Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

mercoledì 28, settembre 2022

Torna in su

Cima

Nessun commento

A Bormio piccoli automobilisti crescono

A Bormio piccoli automobilisti crescono

| il 19, nov 2014

Un corso di scuola guida interattiva andato in scena nella palestra dello Strapizza di Sernio, a Bormio.

La curiosa iniziativa nata dal pensiero congiunto dell’associazione di professionisti MusicArte e della scuola guida di Nicoletta Peccedi di Bormio, unitamente al Pentagono 2.0 e allo StraPizza ha voluto rendere ludico un percorso formativo sulla tutela e la sicurezza della strada rivolto ai bambini dai 3 ai 12 anni.

Un corso aperto a bambini, accompagnati dai genitori, ma anche alle scuole dell’infanzia. Su strade appositamente studiate per macchinine elettriche sono stati posizionati cartelli segnaletici, semafori, stop, rotonde, aree di traffico, parcheggi e strisce pedonali sui cui transitava la mascotte di Whinnie The Pooh che doveva avere obbligatoriamente la precedenza, come affermato dal piccolo vigile urbano appositamente istruito.

Le lezioni di teoria sono state svolte con professionalità servendosi di concetti semplici e parole appropriate per l’età degli utenti che al termine del percorso didattico hanno ottenuto una patente di guida colorata e personalizzata. «Le giornate promosse con strumenti informatici hanno visto la partecipazione di 80 bambini cui è seguito un corso aperto a ragazzi diversamente abili e alle scuole dell’infanzia di Valdisotto e Sernio – spiegano gli organizzatori di MusicArte di Bormio -. L’esperienza con fini educativi è piaciuta molto ai partecipanti e il gruppo organizzativo è ancora a disposizione per chiunque volesse promuovere tale iniziativa nel proprio comune. Nella palestra di Sernio i piccoli automobilisti, sotto lo sguardo attento dei genitori, hanno eseguito il percorso a bordo di macchine elettriche. «È stato veramente un bel pomeriggio – spiegano Sara Pedrana e il marito Damiano Colturi, gestori dello Strapizza e della palestra di Sernio -. Bambini e genitori si sono divertiti ma hanno anche ascoltato le regole della strada. Un’iniziativa riuscita che vorremmo riproporre in futuro».


«È stato veramente un bel pomeriggio. Bambini e genitori si sono divertiti ma hanno anche ascoltato le regole della strada. Un’iniziativa riuscita che vorremmo riproporre in futuro»

Dopo le prove aperte a tutti, il giorno successivo la palestra di Sernio ha ospitato le maestre e i bambini del secondo e terzo livello della scuola dell’infanzia Coccinella di Sernio che hanno partecipato al progetto «Amica Sicurezza» . Anche i bambini dell’asilo, al termine delle prove, hanno ricevuto una mini patente personalizzata. «L’esperienza è stata entusiasmante e avrà sicuramente una ricaduta sulle prossime attività didattiche che si svolgeranno alla scuola dell’infanzia», sottolineano le maestre.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...