Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

lunedì 23, maggio 2022

Torna in su

Cima

Incidenti stradali, aumentano i mortali sulle strade dell’Unione europea

Incidenti stradali, aumentano i mortali sulle strade dell’Unione europea

| il 28, mar 2022

Nell’Europa del dopo Covid tornano a salire i decessi causati da incidenti stradali nel 2021: +5% rispetto al 2020. La Commissione europea ha pubblicato i dati 2021 sui decessi stradali nei 27 Stati membri dell’Ue nel 2021. Lo scorso anno sono rimaste uccise in incidenti stradali 19.800 persone: con un aumento del 5% rispetto al 2020, e una riduzione del 13% rispetto al 2019, l’ultimo anno prima della pandemia.

«Il Covid-19 ha cambiato per sempre alcune pratiche di lavoro e ciò potrebbe aver portato a un bonus una tantum per la sicurezza stradale, poiché alcune persone continuano a lavorare da casa e viaggiano meno. Tuttavia, i decessi stanno tornando a salire e continueranno a farlo senza continui sforzi per rendere le nostre strade più sicure», commenta queste cifre Antonio Avenoso, direttore esecutivo dell’European Transport Safety Council (ETSC).

«Il nostro ultimo report – prosegue Avenoso – ha mostrato grandi differenze tra i paesi dell’Ue sull’applicazione della velocità. La Svezia ha 100 volte più autovelox per milione di abitanti rispetto alla Repubblica Ceca. Senza un’applicazione altamente visibile e regolare, alcuni conducenti continueranno ad accelerare impunemente e devasteranno vite. Nelle aree urbane, più paesi e città dovrebbero seguire l’esempio di Bruxelles e Parigi e passare a un limite predefinito di 30 km/h che porterà a città più calme, più tranquille, più sicure e meno inquinate che incoraggeranno le persone a muoversi in aree più sane».

(Foto: Unsplash)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...