Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

martedì 7, luglio 2020

Torna in su

Cima

Nessun commento

La linea da tracciare tra didattica e educazione

La linea da tracciare tra didattica e educazione

| il 28, giu 2020

I Ministri dell’istruzione europei si sono scambiati opinioni sulle lezioni apprese dalla crisi del Covid-19 come base per le future decisioni. I partecipanti sono stati invitati a discutere delle possibili innovazioni nell’istruzione e nella formazione, con un occhio al prossimo anno scolastico. Molti Ministri hanno sottolineato che l’apprendimento a distanza non potrà mai sostituire l’esperienza dell’insegnamento e dell’apprendimento interattivo. È possibile visualizzare il video ed il rapporto al seguente link:

https://www.consilium.europa.eu/it/meetings/eycs/2020/06/23/?utm_source=dsms-auto&utm_medium=email&utm_campaign=Video+conference+of+ministers+of+education

EFA ed Unasca si trovano pienamente d’accordo con i punti di vista espressi nell’arco dei lavori interministeriali, sostenendo già da tempo la necessità di tracciare una linea tra la didattica e l’educazione. «Per una formazione alla guida responsabile bisogna passare attraverso un percorso, sia teorico che pratico, certificato dalla presenza e dalla partecipazione degli allievi durante le sessioni di apprendimento. Studiare le regole serve a ben poco se non se ne comprende il motivo e non se ne condividono i valori. Le matrici formative che presenteremo nei prossimi mesi vanno in questa direzione», afferma Manuel Picardi, Segretario Generale di EFA.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...