione internazionale, "hanno meno probabilità di avere le competenze necessarie per gestire la propria trasformazione digitale e un numero ancora troppo piccolo di pmi impegna i propri dipendenti in una formazione Ict. Inoltre, le pmi continuano a far fronte alla penuria di lavoratori qualificati, in particolare nella gestione, nella comunicazione e/o nelle competenze di problem solving che sono fondamentali per l’innovazione".

I recenti progressi compiuti, per impegnarsi a sviluppare programmi di formazione professionale e colmare il divario rispetto alle grandi imprese, sostiene l'Ocse, "devono essere rafforzati, per colmare la frattura in tema di competenze. Inoltre, se è vero che l’aumento dei posti di lavoro atipici potrebbe creare opportunità per l’outsourcing, potrebbe anche accentuare le difficoltà delle pmi a trovare dei talenti e dei lavoratori qualificati nel lungo termine".

20-MAG-19 22:33

politica nazionale 7 Governo: Castelli, 'buon lavoro a Mazzotta e Zafarana'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - "Auguri di buon lavoro al nuovo Ragioniere Generale dello Stato, Biagio Mazzotta, ed al Generale di Corpo d’Armata Giuseppe Zafarana, nuovo Comandante Generale della Guardia di Finanza. Sono certa che continueranno a servire lo Stato con la stessa professionalità e abnegazione con cui lo hanno fatto sino ad oggi". Così il vice ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, in merito alle designazioni del Consiglio dei Ministri.

"A Franco ed al Generale Toschi, che li hanno preceduti nei rispettivi incarichi, un sincero ringraziamento per quanto hanno fatto fino ad ora nell’interesse ed al servizio della Nazione", conclude Castelli.

20-MAG-19 22:22

politica nazionale 7 Sicurezza: Conte in Cdm su dl bis, 'criticità segnalate anche da Colle'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - A quanto apprende l'Adnkronos da fonti di governo, il premier Giuseppe Conte avrebbe proposto in Cdm solo "l'inizio dell'esame" del dl sicurezza bis soffermandosi su "vari profili critici" emersi già in fase di prima lettura. Criticità che, avrebbe chiarito, sono state segnalate anche dagli uffici del Quirinale e rispetto ai quali il Colle si riserva una più approfondita valutazione.

20-MAG-19 22:06

economia nazionale 7 Mef: Mazzotta a Rgs, chi è il 'civil servant' che bollinerà manovra /scheda

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Cinquantasette anni appena compiuti, Biagio Mazzotta è il nuovo Ragioniere generale del Mef. Già direttore generale della Rgs, Ispettorato generale dello Stato, Mazzotta era il numero due di Daniele Franco, nominato vice direttore generale in Bankitalia ad aprile. Nonostante non sussista un problema di incompatibilità, una volta nominato ragioniere generale, Mazzotta si dimetterà dalla presidenza di Sogei e dal collegio dei revisori dell’Ente Parco Colosseo. Quanto alla posizione in Rai, la sua nomina è in scadenza e non sarà rinnovata.

Formazione nella Capitale, il nuovo capo della Ragioneria frequenta il liceo scientifico I.Newton, per poi laurearsi in Economia e commercio alla Sapienza con 106/110. Dopo il diploma il master all’istituto di Studi europei 'A.De Gasperi'. Una carriera da 'civil servant' quella di Mazzotta, che vanta una lunga esperienza nell’amministrazione pubblica. Vince il concorso per tesi di laurea sulla programmazione economica bandito dal ministero del Bilancio e Programmazione Economica ed insegna contabilità di Stato e finanza pubblica alla Scuola Superiore della pa.

Nel corso dell’attività professionale ricopre ruoli dirigenziali al Mef, in qualità di dirigente generale di prima fascia alla Rgs, poi direttore del Servizio Studi alla Rgs e da marzo 2011 è Ispettore generale capo dell'Ispettorato generale del Bilancio. Dal 2 agosto 2017 è presidente di Sogei. A lui ora, alla guida della Ragioneria, il delicato compito di verificare le coperture dei provvedimenti del governo, inclusa la prossima legge di bilancio tra scarsa crescita, vincoli Ue e promesse della politica. Mazzotta è appassionato di sport e pratica il nuoto e il calcio. Cinema e musei sono gli altri suoi grandi interessi.

20-MAG-19 22:02

esteri nazionale 7 Governo Kurz al collasso

Vienna, 20 mag. (AdnKronos/Dpa) - Il governo austriaco di Sebastian Kurz è sull'orlo del collasso dopo l'uscita di tutti i ministri del partito sovranista Fpoe con il quale aveva finora governato. Il cancelliere è pronto a sostituire i dimissionari con alcuni tecnici, ma il suo esecutivo rischia di non sopravvivere al voto di sfiducia che è stato chiesto dal partito di sinistra Jetz.

Kurz ha annunciato questa sera la destituzione del ministro dell'Interno Herbert Kickl per garantire una piena indagine sullo scandalo che ha travolto l'ex vice cancelliere Heinz Christian Strache, incastrato da un video in cui promette lucrosi contratti alla sedicente nipote di un oligarca russo. "Sono fermamente convinto che quello che serve ora sia una completa trasparenza e un chiarificazione totale e indipendente", ha detto Kurz parlando alla stampa. Il cancelliere ha spiegato di non volere Kickl nel suo governo perché era responsabile delle Finanze dell'Fpoe nel 2017, quando fu girato il video, la cui diffusione ha portato sabato alle dimissioni di Strache e alla successiva convocazione di elezioni anticipate, previste per settembre.

Subito dopo la conferenza stampa di Kurz, un portavoce dell'Fpoe ha annunciato le dimissioni di tutti gli altri ministri del partito populista di estrema destra. Anticipando la mossa, il cancelliere si era già detto pronto a sostituirli con dei tecnici per guidare un governo facente funzioni fino alle elezioni anticipate. Il suo governo si trova ora privo di vice cancelliere e dei ministri dell'Interno, gli Esteri, la Difesa, il Lavoro e le Infrastrutture.

Dopo la rottura con il Fpoe, Kurz non sembra avere i numeri per superare una mozione di sfiducia. "E' una questione di buon senso che per noi sarà difficile dichiarare la nostra fiducia in chi ha appena detto di non aver fiducia in noi", ha detto Kickl all'agenzia stampa austriaca Apa. Intanto l'opposizione socialdemocratica si è schierata per le dimissioni di Kurz, chiedendo che sia sostituito da un governo ad interim di esperti. Questa sarebbe "l'unica soluzione buona e sostenibile", ha detto la leader del partito socialdemocratico Pamela Rendi-Wagner

Lo scandalo del video ha travolto il governo di coalizione fra il partito di popolare Oevp di Kurz e il Fpoe, insediatosi a fine 2017 con un programma anti immigrati e di riduzione delle tasse. Ma i rapporti fra i due partiti erano già molto tesi a causa di diversi episodi che hanno evidenziato legami dell'Fpoe con gruppi xenofobi e neonazisti. Dopo la pubblicazione del video venerdì sera, da parte di media tedeschi, Kurz ha imposto sabato le dimissioni di Strache, ottenendo poi dal presidente Alexander Van der Bellen la convocazione di elezioni anticipate.

La crisi politica, che ha profondamente colpito l'opinione pubblica austriaca, arriva a pochi giorni dalle elezioni europee. Secondo un sondaggio diffuso oggi, l'Oevp di Kurz è salito di 4 punti rispetto ad aprile, attestandosi al 38%, mentre l'Fpoe è sceso di 5 punti fino al 18%. I socialdemocratici all'opposizione sono saliti di 2 punti al 26%. Intanto rimane il mistero su chi abbia organizzato la trappola dell'incontro a Ibiza nel luglio 2017, tre mesi prima delle elezioni politiche, e sul perché il video girato di nascosto sia stato diffuso soltanto adesso.

20-MAG-19 22:00

cronaca nazionale sicilia 7 Anm Palermo ricorda il giudice Falcone

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - Magistrati, cittadini comuni, rappresentanti delle forze dell'ordine, hanno ricordato questa sera nella piazzetta della Memoria di Palermo, adiacente al Palazzo di giustizia di Palermo, il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta, alla vigilia del 27esimo anniversario della strage di Capaci. La manifestazione è stata organizzata dal'Anm di Palermo guidata da Giovanna Nozzetti. Sul piccolo palco, allestito proprio davanti al Tribunale, all'aperto, sono saliti il Presidente dell'Anm Pasquale Grasso, il Procuratore capo di Trapani Alfredo Morvillo, il giornalista Salvatore Cusimano, il primo a dare la notizia della strage, il presidente del Centro Impastato Umberto Santino e il docente Antonino La Spina. Particolarmente emozionante il 'cuntu' di Salvo Piparo, artista palermitano, applaudito a lungo.

20-MAG-19 21:43

economia energia nazionale 7 Petrolio: a New York in rialzo a 63,1 dollari

New York, 20 mag. (AdnKronos/Xin) - A New York il petrolio chiude in rialzo. Il West Texas Intermediate (Wti) per giugno ha chiuso a 63,1 dollari al barile, in rialzo di 0,34 dollari.

20-MAG-19 21:34

politica nazionale 7 Governo: Zafarana nuovo comandante Gdf, Mazzotta Ragioneria e Tridico Inps

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Il Consiglio dei ministri ha proceduto alle nomine oggi sul tavolo. A capo della Guardia di Finanza è stato nominato Giuseppe Zafarana, segretario generale della Ragioneria dello Stato Biagio Mazzotta e infine Pasquale Tridico è stato designato a capo dell'Inps.

20-MAG-19 21:24

politica nazionale 7 Governo: ripreso Cdm, sul tavolo dl famiglia e sicurezza bis

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Dopo una breve riunione durata venti minuti appena nel pomeriggio, è ripreso a Palazzo Chigi il Consiglio dei ministri. Sul tavolo, tra le altre cose, il dl sicurezza bis voluto da Matteo Salvini e il decreto famiglia e natalità scritto da Luigi Di Maio. Ma entrambi i provvedimenti, salvo improbabili colpi di scena, dovrebbero approdare sul tavolo solo per un primo esame delle norme, dunque non per ottenere il disco verde. All'odg figurano anche le intese sulle autonomie, ma pure su questo fronte il Cdm dovrebbe limitarsi ad aggiornare l'iter del provvedimento.

E' più probabile, anche se non scontato, che il Consiglio dei ministri proceda con le attese nomine del nuovo Ragioniere generale dello Stato e del neo Comandante della Guardia di finanza. Al vertice delle Fiamme gialle figura in pole il generale di corpo d'armata Giuseppe Zafarana, con meno chance corre anche il generale Edoardo Valente. Per la Ragioneria dello Stato potrebbe invece spuntarla Biagio Mazzotta, molto vicino a Daniele Franco, da oggi nel direttorio di Bankitalia.

20-MAG-19 21:04

economia nazionale 7 Alstom: vince appalto Ratp in Francia, primo ordine per 50 autobus Aptis (2)

(AdnKronos) - Aptis è stato progettato per un costo totale ottimizzato, grazie ai ridotti costi di manutenzione e operativi e una vita utile prolungata rispetto a quella di un autobus standard. Il costo totale di possesso equivale a quello di un attuale autobus diesel standard nell’arco di 20 anni.

Dalla presentazione del prototipo nel marzo 2017, i quattro veicoli di prova hanno percorso più di 40.000 chilometri in condizioni operative reali, in Francia e in Europa. Aptis sarà in test tour il 30 maggio prossimo a Torino per farsi conoscere dal pubblico italiano, dopo aver visitato ed effettuato i test su strada a Firenze, Genova, Bologna e Merano. Queste prove hanno permesso di testare le caratteristiche di Aptis, ispirate al tram, in un nuovo contesto, le sue prestazioni di inserimento nei centri cittadini, il grado di autonomia e il sistema di assistenza alla guida.

Aptis ha vinto il premio per l’innovazione alla fiera Busworld nel 2017 e ha ricevuto inoltre la certificazione ufficiale Origine France Garantie nel gennaio 2019. Questa certificazione garantisce che più del 60% del valore aggiunto di Aptis è di provenienza francese.

20-MAG-19 20:57

economia nazionale 7 Alstom: vince appalto Ratp in Francia, primo ordine per 50 autobus Aptis

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Alstom è una delle tre aziende che si sono aggiudicate il più grande appalto europeo per autobus elettrici, indetto dall’Ratp e interamente finanziato da Ile-de-France Mobilités. La prima tranche fissa riguarda 50 autobus. L’importo del contratto quadro potrebbe raggiungere i 133 milioni di euro. Lo rende noto Alstom in un comunicato. Questi Aptis, lunghi 12 metri, rivestiranno un ruolo centrale nel sostanziale rinnovo della flotta di autobus della rete dell’Île-de-France. L’ordine fa seguito a quello di Cts, l’azienda dei trasporti di Strasburgo, che riguardava 12 veicoli.

"Siamo molto orgogliosi di contribuire a fare della regione dell’Ile-de-France un punto di riferimento globale nel trasporto urbano su strada pulito. Questo appalto è di grande importanza ed è essenziale per Aptis, la nostra soluzione di mobilità al 100% elettrica progettata dai team Alstom nei siti di Hangenbieten e Reichshoffen in Alsazia. Siamo felici della fiducia che Ratp e Ile-de-France Mobilités ci hanno dimostrato", commenta Jean-Baptiste Eyméoud, Direttore Generale di Alstom in Francia.

I veicoli ordinati dall’Ratp sono concepiti per la ricarica lenta, in deposito durante la notte. Aptis è disponibile inoltre per la ricarica ad ogni capolinea, se necessario, mediante soluzioni di ricarica a terra (SRS) o di ricarica dall’alto.

20-MAG-19 20:57

economia nazionale 7 Ford: taglia 7.000 posti di lavoro entro fine agosto

New York, 20 mag. (AdnKronos) - Ford taglierà entro fine agosto 7 mila posti di lavoro, ossia circa il 10% della sua forza lavoro. Ad annunciarlo è la casa automobilistica in una comunicazione inviata ai propri dipendenti citata dal Detroit News. Con questi tagli Ford punta a risparmiare circa 600 milioni di dollari.

20-MAG-19 20:33

politica nazionale 7 Fdi: Meloni, 'io patriota, non prendo soldi da Russia e da nessuno'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - “Io sono una patriota: non prendo soldi da nessuno e non prenderei mai i soldi da una potenza straniera, per difendere la nostra indipendenza e la nostra sovranità”. Così Giorgia Meloni (FdI), ospite di Otto e mezzo su La7, a chi le chiedeva se Fratelli d’Italia avesse rapporti compromettenti con la Russia.

20-MAG-19 20:09

politica nazionale 7 Europee: Meloni, 'Tajani nervoso, linea Fi poco chiara'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - “Tajani evidentemente è nervoso e posso capirlo. Io francamente ho posto delle questioni politiche a Forza Italia perché penso che ci siano cose poco chiare nella loro linea politica, come Miccichè che vuole fare l’alleanza con il Pd contro i sovranisti. Ma se fosse vero che Fratelli d’Italia avesse difficoltà a raggiungere la soglia del 4%, non ci sarebbe stata una serie di dichiarazioni contro di me da parte degli esponenti di Forza Italia”. Così la presidente di Fdi Giorgia Meloni, ospite di Otto e mezzo su La7.

“Io che non sono una persona ottimista, chi mi conosce lo sa, penso che Fratelli d’Italia possa essere la sorpresa di queste elezioni europee - ha aggiunto poi - Il nostro è il voto più utile perché votare per noi significa votare per un’Europa diversa e anche per un governo diverso”.

20-MAG-19 20:08

politica nazionale 7 Migranti: Meloni, 'soluzione blocco navale non chiusura porti'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - “Sull’immigrazione penso che invece di andare dagli altri paesi europei chiedendo di prenderci i nostri clandestini, dovremmo chiedere di aiutarci a limitare il flusso di quelli che arrivano: il famoso tema del blocco navale. ‘Aiutarli a casa loro’ si può fare a patto che quei paesi che dobbiamo aiutare si riprendano i loro clandestini. Ora la Lega chiede un fondo europeo per i rimpatri: ottimo, ma 6 mesi fa hanno bocciato la nostra proposta”. Così la leader di Fdi Giorgia Meloni, ospite di Otto e mezzo su La7.

20-MAG-19 20:03

politica nazionale 7 Lega: Meloni a Salvini, 'tenere Papa fuori da dibattito politico'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - “Penso che il Papa debba essere tenuto fuori da dibattito politico, il rosario al comizio è una scelta personale e io non l’ho fatta. A volte anche io non capiscole scelte della Chiesa cattolica, o di Papa Francesco, pur essendo cattolica”. Lo dice la presidente di Fdi Giorgia Meloni, ospite di Otto e mezzo su La7.

20-MAG-19 20:01

politica nazionale 7 Governo: Meloni, 'Conte non è equidistante, lo dissi a Salvini'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - “Conte non è equidistante, non può esserlo e glielo dissi anche a Salvini perché al di là della sua forza comunicativa, non ha i numeri per decidere nulla. Io e Salvini abbiamo sempre rapporti buoni, poi ora siamo in campagna elettorale ed è normale avere delle discussioni”. Così Giorgia Meloni (FdI), ospite di Otto e mezzo su La7.

20-MAG-19 19:59

economia nazionale 7 Rdc: Rossini (Acli), 'destinare 1 mld risparmiato a minori e stranieri'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - "Un milione le domande per il reddito di cittadinanza e un miliardo di euro il risparmio stimato rispetto a quanto stanziato. Prima che le risorse finiscano in un capitolo di spesa diverso, ecco una proposta semplice e chiara: le destiniamo ai minori e agli stranieri". E' quanto afferma il presidente nazionale delle Acli, Roberto Rossini.

"Sono necessari due piccoli cambiamenti: riequilibrare la scala di equivalenza, attribuendo un peso maggiore ai minori, e rimuovere gli ostacoli che impediscono l’inclusione sociale e lavorativa dei cittadini stranieri. La scala di equivalenza - dice ancora - cioè lo strumento per calcolare l’importo del reddito di cittadinanza a seconda del numero di familiari, in questo momento sfavorisce i minori. La misura sarebbe rivolta anche alle famiglie straniere con minore nato in Italia e rappresenterebbe un primo passo per contrastare la povertà minorile che nel nostro Paese tende all’ereditarietà", conclude Rossini.

20-MAG-19 19:21

politica nazionale 7 Radio Radicale: Giachetti, 'vado avanti con sciopero sete e fame'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - "Vado avanti" con lo sciopero della fame e della sete "perché sono ore decisive per Radio Radicale. Ringrazio moltissimo" coloro che hanno espresso vicinanza e solidarietà all'iniziativa intrapresa, "però è del tutto evidente che non si può interrompere" lo sciopero "perché le persone sono legittimamente preoccupate per me". Lo dice Roberto Giachetti, ai microfoni di Radio Radicale dopo il ricovero in ospedale, ricovero deciso dai medici perché le condizioni fisiche del parlamentare dem cominciano a risentire.

"Siamo davanti a una partita a due tempi - va avanti Giachetti - e questo è l'unico treno che passa per salvare" l'emittente radiofonica. Dunque Giachetti rivolge un "appello ai presidenti delle commissioni Bilancio e Finanze della Camera", affinché "dichiarino l'ammissibilità degli emendamenti volti a prorogare la convenzione con il Mise di altri 6 mesi. Me lo auguro non per me, ma per Radio Radicale e per la storia che rappresenta: si può e si deve trovare un modo" per salvarla. "Io continuerò a combattere - assicura - c'è lo strumento e la volontà politica della stragrande maggioranza" per prorogare la convenzione, "operiamo tutti perché in queste ore venga dichiarata l'ammissibilità e tra una settimana si possa dare via libera a questo emendamento per dare respiro e trovare una soluzione".

20-MAG-19 19:17

politica nazionale 7 Sicurezza: Sibilia, 'in dl bis mancano norme su tutela polizia locale'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - "Dalle notizie di queste ore che arrivano dal consiglio dei ministri apprendiamo che, nel testo del decreto sicurezza bis, non ci sono norme per la tutela della Polizia locale, così come richiesto e auspicato più volte dal Movimento 5 Stelle. Norme su cui non ci sono mai apparse visioni diverse in merito visto che il tema è parte integrante del contratto di Governo. Il sicurezza bis è utile se affronta argomenti trascurati in precedenza". A dichiararlo è il sottosegretario all'Interno, Carlo Sibilia.

"Si tratta - continua Sibilia - di un'occasione troppo ghiotta da non perdere per dare risposte al mondo della PL che, da troppo tempo, aspetta una riforma che ne valorizzi il ruolo mutuato dalla legge 65/86 a oggi".

"Per questo motivo - conclude l'esponente M5S - diventa necessario e urgente intervenire in Parlamento al fine di porre rimedio a questa mancanza che danneggia, innanzitutto, tutti i poliziotti locali che contribuiscono ogni giorno alla sicurezza di prossimità in tutti i comuni d’Italia. Noi siamo pronti con degli emendamenti ad hoc".

20-MAG-19 18:30

economia nazionale 7 Autostrade: Mit, al via prove su viadotto Popoli A25 (2)

(AdnKronos) - Le prove, che riguardano l’impalcato del ponte, si rendono necessarie perché il progetto esecutivo presentato da Strada dei Parchi per la messa in sicurezza e l’adeguamento sismico del viadotto Popoli è stato approvato dal Comitato tecnico amministrativo con cinque prescrizioni: su dissipatori sismici, impalcato, prezzi da applicare, fondazioni, cedimenti differenziali e opere provvisionali.

L’Ufficio Ispettivo Territoriale del Mit, coordinandosi con l’attività scientifica dell’Università di Roma La Sapienza, deve accertare, prima dell’inizio dei lavori sul viadotto, l’avvenuto adempimento di tutte le cinque prescrizioni. Le prove di carico che inizieranno mercoledì serviranno dunque proprio per verificare, per quanto riguarda l’impalcato del viadotto, l’efficacia del progetto del concessionario per la messa in sicurezza del Popoli.

20-MAG-19 18:25

economia nazionale 7 Autostrade: Mit, al via prove su viadotto Popoli A25

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Inizieranno questa settimana delle prove di carico, disposte dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sul viadotto Popoli, sull’autostrada A25. Le prove, nello specifico, si legge in una nota del Mit, verranno effettuato da mercoledì 22 maggio a venerdì 24 sulla carreggiata est in direzione Pescara. Nella seconda settimana di giugno verranno effettuate anche sulla carreggiata ovest in direzione Roma.

A differenza delle precedenti prove di cariche svolte su altri viadotti delle autostrade A24-A25, in questo caso, sottolinea il Mit, "si tratta di verifiche che non riguardano la sicurezza del viadotto esistente, bensì prove che consentono di controllare l’efficacia del progetto dei lavori di adeguamento, finanziato con parte dei 192 milioni di euro stanziati col decreto Genova, e messo a punto dal concessionario".

20-MAG-19 18:25

cronaca nazionale sicilia 7 Mafia: Orlando, 'se il 23 maggio saluterò Salvini? In questi casi lo smartphone aiuta...'

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - "Per molti anni non ho salutato politici anti-mafiosi e quando tutti invitavano la Confindustria antimafia io mi permettevo di non invitarla, non invitavo neppure un senatore che si era definito paladino antimafia. Continuerò a non salutare, poi quando stai per incrociare qualcuno puo' essere utile lo smartphone...". Così il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, parlando con i giornalisti a Palazzo delle Aquile che gli chiedono se il 23 maggio, al bunker di Palermo, stringerà la mano a Matteo Salvini.

20-MAG-19 18:11

economia nazionale 7 Ue: Cnel, Italia danneggiata da austerity, golden rule è priorità (2)

(AdnKronos) - "E’ prioritario introdurre la golden rule, consentendo lo scomputo dal calcolo del deficit della spesa per investimenti per l’innovazione delle infrastrutture materiali e immateriali dei Paesi. Contestualmente, è necessaria la revisione e l’armonizzazione dell’intero sistema fiscale dell’Unione a partire dalla cancellazione del fiscal compact. La riforma dell’attuale sistema fiscale è condizione indispensabile per contrastare il dumping fiscale e correggere le gravi distorsioni attuali a cominciare da quelle che riguardano il rapporto con i big player dell’economia digitale", si legge nel documento.

"Serve un Social Compact dell’Ue. Un patto sociale per i bisogni delle persone da sviluppare su 4 linee: contrasto a povertà e disoccupazione e politiche retributive e di istruzione", ha detto il presidente Cnel, Tiziano Treu durante i lavori - a cui hanno partecipato anche il vicepresidente Cnel Elio Catania e il costituzionalista Francesco Clementi - moderati dal vicedirettore Ansa Stefano Polli

Per Jahier, "le grandi trasformazioni generano paure. L’Agenda2030 deve diventare la strategia dell’Ue per i prossimi 10 anni, perché è un’agenda win-win per tutti, meno che per gli speculatori e i commercianti d’armi".

20-MAG-19 18:03

economia nazionale 7 Ue: Cnel, Italia danneggiata da austerity, golden rule è priorità

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Un manifesto, con dieci proposte concrete per il futuro dell’Europa, condiviso dalle 38 forze sociali e produttive italiane rappresentate al Cnel è stato presentato oggi a Roma nel Parlamentino di Villa Lubin alla presenza del Presidente Cese Luca Jahier.

Nel documento 'Unire l’Europa per cambiarla', le forze sociali e produttive chiedono all’Europa più investimenti e innovazione per un modello di sviluppo sostenibile; l’aumento graduale di risorse dell’Unione al 3% del pil per progetti comuni sulle priorità economiche e sociali decise dal Parlamento europeo senza comportare aggravi a carico di lavoratori e imprese; un social compact europeo: contrasto alle diseguaglianze e alle povertà, reddito minimo, indennità europea di disoccupazione, lotta al dumping contrattuale, gestione europea delle migrazioni; un anno di Erasmus per tutti i giovani europei: studio, servizio civile, inserimento al lavoro; un piano europeo per la formazione continua e digitale; l’avvio dell’armonizzazione fiscale e fiscalità comune per grandi progetti strategici; un’accelerazione del processo di integrazione politica: elezione diretta del Parlamento europeo e attribuzione di pieni poteri legislativi al Parlamento stesso; il potenziamento del dialogo sociale e sostegno alla contrattazione collettiva europea; la promozione di consultazioni dirette dei cittadini e riconoscimento ad essi del potere di petizione verso le istituzioni europee.

20-MAG-19 18:03

cronaca nazionale lombardia 7 Oltre 1 milione e 750 mila euro investiti sui giovani da Fondazione Bracco

Milano, 20 mag. (AdnKronos) - Oltre 1 milione e 750 mila euro investiti in 7 edizioni, 1.954 candidature di giovani tra i 19 e i 35 anni, neolaureati in cerca di occupazione oppure impegnati in un percorso formativo. Sono queste le cifre del progetto 'Diventerò' di Fondazione Bracco. Selezionati per merito, oltre 550 giovani italiani, e stranieri, hanno vinto i bandi, diventando dei ''Diventerò'' a tutti gli effetti. Tra questi più della metà sono donne (62%) a conferma delle migliori performance delle ragazze nei percorsi di studio rispetto ai ragazzi. La Fondazione ha premiato i vincitori dell'edizione 2019 al Teatro alla Scala di Milano lo scorso sabato 18 maggio, festeggiando con i vincitori delle passate edizioni.

Ben il 76% degli alunni Diventerò ha una occupazione e di questi il 58% ha oggi un lavoro da dipendente a tempo determinato o indeterminato. A questo si associa la crescita personale che i Diventerò esprimono con un rafforzamento in termini di indipendenza e autostima dopo aver partecipato al Progetto. Tanti ragazzi con storie diverse alle spalle. Come quella raccontata durante la cerimonia da alcuni premiati negli anni scorsi che hanno già maturato esperienze di successo.

''Il progetto Diventerò ha dato un contributo importante per la sopravvivenza e il consolidamento di Green Idea Technologies sul mercato in una fase delicata per lo sviluppo dell’impresa, attraverso il sostegno economico, il percorso di accelerazione e le garanzie bancarie''. Afferma Domingo Noguera, italo – venezuelano, nato a Caracas nel 1990, cresciuto vicino al nonno italiano emigrato in Venezuela nel 1950. Domingo è CEO & Founder di Green Idea Technologies, startup dall’anima sostenibile che nel 2017 ha vinto il concorso ''Start To Be Circular'' di Fondazione Bracco. Ha ottenuto anche il riconoscimento nel 2017 da parte della Ellen MacArthur Foundation all’interno del primo studio sulla economia circolare nel settore informatico, in cui l’ICT Eco Management è risultato una delle dieci migliori soluzioni a livello mondiale, l’unica italiana.

''Mi sento come una detective, ho degli indizi, delle tracce, che sono i sintomi del paziente - racconta Francesca Rigiroli, classe 1988, medico radiologo -. Inizio quindi un’indagine che mi porta a esaminare uno scenario articolato, quello di un organo umano o di un tessuto. Devo riuscire a distinguere il dettaglio che mi dirà chi è il colpevole.'' Francesca ha vinto una Research fellowship promossa da Fondazione Bracco alla Duke University di Durham nel North Carolina, uno degli Atenei più prestigiosi degli Stati Uniti. Nell’ambito di questa esperienza ha condotto un progetto scientifico riguardante la Radiomica applicata alle immagini addominali per la stadiazione e la prognosi dei tumori.

Poi c'è Giorgia Di Tommaso, abruzzese classe 1990 informatica dottoranda e senior digital coach. Giorgia contribuisce ogni giorno nella sua attività a diffondere la conoscenza del digitale, promuovendo alfabetizzazione e avvicinamento al coding e alla robotica tra i giovani, gli adulti e gli anziani.

Da ricordare c'è anche la storia di Tommaso Rovetta, classe 1986, 'conservation scientist', che ama la musica con una propensione per il folk e ha una passione per i violini, che nel tempo libero costruisce. Tommaso lavora nel Laboratorio Arvedi di Diagnostica non Invasiva dell’Università di Pavia, che ha curato la campagna di analisi scientifiche sul piccolo violino “Bracco” 1793 di Lorenzo Storioni, oggi custodito nel Museo del Violino di Cremona. “È stato come osservare da vicino la storia senza maschere - racconta Tommaso-”. Questo piccolo strumento senza voce ha saputo raccontare molto della sua storia e ancora di più dell’epoca e dell’autore che l’ha costruito, contribuendo a definire il modus operandi del liutaio Lorenzo Storioni e così facendo rischiarando in parte un momento storico di transizione della tradizione liutaria.

Alla cerimonia sono intervenuti oltre a Diana Bracco, Alberto Martinelli, Professor Emerito dell’Università degli Studi di Milano che ha tenuto una Lectio Magistralis sul valore strategico dell’Europa, i giovani Diventerò e Gaela Bernini, Segretario generale di Fondazione Bracco. I lavori sono stati coordinati dalla giornalista del Sole24Ore, Monica D’Ascenzo. La serata si è conclusa con un concerto degli allievi dell’Accademia del Teatro alla Scala.

20-MAG-19 18:01

economia nazionale veneto 7 Benetton: Alessandro, 'cambio ad? da 27 anni lontano da affari di famiglia'

Padova, 20 mag. (AdnKronos) - "27 anni fa ho deciso di fare carriera in proprio e tenermi lontano dagli affari di famiglia". Così Alessandro Benetton ha risposto oggi a chi gli chiedeva del cambio di amministratore delegato nel Gruppo di Ponzano annunciato ieri dal patron Luciano, al prossimo rinnovo dei vertici a giugno, a margine di un convegno a Padova sulla candidatura di Cortina e Milano alle Olimpiadi Invernali del 2026.

20-MAG-19 17:48

sport nazionale veneto 7 Olimpiadi: Malagò, 'sono ottimista ma bisogna essere prudenti'

Padova, 20 mag. (AdnKronos) - "Sono ottimista ma bisogna essere prudenti e da qui al 24 giugno, ogni giorno bisogna stare sul pezzo". Lo ha detto Giovanni Malago', presidente del Coni, oggi a Padova per partecipare a un convegno sulla candidatura di Milano e Cortina alle Olimpiadi 2026 nella Sala dei Giganti dell'Universita' di Padova.

"Bisogna leggere e verificare cosa dirà la relazione della commissione di valutazione che arriverà il 24 giugno - ha sottolineato Malago' - 30 giorni prima del voto e su quello si potrà intensificare attività di lobbying, di supporto. Ogni giorno ci sono contatti, sono tornato sabato da Vienna dove c'era il seminario dei comitati olimpici europei. E' un'associazione molto atipica rispetto a quelle che ci sono state in passato". Infine, il presidente del Coni ha assicurato che "Veneto e la Lombardia contano moltissimo".

20-MAG-19 17:43

cronaca nazionale 7 Fondazione Cariplo-Gulbenkian, insieme per innovazione sociale

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - L’unione fa la forza. Soprattutto di fronte ai problemi sociali, per generare un maggiore impatto, trovare soluzioni e condividerle. Questo lo spirito che anima l’intesa a quattro siglata oggi: da un lato due tra le organizzazioni filantropiche più importanti in Europa, Fondazione Cariplo e Fundação Calouste Gulbenkian; dall’altro Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore e Maze Impact.

L'accordo prevede: progettazione e realizzazione di iniziative congiunte, con l’obiettivo di effettuare co-investimenti in progetti innovativi, lanciare programmi di incubazione e accelerazione comuni per startup a vocazione sociale ad alto potenziale, permettere lo scaling e l’internazionalizzazione di startup italiane e portoghesi, valorizzare le imprese a vocazione sociale presenti nei rispettivi portafogli e pipeline attraverso aggregazioni o combinazioni, rafforzare le azioni di advocacy e dialogo sia con le istituzioni europee sia con altre fondazioni internazionali già impegnate nei settori dell’impact investing e dell’innovazione sociale in Europa.

Non è la prima volta che Fondazione Cariplo avvia collaborazioni internazionali. "Gli interventi della Fondazione restano prevalentemente sul territorio della Lombardia, di Novara e del Verbano Cusio Ossola - spiega il presidente di Fondazione Cariplo, Giuseppe Guzzetti - ma siamo convinti che per aumentare l’impatto di ciò che facciamo sia necessaria una forte collaborazione tra chi fa filantropia in Europa. Abbiamo problemi simili legati alle grandi questioni che interessano le persone e le famiglie. Pur concentrandoci ciascuno a livello locale, dobbiamo insieme mirare a obiettivi condivisi, come del resto è ben indicato nell’agenda internazionale degli obiettivi SDGs".

"Siamo orgogliosi - rimarca Giovanni Fosti, presidente di Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore - di essere tra i protagonisti di un’intesa di ampio respiro internazionale, come quella siglata oggi. Fondazione Social Venture Gda, infatti, è fortemente impegnata nella diffusione della cultura dell’impact investing in Italia ed Europa; un’attività che realizza attraverso la promozione di percorsi convergenti tra welfare tradizionale, strumenti di capacity building e iniziative di open innovation indirizzate al nuovo ecosistema dell’imprenditoria sociale".

Per Pedro Norton, consigliere della Fondazione Calouste Gulbenkian, "l’intesa di oggi consentirà, non solo, di ottimizzare la condivisione di conoscenze e best practices tra queste Organizzazioni, ma favorirà le future azioni congiunte, volte alla promozione di iniziative a impatto".

"Per Maze - sottolinea Luis De Melo Jeronimo, consigliere di Maze impact S.A - lavorare in modo congiunto con queste Fondazioni leader in Europa è un’opportunità unica per favorire l’innovazione sociale e l’impact investing a livello internazionale, facendo leva sull’esperienza, le conoscenze e le capacità di aggregazione di queste Fondazioni".

20-MAG-19 17:42

cronaca nazionale sicilia 7 Governo: Orlando, 'Non c'è onore nel battersi perché sottosegretario resti al suo posto'

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - "Non c'è disciplina e onore nel battersi perché un sottosegretario indagato per rapporti con uomini di Messina Denaro resti al suo posto". Lo ha detto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando incontrando la stampa. In particolare Orlando parla del comma due dell'articolo 54 della Costituzione secondo cui "tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi. I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge". Senza mai fare il nome del sottosegretario Armando Siri coinvolto nell'inchiesta di Palermo e Roma, Orlando si riferisce all'indagine che lo riguarda.

E aggiunge: "Non c'è disciplina e onore nel sanzionare una professoressa che educa i propri studenti al senso civico; non c'è disciplina e onore nel negare i diritti dei migranti che sono esseri umani; non c'è disciplina e onore nel negare la libertà di espressione dei cittadini che manifestano pacificamente il proprio dissenso - spiega - Tutto questo, qualsiasi Sindaco e ancor di più il Sindaco di Palermo che tanti lutti ha vissuto proprio per responsabilità dei tanti che non hanno adempiuto ai propri doveri "con disciplina e onore", non può non ricordarlo, rivendicando il percorso di liberazione e rinascita che questa città ha compiuto e sta compiendo".

20-MAG-19 17:37

economia energia nazionale 7 Energia: Gse, online nuovo portale di assistenza su conto termico

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - E' on line da oggi il nuovo portale di assistenza del Gse - sul sito gse.it/supporto - che consente di cercare in autonomia le risposte ai quesiti più frequenti sul conto termico e di valutare la qualità delle risposte ricevute. Lo annuncia il Gestore dei Servizi Energetici in una nota dopo l'incontro avvenuto questo pomeriggio nella sede di Roma con oltre 100 stakeholder.

“Il raggiungimento degli obiettivi del Piano Nazionale Integrato Energia e Clima al 2030 passa anche attraverso un’importante azione di efficientamento degli strumenti operativi e della loro promozione” ha ricordato il Sottosegretario Davide Crippa, sottolineando “l’importanza del lavoro che il Mise sta facendo con il Gse per rendere più efficaci i meccanismi e per individuare strumenti e soluzioni finalizzati al superamento delle problematiche del settore”.

“Anche la nuova organizzazione aziendale - ha aggiunto l’Amministratore delegato del Gse, Roberto Moneta - va nella direzione di riservare più attenzione e maggiori risorse al servizio di customer care, di semplificare l’interfaccia con gli operatori e più in generale di ottimizzare i processi interni ed esterni”. Anche in questa direzione va il nuovo portale di assistenza online da oggi sul sito del Gse. All’incontro hanno partecipato, tra gli altri, rappresentanti di Assistal, Assoesco, Fedresco, Utilitalia, Assopretroli-Assoenergia, Fire, Coordinamento Free, Federazione ANIMA, Confindustria Ceramica, Confindustria, Assovetro, Cna.

20-MAG-19 17:35

cronaca nazionale sicilia 7 Mafia: Orlando, 'il 23 maggio sarò al bunker come sempre, spero che nessuno faccia comizi'

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - "Non vedo alcun motivo per cui il prossimo 23 maggio, come ho sempre fatto nella mia veste di sindaco, non dovrei essere presente all'Aula Bunker, quella stessa Aula dove nel 1986 presentai la prima costituzione di Parte Civile del Comune di Palermo contro i boss mafiosi imputati nel maxi processo istruito dal Pool. Ovviamente mi auguro che nessuno venga per fare comizi pre-elettorali, nel rispetto della memoria, del dolore e dell'impegno di Palermo contro la mafia e la cultura mafiosa". Lo ha detto il sindaco di Palermo, Leoluca orlando incontrando i giornalisti a Palazzo delle Aquile in vista della commemorazione della strage di Capaci.

"Sarò all'Aula Bunker anche per ribadire la posizione della nostra città e della mia amministrazione - dice - una posizione di ossequioso rispetto e ferma applicazione dei principi e del dettato Costituzionale, dove questo prevede, all'articolo 54 della Carta, che coloro che ricoprono funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle "con disciplina ed onore". Mi auguro che chiunque sia presente a Palermo in veste istituzionale abbia chiare queste parole ed il loro significato".

20-MAG-19 17:32

economia energia nazionale 7 Eni: si aggiudica blocco esplorativo ad alto potenziale in offshore argentino

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Le autorità argentine hanno assegnato ufficialmente ad un consorzio guidato da Eni la licenza esplorativa per il blocco Mlo 124. L’assegnazione è avvenuta a seguito del Bid Round Internazionale 'Ronda Costa Afuera n. 1' che si è tenuto il 16 aprile 2019. Il blocco Mlo 124 è localizzato nel Bacino delle Malvinas, nell’offshore meridionale dell’Argentina, a circa 100 km dalla costa; copre un’area di 4.418 km quadrati, in profondità d’acqua che vanno da meno di 100m a 650m.

Eni detiene un interesse partecipativo dell’80% ed è operatore di un consorzio che formato anche da Tecpetrol Sa e Mitsui & Co. Ltd., ognuna con il 10%. L’attività prevista nei quattro anni della Prima Fase del Periodo Esplorativo consiste principalmente nell’acquisizione di prospezione geofisica tridimensionale sull’intera area del blocco e altri rilievi geofisici con metodi potenziali.

Eni è presente in Argentina dal 1991 con la sua controllata Eni Argentina Exploración y Explotación Sa, che detiene il 30% di interesse partecipativo nella concessione offshore 'Tauro-Sirius', nelle acque poco profonde della Terra del Fuoco.

20-MAG-19 17:26

politica nazionale 7 Governo: Conte domani al Festival dello sviluppo sostenibile

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, domani interverrà alla Conferenza di apertura del Festival dello Sviluppo sostenibile 2019, in programma all'Auditorium Parco della Musica di Roma.

20-MAG-19 17:20

politica nazionale 7 Europee: Casa carità, indignati da strumentalizzazione simboli religiosi

Milano, 20 mag. (AdnKronos) - La Fondazione Casa della carità, guidata da don Virginio Colmegna, è "profondamente indignata da quanto accaduto sabato in piazza Duomo a Milano dove, come già successo in passato, si è assistito a quello che per noi è un gesto di degrado culturale: una strumentalizzazione politica del Rosario, del nome di Maria e dei Santi Patroni d'Europa, oltre che di quelli di Papa Giovanni Paolo II e Papa Benedetto XVI, utilizzati come feticci a scopo elettorale". Lo afferma la Fondazione Casa della carità dopo la manifestazione organizzata dalla Lega a Milano e il comizio del leader del partito, Matteo Salvini.

"Come realtà che trova nel Vangelo le sue radici, condanniamo questa modalità di propaganda, che con il Vangelo non ha nulla a che fare ed è incompatibile con l’eterno messaggio d'amore di Gesù. Un amore che non fa differenze e che, ha ricordato proprio ieri nel Regina Coeli Papa Francesco, 'crea ponti, insegna nuove vie, innesca il dinamismo della fraternità'", si spiega.

"Un messaggio diametralmente opposto a quello di chi invece, impossessandosi della fede cristiana e facendo un utilizzo dei segni religiosi per incanalare consenso, sparge sentimenti di rancore per i diversi e di disprezzo per la vita umana di alcuni, rigettando l’accoglienza misericordiosa", si conclude dalla Fondazione Casa della carità.

20-MAG-19 17:17

economia energia nazionale 7 Building Energy: Zouk Capital in Be Power per mobilità elettrica (2)

(AdnKronos) - Il contributo al piano industriale di BE Power si esprimerà quindi attraverso la diretta esperienza di Zouk Capital nel settore della mobilità elettrica. "Siamo lieti di condividere questa iniziativa di successo con Zouk", ha dichiarato Fabrizio Zago, Chairman e Ceo del gruppo Building Energy. "Questa operazione darà a Be Power un ulteriore slancio nel mercato della mobilità elettrica in Italia e all’estero con l’obiettivo di affermarsi come uno dei più grandi player del settore".

"Siamo rimasti colpiti da quello che Be Power è riuscita a realizzare in un periodo relativamente breve nel mercato italiano" ha dichiarato Massimo Resta, partner di Zouk Capital. "Il team di Be Power è estremamente competente. Siamo contenti - ha concluso - di poterli sostenere in questa nuova fase di sviluppo della società".

20-MAG-19 17:16

economia energia nazionale 7 Building Energy: Zouk Capital in Be Power per mobilità elettrica

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Zouk Capital ha acquisito il 51% di Be Power, la Digital Utility attiva nella mobilità elettrica con Be Charge e nel settore del demand response con 4Energia, per sviluppare la mobilità elettrica in Italia. Lo annunciano in una nota congiunta Building Energy Ltd e Zouk Capital. Building Energy Ltd è una multinazionale che opera nel settore delle energie rinnovabili e Zouk Capital è un fondo di investimento attivo nei settori delle infrastrutture sostenibili, delle rinnovabili, della mobilità elettrica e della tecnologia.

Zouk Capital - sottolinea la nota - attraverso un aumento di capitale riservato, ha acquisito il 51% di Be Power, la Digital Utility attiva nella mobilità elettrica con Be Charge e nel settore del demand response con 4Energia, e nominato Presidente Paolo Amato e Amministratore Delegato Paolo Martini.

Il fondo inglese, con sede a Londra, vanta una consolidata esperienza nel settore delle infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici nel Regno Unito, dove fin dal 2016 ha investito in due società operanti nel settore: Instavolt ed EO Charging. Instavolt nel giro di pochi anni è divenuta uno dei maggiori operatori di strutture di ricarica ad alta potenza (maggiore di 50KW) in corrente continua. EO Charging è una società leader nella produzione di sistemi di ricarica in corrente alternata a bassa potenza in corrente alternata (3-22KW).

20-MAG-19 17:16

economia nazionale 7 Assicurazioni: Ivass, digitalizzazione si conferma uno dei fattori trainanti

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - La digitalizzazione si conferma uno dei fattori trainanti nell’evoluzione del mercato assicurativo con l’offerta di servizi più flessibili soprattutto per salute e prevenzione (digital health) e protezione della casa (smart home). E' quanto si legge nel report diffuso oggi dall'Ivass sui nuovi prodotti immessi nel mercato assicurativo nel periodo luglio - dicembre 2018.

Inoltre, rileva l'Ivass, continua la diffusione di micropolizze proposte nel momento in cui il cliente può averne bisogno (cosiddetto instant insurance); le offerte più recenti si rivolgono alla protezione delle persone in mobilità e alle cose e alla tutela degli animali domestici; nuovi prodotti a sostegno delle piccole e medie imprese offrono coperture personalizzate in relazione al tipo di attività svolta (incluse assicurazioni contro il deterioramento degli alimenti, contro gli atti vandalici, ecc.); aumentano le soluzioni assicurative contro i rischi catastrofali, grazie anche alle agevolazioni fiscali introdotte a partire dal 2018. Si tratta di coperture ad hoc che proteggono dai danni derivanti da terremoti, alluvioni e altre calamità; in particolare, a seguito del sisma del 2016, sono state assicurate le parrocchie delle diocesi italiane; nel settore vita si registra un calo del numero dei nuovi prodotti lanciati (-7% rispetto al 2017).

20-MAG-19 17:11

politica nazionale 7 Migranti: in bozza dl sicurezza bis fondo premialità per politiche rimpatri

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Un "Fondo di premialità per le politiche di rimpatrio", destinato a "finanziare interventi di cooperazione mediante sostegno al bilancio generale o settoriale ovvero intese bilaterali, comunque denominate, con finalità premiali per la particolare collaborazione nel settore della riammissione di soggetti irregolari presenti sul territorio nazionale e provenienti da Stati non appartenenti all’Unione Europea". E' quanto prevede, all'articolo 12, la bozza del decreto sicurezza bis che il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, porterà stasera all'attenzione del Cdm, dove è previsto l'inizio dell'esame della misura. La dotazione iniziale del fondo è pari a euro 2 milioni per l’anno 2019.

20-MAG-19 17:11

economia nazionale 7 Ue: Tria, 'discutere tabù finanziamento debito'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - "Credo sia venuto il momento di discutere il tabù della monetizzazione del debito". Lo dice il ministro dell'Economia Giovanni Tria alla Lectio al Forum sulla sostenibilità alla Luiss.

Tria ipotizza un "finanziamento in moneta del deficit" con l'intervento diretto della Bce anche se questo richiederebbe "una revisione dello statuto della Bce".

20-MAG-19 17:04

economia nazionale 7 Ue: Tria, 'più investimenti contro società della rabbia'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - "Sono necessari Investimenti capitale umano e sociale" per "non amplificare la società della rabbia". Così il ministro dell’Economia Giovanni Tria ad un incontro alla Luiss.

20-MAG-19 17:02

economia nazionale 7 Ue: Tria, 'sovranismo nordico causa paralisi decisionale'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - "A causa del sovranismo nordico" si sta assistendo ad una "strutturale paralisi decisionale europea". Così il ministro dell’Economia Giovanni Tria alla Lectio al forum sulla sostenibilità alla Luiss.

20-MAG-19 17:00

politica nazionale 7 Governo: Conte, 'polemica intensa ma va avanti'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - "Siamo nel rush finale" della campagna elettorale, "c'è una vis polemica che diventa più accesa, più intensa, ora aspettiamo queste votazioni. Il governo comunque continua a lavorare, io sto rientrando a Roma per un cdm. Non ci fermiamo, ecco". Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a margine della sua visita a Norcia.

20-MAG-19 16:58

politica nazionale 7 Appalti: Conte, 'malaffare alligna, semplificare senza allentare presidi legalità'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - "Piacerebbe anche a me semplificare e ridurre la burocrazia, però anche la cronaca di questi giorni ci dice che il malaffare convive, alligna in Italia, e quando si vanno a semplificare le procedure bisogna stare attenti a non allentare o addirittura eliminare i presidi di legalità e controllo. Perché più si velocizza più si risparmia tempo, ma si rischia che malaffare dilaghi più rapidamente. Bisogna trovare il giusto equilibrio". Lo dice il premier Giuseppe Conte, a margine della sua visita nelle zone colpite dal terremoto nel Centro Italia.

Quello di oggi, spiega il presidente del Consiglio a chiusura della sua visita, "è un momento per operare una ricognizione dei problemi e delle criticità che ancora ci sono. Siamo in sede di riconversione dello 'sblocca cantieri' e non possiamo sbagliare, abbiamo una serie di emendamenti che stiamo valutando e vogliamo siano utili per favorire il rilancio di questi territori, oltre che la ricostruzione. Oggi abbiamo visto i cittadini ma anche i rappresentati istituzionali, i problemi li avevamo presenti: ora di tratta di completare la conversione di questo dl e di varare una serie di ordinanze nei prossimi giorni. Stiamo lavorando su più fronti", assicura Conte.

20-MAG-19 16:57

economia nazionale 7 Bce: Minenna, 'banche centrali verso revisione obiettivo inflazione del 2%' (3)

(AdnKronos) - Un certo grado di indeterminatezza sulle modalità di raggiungimento di questa soglia, sottolinea, "c’è sempre stato, probabilmente voluto per aumentare la flessibilità operativa delle banche centrali. Nel tempo si è consolidata l’interpretazione di un conseguimento tendenziale nel medio periodo, ma solo nel 2016 la Fed – e a ruota nelle ultime settimane la Bce – hanno specificato che l’obiettivo va inteso come simmetrico, cioè raggiungibile anche partendo da tassi di inflazione più elevati, seppure convergenti al 2 per cento".

Questi lievi aggiustamenti di tiro sembrano preludere a una ridefinizione dell’obiettivo in senso più lasco; negli Usa, rileva, "c’è un esplicito dibattito intorno al concetto di raggiungimento in media, tale per cui anche periodi prolungati di inflazione al di sopra del 2% sarebbero accettabili se andassero a compensare periodi con una bassa crescita dei prezzi. Parrebbe nel complesso una modalità per elevare la tolleranza all’inflazione delle banche centrali senza modificarne esplicitamente l’obiettivo".

20-MAG-19 16:57

economia nazionale 7 Bce: Minenna, 'banche centrali verso revisione obiettivo inflazione del 2%' (2)

(AdnKronos) - La scelta del valore del 2%, sottolinea, "nasce negli anni ‘90 da ragioni non proprio intuitive: in realtà le banche centrali puntando al 2% stavano sostanzialmente perseguendo un obiettivo di stabilità monetaria, cioè una crescita dei prezzi poco al di sopra dello 0%, minimizzando allo stesso tempo le possibilità di cadere in deflazione. Infatti, per costruzione, gli indici di inflazione tendono a sovrastimare le variazioni effettive dei prezzi, mentre storicamente l’inflazione nel medio periodo (in 18 mesi circa) tende a fluttuare all’interno di un intervallo di 2 punti percentuali. Quindi nelle intenzioni originarie dei policy makers il 2% sarebbe dovuto essere il valore più basso compatibile con la necessità di evitare il rischio di una deflazione inattesa".

Un certo grado di indeterminatezza sulle modalità di raggiungimento di questa soglia, rileva, "c’è sempre stato, probabilmente voluto per aumentare la flessibilità operativa delle banche centrali. Nel tempo si è consolidata l’interpretazione di un conseguimento tendenziale nel medio periodo, ma solo nel 2016 la Fed, e a ruota nelle ultime settimane la Bce, hanno specificato che l’obiettivo va inteso come simmetrico, cioè raggiungibile anche partendo da tassi di inflazione più elevati, seppure convergenti al 2%".

Questi lievi aggiustamenti di tiro, aggiunge, "sembrano preludere a una ridefinizione dell’obiettivo in senso più lasco; negli Usa c’è un esplicito dibattito intorno al concetto di raggiungimento in media, tale per cui anche periodi prolungati di inflazione al di sopra del 2% sarebbero accettabili se andassero a compensare periodi con una bassa crescita dei prezzi. Parrebbe nel complesso una modalità per elevare la tolleranza all’inflazione delle banche centrali senza modificarne esplicitamente l’obiettivo".

20-MAG-19 16:57

economia nazionale 7 Bce: Minenna, 'banche centrali verso revisione obiettivo inflazione del 2%'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - "Nelle ultime settimane si è intensificato il dibattito intorno alla revisione degli obiettivi di inflazione delle banche centrali, sia negli Usa che nell’area euro. Non si tratta di un caso, dato che per via della fase di rallentamento del ciclo economico le aspettative sull’inflazione futura stanno di nuovo virando al ribasso, partendo da livelli già molto contenuti. Gli operatori constatano tra l’altro come siano dominanti sulle dinamiche inflattive fattori strutturali come il prezzo dell’energia e l’invecchiamento della popolazione". Così l'economista Marcello Minenna in un articolo pubblicato sul sito del 'Sole 24 Ore'.

La Fed e la Bce, sottolinea, "si ritrovano dunque a sperimentare una divergenza tra i propri obiettivi e la realtà, e si teme, a ragione, che questo nel lungo periodo possa erodere la fiducia degli operatori sulla capacità effettiva delle banche centrali di controllare l’inflazione. Attualmente gli obiettivi sono fissati a un tasso del 2% annuo; negli Usa ufficialmente il varo di questa politica di inflation targeting c’è stato a inizio 2012, ma il Presidente della Fed di St. Louis, Bullard, ha ammesso che di fatto questa policy è stata perseguita attivamente dal 1995".

La revisione, aggiunge, "seguirà un tortuoso processo della durata di oltre un anno che dovrebbe concretizzarsi in una decisione di policy a metà 2020. Nell’area Euro sono 16 anni che l’obiettivo è rimasto invariato e molti, tra cui il membro del board e papabile candidato alla successione di Mario Draghi Olhi Rehn, ritengono che una revisione sia oltremodo necessaria dopo 6 anni di risultati mancati".

20-MAG-19 16:57

politica nazionale 7 **Sicurezza: Conte, 'dubbi costituzionalità su dl? Parlo con ministri, non a stampa'**

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Dubbi di costituzionalità sul dl sicurezza in arrivo in Cdm questa sera? "Oggi c'è un cdm, io sono abituato a parlare con i ministri e non ad anticipare prima di un Consiglio eventuali valutazioni. L'ho sempre detto: il Cdm è un organo collegiale, parlare alla stampa su un provvedimento che portano a me non piace". Così il premier Giuseppe Conte, risponde ai cronisti a margine di una visita a Norcia e nei luoghi del Centro Italia colpiti dal terremoto.

20-MAG-19 16:51

cronaca nazionale sicilia 7 Scuola: prof sospesa, 'L'incontro con Salvini? Ancora non so niente ma rifarei tutto' (3)

(AdnKronos) - Il 23 maggio quando il capo del Viminale volerà a Palermo per partecipare alle iniziative all'Aula bunker del carcere Ucciardone in ricordo di Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e degli uomini della scorta in occasione il 27esimo anniversario della strage di Capaci, la prof Dell'Aria parteciperà "come ogni anno" al corteo che raggiungerà l'albero Falcone, in via Notarbartolo. "Pensavo di andarci come faccio ogni anno, da cittadina libera", ammette. E l'ultima polemica che ha investito il vice premier dopo il comizio a Milano con il rosario in mano. "Credo sia sbagliato tirare in ballo simboli religiosi durante un appuntamento elettorale, sono due ambiti diversi e tali dovrebbero restare. Ma ovviamente è una mia opinione", conclude.

20-MAG-19 16:45

cronaca nazionale sicilia 7 Scuola: prof sospesa, 'L'incontro con Salvini? Ancora non so niente ma rifarei tutto'

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - (di Rossana Lo Castro) -"Tornando indietro rifarei tutto, perché avrei dovuto impedire ai miei ragazzi di esprimere il loro pensiero? Quel lavoro non conteneva offese, né immagini oscene, né tanto meno l'accostamento del ministro Salvini al Duce o delle leggi razziali al decreto Sicurezza. Era una riflessione sulla privazione dei diritti umani. E se il ministro me lo chiederà lo ribadirò anche a lui". Rosa Maria Dell'Aria, la professoressa di italiano dell'Iti Vittorio Emanuele III di Palermo sospesa per 15 giorni dall'insegnamento per non aver vigilato su un lavoro presentato da alcuni suoi alunni in occasione della Giornata della memoria, è ancora frastornata dal clamore suscitato dalla sua storia. Una ribalta mediatica che lei, la prof che colleghi e studenti definiscono "riservata" e "garbata", certo non si aspettava.

Il capo del Viminale ha ribadito di volerla incontrare. "Giovedì la incontrerò, visto che vado a Palermo, e incontrerò anche i ragazzi", ha detto il leader della Lega a Skuola.net, sottolineando, però, che "vedere un video dove dei ragazzi dell'età di mio figlio dicono che il decreto di Salvini è come le leggi razziali del fascismo denota ignoranza". Dell'incontro la prof non ha ricevuto ancora "nessuna comunicazione ufficiale". "Nessuno mi ha contattato - dice all'Adnkronos - né Salvini né il ministro Bussetti, ma io sono pronta a confrontarmi con chiunque lo voglia". Una cosa, però, ci tiene a precisarla. "In quel video, che non aveva finalità divulgative e che era per uso interno della scuola, i ragazzi proponevano una riflessione sulla privazione dei diritti umani a partire dalle leggi razziali". Insomma per gli autori del video in alcuni punti il decreto di Salvini sembrerebbe 'toccare' i diritti umani. "Ma dire che si paragona Salvini al Duce è un'interpretazione distorta e strumentale".

20-MAG-19 16:45

politica nazionale 7 Governo: terminato primo step Cdm, presente Di Maio assenti Conte e Salvini

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - E' terminata la prima parte del Consiglio dei ministri a Palazzo Chigi, che riprenderà stasera, alle ore 20.30, per entrare nel vivo con i provvedimenti più corposi. Ha presieduto questa prima parte della riunione il vicepremier Luigi Di Maio, rientrato da Vicenza per prendere parte al Cdm, poiché il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, era impegnato nel Centro Italia in una visita nelle aree colpite dal terremoto. Sarebbe stato lo stesso Conte a chiedere a Di Maio di presiedere, perché il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, era assente dalla riunione, impegnato in un evento elettorale a Suzzara, nel mantovano. Assente in Cdm l'altro vicepremier, Matteo Salvini.

20-MAG-19 16:35

politica nazionale 7 Giachetti ricoverato

Roma, 20 mag. - (AdnKronos) - Roberto Giachetti, deputato del Partito democratico, che da oltre tre giorni fa lo sciopero della fame e della sete per salvare Radio Radicale, è stato ricoverato, dopo controlli che ne hanno verificato lo stato di disidratazione, presso l'ospedale San Carlo di Nancy di Roma. Lo riferisce lo stesso ospedale in un bollettino medico.

In seguito ai controlli clinici e di laboratorio, "dopo 83 ore di assenza di ingestione di alimenti solidi e liquidi, sull’on. Giachetti si riscontrano segni clinici di disidratazione, ipotensione con astenia marcata - si legge nel bollettino -. Il dottor Luca Luigi Manetti, Direttore Uoc di Pronto Soccorso presso l’ospedale romano, ha richiesto al paziente la ripresa immediata dell’assunzione di alimenti solidi e liquidi. Di fronte al rifiuto da parte dell’onorevole Giachetti, il dottor Manetti ha disposto il ricovero in ambiente ospedaliero per osservazione clinica".

20-MAG-19 16:34

economia nazionale 7 **Conti pubblici: Tria, 'giù debito con ripresa Ue e mondo'**

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - "Se vi sarà una ripresa forte in Europa e nel mondo noi saremo trascinati verso l’alto e potremo forse ripristinare le condizioni per la riduzione del debito/pil e noi prevediamo che ciò possa accadere". Così il ministro dell’Economia Giovanni Tria al global sustenaibility forum alla Luiss.

20-MAG-19 16:29

economia nazionale 7 Poste: entra in top100 mondiale in assicurazioni, conquista 15°posto (2)

(AdnKronos) - "La 15° posizione nella classifica globale e il primato in Italia per i servizi assicurativi sono la conferma della qualità della nostra offerta di prodotti e servizi e del prestigio internazionale raggiunto da Poste Italiane - commenta l’Amministratore Delegato Matteo Del Fante - Stiamo raccogliendo i frutti del grande lavoro di riorganizzazione e di rilancio avviato con il piano strategico Deliver 2022. Il buon andamento dei risultati finanziari va evidentemente di pari passo con il costante aumento del grado di affidabilità e reputazione attribuita al Gruppo da cittadini e clienti".

A spingere in alto Poste Italiane sono stati il costante miglioramento dei giudizi sulla reputazione espressi da chi acquista prodotti del settore assicurativo, le prospettive di crescita e il gradimento per il dinamismo e la capacità innovativa nei servizi offerti, in particolare nel digitale, prerogative tali da collocare il gruppo tra i primi dieci marchi italiani e al 282esimo posto tra i 500 trademark mondiali con maggiore valore economico.

20-MAG-19 16:12

economia nazionale 7 Poste: entra in top100 mondiale in assicurazioni, conquista 15°posto

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Poste Italiane conquista il 15° posto nella graduatoria mondiale 2019 per reputazione e valore del marchio stilata da Brand Finance per il settore assicurativo, e sale in vetta alla classifica nazionale. E' la prima volta che il gruppo guidato dall’Ad Matteo Del Fante entra nella Top100 di settore e lo fa scalando anche due posizioni nella Top ten italiana, nella quale sale dall’ottavo posto del 2018 al sesto posto del 2019, con un valore del brand stimato in oltre 6 miliardi di euro.

L’indicatore di forza di Brand Finance, leader mondiale nella valutazione economica dei brand e nella consulenza strategica, misura l’efficacia di immagine e di reputazione rispetto ai competitor e analizza la gestione e gli investimenti diretti e indiretti che influenzano il brand, il ritorno d’immagine e quello economico in relazione al giro d’affari. Nel caso di Poste Italiane tale indicatore ha registrato il maggior incremento in valore assoluto fra tutti i marchi italiani anno su anno.

La posizione conquistata conferma il giudizio positivo della clientela, su cui si basa la classifica, e ribadisce l’eccellente risultato ottenuto nella graduatoria mondiale 'Global 500', resa nota da Brand Finance a gennaio, quando Poste Italiane ha scalato 88 posizioni facendo segnare la migliore performance per immagine e reputazione tra le aziende italiane. Poste è entrata così nel ristretto club dei marchi che vantano la tripla A (valutazione 'estremamente forte').

20-MAG-19 16:12

economia nazionale veneto 7 Maltempo: Coldiretti Padova, allagati centinaia di ettari di coltivazioni nella Bassa (3)

(AdnKronos) - A proposito di assicurazioni, Condifesa Padova, il consorzio che si occupa della difesa delle colture dagli eventi atmosferici, ricorda che le aziende hanno ancora la possibilità di attivare questa forma di tutela. “I termini sono ancora aperti – afferma il presidente di Condifesa Padova Ettore Menozzi Piacentini – per assicurare da tutte le avversità atmosferiche le produzioni di frutta e uva fino al 31 maggio, i cereali estivi fino al 30 giugno, mentre gli ortaggi estivi fino al 15 luglio. Sono ancora disponibili, pertanto, le risorse finanziare per ottenere le agevolazioni che abbassano i costi dell’assicurazione fino al 70 per cento. Resta inteso che se l’azienda ha già subito danni deve comunque dichiararlo e denunciare le perdite già avvenute al momento della copertura”.

L’eccezionalità degli eventi atmosferici, ricorda Coldiretti Padova, è ormai la norma, tanto da aver condizionato nell’ultimo decennio la redditività del settore agricolo, con perdite dovute a calamità naturali che hanno assunto un carattere ricorrente e imprevedibile. Gli agricoltori, da sempre preparati a fare i conti con il meteo, sono le prime sentinelle di un equilibrio ormai compromesso, di segnali che non possono essere sottovalutati.

20-MAG-19 16:11


economia nazionale veneto 7 Maltempo: Coldiretti Padova, allagati centinaia di ettari di coltivazioni nella Bassa (2)

(AdnKronos) - “L’acqua sta defluendo abbastanza rapidamente, anche se ci vorrà un po’ di più nelle zone vallive – conferma Massimo Bressan,presidente di Coldiretti Padova, anch’egli alle prese con gli allagamenti nella sua azienda agricola di Santa Margherita d’Adige a Borgo Veneto – ma ci vorranno giorni prima di poter entrare in campagna, soprattutto con i mezzi agricoli necessari per le lavorazioni. Questa è la stagione delle semine e dei trapianti, è il periodo in cui le piantine dovrebbero germogliare e crescere, se invece finiscono sotto acqua è un problema perché possono soffocare o si possono sviluppare marciumi e altre malattie che rischiano di compromettere il raccolto. Ormai non è più il singolo evento atmosferico in sé a preoccuparci, ma la somma di effetti climatici che si traduce in un’alternanza di fenomeni che si ripercuotono sull’agricoltura. Prima la siccità invernale, poi il caldo di inizio primavera, ora le precipitazioni abbondanti. E noi agricoltori siamo sempre in prima linea”.

A preoccupare sono, oltre agli allagamenti, anche il rischio di grandinate o di vento forte. Tra frutteti della bassa padovana si registrano, continua Coldiretti Padova, nelle colture del pero, casi diffusi di cascola, ovvero quel fenomeno legato alle avversità con cui le piante fanno cadere i frutti ancora immaturi. “In alcune varietà di pero, - spiega Graziano Balbo, presidente della Cooperativa Frutta di Castelbaldo - si erano sviluppate già poche gemme a causa del maltempo dello scorso anno, ora le piogge in fase di fioritura alternate a sbalzi di temperatura hanno portato anche alla comparsa di malattie fungine quindi le piante sono entrate in stress proprio nel periodo più critico. Mediamente quest’anno stimiamo un 50 per cento in meno del prodotto, con punte del 70 per cento sulle varietà più colpite. Ad incidere negativamente c’è anche l’attacco della cimice asiatica che ci aspettiamo nei prossimi mesi”.

La coltivazione di pere a Padova interessa una superficie di circa 380 ettari, quasi tutti nella Bassa Padovana, con una produzione di 86 mila quintali e un volume d’affari intorno agli 8,6 milioni di euro. Il maltempo dunque potrebbe presentare un conto milionario per l’agricoltura padovana con ripercussioni a lungo termine. Coldiretti Padova sta raccogliendo tutte le informazioni utili da girare ad Avepa per i successivi provvedimenti in ordine allo stato di calamità e per l’eventuale attivazione del fondo di solidarietà nazionale, in modo da coprire anche le casistiche non assicurabili.

20-MAG-19 16:11

economia nazionale veneto 7 Maltempo: Coldiretti Padova, allagati centinaia di ettari di coltivazioni nella Bassa

Padova, 20 mag. (AdnKronos) - Agricoltura a mollo in tutta la provincia, ma è nella Bassa Padovana la situazione più critica di questi giorni. Sono centinaia gli ettari di coltivazioni allagate, Coldiretti Padova sta raccogliendo decine di segnalazioni: a mollo i tunnel con le piantine di angurie, meloni, zucche e zucchine, sott’acqua i campi di cereali, dal frumento al mais, ma anche barbabietole e vigneti.

Dopo gli accumuli di domenica l’acqua sta defluendo grazie alla rete di scolo e ai canali di bonifica in grado di “ricevere”. Le ultime a tornare all’asciutto saranno le aree vallive ma per giorni e giorni i terreni saranno impraticabili. Gli allagamenti hanno interessato una vasta area sud di Este e Montagnana, fino all’Adige, in particolare a Barbona, Sant’Urbano, Vighizzolo, Piacenza d’Adige, Borgo Veneto, Casale di Scodosia. Centinaia gli agricoltori in apprensione per la sorte delle principali e più diffuse colture della zona, dagli ortaggi ai seminativi.

Le previsioni purtroppo non sono delle migliori e le precipitazioni dei prossimi giorni da una parte renderanno quasi impossibili i lavori nei campi e, dall’altra, gettano una pesante incognita sull’entità e la qualità del raccolto, con evidenti ripercussioni sul reddito di centinaia di imprese agricole. Nei campi allagati, spiega Coldiretti Padova, è impossibile entrare per effettuare le necessarie operazioni colturali mentre dove si è già seminato i germogli e le piantine soffocano per la troppa acqua.

20-MAG-19 16:11

cronaca nazionale sicilia 7 Migranti: anche prete accoglie Sea Watch a Licata

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - C'era anche don Totino Licata, prete di Licata (Agrigento) ad accogliere poco dopo le 14 di oggi al porto della città di mare la nave Sea watch 3, sotto sequestro dopo lo sbarco di 47 persone di ieri. Diversi licatesi, gente comune, diverse associazioni, e anche qualche dirigente del Pd locale hanno voluto manifestare "solidarietà a chi salva vite umane in mare" con un lungo applauso. "Licata è accogliente e solidale- hanno detto - Siamo contro le politiche di un partito che calpesta lo stato di diritto, la divisione dei poteri alimentando paura per ridurre le libertà e l'umanità spacciandola per una maggiore sicurezza".

20-MAG-19 16:08

politica nazionale 7 Governo: Cdm alle 16, all'odg sicurezza bis e dl famiglia (2)

(AdnKronos) - All'ordine del giorno del Consiglio dei ministri di oggi figurano anche "intese concernenti l'autonomia differenziata". Tra i punti, anche un disegno di legge in materia di spese di Giustizia, un disegno di legge che riforma la magistratura onoraria, un decreto legislativo sull'inclusione scolastica degli studenti con disabilità e tre decreti del Presidente della Repubblica relativi a riordino dell'amministrazione della Pubblica sicurezza. E ancora, regolamento sul personale ispettivo del Sistema nazionale a rete per la protezione dell'ambiente; approvazione del nuovo statuto dell'Associazione dei cristiano ortodossi in Italia.

20-MAG-19 16:07

cronaca nazionale 7 Città 'circolari', Milano, Firenze e Torino al top

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Milano è la città più 'circolare' d’Italia grazie all’offerta e all’utilizzo del trasporto pubblico e dei servizi di car sharing, all’efficienza della rete idrica, all’alto livello di raccolta differenziata e all’alto fatturato delle attività di vendita dell’usato. Segue Firenze, che emerge per le politiche di responsabilizzazione del cittadino, il numero di colonnine pro capite di ricarica per le auto elettriche e i tanti cittadini impegnati nel volontariato. Chiude il podio Torino, al top per efficienza energetica e qualità dei sistemi di depurazione.

È quanto emerge dalla prima classifica delle città italiane più performanti sul piano della sostenibilità e dell’economia circolare presentata oggi dal Cesisp, il Centro di Economia e regolazione dei servizi, dell’industria e del settore pubblico dell’Università di Milano-Bicocca, durante il convegno 'Il valore della Circular Economy a Milano'.

"La strategia comunitaria per l’economia circolare - spiegano Massimo Beccarello e Giacomo Di Foggia, rispettivamente direttore scientifico e ricercatore del Cesisp - sarà un game changer della politica ambientale europea destinato a cambiare profondamente la struttura dei sistemi economici e sociali degli Stati dell’Unione".

La ricerca presentata oggi analizza la realtà italiana dell’economia circolare da un punto di vista Glocal. "Si deve partire da una valutazione di quanto è stato fatto e quanto si deve fare a livello locale - osservano i ricercatori di Milano-Bicocca - ed è importante iniziare da una mappatura delle politiche di prossimità che toccano il cittadino".

Il Cesisp ha sviluppato un sistema di misurazione dell’economia circolare nelle prime 10 città italiane per popolazione (tutte superiori ai 300mila abitanti): in ordine alfabetico, Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino.

"Abbiamo costruito una serie di indicatori - precisano Beccarello e Di Foggia - per dare un contenuto numerico ai 5 cluster o pilastri dell’economia circolare: il riutilizzo delle risorse, la condivisione sociale, la sostenibilità ambientale, la condivisione dei beni e l’uso efficiente di beni e risorse".

Gli indicatori in tutto sono venti. Milano è risultata prima in 3 cluster su 5 (riuso, condivisione dei beni, uso risorse), seconda nel livello di condivisione sociale, mostrando le principali criticità per input sostenibili (pilastro nel quale si posiziona quinta), in particolare in efficienza energetica, disponibilità di aree verdi sul totale della superficie comunale e produzione di energia elettrica da fotovoltaico. In quest’ultimo indicatore, al contrario, punteggio massimo per Catania seguita da Bari e poi Bologna.

Prendendo in considerazione alcuni degli altri parametri, Milano primeggia per i cittadini che scelgono di acquistare beni di seconda mano (poi Firenze, Genova), per percentuale di raccolta differenziata (quindi Firenze, Bologna), numero di passeggeri sui trasporti pubblici rispetto alla popolazione totale (a pari merito con Roma, poi Torino insieme a Bologna) e diffusione della sharing mobility (poi Firenze, poi Torino). Più colonnine di ricarica per i mezzi elettrici si registrano a Firenze, seguita da Milano, poi Bari.

Le città con più volontari in percentuale alla popolazione sono risultate, in ordine, Firenze, Bologna e Torino. Per aree verdi, Roma batte Palermo e Bologna. Per orti urbani sul totale del verde, Bologna, Napoli e Firenze formano il podio. Infine, Bologna domina per diffusione di auto elettriche e ibride sul totale del parco auto, seguita da Milano e Roma. Venendo alle piste ciclabili in cima Bologna, quindi Firenze e Torino.

"Il nostro studio - concludono i ricercatori - ha l’obiettivo di fornire e sviluppare strumenti per supportare i decisori locali regionali e statali per comprendere il posizionamento del nostro Paese e, soprattutto, avere dei primi strumenti di analisi di impatto per promuove un impianto normativo efficace basato sulla consapevolezza della realtà".

Durante il convegno sono stati presentati i primi risultati del contatore ambientale della raccolta differenziata, voluto da Comune di Milano, Amat, Amsa, A2A e sviluppato da Conai, per quantificare i benefici ambientali della raccolta differenziata e di tutte le attività di riciclo e recupero dei rifiuti prodotti nel capoluogo lombardo.

20-MAG-19 16:07

cronaca nazionale lombardia/milano 7 Axa Italia, da Angels for women 100mila euro per Orange Fiber

Milano, 20 mag. (Labitalia) - Alla startup sostenibile Orange Fiber arriva il primo investimento di 100mila euro da Angels for women. Nato grazie all’iniziativa del Gruppo Axa Italia in partnership con Impact Hub Milano lo scorso dicembre, Angels for women, è il primo network di Business Angels in Italia dedicato all’investimento in startup al femminile ad alto potenziale.

E, infatti, fatta da donne per le donne, Orange Fiber è attualmente una delle più promettenti realtà imprenditoriali del made in Italy. L’azienda, fondata nel 2014 da Adriana Santanocito ed Enrica Arena, ha sviluppato e brevettato un innovativo processo produttivo per creare tessuti sostenibili a partire dagli agrumi. Orange Fiber crea un prodotto di alta qualità partendo dalle centinaia di migliaia di tonnellate di residui che l’industria di trasformazione agrumicola genera ogni anno e che altrimenti andrebbero smaltite. Un esempio di economia circolare che tutela l’ambiente.

"Siamo orgogliosi - ha dichiarato Patrick Cohen, ceo del Gruppo Axa Italia - di annunciare che Orange Fiber sarà la prima startup dove investirà Angels for women, il network italiano di Business Angel che abbiamo promosso insieme a Impact Hub Milano per valorizzare le startup al femminile. Orange Fiber, che ha sviluppato un processo produttivo per creare tessuti sostenibili partendo dagli agrumi, unisce la tecnologia tipica delle startup con lo stile e la qualità made in Italy del nostro tessuto di piccole e medie imprese. Questo investimento ci permette di continuare a fare empowerment femminile, investendo in innovazione e imprenditorialità, e avere un impatto positivo sulla società grazie alla scelta di attività sostenibili, in linea con l’impegno di Axa nei confronti dell'ambiente".

"Siamo onorate - ha commentato Enrica Arena, ceo e co-founder di Orange Fiber - che Axa e le socie di A4W abbiano creduto in noi e nelle potenzialità della nostra azienda. L'investimento e l'accesso alla rete di socie e alle loro competenze significa molto per noi e per la nostra crescita. Crediamo che sia un segnale forte per il mondo dell'imprenditorialità, femminile e maschile, verso un futuro in cui donne e uomini ricopriranno in sinergia ruoli dirigenziali all'interno di società ed istituzioni".

Angels for women si inserisce nel piano di azioni concrete promosse da Axa Italia a favore dell'empowerment femminile, a partire dal flash mob #iononballodasola per dire no alla violenza sulle donne che ha portato poi all'inaugurazione, in partnership con WeWorld onlus, di 'Punto donna', per offrire servizi di counselling e supporto a favore di donne vittime di esclusione sociale o violenze.

Con Angels for Women, il Gruppo Axa si pone l’obiettivo di diventare un vero partner delle donne per aiutare a realizzare le proprie ambizioni. Inoltre, Angels for women riflette lo spirito della nuova brand promise del gruppo: Know you can, portando supporto tangibili alle donne imprenditrici nel loro percorso di crescita. Infatti, secondo la ricerca 'Why women- owned startups are a better bet', pubblicata dal Boston Consulting Group a giugno 2018, le startup fondate da donne nei primi 5 anni generano il 10% in più di ricavi rispetto a quelle maschili, con una probabilità maggiore del 75% di avere una crescita dimensionale veloce.

20-MAG-19 16:04


politica nazionale 7 Governo: Di Maio e ministri M5S domani presentano 'fase 2'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - L'appuntamento è domani alle ore 16 al Tempio di Adriano, a due passi da Palazzo Chigi, sede del governo italiano. Luigi Di Maio, con tutti i ministri grillini al seguito, presenterà alla stampa "la fase due del governo del cambiamento". Un appuntamento per fare un 'bilancio' di quanto fatto in questo primo anno al governo e indicare gli obiettivi da raggiungere nei mesi a venire.

20-MAG-19 16:04

economia nazionale veneto 7 Imprese: Enel e Confindustria Veneto insieme per l'innovazione e la sostenibilità (3)

(AdnKronos) - Nel settore delle fonti rinnovabili, che vede in Enel Green Power un indiscussa best practice mondiale, gli sforzi saranno concentrati nell’importante programma di sviluppo di impianti fotovoltaici ed eolici. Anche un settore più tradizionale quale quello idroelettrico offrirà significative opportunità ad imprese specializzate in grandi opere edili e nelle riqualificazioni sismiche degli edifici. A tutto questo si aggiungono le attività di gestione e manutenzione degli impianti, per un budget totale di circa 200 milioni di euro.

Particolarmente significativo anche il programma illustrato da Enel X, la società del Gruppo Enel che grazie all’innovazione tecnologica applicata all’energia crea nuovi prodotti e servizi per famiglie, imprese e città. Nel corso del 2019 l’Azienda investirà quasi 400 milioni di euro che saranno indirizzati alla rete di punti di ricarica per la mobilità elettrica, a sistemi di illuminazione pubblica integrata con nuovi servizi e al progetto “Vivi meglio” per la riqualificazione edilizia dei condomini.

20-MAG-19 16:04


economia nazionale veneto 7 Imprese: Enel e Confindustria Veneto insieme per l'innovazione e la sostenibilità (2)

(AdnKronos) - “Puntiamo – ha sottolineato Alda Paola Baldi - alla crescita e lo sviluppo della nostra base fornitori rivolgendoci ad aziende particolarmente motivate a confrontarsi su innovazione, qualità, flessibilità e che pongano in primo piano valori irrinunciabili quali la sicurezza dei lavoratori e la sostenibilità economica, ambientale e sociale della propria attività”

“Questo incontro – ha commentato Vittorio Zollet, Consigliere Delegato alla politiche energetiche di Confindustria Veneto - ha l’obiettivo di mettere in contatto le aziende associate con un partner di primo piano come Enel per realizzare gli interventi energetici prioritari per il Veneto. Confidiamo che questi interventi possano essere effettivamente e velocemente realizzati visto che abbiano necessità di colmare il gap energetico di cui soffrono molte aree del territorio per essere più competitivi”.

Una parte significativa delle attività del piano riguarderà le infrastrutture e le reti di E-Distribuzione, un ambito nel quali in soli 3 anni Enel ha incrementato del 40% il ricorso a risorse esterne per accompagnare l’impegnativo progetto per incrementare la resilienza degli impianti, l’adeguamento e il miglioramento della qualità della rete e la sostituzione massiva di oltre 32 milioni di Open Meter, i contatori elettronici di 2^ generazione.

20-MAG-19 16:04

economia nazionale veneto 7 Imprese: Enel e Confindustria Veneto insieme per l'innovazione e la sostenibilità

Venezia, 20 mag. (AdnKronos) - Sinergia tra Enel e Confindustria Veneto in vista di una transizione energetica che premierà le aziende più innovative e sostenibili. Questa la sfida al centro dell’incontro “Energia, sostenibilità e innovazione: Qualificazione e Committenza Enel”, svoltosi presso la sede di Confindustria Venezia Area Metropolitana di Venezia e Rovigo al Centro Vega di Marghera e che ha visto la partecipazione di oltre 50 aziende venete in rappresentanza di numerosi settori di attività che spaziano dall’edilizia all’elettronica avanzata.

L’incontro, aperto dal Consigliere Delegato alle politiche energetiche di Confindustria Veneto,Vittorio Zollet, dalla Responsabile Affari Istituzionali Area Nord di Enel Italia, Maria Luigia Partipilo, e dall’intervento della Responsabile del Procurement di Enel Italia, Alda Paola Baldi, si inserisce nell’ambito delle iniziative di #BusinessOpportunities legate allo sviluppo e alla competitività delle aziende associate ad Unindustria: quello dell’energia è un tema strategico per ogni azienda ed è fondamentale conoscere e interpretare i profondi cambiamenti in atto che portano a una forte e inesorabile accelerazione e allo sviluppo di nuove tecnologie, metodi di lavoro e nuove professionalità.

Argomenti sviluppati da Alda Paola Baldi che ha illustrato il piano di committenza del Gruppo Enel in Italia: un piano da 7,6 miliardi di euro nel triennio 2019-2021 focalizzato sulle infrastrutture e i servizi che costituiranno la piattaforma abilitante dello sviluppo del Paese.

20-MAG-19 16:04

politica nazionale 7 **Governo: Cdm alle 16, all'odg sicurezza bis e dl famiglia**

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Il Consiglio dei ministri è convocato per le ore 16 a Palazzo Chigi. All'ordine del giorno figurano anche il decreto Sicurezza bis e il dl Famiglia sulla natalità.

20-MAG-19 15:53

economia energia nazionale 7 Energia: arrivano Tutor, al fianco dei consumatori più vulnerabili (2)

(AdnKronos) - I Ted, figure adeguatamente formate, hanno professionalità acquisite lavorando presso contesti diversi: sono, infatti, operatori delle associazioni dei consumatori, di enti del settore sociale ed enti locali, di scuole, della grande distribuzione e del settore energetico. Ciò gli permette di entrare in contatto più facilmente e in maniera diretta con i consumatori che necessitano assistenza, modulando l’intervento di assistenza e formazione in base alle diverse caratteristiche, ed esigenze, di queste tipologie di consumatori.

L’incontro rientra nel percorso più ampio del progetto europeo Assist, di cui Acquirente Unico è partner, che è gestito da un partenariato europeo con la partecipazione di 12 organizzazioni, provenienti da 6 paesi europei (Belgio, Finlandia, Italia, Polonia, Regno Unito, Spagna) e finanziato nell’ambito del programma Horizon 2020.

Il progetto Assist è una ulteriore declinazione, inserita in un’ottica internazionale, dell’impegno di Acquirente Unico nei confronti dei consumatori più deboli, in questo caso con riferimento al contrasto alla povertà energetica. Tale impegno poggia su un’expertise sviluppata ormai da anni nell’assistenza ai consumatori tramite lo Sportello del Consumatore, che già gestisce, tra l’altro, una 'procedura speciale', ossia una specifica forma di supporto, dedicata ai consumatori che incontrano difficoltà con la procedura necessaria ad ottenere il Bonus sociale energia.

20-MAG-19 15:53

economia energia nazionale 7 Energia: arrivano Tutor, al fianco dei consumatori più vulnerabili

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Arrivano i tutor per l’energia domestica. Da oggi, infatti, è in azione una nuova figura professionale a supporto dei consumatori in povertà energetica. Con il workshop 'Ruolo e azioni del Ted' entra nel vivo il progetto pilota volto alla lotta alla povertà energetica e per il supporto ai consumatori più vulnerabili nell’ambito del progetto europeo Assist. Dopo la fase di formazione, i primi 100 tutor per l’Energia Domestica (Ted) sono da oggi in azione su tutto il territorio nazionale. Nel workshop, organizzato presso la sede di Acquirente Unico e con i partner italiani di Assist (insieme ad Au ci sono Aisfor e Rse), sono state discusse e approfondite le diverse tipologie di azione da attuare sui territori, affinandone le modalità e allinenadosi sull’uso degli strumenti: in particolare la piattaforma che consente a tutti i Ted di ricevere informazioni e materiali, ma anche di scambiare esperienze e condividere best practices.

La nuova figura professionale darà supporto ai consumatori in povertà energetica, sia a domicilio che tramite helpdesk, educandoli a comportamenti di consumo consapevole ed efficiente. Sono inoltre previsti l’assistenza per l’ottenimento del bonus sociale energia e un sostegno specifico agli inquilini in edilizia sociale.

In un contesto complesso come quello dell’energia elettrica, questa nuova figura professionale sarà un importante punto di riferimento per il consumatore: lo informa, lo guida e fornisce una vera e propria assistenza, anche in modo personalizzato, utile per gestire meglio i propri consumi e quindi con possibili riduzioni dei costi delle proprie bollette.

20-MAG-19 15:53

economia nazionale 7 Fisco: Toninelli, '1 mld da rdc, meglio a famiglie'

Roma, 20 mag. (Adnkronos) - "Meglio utilizzare quel miliardo avanzato dal reddito di cittadinanza per le famiglie con bambini. Per l’Iva utilizzeremo le risorse dalla lotta all’elusione e all’evasione fiscale". Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, risponde così ai cronisti lasciando il convegno degli architetti sulle grandi opere.

20-MAG-19 15:47

politica nazionale 7 Autonomia: M5S, 'Lega cerca alibi, faccia compiti e porti proposta seria'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - “La Lega riunisca i cittadini del Veneto, e magari anche quelli del resto d’Italia, e mostri lo scarno documento sulle autonomie che hanno prodotto fino ad ora. Sarebbe opportuno che facessero bene i compiti in casa invece ricorrere a scuse e alibi". Così il Movimento 5 Stelle risponde alle dichiarazioni di esponenti della Lega sul tema dell’autonomia.

"Se dalla Lega vogliono additare qualcuno, lo facciano verso loro stessi. L’autonomia è nel contratto di governo e il Movimento 5 stelle ha detto chiaramente che va realizzata. Ma va fatta ma bene, rispettando principi come quelli di solidarietà, della perequazione, dando risposte puntuali sui fabbisogni standard e rispettando l’altro principio contenuto nel contratto che prevede la realizzazione di politiche per annullare il divario tra Nord e Sud. Dalla Lega diano risposte concrete e serie su questi punti, è tutto quello che chiediamo”, concludono i 5 Stelle.

20-MAG-19 15:37

economia nazionale 7 Antitrust: intesa in gare per diritti internazionali calcio, multe per 67 mln (2)

(AdnKronos) - L’intesa accertata, sottolinea l'Autorità, è restrittiva per oggetto, unica, complessa e continuata, di carattere segreto. Infatti, per ogni procedura di gara, le evidenze indicano che le parti non hanno formulato in autonomia le proprie offerte, ma hanno invece realizzato condotte tese ad influenzare reciprocamente le modalità di partecipazione alle gare al fine di contenere l’ammontare dell’offerta economica da presentare alla Lnpa, limitando la reciproca competizione sul prezzo di acquisto dei diritti internazionali.

In particolare, attraverso la stipulazione di contratti antecedenti alle singole gare e contatti intercorrenti fra i loro rappresentanti, Mp Silva, Img, B4 Capital/ BE4 Sarl/B4 Italia hanno coordinato il proprio comportamento e, a seguito dell’assegnazione, hanno ripartito i ricavi derivanti dalla successiva rivendita all’estero dei Diritti Tv per le competizioni organizzate dalla Lega. L’intesa in esame ha determinato un decremento del valore dei diritti internazionali ed è quindi idonea a danneggiare non solo il soggetto banditore, e cioè la Lnpa, ma anche le squadre di calcio del campionato italiano che beneficiano degli introiti della vendita dei diritti internazionali, penalizzando così l’intero movimento calcistico nazionale.

In questa prospettiva, si sottolinea che l’ultimo ciclo di gare, avviato successivamente all’intervento dell’Autorità, ha registrato un incremento di valore. In ragione della gravità della condotta, l’Autorità ha quindi deciso di irrogare sanzioni, ai soggetti parti dell’intesa, per un totale di circa 67 milioni di euro.

20-MAG-19 15:02

economia nazionale 7 Antitrust: intesa in gare per diritti internazionali calcio, multe per 67 mln

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Intesa nelle gare per l’assegnazione dei diritti internazionali del calcio in televisione: sanzionati Mp Silva, Img e B4 Capital per 67 milioni di euro. Lo rende noto l'Antitrust che ha concluso un’istruttoria, lo scorso 24 aprile, accertando una violazione dell’art. 101, comma 1, del Trattato sul Funzionamento dell’Ue, nell’ambito delle gare per l’assegnazione dei diritti audiovisivi per la trasmissione in territori diversi dall’Italia (cosiddetti diritti internazionali) delle partite di calcio nelle competizioni organizzate dalla Lega Nazionale Professionisti Serie A (Lnpa).

Sulla base degli elementi raccolti nel corso dell’istruttoria, tra cui la documentazione trasmessa dalla Procura della Repubblica di Milano, è emerso che la partecipazione alle predette gare è stata oggetto, a partire dal 2008, di un’intesa restrittiva della concorrenza posta in essere da alcuni operatori riconducibili a Mp Silva, Img, e B4 Capital/BE4 Sarl/B4 Italia.

L’intesa ha riguardato gli inviti a offrire della Lega Nazionale Professionisti Serie A, dei diritti audiovisivi internazionali per la trasmissione delle stagioni a partire dal 2008, relativi ai campionati di calcio di Serie A e B, da un lato, e la Coppa Italia e la Supercoppa Italiana, dall’altro.

20-MAG-19 15:02

economia nazionale 7 D'Antona: Barbagallo (Uil), 'Suoi insegnamenti un valore'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - “A vent’anni dall’assassinio di Massimo D’Antona ricordiamo il valore della sua attività di giuslavorista, non solo nella commemorazione ma nella nostra azione quotidiana. D’Antona aveva fatto del dialogo e della giustizia sociale i capisaldi del suo impegno per il lavoro. I suoi insegnamenti e il suo approccio innovativo e lungimirante alla complessità del mondo del lavoro restano, per la Uil, un importante punto di riferimento". Così il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, partecipando questa mattina alla cerimonia di intitolazione, alla presenza del presidente della Repubblica, di un’aula della Facoltà di Scienze politiche, Sociologia, Comunicazione a Massimo D’Antona, il professore assassinato, venti anni fa, dalle Brigate Rosse.

20-MAG-19 15:02

politica nazionale 7 **Intercettazioni: verso nuova proroga a riforma Orlando in Cdm**

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Una proroga dell'entrata in vigore della cosiddetta 'riforma Orlando' sulle intercettazioni. A quanto apprende l'Adnkronos, il ministro della Giustizia, Alfondo Bonafede, avrebbe chiesto di inserire il rinvio nel dl Sicurezza bis stasera è atteso in Cdm. Al momento la proroga chiesta dal Guardasigilli non figura nel provvedimento, ma, a quanto si apprende, Bonafede potrebbe chiederne l'inserimento nel corso del Consiglio dei ministri che si terrà in serata.

20-MAG-19 14:54

cronaca nazionale sicilia 7 Caltanissetta: anziano pestato e in fin di vita a Mazzarino, un fermo

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - Al culmine di una lite ha aggredito un pensionato di 74 anni riducendolo in fin di vita. Adesso per un 45enne di Mazzarino (Caltanissetta) è scattato il fermo per tentato omicidio. L'anziano è stato trovato sabato pomeriggio nel proprio fondo agricolo in contrada Favara con profonde ferite agli arti, al torace e al capo. Immediatamente soccorso, è stato trasportato in stato di incoscienza all'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta, dove i medici lo hanno sottoposto a un delicato intervento chirurgico e dove si trova attualmente ricoverato in prognosi riservata. Le indagini dei carabinieri, coordinate dal sostituto procuratore Eugenia Belmonte, hanno permesso di acquisire "rilevanti e univoci elementi indiziari" a carico del 45enne, per il quale è scattato il fermo per tentato omicidio. Alla base dell’episodio vi sarebbero futili motivi. La vittima versa in pericolo di vita.

20-MAG-19 14:49

politica nazionale 7 **Calcio: in bozza dl sicurezza bis norme su violenza negli stadi**

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Non solo norme su migranti, inasprimento delle sanzioni per i reati di devastazione e potenziamento delle operazioni sotto copertura. Nell'ultima bozza del dl bis, in possesso dell'Adnkronos, spunta anche una serie di norme che trattano del tema della violenza negli stadi. Tra queste, sul Daspo, che viene esteso anche in ambiti non ricollegabili a eventi sportivi, si "ampliano i termini di durata in taluni casi - si legge nella bozza - e si fissano i presupposti per ottenere la 'riabilitazione'".

20-MAG-19 14:47

economia nazionale veneto 7 Maltempo: Cia Veneto, situazione critica in tutta la regione (2)

(AdnKronos) - Per quanto riguarda il mais, la bassa temperatura sta bloccando la germogliazione. In molti casi bisognerà riseminare: ma più tardi arriverà il caldo, peggio sarà. Problemi anche in pianura per il foraggio, mentre viene sottovalutata una grande questione: "Quella delle api – conferma Passarini – che non stanno impollinando le piante, provocando enormi danni ai frutteti".

Come già calcolato in alcune province (Padova e Venezia in particolare), il calo di produzione e di fatturato varia tra il 20 e il 40%. "È l’ennesimo colpo al nostro settore – conclude Passarini – che negli ultimi 10 anni ha pagato, a livello nazionale, 10 miliardi di euro in termini di fatturato".

20-MAG-19 14:47

economia nazionale veneto 7 Maltempo: Cia Veneto, situazione critica in tutta la regione

Venezia, 20 mag. (AdnKronos) - "Diciotto giorni di pioggia su venti, in questo mese di maggio, la situazione sta diventando insostenibile". Gianmichele Passarini, presidente di Cia Agricoltori Italiani Veneto, lancia l’allarme per il mondo agricolo: "Sono a rischio quantità e qualità delle produzioni, con cali che potrebbero arrivare al 40%".

"Pochi giorni fa – spiega Passarini - qualcuno mi ha detto che gli agricoltori si lamentano sempre della siccità, ed ora che piove da venti giorni ci lamentiamo lo stesso. In verità a rendere difficile la situazione è proprio la mancanza di gradualità, l’instabilità nel passaggio da una stagione all’altra. Veniamo da un inverno caldo e siccitoso e ci troviamo in una primavera fredda e piovosa. Il ciclo della natura è impazzito".

Cia Veneto sta monitorando la situazione in tutta la regione, dalla montagna alla pianura: "In quota abbiamo problemi con le frane – conferma il presidente – a causa dell’eccesso di pioggia. I prati inoltre, a causa della bassa temperatura, non maturano, creando problemi ai pascoli che si ritrovano senza foraggio". Altro ordine di problemi in pianura: "Frumento e orzo subiscono il fenomeno dell’allettamento. Le piante cioè sono cadute a causa della troppa pioggia. Questo provocherà un calo di qualità e di quantità".

20-MAG-19 14:47

cronaca nazionale sicilia 7 Migranti: Procura Agrigento convalida sequestro Sea watch

Palermo, 20 mag,. (AdnKronos) - La Procura di Agrigento ha convalidato il sequestro della nave 'Sea Watch 3' fermata ieri sera su iniziativa della Guardia di Finanza. Il provvedimento è già stato notificato all'unico indagato, il comandante della nave Arturo Centore, appena arrivato al porto di Licata (Agrigento). Il comandante della nave Arturo Centore, come si apprende, dovrebbe essere interrogato domani mattina nei locali della Procura di Agrigento.

20-MAG-19 14:40

politica nazionale 7 **Calcio: giro di vite sul 'bagarinaggio' nel dl sicurezza bis**

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Nuove norme per contrastare la violenza negli stadi, ma anche un giro di vite sul cosiddetto bagarinaggio nel dl sicurezza bis atteso stasera in Cdm. La misura prevista nell'ultima bozza del dl, in possesso dell'Adnkronos, prevede l'eliminazione del "riferimento ai luoghi in cui si svolge la manifestazione sportiva e a quelli interessati alla sosta, al transito o al trasporto di coloro che partecipano a tali manifestazione". Si estende dunque il raggio di punibilità del reato.

20-MAG-19 14:36

politica nazionale 7 **Migranti: bozza dl sicurezza bis, multe da 10 a 50mila euro e confisca navi**

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Confisca della nave, "in caso di reiterazione della condotta illecita" o se i "migranti sbarcati sono più di 100", oltre a una "sanzione amministrativa pecuniaria da 10.000 a 50.000 euro". E' quanto prevede l'ultima bozza del cosiddetto dl sicurezza bis, in possesso dell'Adnkronos, atteso stasera in Cdm per contrastare lo sbarco di migranti sulle coste italiane.

20-MAG-19 14:31

cronaca nazionale sicilia 7 Migranti: Sea watch attraccata a Licata, resta sotto sequestro

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - E' arrivata al porto commerciale di Licata (Agrigento) la nave Sea watch sequestrata ieri sera dalla Guardia di Finanza al suo arrivo a Lampedusa con a bordo 47 migranti che sono stati portati a terra. L'imbarcazione è arrivata scortata da un mezzo navale della Guardia di Finanza. Ad attendere la nave sulla banchina, diversi agenti della Guardia di Finanza ed alcuni uomini della Guardia Costiera. Nelle prossime ore ci sarà l'interrogatorio del comandante della nave, Arturo Centore, che è indagato per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

20-MAG-19 14:31

politica nazionale sicilia 7 Migranti: Trizzino (M5S), 'Crocifisso in mano? Salvini viola buon gusto e buon senso'

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - "Questa volta Salvini in modo esplicito ha violato il buon gusto ma anche il buon senso. Presentarsi alla trasmissione 'dell’amico Giletti'’ con il rosario in mano ed ostentando il crocifisso, non solo fa notizia ma ci offende come cristiani e come elettori. Nessuno si era mai spinto così in avanti dai tempi delle crociate, quando in nome di Dio si combattevano guerre contro intere popolazioni". Così Giorgio Trizzino, deputato del M5S, commenta su Facebook il comizio a Milano del leader della Lega e ministro dell'Interno Matteo Salvini.

"Non bisogna sottovalutare questa decisione strategica di spostare l’attenzione dell’opinione pubblica dal terreno squisitamente politico a quello religioso, in un momento così difficile per la credibilità della Lega investita da fenomeni di corruzione di alcuni sui rappresentanti - aggiunge - E visto che nel Vangelo si parla di carità e di prossimo da amare voglio chiedere a Salvini chi è il prossimo per lui? Chi abita in Padania o chi ha la sventura di vivere nel sud dell’Italia e nel sud del Mondo? Ha mai sentito parlare del buon samaritano? Si ricorda che quel moribondo sulla strada non venne soccorso dai passanti ma fu proprio un immigrato (il Samaritano) a fermarsi per aiutarlo? Consiglio a Salvini di leggere il Vangelo e non solo di tenerlo in mano!".

20-MAG-19 14:17

economia nazionale 7 Mef: Più facile e più 'social', è online nuovo sito Tesoro

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Restyling del sito del Mef: è da oggi online con una veste grafica rinnovata il nuovo sito che mette il cittadino al centro per offrire un’esperienza di navigazione sempre più diretta e intuitiva. Dai documenti ai dati, passando a tutto il repertorio delle pubblicazioni del Tesoro, il patrimonio del ministero dell’Economia viene valorizzato puntando su due esigenze primarie: razionalità e funzionalità del sito e dei contenuti, porre al centro i bisogni degli utenti che quotidianamente consultano il portale.

L’interfaccia improntata sul 'flat design', un design chiaro, che rende il sito facile da navigare; l’alta leggibilità tipografica con nuovi caratteri che adattano i contenuti alla finestra del browser, e un maggiore ricordo all’infogtafica, sono alcune delle caratteristiche del nuovo portale. Introdotta inoltre una nuova sezione dedicata principalmente ai media, con la raccolta strutturata delle informazioni utili alla stampa (comunicati, accrediti, gallerie fotografiche).

Il nuovo Portale Mef punta anche ad una comunicazione sempre più ispirata all’integrazione con i social network. Il nuovo sito del Mef è inoltre attualmente l’unico sito della pa ad aver implementato l’accessibilità, secondo le nuove regole tecniche internazionali, permettendo a tutti gli utenti, anche quelli in particolare situazione di difficoltà fisica, di fruire delle informazioni e dei servizi digitali rilasciati dall’amministrazione.

20-MAG-19 14:08

politica nazionale 7 **Governo: fonti M5S, 'no a Cdm vuoto, del dl famiglia ne ha bisogno paese'**

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - "Abbiamo l'auspicio che non sia un Cdm vuoto, come invece leggiamo dai giornali, e che, in particolare, il decreto famiglia sia approvato perché ne ha bisogno il Paese". Lo riferiscono fonti M5S, in vista del Cdm di questa sera.

20-MAG-19 13:52

cronaca nazionale 7 Medicina, studio promuove nuove valvole aortiche

Roma, 20 mag. (AdnKronos Salute) - Le protesi valvolari aortiche chirurgiche biologiche realizzate con l'innovativo tessuto pericardico bovino Resilia* mantengono prestazioni emodinamiche e profilo di sicurezza favorevoli su una mediana di 4 anni di follow-up, senza alcun evento di deterioramento strutturale della valvola (Svd). A presentare i dati dello studio clinico Commence in occasione del 99esimo congresso dell'American Association for Thoracic Surgery (Aats) è Edwards Lifesciences Corporation, leader nelle malattie cardiache strutturali e nel monitoraggio in terapia intensiva.

Lo studio Commence - informa una nota - ha arruolato 694 pazienti, di cui 144 (21%) di età inferiore a 60 anni al momento della sostituzione chirurgica della valvola. "Questo studio preliminare - ha commentato Pierluigi Stefano, direttore Cardiochirurgia, Azienda ospedaliero-universitaria Careggi, Firenze - è molto importante per la sicurezza di impianto di questa nuova protesi. I risultati dimostrano assenza di deterioramento strutturale della valvola in una mediana di quattro anni in pazienti giovani. La protesi con tessuto Resilia, conservato a secco e non in glutaraldeide, presenta tutti i presupposti per essere più resistente nel tempo alle calcificazioni che sono alla base della degenerazione protesica".

"Il nuovo sistema di trattamento e di conservazione del tessuto pericardico Resilia, infatti - continua - riduce in modo significativo il legame con le aldeidi libere che sono alla base del processo di calcificazione e quindi di degenerazione della protesi biologica tradizionale. Questi dati incoraggiano all’utilizzo di questa protesi nei pazienti più giovani ed attivi che non vogliono sottoporsi a vita al trattamento anticoagulante dopo impianto di protesi meccanica, lasciando presupporre una libertà da re-intervento maggiore e una eccellente qualità della vita".

Il tessuto Resilia, studiato e realizzato da Edwards, prevede, infatti, una nuova tecnologia di conservazione dell'integrità, che può eliminare un fattore chiave nei processi di calcificazione che stanno alla base del deterioramento delle protesi valvolari. La tecnologia consente inoltre di conservare la valvola in condizioni di confezionamento a secco, facilitando l’impiego in sala operatoria. "Edwards - ha affermato Daveen Chopra, Corporate Vice President Surgical Structural Heart di Edwards - è orgogliosa della propria capacità di innovazione tecnologica. Il tessuto Resilia può aiutare a migliorare l'assistenza e i risultati a lungo termine dei pazienti. La piattaforma Resilia è stata creata con l’obiettivo di estendere la durabilità delle valvole per una popolazione di pazienti sempre più attiva, riducendo allo stesso tempo la necessità di ricorrere all’impiego di anticoagulanti a lungo termine. Questi dati dello studio Commence sono incoraggianti e suggeriscono che siamo sulla strada giusta verso il raggiungimento di quell’obiettivo".

Lo studio Commence è uno studio clinico prospettico, non randomizzato, multicentrico, a braccio singolo, investigational device exemption condotto in 27 centri clinici negli Stati Uniti e in Europa. Ha arruolato 694 pazienti di età pari o superiore a 18 anni, con malattia valvolare aortica diagnosticata e in procinto di sottoporsi a sostituzione della valvola con o senza innesto di bypass aorto-coronarico. Commence è uno studio premarket approval (Pma) ed è disegnato per determinare, fino a cinque anni, con un sottogruppo di pazienti valutato per 10 anni, la sicurezza e l'efficacia delle protesi valvolari aortiche chirurgiche con tessuto Resilia in questa popolazione. Allo stadio attuale, lo studio ha registrato 2.533 pazienti-anno di follow-up.

È importante evidenziare, inoltre, come risultati positivi a 5 anni, siano stati mostrati anche da uno studio europeo di fattibilità su una protesi valvolare aortica biologica in tessuto Resilia, presentati il mese scorso al congresso annuale della Heart Valve Society. Si trattava di uno studio clinico osservazionale prospettico a braccio singolo di 133 pazienti, condotto in due centri in Europa, che non ha rilevato eventi di deterioramento strutturale della valvola durante il periodo di indagine.

Edwards valuterà il tessuto Resilia anche con lo studio Resilience, un’indagine a lungo termine che coinvolgerà fino a 250 pazienti di età inferiore ai 65 anni, che hanno ricevuto una valvola Edwards con tessuto Resilia. Lo studio esaminerà i livelli di calcificazione, il deterioramento emodinamico e strutturale delle valvole a 5, 7, 9 e 11 anni, come potenziali fattori predittivi della durabilità delle valvole.

20-MAG-19 13:42

economia nazionale 7 Besson (Confapi): "In Europa serve legislazione uniforme per costo lavoro"

Milano, 20 mag. (Adnkronos/Labitalia) - "L'Europa dovrebbe essere sempre più unita, con legislazione uniforme soprattutto per il costo del lavoro, per poter così costituire una macro area omogenea, più forte nella concorrenza con aree extra Ue". Così Clara Besson, imprenditrice Globalchimica srl e membro della giunta di presidenza del Gruppo Giovani Imprenditori Confapi con delega alla cultura e alla formazione e focus sull’accademia delle pmi, commenta l'appello in vista delle elezioni europee lanciato, in un'intervista nei giorni scorsi ad Adnkronos/Labitalia, dal presidente dei giovani imprenditori di Confapi, Jonathan Morello Ritter, secondo cui le istituzioni europee che usciranno dalle elezioni del prossimo 26 maggio dovranno dare "una programmazione decisa, veloce ed equa con priorità ai temi quali infrastrutture, ambiente ed energia, perché le imprese, soprattutto le piccole imprese, siano indirizzate ad investire in maniera corretta nei settori giusti".

"In Europa infatti - sottolinea - c’è uno scostamento insostenibile del costo del lavoro che crea conflitti interni all’Europa stessa. Si pensi che da dati Eurostat la media europea del costo orario lordo è di 22,68 euro. Ma a Bruxelles il costo orario è di 44 euro l’ora mentre in certe zone della Bulgaria gli operai si pagano 4 euro".

20-MAG-19 13:41


cronaca nazionale sicilia 7 Mafia: processo Mannino, il 22 luglio Camera consiglio e sentenza

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - Sarà emessa il prossimo 22 luglio la sentenza del processo d'appello stralcio sulla trattativa tra Stato e mafia a carico dell'ex ministro Calogero Mannino, accusato di violenza e minaccia a corpo politico dello Stato. Lo ha annunciato il Presidente della Corte d'appello Adriana Piras alla fine dell'udienza di oggi, dedicata alle arringhe difensive. Il 22 luglio i giudici entreranno in camera di consiglio e in giornata emetteranno la sentenza. In primo grado Mannino era stato assolto.

20-MAG-19 13:40

cronaca nazionale sicilia 7 Migranti: vescovo Noto, 'non basta sbandierare rosario per essere cristiani'

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - "Non è che se uno perché va in chiesa e recita il santo rosario è sicuramente un cristiano. Un cristiano lo vedi se dà da mangiare agli affamati, da bere agli assetati, se ha occhi per il dolore e la sofferenza degli altri. Si può anche non dire nessun rosario ma vivere un'opera di carità, perché come dice San Giacomo, il cristianesimo e il Vangelo splende nei fatti operosi della carità". A dirlo all'Adnkronos è il vescovo di Noto, monsignor Antonio Staglianò, delegato della Conferenza episcopale siciliana per le migrazioni, a proposito del comizio del leader della Lega e ministro dell'Interno, Matteo Salvini, che a Milano con il rosario in mano ai sostenitori arrivati per ascoltarlo ha detto: "Mi affido al Cuore immacolato di Maria che ci porterà alla vittoria".

"Chiunque può consacrare se stesso al Cuore immacolato di Maria - dice adesso monsignor Staglianò -, se Salvini lo ha fatto dal profondo del suo cuore ha fatto anche bene". Anzi. Dal presule arriva un ringraziamento per "essersi affidato pubblicamente a Maria Santissima" perché "di solito i politici si vergognano persino di pronunciare il nome di Dio, vivono l'autonomia delle realtà terresti a modo loro". Ma quell'atto pubblico e il rosario o il crocifisso in mano "non indicano che chi lo fa stia praticando il Vangelo", che è "fede operosa nella carità, cura dell'altro più debole". Insomma, per il vescovo di Noto "stona che mentre ha il santo rosario in mano declini una posizione contraria a quella del Papa e chiuda all'accoglienza dei nostri fratelli. Sbandierare un simbolo sacro e affidarsi alla Madonna non vuol dire necessariamente che si è cristiani, il cristiano lo vede negli atti di carità. Il Cuore immacolato di Maria fa vincere l'amore non la patria".

20-MAG-19 13:35

politica nazionale sicilia 7 Autonomia: Musumeci, 'ok richiesta nord ma con perequazione'

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - "L'autonomia richiesta dalle Regioni del Nord non mi spaventa se non si dimentica, come richiama il presidente Mattarella, che la nostra è e deve essere una comunità coesa e solidale. Ne ho parlato molte volte con il presidente Toti, che sta facendo un grande lavoro, e con il presidente Fontana, un uomo di governo serio e di grande esperienza. Se autonomia vuole dire responsabilità, nessuno può sottrarsi ma la giusta risposta sta nel cosiddetto principio di perequazione. Il Sud deve recuperare un differenziale di investimenti con il Nord. Che si fa?". Così il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci in una intervista al quotidiano 'Il Tempo'.

Il governatore ha anche parlato del recente anniversario dello Statuto siciliano, ribadendo che "è stato usato molto male, per un verso, ed è stato impedito nella sua integrale attuazione, per altro verso". "Abbiamo aperto un tavolo con il governo nazionale - aggiunge - e stiamo lavorando alle nuove norme di attuazione, soprattutto in materia fiscale. Ma anche noi dobbiamo fare mea culpa e correggere storture enormi. La scorsa settimana il mio governo ha avviato due azioni importanti: abbiamo ridotto di oltre duecento le posizioni dirigenziali e abbiamo approvato in Parlamento una norma sullo snellimento delle procedure burocratiche. E' la strada giusta".

20-MAG-19 13:27

politica nazionale sicilia 7 Europee: DiventeràBellissima, 'neutrali alle elezioni' (2)

(AdnKronos) - DiventeràBellissima parteciperà invece, con i propri rappresentanti istituzionali e in coalizioni omogenee, alle elezioni per i vertici delle ex province del 30 giugno, "pur continuando ad esprimere - si legge in un comunicato del movimento - un giudizio fortemente critico verso una riforma che espropria al popolo il diritto di scegliere direttamente gli amministratori provinciali". Sabato 15 giugno il movimento terrà a Palermo un'assemblea popolare "finalizzata a riaffermare il manifesto programmatico del movimento alla guida della Regione nel rinnovato impegno del centrodestra per il riscatto dell’Isola".

20-MAG-19 13:13

politica nazionale sicilia 7 Europee: DiventeràBellissima, 'neutrali alle elezioni'

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - DiventeràBellissima rimarrà "neutrale" alle elezioni europee del 26 maggio. La posizione del movimento del presidente della Regione siciliana Nello Musumeci, ribadita dalla direzione regionale, è "determinata anche dall'assenza di convincenti strategie dei partiti nazionali a sostegno dello sviluppo dell’Isola nello scacchiere mediterraneo".

La direzione regionale ha chiarito che proprio per questo il movimento "non ha espresso, e non esprime, in nessuna forma, alcuna candidatura nelle liste presenti alle consultazioni europee, lasciando tuttavia ai propri iscritti ogni libera valutazione e determinazione seguendo i criteri fissati dal documento congressuale".

20-MAG-19 13:13

cronaca nazionale sicilia 7 Mafia: difesa Mannino, 'dal '91 in servizio permanente da imputato, estraneo a trattativa' (2)

(AdnKronos) - L'avvocato di Calogero Mannino, il prof. Carlo Federico Grosso, ha poi parlato del cosiddetta 'papello', cioè il foglio contenente le richieste della mafia allo Stato per fare terminare la strategia stragista. "A questo punto la Corte d’appello è vincolata a confermare la sentenza di primo grado non essendo emerse ulteriori prove decisive in seguito alla deposizione dei testi ammessi con la riapertura parziale del dibattimento”, ha detto Grosso.

“Ci sono state soltanto vagonate di carte, materiale informe, che sono state riversate nel fascicolo in primo grado: un disordine che si è riversato anche in appello - ha detto Grosso - C’è stato accanimento anche sulla gestione delle motivazioni della sentenza. Mi permetto di definire uno scandalo intellettuale, oltre che ovviamente processuale, il fatto che la requisitoria di primo grado sia stata utilizzata dalla Procura generale nell’atto di impugnazione per l’appello. Un atto inammissibile. E anche questa Corte non può che prendere atto di questo”.

20-MAG-19 13:03

cronaca nazionale sicilia 7 Mafia: difesa Mannino, 'dal '91 in servizio permanente da imputato, estraneo a trattativa'

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - "Dal 1991, tra processi mediatici e giudiziari, Calogero Mannino è in servizio permanente di imputato, a combattere per dimostrare la propria innocenza. Penso che le vicende giudiziarie debbano avere un punto certo. Questo processo comincia nel 2012, ci troviamo impelagati in questa vicenda per molti aspetti incomprensibili: un processo che è fuori di dubbio, sta in piedi, dal punto di vista del diritto, in maniera piuttosto incerta, debole e inconsistente. E vista la inconsistenza dell’accusa, la scelta dell’abbreviato ci sembrava la più appropriata”. E' uno dei passaggi dell'intervento dell'avvocato Grazia Volo, difensore dell'ex ministro Calogero Mannino, nel corso delle arringhe difensive del processo d'appello stralcio che vede alla sbarra l'ex politico accusato di minaccia a corpo politico dello Stato.

Prima dell'avvocato Grazia Volo ha parlato anche l'avvocato Carlo Federico Grosso, 82 anni, che è arrivato in aula, al palazzo di giustizia di Palermo, in sedia a rotelle, visibilmente sofferente. “Fin da subito voglio affermare la totale estraneità dell’onorevole Calogero Mannino in riferimento a quanto gli viene contestato - ha detto ilo professore- Per quanto riguarda la questione di diritto a mio parere l’articolo 338 non è applicabile, non è legittimo. Di certo è paradossale che la minaccia venga punita più pesantemente della violenza a corpo politico dello stato”. In aula, oltre a Grosso e Volo, anche gli altri due legali, gli avvocati Marcello Montalbano e Carlo Bianchini, che difendono Calogero Mannino, accusato di violenza o minaccia a corpo politico dello stato, non presente al palazzo di giustizia. Assente invece l'imputato. Il processo si celebra con il rito abbreviato, dinanzi al collegio presieduto da Adriana Piras. In primo grado l’ex ministro Dc era stato assolto dal gup Marina Pitruzzella.

“Noi non abbiamo parlato della trattativa, perché non ci riguarda perché gli eventi non riguardavano l’onorevole Mannino. Questa era stata la nostra scelta difensiva – ha detto ancora il professor Grosso - nel processo di primo grado. I sette personaggi (tra cui Massimo Ciancimino, figlio dell'ex sindaco mafioso Vito; la giornalista Sandra Amurri, l'ex presidente della Camera Luciano Violante, l’ex boss e collaboratore di giustizia Giovanni Brusca, ndr), sentiti in seguito alla riapertura del dibattimento in appello, sono stati un flop totale. Si è cercato, da parte della pg, di tirar fuori – ha sostenuto Grosso - il sangue dalle rape ma non vi è stato alcun elemento nuovo a supportare la tesi dell’accusa”.

20-MAG-19 13:03

cronaca nazionale sicilia 7 Scuola: docente Palermo, 'cappio a insegnanti deve farci paura' (2)

(AdnKronos) - Una vicenda di cui la docente ha parlato con i suoi studenti, "soprattutto con quelli di terza media che quest'anno hanno studiato il fascismo e le leggi razziali. Abbiamo analizzato il diritto allo studio, il diritto alla libertà d'insegnamento, l'articolo 21 della Costituzione e il fatto che si è lottato per avere questi diritti - aggiunge - I ragazzi pensano che non sia giusto quello che è successo alla professoressa". E aggiunge: "Lavoriamo tanto sui diritti: il diritto ad avere una scuola in un ambiente sano e anche il diritto a protestare quando le cose non vanno. Li educhiamo ad avere una coscienza critica e ad utilizzare nella giusta maniera gli strumenti di denuncia, come la lettera, quando le cose non vanno. Insegnamo loro la Costituzione, il valore simbolico del tricolore e tutto quello che rappresenta, il non dare per scontato il fatto, la libertà, perché ci sono state guerre ed epoche in cui non è stato così".

20-MAG-19 13:01

cronaca nazionale sicilia 7 Scuola: docente Palermo, 'cappio a insegnanti deve farci paura'

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - "Siamo insegnanti se cominciamo ad avere il cappio questo comincia a farci paura ed è anche difficile da spiegare ai ragazzi. Se cominciamo a limitare anche l'insegnamento, non c'è più speranza per questo Paese". Così Antonella Severino, docente della scuola Falcone di Palermo, commenta con l'Adnkronos quanto accaduto alla professoressa palermitana Rosa Maria dell'Aria sospesa dall'insegnamento per 15 giorni per non aver vigilato su un video dei suoi studenti che paragonava il decreto sicurezza con le leggi razziali del periodo fascista.

Oggi Severino ha accompagnato alcuni studenti della I, II e III media della scuola Falcone alla premiazione del concorso nazionale 'Tricolore Vivo' dedicato quest'anno all'articolo 21 della Costituzione. "Siamo sempre per promuovere il senso della libertà e di vivere uno Stato democratico - dice - Prima di dare un giudizio su quanto è accaduto bisognerebbe capire bene com'era contestualizzato il tutto. Credo che non sia stato capito l'approccio didattico dell'insegnante, in fondo era un modo per fare storia".

20-MAG-19 13:01

economia nazionale lombardia 7 Edilizia: assessore Lombardia, 'ripenseremo uno o due quartieri Milano'

Milano, 20 mag. (AdnKronos) - L'accordo con il Governo che mette sul piatto circa 101 milioni per l'edilizia sociale "è frutto di due anni di lavoro, di cui diamo atto volentieri alla sensibilità del ministero, e documenta la sistematicità con cui operiamo per migliorare la qualità dell'abitare in Lombardia. Non è facile 'portare a casa' una cifra così importante, che si somma agli oltre 20 milioni della scorsa settimana destinati agli alloggi sfitti". A dirlo è Luigi Bolognini, assessore regionale alle Politiche sociali, abitative e Disabilità della Regione Lombardia.

Gli strumenti attivati "hanno lo scopo di affrontare il degrado edilizio e sociale per incrementare gli alloggi assegnabili. Entro il 2020 - dice - ristruttureremo oltre 4mila appartamenti in Lombardia e da qui alla fine del nostro mandato ci impegniamo anche a ripensare interamente uno o due quartieri di Milano. Gli oltre 48 milioni di oggi si sommano infatti agli oltre 60 per Lorenteggio e ai 30 per San Siro".

Secondo Bolognini, "Milano è l'unico capoluogo lombardo che crescerà in futuro per numero di abitanti e potrebbe porsi il tema auspicabile del villaggio olimpico e della sua destinazione". Ai 101 mln si aggiungeranno anche sei milioni di euro di fondi comunitari per interventi nel Sociale, poiché la sola ristrutturazione delle case non è sufficiente"

20-MAG-19 13:00

politica nazionale 7 Migranti: Di Maio, 'Salvini nel pallone, ha finito argomenti'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - “Non capisco questa ossessione sui ricollocamenti, fino a ieri andavano bene e oggi che li fascismo per Salvini non vanno più bene. Sta emergendo una verità: ci avviamo a risolvere il problema migranti e la Lega va nel pallone, perché non ha più argomenti". Lo dice il vicepremier e ministro Luigi Di Maio, riservando una nuova stoccata alla Lega.

"Se i ricollocamenti funzionano loro di che parlano - incalza il capo politico del M5S - Ormai sono un disco rotto, monotematici, parlano solo di migranti e quando non sanno che dire la sparano. Mi auguro che dopo il 26 maggio tornino normali”.

20-MAG-19 12:59

cronaca nazionale 7 Meteo: Lombardia, da mercoledì torna il sole ma per poco

Milano, 20 mag. (AdnKronos) - Il clima umido e autunnale degli ultimi giorni in Lombardia durerà fino a domani sera, quando sono attese ampie schiarite sulla regione. Da venerdì, però, è atteso un possibile, nuovo, peggioramento, annuncia il bollettino dell'Arpa Lombardia. Le temperature sono in ripresa, su valori attorno alla media del periodo da mercoledì, con minime intorno ai 12 gradi e massime fino a 25. Venerdì e sabato sono possibili piogge sparse e temperature in calo.

20-MAG-19 12:55

politica nazionale 7 Terremoto: Conte, 'prevenire rischio spopolamento, bisogna fare di più'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - "Dobbiamo prevenire il rischio" spopolamento, "molto reale, questi sono borghi e paesini molto belli. Dobbiamo contrastare un fenomeno che è un po' naturale, qui acuito dal sisma ovviamente, e lavorare a livello normativo e sul piano delle azioni concrete". Lo dice il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, a margine della sua visita nelle zone terremotate del Centro Italia.

"Dobbiamo lavorare, abbiamo un commissario ad hoc e un delegato del governo, non abbiamo mai distolto l'attenzione ma dobbiamo fare di più - ammette il premier - Soprattutto l'attività di ricostruzione: in fase emergenziale riusciamo ad operare più velocemente con gli strumenti che abbiamo, la fase della ricostruzione è ancora molto lenta e dobbiamo accelerare".

Sul tempo di permanenza dei terremotati nelle cosidette 'casette', "ci auguriamo sia il minor tempo possibile, ora stiamo verificando la resistenza di queste casette, ma speriamo nel minor tempo di farli rientrare nelle loro case originarie", dice ancora Conte.

20-MAG-19 12:49

cronaca nazionale sicilia 7 Mafia: difesa Mannino, 'no a riapertura dibattimento'

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - "Questa produzione significa che Mannino, all'età 80 anni, è ancora oggetto di investigazioni. La difesa si oppone a qualunque richiesta di apertura dibattimentale non ritenendola attinente al capo di imputazione". Così l'avvocato Grazia Volo risponde alla richiesta della Procura generale di Palermo di acquisire i verbali del neo pentito Filippo Bisconti che accusa Calogero Mannino e di conseguenza di riaprire il dibattimento del processo stralcio sulla trattativa Stato-mafia. La Corte d'appello presieduta da Adriana Piras si è riservata di decidere sulla proposta, avanzata, in apertura dalla procura generale.

20-MAG-19 12:42

politica nazionale 7 **Governo: doppio appuntamento per Cdm, 16 e 20.30**

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Il Consiglio dei ministri è convocato per questo pomeriggio alle 16 -per far fronte ad alcune misure in scadenza, vedi leggi regionali- poi sarà sospeso e riprenderà alle 20.30 per affrontare i dossier più corposi. Lo si apprende da fonti di Governo. Sul tavolo, sono attesi il dl Sicurezza bis e il dl natalità, anche se non è stato ancora diramato l'odg.

20-MAG-19 12:41

cronaca nazionale sicilia 7 Mafia: processo Mannino, Pg chiede acquisizione verbali neo pentito Bisconti

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - Le dichiarazioni del neo pentito di mafia Filippo Bisconti potrebbero entrare nel processo appello stralcio della trattativa Stato-mafia che vede imputato l'ex ministro Calogero Mannino, accusato di attentato a corpo politico dello Stato. Oggi, durante l'udienza dedicata alle arringhe difensive, la procura generale di Palermo ha chiesto alla corte d'assise d'Appello di Palermo di produrre i verbali di interrogatorio di Bisconti. Secondo quanto rivelato dal neo collaboratore di giustizia, che ha deciso di parlare con i magistrati dopo il suo arresto lo scorso inverno, Bisconti avrebbe rivelato di aver saputo dal boss mafioso Rosario Lo Bue che Mannino era affiliato alla famiglia mafiosa di Agrigento.

La procura generale ha chiesto alla Corte che qualora i verbali fossero acquisiti, si riapra il dibattimento con l'esame di Bisconti. In aula l'accusa è rappresentata dai pg Sergio Barbiera e Giuseppe Fici. Rosario Lo Bue, condannato nel 2007 a 8 anni di reclusione, è considerato membro della famiglia mafiosa di Corleone, per conto della quale ha gestito la latitanza di Bernardo Provenzano, fino all'arresto di quest'ultimo, avvenuto l'11 aprile 2006 in località Montagna dei cavalli, alle porte di Corleone.

20-MAG-19 12:36

politica nazionale 7 Governo: Conte, 'chi mi mette in discussione lo faccia in sedi opportune'

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - "C'è una grammatica costituzionale, se si mette in dubbio l'operato del presidente del Consiglio. Noi dobbiamo fidarci, siamo il governo del cambiamento che rifugge le opacità della vecchia politica. Se si mette in dubbio l'operato del sottoscritto, si indebolisce l'azione del governo, allora bisogna farlo in base a percorsi chiari e trasparenti, nelle sedi opportune, le sedi ufficiali sono il Cdm e in prospettiva il Parlamento". Lo dice il premier Giuseppe Conte, a margine della sua visita nelle zone terremotate del Centro Italia, rispondendo a una domanda sulle dichiarazioni di Giancarlo Giorgetti su La Stampa.

"Non possiamo accettare allusioni, insinuazioni affidate alla stampa o a un mezzo video sui Facebook - dice ancora il presidente del Consiglio - bisogna affrontarla in maniera chiara se si mette in discussione questo" e "la grammatica costituzionale prevede che chi lo fa se ne assume la responsabilità: non possiamo dare agli italiani un'immagine di piena coesione - in uno degli ultimi Cdm all'unanimità è stata ribadita la fiducia nel mio operato- e poi, a pochi giorni di distanza, mettere in discussione" il premier "in termini di imparzialità".

20-MAG-19 12:36

politica nazionale sicilia 7 Vitalizi: Cancelleri (M5S), 'Sicilia vergogna d'Italia' (2)

(AdnKronos) - "Miccichè - prosegue il deputato Cinquestelle - non si lamenti poi delle trasmissioni di Giletti. Anche a me dispiace tantissimo sentire parlare male della Sicilia ma, onestamente, è difficile che ciò non avvenga se poi forniamo fantastici assist del genere".

"Sono anni - conclude - che spingiamo per il ricalcolo dei vitalizi in Sicilia. Potevamo essere i primi a tagliare e, per assurdo, dovremo dire grazie se arriveremo solo ultimi. Per salvaguardare questo insopportabile privilegio dal sapore medievale, che ci costa 18 milioni l’anno, Musumeci e Miccichè rischiano di far pagare ai cittadini un costo enorme. La Legge di stabilità nazionale infatti prevede il taglio del 20 per cento dei trasferimenti statali alle regioni che non ricalcolano i vitalizi e questo 20 per cento per la Sicilia equivarrebbe a circa 70 milioni di euro in meno, con la conseguente e inevitabile riduzione o cancellazione di servizi essenziali per la popolazione".

20-MAG-19 12:31

politica nazionale sicilia 7 Vitalizi: Cancelleri (M5S), 'Sicilia vergogna d'Italia'

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - "Un altro primato per la Sicilia. Ma, purtroppo, è ancora una volta un primato negativo di cui avremmo fatto volentieri a meno e di cui Musumeci e Miccichè devono solo vergognarsi e chiedere scusa ai siciliani". Così il deputato M5S all'Ars Giancarlo Cancelleri commenta le dichiarazioni a mezzo stampa del ministro Fraccaro che ha sottolineato come solo due regioni d'Italia, la Sicilia e il Trentino, non hanno ancora rispettato i termini per il taglio dei vitalizi.

"Tutte le regioni - afferma Cancelleri - si stanno adoperando per il taglio. Solo da noi e in Trentino questo non avviene. Non per nulla Trentino e Sicilia, al recente tavolo col governo non avevano fornito i dati sui vitalizi. La Sicilia addirittura non si era presentata. Non è un caso che dove governa il centro destra ci sono solo spreco e privilegi". Secondo Cancelleri, "l'istituzione all'Ars di una commissione ad hoc per i vitalizi serve solo per prendere tempo e - aggiunge - a rinviare la questione a dopo le elezioni europee. Ma i siciliani non sono stupidi. Hanno capito e sapranno ripagare i partiti come meritano".

20-MAG-19 12:31

economia nazionale lombardia 7 Edilizia: in Lombardia riaprono cantieri per quella sociale, piano da 100 mln (2)

(AdnKronos) - "Per noi sono centrali le famiglie in difficoltà, che non possono accedere a un mutuo e sperano di poter avere dallo Stato un aiuto concreto", afferma Toninelli. "Io spero che questo modello pilota possa essere copiato da tante altre regioni, anche pensando ai tanti imprenditori che potrebbero lavorare in questi cantieri". I tempi di attuazioni sono molto rapidi perché le risorse sono vincolate all'impegno a chiudere entro un determinato periodo.

Entro sei mesi dal decreto del presidente della giunta regionale, infatti, saranno avviate le procedure per la selezione delle proposte di finanziamento. E gli interventi ammessi a finanziamento dovranno terminare entro i successivi 28 mesi per i lavori di minore entità e entro 60 mesi (5 anni) per quelli più complessi. "Questo è il modo giusto e corretto di fare politica: sia di stimolo a tutti", osserva ancora Toninelli. Per la Lombardia, "questa collaborazione proficua con il ministero è la norma e Toninelli è stato di parola. Bisognava recuperare un numero cospicuo di immobili inutilizzati, in modo vergognoso", conclude Fontana.

20-MAG-19 12:16


economia nazionale lombardia 7 Edilizia: in Lombardia riaprono cantieri per quella sociale, piano da 100 mln

Milano, 20 mag. (AdnKronos) - In Lombardia riaprono i cantieri e si parte dall'edilizia pubblica e sociale. Il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, e il governatore, Attilio Fontana, hanno firmato un accordo di programma da oltre 100 milioni di euro di risorse pubbliche (80 mln statali e 20 mln regionali) da destinare a varie tipologie di interventi per l'emergenza abitativa. Il grosso delle risorse, 48,2 milioni di euro, andrà a ridipingere i quartieri delle case popolari del Comune di Milano, tra recupero, riqualificazione e "rigenerazione urbana". Lo stesso toccherà ad altri alloggi di edilizia residenziale pubblica in quei Comuni lombardi dove spiccano le case sfitte: per questo intervento sono stati stanziati 30 milioni e si stima possa riguardare 4mila residenze in tutta la Lombardia. Circa 23 milioni di euro, invece, andranno alla realizzazione di una "nuova edilizia residenziale sociale", con recupero del patrimonio immobiliare pubblico e privato sfitto o invenduto.

20-MAG-19 12:16

politica nazionale 7 Governo: Conte, Cdm alle 20.30

Roma, 20 mag. (AdnKronos) - Il Cdm "si terrà questa sera, questo pomeriggio inizierà -perché c'è una scadenza- e poi ci aggiorneremo in serata, intorno alle 20.30". Lo dice il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, rispondendo alle domande dei cronisti a margine di una visita nelle zone terremotate del Centro Italia.

20-MAG-19 12:13

cronaca nazionale sicilia 7 Migranti: Viviano (magliette rosse) 'chiudere porti è contro ogni regola democratica'

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - "Ha fatto bene la magistratura di Agrigento a fare sbarcare i 47 migranti sulla Sea watch. Ieri sera abbiamo assistito all'ennesimo balletto e le manfrine di un ministro dell'Interno che pare essere diventato il ministro di tutto, apre i porti e chiude i porti, blocca le navi. Tutto questo non spetta a un ministro dell'Interno". Lo ha detto Franco Viviano, giornalista palermitano che un anno fa aveva ideato l'iniziativa delle 'magliette rosse' per l'accoglienza dei migranti. In pochi giorni, con l'aiuto di don Luigi Ciotti, decine di piazze si colorarono di magliette rosse indossate da migliaia di persone. "Un paese deve accogliere i migranti e poi verificare chi siano, e certamente non lo si può verificare mentre queste persone affogano in mezzo al mare - dice Viviano - Se non hanno il diritto di restare allora vanno rimpatriati, ma chiudere u porti è contro ogni regola democratica. Una persona in difficoltà deve essere soccorsa e portata in un porto sicuro, che non può essere quello della Libia, dove c'è in corso una guerra". Viviano ha scritto, con Alessandra Ziniti, il libro 'Non lasciamoli soli' che parla proprio della prigionia dei migranti in Libia.

20-MAG-19 12:09

cronaca nazionale sicilia 7 Scuola: assessore Palermo, 'censure mortificano professionalità'

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - "L'articolo 21 della Costituzione ci ricorda insieme alla libertà d'espressione, la libertà d'informazione contro ogni censura. Censure che non hanno ragione di esistere, censure che mortificano la professionalità e la capacità di ciascuno di dare un contributo, ogni giorno, in direzione di quella capacità che i nostri bambini e i nostri ragazzi devono poter avere nella massima libertà d'espressione". Così l'assessore alla Scuola del Comune di Palermo Giovanna Marano durante la cerimonia di premiazione, organizzata ai Cantieri culturali della Zisa, del XIV concorso nazionale 'Tricolore vivo' rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado di tutta Italia e dedicato, quest'anno, a una riflessione sull'articolo 21 della Costituzione.

Un discorso, quello dell'assessore, in cui è stato chiaro il riferimento a quanto accaduto alla professoressa Rosa Maria Dell'Aria, dell'Iti Vittorio Emanuele III di Palermo, sospesa dall'insegnamento per 15 giorni per non aver vigilato su un lavoro dei suoi studenti che paragonava il decreto sicurezza con le leggi razziali del periodo fascista. Le parole di Marano sulla censura hanno fatto partire l'applauso della platea, composta per la maggior parte da insegnanti e studenti. In prima fila anche l'assessore regionale all'Istruzione Roberto Lagalla e la coordinatrice dell'Ufficio ispettivo dell'Usr Sicilia Viviana Assenza.

"La libertà d'espressione - ha aggiunto Marano - è oggi il fondamento di quella crescita e di quella possibilità che la nostra città offre, con sempre al centro l''io sono persona, io sono comunità' contro tutti quelli che invece alimentano l''io sono individuo, io sono gruppo'. Questo è il valore della Carta Costituzionale".

20-MAG-19 12:04

cronaca nazionale sicilia 7 Trapani: fatture false e fallimenti pilotati, arrestato imprenditore (2)

(AdnKronos) - I controlli della Guardia di finanza, i debiti con i dipendenti e l’esposizione con il fisco hanno spinto il titolare della ditta a distrarre il compendio aziendale e a trasferire i dipendenti facendo confluire tutti gli asset in un nuovo soggetto giuridico, intestato fittiziamente ai familiari. Le attività di polizia giudiziaria eseguite lo scorso settembre, però, hanno costretto l’imprenditore a creare un’ulteriore società-schermo nella quale trasferire ancora una volta i lavoratori e l’avviamento lasciando tutti i debiti nel vecchio soggetto giuridico.

Dopo aver ricostruito il vorticoso meccanismo fraudolento i finanzieri hanno immediatamente informato il pubblico ministero che ha presentato al Tribunale fallimentare due istanze dichiarative di fallimento per la ditta individuale e la società, entrambe ormai prive di asset e fortemente indebitate con i dipendenti e con l’Erario. Sono stati denunciati cinque cittadini di nazionalità cinese, che si aggiungono alle 32 persone già segnalate all’autorità giudiziaria nella precedente fase ispettiva. Il gip, su proposta della Procura di Marsala, ha disposto gli arresti domiciliari e il sequestro delle quote sociali, dei conti correnti e dei compendi aziendali di tutte le imprese interessate, che saranno ora gestite da un amministratore giudiziario.

20-MAG-19 10:34

cronaca nazionale sicilia 7 Trapani: fatture false e fallimenti pilotati, arrestato imprenditore

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - Fatture false per evadere le imposte e fallimenti pilotati. Il titolare di un gran bazar di prodotti cinesi è stato arrestato dalla Guardia di finanza a Castelvetrano, in provincia di Trapani. L'uomo, titolare di fatto di una ditta individuale e di due società con le quali ha gestito un grande magazzino di prodotti made in China, è stato posto ai domiciliari per aver distratto l’avviamento commerciale e denaro per oltre 4,1 milioni di euro e per essersi sottratto al pagamento di imposte che ammontano complessivamente a 3,9 milioni di euro. Le Fiamme gialle hanno scoperto già lo scorso settembre un collaudato sistema di frode fiscale con migliaia di fatture per operazioni inesistenti emesse da 31 società 'cartiere' aventi sedi dichiarate nei principali poli commerciali italiani.

L'imprenditore, spiegano le Fiamme, "ha creato una serie di schermi giuridici per sottrarsi al pagamento delle imposte e ostacolare numerose azioni esecutive proposte dai lavoratori italiani per trattamento di fine rapporto (Tfr) e mensilità mai percepite". I dipendenti, stanchi dei ritmi massacranti e delle continue minacce di licenziamento, infatti, si erano rivolti ai finanzieri che avevano effettuato un controllo fiscale, scoprendo anche sette lavoratori irregolari, mentre altri quattro sono stati individuati a seguito di ulteriori approfondimenti. Dalle indagini è emerso, inoltre, che il titolare del gran bazar, insieme al consulente del lavoro, avrebbe costretto con continue minacce i lavoratori di nazionalità italiana a sottoscrivere una richiesta di liquidazione mensile del Trf, mai corrisposto, per complessivi 400mila euro.

20-MAG-19 10:34

cronaca nazionale sicilia 7 Migranti: sindaco Lampedusa, 'Raccontare a italiani verità, non i tweet'

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - "Lampedusa ormai si associa a sbarchi e dal punto di vista mediatico non aiuta, i problemi reali sono diversi da quelli raccontati mediaticamente, perché esiste una verità televisiva mediatica, e poi c'è una verità reale. Oggi più che mai gli italiani avrebbero bisogno di avere raccontata la realtà non una realtà solo mediatica, sui social...". Lo ha detto il sindaco di Lampedusa Salvatore Martello parlando dello sbarco avvenuto ieri sera a Lampedusa su ordine della Procura di Agrigento.

20-MAG-19 08:44

cronaca nazionale sicilia 7 Migranti: sindaco Lampedusa, 'per il governo Lampedusa non esiste'

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - "Per questo governo l'isola di Lampedusa non esiste. L'esecutivo non può continuare a non prendere in considerazione Lampedusa. Se ci fosse un po' di rispetto istituzionale, il Comune dovrebbe essere almeno interpellato dal governo, invece niente. Il silenzio assoluto". Lo ha detto all'Adnkronos Salvatore Martello, sindaco di Lampedusa, commentando gli ultimi sviluppi sullo sbarco di ieri sera sull'isola. Con la nave Sea watch sequestrata e i 47 migranti a bordo fatti scendere su ordine della Procura ."A Lampedusa non esiste solo un problema degli sbarchi ma di hotspot e ordine pubblico - dice ancora Martello - Esistono una serie di problemi. E per dovere istituzionali noi dovremmo parlare con il governo ma non accade".

"Arrivati a questo punto non è un governo degli italiani se l'istituzione non fa l'istituzione non è democrazia", dice. "Non parlo di abbandono - aggiunge Martello - ma noi ci carichiamo di colpe che non abbiamo. E, siccome Lampedusa è stata per troppo tempo ignorata dal governo, ora 'grazie' alla Sea watch e alla Mare Jonio prima ogni giorno siamo sui giornali". Il sindaco ritiene "opportuno" un incontro "tra l'istituzione locale e il governo". Invece "non li abbiamo mai sentiti né visti".

20-MAG-19 08:42

cronaca nazionale sicilia 7 Migranti: sindaco Lampedusa, 'politica disinforma solo per fomentare piazze'

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - "La politica continua a disinformare la gente solo per fomentare le piazze, specie in questo periodo elettorale...". A dirlo all'Adnkronos è il sindaco di Lampedusa, Salvatore Martello, che commenta gli ultimi fatti accaduto ieri sull'isola. Con la nave Sea watch alla fonda per tutto il giorno, l'annuncio del Governo che non sarebbe sbarcato nessuno e poi lo sbarco in serata disposto dal Procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio.

"Bisognerebbe fare un po' di chiarezza sui ruoli che ricopre ognuno di noi - dice il primo cittadino - ormai c'è una invasione di campo tra ministeri e istituzioni, la gente non sta capendo più niente. Questo è il classico esempio di ciò che è accaduto ieri a Lampedusa. Sono successe tante cose. Intanto bisognerebbe capire chi comanda a mare, ad esempio, è il ministero della Difesa? Se ci sono problemi di irregolarità c'è la Procura e poi c'è la politica che continua, come dicevo prima, a disinformare la gente solo per fomentare le piazze a fini elettorali".

20-MAG-19 08:41

cronaca nazionale sicilia 7 Migranti: sindaco Lampedusa, 'riflettori solo su navi ong ma sbarchi sono continui'

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - "Ieri, per l'ennesima volta, e semmai ce ne fosse bisogno, si è capito che i porti sono aperti e che continuano a esserci gli sbarchi di migranti in Italia. Solo che i riflettori si accendono solo quando la nave è di una ong, mentre gli sbarchi a Lampedusa sono continui". E' l'amaro sfogo di Salvatore Martello, sindaco di Lampedusa che all'Adnkronos dice: "Se c'è una ong allora succede il finimondo, arrivano tv e giornlisti. Mentre per noi è la normalità ma non gliene frega niente a nessuno". "Quasi quotidianamente sbarcano migranti a bordo di barchini piccoli o grandi ma non ne parla nessuno, non li vede nessuno. Poi, se i migranti sono stati soccorsi da una ong apriti cielo. Non è normale".

20-MAG-19 08:41

cronaca nazionale sicilia 7 Migranti: Casarini, 'Dovere non rispettare ordine porti chiusi'

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - "Come avevamo sempre detto, i porti li chiudono solo degli ordini che vanno contro ogni legge, ogni convenzione internazionale, e ogni principio di umanità. È dunque un dovere non rispettarli. Praticare il diritto contro lo Stato di polizia". Lo scrive su Twitter Luca Casarini dell'ong Mediterranea commentando lo sbarco dei 47 migranti della neve Sea Watch.

20-MAG-19 07:24

cronaca nazionale sicilia 7 Migranti: Sea watch lascia Lampedusa, indagato il comandante

Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - Lascerà oggi il porto di Lampedusa per spostarsi a Licata la nave Sea watch 3 sequestrata ieri sera subito dopo lo sbarco dei 47 immigrati, come disposto dalla Procura di Agrigento. La Procura della Repubblica di Agrigento ha iscritto, intanto, il comandante Arturo Centore nel registro degli indagati per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Il provvedimento è stato notificato dalla Guardia di finanza, contestualmente alla notifica del sequestro probatorio. Il sequestro probatorio è stato eseguito ieri sera dal Roan ddella Gdf di Palermo e dalla Guardia costiera di Lampedusa. "Sequestro probatorio per violazione dell'articolo 12 del testo unico dell'Immigrazione - come ha detto procuratore capo di Agrigento: Luigi Patronaggio - Il mezzo navale è stato posto a disposizione di questa Procura che ne ha disposto, previo sbarco dei migranti, il trasferimento sotto scorta nel porto di Licata. I migranti posti in salvo saranno affidati a personale della Questura di Agrigento per la identificazione e per i necessari atti di polizia giudiziaria. Le indagini proseguiranno sia per l'individuazione degli eventuali trafficanti di esseri“. I primi due immigrati a scendere sono stati un disabile e una donna incinta. Gli altri, a piccoli gruppi, sui gommoni della Capitaneria di porto.

20-MAG-19 07:15

cronaca nazionale sicilia 7 Sea Watch sequestrata

Roma, 19 mag. (AdnKronos) - La Sea Watch 3 è sotto sequestro. La Guardia di Finanza di Palermo è salita a bordo della nave con a bordo 47 migranti al largo del porto di Lampedusa. Insieme alla "Guardia Costiera di Lampedusa", si legge nella nota della procura di Agrigento, "hanno eseguito nel pomeriggio di oggi il sequestro probatorio della nave della ong Sea Wacth 3 per violazione dell'art. 12 T.U. Immigrazione, ponendo il mezzo navale a disposizione della Procura che ne ha disposto, previo sbarco dei migranti, il trasferimento sotto scorta nel porto di Licata". I "migranti, posti in salvo, saranno affidati a personale della Questura di Agrigento per la identificazione e per i necessari atti di polizia giudiziaria". "Le indagini proseguiranno sia per l'individuazione degli eventuali trafficanti di esseri umani coinvolti, sia per la valutazione della condotta della Ong" dice il Procuratore Luigi Patronaggio.

''Già in passato abbiamo assistito a sequestri di navi delle Ong poi finiti in nulla" ha detto il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini. "Finché il ministro sono io, nego l'autorizzazione allo sbarco. Se qualche procuratore intende fare il ministro si candidi alle elezioni. Per quanto mi riguarda, anche in caso di sequestro della nave non deve scendere nessuno a terra. Chi la pensa diversamente, se ne assuma la responsabilità''. "Sono pronto a denunciare per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina chiunque sia disponibile a far sbarcare immigrati irregolari da una nave fuori legge. E questo vale anche per gli organi dello Stato, se c'è qualche procuratore pronto a indagare Matteo Salvini perché vuole controllare i confini del nostro Paese, io vado fino in fondo". "Non vedo l'ora di approvare un decreto che combatte camorristi, scafisti e teppisti" conclude il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini, aggiungendo: "Spero nessuno voglia perdere altro tempo".

Poco prima era sempre fonti del Viminale avevano ribadito che sarebbe stato negato "lo sbarco da quella nave fuorilegge". "Il ministro dell'Interno si aspetta provvedimenti nei confronti del comandante della nave, dal quale è lecito attendersi indicazioni precise sui presunti scafisti presenti a bordo". "Resta un tema fondamentale: la difesa dei confini nazionali e l'ingresso in Italia di un gruppo di sconosciuti deve essere una decisione dalla politica (espressione della volontà popolare) o di magistrati e Ong straniere?". "La vicenda SeaWatch3 - fanno notare -conferma una volta di più l'urgenza di approvare il Decreto Sicurezza Bis già nel Consiglio dei ministri di domani, per rafforzare gli strumenti del governo per combattere i trafficanti di uomini e chi fa affari con loro".

19-MAG-19 21:14


cronaca nazionale sicilia 7 Sea Watch sequestrata

Roma, 19 mag. (AdnKronos) - La Sea Watch 3 è sotto sequestro. La Guardia di Finanza è salita a bordo della nave con a bordo 47 migranti che si trova al largo del porto di Lampedusa. Si dovrebbe procedere, ora, al deferimento dell'equipaggio all'autorità giudiziaria. "La magistratura faccia come crede, ma il Viminale continua e continuerà a negare lo sbarco da quella nave fuorilegge" sottolineano fonti del Viminale. "Il ministro dell'Interno si aspetta provvedimenti nei confronti del comandante della nave, dal quale è lecito attendersi indicazioni precise sui presunti scafisti presenti a bordo". "Resta un tema fondamentale: la difesa dei confini nazionali e l'ingresso in Italia di un gruppo di sconosciuti deve essere una decisione dalla politica (espressione della volontà popolare) o di magistrati e Ong straniere?". "La vicenda SeaWatch3 - concludono -conferma una volta di più l'urgenza di approvare il Decreto Sicurezza Bis già nel Consiglio dei ministri di domani, per rafforzare gli strumenti del governo per combattere i trafficanti di uomini e chi fa affari con loro".

19-MAG-19 19:31


economia nazionale 7 Mef, verso stop piano riordino Tria

Roma, 19 mag. (AdnKronos) - di Luana Cimino

Verso stop della maggioranza al piano di riassetto interno del Mef predisposto dal ministro dell'Economia Giovanni Tria. A quanto apprende l'Adnkronos da fonti di governo, M5S e Lega frenano sul progetto che domani dovrebbe essere al centro di un'informativa di Tria in Consiglio dei ministri (se la riunione sarà confermata), chiedendo di slegarlo dalla questione della nomina del capo della Ragioneria di Stato.

"Non passi il messaggio che le due cose siano collegate", dice un esponente leghista dell'esecutivo. Stessa posizione espressa dalla M5S: "chiediamo di slegare la riorganizzazione interna del Tesoro dalla nomina del nuovo Ragioniere generale", afferma una fonte di governo dei Cinque Stelle. Intanto, salvo sorprese, il piano di riorganizzazione, oggetto di un Dpcm, dovrebbe essere presentato ai dipendenti di via XX settembre prima del varo.

Al centro della levata di scudi della politica il progetto di istituire al Mef un Dipartimento Investimenti, eventualmente guidato dall'attuale capo dell'Ispettorato della Ragioneria Alessandra Dal Verme, lasciata fuori dalla partita per la guida della Rgs dove dovrebbe approdare il capo dell’Ispettorato generale del Bilancio Biagio Mazzotta. Nomina questa attesa al prossimo Cdm.

Nella riorganizzazione voluta dal ministro dell'Economia, oltre al nuovo Dipartimento Investimenti, si prevede la creazione ex novo di tre Direzioni: Europa, Rapporti con gli Investitori e Affari Legali. Inoltre è previsto il restyling della Direzione per la Valorizzazione del Patrimonio pubblico. E per guidare una delle direzioni in questione girerebbe, tra i nomi 'papabili', quello di Federico Giammusso, oggi dirigente 'Studi e Ricerca' al Mef, già Ocse, già consigliere dell'ex ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan.

"La Lega non è preventivamente contraria ad una struttura per gli investimenti all'interno del Mef con l'obiettivo di accelerare l'uso delle risorse, ma prima vogliamo vedere il testo del Dpcm", spiegano all'Adnkronos autorevoli fonti del Carroccio. Più intransigente invece la posizione di M5S che boccia doppioni di strutture già esistenti. Il nuovo Dipartimento Investimenti avrebbe già dei 'giovani' gemelli in strutture come la cabina di regia 'Strategia Italia', istituita appena tre mesi fa da Chigi, e la struttura di missione 'Investitalia', che risale ad un anno e mezzo fa. Inoltre il Dipartimento sarebbe chiamato a occuparsi anche delle analisi costi-benefici degli investimenti, aspetto questo che pesterebbe i piedi ad altri organi competenti.

C'è poi la questione del riassetto delle Direzioni, che agli occhi di alcuni rappresentanti governativi appare come una corsa a nuove poltrone da parte dei mandarini del Tesoro per il timore che cada il governo. Manovre queste che Tria non avrebbe condiviso con la politica, e che la politica non intende far passare.

19-MAG-19 18:33

cronaca nazionale 7 Moby Tirrenia, direttore creativo 'A.Testa': "Non soliti spot, campagna fatta dai clienti"

Roma, 19 mag. - (AdnKronos) - "L'obiettivo è coinvolgere i clienti in una campagna per far conoscere tutti i servizi di bordo delle navi, far toccare con mano la qualità delle navi e trasformare Moby in un brand vicino alle persone e soprattutto sensibile e attento ai giudizi delle persone. L'idea è quella di ascoltare i propri clienti per migliorare la qualità del servizio". Lo ha affermato all'Adnkronos, Jacopo Morini, direttore creativo di Armando Testa, ideatore della nuova campagna Moby Tirrenia.

"Abbiamo voluto fare qualcosa al di fuori degli schemi, uscire dal classico spot e dare la possibilità a tutti di salire su una nave Moby e testare con mano la qualità del servizio per poi dare un giudizio, un suggerimento per dare una migliore qualità ai clienti. - ha spiegato ancora Morini - cerchiamo persone che magari non sono mai salite a bordo di una nave Moby. Ci siamo ispirati ad un'attuale tendenza, 'best job in the world', nuovi tipi di lavoro ben pagati e magari anche divertenti".

"Così abbiamo pensato al food lover, travel expert e family manager: tre nuove figure professionali che dovranno testare e documentare i servizi a bordo nave - ha continuato ancora Morini - e dare quindi dei giudizi sul cibo, sull'organizzazione del viaggio e su come le famiglie e anche i bambini si godono il viaggio a bordo di Moby".

I candidati dovranno preparare un video per presentarsi, online ne verranno scelti dieci che poi verrano ulteriormente scremati da una giuria composta da Alessandro Onorato, da artisti comici di 'Colorado' e da un terzo componente che farà parte dello staff di Moby. "Questa giuria sceglierà poi chi dovrà salire a bordo e testare i servizi della nave e dare poi un giudizio: - ha concluso - un modo tutto nuovo per coinvolgere gli utenti, per cercare e dare lavoro e nello stesso tempo divertirsi".

19-MAG-19 18:06

cronaca nazionale 7 Klaus Davi: "Giusto usare gradimento social per promuovere servizi"

Roma, 19 mag. - (AdnKronos) - "Quello che la compagnia cerca sono testimonial, influencer, promotori dei servizi che offrono, più che figure professionali strutturali, per cui il criterio della scelta in base al gradimento della rete è legittimo, e questa campagna è una buona idea". Così il giornalista e massmediologo Klaus Davi commenta all'Adnkronos la campagna della Moby Tirrenia per selezionare, attraverso il gradimento sui social e poi con una giuria, tre figure per valutare i servizi a bordo delle navi traghetto: un 'food lover', un 'travel expert' e un 'family manager'.

"Il criterio è legittimo perché si testano la popolarità e il consenso, la valutazione è sulla percezione del video, si valutano il linguaggio e le immagini con cui si propongono, che per quel tipo di funzioni va benissimo - ribadisce - Mi sembra una scelta giusta, proprio perché non sono lavori legati all'attività della compagnia in senso stretto ma sono testimonial".

"Si tratta di una selezione che ha un occhio concentrato su un target che sui social ha un rapporto forte, servizi che si vogliono promuovere sono destinati a chi ha dimestichezza con i social che è già una scelta di campo", conclude il massmediologo.

19-MAG-19 18:06


sport altri-sport nazionale 7 L'imbattibile Marquez

Le Mans, 19 mag. - (AdnKronos) - Terza vittoria stagionale per il leader iridato Marc Marquez che trionfa di prepotenza nel Gp di Francia nella classe MotoGp. Sul circuito di Le Mans lo spagnolo della Honda si impone in solitaria davanti alle Ducati ufficiali del forlivese Andrea Dovizioso e del ternano Danilo Petrucci. Quarto posto per l'australiano Jack Miller, che in sella alla Ducati del team Pramac, si lascia alle spalle Valentino Rossi, con la migliore delle Yamaha, lo spagnolo della Ktm Pol Espargaro e Franco Morbidelli con la Yamaha Petronas. Per Marquez regala alla Honda la vittoria numero 300 in MotoGp dopo una gara quasi sempre sotto controllo. Alla partenza il 26enne catalano, scattato dalla pole position, tiene la testa della corsa davanti a un gruppone molto compatto. Petrucci tenta un attacco ma resta dietro al numero 93 fino a quando commette un errore e spiana la strada ai sorpassi di Rossi e Dovizioso. Il ternano recupera poi il 'dottore', ma il capolavoro lo fa poco dopo Miller che si mette davanti al campione iridato in carica, salvo poi riconsegnare a Marquez il comando della corsa poco dopo, una leadership che non perderà più fino alla bandiera a scacchi. Nelle posizioni di rincalzo un contatto costa caro a Maverick Vinales e Francesco Bagnaia, che vanno a terra e devono ritirarsi. Poco dopo problemi anche per Iannone, costretto a portare la sua Suzuki ai box. Marquez allunga su Miller a 17 passaggi dal termine e stampa anche il giro veloce in 1'32"3, un segnale chiaro di supremazia. L'australiano cede poi il passo anche alle due moto ufficiali di Borgo Panigale. Si deve invece accontentare della quinta piazza Rossi, dopo una gara incollato agli scarichi delle Ducati senza riuscire però a tentare l'attacco al podio. Nella classifica del mondiale guida Marquez con 95 punti, otto in più di Dovizioso.

19-MAG-19 17:51

cronaca nazionale 7 Moby Tirrenia, Onorato: "Talent alla rovescia per testare nostri servizi"

Roma, 19 mag. (AdnKronos) - "Ci piace definire questa campagna come un 'talent alla rovescia', per valutare i servizi sulle nostre navi, sia 'Moby' che 'Tirrenia', tenendo conto della nostra ricerca di un servizio sempre più simile ad una nave da crociera e non a un traghetto". Così l'armatore Alessandro Onorato, vicepresidente e responsabile commerciale dell'omonimo gruppo, racconta l'originale operazione di marketing lanciata oggi da Moby e Tirrenia (www.moby.it), le due compagnie leader nel trasporto dei passeggeri su navi traghetto da e per le isole con focus particolare sulle rotte di collegamento con Sardegna, Corsica, Sicilia, Elba e Tremiti.

"Si tratta di un talent al contrario -spiega Onorato- perché cerchiamo 'giudici' che testino i nostri prodotti di bordo: un 'food lover' che possa testare i menù, un family manager, che possa dare un giudizio sulla logistica del viaggio, un travel expert che valuti i servizi". Il tutto condito con uno stipendio di 10.000 euro per una giornata di 'lavoro', una somma che fornisca ai tre giovani concorrenti le basi per costruire un’attività imprenditoriale e non solo di influencer.

"D'altra parte, la nostra è un'attenzione maniacale al servizio -sottolinea l'armatore-. Attenzione per le cabine, più ad uso familiare per le mamme con bambini, e attenzione particolare anche al menù, che cambia ad ogni stagione ricercando sempre i prodotti locali: per esempio, se la nave parte dalla Toscana per la Sardegna a bordo avrà prodotti toscani e sardi, lo stesso se parte dalla Liguria e così via".

"Poi c'è tutta la parte dedicata ai bambini con attrazioni varie, personaggi dei cartoni... -aggiunge Onorato-. Insomma è un lavoro veramente impegnativo che ci distingue dai competitor e questo impegno, questo lavoro lo abbiamo voluto valorizzare, lanciando appunto una campagna particolare che metta i passeggeri al centro, non come persone che vengono a giudicare i nostri servizi".

"Credo sia un'operazione molto moderna, al passo con i tempi, perfetta per l'era internet, una vera campagna pubblicitaria web che mette le persone al centro come protagoniste -sottolinea l'armatore-. Sono certo anche che possa generare un certo entusiasmo perché l'influencer è una delle nuove professioni e ricevere un premio in denaro può essere considerato come un investimento su se stessi e il futuro".

19-MAG-19 17:43

cronaca nazionale 7 Cercasi giudice a bordo a 10mila euro

Roma, 19 mag. - (AdnKronos) - Un 'Food lover', un 'travel expert' e un 'family manager': sono le tre figure di 'giudici', scelti in base al gradimento sulla rete, per valutare i servizi a bordo delle navi traghetto; il tutto condito con uno stipendio di 10.000 euro per una giornata di 'lavoro', una somma che fornisca a tre giovani concorrenti le basi per costruire un'attività imprenditoriale e non solo di influencer. E' un'operazione di marketing unica e originale quella lanciata oggi da Moby e Tirrenia (www.moby.it), le due compagnie leader nel trasporto dei passeggeri su navi traghetto da e per le isole con focus particolare sulle rotte di collegamento con Sardegna, Corsica, Sicilia, Elba e Tremiti.

Onorato: "Talent alla rovescia per testare nostri servizi"

I vertici del gruppo Onorato, del quale le due compagnie sono parte integrante, in collaborazione con l’agenzia Armando Testa, hanno infatti deciso di varare una campagna per l’individuazione di giudici ad alta specializzazione, e quindi l’ingaggio attraverso la rete di tre figure professionali altrettanto anomale: la prima è quella di un 'food lover', un esperto di cibo e di cucina che si infiltri nella cucina di un traghetto e testi antipasti, prime, pietanze, dolci; la seconda per un 'travel expert', un giovane che sia in grado di navigare al meglio nei mari tempestosi delle offerte di viaggio, testandone la convenienza e trovando la soluzione che garantisca il più alto confort al prezzo più conveniente; la terza per un 'family manager', un componente della famiglia in grado di ottimizzare il bagaglio, pianificare la partenza, gestire al meglio le aspettative e i sogni della famiglia rendendoli sovrapponibili sono i servizi di bordo.

“L’idea -spiega Alessandro Onorato- è nata dal nostro desiderio di dimostrare che Moby e Tirrenia sono la risposta a chi cerca la massima qualità al miglior prezzo possibile, senza rinunciare ai comfort di un viaggio esclusivo. Abbiamo scelto la formula di un impiego per raccontare le nuove figure professionali del settore travel e dimostrare come e quanto sia cambiato oggi il modo di viaggiare”.

Diecimila euro per un solo giorno. Questo il compenso frutto di un contratto a tempo di 24 ore riservato a chi riuscirà prima, in virtù della sua esperienza, della sua inventiva, della sua capacità di convincimento, a ottenere il maggior numero di consensi dalla rete giocando anche sull’efficacia di un selfie in grado di divertire, attirare l’attenzione e sintetizzare una mission. Ogni candidato potrà inserire la propria adesione su www.moby.it, compilando un form e allegando infine un video selfie di presentazione.

Le candidature ai tre 'posti di lavoro' saranno votate dagli utenti web che entro il 30 di giugno esprimeranno una rosa di finalisti che, a bordo di una nave Moby, andranno incontro all’operazione verità di fronte a una giuria composta da tre influencer (due dei quali parte della Pozzolis family), tre esperti del settore e un rappresentante Moby e Tirrenia (nella persona del vice presidente Alessandro Onorato), per diventare imprenditori di se stessi.

Spetterà a loro compiere un viaggio andata e ritorno su una delle tratte delle compagnie e raccontare online, con video, post e storie, la loro esperienza, 'giudicando' i servizi Moby e Tirrenia.

IL DIRETTORE CREATIVO TESTA - "L'obiettivo è coinvolgere i clienti in una campagna per far conoscere tutti i servizi di bordo delle navi, far toccare con mano la qualità delle navi e trasformare Moby in un brand vicino alle persone e soprattutto sensibile e attento ai giudizi delle persone. L'idea è quella di ascoltare i propri clienti per migliorare la qualità del servizio". E' quanto ha detto all'Adnkronos, Jacopo Morini, direttore creativo di Armando Testa, ideatore della nuova campagna Moby Tirrenia. "Abbiamo voluto fare qualcosa al di fuori degli schemi, uscire dal classico spot e dare la possibilità a tutti di salire su una nave Moby e testare con mano la qualità del servizio per poi dare un giudizio, un suggerimento per dare una migliore qualità ai clienti. - ha spiegato ancora Morini - cerchiamo persone che magari non sono mai salite a bordo di una nave Moby. Ci siamo ispirati a un'attuale tendenza, 'best job in the world', nuovi tipi di lavoro ben pagati e magari anche divertenti". "Così abbiamo pensato al food lover, travel expert e family manager: tre nuove figure professionali che dovranno testare e documentare i servizi a bordo nave - ha continuato ancora Morini - e dare quindi dei giudizi sul cibo, sull'organizzazione del viaggio e su come le famiglie e anche i bambini si godono il viaggio a bordo di Moby". I candidati dovranno preparare un video per presentarsi, online ne verranno scelti dieci che poi verrano ulteriormente scremati da una giuria composta da Alessandro Onorato, da artisti comici di 'Colorado' e da un terzo componente che farà parte dello staff di Moby. "Questa giuria sceglierà poi chi dovrà salire a bordo e testare i servizi della nave e dare poi un giudizio: - ha concluso - un modo tutto nuovo per coinvolgere gli utenti, per cercare e dare lavoro e nello stesso tempo divertirsi".

KLAUS DAVI- "Quello che la compagnia cerca sono testimonial, influencer, promotori dei servizi che offrono, più che figure professionali strutturali, per cui il criterio della scelta in base al gradimento della rete è legittimo, e questa campagna è una buona idea". Così il giornalista e massmediologo Klaus Davi commenta all'Adnkronos la campagna della Moby Tirrenia. "Il criterio è legittimo perché si testano la popolarità e il consenso, la valutazione è sulla percezione del video, si valutano il linguaggio e le immagini con cui si propongono, che per quel tipo di funzioni va benissimo - ribadisce - Mi sembra una scelta giusta, proprio perché non sono lavori legati all'attività della compagnia in senso stretto ma sono testimonial". "Si tratta di una selezione che ha un occhio concentrato su un target che sui social ha un rapporto forte, servizi che si vogliono promuovere sono destinati a chi ha dimestichezza con i social che è già una scelta di campo", conclude il massmediologo.

19-MAG-19 17:43

sport altri-sport nazionale 7 Vince Marquez

Le Mans, 19 mag. - (AdnKronos) - Terza vittoria stagionale per il leader iridato Marc Marquez che trionfa di prepotenza nel Gp di Francia nella classe MotoGp. Sul circuito di Le Mans lo spagnolo della Honda si impone in solitaria davanti alle Ducati ufficiali del forlivese Andrea Dovizioso e del ternano Danilo Petrucci. Quarto posto per l'australiano Jack Miller, che in sella alla Ducati del team Pramac, si lascia alle spalle Valentino Rossi, con la migliore delle Yamaha, lo spagnolo della Ktm Pol Espargaro e Franco Morbidelli con la Yamaha Petronas. Per Marquez regala alla Honda la vittoria numero 300 in MotoGp dopo una gara quasi sempre sotto controllo. Alla partenza il 26enne catalano, scattato dalla pole position, tiene la testa della corsa davanti a un gruppone molto compatto. Petrucci tenta un attacco ma resta dietro al numero 93 fino a quando commette un errore e spiana la strada ai sorpassi di Rossi e Dovizioso. Il ternano recupera poi il 'dottore', ma il capolavoro lo fa poco dopo Miller che si mette davanti al campione iridato in carica, salvo poi riconsegnare a Marquez il comando della corsa poco dopo, una leadership che non perderà più fino alla bandiera a scacchi. Nelle posizioni di rincalzo un contatto costa caro a Maverick Vinales e Francesco Bagnaia, che vanno a terra e devono ritirarsi. Poco dopo problemi anche per Iannone, costretto a portare la sua Suzuki ai box. Marquez allunga su Miller a 17 passaggi dal termine e stampa anche il giro veloce in 1'32"3, un segnale chiaro di supremazia. L'australiano cede poi il passo anche alle due moto ufficiali di Borgo Panigale. Si deve invece accontentare della quinta piazza Rossi, dopo una gara incollato agli scarichi delle Ducati senza riuscire però a tentare l'attacco al podio. Nella classifica del mondiale guida Marquez con 95 punti, otto in più di Dovizioso.

19-MAG-19 15:28

sport altri-sport nazionale 7 Vince Marquez

Le Mans, 19 mag. - (AdnKronos) - Terza vittoria stagionale per il leader iridato Marc Marquez che trionfa di prepotenza nel Gp di Francia nella classe MotoGp. Sul circuito di Le Mans lo spagnolo della Honda si impone in solitaria davanti alle Ducati ufficiali del forlivese Andrea Dovizioso e del ternano Danilo Petrucci. Quarto posto per l'australiano Jack Miller, che in sella alla Ducati del team Pramac, si lascia alle spalle Valentino Rossi, con la migliore delle Yamaha, lo spagnolo della Ktm Pol Espargaro e Franco Morbidelli con la Yamaha Petronas. Per Marquez regala alla Honda la vittoria numero 300 in MotoGp dopo una gara quasi sempre sotto controllo. Alla partenza il 26enne catalano, scattato dalla pole position, tiene la testa della corsa davanti a un gruppone molto compatto. Petrucci tenta un attacco ma resta dietro al numero 93 fino a quando commette un errore e spiana la strada ai sorpassi di Rossi e Dovizioso. Il ternano recupera poi il 'dottore', ma il capolavoro lo fa poco dopo Miller che si mette davanti al campione iridato in carica, salvo poi riconsegnare a Marquez il comando della corsa poco dopo, una leadership che non perderà più fino alla bandiera a scacchi. Nelle posizioni di rincalzo un contatto costa caro a Maverick Vinales e Francesco Bagnaia, che vanno a terra e devono ritirarsi. Poco dopo problemi anche per Iannone, costretto a portare la sua Suzuki ai box. Marquez allunga su Miller a 17 passaggi dal termine e stampa anche il giro veloce in 1'32"3, un segnale chiaro di supremazia. L'australiano cede poi il passo anche alle due moto ufficiali di Borgo Panigale. Si deve invece accontentare della quinta piazza Rossi, dopo una gara incollato agli scarichi delle Ducati senza riuscire però a tentare l'attacco al podio. Nella classifica del mondiale guida Marquez con 95 punti, otto in più di Dovizioso.

19-MAG-19 15:06

cronaca nazionale 7 Minori: non vede figlio per 4 anni, Corte Strasburgo condanna Italia/Adnkronos (4)

(AdnKronos) - La sentenza di Strasburgo rischia ora di aprire un fronte di cause seriali per il nostro Paese: sono tanti i genitori, soprattutto padri, che in Italia vivono questo incubo e per i quali l’appello all’articolo 8 della Convenzione Europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali potrebbe diventare l’ultima ancora di salvezza. L'art. 8 della Convenzione di Strasburgo stabilisce, infatti, obblighi positivi tesi a garantire il rispetto effettivo della vita privata o familiare.

Questi obblighi possono giustificare l’adozione di misure per il rispetto della vita familiare nelle relazioni tra gli individui, e, in particolare, la creazione di un bagaglio giuridico adeguato ed efficace per garantire i diritti legittimi delle persone interessate e il rispetto delle decisioni dei tribunali. Tali obblighi positivi non si limitano al controllo che il bambino possa incontrare il suo genitore o avere contatti con lui, ma includono l’insieme delle misure preparatorie che permettono di raggiungere questo risultato.

In particolare per essere adeguate, come stabilito dalla stessa Cedu nelle sentenze riguardanti l’Italia, ex art.8, “le misure deputate a riavvicinare il genitore con suo figlio devono essere attuate rapidamente, perché il trascorrere del tempo può avere delle conseguenze irrimediabili sulle relazioni tra il fanciullo e quello del genitore che non vive con lui”.

19-MAG-19 14:11

cronaca nazionale 7 Minori: non vede figlio per 4 anni, Corte Strasburgo condanna Italia/Adnkronos (5)

(AdnKronos) - La sentenza di giugno rimprovera dunque all’Italia di non aver predisposto un sistema giuridico (e amministrativo, specificamente dei servizi sociali) adeguato a tutelare il diritto inviolabile del genitore (in questo caso del padre 'separato') di esercitare il naturale rapporto familiare col figlio.

“Il mio obiettivo oggi è assistere associazioni – afferma Costa Sanseverino – che aiutino le persone come me a ricorrere a Strasburgo, obbligando lo Stato italiano a un maggior rispetto reale e legale dei cittadini e dei loro diritti umani". Affinché non ci siano altri padri zombie e figli costretti a crescere soli.

"Io e il mio bambino in qualche modo siamo sopravvissuti, nei suoi primi tre anni di vita abbiamo costruito un buon rapporto - conclude l'uomo - 'mattoncini' che hanno tenuto in piedi il nostro legame, nonostante tutto. Oggi credo di poter dire di essermi salvato, e credo mio figlio si sia salvato. Ma ho vissuto anni in cui non ero né vivo né morto. Il mio non era un lutto, perché il mio bambino era vivo e godeva di ottima salute, ma non potevo vederlo e questo è devastante, con effetti psicologici enormi che investono tutte le sfere delle tua vita. Trasformandoti in uno zombie, appunto: quello che io non sono più ma che nessun uomo merita di diventare".

19-MAG-19 14:12

cronaca nazionale 7 Minori: non vede figlio per 4 anni, Corte Strasburgo condanna Italia/Adnkronos (3)

(AdnKronos) - A complicare le cose c'è anche un altro elemento. L'associazione Bambini nel Tempo Onlus, incaricata dal giudice di ricostruire il rapporto padre-figlio logorato dalla distanza e dai muri eretti tra dalla madre del piccolo, indica al padre due strade: entrare in convezione privata con l'associazione, "pagando 100 euro per ogni singolo incontro con mio figlio e contatto con la onlus - racconta l'uomo - oppure entrare in una lista d'attesa con tempi incerti, verosimilmente biblici".

Costa Sanseverino, attraverso il suo legale, scrive due volte al giudice del Tribunale dei minori chiedendo chiarimenti senza mai ricevere risposta. Solo successivamente all’associazione viene tolto l’incarico "a causa dell’evidente conflitto d’interessi: attori privati a pagamento - denuncia Costa Sanseverino - avevano infatti degli ottimi motivi per procrastinare e prolungare il più possibile il loro intervento".

In questi anni spesi per l'amore di un figlio "ho dovuto lottare contro i pregiudizi presenti a tutti i livelli: dalla magistratura ai servizi sociali alla società più in generale, perché in Italia - afferma l'uomo - il ruolo del padre è considerato in maniera diversa e deficitaria rispetto a quello della madre e le richieste di parità e di reale affido condiviso vissute come fumo negli occhi”.

19-MAG-19 14:11

cronaca nazionale 7 Minori: non vede figlio per 4 anni, Corte Strasburgo condanna Italia/Adnkronos (2)

(AdnKronos) - Luca non vede più suo figlio. Passano giorni, mesi, anni ma non si dà mai per vinto, inizia una guerra a suon di carte bollate. Ma le varie pronunce che di volta in volta gli danno ragione non trovano applicazione e si traducono in un nulla di fatto. Finché l'uomo non ricorre a Strasburgo e vince la sua battaglia. Intanto mentre cerca, un passo alla volta, di riprendersi gli spazi col suo bambino, trova una nuova compagna e ha altri due figli. "Tra i più grandi rammarichi della mia vita - racconta oggi all'Adnkronos - c'è quello di non averli visti crescere insieme: con il mio secondogenito si sono conosciuti un giorno per caso, all'ingresso della Feltrinelli... eppure parliamo di due fratelli".

Ancora oggi -nonostante la condanna di Strasburgo che grava sul nostro Paese- Luca dice di vedere troppo poco il suo primogenito, tanto da ricorrere nuovamente a un tribunale per difendere gli 'spazi' con il figlio: "se non risolvo - sostiene - torno di nuovo a Strasburgo". Perché la fiducia nella giustizia italiana ormai Costa Sanseverino l'ha smarrita da un pezzo. "Troppe lungaggini - dice - ho perso 4 anni di vita con mio figlio per una pronuncia che doveva e poteva arrivare nell'arco di appena tre mesi. Troppe cose che non vanno, non funzionano".

Come quel fax spedito dal Tribunale dei minori di Roma al Comune capitolino e all'associazione 'Bambini nel tempo', chiamata ad occuparsi del caso. Il quella comunicazione il Tribunale intimava alla onlus di adoperarsi per riallacciare quel rapporto padre-figlio interrotto bruscamente. Ma quel fax viene inviato ad un numero errato. "Il risultato è che nessuno si muoveva - racconta Luca - Il fax venne inviato i primi di giugno, l'errore venne stanato solo a fine ottobre. Risultato? Un'altra estate saltata".

19-MAG-19 14:11

cronaca nazionale 7 Minori: non vede figlio per 4 anni, Corte Strasburgo condanna Italia/Adnkronos

Roma, 19 mag. (AdnKronos) (di Ileana Sciarra) - "La tua vita corre su un binario parallelo, come sospesa. E ti senti uno zombie, sei uno zombie". Uno zombie al quale è stato sottratto un figlio di appena 4 anni, in quattro anni -ovvero dai 4 agli 8 anni del piccolo- visto solo una manciata di ore. Con la beffa di vivere ad appena un chilometro di distanza in una città immensa come Roma: pochi passi per potersi vedere, una frattura incolmabile tra mamma e papà che rende quel km un muro invalicabile. Lo 'zombie' di questa storia si chiama Luca Costa Sanseverino di Bisignano, oggi 49enne: è il papà che non si è mai arreso e per far valere i propri diritti di padre è dovuto ricorrere alla Corte europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo.

E l'ha avuta vinta: l'Italia è stata condannata per negligenza. O meglio, è l’Italia che, pur di evitare una condanna pesantissima, ha riconosciuto la propria colpa pagando una multa di 15mila euro e ammesso i ritardi nell’esecuzione dei provvedimenti che garantiscono il diritto di visita di un genitore. E ciò nonostante, il nostro Paese ora rischia un nuovo ricorso a Strasburgo per non aver dato seguito alla sentenza (n. 58330/06).

La Corte europea dei diritti dell'uomo, nel giugno scorso, ha fotografato una storia in cui non mancano sciatteria e incuria, come i mesi persi per un fax mai arrivato a destinazione per via di un numero sbagliato. La storia di Luca e di suo figlio -oggi 12enne- è uguale a tante altre storie, con un affido condiviso che si incaglia su uno scoglio fatto di rancori e incomprensioni tra i genitori del piccolo. Finché il padre viene tenuto ai margini, le possibilità di vedere il figlio ridotte al lumicino nonostante il giudice abbia deciso per l'affido congiunto.

19-MAG-19 14:11

politica nazionale 7 "Dl sicurezza viola diritti", condanna dell'Onu

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Ci sono fondate ragioni per ritenere che le direttive del governo italiano" su migranti e ong costituiscano una "grave violazione delle convenzioni internazionali" sui Diritti dell'uomo e la protezione dei migranti e rifugiati. L'atto d'accusa arriva dalle Nazioni Unite che attraverso l'Ufficio del Commissario per i Diritti Umani di Ginevra ha inviato una lettera di 11 pagine al ministro degli Esteri italiano, documento pubblicato da 'Avvenire.it' .

La firmataria è Beatriz Balbin, capo delle procedure speciali dell’Alto commissariato per i Diritti umani. Attraverso il rappresentante dell’Italia alla sede delle Nazioni Unite di Ginevra la lettera è arrivata al ministero degli Esteri a Roma. Nella lettera, spiega 'Avvenire', "sono riportate le considerazioni dello staff di relatori sui diritti umani, la xenofobia, le migrazioni. Vengono espresse preoccupazioni per il decreto sicurezza, che nella versione bis potrebbe essere approvato dal Consiglio dei ministri lunedì".

"Tra i punti più criticati - si legge su Avvenire - vi è il varo delle multe per chi salva migranti. Inoltre viene messa in discussione la capacità dell’Italia di rispettare le Convenzioni internazionali, di cui l’Italia è firmataria e non di rado è stata promotrice. Comprese le modalità con cui adempie agli 'obblighi di prevenire la perdita di vite umane' delle persone che scappano dalla Libia e da altri Paesi attraverso il Mar Mediterraneo".

Nella lettera si allude a “rapporti Onu che documentano le sistematiche violazioni dei diritti umani in Libia”, paese che in alcun modo può essere considerato porto sicuro e la cui collaborazione alla cattura dei migranti con la cosiddetta Guardia Costiera costituisce uno degli elementi di allarme.

Uniche parole di apprezzamento e gratitudine sono riservate alle forze navali italiane per il loro impegno nei salvataggi. Ma a causa della mancanza di indicazioni governative per favorire i soccorsi, il ruolo delle Ong diventa “essenziale per salvare vite umane”.

19-MAG-19 07:52

spettacolo nazionale 7 Eurovision, Mahmood secondo: vince l'olandese Laurence

(AdnKronos/Dpa) - E' l'olandese Duncan Laurence il vincitore l'Eurovision Song Contest 2019 con la sua ballata d'amore 'Arcade'. Mahmood, con 'Soldi', ha conquistato il secondo posto, battuto per pochi voti dopo un testa a testa. "Il mio sogno si è avverato", ha detto il 24enne quando ha ricevuto l'iconico premio in vetro dal vincitore della scorsa edizione, Netta. Il testo di 'Arcade' si ispira alla storia di un amico di Laurence che ha perso l'amore della sua vita e sulle esperienze personali del cantante. L'Olanda aveva già vinto il concorso 4 volte, l'ultima nel 1975.

Duecento milioni di persone hanno assistito allo spettacolo, secondo una portavoce del concorso. Sul palco della kermesse è salita anche Madonna, che si è esibita verso la fine dello spettacolo con un vecchio classico 'Like a Prayer' e la sua nuova canzone 'Future: "Siete tutti vincitori - ha detto la popstar - non importa cosa succeda, arrivare fin qui non è stato facile". L'icona statunitense si è esibita insieme a due ballerini - ognuno indossava una bandiera, quella israeliana e quella palestinese - che alla fine si sono tenuti per mano, in un'apparente richiesta di pace. "Il potere della musica è quello di unire le persone. Questa è la cosa più importante", ha dichiarato poi l'artista.

19-MAG-19 07:31


politica nazionale 7 Europee: Manzi (+Europa), 'sovranisti disinvolti su finanziamenti'

Milano, 18 mag. (AdnKronos) - "Oggi a Milano Matteo Salvini ha chiamato a raccolta la cosiddetta 'internazionale sovranista', composta da un’accozzaglia di partiti e sigle il cui unico collante è il 'dagli allo straniero!'. Veramente un altro elemento in comune le forze sovraniste ce l’hanno: l’estrema disinvoltura nell’assicurarsi finanziamenti". Lo afferma la segretaria dei Radicali Italiani, Silvja Manzi, candidata capolista di +Europa alle elezioni europee.

"Da Marine Le Pen che avrebbe attinto sia a fondi di Putin sia a fondi del Parlamento Europeo per pagare non assistenti parlamentari ma funzionari di partito, alla Lega con i suoi 49 milioni di euro di finanziamento spariti in un intreccio di scatole cinesi da Milano al Lussemburgo e all’estrema destra austriaca di Strache, inchiodato da un video mentre promette ai russi di rendere inoffensiva la stampa di opposizione 'come ha fatto Orban'", aggiunge.

18-MAG-19 21:59

politica nazionale 7 Europee: Toia (Pd), 'Salvini difenda interessi Italia e non Russia'

Milano, 18 mag. (AdnKronos) - "Oggi bisogna ricordare al ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini, che ha giurato sulla Costituzione italiana, di difendere gli interessi e la sovranità dell'Italia, non quelli della Russia". Lo ha dichiarato Patrizia Toia, capodelegazione degli eurodeputati del Pd e candidata alle elezioni europee nel Nord Ovest. "Il caso del vice-cancelliere austriaco Heinz-Christian Strache al soldo di Putin e alleato della Lega è allarmante, soprattutto perché si somma a quello che già sappiamo sui legami della stessa Lega e del partito di Marine Le Pen con la Russia. Salvini deve rompere subito l'alleanza con gli estremisti austriaci della Fpo".

Il ministro dell'Interno, continua Toia, "è pagato dagli italiani per stare al Viminale a garantire che le elezioni europee si svolgano in piena trasparenza e correttezza, senza l'influenza di potenze straniere. Non è accettabile che l'Italia diventi la quinta colonna di Putin nel tentativo di ostacolare l'unità europea e neppure che oggi Milano sia luogo di ritrovo per gli estremisti di tutto il Continente, rifiutati da tutte le destre europee".

18-MAG-19 21:47

politica nazionale 7 Austria: Zingaretti, 'una lezione che dimostra no governo con estrema destra'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Addirittura dal cancelliere Kurtz una lezione. Con l'estrema destra non si può governare". Lo scrive su Twitter il segretario del Pd Nicola Zingaretti.

18-MAG-19 21:39

politica nazionale 7 Aborto: Salvini, 'mai in Italia leggi come in Alabama'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Mi auguro proprio di no", che una legge sull'aborto come quella approvata in Alabama e in Missouri possa essere introdotta in Italia, "che non vengano messi in discussione certi diritti. C'è una persona normale che auspicherebbe che una donna stuprata non possa abortire?" Lo ha affermato il vicepresidente del Consiglio, Matteo Salvini, ospite de 'L'Intervista' di Maria Latella, su Sky Tg 24.

"Se qualcuno vuole interrompere una gravidanza per motivi economici e tu gli metti a disposizione la possibilità di cambiare idea e di andare avanti -ha aggiunto il vicepremier- io sono contento, poi la scelta è della donna. Ma se ci sono violenze, stupri, non se ne parla neanche".

18-MAG-19 21:39


politica nazionale 7 Umbria: Di Maio, 'stop dimissioni vergognoso e clamoroso'

Reggio Emilia, 18 mag. (AdnKronos) - Con il no alle dimissioni del presidente della Regione Umbria, Catuscia Marini, "oggi è successa una cosa vergognosa e clamorosa". Lo ha affermato il vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, durante un comizio a Reggio Emilia.

18-MAG-19 21:23

politica nazionale 7 Europee: Carfagna, 'sconcerta vedere piazza che fischia Papa'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - “Sconcerta vedere una piazza che fischia il Papa, indiscutibile autoritá morale per tutti, credenti e laici e riferimento di valori per larghissima parte del pianeta. I dirigenti della Lega fermino questa deriva che ci svergogna davanti al mondo e offende i sentimenti di milioni di italiani”. Lo afferma Mara Carfagna, deputata di Forza Italia e vicepresidente della Camera.

18-MAG-19 21:21

politica nazionale 7 Migranti: Salvini, 'no a sbarco Sea Watch, si rispettino mie competenze'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Sulle competenze di ciascuno è giusto rispettare le idee di ciascuno. In queste ore c'è l'ennesima nave dell'ennesima Ong che vorrebbe entrare in un porto italiano. L'autorizzazione è del ministro dell'Interno e ho detto no, i confini di un Paese non vengono gestiti o evasi da un'associazione privata straniera e quindi mi auguro che nessuno mi dica cosa fare, visto che ho dimostrato che l'immigrazione può gestita positivamente. Se qualcuno mi chiamasse e mi dicesse falli arrivare, falli sbarcare io dico no", anche se fosse il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte: "non vedo perchè dovremmo aiutare degli scafisti". Lo ha affermato il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ospite de 'L'Intervista' di Maria Latella, su Sky Tg 24, dopo le polemiche dei giorni scorsi con il premier.

18-MAG-19 21:16

politica nazionale 7 **Governo: Salvini, 'spero lunedì nessun rinvio Cdm'**

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Lunedì sono a Roma e aspetto di essere convocato" per il Consiglio dei ministri. "Il decreto sicurezza è pronto, spero che non ci siano calcoli elettorali. Come è importante il decreto famiglia. Spero che nessuno dica ci sono le elezioni ne riparliamo tra dieci-quindici giorni". Lo ha affermato il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ospite de 'L'Intervista' di Maria Latella, su Sky Tg 2.

18-MAG-19 21:04

politica nazionale 7 Migranti: Salvini, 'hanno fischiato e applaudito Papa Francesco'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Non mi piacciono mai i fischi, ma c'era qualcuno che fischiava e tanta altra gente che applaudiva". Lo ha affermato il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ospite de 'L'Intervista' di Maria Latella, su Sky Tg 2, a proposito dei fischi a Papa Francesco registrati durante la manifestazione di oggi a piazza Duomo.

18-MAG-19 21:02

politica nazionale 7 Migranti: Salvini, 'proteggere frontiere Ue non redistribuire'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Il nostro obiettivo è di cambiare l'Europa non per dividerci i migranti in giro per l'Europa, ma per proteggere i confini e le frontiere esterne". Lo ha affermato il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ospite de 'L'Intervista' di Maria Latella, su Sky Tg 24, commentando le affermazioni del vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, che lo ha invitato a convincere gli alleati europei sovranisti ad accogliere i migranti.

"Non sono tifoso del detto mal comune mezzo gaudio -ha proseguito il titolare del Viminale- ne mandiamo un po' in Polonia, un po' in Finlandia, un po' in Lussemburgo, un po' in Lituania. Un Paese serio, un Continente serio fa entrare chi merita, come l'Australia, gli Stati Uniti, il Canada, la Svizzera e tanti Paesi islamici, dove se decidessimo di andare dovremmo dare documenti, conto corrente, titolo di studio, professione. Questo è l'obiettivo, non redistribuire: proteggere le frontiere, cosa che fa parte del diritto di uno Stato, di un Continente".

18-MAG-19 20:51

politica nazionale 7 Europee: Pisapia, 'a sovranisti Milano risponde con striscioni e accoglienza'

Milano, 18 mag. (AdnKronos) - "La vera Milano è quella che oggi ha risposto con striscioni e lenzuoli ironici, con una manifestazione che ha visto la presenza civile e ferma di 20mila persone. È la Milano che anche oggi ha continuato ad aiutare e ad accogliere. È la Milano che si ritiene parte dell'Europa più autentica. Quell'Europa che è ancora in cammino, ma che ha portato libertà, come ha ricordato oggi il Presidente Mattarella. È la Milano nell'unità della diversità. Milano non ferma il suo cammino europeo". Lo afferma Giuliano Pisapia, ex sindaco di Milano e candidato del Pd alle elezioni europee, commentando la manifestazione organizzata dalla Lega a Milano.

18-MAG-19 20:49

politica nazionale 7 Migranti: Salvini, 'sarebbe una gioia incontrare Papa Francesco ma mai chiesto'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - Incontrare Papa Francesco "sarebbe una gioia, non l'ho mai chiesto. Vedo articoli surreali sui giornali in cui io ho chiesto incontri che mi vengono negati. Non l'ho mai chiesto e sicuramente mi piacerebbe farlo in futuro". Lo ha affermato il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ospite de 'L'Intervista' di Maria Latella su Sky Tg 24.

18-MAG-19 20:44

politica nazionale 7 Europee: Berlusconi, 'sovranisti saranno marginali in Europarlamento'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "I sovranisti non appartengono a nessuna delle due grandi famiglie di maggioranza relativa europea e quindi quando saranno nel Parlamento europeo i loro parlamentari resteranno in un angolo e non avranno la forza di contare nelle grandi questioni su cui ci sarà il voto del Parlamento europeo". Lo ha affermato Silvio Berlusconi, in un'intervista al Tg 5.

18-MAG-19 20:22

politica nazionale sicilia 7 Scuola: Fico, per fortuna tanti docenti come insegnante Palermo

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Gentile professoressa Dell’Aria, le scrivo per ringraziarla. Voglio dirle grazie per come è riuscita a fare il suo lavoro, permettendo ai suoi studenti di avere la libertà di elaborare, ragionare e riflettere. Di avere libertà di esprimersi". Lo scrive il presidente della Camera, Roberto Fico, in una lettera aperta alla professoressa di Paermo sospesa nei giorni scorsi.

"È questo -aggiunge- quello che la scuola deve fare, fornire gli strumenti perché i ragazzi sappiano approfondire e costruire le proprie opinioni. E contribuire all’approfondimento del dibattito, senza censura. Se si raggiunge questo obiettivo, se si creano spazi liberi di espressione e confronto, non sta a nessuno giudicare il suo lavoro. E ai ragazzi dico: siate sempre curiosi e critici, ed esprimete le vostre perplessità, opinioni, preoccupazioni o soddisfazioni".

"La politica e le istituzioni devono essere giudicate, devono essere criticate e soprattutto devono confrontarsi, senza avere paura delle critiche e dei giudizi. In questi mesi ho spesso incontrato ragazzi delle scuole, a Montecitorio come nel resto d’Italia, e a loro ho sempre chiesto sincerità e franchezza. Per fortuna -conclude Fico- in Italia ci sono tanti insegnanti come lei, professoressa. E mi auguro che ce ne saranno sempre di più in futuro".

18-MAG-19 19:27

politica nazionale sicilia 7 Scuola: oltre 53mila firme a petizione Pd per reintegro docente Palermo

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - Sono oltre 53mila le firme raccolte dalla petizione per il reintegro della docente di Palermo lanciata su Change.org dal segretario del Pd, Nicola Zingaretti.

18-MAG-19 19:19

politica nazionale lazio 7 Ue: Mattarella, 'rilanciare Europa libertà contro Europa prevaricazione'(2)

(AdnKronos) - "Un sentimento -ha proseguito Mattarella- che è anche un monito per le generazioni che si susseguono. Un monito a non cadere più negli errori della guerra, a rispondere alle sfide del nostro tempo rilanciando il progetto di cooperazione europea, rinsaldando il legame fra i nostri popoli e i nostri Paesi, unico antidoto al ripetersi di conflitti fratricidi".

"Quella che avete contribuito a costruire è un’Europa finalmente democratica e pacifica, nella quale ogni cittadino può dispiegare la propria azione con libertà. Un’Europa ancora in cammino, che non deve mai rinunciare a divenire più inclusiva e giusta, ma anche un’Europa che è e rimane -come il Presidente Duda e io, insieme ad altri 19 Capi di Stato dell’Unione, abbiamo recentemente ricordato, invitando i cittadini europei a partecipare al voto - 'la migliore idea che abbiamo mai avuto'. Montecassino, e tutti i luoghi nei quali si è combattuto per la libertà, sono memoria e riferimento presente e futuro -ha concluso il Capo dello Stato- per la pace e la prosperità di domani".

18-MAG-19 19:19

politica nazionale lazio 7 Ue: Mattarella, 'rilanciare Europa libertà contro Europa prevaricazione'

Cassino (Fr), 18 mag. (AdnKronos) - "Coloro che qui combatterono e caddero, lo fecero per liberare l’Italia dal nazifascismo, e per rendere possibile la nascita di una nuova Europa, i cui popoli, abbattute le ultime barriere che troppo a lungo hanno diviso il nostro Continente, potessero sentirsi uniti. Come oggi possono dirsi, in un’Europa finalmente libera dal giogo della dittatura e del conflitto. Un’Europa della libertà contrapposta a quell’Europa della prevaricazione e degli orrori di cui furono testimoni, tra gli altri, due straordinarie personalità che quest’anno ricordiamo, nel centenario della loro nascita, Gustaw Herling e Primo Levi". Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, celebrando il 75/mo anniversario della battaglia di Montecassino, insieme all'omologo della Polonia Andrzej Duda.

"Oggi -ha detto ancora il Capo dello Stato- rendiamo omaggio a voi veterani e ai vostri commilitoni caduti, insieme agli altri combattenti stranieri e ai soldati della nuova Italia, che qui si sacrificarono. E ricordiamo il tributo di sangue delle coraggiose popolazioni locali, in quei terribili mesi del 1944. Un tributo di sofferenza che non risparmiò uno dei simboli più antichi dell’intera cultura occidentale, l’Abbazia di Montecassino. I tre quarti di secolo trascorsi da allora non hanno intaccato il senso di profonda riconoscenza degli italiani nei confronti di quanti hanno combattuto in questi luoghi. (segue)

18-MAG-19 19:16


politica nazionale sicilia 7 Scuola: Di Maio chiama docente Palermo, 'farò di tutto per reintegro'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - Il vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, ha telefonato alla professoressa di Palermo sospesa nei giorni scorsi, manifestando la sua contrarietà al provvedimento, ribadendo invece, a quanto si apprende, che il Miur dovrebbe occuparsi soprattutto delle condizioni delle scuole.

"Farò di tutto - ha affermato il vicepremier nel corso del colloquio con la docente - perché lei venga reintegrata il prima possibile. Prima che lo Stato perda è bene che si ravveda". Di Maio ha poi chiesto alla professoressa di mandare "un abbraccio ai ragazzi da parte sua".

18-MAG-19 19:04

politica nazionale 7 Europee: Zingaretti, 'con Salvini partiti nemici dell'Italia'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Da Salvini nessuna idea per il futuro degli Italiani. Tanta demagogia e odio per gli interessi della Lega. Una sfilata di partiti nemici dell’Italia, con Marine Le Pen che non sosterrà mai politiche di gestione comunitaria a partire dall'immigrazione lasciando sola l'Italia". Lo scrive su Facebook, a proposito della manifestazione di Milano, il segretario del Pd, Nicola Zingaretti. "Da parte nostra -aggiunge- nessuna complicità con questa destra: governo e Salvini a casa".

18-MAG-19 19:00

politica nazionale 7 Europee: Salvini, 'soddisfatto e felice per manifestazione Milano'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - Il segretario della Lega, Matteo Salvini, "molto soddisfatto e felice, ringrazia tutte le persone perbene che hanno riempito oggi piazza Duomo".

18-MAG-19 18:50

politica nazionale 7 Europee: Carelli, 'tristezza per fischi a Papa Francesco'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Esprimo un profondo sentimento di rammarico per le contestazioni e i fischi indirizzati al Santo Padre in Piazza Duomo a Milano. Sono episodi che riempiono il cuore di tristezza. Ognuno è libero di esprimere le sue idee ma le contestazioni in piazza al Papa sono assolutamente deprecabili”. Lo afferma Emilio Carelli, deputato M5S.

18-MAG-19 18:50

politica nazionale 7 Europee: Gelmini, 'a Milano Europa del controsenso non del buonsenso'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Con tutto il rispetto per i manifestanti di Milano, non si può non rilevare che quella eterogenea lista di partiti e partitini europei che hanno aderito alla iniziativa della Lega, più che l’Europa del buonsenso, rappresenta quella del controsenso". Lo afferma la capogruppo di Fi alla Camera, Mariastella Gelmini.

"Con la somma dei soli sovranismi nazionali -aggiunge- non si costruisce una nuova Unione europea e soprattutto non si tutelano gli interessi italiani. La gran parte di quei movimenti è infatti dalla parte del rigore finanziario e non ha nessuna intenzione di farsi carico del problema della redistribuzione dei migranti. L’Europa come sommatoria di egoismi nazionali di piccole patrie non può reggere alle sfide della competizione economica mondiale. Serve un nuovo sovranismo europeo e va costruito a Bruxelles con una nuova alleanza di centrodestra che coinvolga il Partito dei popoli europei, i conservatori e le forze più ragionevoli dei vari sovranismi nazionali che, da sole, non vanno da nessuna parte: fuori da questa possibilità c’è solo la propaganda elettorale”.

18-MAG-19 18:49

sport ciclismo nazionale 7 Ottava tappa a Ewan

Pesaro, 18 mag. (AdnKronos) - Caleb Ewan, Lotto Soudal, vince in volata l'ottava tappa del Giro d'Italia, la Tortoreto Lido-Pesaro di 235 chilometri, davanti all'italiano Elia Viviani della Deceuninck-Quick-Step e Pascal Ackermann della Bora-Hansgrohe. La maglia rosa resta ancora sulle spalle di Valerio Conti, UAE Team Emirates. Domani la crono da Riccione a San Marino di 34,7 chilometri.

"La determinazione e l'aiuto del team sono stati fondamentali per questo successo. - sono queste le parole di Ewan - Abbiamo cercato una tappa per sette giorni e finalmente è arrivata questa vittoria. Sono veramente felice. Volevo essere davanti a tutti all'ultima curva, ma il traguardo era ancora lontano, allora ho aspettato un attimo a ruota di Ackermann. Sentivo di star bene e sono riuscito a superarlo".

"E' stato un finale non facile con il tratto in discesa ma ho una grande squadra e oggi mi hanno protetto alla perfezione. - ha dichiarato Conti - Penso che terrò la maglia rosa anche domani dopo la cronometro".

18-MAG-19 18:45


politica nazionale 7 L'altra piazza

Milano, 18 mag. (Adnkronos) - Una festa con i colori del fucsia e dell'oro, simbolo di lotta e liberazione, per scongiurare "il ritorno del nero". A Milano la contro manifestazione alla Lega "per dire no al ritorno dei nazionalismi e di ogni forma di fascismo in Europa e nel mondo". "Siamo 20mila, nonostante la pioggia" per dire "no al ritorno dei nazionalismi e di ogni forma di fascismo in Europa e nel mondo". E' il dato, senza conferme ufficiali, che viene fornito all'Adnkronos da Silvia una delle attiviste del movimento femminista NonUnaDiMeno che ha organizzato il 'Gran gala del futuro'. Diverse migliaia le persone che reggono bandiere della pace e tanti cartelli contro il leader del Carroccio Matteo Salvini. Da chi lo raffigura come un moderno Padrino a chi invoca 'Meno muri più ponti' e chi chiede la magia 'Fai riapparire i 49 milioni'. Da largo Cairoli arriva la rivendicazione dello striscione 'Restiamo umani', che sventola in piazza Duomo, dove Salvini, insieme ai principali leader della destra europea, sta chiudendo la sua campagna per le Europee.

"Abbiamo deciso di portare in piazza l'altra Milano, quella vera, antifascista e antirazzista. Non ci riconosciamo nei valori dell'estrema destra, in particolare su migranti e donne, e abbiamo un'altra idea di Europa", le parole scelte dagli organizzatori. L'evento aperto a tutti, che percorre ora vita Carducci a ritmo di musica, "non vuole essere una contro manifestazione ma una festa di piazza pacifica" di chi si oppone "a un revival del fascismo e ha un altro immaginario, vuole un diverso futuro".

18-MAG-19 18:44


sport tennis nazionale 7 Nadal in finale

Roma, 18 mag. - (AdnKronos) - Rafael Nadal è il primo finalista degli Internazionali Bnl d'Italia (terra, montepremi 5.207.405 euro). Lo spagnolo, numero 2 del mondo e del seeding, batte il greco Stefanos Tsitsipas, numero 7 del ranking Atp e 8 del tabellone, con il punteggio di 6-3, 6-4 in un'ora e 42 minuti. Domani Nadal cercherà il nono trionfo al Foro Italico, affrontando il vincente del match tra il serbo Novak Djokovic, numero 1 del mondo e prima testa di serie e l'argentino Diego Schwartzman, numero 24 Atp.

18-MAG-19 18:42

politica nazionale 7 Calenda nella 'tana del lupacchiotto'

Milano, 18 mag. (Adnkronos) - "Io nella tana del lupo? Un lupacchiotto, non esageriamo io sta cosa che c'è la bestia, il lupo, ma mi sembra che il problema è opposto: che c'è poco spessore...". Così Carlo Calenda, fondatore di Siamo Europei replica a chi gli chiede se ha avuto paura ad affrontare la piazza della Lega. "Le persone che ho incontrato sono cittadini che hanno le loro idee e io non ho mai avuto paura dei cittadini in vita mia. Siamo stati mezz'ora a chiacchierare, c'è chi mi ha fatto i complimenti per Industria 4.0 e chi mi ha detto che ho avuto coraggio". 

"Non voglio sfidare nessuna piazza", aggiunge Calenda, ma non è il vicepremier Matteo Salvini a "decidere dove vado, io sono libero di andare dove voglio". Un 'affronto' che nasce dopo che il leader della Lega "ha sbattuto la mia faccia sui social come fossi un camorrista e questo non lo accetto. Io vado dove ritengo giusto. Io non ho nemici io ho avversari, Salvini si occupasse di lavorare, di reprimere i reati e si ricordi che è il mio ministro ed sbagliato usare certi toni". "Qualche selfie in piazza, nessun fischio - garantisce Calenda -, ma non ci sarà nessun faccia a faccia oggi: "Salvini mi ha fatto sapere che non ci sarà nessun confronto", ma il leader di sinistra non demorde perché solo con un dibattito aperto "si capisce che Salvini vuole costruire una democrazia illiberale". E conclude : "Io non sono icona di destra o sinistra, non voglio diventare un'icona. La mia reazione è di un democratico quando si sente limitato nei suoi diritti". 

18-MAG-19 18:42

sport calcio nazionale 7 La commozione di Allegri

Torino, 18 mag. - (AdnKronos) -

"Futuro? Ora non so niente, domani bisogna andare in campo e festeggiare. Magari una pausa mi farà anche bene". E' quanto ha detto Massimiliano Allegri nella conferenza stampa d'addio alla Juventus. "Ho bisogno anch'io di riposare, ma dopo il 15 luglio magari comincia a venirmi voglia di lavorare", aggiunge Allegri. "Così però mi fate emozionare. Il pianto no, ho già dato ieri" conclude. "Ho espresso il mio pensiero su cosa potesse essere il bene della Juve in futuro e la dirigenza ha fatto le sue valutazioni sulla cosa, decidendo che il prossimo allenatore non fossi più io. Non avevo fatto richieste alla società: ho capito prima che fisiologicamente dovevamo separarci".

Il presidente della Juve Andrea Agnelli l'ha ringraziato, regalandogli una maglia con il numero 5 con scritto 'History Alone'. "Oggi non risponderò a nessuna domanda sull'allenatore della Juventus stagione 2019-20. Un allenatore ci sarà e su questo potrete stare tranquilli". "Max ha messo insieme numeri incredibili, questi sono stati per me 5 anni bellissimi. Affetto, stima, riconoscenza, condivisione, fatica e soprattutto tante vittorie -prosegue il presidente bianconero-. Con Max siamo stati anche vicini di casa, condividendo il bar della colazione e tante cene. Io ho visto i suoi figli crescere e lui i miei". "Tornando alla parte sportiva -aggiunge Agnelli-, la cavalcata fino a Berlino, l'anno successivo 15 vittorie consecutive tra ottobre e febbraio, il testa a testa col Napoli l'anno scorso e quest'anno il successo in anticipo, un percorso fantastico di cui la cosa che mi rende più orgoglioso è quella di aver trovato un amico sincero con cui potermi confidare su tanti argomenti". "Sì, è stata la decisione più difficile da quando sono presidente. Era il momento giusto per chiudere un periodo straordinario anche se è stato difficile da capire". "In questo momento non nascondo che ci sia un po' di tristezza e commozione" conclude.

.

18-MAG-19 18:41

politica nazionale umbria 7 Umbria: Agea, 'Zingaretti batta un colpo'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Il Partito democratico è talmente attaccato alle poltrone che con il voto al Consiglio regionale umbro di oggi si mangia la parola data. Per il bene degli umbri ci auguriamo che le dimissioni di Catiuscia Marini non siano finte ma arrivino nonostante questo voto beffa. Zingaretti batta un colpo e visto che oggi si trova in Umbria inizi a far pulizia nel suo partito e costringa la Marini alle dimissioni, come già peraltro annunciato". Lo afferma l'eurodeputato M5S Laura Agea.

"Gli scandali e la mala gestione della sanità umbra -aggiunge- non possono essere messi sotto al tappeto da sceneggiate ridicole che non hanno nessun rispetto per i cittadini. Il Movimento 5 Stelle non lo permetterà”.

18-MAG-19 18:38

politica nazionale umbria 7 Umbria: Lollobrigida, 'farsa del Pd'

(AdnKronos) - “Farsa del Pd oggi in Umbria: il centrosinistra in Consiglio regionale respinge le dimissioni della Marini che si salva per un voto. Il suo! Imbarazzante. Per non dire vergognoso. Voto subito!”. Lo scrive su Twitter il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida.

18-MAG-19 18:34

politica nazionale 7 **Umbria: Marini si autoassolve, gelo dal Nazareno**

Roma, 18 mag. (AdnKronos) (di Mara Montanari) - C'è il voto della stessa Catiuscia Marini tra gli 11 che oggi, in consiglio regionale, hanno respinto le dimissioni della governatrice dell'Umbria. Marini, che aveva annunciato il passo indietro dopo l'inchiesta sulla sanità regionale, resta dunque al suo posto. Almeno per ora. E al Nazareno la cosa non è stata presa affatto bene. Parla in chiaro il presidente dem, Paolo Gentiloni, oggi proprio in Umbria per un convegno. Da certe scelte, ha scandito, non si deve né si può tornare indietro.

Ma il fatto che in Umbria le cose si stessero complicando, era noto da un po'. Da quando, alcuni giorni fa, era stato rinviato (a oggi appunto) il voto del consiglio regionale su Marini. E chi stava seguendo il dossier umbro aveva spiegato all'Adnkronos come ci fossero "almeno tre quarti del gruppo in regione contro l'interruzione anticipata della legislatura". Per motivi più o meno nobili. C'era stato anche il tentativo, stoppato, di rinviare tutto a dopo le europee.

Un paio di giorni fa, poi, si è fatto un punto a Roma sulla faccenda. Una riunione con il vice segretario Andrea Orlando, il commissario regionale Walter Verini, e i vertici del Pd umbro. Dal confronto era uscita una nota del Nazareno in cui si concedeva l'onore della armi a Marini ricordando "i risultati e le conquiste dell'azione di governo del centro sinistra in questi anni" ma confermando la "necessità di voltare nel migliore dei modi e nella piena condivisione una pagina difficile". Evidentemente a Perugia non la pensano allo stesso modo.

18-MAG-19 18:23

politica nazionale 7 Europee: Marcucci, 'Salvini difende Italia con anti-italiani'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Che bel coraggio Salvini, che a Milano dice prima l’Italia guidando un corteo di sovranisti anti-europei ed anti-italiani”. Così su Twitter Andrea Marcucci, capogruppo Pd al Senato.

18-MAG-19 17:56

politica nazionale 7 Governo: Di Maio, 'spero lunedì Cdm, dl su famiglia è priorità'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Mi auguro che lunedì ci sia il Cdm. Io come ministro del Lavoro devo portare urgentemente un decreto per avviare il processo per recuperare 1 miliardi di euro avanzato dal reddito di cittadinanza e spostarlo sulle famiglie che fanno figli in Italia perchè questa è un emergenza". Lo dice Luigi Di Maio in diretta Fb da Carpi.

E a chi gli chiede se ci sarà uno scontro nel governo su dl Di Maio per le famiglie e il decreto sicurezza bis proposto dalla Lega, il leader M5S risponde: "Io credo che non ci sia bisogno di scontro nel governo. Credo che si debbano rispettare le priorità. Per me è priorità il salario minimo, il decreto famiglie, basta con la sanità gestita dai partiti... per me va tutto bene a patto si rispettino priorità e non si pretenda di avere indagati per corruzione nel governo. Poi per me con la Lega si va d'amore e d'accordo".

18-MAG-19 17:54

politica nazionale 7 Europee: De Micheli, 'scandalizzata per fischi a Papa Francesco'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Salvini non si deve permettere di accostare a quella piazza che esprime idee violente il pensiero di Papa Giovanni Paolo secondo, uomo di pace e di dialogo. Proprio la stessa piazza che vergognosamente, qualche minuto dopo, fischia Papa Francesco". Lo afferma Paola De Micheli, vicesegretaria del Pd.

"L'ennesimo attacco -aggiunge- alla Chiesa di Bergoglio da parte di Salvini che prosegue nella sua campagna contro Papa Francesco, ispirato forse proprio dai consigli di Steve Bannon. Le persone, per i leader dei partiti dell'ultradestra europea non contano nulla. Da cattolica sono scandalizzata da quanto è accaduto nella piazza sobillata da Salvini e, ancora una volta, mi vergogno di un ministro di questa Repubblica".

18-MAG-19 17:54

politica nazionale 7 **Autonomia: Di Maio, 'non a scapito di altri, chiesto vertice a Conte-Salvini'**

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - No a un'autonomia che "spacca l'Italia in 2 o 3, che crea sanità e istruzione di serie A, serie B o serie C. Rabbrividisco quando sento di insegnanti che devono sostenere un esame a livello regionale e avere stipendi diversi da quelli di altri insegnanti in altre regioni d'Italia". Lo dice Luigi Di Maio in diretta Fb da Carpi.

"L'autonomia va fatta, ma non a scapito di altri. Ho chiesto un vertice di governo e spero di vedere prima possibile sia il premier Conte che Salvini, per accelerare sulle priorità".

18-MAG-19 17:45

politica nazionale 7 Pd: Di Maio, 'Renzi mi critica? che coraggio...'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Io non so con quale coraggio Renzi parli ancora in questo Paese. Ne ha diritto ma non so con quale coraggio. Se alle europee non si vota M5S in automatico si dà un voto a Renzi e Berlusconi che abbiamo mandato all'opposizione lo scorso anno". Lo dice Luigi Di Maio in diretta Fb da Carpi.

18-MAG-19 17:42

politica nazionale 7 Scuola: Di Maio, 'professoressa sia reintegrata prima possibile'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Più che di un incontro, quell'insegnante ha bisogno di tornare al lavoro al più presto. Noi vogliamo questo come Movimento 5 Stelle e lo dobbiamo volere anche come governo". Lo dice Luigi Di Maio in diretta Fb da Carpi.

"Spero che la professoressa possa essere reintegrata il prima possibile. Secondo me il ministero si deve occupare dell'edilizia scolastica, delle nostre scuole che stanno crollando. E ai nostri ragazzi dico sempre: pensate con la vostre testa sempre".

18-MAG-19 17:37

politica nazionale 7 Europee: Di Maio, 'Salvini chieda a sovranisti di prendersi migranti'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Le piazze si rispettano tutte, soprattutto quando sono pacifiche. Spero che Salvini abbia chiesto a Le Pen e Orban e ai leader sovranisti di prendersi i migranti, perchè fanno i sovranisti con le frontiere dell'Italia. Questa politica che abbiamo adottato è figlia dell'egoismo di paesi europei come quelli sovranisti". Lo dice Luigi Di Maio in diretta Facebook da Carpi.

18-MAG-19 17:33

politica nazionale 7 Governo: Salvini, 'farà ancora cose buone, Lega garanzia stabilità'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Noi manteniamo la parola, noi siamo persone leali, questo governo ha fatto tante cose buone e ne farà ancora tante altre, perchè la Lega è garanzia di stabilità, di futuro e di lealtà. La nostra parola vale, non abbiamo tempo per beghe e litigi, le lasciamo agli altri". Lo ha affermato il vicepresidente del Consiglio, Matteo Salvini, durante il comizio a Milano.

18-MAG-19 17:31

cronaca nazionale 7 Fiorello: "Sono il Salvini della prevenzione"

Roma, 18 mag. (AdnKronos Salute) - La pioggia battente sugli Internazionali d’Italia di tennis al Foro Italico di Roma non ha fermato la presenza di Rosario Fiorello alla manifestazione dedicata alla prevenzione ‘Tennis & Friends’ che si è aperta questa mattina. Lo showman, non potendo scendere in campo per la pioggia, ha fatto un mini show davanti a fotografi e giornalisti. “Sono il Salvini della prevenzione - ha scherzato Fiorello - sono ipocondriaco e fifone e sto sempre a controllarmi: come si dice in siciliano ‘chi si è guardato si è salvato’”.

Il riferimento è alla possibilità per chi viene oggi a ‘Tennis & Friends’, di fare esami e check-io gratuiti per molte patologie grazie ai medici della Fondazione Policlinico Gemelli Irccs di Roma. Fiorello ha deciso comunque di scende in campo per una breve esibizione di ‘tennis acquatico’, così ha ribattezzato la prova, sfidando il campo quasi impraticabile per un doppio tra pozzanghere e battute.

“Si deve vincere la paura - ha ricordato Fiorello - e il fatto di non controllarsi. Io ho provato tutti gli stili di vita poco sani, poi ho smesso di fumare e mangio bene. Lo sport è importante bastano anche 30 minuti di camminata al giorno”. Alla domanda sul suo possibile ritorno presto in tv Fiorello ha risposto: “Sono pigro e devo dire la verità in questo momento faccio la radio e va bene così perché la televisione è faticosa”.

18-MAG-19 17:29

politica nazionale 7 **Europee: Salvini con rosario in mano, 'Maria ci porterà a vittoria'**

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Mi affido al cuore immacolato di Maria che ci porterà alla vittoria". Lo dice Matteo Salvini a Milano stringendo in mano un rosario.

18-MAG-19 17:28

cronaca nazionale 7 D’Amato (Lazio): "Sosteniamo Tennis & Friends"

Roma, 18 mag. (AdnKronos Salute) - “La prevenzione è importante, nel Lazio ogni anno abbiamo oltre 40 mila nuove diagnosi di tumore, arrivare in tempo e arrivare prima è fondamentale per la vita delle persone e le azioni di prevenzione vanno tutte sostenute come di oggi di Tennis & Friends”. Così all’Adnkronos Salute Alessio D’Amato, assessore Sanità e integrazione socio-sanitaria della Regione Lazio, ospite della manifestazione dedicata alla prevenzione ‘Tennis & Friends’ oggi al Foro Italico di Roma.

18-MAG-19 17:28

cronaca nazionale 7 Bonolis: "Tennis & Friends occasione da non perdere"

Roma, 18 mag. (AdnKronos Salute) - Gli screening offerti gratuitamente da ‘Tennis & Friends’ sono "una possibilità in più, noi viviamo in uno stato sociale che ci chiede parecchio ma restituisce poco e anche nella sanità ci sono queste problematiche e se certe volte si riesce a scavallare con attenzioni particolari come qui a Tennis & Friends fa il Policlinico Gemelli con screening gratuiti è un’occasione che non deve essere persa". Lo ha affermato il conduttore Paolo Bonolis all’Adnkronos Salute ospite della manifestazione dedicata alla prevenzione ‘Tennis & Friends’ oggi al Foro Italico di Roma.

18-MAG-19 17:27

politica nazionale 7 Europee: Salvini, 'il 26 andiamo a prenderci l'Ue e cambiamo tutto'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Le elite contro i popoli, i comitati d'affari contro i lavoratori, i banchieri e i risparmiatori, i pochi che guadagnano tanto e i tanti che stanno perdendo tutto. Siamo Davide contro Golia ma a volte i piccoli se sono determinati, sconfiggono i poteri forti anche se sono pieni di soldi e arroganza. Stiamo facendo la rivoluzione dei piccoli". Lo dice Matteo Salvini. "Il 26 maggio andiamo a riprenderci l'Europa e la cambiamo da cima a fondo".

18-MAG-19 17:25


politica nazionale 7 Europee: Salvini, '26 maggio rivoluzione sorriso e buon senso'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Il 26 maggio possiamo terminare la rivoluzione del buon senso e del sorriso, dipende da voi". Lo ha affermato il segretario della Lega, Matteo Salvini, nel corso della manifestazione a Milano.

18-MAG-19 17:25

politica nazionale 7 **Mafia: Salvini, 'oggi compleanno Falcone, onore a lui'**

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Oggi sarebbe stato l'ottantesimo compleanno di Giovanni Falcone. Onore a Falcone, alla sua scorta e a tutte le vittime dell'antimafia. Falcone ci insegnava che la mafia si può sconfiggere". Lo ha affermato il segretario della Lega, Matteo Salvini, nel corso del suo comizio a Milano.

18-MAG-19 17:22

politica nazionale 7 Europee: Salvini, 'mai più col cappello in mano come Renzi e Monti'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Sono orgoglioso di essere italiano. Oggi il cambiamento dell'Europa passa dall'Italia: mai più col cappello in mano come Renzi e come Monti". Lo dice Matteo Salvini a Milano.

18-MAG-19 17:21

politica nazionale 7 Fisco: Salvini, 'abbasseremo tasse a 15 per cento'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "E' un momento che richiede coraggio, visione. L'unico modo per rilanciare il lavoro e combattere l'evasione fiscale è diminuire le tasse. E questo faremo. Al 15 per cento, perchè volere è potere". Lo ha affermato il vicepresidente del Consiglio, Matteo Salvini, durante il comizio a Milano, esponendo cartelli con la scritta 15 per cento, l'aliquota indicata per la flat tax.

18-MAG-19 17:20

cronaca nazionale 7 Check-up gratis a Tennis & Friends

Roma, 18 mag. (AdnKronos Salute) - La prevenzione è più forte del maltempo. Tante le persone che questa mattina hanno sfidato la pioggia per raggiungere 'Tennis & Friends' al Foro Italico di Roma. La manifestazione, promossa dalla Fondazione Policlinico Gemelli Irccs di Roma, giunta alla nona edizione, offre check-up gratuiti, dedicati all'alimentazione e all'ipertensione grazie ai medici del Gemelli.

"La prevenzione vince la pioggia - afferma all'Adnkronos Salute Giorgio Meneschincheri, fondatore e ideatore di Tennis & Friends e direttore medico Relazione esterne Fondazione Gemelli - perché le persone hanno capito l'importanza di fare i controlli, ma soprattutto di seguire stili di vita più sani. Quello che è importante è non avere paura dei controlli, la popolazione sta invecchiando male e i costi del Ssn aumentano. Se si facessero gli screening si potrebbero abbattere molti di questi costi. Tennis & Friends unisce salute, sport, spettacolo, solidarietà, il nostro obiettivo è permettere a chi non può per tanti motivi fare una visita medica e prevenire tante patologie".

"Questa iniziativa al Foro Italico - ha sottolineato Giacinto Miggiano, direttore dell'unità operativa complessa di Nutrizione clinica del Gemelli - vede sempre una ampia partecipazione del pubblico non solo di sportivi. Il Policlinico ne approfitta per segnalare i corretti stili di vita alimentari. Ma in un'epoca di fake news riusciamo anche a combatterle dando le giuste indicazioni. L'invito è rivolgersi agli esperti veri non a chi si spaccia per esserlo ed è fonte di bufale. Qui abbiamo uno stand in cui visitiamo gratuitamente e cerchiamo di indirizzare le persone, grazie a una anamnesi, verso i consigli nutrizionali più efficaci e corretti".

18-MAG-19 17:18

politica nazionale 7 **Migranti: Salvini, 'se Lega primo partito in Ue, non entra più nessuno'**

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Se fate di noi il primo partito in Europa la politica sui migranti la portiamo in tutta Europa e non entra più nessuno senza permesso". Lo dice Matteo Salvini a Milano.

18-MAG-19 17:18

politica nazionale 7 **Europee: Salvini, 'potremo essere maggioranza, sinistra a casa**

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Basta con le decisione prese in qualche ufficio di nascosto a Bruxelles. Il tempio della democrazia è il Parlamento europeo e lì potremo essere maggioranza lasciando finalmente a casa la sinistra dopo anni di disastri". Lo dice Matteo Salvini a Milano.

18-MAG-19 17:16

politica nazionale 7 Migranti: Salvini, 'finchè ministro io Sea Watch non in Italia'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Abbiamo fatto scendere neonati e malati, perchè mai, mai io dirò a qualcuno voltati dall'altra parte mentre un bambino rischia la vita. La vita è sacra e quindi bimbi, ustionati e malati da quella nave sono scesi però quella nave fino a che il ministro dell'Interno sono io in un porto italiano non entra". Lo ha affermato il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, nel corso del comizio a Milano, a proposito della Sea Watch.

18-MAG-19 17:15

politica nazionale 7 Europee: Salvini, 'non mi fermo davanti a niente e nessuno'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Se serve per voi, per l'Italia, per i miei figli, io do la vita. Non mi fermo davanti a niente e nessuno: e' un impegno d'onore". Lo dice Matteo Salvini a Milano. "Qualcuno mi dice: rallenta. Ma più mi dicono rallenta, più vado avanti per il mio Paese col sorriso e la convinzione di essere nel giusto".

18-MAG-19 17:14

politica nazionale 7 **Europee: Salvini, 'Pd al chiuso con chi ha distrutto Ue, noi in piazza'**

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Ci sono uomini del Pd che fanno convegni al chiuso con alcuni di quei commissari europei che hanno distrutto il sogno europeo. La scelta è tra la piazza e i comitati d'affari, fra il lavoro e la disoccupazione". Lo dice Matteo Salvini a Milano.

18-MAG-19 17:09

politica nazionale 7 Europee: Salvini cita cardinale Sarah, 'uomini non devono partire'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - Nel corso del suo comizio a Milano, il segretario della Lega, Matteo Salvini cita anche il cardinale africano Robert Sarah, per ribadire che "bisogna fare di tutto perché tutti gli uomini possano restare nel Paese dove sono nati".

18-MAG-19 17:08

politica nazionale 7 Migranti: Salvini nomina papa Francesco, fischi a piazza Duomo

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "A Sua Santità, papa Francesco, oggi ha detto 'meno morti nel Mediterraneo', dico che la politica di questo governo sta azzerando i morti nel Mediterraneo con orgoglio e carità cristiana". Lo dice Matteo Salvini a Milano. Fischi dalla piazza a papa Francesco.

18-MAG-19 17:08

politica nazionale 7 Europee: Salvini, 'non possiamo aprire porte a Eurabia di cui parlava Fallaci'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Più mi dicono rallenta più vado avanti per difendere il mio Paese e la vita di un intero Continente, un'Europa di cui parlava Benedetto XVI. Hanno negato le radici giudaico-cristiane e chi nega le sue radici non costruisce nessun futuro, altrimenti rischieremmo di aprire le porte a quell'Eurabia di cui parlava Oriana Fallaci, una madre dell'Europa. Non possiamo accogliere il diverso se dimentichiamo chi siamo". Lo ha affermato il segretario della Lega, Matteo Salvini, nel corso del comizio a Milano.

18-MAG-19 17:05

politica nazionale 7 Europee: Salvini, 'estremisti? chi ha guidato Ue in ultimi 20 anni'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Gli estremisti sono quelli che hanno governato l'Europa per venti anni". Lo dice Matteo Salvini alla manifestazione di Milano. "L'Europa è stata tradita dalle elite e dai poteri forti che hanno occupato l'Europa in nome delle finanza del dio denaro e dell'immigrazione senza controllo".

18-MAG-19 17:03

politica nazionale 7 **Europee: Salvini, 'qua c'è l'Europa di san Giovanni Paolo secondo'**

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Qua c'è l'Europa originaria di cui parlava uno dei più grandi uomini della storia dell'umanità: San Giovanni Paolo secondo che nacque il 18 maggio, che parlava di vocazione dell'Europa della solidarietà, dall'Atlantico agli Urali, di nazioni, di popoli, di unità nelle differenze e non parlava della Turchia in Europa. Parlava di orgoglio". Lo ha affermato il segretario della Lega, Matteo Salvini, nel corso del comizio a Milano.

18-MAG-19 17:00

politica nazionale 7 Europee: Salvini, 'qui oggi non fascisti e ultradestra, ma buonsenso'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "In questa piazza non ci sono fascisti, razzisti, fascisti. La differenza è tra chi guarda e parla di futuro e chi invece parla di passato perché non ha un'idea di futuro. Qua non c'è l'ultradestra ma il buonsenso". Lo dice Matteo Salvini alla manifestazione di Milano.

18-MAG-19 17:00

politica nazionale sicilia 7 **Rai: gen. Mori, 'film 'Trattativa'? Finalmente si sentono le due campane'**

Palermo, 18 mag. (AdnKronos) - "Finalmente in una trasmissione si sentono le due campane... Mi auguro solo che il dibattito in studio possa consentire alle due parti di esprimersi compiutamente...". Lo ha detto all'Adnkronos il generale Mario Mori, parlando della decisione di Rai 2 di mandare in onda, in prima serata, il prossimo 13 giugno, il film sulla Trattativa Stato-mafia di Sabina Guzzanti. Dopo il film ci sarà un dibattito in studio con i difensori di Marcello Dell'Utri e dello stesso Mario Mori.

18-MAG-19 16:55

politica nazionale 7 Europee: Salvini, 'oggi giornata eccezionale'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Questa è una giornata eccezionale e vi dico grazie per essere qua a cambiare la storia insieme a noi". Lo ha affermato il segretario della Lega, Matteo Salvini, nel corso del comizio a Milano.

18-MAG-19 16:54

politica nazionale sicilia 7 Rai: Gasparri, 'film 'Trattativa' in prima serata? Ne parleremo in Vigilanza'

Palermo, 18 mag. (AdnKronos) - Il film sulla Trattativa Stato-mafia in prima serata su Rai2? "Immagino che si apra una riflessione, ne parleremo in Vigilanza. Penso che si possa fare una discussione. Decideremo insieme quale atteggiamento assumere". Lo ha detto all'Adnkronos Maurizio Gasparri, senatore di Forza Italia e componente della Commissione Vigilanza Rai, parlando della decisione di Carlo Freccero, direttore di rete, di mandare in onda, il prossimo 13 giugno il film di Sabina Guzzanti.

Alla proiezione la Rai ha deciso di far seguire un talk presentato dall’ex direttore del Tg1, Andrea Montanari, per ripercorrere i tratti più importanti della vicenda. Protagonisti in studio saranno il direttore del Fatto quotidiano, Marco Travaglio, il giornalista Giovanni Bianconi e i difensori di due degli imputati 'eccellenti', Marcello Dell’Utri e Mario Mori, oltre alla stessa regista, Sabina Guzzanti.

"Ho letto la notizia - prosegue Gasparri - Mi sto formando una opinione. Perché è una vicenda molto complessa che ho seguito per anni". E aggiunge: "La vera trattativa l'hanno fatta gli ex presidenti Ciampi e Scalfaro cancellando il 41 bis e su questo non si riesce mai a incentrare la discussione - dice ancora - E' una buona occasione, vedremo di parlarne anche con i colleghi della vigilanza".

18-MAG-19 16:52

politica nazionale 7 Migranti: Meloni, 'trasbordare passeggeri e affondare Sea Watch'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "La Sea Watch pronta a entrare in acque italiane. Trasbordare i passeggeri e poi affondare la nave: questo farebbe un governo che intende difendere i propri confini. O anche stavolta la daremo vinta alle Ong?" Lo scrive su Twitter Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia.

18-MAG-19 16:45

politica nazionale sicilia 7 Scuola: prof sospesa, Fratoianni 'centinaia di lettere di insegnanti impauriti'

Palermo, 18 mag. (AdnKronos) - "Dopo il fattaccio della sospensione della docente di Palermo, continuano ad arrivarmi centinaia di lettere e messaggi di insegnanti, letteralmente schifati e impauriti per quello che è accaduto e che rischia di ripetersi". A scriverlo su Facebook è Nicola Fratoianni de la Sinistra.

"Una categoria che da anni vede messa in discussione professionalità, autorevolezza, capacità, perché le Istituzioni per prime hanno incominciato a minare alle fondamenta la credibilità di una vera e propria vocazione e quindi l’autorevolezza dell’istituzione scuola - prosegue l’esponente della sinistra - Noi siamo con loro. Dai tempi dei disastri della Gelmini e oltre, fino alla Buona Scuola e agli ultimi episodi di questi giorni. Succederà prima o poi che avremo responsabilità dirette di governo e restituiremo alla scuola centralità e dignità, a partire dal corpo docente. Ora si tratta di non fare alcun passo indietro e tenere la schiena diritta davanti a prepotenze e ad ottusità burocratiche".

18-MAG-19 16:34

politica nazionale 7 Migranti: Fratoianni, 'Salvini non è un ministro, è solo un bullo'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Salvini non è un ministro dell’Interno. A lui della sicurezza non frega nulla. È semplicemente un bullo". Lo afferma Nicola Fratoianni de la Sinistra dopo le parole di Salvini contro la Sea Watch 3.

“E come ogni bullo il suo modo di fare e di parlare - prosegue l’esponente della sinistra - è arrogante e violento. Minacciare chi salva le vite da la misura della persona. Dovrebbe solo vergognarsi. Intanto però, qualcuno si assuma la responsabilità di far attraccare SeaWatch3 al più presto in porto”.

18-MAG-19 16:30

cronaca nazionale sicilia 7 Migranti: autorizzato ancoraggio Sea Watch alla fonda di Lampedusa

Palermo, 18 mag. (AdnKronos) - Come apprende l'Adnkronos, è stato autorizzato l'ancoraggio della nave Sea Watch 3 alla fonda di Lampedusa, poco fuori il porto dell'isola. A bordo ci sono 47 migranti.

18-MAG-19 16:25

politica nazionale sicilia 7 Palermo: CasaPound, 'nostri militanti aggrediti, vostro antifascismo non ci fermerà'

Palermo, 18 mag. (AdnKronos) - "Avete danneggiato una macchina. Avete aggredito incappucciati e alle spalle un gruppo di militanti che stavano affiggendo i manifesti nei tabelloni elettorali regolarmente assegnati. Che eroi". A scriverlo su Facebook è il coordinatore siciliano di CasaPound Vittorio Susinno denunciando un'aggressione subita da alcuni militanti la scorsa notte.

"Dopo che certi politici di professione e certa stampa hanno alzato il livello della tensione politica, ecco che i loro cani da guardia prendono coraggio e si organizzano in veri e propri agguati contro il nemico pubblico che sta fuori dal recinto del politicamente corretto: #CasaPound - aggiunge - Veramente a questo vi siete ridotti? Censure e attacchi alle spalle? Magari sperate che il sindaco Orlando vi dia la medaglia. Noi, ancora una volta, tireremo dritto. Il vostro antifascismo mafioso non ci fermerà".

18-MAG-19 16:25

politica nazionale sicilia 7 Scuola: prof sospesa, Libera 'difendere chi fa memoria'

Palermo, 18 mag. (AdnKronos) - "Desideriamo esprimere vicinanza e corresponsabilità a Rosa Maria Dell’Aria, la professoressa palermitana colpita da un provvedimento disciplinare per la presentazione preparata dai suoi alunni in occasione della Giornata della Memoria. Vogliamo ribadire, una volta di più, che la memoria che non si aggancia all'oggi, la memoria incapace di leggere quel che accade qui e ora, è una memoria addomesticata, docile, che va bene a tutti". E' quanto si legge in una nota dell'associazione Libera.

"Il punto - prosegue - è che una memoria con queste caratteristiche non è tale, è solo celebrazione retorica. La memoria, anzi la Memoria, graffia le coscienze, ci mette a disagio perché ci obbliga a fare i conti con le nostre mancanze, i nostri limiti, le nostre prudenze. Non è semplice fare Memoria, non sempre ci si riesce anche quando si è animati dalle migliori intenzioni: abbiamo il dovere, questo sì, di provarci e di difendere tutti quelli che ci provano".

18-MAG-19 16:24

politica nazionale 7 Europee: Bernini, 'votare Fi per interesse Italia'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "A otto giorni dalle elezioni europee cominciano a diradarsi le nebbie di una campagna in cui la maggioranza ha cercato in tutti i modi di occupare anche gli spazi dell’opposizione. Ma a forza di polveroni e di litigi Lega e Cinquestelle stanno arrivando nudi alla meta dimostrando, con un governo ridotto in mille pezzi, l’impossibilità di stare insieme e l’incapacità di guidare il Paese. Per rilanciare l’Italia e farla tornare autorevole in Europa solo noi mettiamo in campo due protagonisti assoluti per autorevolezza ed esperienza, in grado di farsi ascoltare e rispettare: Berlusconi e Tajani. Per cui tutte le strade della ragione, ma soprattutto dell’interesse nazionale, portano a Forza Italia, l’unico voto davvero utile". Lo afferma Anna Maria Bernini, capogruppo di Fi al Senato.

18-MAG-19 16:24

economia nazionale 7 Musumeci: "Grazie a Onorato Armatori per sviluppo vie mare"

Catania, 18 mag. (AdnKronos) - “Devo dire grazie ed esprimo la gioia del governo della Regione siciliana. La famiglia Onorato ha dimostrato perseveranza, coraggio e voglia di costruire e andare avanti. Voi accreditate con questa nave ammiraglia uno degli obiettivi per cui il nostro governo lavora: fare delle vie di mare la scelta prioritaria dei mezzi pesanti nei prossimi anni”. Lo ha detto il presidente della Regione Nello Musumeci a Catania alla cerimonia di inaugurazione della rotta della nave “Maria Grazia Onorato” che copre il percorso Genova- Livorno-Catania-Malta. “Facciamo assieme della Sicilia- ha aggiunto Musumeci- un grande hub capace di intercettare le navi che provengono dal canale di Suez”.

La nuova ammiraglia del gruppo è stata costruita dal cantiere tedesco di Flensburg, è dotata di scrubber di ultima generazione che consentono di abbattere le emissioni di CO2 contenute nei fumi dal 3,5 allo 0,1%. Ha una capacità di carico di 4.076 metri lineari pari a 283 trailers ed è dotata di un innovativo sistema di rampe che consente di accelerare e rendere particolarmente rapide ed efficienti le operazioni di sbarco e imbarco dei semirimorchi.

18-MAG-19 16:04

politica nazionale sicilia 7 Migranti: Faraone (Pd), 'no a depotenziamento centro di Pian del Lago'

Palermo, 18 mag. (AdnKronos) - "Oggi abbiamo visitato il centro governativo polifunzionale per immigrati 'Pian del Lago' di Caltanissetta. Abbiamo incontrato gli operatori, il personale civile e militare e la direzione. La struttura ospita i migranti richiedenti asilo, il centro di prima accoglienza e quello per i rimpatri. I presenti attualmente sono circa 300. E' una struttura grande, importante e gestita da tutti gli attori in campo con grande professionalità". A dirlo è il segretario del Pd Sicilia Davide Faraone.

"Dall’incontro con i lavoratori abbiamo raccolto però alcuni timori per un depotenziamento lento del Centro, frutto di una strategia per la sua chiusura - aggiunge - Crediamo che tutto ciò non debba accadere e su questo presenterò un'interrogazione al ministro dell’Interno. Un'iniziativa non solo per salvaguardare i posti di lavoro degli oltre 100 operatori, ma anche per garantire un luogo dello Stato, gestito dal Viminale e dalla prefettura, che si occupi seriamente del fenomeno dell’immigrazione. Un tema che purtroppo, nonostante la propaganda di Salvini, per l’Europa sarà il problema del futuro".

18-MAG-19 16:03

economia nazionale 7 Nave 'Maria Grazia Onorato' apre via del mare ad autotrasporto

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - Quello della nave "Maria Grazia Onorato" arrivata oggi nel porto di Catania non è un normale viaggio inaugurale. Il suo approdo spalanca, infatti, la porta del mare per centinaia di aziende di autotrasporto, in particolare siciliane, che il monopolio dominante sulla rotta nord-sud aveva costretto a rinunciare all’opzione autostrade del mare condannandole, con danni economici sempre più evidenti, ad attraversare lo Stretto di Messina e a risalire la penisola via terra.

Il messaggio che la nuova nave ro-ro del gruppo Onorato, la più grande e la più green operante in Mediterraneo, è proprio questo: il privilegio delle autostrade del mare e la possibilità di imbarcare mezzi e semirimorchi non riservato a poche aziende che erano partner dei monopolisti. Tutte le imprese di autotrasporto, incluse quelle medie e piccole, dispongono ora di questa opzione, con navi come la "Maria Grazia Onorato" in grado di trasportare più di 4 km di metri lineari di carico su ruota.

Di fronte al successo riscosso nel 2018 con incrementi record del traffico merci proprio sulla Sicilia, ora il Gruppo Onorato, forte dell’appoggio dimostrato tangibilmente anche oggi dalla presenza di tanti autotrasportatori alla festa per il viaggio inaugurale della nave, ha ribadito l’intenzione di continuare a investire su quest’attività con un costante incremento anche nei prossimi mesi nella capacità di stiva offerta sulla rotta Genova-Livorno-Catania-Malta.

Ancora oggi circa 7 milioni di metri lineari di mezzi pesanti ogni anno preferiscono o sono costretti ad affrontare la traversata dello Stretto e quindi la faticosissima risalita della penisola in autostrada.

"Le continue e sempre più convinte manifestazioni di appoggio e di consenso da parte di piccole e medie imprese di autotrasporto non sono solo motivo di grande soddisfazione per il Gruppo Onorato – ha sottolineato il presidente del Gruppo, Vincenzo Onorato - ma specialmente la prova della correttezza e della validità commerciale delle scelte compiute dal nostro Gruppo che ha investito in modo massiccio sulla rottura di posizioni monopolistiche che nel settore delle autostrade del mare e in particolare in Sicilia e a Malta avevano decretato l’emarginazione di centinaia di imprese".

18-MAG-19 16:02

cronaca nazionale sicilia 7 Scuola: in rete oltre 170mila firme per la prof sospesa

Palermo, 18 mag. (AdnKronos) - Non si ferma la mobilitazione per la professoressa Rosa Maria dell'Aria, la docente di Palermo sospesa dall'insegnamento per 15 giorni per non aver vigilato su un video realizzato da alcuni suoi alunni. Dopo le manifestazioni di ieri, la solidarietà corre su internet dove sono già oltre 170 mila le firme raccolte a sostegno della professoressa nelle due petizioni online lanciate dal segretario del Pd Nicola Zingaretti (oltre 46.600) e dal sindacato Usb (circa 123.500).

Un caso che è diventato politico. L'assessore regionale all'Istruzione Roberto Lagalla dinanzi alla disponibilità del ministro Salvini ad incontrare la docente, alla "sincera amarezza" della professoressa e alla "vibrante reazione della comunità educante" ha invitato a "una ulteriore e riflessiva iniziativa, in diversa e più mite direzione, da parte del competente ufficio scolastico provinciale". Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi definisce la sospensione della docente un "fatto di una gravità inaudita" e parla di "clima da regime".

La vicepresidente del Pd Anna Ascani chiede invece le dimissioni del sottosegretario Borgonzoni, mentre il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri considera "una scelta discutibile" fare della docente palermitana "un simbolo e un'eroina". Il decreto sicurezza, aggiunge, "nulla ha a che fare con le leggi razziali o con discriminazioni e chi nelle scuole lascia circolare questa interpretazione viola principi fondamentali della democrazia e della Costituzione e offende la libera e democratica volontà del Parlamento". Intanto la giunta comunale di Palermo sceglie di pubblicare sul sito del Comune il video degli studenti sotto processo.

18-MAG-19 15:59

politica nazionale piemonte 7 Autonomia: Gelmini, 'essenziale per maggiore efficienza'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - “L’autonomia regionale è un passaggio essenziale per combattere davvero gli sprechi, ridurre la spesa improduttiva, aumentare l’efficienza della macchina pubblica e renderla più vicina ai cittadini. E lo è a maggior ragione per le potenzialità del Piemonte, una Regione in cui il centrosinistra ci lascerà un bilancio ingessato e pieno di debiti". Lo ha affermato la capogruppo di Fi alla Camera, Mariastella Gelmini, intervenendo a Torino a una manifestazione a sostegno del candidato alla presidenza della Regione Piemonte, Alberto Cirio, che "bene ha fatto a inserire nel suo programma, come punto centrale e qualificante, la richiesta di maggiori condizioni di autonomia, rispetto alle istanze ‘light’ di Chiamparino".

"Una sinistra che in questa regione si presenta nella sua formazione più estesa ed eterogenea -da Leu a Più Europa- per evitare una sicura sconfitta, non è infatti credibile su questo tema, né su quello della riduzione della pressione fiscale”.

18-MAG-19 15:52

politica nazionale 7 Rom: Delmastro (Fdi), 'Ue non tratti Italia come colonia'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "L’Ue promette di mandare gli ispettori a Roma a tutela dei rom perché secondo loro non ricevono adeguati sostegni per trovare casa. Mandano i caschi blu della solidarietà ai rom? Siamo una colonia? La data del blitz è per il 5 giugno. Voglio dare agli ispettori Ue un consiglio: facciano attenzione ai risultati elettorali di Fratelli d’Italia alle Europee, potrebbe non essere clima per loro". Lo afferma Andrea Delmastro, capogruppo Fdi in commissione Esteri della Camera. "Dopo il 26 maggio -aggiunge- nessuno pensi di trattare impunemente l’Italia come una colonia".

18-MAG-19 15:47

politica nazionale 7 Famiglia: M5S, rispondiamo con fatti a 'se' e 'ma' del Pd

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Quelli del Pd sono veramente dei curiosi figuri. Adesso che sono all'opposizione si ricordano, guarda caso, dei diritti dei lavoratori e delle famiglie che hanno massacrato con le loro leggi, basti vedere i numeri sull'aumento della povertà assoluta". Lo affermano i senatori M5S membri della commissione Lavoro.

"Sono stati 5 anni al governo, hanno avuto la possibilità di fare il salario minimo orario e mettere in campo politiche che migliorassero la vita di papà, mamme e bambini ma a loro -aggiungono gli esponenti Cinquestelle- hanno preferito lobby e banche. Adesso, dopo aver votato contro il reddito di cittadinanza, una misura che sta dando un aiuto concreto a milioni di nuclei in difficoltà, rivendicano la paternità di tutto, perfino del piano che il ministro Di Maio ha messo in campo per le famiglie scritto coinvolgendo il Forum per trovare la migliore soluzione possibile. Un atteggiamento che si commenta da solo. Alla loro propaganda, ai loro 'se' e 'ma' noi rispondiamo con i fatti. Se ne facciano una ragione e votino le nostre proposte".

18-MAG-19 15:21

cronaca nazionale sicilia 7 Palermo: mille chili di pesce sequestrati a Mondello

Palermo, 18 mag. (AdnKronos) - Poco più di una tonnellata di pesce, privo della documentazione relativa alla tracciabilità, è stata rinvenuta e sequestrata dalla polizia durante un controllo ad un furgone in piazza Castelforte, a Mondello (Palermo). La merce, da un valore commerciale di circa 10mila euro, è stata controllata dai sanitari dall'Asp: una parte, quella dichiarata idonea al consumo, è stata devoluta in beneficenza ad alcuni istituti caritatevoli locali, il resto è stato invece distrutto. Sanzioni per circa 10mila euro sono state contestate al guidatore del furgone per sovraccarico del mezzo di trasporto, mancata autorizzazione sanitaria, mancato rispetto delle temperature prescritte per il trasporto del prodotto ittico, assenza dei dispositivi per il controllo delle temperature previsti dalla legge, mancanza della documentazione sulla tracciabilità del pesce e assenza del relativo documento di trasporto.

18-MAG-19 15:17

politica nazionale 7 Scuola: Gasparri, 'professoressa Palermo in Senato con contraddittorio'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - “Io mi oppongo con convinzione all’attuale governo che reputo dannoso per l’Italia. Non condivido il 99% delle cose che questo esecutivo fa ma, come tutti gli altri colleghi di Forza Italia ho votato a favore del decreto sicurezza, che abbiamo giudicato semmai insufficiente per affrontare le emergenze del nostro Paese. Si tratta di un provvedimento che nulla ha a che fare con le leggi razziali o con discriminazioni. Chi nelle scuole, invece, lascia circolare questa interpretazione, viola principi fondamentali della democrazia e della Costituzione e offende la libera e democratica volontà del Parlamento. Fare della professoressa palermitana un simbolo e un’eroina la trovo una scelta discutibile. E se deve venire in Senato, che si esponga ad un contraddittorio, non ad una celebrazione unilaterale. Lo dico pubblicamente e formalmente, anche ai vertici dell’assemblea di Palazzo Madama". Lo chiede il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri.

"Con tutti si può discutere -aggiunge- ma non si possono organizzare comizi unilaterali di chi non ha evitato letture false dell’attività legislativa del Parlamento. Se nessuno deve essere censurato, non deve essere censurato nemmeno chi in Parlamento ha fatto una scelta libera e consapevole. Pertanto, discussioni sì, celebrazioni faziose no, perché sarebbero uno sfregio alla democrazia e una dimostrazione di unilaterale faziosità. Basta demagogia”.

18-MAG-19 15:15

politica nazionale 7 Migranti: Gozi, 'da Saint-Beauzire risposta a Salvini e Le Pen'

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Questo luogo, modello di integrazione positiva, di vera solidarietà e di amministrazione intelligente, è la migliore risposta ai nazionalisti e agli xenofobi di tutta Europa riuniti oggi a Milano con Salvini e Le Pen”. Lo ha affermato Sandro Gozi, candidato della lista Renaissance alle elezioni europee, visitando il paese di Saint-Beauzire, dove l’apertura di un centro di accoglienza per duecento richiedenti asilo ha evitato la chiusura delle scuole e il rischio di perdita di tutti i servizi primari che stavano per essere trasferiti altrove a causa dello spopolamento del piccolo paese dell’Alta Loira.

“Saint-Beauzire -ha aggiunto- è il simbolo dell’Europa che vogliamo costruire, un’Europa capace di darsi una politica di integrazione ambiziosa che coniughi sicurezza e opportunità, contro chi alimenta l’odio, soffia sulle paure della gente e alza muri di filo spinato senza offrire soluzioni concrete a un problema di portata mondiale come il fenomeno migratorio".

18-MAG-19 15:07

politica nazionale 7 **Europee: Zingaretti, 'Di Maio ridicolo, ultradestra già governa con M5S'**

Roma, 18 mag. (AdnKronos) - "Di Maio dice che l’ultradestra danneggia l’Italia. È ridicolo. Basta furbizie. L'ultradestra già governa in Italia, con i voti di Di Maio e dei 5 Stelle. Questo governo deve andarsene a casa e bisogna tornare al voto". Lo scrive Nicola Zingaretti su Fb.

18-MAG-19 14:59

cronaca nazionale sicilia 7 Migranti: Gdf sta raggiungendo Sea watch in viaggio verso Lampedusa

Palermo, 18 mag. (AdnKronos) - Due mezzi della Guardia di Finanza stanno raggiungendo via mare la nave Sea watch 3 che si sta dirigendo verso il porto di Lampedusa infrangendo il divieto di superare le acque territoriali italiane. Le imbarcazioni, come apprende l'Adnkronos, cercheranno di convincere l'imbarcazione della ong a non avvicinarsi a Lampedusa. A seguire l'evolversi della situazione a Lampedusa è anche il Procuratore aggiunto di Agrigento Salvatore Vella che ieri ha interrogato l'armatore e il capo missione della nave Mare Jonio che nei giorni scorsi è sbarcata a Lampedusa.

18-MAG-19 14:58

sport calcio nazionale 7 Agnelli ringrazia Allegri

Torino, 18 mag. - (AdnKronos) - "Oggi sono qui per onorare Max, un allenatore che da solo ha scritto la storia della Juventus". E' quanto ha detto il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, nel corso della conferenza stampa di addio del tecnico Massimiliano Allegri. "Oggi non risponderò a nessuna domanda sull'allenatore della Juventus stagione 2019-20. Un allenatore ci sarà e su questo potrete stare tranquilli". "Max ha messo insieme numeri incredibili, questi sono stati per me 5 anni bellissimi. Affetto, stima, riconoscenza, condivisione, fatica e soprattutto tante vittorie -prosegue il presidente bianconero-. Con Max siamo stati anche vicini di casa, condividendo il bar della colazione e tante cene. Io ho visto i suoi figli crescere e lui i miei". "Tornando alla parte sportiva -aggiunge Agnelli-, la cavalcata fino a Berlino, l'anno successivo 15 vittorie consecutive tra ottobre e febbraio, il testa a testa col Napoli l'anno scorso e quest'anno il successo in anticipo, un percorso fantastico di cui la cosa che mi rende più orgoglioso è quella di aver trovato un amico sincero con cui potermi confidare su tanti argomenti". "Era il momento giusto per chiudere un periodo straordinario anche se è stato difficile da capire". "Quando pensavo tra me e me dopo la sconfitta con l'Ajax di andare avanti con Max era un pensiero sincero -aggiunge Agnelli-. Poi sono seguite riflessioni che dimostrano la capacità di analisi di un gruppo per arrivare alla decisione". "In questo momento non nascondo che ci sia un po' di tristezza e commozione" ha concluso consegnando una maglia con il numero 5 ad Allegri con scritto 'History Alone'.

18-MAG-19 14:53

cronaca nazionale sicilia 7 Aeroporti: freeze mob per Trapani Birgi

Palermo, 18 mag. (AdnKronos) - Freeze Mob questa mattina all'aeroporto Vincenzo Florio di Trapani Birdi per "sollecitare agli organi competenti delle soluzioni finalizzate alla rinascita della stazione aeroportuale trapanese". La manifestazione è stata promossa dai presidenti dei Consigli comunali della provincia di Trapani e ha visto la presenza anche di tanti sindaci, assessori e consiglieri comunali.

"Abbiamo voluto dar vita a questa iniziativa perché l'aeroporto di Birgi deve rinascere e deve farlo presto - sottolinea Enzo Sturiano, presidente del consiglio comunale di Marsala - Ne va dell'economia dell'intero territorio. Noi presidenti dei consigli comunali della provincia stiamo elaborando una piattaforma che presto porteremo all'attenzione di tutti". "Come amministrazione comunale desideriamo essere al fianco di quanti hanno a cuore il rilancio dell'aeroporto - ha aggiunto l'assessore al Turismo Andrea Baiata, presente in rappresentanza del sindaco di Marsala Alberto Di Girolamo - Stiamo facendo tutto il possibile e speriamo davvero che l'aereostazione trapanese presto possa ritornare ai fasti di un tempo".

18-MAG-19 14:43

economia nazionale 7 Tamburi (Enel): "Giro d'Italia è territorio e passione"

L'Aquila, 17 mag. (AdnKronos) - Enel e Giro d'Italia, una storia fatta di vicinanza al territorio, passione e attenzione all'ambiente. E L'Aquila, che ha ospitato l'arrivo della settima tappa del Giro d'Italia, vinta dallo spagnolo Pello Bilbao (Astana Team), è stato l'occasione per ribadire questo legame che ormai dura da 4 anni in una città che dieci anni dopo il devastante terremoto del 2009 cerca di rinascere.

"Abbiamo sposato la maglia rosa in questi ultimi anni. Abbiamo rinnovato il nostro contratto", spiega all'AdnKronos Carlo Tamburi, il direttore Italia del gruppo Enel. "Il giro d'Italia - spiega - è territorio, ambiente, passione, vicinanza della gente. Noi vogliamo portare chiaramente un servizio primario e una grande tecnologia ma anche una vicinanza a tutte le persone che quando passa il giro d'Italia sono in festa. Ci fa piacere condividere con loro questo momento", sottolinea Tamburi.

E la tappa dell'Aquila è per l'Enel l'occasione per ribadire anche la vicinanza del gruppo ad una città colpita dal terremoto del 2009 ma che vuole rinascere. "Credo che l'organizzazione del giro - sottolinea Tamburi - abbia voluto dare una testimonianza di vicinanza forte e quindi sono venuto a testimoniare proprio qui personalmente la necessità che tutto il paese si stringa e contribuisca al recupero definitivo di questa città che è una città ricchissima di storia, di cultura, di valori, di prospettive e che è stata flagellata" dal terremoto. "La nostra presenza e quella del giro è un messaggio agli aquilani, a tutti quelli che lavorano ad una L'Aquila che torni rapidamente ad essere lo splendore di sempre".

L'Enel guarda al territorio e alla sostenibilità. "Il tema della sostenibilità è un valore fondante di tutto quello che noi facciamo. E' un'opportunità. Gli impegni nella sostenibilità sono investimenti per futuro non rappresentano dei costi", sottolinea ancora Tamburi ricordando le parole dell'ad di Enel, Francesco Starace che in occasione dell'Assemblea degli azionisti del gruppo ha evidenziato che il tema della sostenibilità "non rappresenta un costo". "E' una visione superata" quella di pensare alla sostenibilità come un costo, ha spiegato Starace: "La sostenibilità è qualcosa di positivo. Tanto più siamo sostenibili tanto più il gruppo è redditizio".

Enel in quanto partner del Giro d'Italia segue costantemente la gara e i 3.518,5 chilometri che i corridori quest'anno dovranno percorrere. A conferma della sintonia con i valori del Giro (energia, sostenibilità, bellezza, innovazione) e dell'attenzione al territorio il gruppo organizza al centro del villaggio, la Piazza Enel, uno spazio pubblico progettato per coinvolgere e accogliere tutti coloro che partecipano all’evento.

In quella Piazza tutto si trasforma in un piccolo mondo parallelo in cui spazi, contenuti, relazioni con il pubblico sono disegnati per essere stimolanti, aperti e accogliere tutti. Un momento di socializzazione che trasforma un spazio urbano in un centro vivo, creativo dove lasciar spazio per interagire.

Un ruolo importante hanno anche i canali sociali di Enel Energia. Un ruolo centrale, però, sarà riservato a Facebook, Instagram e Twitter. Sulla pagina Facebook di Enel Energia vengono infatti raccontate le tappe della vita. Sei donne e quattro uomini racconteranno la propria storia, ci parleranno delle loro “partenze”, “cadute”, “traguardi raggiunti”... Eroi della porta accanto che condivideranno le tappe salienti della propria vita. Proprio come il Giro d’Italia: si cambia, si cresce, si affrontano nuove responsabilità, nuovi ruoli, si vince e si fallisce di continuo. La partenza, la salita, lo scatto, la caduta, la vittoria sono tappe in cui tutti ci riconosciamo.

18-MAG-19 14:40

sport nazionale 7 Tamburi (Enel): "Giro d'Italia è territorio e passione"

L'Aquila, 17 mag. (AdnKronos) - Enel e Giro d'Italia, una storia fatta di vicinanza al territorio, passione e attenzione all'ambiente. E L'Aquila, che ha ospitato l'arrivo della settima tappa del Giro d'Italia, vinta dallo spagnolo Pello Bilbao (Astana Team), è stato l'occasione per ribadire questo legame che ormai dura da 4 anni in una città che dieci anni dopo il devastante terremoto del 2009 cerca di rinascere.

"Abbiamo sposato la maglia rosa in questi ultimi anni. Abbiamo rinnovato il nostro contratto", spiega all'AdnKronos Carlo Tamburi, il direttore Italia del gruppo Enel. "Il giro d'Italia - spiega - è territorio, ambiente, passione, vicinanza della gente. Noi vogliamo portare chiaramente un servizio primario e una grande tecnologia ma anche una vicinanza a tutte le persone che quando passa il giro d'Italia sono in festa. Ci fa piacere condividere con loro questo momento", sottolinea Tamburi.

E la tappa dell'Aquila è per l'Enel l'occasione per ribadire anche la vicinanza del gruppo ad una città colpita dal terremoto del 2009 ma che vuole rinascere. "Credo che l'organizzazione del giro - sottolinea Tamburi - abbia voluto dare una testimonianza di vicinanza forte e quindi sono venuto a testimoniare proprio qui personalmente la necessità che tutto il paese si stringa e contribuisca al recupero definitivo di questa città che è una città ricchissima di storia, di cultura, di valori, di prospettive e che è stata flagellata" dal terremoto. "La nostra presenza e quella del giro è un messaggio agli aquilani, a tutti quelli che lavorano ad una L'Aquila che torni rapidamente ad essere lo splendore di sempre".

L'Enel guarda al territorio e alla sostenibilità. "Il tema della sostenibilità è un valore fondante di tutto quello che noi facciamo. E' un'opportunità. Gli impegni nella sostenibilità sono investimenti per futuro non rappresentano dei costi", sottolinea ancora Tamburi ricordando le parole dell'ad di Enel, Francesco Starace che in occasione dell'Assemblea degli azionisti del gruppo ha evidenziato che il tema della sostenibilità "non rappresenta un costo". "E' una visione superata" quella di pensare alla sostenibilità come un costo, ha spiegato Starace: "La sostenibilità è qualcosa di positivo. Tanto più siamo sostenibili tanto più il gruppo è redditizio".

Enel in quanto partner del Giro d'Italia segue costantemente la gara e i 3.518,5 chilometri che i corridori quest'anno dovranno percorrere. A conferma della sintonia con i valori del Giro (energia, sostenibilità, bellezza, innovazione) e dell'attenzione al territorio il gruppo organizza al centro del villaggio, la Piazza Enel, uno spazio pubblico progettato per coinvolgere e accogliere tutti coloro che partecipano all’evento.

In quella Piazza tutto si trasforma in un piccolo mondo parallelo in cui spazi, contenuti, relazioni con il pubblico sono disegnati per essere stimolanti, aperti e accogliere tutti. Un momento di socializzazione che trasforma un spazio urbano in un centro vivo, creativo dove lasciar spazio per interagire.

Un ruolo importante hanno anche i canali sociali di Enel Energia. Un ruolo centrale, però, sarà riservato a Facebook, Instagram e Twitter. Sulla pagina Facebook di Enel Energia vengono infatti raccontate le tappe della vita. Sei donne e quattro uomini racconteranno la propria storia, ci parleranno delle loro “partenze”, “cadute”, “traguardi raggiunti”... Eroi della porta accanto che condivideranno le tappe salienti della propria vita. Proprio come il Giro d’Italia: si cambia, si cresce, si affrontano nuove responsabilità, nuovi ruoli, si vince e si fallisce di continuo. La partenza, la salita, lo scatto, la caduta, la vittoria sono tappe in cui tutti ci riconosciamo.

18-MAG-19 14:39

cronaca nazionale sicilia 7 Lampedusa: sull'isola la corsa di Libera per pace e accoglienza

Palermo, 18 mag. (AdnKronos) - Una corsa per la pace. Una staffetta per ricordare che "l'accoglienza è l'accogliere la vita, le fatiche e le speranze nostre ma anche quelle degli altri". Sono più di 700 i ragazzi delle scuole elementari, medie e superiori che oggi a Lampedusa, insieme al presidente di Libera Luigi Ciotti, hanno corso la staffetta non agonistica organizzata nell'ambito del progetto 'Libera la Natura'.

Una corsa con in mano un testimone dal valore simbolico: un pezzetto di legno che arriva da uno dei tanti barconi arrivati a Lampedusa. Presenti anche alcuni membri dell'equipaggio della Mare Jonio di Mediterranea Saving Humans e i ragazzi di Amunì. "A Lampedusa, una corsa per la pace che vuol dire giustizia, libertà e dignità ed impegno per il cambiamento - ha detto Luigi Ciotti - La più grande riforma da fare del nostro Paese è la riforma delle nostre coscienze per lottare affinché si possa costruire più umanità e dignità per tutti. E per non dimenticare che l'accoglienza è l'accogliere la vita, le fatiche e le speranze nostre ma anche quelle degli altri".

18-MAG-19 14:38

politica nazionale 7 Pd: Renzi in campo, 'partita di ritorno tutta da giocare'/Adnkronos (2)

(AdnKronos) - Una partita di ritorno, dopo le politiche del 4 marzo di un anno fa, che potrebbe non essere lontana. "Dicevano che doveva governare per 30 anni, ma il tempo di Salvini è già agli sgoccioli", incalza Renzi. E se le cose precipitano, l'ex-premier è d'accordo con Nicola Zingaretti per il voto subito. "Non esiste un piano B per il governo", dice ai giornalisti e conferma di "essere orgoglioso" di non aver fatto l'accordo con i 5 Stelle. "Lo rivendico con forza".

E ora la ruota sta già girando. "Il palloncino populista si sta sgonfiando. Di Maio dice che non voterà mai una manovra che aumenta debito. Tranquillo Giggino, lo hai già fatto... Lui gioca a fare il leader serio e istituzionale ma cambia idea continuamente. Anzi non ha idee, le prende in prestito e le cambia continuamente". E con Salvini, dice, sono "finti litigi per prendere più voti possibile ma hanno la stessa cultura dell'odio a legarli".

Un "odio ingegnerizzato". Quello della 'Bestia' di Luca Morisi, innanzitutto. "Parte dei 49 milioni sono stati usati per creare" quel sistema che "è la più scandalosa macchina di propaganda sui social". E non solo. "Come mai Salvini ha tanti like? Perché se li compra. Spende fino a 50mila euro". Renzi su questo fa autocritica: "Colpa mia non aver colto la questione delle fake news. Mi sentivo all'avanguardia, ma non ho visto quel che stavo accadendo. Hanno distrutto la vita delle persone sui social". Per questo l'ex-premier torna a chiedere una commissione d'inchiesta sulle fake news e rilancia l'evento a giugno dei Comitati Ritorno al Futuro. "Cercheremo di coinvolgere anche Carole Cadwalladr", la giornalista britannica che ha pubblicato l'inchiesta su Cambridge Analytica. In attesa della partita di ritorno.

18-MAG-19 14:36


politica nazionale 7 Pd: Renzi in campo, 'partita di ritorno tutta da giocare'/Adnkronos

Roma, 18 mag. (AdnKronos) (di Mara Montanari) - "Dopo la partita di andata, c'è sempre una gara di ritorno. La partita è aperta. Alla faccia di chi pensa che il nostro tempo sia finito". Matteo Renzi parla di europee all'evento organizzato dai Millennials a Roma. Ma forse non solo di questo. "Occhio a dare per scontate le cose. La fase che stiamo vivendo mi ricorda molto le ultime semifinali di Champions League: vedi la partita di andata e dici 'è fatta'. Valeva per la partita del Barcellona come per quella dell'Ajax e invece avete visto com'è finita...".

In prima fila c'è la 'sua' candidata, la renziana della prima ora Simona Bonafè, capolista al Centro. Ci sono i turborenziani Anna Ascani e Luciano Nobili nella sala calda e affollata dalle parti di villa Torlonia. Il portavoce dei tempi di palazzo Chigi, Filippo Sensi, e il candidato alle europee Nicola Danti. Renzi, di ritorno da una conferenza all'estero, ha voluto fare qui la prima delle iniziative elettorali nell'ultima settimana prima del voto. Lunedì sera a Milano ci sarà un evento con Carlo Calenda e forse un'altra iniziativa sempre nel capoluogo lombardo venerdì prossimo, proprio in chiusura della campagna.

Un contributo, insomma."C'è chi pensa che in questa fase io sia arrabbiato, nervoso. E' invece questa è una fase in cui ho il tempo per imparare". Certo, dice Renzi, "non ci dimentichiamo di quello che ci hanno fatto. Siamo stati insultati, sparati alle spalle. Hanno creato le condizioni per mandare al governo questi scappati di casa. Ma noi come rispondiamo? Con la lealtà. Perché noi abbiamo voglia di futuro e -insiste l'ex-premier- c'è ancora da giocare la partita di ritorno".

18-MAG-19 14:36

economia sindacato nazionale sicilia 7 Siracusa: prefetto vieta blocchi al polo industriale, Cgil 'attacco a libertà lavoratori' (2)

(AdnKronos) - Comportamenti che, si legge nell'ordinanza, "contrastano la libertà di svolgimento dell’attività lavorativa da parte dei dipendenti degli stabilimenti del polo petrolchimico nonché il diritto alla libertà d’impresa” e "assumono ulteriori profili di criticità per l’ordine e la sicurezza pubblica anche in considerazione della stagione estiva e del notevole flusso turistico in provincia".

"E' evidente che si respira aria di limitazione delle libertà democratiche o perlomeno di tentativi in questa direzione che ovviamente saranno contrastati dalla società democratica" aggiunge Pagliaro. "Il caso di Siracusa e quello della docente palermitana - conclude - sono due episodi gravissimi, dallo spiccato sapore intimidatorio. Noi siamo con i lavoratori che legittimamente protestano nel rispetto delle leggi vigenti e siamo con la professoressa Dell’Aria che si è fatta solo garante della libertà di opinione e che è rimasta vittima di un clima di repressione che si spinge fino alla contestazione delle legittime opinioni e di chi ne garantisce l’esercizio".

18-MAG-19 14:27

economia sindacato nazionale sicilia 7 Siracusa: prefetto vieta blocchi al polo industriale, Cgil 'attacco a libertà lavoratori'

Palermo, 18 mag. (AdnKronos) - "L’ordinanza del prefetto di Siracusa che vieta gli assembramenti di persone negli spiazzali antistanti gli impianti petrolchimici dei comuni di Siracusa e Priolo è un chiaro attacco alla libertà dei lavoratori, garantita dalla Costituzione, di manifestare. Unitariamente stiamo valutando la possibilità di ricorrere contro il provvedimento". Così il segretario generale della Cgil Sicilia Michele Pagliaro commenta il provvedimento emanato il 9 maggio dal prefetto Luigi Pizzi.

"Una coscienza democratica - sottolinea Pagliaro - si fonda sul diritto di opinione e di critica, un paese democratico si fonda sulla possibilità di esercitare il dissenso e di protestare per i propri diritti e per il miglioramento delle proprie condizioni. E’ evidente che rischiamo derive autoritarie che possono solo fare arretrare l’Italia". Un provvedimento, quello del prefetto, emanato dopo che, nei giorni scorsi, una serie di manifestazioni di protesta dinanzi gli stabilimenti del polo industriale avevano creato difficoltà sia ai dipendenti che ai mezzi pesanti che dovevano accedere per i rifornimenti, con ripercussioni anche sul traffico veicolare e sulle forniture di carburante a porti e aeroporti della Sicilia orientale.

18-MAG-19 14:27

cronaca nazionale sicilia 7 Migratni: Sea watch, 'persone rimaste a bordo pensano al suicidio'

Palermo, 18 mag. (AdnKronos) - Alcune delle 47 persone rimaste a bordo della nave Sea watch, a 15 miglia da Lampedusa, dopo l'evacuazione sanitaria di 18 migranti, tra cui bambini piccoli, hanno inacciato il suicidio. A denunciarlo è il medico di bordo, Carolin, come annuncia l'ong su Twitter. "Siamo molto preoccupati perché alcune delle persone rimaste a bordo di #SeaWatch parlano di suicidio", si legge. Il medico parla di "una condizione psicologica negativa: si sentono privi di valore, come se a nessuno importasse di loro. Una situazione che, assieme al mal di mare e all'assenza di speranza e prospettive sta rendendo le persone davvero vulnerabili". "Alcuni di loro dicono di voler autoinfliggere delle ferite o addirittura suicidarsi - denuncia ancora il medico - pur di far finire questa situazione. Dal punto di vista medico la situazione non e' affatto buona, stiamo mantenendo un equilibrio molto fragile e precario in questo momento".

18-MAG-19 14:08

politica nazionale sicilia 7 Scuola: prof sospesa, Ascani (Pd) 'Borgonzoni deve dimettersi'

Palermo, 18 mag. (AdnKronos) - "Sul caso della professoressa di Palermo ingiustamente sospesa e punita, la sottosegretaria Borgonzoni deve rassegnare immediatamente le dimissioni". Lo scrive su Facebook la vicepresidente del Pd Anna Ascani, capogruppo dem in commissione Cultura alla Camera.

"Cosa intendeva quando, a gennaio, scriveva su Facebook di aver 'avvertito chi di dovere' in merito a questa vicenda, addirittura augurandosi l’interdizione a vita dall’insegnamento? - aggiunge - Il ministro Bussetti ha dichiarato che non sapeva nulla fino all’altro giorno, tanto è vero che ha chiesto approfondimenti e ha specificato che la decisione di sospendere l’insegnante è stata presa autonomamente dall’ufficio scolastico provinciale di Palermo. Quindi a gennaio la sottosegretaria Borgonzoni chi ha avvertito? Ha abusato del suo ruolo politico e istituzionale per fare pressione su un’articolazione territoriale dello Stato? Il governo deve chiarire, ma la sottosegretaria deve dimettersi".

18-MAG-19 13:44

cronaca nazionale sicilia 7 Lampedusa: striscione 'per un Mediterraneo di p